IDE: algoritmi IA per l'assicurazione auto

GFT Italia, IBM e Quattroruote Professional annunciano IDE, una tecnologia per la valutazione dei sinistri auto basata su un sistema IA.
GFT Italia, IBM e Quattroruote Professional annunciano IDE, una tecnologia per la valutazione dei sinistri auto basata su un sistema IA.

Combattere il rischio di frodi ottimizzando al tempo stesso costi e procedure: sono questi gli obiettivi di Intelligent Damage Evaluation, soluzione destinata alle compagnie operanti nel settore delle assicurazioni auto che si occupa di effettuare la valutazione dei sinistri facendo leva sulle potenzialità dell’intelligenza artificiale. L’iniziativa nasce dalla sinergia tra GFT Italia, IBM e Quattroruote Professional.

Intelligent Damage Evaluation: valutazione sinistri con l’IA

Dal punto di vista tecnico, IDE impiega il sistema Watson di IBM e più in particolare gli algoritmi di Object Detection per identificare in maniera autonoma le parti delle vetture danneggiate presenti nelle immagini scattate dagli utenti con un semplice smartphone, così da effettuare immediatamente una stima dei danni riportati. L’informazione viene poi incrociata con la banca dati messa a disposizione da Quattroruote Professional che include le valutazioni aggiornate dei ricambi e le tempistiche necessarie per gli interventi di riparazione. Infine, GFT Italia mette a disposizione le proprie competenze di system integration con un servizio che si occupa di inviare il preventivo calcolato, sia al cliente sia alla compagnia assicurativa.

Insomma, un approccio inedito a un processo che solitamente richiede parecchio tempo, potenzialmente in grado di accelerare la gestione delle pratiche e ridurre l’attesa che intercorre tra la denuncia del sinistro e la sua liquidazione. Come scritto in apertura, tra gli obiettivi del progetto c’è anche quello di offrire un nuovo strumento per contrastare il fenomeno delle frodi.

Concludiamo con le parole di Alessandro La Volpe, Vice President di IBM Cloud & Cognitive Software per l’Italia, utili per capire come l’incontro fra IA e cloud sia in grado di favorire l’innovazione in pressoché qualsiasi settore o mercato.

Il cloud si è evoluto in breve tempo da alternativa tecnologia per ridurre i costi dell’IT a piattaforma per la trasformazione aziendale. La fusione di intelligenza artificiale e cloud è sia una fonte di innovazione sia un mezzo per accelerare l’evoluzione del mercato. Questa soluzione sviluppata da GFT e basata sui servizi IBM Watson in cloud è un esempio
di come idee innovative e tecnologie possano aprire nuovi scenari e modelli di business.

Fonte: IBM
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti