Il boom italiano dell'internet banking

Le cifre sono contenute nell'ultimo bollettino della Banca d'Italia. In un anno gli italiani che ricorrono a forme di remote banking si è più che raddoppiato. C'è chi arriva su Web grazie alla propria banca
Le cifre sono contenute nell'ultimo bollettino della Banca d'Italia. In un anno gli italiani che ricorrono a forme di remote banking si è più che raddoppiato. C'è chi arriva su Web grazie alla propria banca


Roma – Per un numero di italiani in veloce crescita è sempre più facile controllare lo stato del proprio conto bancario ed effettuare operazioni dal proprio computer di casa, o via telefono. Lo sostiene il rapporto della Banca d’Italia, contenuto nel suo ultimo bollettino.

Secondo Bankitalia, tra il dicembre del 1999 e il dicembre del 2000, il numero di italiani che utilizza per le finanze personali o per quelle aziendali servizi di banca da remoto è cresciuto di 908.962 unità. Un dato che porta la cifra totale a quota 1.436.460 utenti, molti dei quali legati alle attività di trading online e spinti a conoscere Internet proprio in virtù delle possibilità offerte dal banking online. Di questi, ben 887.952 sono utenti “domestici”, cioè legati alle attività bancarie personali o familiari e non aziendali.

Da segnalare anche l’aumento dei clienti di servizi di phone banking, sempre più popolari in Italia visto che in un anno gli utenti hanno raggiunto quota 2.231.403 unità con una crescita del 34 per cento.

Nella “classifica” stilata da Bankitalia si rileva che il maggior numero di utenti di banking da remoto via Internet si trova in Lombardia (304.954 unità). In fondo alla lista è il Molise con 2.439 utenti di questo genere di servizi.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

29 04 2001
Link copiato negli appunti