IBM: mappa dettagliata del contagio da coronavirus

IBM, attraverso The Weather Channel, pubblica una mappa geograficamente molto dettagliata (per gli USA) per monitorare la diffusione di COVID-19.
IBM, attraverso The Weather Channel, pubblica una mappa geograficamente molto dettagliata (per gli USA) per monitorare la diffusione di COVID-19.

Offrire alla popolazione l’accesso a informazioni provenienti da fonti ufficiali, affidabili e autorevoli può rivelarsi un’arma di importanza fondamentale nella lotta al coronavirus. Fra le tante iniziative messe in campo con questa finalità segnaliamo oggi quella di IBM che attraverso la controllata The Weather Company ha integrato in The Weather Channel una mappa dettagliata del contagio.

Il contagio da coronavirus nella mappa di IBM

Negli Stati Uniti mostra numeri relativi alle singole contee, mentre in questo momento per il resto del mondo le cifre riportate sono quelle riferite agli interi paesi. Per capire il motivo per cui iniziative di questo tipo possono rivelarsi determinanti è sufficiente citare che l’applicazione mobile per Android e iOS di The Weather Channel è utilizzata attivamente ogni mese da oltre 45 milioni di persone negli USA, una fetta importante della popolazione: offrire loro indicazioni utili e cifre aggiornate non può che avere un impatto positivo nel contrastare la disinformazione che purtroppo circonda anche il fenomeno COVID-19.

Coronavirus: la mappa dettagliata di IBM per monitorare il contagio negli Stati Uniti

I dati riportati nella mappa sono elaborati da Watson. Restando in tema di supercomputer, IBM ha annunciato nei giorni scorsi il coordinamento di un gruppo nato proprio con l’obiettivo di riunire la potenza dei calcolatori più avanzati al mondo ponendoli nelle mani della ricerca scientifica sul coronavirus: il COVID-19 High Performance Computing Consortium mette a disposizione 330 petaFLOPS per l’elaborazione di modelli legati alla definizione di terapie sperimentali o per trovare finalmente un vaccino in grado di debellare la piaga.

Fonte: IBM
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti