Il codice di Qtopia è ora GPL

Trolltech ha recentemente pubblicato il codice della propria piattaforma embedded Qtopia, progettata per girare sui dispositivi mobili Linux-based, sotto licenza GPL2. All'orizzonte anche l'interoperabilità con OpenMoko
Trolltech ha recentemente pubblicato il codice della propria piattaforma embedded Qtopia, progettata per girare sui dispositivi mobili Linux-based, sotto licenza GPL2. All'orizzonte anche l'interoperabilità con OpenMoko

Oslo (Norvegia) – Una delle più complete e importanti piattaforme embedded per Linux, Qtopia di Trolltech , è da alcuni giorni disponibile sotto la licenza GPL2. Ciò permetterà agli sviluppatori indipendenti di migliorare, personalizzare ed estendere il codice della suite, come anche di creare lavori derivati.

In passato Trolltech aveva già aperto porzioni di Qtopia, come i componenti di base Core, ma ora il codice rilasciato comprende la quasi totalità del software alla base della sua piattaforma, incluse applicazioni e librerie.

Qtopia può girare su dispositivi Linux-based quali smartphone, PDA, set-top box e apparati medicali . Come KDE si basa sulle librerie Qt di Trolltech, ed è virtualmente in grado di girare al di sopra di qualsiasi sistema operativo embedded basato su Linux, quale ad esempio quello di MontaVista. Oggi si trova a bordo di un certo numero di dispositivi commerciali che vanno dal Motorola Razr V8 fino ad arrivare a diversi navigatori satellitari per auto, ed è il cuore software del Greenphone .

L’ultima release di Qtopia ha introdotto novità molto importanti quali una sandbox per l’esecuzione sicura di codice, un più robusto supporto a WiFi, e l’integrazione con il motore di rendering WebKit .

Originariamente progettato per i PDA, nel 2004 Qtopia è stato rilasciato anche nell’edizione Phone: in entrambi i casi la piattaforma comprende un insieme di API, una serie di applicativi base, un ambiente di sviluppo e un’interfaccia grafica utente. Per certi versi, Qtopia può essere paragonato proprio al suo cugino desktop, KDE, perché aggiunge al sistema operativo nudo e crudo un sistema grafico a finestre e un’infrastruttura software attraverso cui l’utente può interagire col dispositivo, installare e lanciare le applicazioni, gestire le connessioni di rete, archiviare i propri dati, e molto altro ancora.

Di recente Trolltech ha anche annunciato un accordo che porterà Qtopia a girare su OpenMoko , una piattaforma mobile open source basata su Linux. Dalla collaborazione tra i due progetti potrebbe nascere una soluzione mobile open source capace di competere con piattaforme proprietarie come Windows Mobile e Symbian OS.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

20 09 2007
Link copiato negli appunti