Il chip che fa errori risparmia energia

Ricercatori statunitensi provano a ridurre drasticamente il consumo energetico dei processori concedendo loro un certo margine di errore nei calcoli. Il debutto sul mercato atteso a breve

Roma – Si torna a parlare di chip “probabilistico”, il processore realizzato da Krishna Palem per la Rice University che “fa errori” ma guadagna in efficienza energetica e computazionale. L’obiettivo è ridurre drasticamente la quantità di energia necessaria al funzionamento di dispositivi elettronici, e i ricercatori promettono di mettere sul mercato macchine basate sul chip in tempi relativamente brevi.

Nato da una partnership tra quattro università sparse per il mondo (due negli States, una in Svizzera, una a Singapore), il chip probabilistico sacrifica l’esattezza del risultato nei calcoli adottando una serie di tecniche per ridurre il numero di componenti e la necessità che questi funzionino sempre al massimo delle loro capacità.

L’obiettivo è raggiungere un livello di errore “tollerabile”, che permetta di avere risultati accettabili e persino trasparenti all’occhio umano (per esempio nel processing di immagini digitali o nella fruizione di materiale multimediale) aumentando grandemente l’efficienza e riducendo il consumo energetico.

Gli ultimi prototipi realizzati dal team di Palem sono 15 volte più efficienti dei chip tradizionali, con percentuali di errore (massima) tarata sull’8 per cento: in questo caso estremo gli errori cominciano a essere visibili a occhio umano.

In sviluppo da svariati anni, il chip probabilistico della Rice University dovrebbe presto debuttare sul mercato all’interno di prodotti elettronici propriamente detti: le prime applicazioni pratiche della tecnologia dovrebbero essere un nuovo prototipo di impianto acustico e tablet a basso costo realizzati per gli studenti indiani (2013).

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Santino scrive:
    ...
    Perchè non leggete ogni tanto qualche pagina della Bibbia? Vi farebbe proprio bene. O)
    • krane scrive:
      Re: ...
      - Scritto da: Santino
      Perchè non leggete ogni tanto qualche pagina
      della Bibbia ?
      Vi farebbe proprio bene. O)Gia' letta, ma preferisco la fantascienza moderna.
    • panda rossa scrive:
      Re: ...
      - Scritto da: Santino
      Perchè non leggete ogni tanto qualche pagina
      della Bibbia?

      Vi farebbe proprio bene. O)A me piace molto il Matteo 14,13-21
    • Funz scrive:
      Re: ...
      - Scritto da: Santino
      Perchè non leggete ogni tanto qualche pagina
      della Bibbia?

      Vi farebbe proprio bene. O) <i
      Mammona dormiva. E la <b
      Bestia risorta </b
      si diffuse sulla terra e i suoi seguaci divennero legione. E annunciarono i tempi e <b
      sacrificarono </b
      il raccolto nel fuoco, con l' <b
      astuzia delle volpi </b
      . Ed edificarono un nuovo mondo a propria immagine come promesso dalle <b
      sacre scritture </b
      , e <b
      raccontarono </b
      della Bestia ai loro figli. Mammona si svegliò, ed ecco: <b
      null'altro </b
      era se non un discepolo. <b
      dal Libro di Mozilla, 11:9(10ma edizione) </b
      </i
      E' un po' apocrifo :p
  • cris scrive:
    coerenza
    pffffff creano gli occhialini per la realtà aumentata e poi dicono di staccarsi dalla tecnologia?quanto meno ridicolo anche se non posso che approvare.
  • sentinel scrive:
    tutto vero...
    ...io l'ho sperimentato proprio oggi e ne ho tratto i benefici (letto una bella rivista)
  • La SIAE scrive:
    Spegnete la tecnologia
    Spegnete la tecnologia, altrimenti ve la spegniamo noi, capito? :@Parola di SIAE
  • . . . scrive:
    Si ma...
    ... Schmidt dimentica che l'hanno voluta e creata loro questa situazione e ora fanno marcia indietro.Però è strana questa cosa.Prima Brin con le reminiscenze del web che fu, e ora lui con una boccata d'aria fresca... cos'è una crisi si coscienza ?Comunque sia, Brin o Schmidt che sia, un'ora d'aria (a volte anche di più) me la prendo sempre volentieri. 8)
  • fuuuuuuu scrive:
    tradotto
    con g+ non abbiamo ancora fatto le scarpe a fb, proviamo a far disintossicare i facebookari e vedere se poi passano da noi.
    • sentinel scrive:
      Re: tradotto
      - Scritto da: fuuuuuuu
      con g+ non abbiamo ancora fatto le scarpe a fb,
      proviamo a far disintossicare i facebookari e
      vedere se poi passano da
      noi.nooooo, lasciali nel loro recinto dorato... ti pregooooo
  • non fumo non bevo e non dico parolacce scrive:
    io penso che...
    ...in effetti sia giusto stacc
  • pold8 scrive:
    anche io stacco per un'ora...
    quando lascio l'ufficio e torno a casa... il tragitto dura circa un'ora... quindi sto seguendo il consiglio di Schmidt
    • Uno che ne capisce di ste robe scrive:
      Re: anche io stacco per un'ora...
      Io 2, anche all'andata.
    • panda rossa scrive:
      Re: anche io stacco per un'ora...
      - Scritto da: pold8
      quando lascio l'ufficio e torno a casa... il
      tragitto dura circa un'ora... quindi sto seguendo
      il consiglio di
      SchmidtSchmidt non conosce il forum di PI altrimenti si ricrederebbe.Trascorrere un'oretta al giorno sul forum di PI e' molto piu' di uno stacco dalla tecnologia.
      • Supertroll scrive:
        Re: anche io stacco per un'ora...
        - Scritto da: panda rossa
        - Scritto da: pold8

        quando lascio l'ufficio e torno a casa... il

        tragitto dura circa un'ora... quindi sto
        seguendo

        il consiglio di

        Schmidt

        Schmidt non conosce il forum di PI altrimenti si
        ricrederebbe.
        Trascorrere un'oretta al giorno sul forum di PI
        e' molto piu' di uno stacco dalla
        tecnologia.Sorattutto quando si trolla con gente come Ruppolo e Mex. Quasi meglio che un film con Totò!
        • iome scrive:
          Re: anche io stacco per un'ora...
          - Scritto da: Supertroll
          - Scritto da: panda rossa

          - Scritto da: pold8


          quando lascio l'ufficio e torno a casa...
          il


          tragitto dura circa un'ora... quindi sto

          seguendo


          il consiglio di


          Schmidt



          Schmidt non conosce il forum di PI altrimenti si

          ricrederebbe.

          Trascorrere un'oretta al giorno sul forum di PI

          e' molto piu' di uno stacco dalla

          tecnologia.

          Sorattutto quando si trolla con gente come
          Ruppolo e Mex. Quasi meglio che un film con
          Totò!figurateli nella mitica scena del Vigile a Milano, ma adattata a loro: "noio vulalvant savuar l'indirisss del negozio eppol"
          • fuuuuuuu scrive:
            Re: anche io stacco per un'ora...
            - Scritto da: iome
            - Scritto da: Supertroll

            - Scritto da: panda rossa


            - Scritto da: pold8



            quando lascio l'ufficio e torno a casa...

            il



            tragitto dura circa un'ora... quindi sto


            seguendo



            il consiglio di



            Schmidt





            Schmidt non conosce il forum di PI altrimenti
            si


            ricrederebbe.


            Trascorrere un'oretta al giorno sul forum di
            PI


            e' molto piu' di uno stacco dalla


            tecnologia.



            Sorattutto quando si trolla con gente come

            Ruppolo e Mex. Quasi meglio che un film con

            Totò!

            figurateli nella mitica scena del Vigile a
            Milano, ma adattata a loro: "noio vulalvant
            savuar l'indirisss del negozio
            eppol"solo che lo stanno dicendo non a un vigile ma a siri, tramite l'app "cerca apple store", che e' normalmente gratuita, ma nel caso che l'accelerometro dell'iphone rilevi tremori nervosi, si aggiorna automaticamente alla versione premium.
Chiudi i commenti