Il fotovoltaico affamato di sole

L'Università del Missouri lavora ad un nuovo tipo di pannello fotovoltaico, molto più efficiente, che può arrivare a catturare il 90 per cento dello spettro della luce

Roma – Il Governo italiano è ancora indeciso sulla strada da intraprendere per quanto riguarda le energie alternative, ma nel resto del mondo la ricerca prosegue. I ricercatori dell’ Università del Missouri hanno appena presentato un’evoluzione della tecnologia fotovoltaica che potrebbe riuscire a convertire in energia elettrica molta più “luce solare”.

Gli impianti fotovoltaici attuali restano un ottimo sistema per ricavare energia da fonti rinnovabili, ma lavorano con una bassa efficienza e riescono a catturare soltanto il 20-30 per cento delle radiazioni “visibili” che giungono sulla Terra. Con questa nuova tecnologia, basata su particolari nano-antenne, si arriva invece ad un 90 per cento dello spettro coperto.

Come sottolinea il sito Dailytech , il pannello tratta luce e calore in maniera differente e raccoglie le radiazione solari su una più ampia gamma di frequenze, arrivando ad imprigionare anche quelle del medio infrarosso, che gli attuali pannelli si lasciano sfuggire.

Il comunicato non parla di rendimento e non specifica quanto di questo Sole imprigionato potrà essere effettivamente riutilizzato, ma i ricercatori americani si dichiarano ottimisti e prevedono di realizzare dei prototipi ad un costo relativamente basso, da piazzare sul mercato entro i prossimi cinque anni. Attualmente, il team sta chiedendo finanziamenti al Dipartimento dell’Energia USA e a investitori privati.

Roberto Pulito

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Antonio C. scrive:
    Consiglio su acquisto
    Ciao a tutti,leggendo le vostre discussioni,mi sono invogliato ad acquistar anche io lampade a led. Su internet le ho trovate a buon prezzo sul sito http://offertemania.it , è da poco che sono andato a vivere da solo in un appartamento di 100 mq circa,vorrei un consiglio su quali acquistare tra queste http://offertemania.it/illuminazione-lampade-led-c-211_217.html , voi quale mi consigliate??? non bado a spese quindi va bene qualsiasi modello da voi consigliato.Grazie
  • Giuseppe Pagano scrive:
    lampade led garanzia?
    A Luglio del 2011 ho acquistato ben 20 faretti a led 220 V.Bene dopo appena 3 mesi ben 3 lampade bruciate, contatto il fornitore il quale mi dice di controllare la linea perchè le stesse lampade sono molto sensibili agli sbalzi di tensione. Per sicurezza installo uno stabilizzatore dedicato, dopo appena una settimana plof.. un'altra lampada bruciata.Sono veramente deluso oltre che arrabbiato in quanto mi risulta che non esista alcuna normativa che garantisca la sostituzione gratuita delle lampade entro un termine ragionevole.In pratica non c'è nessuna garanzia ad eccezione di qualche nota marca.Sapete dirmi qualcosa in merito?Grazie
  • Andrea Led scrive:
    nuove lampade a led dall'austria
    Ciao! interessante discussione!consiglio di provare questo modello da 6W (5.5W effettivi):http://www.intellicasa.it/it/ledon/lampada-led-goccia-a60-6wche ha un rapporto qualità/prezzo molto buono.secondo il confronto che ho trovato qui:http://www.eurotopten.it/index.php?page=5-8_wè la lampada a led con migliore efficienza luminosa tra quelle uscite sul mercato in quella fascia di potenza.emette gli stessi lumen misurati in laboratorio di una lampada ad incandescenza da 40W, ma dal punto di vista pratico fa la stessa luce di una lampadina ad incandescenza da 60W (o di una a flurescenza da 11W, lo so perchè ne ho cambiate diverse). abbiamo infatti fatto la prova confrontando una di queste lampade a led 6W con una da 60W dietro ad una plafoniera... e non si notava nessuna differenza. a quel punto abbiamo sostituito tutte le 12 lampade da 60W del vano scale del condominio ottenendo un netto risparmio energetico! (che tra l'altro permette in poco tempo di ammortizzare il maggiore prezzo di acquisto iniziale delle lampade)credo che il motivo per cui questa lampada a led si comporta meglio come intensità luminosa di quello che lo stesso produttore dichiara sia il fatto che essa emette pochi lumen nella zona di frequenza vicino all'infrarosso a cui l'occhio umano è poco sensibile, al contrario delle lampade ad incandescenza. non so insomma se abbia senso parlare solo di lumen... provare per credere :)
  • Giulio landi scrive:
    lampade a led
    Ovviamente per me sono il futuro per l'illuminazione visto che consumano meno e rendono di più,nonché i minori costi di manutenzione.Per questo io e la mia famiglia stiamo tentando di vendere e distribuire in Italiaquesto nuovo prodotto innovativo.http://www.doritaly.it venite a trovarci.
  • Giulio landi scrive:
    lampade a led
    Ovviamente per me sono il futuro per l'illuminazione visto che consumano meno e rendono di più,nonché i minori costi di manutenzione.Per fortuna che con il passare del tempo i costi diminuiscono , invogliando quasi tutti a comprare un prodotto a led.Per questo io e la mia famiglia stiamo tentando di vendere e distribuire in Italiaquesto nuovo prodotti innovativi a LEDhttp://www.doritaly.it venite a trovarci.
  • Cxx scrive:
    Luce a spot
    Il problema principale dei led è che fanno una luce molto a spot. Poi si sta lavorando a migliorare anche quello.Come consumi sono simili alle altre a basso consumo.Come vantaggio invece sono meno fragili in caso di urto.Uso lampade economiche da quasi vent'anni e la durata è sempre molto maggiore di una ad incandescenza, fatto salvo in caso di urto che sono molto più fragili.
  • Maxy scrive:
    IKEA a 9.9 euro
    Da Ikea è già arrivato un faretto a LED che fa 50W di luce a soli 4W, costa 9.9 euro, non ha bisogno di trasformatore o altro. Le uso per casa, vanno bene e la luce è molto piacevole.
    • krane scrive:
      Re: IKEA a 9.9 euro
      - Scritto da: Maxy
      Da Ikea è già arrivato un faretto a LED che fa
      50W di luce a soli 4W, costa 9.9 euro, non ha
      bisogno di trasformatore o altro. Le uso per
      casa, vanno bene e la luce è molto
      piacevole.E' "calda" il giusto ? Non e' biancastra ?Se mi dai conferma me le comprero' anche io :)
      • Maxy scrive:
        Re: IKEA a 9.9 euro
        Rispetto ad una classica a risparmio energetico è più piacevole. Sia a me che a mia moglie pare come la luce solare, però prendine una e vedi come va...Diciamo che è neutra, non è fredda (quasi sull'azzurro) delle risparmio energetico.
        • krane scrive:
          Re: IKEA a 9.9 euro
          - Scritto da: Maxy
          Rispetto ad una classica a risparmio energetico è
          più piacevole. Sia a me che a mia moglie pare
          come la luce solare, però prendine una e vedi
          come va...
          Diciamo che è neutra, non è fredda (quasi
          sull'azzurro) delle risparmio energetico.Grazie, esattamente quello che volevo sapere, provero'.:)
  • mela marcia doc scrive:
    Re: La mia esperienza
    - Scritto da: ephestione
    A proposito, tutte acquistate direttamente e
    rigorosamente dalla cina, i prezzi della vendita
    locale, sia che si tratti di cinesi preimportate
    che soprattutto di produzione europea, stanno
    fuori dall'umana
    concezione.
    Prezzo medio per faretto E27 3x1W: 5euro
    spedizione
    inclusa
    Prezzo medio per faretto E27 102led 6W: 8-10euro
    spedizione inclusa anche in base alle
    quantitàAllora dacci i link! ;-)
    • ephestione scrive:
      Re: La mia esperienza
      sono molto mutevoli guarda ;)Basta cercare nelle inserzioni internazionali ordinate per costo+spedizione + economici "102 led e27 6W" e "3W led e27"Molti come al solito si rifiuteranno di spedire in italia, tra quelli, se ancora ci sono, che spediscono pure in italia, se ti fidi proponi di ordinare fuori da ebay così spunti un prezzo migliore, tanto paghi sempre con paypal quindi la garanzia ce l'hai. Ma magari conviene ordinarne un bel po', tipo una decina, per diluire i costi di una spedizione raccomandata, che arriva praticamente sempre se non sei nelle zone d'italia disagiate dove i doganieri mangiano pane acido a colazione.
  • painlord2k scrive:
    Interferenze politiche.
    Le lampade a incandescenza sono adatte ad usi particolari che rendono quelle a led o fluorescenti assolutamente inadatte, sia per il costo che per il calore emesso.1) Se devo mettere una lampadina in un sottoscala dove vado solo una volta alla settimana per pochi minuti, che senso ha non usare una lampadina a incandescenza. Costa poco e si consuma poco (perché resta accesa poco).2) Nell'illuminazione pubblica, utilizzare lampade a LED è una fregatura se siete in luoghi freddi (dove ghiaccia o nevica). Semplicemente la lampada non emette calore sufficiente a sciogliere il ghiaccio che si forma sopra. Quando succede, sapete che bello avere lampioni con le lampade ghiacciate o semafori che non si riesce a capire se sono rossi o versi? Questo è sucXXXXX negli USA, in una cittadina dove i politici hanno voluto fare i fighetti ecologisti, ma non hanno tenuto in considerazione il clima.http://www.kansas.com/2009/12/24/1111146/led-traffic-lights-dont-melt-snow.html
    • gips scrive:
      Re: Interferenze politiche.
      evidentemente non hai mai avuto tra le mani un led di potenza, perchè dopo un ora di utilizzo devi usare le presine per tenerlo in mano...uno dei problemi dei led DI POTENZA è che scaldano... e occorrono metodi di dissipazione molto efficienti (stile cpu, per intenderci)i led dei semafori... vista la gran quantità di led utilizzati non scaldano granchè.. ed il ghicchio la fa da padrone.dai un occhiata qui, quali radiatori offrono (scrolla un po giu la pg...)http://www.xled.it/prodotti/acXXXXXri/
  • mela marcia doc scrive:
    Lampadine LED con indirizzo IP
    http://www.gizmodo.it/2011/05/20/le-lampadine-a-led-con-lindirizzo-ip.htmlLa cosa sorprendente è il prezzo: 5 + telecomando a 40 euro
  • no problem scrive:
    chiudete il tag italic a fine articolo!
    chiudete il tag italic a fine articolo!
  • iRoby scrive:
    Phillips
    Ciao Maruccia.La Philips azienda olandese di elettronica ed altro si scrive con una sola l.Phillips è però invece il cognome di Henry F. Phillips che è l'inventore del cacciavite a croce detto anche Phillips.Cordialmente. Roby
    • gips scrive:
      Re: Phillips
      ah! ecco chi è l'inventore dei cacciaviti che si rovinano!!!!maledetto! (si rivinano di più dei cacciaviti piatti, innegabile)
  • silvan scrive:
    Punto debole
    A parer mio il punto debole delle lampade a "basso consumo", oltre alla non veritiera durata, è che dopo un certo tempo di funzionamento tendono, all'accensione, a fare una luce debole e si deve attendere un lungo intervallo temporale affinchè ritrovino l'intensità di luce nominale. Molto meglio i led, ma mi suscitano qualche dubbio sulla loro innocuità nei confronti dei nostri occhi.
    • testata giornalist ica quotidiana sarda scrive:
      Re: Punto debole
      - Scritto da: silvan
      A parer mio il punto debole delle lampade a
      "basso consumo", oltre alla non veritiera durata,
      è che dopo un certo tempo di funzionamento
      tendono, all'accensione, a fare una luce debole e
      si deve attendere un lungo intervallo temporale
      affinchè ritrovino l'intensità di luce nominaleVero. Inoltre, parliamoci chiaro, la luce che producono è proprio "brutta".PS: mia madre ha dei bicchieri che alla luce fluorescente appaiono blu, quando invece sono illuminati da una lampadina a incandescenza appaiono viola! E proprio non parlo di una differenza lieve, proprio sembrano bicchieri completamente di un altro colore!
      • aponivi scrive:
        Re: Punto debole
        - Scritto da: testata giornalist ica quotidiana sarda
        - Scritto da: silvan

        A parer mio il punto debole delle lampade a

        "basso consumo", oltre alla non veritiera
        durata,

        è che dopo un certo tempo di funzionamento

        tendono, all'accensione, a fare una luce debole
        e

        si deve attendere un lungo intervallo temporale

        affinchè ritrovino l'intensità di luce nominale

        Vero. Inoltre, parliamoci chiaro, la luce che
        producono è proprio
        "brutta".

        PS: mia madre ha dei bicchieri che alla luce
        fluorescente appaiono blu, quando invece sono
        illuminati da una lampadina a incandescenza
        appaiono viola! E proprio non parlo di una
        differenza lieve, proprio sembrano bicchieri
        completamente di un altro
        colore!Ci sono varie tonalità di colore, quella calda, quella naturale e quella fredda. Ognuna ha una temperatura di colore diversa e quindi rende diversi i colori degli oggetti che vengono illuminati. Le lampade ad incandescenza hanno una temperatura di 2700°K, quindi se uno vuole gli stessi colori deve scegliere lampade a luce calda.
    • MacBoy scrive:
      Re: Punto debole
      - Scritto da: silvan
      Molto meglio i led, ma mi suscitano qualche
      dubbio sulla loro innocuità nei confronti dei
      nostri occhi.Si i LED pare abbiano uno spettro nocivo per la salute. Meglio evitare.
      • gomez scrive:
        Re: Punto debole
        - Scritto da: MacBoy
        - Scritto da: silvan

        Molto meglio i led, ma mi suscitano qualche

        dubbio sulla loro innocuità nei confronti dei

        nostri occhi.

        Si i LED pare abbiano uno spettro nocivo per la
        salute. Meglio evitare.il difetto delle lampadine a led (oltre al fattoche per ora sono quasi esclusivamente "a faretto"e quindi inutilizzabili al posto di quelle a bulbo)e' che sono quasi tutti a luce "fredda freddissima" esattamente come le prime lampade a basso consumo...credo sia una "malattia infantile" in quanto ora sitrovano lampade a basso consumo che emettono lucedi colore naturale ("luce calda"), magari con unaleggera perdita di efficienza ma senza cavarti gli occhi o far sembrare tutti dei cadaveri non troppofreschi (ho ancora in un cassetto una delle prime carissime basso consumo, una roba da suicidio)dev'essere la necessita' marchettara di stupire atutti i costi il cliente, ve li ricordate i primidischi stereo con l'orchestra che sembrava spalmatasu un fronte di 200 metri? :-DMauro
        • aponivi scrive:
          Re: Punto debole
          - Scritto da: gomez
          - Scritto da: MacBoy

          - Scritto da: silvan


          Molto meglio i led, ma mi suscitano qualche


          dubbio sulla loro innocuità nei confronti dei


          nostri occhi.



          Si i LED pare abbiano uno spettro nocivo per la

          salute. Meglio evitare.

          il difetto delle lampadine a led (oltre al fatto
          che per ora sono quasi esclusivamente "a faretto"
          e quindi inutilizzabili al posto di quelle a
          bulbo)
          e' che sono quasi tutti a luce "fredda
          freddissima"

          esattamente come le prime lampade a basso
          consumo...

          credo sia una "malattia infantile" in quanto ora
          si
          trovano lampade a basso consumo che emettono luce
          di colore naturale ("luce calda"), magari con una
          leggera perdita di efficienza ma senza cavarti
          gli

          occhi o far sembrare tutti dei cadaveri non troppo
          freschi (ho ancora in un cassetto una delle prime
          carissime basso consumo, una roba da suicidio)

          dev'essere la necessita' marchettara di stupire a
          tutti i costi il cliente, ve li ricordate i primi
          dischi stereo con l'orchestra che sembrava
          spalmata
          su un fronte di 200 metri? :-D

          MauroErrato, i led esistono di tutti i colori e di tutte le tonalità. Luce calda, naturale, fredda, RGB.Esistono le striscie a LED, i Liquid Led a bulbo, i Neon a Led, i pannelli a Led, i monoled, le bulbo a led.
          • aponivi scrive:
            Re: Punto debole
            - Scritto da: aponivi
            - Scritto da: gomez

            - Scritto da: MacBoy


            - Scritto da: silvan



            Molto meglio i led, ma mi suscitano qualche



            dubbio sulla loro innocuità nei confronti
            dei



            nostri occhi.





            Si i LED pare abbiano uno spettro nocivo per
            la


            salute. Meglio evitare.



            il difetto delle lampadine a led (oltre al fatto

            che per ora sono quasi esclusivamente "a
            faretto"

            e quindi inutilizzabili al posto di quelle a

            bulbo)

            e' che sono quasi tutti a luce "fredda

            freddissima"



            esattamente come le prime lampade a basso

            consumo...



            credo sia una "malattia infantile" in quanto ora

            si

            trovano lampade a basso consumo che emettono
            luce

            di colore naturale ("luce calda"), magari con
            una

            leggera perdita di efficienza ma senza cavarti

            gli



            occhi o far sembrare tutti dei cadaveri non
            troppo

            freschi (ho ancora in un cassetto una delle
            prime


            carissime basso consumo, una roba da suicidio)Errato, le lampade a luce calda esistono da decenni.I lumen prodotti dalle 2700°K sono leggermente inferiori a quelle a luce 6500°K o 4000°K



            dev'essere la necessita' marchettara di stupire
            a

            tutti i costi il cliente, ve li ricordate i
            primi

            dischi stereo con l'orchestra che sembrava

            spalmata

            su un fronte di 200 metri? :-D



            Mauro
            Errato, i led esistono di tutti i colori e di tutte le tonalità. Luce calda, naturale, fredda, RGB. Esistono le striscie a LED, i Liquid Led a bulbo, i Neon a Led, i pannelli a Led, i monoled, le bulbo a led.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 20 maggio 2011 07.33-----------------------------------------------------------
          • gomez scrive:
            Re: Punto debole

            e' che sono quasi tutti a luce "fredda freddissima"
            esattamente come le prime lampade a basso consumo...

            credo sia una "malattia infantile" in quanto
            ora si trovano lampade a basso consumo che emettono
            luce di colore naturale ("luce calda"), magari con
            una leggera perdita di efficienza ma senza cavarti
            gli occhi o far sembrare tutti dei cadaveri non
            troppo freschi (ho ancora in un cassetto una delle
            prime carissime basso consumo, una roba da suicidio)

            Errato, le lampade a luce calda esistono da
            decenni.
            I lumen prodotti dalle 2700°K sono leggermente
            inferiori a quelle a luce 6500°K o
            4000°Kma leggere e magari cercare di capire cio' che viene scritto anziche' rispondere a casaccio e' cosi' brutto??eppure nel mio post e' chiaro che sto paragonando lelampadine led commerciali attuali (le prime in vendita anche se a prezzi inavvicinabili per uso normale) conle analoghe PRIME basso consumo (che probabimente meta'dei lettori non ricordano, si tratta degli anni '80) :-Oo ti sembra che "ho ancora nel cassetto una delle prime"si riferisca alle osram 100W (3 x 3,99E) a luce calda che trovi su qualunque scaffare del super? :-DMauro
          • gomez scrive:
            Re: Punto debole

            Errato, i led esistono di tutti i colori e di
            tutte le tonalità. Luce calda, naturale, fredda,
            RGB.
            Esistono le striscie a LED, i Liquid Led a bulbo,
            i Neon a Led, i pannelli a Led, i monoled, le
            bulbo a led.a parte il fatto che le bulbo led a luce calda sono piu' rare dell'araba fenice e costano uno strambotto ;-) la mia risposta riguardava il presunto danno (piu' che altro, in realta', "fastidio") causato dalla luce dei led per ora disponibili nel normale formato e27, che sono nella quasi totalita' ad orrenda luce fredda che poi esistano da qualche decina di anni led di tutti i colori e le forme possibili e' abbastanza OT in quanto qui si discute(va) di lampadine da mettere al posto delle vecchie "incandescenza" :-DMauro
      • Albedo 0,9 scrive:
        Re: Punto debole

        Si i LED pare abbiano uno spettro nocivo per la
        salute. Meglio
        evitare.Certo, come no.
        • MacBoy scrive:
          Re: Punto debole
          - Scritto da: Albedo 0,9

          Si i LED pare abbiano uno spettro nocivo per la

          salute. Meglio

          evitare.

          Certo, come no.Non mi andava di argomentare perché dovrei stare a chiedere e fare ricerche, ma questo me l'ha detto mio padre che fa corsi di formazione sull'illuminamento e ha studiato di recente la cosa.Non ricordo i dettagli, ma aveva sorpreso anche me (le volevo mettere in cucina).
          • Albedo 0,9 scrive:
            Re: Punto debole
            - Scritto da: MacBoy
            Non mi andava di argomentare perché dovrei stare
            a chiedere e fare ricerche, ma questo me l'ha
            detto mio padre che fa corsi di formazione
            sull'illuminamento e ha studiato di recente la
            cosa.
            Non ricordo i dettagli, ma aveva sorpreso anche
            me (le volevo mettere in cucina).Il sottoscritto invece lavora nel mercato dei led da circa ventanni, fino a cinque/sei anni fa esclusivamente per maxidisplay a led, oggi anche per l'illuminotecnico.E' vero che lo spettro luminoso dei led è differente dalle normali lampade a cui siamo abituati, ma dipende tutto da come sono progettati i prodotti e come li si utilizzano. Chiaro che non mi sognerei mai di illuminare la stanza in cui passo la maggior parte del tempo con una luce fredda, di qualsiasi tipo, appunto perché essendo poco naturale il mio fisico potrebbe rispondere biologicamente in negativo.Ma a differenza delle normali lampade il led si presta molto alla personalizzazione della temperatura colore, che si può ottenere in base ai tipi di led che vengono montati, oppure per mezzo della miscelazione RGB.Aggiungici inoltre la bassissima generazione di IR e UV.
  • allo scrive:
    PhiLLLLLLLLips
    Mah, io ero convinto che Philllips si scrivesse con almeno 3 elle se non 4, e non 2.Dev'essere sicuramente un mero errore di battitura, perché è ripetuto solo 3 volte!Correggettello! GGrrazzie!:D
  • peppe scrive:
    informazione
    Io le sto cercando da un sacco di tempo, ma nei normali punti vendita non si trovano... o meglio non trovo quelle classiche per il lampadario attacco E27...Il mio dubbio è che non facciano luce diffusa omnidirezionale, ma siano tipo faretti alogeni. E' cosi?
    • gips scrive:
      Re: informazione
      Ciao, hai in parte ragione.Fino ad oggi le grandi case hanno preferito costruire led con ottica integrata, quindi in grado di emettere fasci di luce variabili tra i 10° ed i 40° (in rari casi 60°)Oggi invece cominciano a produrre lampade in grado di dare emissioni di 120° o addirittura eguagliare l'emissione della classica lampadina a bulbo.esempio: http://www.prismaecat.lighting.philips.com/ecat/Light/ApplicationRouter.aspx?fh_location=//prof/it_IT/categories%3C{fepplg}/countries%3E{it_IT}/status%3E{act}/categories%3C{c_0002fepplg_75_ep01}/categories%3C{c_0002fepplg_2310_ep01lssl}/categories%3C{c_0012fepplg_2420_ep01lret}/categories%3C{f_0042fepplg_2420_phl_msledblb}&fh_reftheme=it_IT_promo_75024506,seeall,//prof/it_IT/categories%3C{fepplg}/countries%3E{it_IT}/status%3E{act}/categories%3C{c_0002fepplg_75_ep01}/categories%3C{c_0002fepplg_2310_ep01lssl}/categories%3C{c_0012fepplg_2420_ep01lret}&fh_refview=summary&left_nav=it_it&Se però vuoi un consiglio, visto che sono nel settore, per quanto i led siano gia performanti oggi, i grandi produttori non sono in grado (o ci vogliono mangiare sopra) di dare prezzi che giustifichino un uso casalingo massivo della tecnologia led: costano troppo per quello che si risparmia. Se vuoi provarne una, fai pure l'acquisto, ma ti sconsiglio di sostituire l'intero parco-lampadine: oggi ancora non ne vale la pena.saluti
      • Albedo 0,9 scrive:
        Re: informazione
        - Scritto da: gips
        Fino ad oggi le grandi case hanno preferito
        costruire led con ottica integrata, quindi in
        grado di emettere fasci di luce variabili tra i
        10° ed i 40° (in rari casi
        60°)Non proprio. E' da molti anni che esistono led con ottiche integrate anche a 120°, la differenza sostanziale è chiaramente nella quantità di luce diretta.Il dubbio di Peppe è in realtà fondato: la difficoltà con il Led nell'ottenere una fonte di luce omnidirezionale anziché a spot.
        • gips scrive:
          Re: informazione
          qui non si sta parlando di led con ottica integrata, ma di led di potenza in grado di sostituire le normali lampade casalignhe...come linkato sul sito philips, il problema dell'effetto "spottino" è in fase di risoluzione... ma ripeto, non è ancora il momento di comprare e sostituire in casa le vecchie lampade... siamo solo all'inizio e di novità ce ne saranno talmente tante da non capirci più una mazza.
          • Albedo 0,9 scrive:
            Re: informazione
            - Scritto da: gips
            qui non si sta parlando di led con ottica
            integrata, ma di led di potenza in grado di
            sostituire le normali lampade
            casalignhe...Forse ti stupirà sapere che molti led di potenza hanno l'ottica integrata, proprio per ragioni tecniche di accoppiamento ottiche.Inoltre in casa non c'è _soltanto_ la necessità di sostituire le normali lampadine, ma puoi trovare anche tubi a neon montati sopra i mobili, faretti di vario tipo (es: soggiorno, bagno...), punti luce sotto i pensili (cucina) e via dicendo.Insomma, non è detto ti occorra per forza il led ad alta potenza... giusto per farti un esempio, un wallwasher formato da una mattonella 12x12 a led standard può anche arrivare ad ottenere ben 30.000 lumen (15 candele per singolo led - NON di potenza).Dipende tutto da cosa vuoi sostituire, in che modo, e se vuoi ottenere differenti disposizioni di luce.
            come linkato sul sito philips, il problema
            dell'effetto "spottino" è in fase di
            risoluzione... ma ripeto, non è ancora il momento
            di comprare e sostituire in casa le vecchie
            lampade... "E' in fase di risoluzione", dipende quanto tempo ci vorrà. Non è un problema così banale, anche perché nel momento in cui lo si corregge con ottiche adeguate la luminosità espressa cala, e non di poco.Ad oggi non è il momento per via soprattutto del costo, ma con i canali giusti (e voglia di adattare manualmente con il proprio impianto) si riesce ugualmente anche a costo contenuto.
          • ricottaro scrive:
            Re: informazione
            Tutti espertoni qui? fatevi un giro in gdt e cercate di comprare una scatola intera di led VERI (chiedendo uno sconto-quantità). poi mi raccontate quanto avete speso e quanto avete pianto a darglieli.
          • Albedo 0,9 scrive:
            Re: informazione
            - Scritto da: ricottaro
            Tutti espertoni qui? fatevi un giro in gdt e
            cercate di comprare una scatola intera di led
            VERI (chiedendo uno sconto-quantità).E una volta che hai ottenuto una scatola intera di led, cosa hai risolto?Poi magari mi spieghi cosa intendi per led "VERI"... scusa la franchezza, ma non tutti sono così esperti ricottari come te.
  • Tex scrive:
    Già ci hanno fregati una volta....
    ....e adesso basta però.Con le attuali "basso consumo" che all'inizio costavano come le LED, stesse promesse (mai mantenute).La verità è che oggi una lampadina a "basso consumo" costa comunque almeno cinque volte una ad incandescenza ma invece di durare dieci volte di più dura uguale o forse meno, dato che siamo invasi da cineserie da quattro soldi che oltretutto vengono prodotte senza rispettare le norme sui materiali e sulle emissioni nocive.Solita presa per il c...o globalizzata.
    • Jacopo Monegato scrive:
      Re: Già ci hanno fregati una volta....
      qua per un motivo sconosciuto costano l'ira di dio. in inghilterra 60 centesimi l'una costano
      • laso nil scrive:
        Re: Già ci hanno fregati una volta....
        - Scritto da: Jacopo Monegato
        qua per un motivo sconosciuto costano l'ira di
        dio. in inghilterra 60 centesimi l'una
        costanoIn inghilterra non c'è nulla che costa 60 centesimi... :) mi definisci "ira di dio please"?
        • Jacopo Monegato scrive:
          Re: Già ci hanno fregati una volta....
          6 euro per 2 lampadine
          • aponivi scrive:
            Re: Già ci hanno fregati una volta....
            - Scritto da: Jacopo Monegato
            6 euro per 2 lampadineStiamo parlando di lampadine con attacco Edison o a baionetta? Su ebay le seconde le regalano.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 19 maggio 2011 23.55-----------------------------------------------------------
      • aponivi scrive:
        Re: Già ci hanno fregati una volta....
        - Scritto da: Jacopo Monegato
        qua per un motivo sconosciuto costano l'ira di
        dio. in inghilterra 60 centesimi l'una
        costanoChe idiozia. http://cgi.ebay.it/Daylight-20w-energy-saving-daylight-bulb-Screw-Cap-/180641231483?pt=UK_Photography_StudioEquipment_RL&hash=item2a0f0e727b
        • Jacopo Monegato scrive:
          Re: Già ci hanno fregati una volta....
          ok 60 cent no http://www.thelightbulbshop.com/ però le philips non sono le uniche, ma davvero non ne ho mai trovate sotto i 3 euro a lampadina, se trovate prezzi più umani (1 euro, 1 euro e mezzo... 2 massimo) fatemi una foto alla targhetta prezzo e ditemi in che negozio è (possibilmente nel nord italia)
          • aponivi scrive:
            Re: Già ci hanno fregati una volta....
            - Scritto da: Jacopo Monegato
            ok 60 cent no http://www.thelightbulbshop.com/
            però le philips non sono le uniche, ma davvero
            non ne ho mai trovate sotto i 3 euro a lampadina,
            se trovate prezzi più umani (1 euro, 1 euro e
            mezzo... 2 massimo) fatemi una foto alla
            targhetta prezzo e ditemi in che negozio è
            (possibilmente nel nord
            italia)A 1-2 euro si trovano nei mercati settimanali, sono bassa cineseria.Durano si e no 1 giorno. Dalle mie parti ci vogliono minimo 3.50/4.00 per una lampadina decente non di marca.
          • malvyn scrive:
            Re: Già ci hanno fregati una volta....
            http://www.ikea.com/it/it/catalog/products/10164487Ikea, 3 lampade a 3,99 euro.In casa ho tutte lampade Ikea da 4 anni. Per ora funzionano ancora tutte.Ho sostituito solo una di quelle in giardino, ma è colpa mia perchè non avevo sistemato bene il lampioncino e ci entrava l'acqua
    • BFidus scrive:
      Re: Già ci hanno fregati una volta....
      Ho tutte lampade a basso consumo in casa, tutte osram, comprate quattro anni fa.Mai bruciata una.Costano molto di piu di quelle ad incandescenza, ma consumano molto meno e durano veramente molto, molto di piu.
      • aponivi scrive:
        Re: Già ci hanno fregati una volta....
        - Scritto da: BFidus
        Ho tutte lampade a basso consumo in casa, tutte
        osram, comprate quattro anni
        fa.
        Mai bruciata una.
        Costano molto di piu di quelle ad incandescenza,
        ma consumano molto meno e durano veramente molto,
        molto di
        piu.Nella mia zona una lampada ad incandescenza da 100 W costa 1 euro, una osram da 23W costa 4,50 euro. Comunque non ci sono più le Osram di una volta (Made in Germany o Poland), adesso sono fatte in cina, cosiccome le Philips.
        • Guybrush scrive:
          Re: Già ci hanno fregati una volta....
          - Scritto da: aponivi
          - Scritto da: BFidus

          Ho tutte lampade a basso consumo in casa, tutte

          osram, comprate quattro anni

          fa.

          Mai bruciata una.

          Costano molto di piu di quelle ad incandescenza,

          ma consumano molto meno e durano veramente
          molto,

          molto di

          piu.
          Nella mia zona una lampada ad incandescenza da
          100 W costa 1 euro, una osram da 23W costa 4,50
          euro. Comunque non ci sono più le Osram di una
          volta (Made in Germany o Poland), adesso sono
          fatte in cina, cosiccome le
          Philips.Nella mia casetta ci sono solo lampade a basso consumo.Installate nel 2005 stanno ancora la', l'unico difetto è che impiegano più tempo a raggiungere la massima luminosità.Pagate circa 6 euro l'una, sulla scatola è dichiarato 100W equivalenti a incandescenza, 20W di consumo.Le lampadine a incandescenza non riescono a durare così tanto e consumano molto di più.Devo aspettare 30 secondi per avere luce a piena potenza? Vi dirò: la mattina in special modo sono contento di non beccarmi la luce a piena potenza dritta negli occhi.Con i LED si possono fare cose ancora più interessanti, visto che un led a luce bianca in realtà è composto da tre emissioni differenti e il segnale può essere pilotato così da ottenere qualsiasi colore.GT
          • gips scrive:
            Re: Già ci hanno fregati una volta....
            - Scritto da: Guybrush
            Con i LED si possono fare cose ancora più
            interessanti, visto che un led a luce bianca in
            realtà è composto da tre emissioni differenti e
            il segnale può essere pilotato così da ottenere
            qualsiasi
            colore.

            GTehm.. non proprio... per ottenere effetti di variazione cromatica rgb servono per forza 3 diodi separati, magari anche annegati nella stessa lente, ma sempre 3 diodi.Un led che fa luce bianca non potrà mai fare altro se non luce bianca.
          • Guybrush scrive:
            Re: Già ci hanno fregati una volta....
            - Scritto da: gips
            - Scritto da: Guybrush


            Con i LED si possono fare cose ancora più

            interessanti, visto che un led a luce bianca in

            realtà è composto da tre emissioni differenti e

            il segnale può essere pilotato così da ottenere

            qualsiasi

            colore.



            GT

            ehm.. non proprio... per ottenere effetti di
            variazione cromatica rgb servono per forza 3
            diodi separati, magari anche annegati nella
            stessa lente, ma sempre 3
            diodi.

            Un led che fa luce bianca non potrà mai fare
            altro se non luce
            bianca.Ahemm... l'emissione di un fotone da parte di un Led non avviene come nel filamento di tungsteno.E' una cosetta un pelino più elegante. Per fartela breve: il led emette luce monocromatica, vale a dire che tutti i fotoni emessi hanno più o meno la stessa frequenza.Se aumenti il voltaggio ad una lampadina a incandescenza "perfetta" vedrai tutti i colori del bianco: dal "calor rosso" fino al bianco accecante di una lampada ad arco (quasi azzurrino).Se aumenti il voltaggio ad un led "rosso" perfetto, otterrai sempre e solo rosso.I "Led" a luce bianca hanno tre emettitori affogati nello stesso dispositivo: uno rosso, uno blu e uno verde (a volte c'è anche il giallo). Puoi pilotare ciascun emettitore in modo da far emettere ad ognuno un livello di luce differente ed ottere un colore per somma cromatica RGB, o RGBY o quello che riesci a fare con gli emettitori presenti.Variando di poco la quantità di blu presente nel bianco ottieni un bianco pannoso e caldo, se riduci il rosso ottieni un bianco più freddo (effetto neon). Ciao GT
          • Aieie Brazof scrive:
            Re: Già ci hanno fregati una volta....
            In realtà esistono sì i led RGB con i differenti canali pilotabili, però tipicamente i led bianchi sono dei led monocromatici (di solito blu) con dei fosfori convertitori che allargano lo spettro di emissione.(http://en.wikipedia.org/wiki/Light-emitting_diode#Phosphor-based_LEDs)
          • Wolf01 scrive:
            Re: Già ci hanno fregati una volta....
            Ok, ma le lampade a LED sono fatte apposta per poter scegliere il calore dell'illuminazione, non sono led bianchi (almeno non nelle cineserie), che poi sia fisso (solo luce fredda o solo calda) è un altro discorso, sicuramente ci sono anche quelle regolabili.
          • The Logic Inverter scrive:
            Re: Già ci hanno fregati una volta....
            In realta' un LED bianco e' costituito da un LED blu coperto con un supporto a fosfori che emette una luce bianca (e' quello giallognolo).Il principio di funzionamento e' simile a quello dei tubi a scarica.
      • ZLoneW scrive:
        Re: Già ci hanno fregati una volta....
        Ho ancora qualche lampadina a basso consumo Philips, di quelle con la base conica nera ed il cilindro di vetro pesante, 100 Watt equivalenti: sono montate all'esterno di casa, lavorano qualche ora al giorno ma per un paio d'anni hanno illuminato le vetrine di un negozio.Sono state acquistate a caro prezzo nei primi anni '90, o più probabilmente alla fine degli '80, e funzionano da allora.Non posso certo lamentarmi... O)
    • Pollice Opponibile scrive:
      Re: Già ci hanno fregati una volta....
      Ho avuto la stessa esperienza disastrosa con le lampadine-truffa di marche semi sconosciute e in offerta al fai-da-te (luminosità bassissima, fulminate dopo due mesi, una dopo tre giorni, ecc.) questo è durato anni, finché mi sono deciso a spendere di più acquistando un paio di Osram e con mia enorme sorpresa ho risolto definitivamente il problema.Adesso però sospetto che le cineserie sono messe in commercio volutamente, dalle stesse ditte famose.
  • ruppolo scrive:
    Marketing del XXXXX!
    Iniziassero a dire quanti LUMEN eroga di luce, quante ORE dura, qual'è il CRI (Color Rendering Index), invece di "consuma-24 volte-di-meno-dura-32-volte-di-più-costa-14-volte-di-meno"!
    • Aldo Naso scrive:
      Re: Marketing del XXXXX!
      la Apple ne farà sicuramente una migliore!consumerà 1 nanowatt ed erogherà un fantatrillione di lumen
      • tell scrive:
        Re: Marketing del XXXXX!
        La lampadina Apple farà il 10% in più di luce, avrà un design inconfondibile e costerà il 200% delle altre.
        • ioCELOpiuLUNGO scrive:
          Re: Marketing del XXXXX!
          Daiiiii, povero Ruppolo, non potete dargli addosso anche quando dice qualcosa di giusto.A me sta anche simpatico (Ruppolo, no la Apple)
        • gomez scrive:
          Re: Marketing del XXXXX!
          la i-lampadina si potra' montare solo su portalampade a doppia elica a passo mancino da 17/43' di pollicela Ubuntulampadina "Lux Lumescens" verra' fornita smontata, con 837 pagine di istruzioni in hurdu, nonrilegate e prive di numerazionela WinLampadina dopo 7 minuti emettera' luce "blu BSOD"e per riaccenderla andra' svitata e riavvitata piu' volteMauro :-)
          • ioCELOpiuLUNGO scrive:
            Re: Marketing del XXXXX!
            Scusami, curiosità: quant'è che non provi Ubuntu, dal 1916?
    • Jacopo Monegato scrive:
      Re: Marketing del XXXXX!
      apparte il sottotitolo... sono alcuni anni che è stata vietata la produzione di lampadine ad incandescenza nell'UE e ora si vendono solo le scorte.. in ogni caso se vuoi vedere qualcosa di dinteressante http://www.dealextreme.com/p/prime-50w-4000lm-led-emitter-metal-plate-silver-white-yellow-22v-25v-42135 un array da 50W di led ;) quelle da 100 fanno più luce del sole
      • dividto scrive:
        Re: Marketing del XXXXX!
        - Scritto da: Jacopo Monegato
        apparte il sottotitolo... sono alcuni anni che è
        stata vietata la produzione di lampadine ad
        incandescenza nell'UE e ora si vendono solo le
        scorte..Che XXXXXXXta, le producono fuori dall'UE (leggi Cina) e le importano ugualmente.
        • aponivi scrive:
          Re: Marketing del XXXXX!
          - Scritto da: dividto
          - Scritto da: Jacopo Monegato

          apparte il sottotitolo... sono alcuni anni che è

          stata vietata la produzione di lampadine ad

          incandescenza nell'UE e ora si vendono solo le

          scorte..


          Che XXXXXXXta, le producono fuori dall'UE (leggi
          Cina) e le importano
          ugualmente.Ti sbagli, ormai stanno scomparendo. Moltissime non si trovano più.
          • Ginoy PC scrive:
            Re: Marketing del XXXXX!
            Non si possono importare come lampade, ma come stufe?http://savethebulb.org/heatballs-held-by-german-customs
      • paperoliber o scrive:
        Re: Marketing del XXXXX!
        Cosa sarebbe quel mostro nelle foto, dove caxxo lo monti un affare del genere sul tetto di casa ????? Come al solito solo perché sono di moda si comprano le cagate più impossibili !!!!Paperolibero
    • attonito scrive:
      Re: Marketing del XXXXX!
      - Scritto da: ruppolo
      Iniziassero a dire quanti LUMEN eroga di luce,
      quante ORE dura, qual'è il CRI (Color Rendering
      Index), invece di "consuma-24
      volte-di-meno-dura-32-volte-di-più-costa-14-volte-.tranquillo, una bella serigrafia a forma di mela morsicata: il prodotto diventera' "cool" e tutti lo acquisteranno belando lodi al venditore.
    • aponivi scrive:
      Re: Marketing del XXXXX!
      - Scritto da: ruppolo
      Iniziassero a dire quanti LUMEN eroga di luce,
      quante ORE dura, qual'è il CRI (Color Rendering
      Index), invece di "consuma-24
      volte-di-meno-dura-32-volte-di-più-costa-14-volte-Persino nei siti dei cinesi sono indicati i lumen, la durata, la temperatura di colore. Sei tu che non sai leggere.
Chiudi i commenti