Il cellulare della famiglia Porsche

In autunno scenderà in pista un cellulare griffato Porsche Design

Roma – Il marchio Porsche irrompe nel mondo della telefonia mobile con un cellulare esclusivo che, più che essere destinato agli amanti della Giumenta di Stoccarda, è pensato per chi apprezza lo stile Porsche Design .

TG Daily descrive il P’9521 – questa la sigla quantomeno singolare che identifica l’apparecchio – come un telefonino estremamente hi-tech. Lo dimostrano la scocca in alluminio e il display (ptotetto da un vetro zaffiro antigraffio) da 2,2 pollici, che ha risoluzione 320×240 ed è rotante.

Il dispositivo Il nuovo Porsche (realizzato in collaborazione con Sagem ), può vantare un lettore di impronte digitali, touch-sensitive, per l’accesso protetto alle varie funzionalità presenti. Non mancano la fotocamera da 3,2 Megapixel con flash e autofocus, un lettore MP3 e la connettività Bluetooth.
La velocità che il nome Porsche suggerisce sarà affidata, per la connettività “dati”, alla tecnologia EDGE.

Con dimensioni di 91x48x18,4 millimetri, un peso di 140 grammi e un’autonomia dichiarata di 240 ore in standby e 3,5 ore in conversazione, debutterà nel prossimo autunno sul mercato britannico e a Dubai, ad un prezzo davvero da sceicco, circa 1.200 euro. In seguito sarà venduto nei Porsche Design Stores di altri Paesi e, almeno secondo quanto ha dichiarato la stessa azienda, la commercializzazione escluderà i mercati di USA, Giappone e Corea.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • marcel scrive:
    Si sa qualcosa del WiMax?
    Punto Informatico ha più volte informato che, a fine luglio, ci sarebbe stata l'asta per le concessioni del WiMax.Ogni giorno spero di leggere novità (sono particolarmente interessato perché risiedo in una zona non servita dall'ADSL).Ci sono novità?
  • marcel scrive:
    Ore 17,45: Anche Telecom è d'accordo
    L'Ansa è battuto, poco fa, la seguente notizia riferita alla relazione semestrale Telecom:""MILANO - E' solo un'ipotesi ma "non abbiamo mai escluso a priori anche una separazione strutturale della rete e magari una cessione di una quota minoritaria". Lo ha detto l'ad di Telecom Riccardo Ruggiero nel corso di una conference call sulla semestrale.""Cosa dire di più? (mutuata dalla pubblicità di un... amaro)
  • scavo roberto scrive:
    Re: Di che si parla?
    che bel riconoscimento ... telecom italia vergognati ..http://www.tgaserver.net
  • Cr4z33 scrive:
    Traduz. di quello che ha detto Calabrò
    Blablabla politica blablabla tantononcambieràmainulla blablabla telecomfacomeglipareemipagapernonfarenulla blablablaInsomma tante parole e i fatti non ci sono MAI!
    • Vavavumba scrive:
      Re: Traduz. di quello che ha detto Calabrò
      - Scritto da: Cr4z33
      Blablabla politica blablabla
      tantononcambieràmainulla blablabla
      telecomfacomeglipareemipagapernonfarenulla
      blablabla
      Insomma tante parole e i fatti non ci sono MAI! quoto!
      • Matteo Sorba scrive:
        Re: Traduz. di quello che ha detto Calabrò
        e questo è il degno qualunquismo che ci permette di lamentarci della nostra classe politica.Popolazione ignorante e qualunquista convinta che nessuno e niente cambierà mai -
        classe politica arrogante e approfittatrice.Naturale, in nord europa ci pensano un pò di più prima di andare a votare. E sanno almeno chi votano!
        • ba1782 scrive:
          Re: Traduz. di quello che ha detto Calabrò
          destra e sinistra: due facce della stessa medaglia...che ti credi che una politica di destra avrebbe migliorato qualcosa? O magari qualcuno più radicale?Dai, non prendiamoci in giro... hanno entrambi i loro scheletri nell'armadio...È vero che anche noi italiani votanti ce en sbattiamo un po' della politica e ci facciamo anche prendere in giro... Ma sono i politici italiani che hanno tutto un altro pensiero rispetto alle promesse elettorali... E si può risalire di governo in governo, la p2, fino ai primissimi moti rivoluzionari, guidati da gruppi di MASSONI... Mica "spiriti liberi"(o "bigotti" come NOI diciamo) come gli americani...
          • Lilith scrive:
            Re: Traduz. di quello che ha detto Calabrò
            a quanto ne so Benjamin Franklin, George Washinghton e compagnia erano tutti massoni.....però la massoneria nei paesi anglosassoni è un po' diversa da quella italiana, tanto per cominciare non è così segreta
          • ba1782 scrive:
            Re: Traduz. di quello che ha detto Calabrò
            Già, infatti la "piramide occhiuta" sta su tutte le banconote! ^^
        • Pinco Pallino scrive:
          Re: Traduz. di quello che ha detto Calabrò
          Ma non dire fesserie."qualunquismo"?che razza di parola è.Non c'entra un tubo con la questione.Considera che con un post hai generalizzato ad una intera nazione il singolo pensiero e gli dai pure del "qualunquista".
          • Matteo Sorba scrive:
            Re: Traduz. di quello che ha detto Calabrò
            - Scritto da: Pinco Pallino
            Ma non dire fesserie.
            "qualunquismo"?
            che razza di parola è.

            Non c'entra un tubo con la questione.
            Considera che con un post hai generalizzato ad
            una intera nazione il singolo pensiero e gli dai
            pure del
            "qualunquista".Non ho parole.Sembra il : "specchio riflesso" dei bambini ai primi giochi.Se sei una persona intelligente sai come si comportano gli italiani alle urne. Non è un dato qualunquista cazzo, sono numeri.La rapporti all'europa e vedi come noi abbiamo votato sulla costituzione europea e come hanno fatto negli altri paesi.L'italia ad oggi non esiste se non come repubblica delle banane. Parliamo piuttosto di Regioni allora lì non si generalizza più.Come fai a dire che non c'entra?Come cazzo fai???!?!Ma tu di che ti lamenti allora? Ma sai di che stiamo parlando?
        • DuDe scrive:
          Re: Traduz. di quello che ha detto Calabrò
          - Scritto da: Matteo Sorba
          e questo è il degno qualunquismo che ci permette
          di lamentarci della nostra classe
          politica.
          Popolazione ignorante e qualunquista convinta che
          nessuno e niente cambierà mai -
          classe politica
          arrogante e
          approfittatrice.

          Naturale, in nord europa ci pensano un pò di più
          prima di andare a votare. E sanno almeno chi
          votano!Da un paese che osanna i furbi e i maneggioni, e sberleffa gli onesti cosa puoi aspettarti?
    • rehrtsh scrive:
      Re: Traduz. di quello che ha detto Calabrò

      Blablabla politica blablablaE soprattutto il blablabla dell' autorithy costa al contribuente svariati milioni di euro all'anno... mantenere il baraccone costa...
  • pinco scrive:
    Concorrenza = investimenti
    La concorrenza si fa investendo denaro, ecco cosa manca in italia. Gente interessata a investire per creare una reale concorrenza.Telecom ha avuto vita facile perché i concorrenti sono dei pezzenti che si accontentano di fare la cresta sulle linee telecom di 2 a cliente.Meglio 2 a cliente invesetndo zero che investire centiniai di milioni di euro e rischiare.
    • jfk scrive:
      Re: Concorrenza = investimenti
      - Scritto da: pinco
      La concorrenza si fa investendo denaro, ecco cosa
      manca in italia. Gente interessata a investire
      per creare una reale
      concorrenza.

      Telecom ha avuto vita facile perché i concorrenti
      sono dei pezzenti che si accontentano di fare la
      cresta sulle linee telecom di 2 a
      cliente.

      Meglio 2 a cliente invesetndo zero che
      investire centiniai di milioni di euro e
      rischiare.Mi permetto di dissentire.Telecoz ha avuto vita facile, perche' e' collusa con i nostri politici.Mi dici tu quale deficinete si mette a rifare tutte le infrastrutture di tasca propria? Non credo onestamente che possa esserci qualcuno cosi' pazzo da spendere tutti quei miliardi di euro, senza andare matematicamente in perdita. Avendo tra l'altro la certezza di non recuperare mai quei soldi. Telecoz, invece, ha gentilmente ereditato le linee (nel passaggio da pubblico a privato), da noi fessi che pagavamo le tasse.
      • anonimo scrive:
        Re: Concorrenza = investimenti
        Fastweb ti dice niente?
        • SF SF scrive:
          Re: Concorrenza = investimenti
          Beh.. fasweb ha la sua rete in poche, pocchissime grandi citta!Non ho mai sito un "paese" coperto da fastweb e non da telecom...ma vedi te...a me fastweb non dice nulla!!! ahahaha
    • DuDe scrive:
      Re: Concorrenza = investimenti
      - Scritto da: pinco
      La concorrenza si fa investendo denaro, ecco cosa
      manca in italia. Gente interessata a investire
      per creare una reale
      concorrenza.

      Telecom ha avuto vita facile perché i concorrenti
      sono dei pezzenti che si accontentano di fare la
      cresta sulle linee telecom di 2 a
      cliente.

      Meglio 2 a cliente invesetndo zero che
      investire centiniai di milioni di euro e
      rischiare.Genio, chi sano di mente spaccherebbe di nuovo l'italia per tirare cavi e compagnia bella? ti rendi conto cosa vorrebbe dire tirare altri cavi per costituire una nuova rete? autorizzazioni che non arrivano, li non puoi muovere manco un mattone perche' c'e' un pezzo di anfora di non si sa quale epoca, ma e' storica non si tocca! salvo sotterrarla e manco metterci una targa per dire qui c'e'.... chi ce li mette i capitali? io se li avessi mai mi sognerei di investire qui in italia con tutti i maneggioni che ci stanno un km di scavo mi costerebbe 10 volte tanto.non sono un imprenditore ma se lo fossi col caspio che investirei in itaglia
  • franz scrive:
    Privatizzte gente
    Prima privatizzano...poi si accorgono che privatizzare senza controllare e' una ca**ata...complimenti...Adesso tocca all'Alitalia affondare...
    • Marameo Maramao scrive:
      Re: Privatizzte gente
      - Scritto da: franz
      Prima privatizzano...poi si accorgono che
      privatizzare senza controllare e' una
      ca**ata...Guarda che privatizzare non è sbagliato.Soprattutto vedendo i casini della pubblica amministrazione.Il guaio non è la privatizzazione in sè, ma il modo di privatizzare.Qui il problema è tutto stato creato anni e anni fa quando al governo stava Prodi (sì, proprio quello che c'è di nuovo al governo...).Detto in due parole il Mr. Prodi ha pensato bene di vendere lo zoccolo duro di Telecom ad alcuni capitani coraggiosi con pochi capitali. Capitani che oggi vengono chiamati "furbetti del quartierino", amici stretti di D'Alema.La privatizzazione ha fatto fiasco, lo Stato ci ha guadagnato poco e questi capitani si sono fatti togliere Telecom da sotto il naso da Colaninno. Tronchetti ha fatto lo stesso con Colaninno e ora...abbiamo di nuovo Prodi e D'Alema al governo. E che dovevano fare questi due? Regalare Telecom agli spagnoli. Davvero un bel colpo.Non dimentichiamo il Piano Rovati fatto da Rovati all'insaputa (ma sarà vero??) di Prodi per rinazionalizzare Telecom Italia, non dimentichiamo la richiesta d'aiuto lanciata da D'Alema a Berlusconi per mantenere Telecom italiana e nemmeno il rifiuto di Prodi che referiva (e di fatto ha preferito) regalare la rete nazionale agli spagnoli di Telefonica... il cui primo atto è stato cacciare Ferrara da La7.
      Adesso tocca all'Alitalia affondare...E ringraziamo i sindacati per questo. Avessero permesso di ridurre il personale, almeno alcuni lavoratori in azienda sarebbero rimasti. Con la liquidazione se ne andranno tutti a casa. Grazie CGIL-CISL-UIL, è proprio vero: se vogliamo arrestare la crescita in Cina, basta mandargli i nostri sindacalisti.
      • thefranz scrive:
        Re: Privatizzte gente
        Il merito della privatizzazione e' stato di D'alema..che disse di non partecipare all'assemblea degli azionisti al Lingotto di Torino privando l'assemblea del numero legale e rendendola di fatto nulla. Il presidente di allora di Telecom Bernabe' lo disse "Qui si comprano l'azienda con i soldi che non hanno" Colaninno &C. Da allora l'azienda in attivo' si accolo' i debiti di Olivetti e Tecnost...A seguire con Tronchetti con i debiti di Pirelli etcc.. Di fatto affossando una delle poche aziende non ancora in mano agli stranieri (vedi WIND, infostrada...etcc) Adesso in mano anche agli spagnoli di Telefonica....Gli imprenditori Italiani prendono i soldi e scappano....
      • marco[n] scrive:
        Re: Privatizzte gente
        poche idee ma ben confuse...
        • Marameo Maramao scrive:
          Re: Privatizzte gente
          - Scritto da: marco[n]
          poche idee ma ben confuse...Non c'è nulla di confuso.Se lo trovi, argomenta. La storia di d'alema, prodi e i capitani coraggiosi è documentata.
      • Arturo di napoli scrive:
        Re: Privatizzte gente
        Quoto tutto! Alitalia compresa...ma si sa che i sindacati non vogliono operai felici perchè se no che ci starebbero a fare i sindacati??
    • aaaaaa bbbbbb scrive:
      Re: Privatizzte gente
      - Scritto da: franz
      Prima privatizzano...poi si accorgono che
      privatizzare senza controllare e' una
      ca**ata...complimenti...

      Adesso tocca all'Alitalia affondare...L'alitalia ce la terremo, visto che tanto vogliamo che gli altri ci mettano i soldi e noi vogliamo contimuare a fare come facevamo prima.I dirigientiche prendono 500.000 euro al mese vogliono rimanere lì, non vogliamop che vrnga tagliao niente e giustamente siamo riusciti a far scappare tutti.I soliti italiotti della domenica. mi vergogno sempre di piu' di essere italiano.Tra qualche anno intanto facciamo il botto
    • Arturo di napoli scrive:
      Re: Privatizzte gente
      Se le Autorità dormono non si può fare molto! Sono 10 anni che Telecom è privatizzata ma detiene ancora la rete seppur con obblighi di servizio universale! L'authority l'ha scoperto ora che Telecom è in posizione dominante ?? (vietato dalle leggi del '90 e da quelle comunitarie sulla concorrenza). Telecom si oppone alle misure dell'autorità? Ma che scoperta! Per questo l'autorità ha poteri sanzionatori, di dismissione e addiriturra di far cessare l'attività per un certo periodo di tempo...e l'autorità cosa fa? ogni 6 mesi dice "Telecom è in posizione dominante" (e nel ramo telecomunicazioni è vietata, non c'è bisogno di abuso) e gli da 10 lire di multina, così siamo a posto per altri 6 mesi!
  • aghost scrive:
    Gli scade il mandato?
    Questi improvvisi risvegli di Calabrò mi fanno sempre pensare che siano messaggi trasversali a qualcuno. L'ultimo risveglio, dopo mesi e mesi di letargìa, è stato nel marzo scorso, quando uscito dallo stato vegetativo Calabrò voleva addirittura togliere lo lo scatto alla risposta ai gestori. Ovviamente da allora non s'e' mossa foglia, e Calabrò è ripiombato in un sonno profondo.Oggi si risveglia, e la prima cosa che ho pensato è che forse gli scade il mandato e bisognava che si facesse vedere e sentire in qualche modo... A quasi dieci anni dalla cosiddetta liberalizzazione, il mercato è fermo, ingessato, anzi cementato, nel monopolio telecom. In tutti questi anni quante volte abbiamo sentito le belle intenzioni dei calabrò di turno?http://aghost.wordpress.com/
    • SF SF scrive:
      Re: Gli scade il mandato?
      Beh.. il ragionamento fila!!!chi sa come mai però da anni associazioni come ADD e altre segnalano le stesso cose e non vengono manco ascoltate come si deve!!!
  • www.federic orocchi.it scrive:
    Prudenza, Giurisprudenza
    Piuttosto che preoccuparsi di una nuova rete, funzionale essenzialmente agli interessi economici di alcuni piuttosto che ai veri bisogni degli italiani, sarebbe meglio riuscire ad avere prima una gestione corretta di quella attuale e riuscire a trattare il cliente con rispetto, che ancora manca.Sulla qualità della televisione, poi, sarebbe proprio meglio tacere. Però sono contento che qui non si sia parlato del digitale terrestre, così non mi arrabbio!
    • azzo dici? scrive:
      Re: Prudenza, Giurisprudenza

      Sulla qualità della televisione, poi, sarebbe
      proprio meglio tacere.Ma che c'entra Sky con Telecom???
      • webwizard scrive:
        Re: Prudenza, Giurisprudenza
        - Scritto da: azzo dici?

        Sulla qualità della televisione, poi, sarebbe

        proprio meglio tacere.
        Ma che c'entra Sky con Telecom???Un esempio ? Contratto Sky-Fastweb con IP-TV (o anche Telecom con AliceTV, se vuoi) . La qualità della banda (Qos)diventa parametro essenziale nella fornitura di servizi in tempo reale (VoIP o IPTV), e la qualità e velocità della banda dipendono PESANTEMENTE dal livello di efficienza dell'ultimo miglio. Che è solo Telecom.Chiaro cosa c'entra ?
  • Gunny35 scrive:
    Quo usque tandem abutere, Calabrò...
    Da quanto si sente parlare della separazione della rete? Bla Bla Bla...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 25 luglio 2007 01.07-----------------------------------------------------------
Chiudi i commenti