Il WiMax accende la Sicilia

Partono nell'isola le sperimentazioni organizzate da Videobank con un proprio partner: l'idea è coprire in banda larga ampie porzioni di territorio e vedere come reagisce il mercato


Catania – Sebbene il Wi-Fi ancora stenti a decollare per i noti e numerosi problemi, il WiMax continua ad accendere le speranze di molti che attendono di potersi connettere in banda larga alla rete e fruire dei nuovi servizi avanzati di telefonia: in questo quadro si colloca l’annuncio con cui l’operatore siculo Videobank ha confermato l’avvio delle sperimentazioni WiMax in Sicilia .

L’Internet Service Provider ha infatti annunciato di aver ottenuto la licenza garantita dal Ministero delle Comunicazioni per la sperimentazione dei nuovi servizi WiMax, basati sullo standard 802.16 capace, come noto, di diffondere banda larga wireless fino a 50 km di distanza.

Per guadagnare consenso nel pubblico e conquistare le prime importanti quote di mercato in questo promettente settore del broad band, Videobank ha stretto un accordo con Temix , società specializzata in comunicazioni wireless e satellitari, ed intende raggiungere anche le zone più impervie dell’isola , quelle dove le tecnologie a banda larga tradizionali non sono ancora giunte. Il tutto offrendo prestazioni equivalenti o superiori all’ADSL.

“Wimax – ha voluto sottolineare Videobank – è una tecnologia che offre connettività a banda larga senza fili, in grado di coprire superfici oltre 7.000 km2 , con un raggio di 50 km dall’hot-spot (punto di accesso alla rete), quasi il doppio dell’estensione della provincia di Catania”.

Il provider non ha intenzione di perdere tempo, la sperimentazione infatti prenderà avvio proprio da agosto anche grazie alla collaborazione di alcuni dipartimenti dell’Università di Catania e della Protezione Civile.

“La partnership con Temix – ha continuato il provider – consentirà a Videobank di progettare e realizzare la nuova infrastruttura WiMax con soluzioni d’avanguardia e in particolare di garantirne l’integrazione con la tecnologia Wi-Fi (che utilizza lo standard 802.11) e il satellite”.

A breve dovrebbero essere diffusi i dettagli dei servizi sperimentali che verranno posti in essere e che sono destinati a coprire ampie porzioni della Sicilia.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Con l'ultimo post di Beppe siamo in cina
    Il governo USA per farsi questa guerra in Iraq si è corrotto da fare schifo. L'ultimo post sul Blog di Beppe Grillo (www.beppegrillo.it) è di Marco Travaglio, ed è così disarmante che viene voglia di trasferirsi in cina e abbandonare questo occidente degradato. Almeno li non c'è bisogno di corruzione, perchè i corruttori sono già al potere e buonanotte!
  • Anonimo scrive:
    Non li potete fermare.....
    Sono dappertutto,vi sentono,vi vedono,vi annusano....Sanno chi siete e sanno cosa fate.......Loro controllano tutto.....Il New Order non verrà mai fermato..ahhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh
  • Anonimo scrive:
    pacifismo... bha...
    la gente mica si deve occupare di pacesono già sufficenti i politici ad occuparsi di guerragiammai mettere troppa intelligenza nella vitasi rischia l'evoluzione della specie
    • Anonimo scrive:
      Re: pacifismo... bha...
      - Scritto da: Anonimo
      la gente mica si deve occupare di pace
      sono già sufficenti i politici ad occuparsi di
      guerra
      giammai mettere troppa intelligenza nella vita
      si rischia l'evoluzione della specieironia un pò storta.....mah
    • Anonimo scrive:
      Re: pacifismo... bha...
      E poi c'e' sempre da fare distinzione tra il pacifismo vero e quello bigotto, il secondo naturalmente e' pari alla guerra.
    • Anonimo scrive:
      Re: pacifismo... bha...
      - Scritto da: Anonimo
      la gente mica si deve occupare di pace
      sono già sufficenti i politici ad occuparsi di
      guerra
      giammai mettere troppa intelligenza nella vitati ringraziamo per avercene data dimostrazione pratica.
      • Anonimo scrive:
        Re: pacifismo... bha...
        che modesto !non ne avevi bisogno, facevi già di meglio di tuo- Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        la gente mica si deve occupare di pace

        sono già sufficenti i politici ad occuparsi di

        guerra

        giammai mettere troppa intelligenza nella vita

        ti ringraziamo per avercene data dimostrazione
        pratica.
  • Anonimo scrive:
    non la vedo
    con tutta la buona volonta non la vedo la differenza tra gli usa, la cina e l'iraq, tra guantanamo, prigionieri deportati in egitto per poterli torturare (se prima non li hanno rapiti in suolo straniero, fregandosene della sovranita' dei paesi a loro asserviti, come e' successo in Italia), censura, legge piu' uguale per chi ha piu' soldi, ecc..mha, almeno le altre dittature non hanno la faccia da c**o di nascondersi dietro lo stendardo della liberta'.
    • Anonimo scrive:
      9 --
    • Anonimo scrive:
      Re: non la vedo
      - Scritto da: Anonimo
      con tutta la buona volonta non la vedo la
      differenza tra gli usa, la cina e l'iraq, tra
      guantanamo, prigionieri deportati in egitto per
      poterli torturare (se prima non li hanno rapiti
      in suolo straniero, fregandosene della sovranita'
      dei paesi a loro asserviti, come e' successo in
      Italia), censura, legge piu' uguale per chi ha
      piu' soldi, ecc..
      mha, almeno le altre dittature non hanno la
      faccia da c**o di nascondersi dietro lo stendardo
      della liberta'.Come no! È vero che la politica estera di Bush e quella interna, nell'ambito delle libertà civili sono, a dir poco, molto criticabili (basta pensare anche alla nomina dell'ultimo giudice costituzionale), però affermare che gli USA sono una dittattura è una grossa sciocchezza. Prova a protestare in Cina, se ti va bene ti fai un bel po' di anni di galera, se ti va male i tuoi familiari ricevono la fattura per il proiettile che ti è stato piantato in testa (o viceversa, a seconda dei punti di vista).
      • Anonimo scrive:
        Re: non la vedo
        Il fatto che ci siano posti peggiori non giustifica e non significa che gli USA siano un bel posto ultimamente come libertà di informazione di massa... (lo sapete che non fanno vedere i morti che rientrano dall'IRAQ per il classico detto, occhio non vede, cuor non duole?)
        • Anonimo scrive:
          Re: non la vedo
          - Scritto da: Anonimo
          Il fatto che ci siano posti peggiori non
          giustifica e non significa che gli USA siano un
          bel posto ultimamente come libertà di
          informazione di massa... (lo sapete che non fanno
          vedere i morti che rientrano dall'IRAQ per il
          classico detto, occhio non vede, cuor non duole?)Infatti gli USA sono molto criticabili, ma non per questo si possono paragonare alla Cina. Per fortuna ce n'è ancora di strada da fare prima di arrivare alla Cina
      • rumenta scrive:
        Re: non la vedo
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        con tutta la buona volonta non la vedo la

        differenza tra gli usa, la cina e l'iraq, tra

        guantanamo, prigionieri deportati in egitto per

        poterli torturare (se prima non li hanno rapiti

        in suolo straniero, fregandosene della
        sovranita'

        dei paesi a loro asserviti, come e' successo in

        Italia), censura, legge piu' uguale per chi ha

        piu' soldi, ecc..

        mha, almeno le altre dittature non hanno la

        faccia da c**o di nascondersi dietro lo
        stendardo

        della liberta'.

        Come no! È vero che la politica estera di Bush e
        quella interna, nell'ambito delle libertà civili
        sono, a dir poco, molto criticabili (basta
        pensare anche alla nomina dell'ultimo giudice
        costituzionale), però affermare che gli USA sono
        una dittattura è una grossa sciocchezza. Prova a
        protestare in Cina, se ti va bene ti fai un bel
        po' di anni di galera, se ti va male i tuoi
        familiari ricevono la fattura per il proiettile
        che ti è stato piantato in testa (o viceversa, a
        seconda dei punti di vista).tutto vero sulla cina ma.......http://www.house.gov/paul/congrec/congrec2002/cr062702.htmquesto è un discorso di un parlamentare americano.leggilo attentamente e fai un pensierino su quel che hai scritto.ci sono molti modi di asservire un popolo.....
        • DomFel scrive:
          Riecco la Politica del Terrore
          Concordo. Qualche tempo fa avevo scritto un lungo post a risposta di un articolo (che non ricordo...), riguardo la mia concezione degli USA, ovvero la Politica del Terrore di Bush.Dopo due anni che sto qui', questi cogli0ni mettono paura anche a me.
      • Anonimo scrive:
        Re: non la vedo
        - Scritto da: Anonimo[....]
        Come no! È vero che la politica estera di Bush e
        quella interna, nell'ambito delle libertà civili
        sono, a dir poco, molto criticabili (basta
        pensare anche alla nomina dell'ultimo giudice
        costituzionale), però affermare che gli USA sono
        una dittattura è una grossa sciocchezza. Prova a
        protestare in Cina, se ti va bene ti fai un bel
        po' di anni di galera, se ti va male i tuoi
        familiari ricevono la fattura per il proiettile
        che ti è stato piantato in testa (o viceversa, a
        seconda dei punti di vista).e cosa ci vedi di diverso dagli usa? se protesti la polizia ti massacra di botte, vieni bollato come "comunista reazionario", perdi il lavoro e se ti ritengono pericoloso finisci a guantanamo o deportato in egitto per essere torturato
        • Anonimo scrive:
          Re: non la vedo
          - Scritto da: Anonimo
          e cosa ci vedi di diverso dagli usa? se protesti
          la polizia ti massacra di botte, vieni bollato
          come "comunista reazionario", perdi il lavoro e
          se ti ritengono pericoloso finisci a guantanamo o
          deportato in egitto per essere torturatoQueste mi sembrano esagerazioni fuori dal mondo. Come ha detto il tipo a cui hai risposto, sono molto criticabili, maa) La polizia se protesti senza infrangere la legge non ti massacra di botte. E soprattutto non rischi la condanna a morte se protesti, come avviene in Cina. Che poi abbiano molte volte il manganello pesante non si discute.b) la storia del comunista, criticabile, va collocata in un contesto storico che non esiste più, quando c'era l'URSS. c) A guantanamo ci finiscono i non statunitensi. Che poi gunatanamo sia criticabilissima non ci pioved) In egitto idem come sopra
      • Anonimo scrive:
        Re: non la vedo
        - Scritto da: Anonimo
        Come no! È vero che la politica estera di Bush e
        quella interna, nell'ambito delle libertà civili
        sono, a dir poco, molto criticabili (basta
        pensare anche alla nomina dell'ultimo giudice
        costituzionale), però affermare che gli USA sono
        una dittattura è una grossa sciocchezza. Prova a
        protestare in Cina, se ti va bene ti fai un bel
        po' di anni di galera, se ti va male i tuoi
        familiari ricevono la fattura per il proiettile
        che ti è stato piantato in testa (o viceversa, a
        seconda dei punti di vista).la differenza e' che in paesi come la cina le liberta' civili vengono tolte con la forza, mentre negli usa usano uno spauracchio (ieri era il comunismo, oggi e' il terrorismo) per convincere il popolo bue mediadipendente a rinunciarci volontariamente; quale e' peggio? imho la seconda perche' chi e' dentro al sistema neanche si accorge di quello che succede, mentre nel primo caso almeno te ne rendi conto
      • Anonimo scrive:
        Re: non la vedo
        tu dici?http://www.nuovimondimedia.com/sitonew/modules.php?op=modload&name=News&file=article&sid=827&mode=threadhttp://www.indicius.it/torpore/aereo_torture.htmhttp://www.osservatorioiraq.it/modules/wfsection/article.php?articleid=1024e questo solo per citare alcune porcate recenti, in 60 anni di orrore, morte e distruzione portati nel mondo ce ne sarebbero di schifezze da citare
        • soulista scrive:
          Re: non la vedo
          - Scritto da: Anonimo
          tu dici?

          http://www.nuovimondimedia.com/sitonew/modules.php
          http://www.indicius.it/torpore/aereo_torture.htm
          http://www.osservatorioiraq.it/modules/wfsection/a

          e questo solo per citare alcune porcate recenti,
          in 60 anni di orrore, morte e distruzione portati
          nel mondo ce ne sarebbero di schifezze da citareSono rimasto deluso quando ho scoperto che perfino Gerald Ford (che ha tentato di legalizzare la canapa negli stati uniti) ha firmato contratti di vendita di armi a terroristi addestrati dalla CIA per rovesciare i governi comunisti nel mondo... :-((Dal dopoguerra non c'é un presidente che si "salvi"... forse Reagan... che era talmente rincoglionito da firmare qualsiasi cosa CIA e FBI gli mettesse sotto il naso senza sapere che fosse
  • Anonimo scrive:
    proprio Comcast poi!!!!!
    con tutto lo spam del cazzo che mi arriva da loro ... vanno a fermare i pacifisti! bravissimi davvero, complimentoni!e prova a mandargli un lart su quella merda ... vedrai quanto rispondono
  • Anonimo scrive:
    In italia vietate le catene sant'antonio
    L'invio di email tutte uguali in serie - anche ad amici e conoscenti - e' vietato dalle leggi italiane sul trattamento dei dati personali.Giustamente.Le catene di sant'antonio non sono richieste da chi le riceve. Inviare un testo che si ritiene interessante ad un paio di amici e' un conto, spedirlo a tutti i 30 contatti della propria rubrica diventa una attivita' di spam.Benissimo ha fatto il provider a filtrare le email che non erano altro che spam bello e buono, non richiesto e inoltre con contenuto sicuramente politico.
    • Anonimo scrive:
      Re: In italia vietate le catene sant'ant
      Direi che di trattamento di dati personali non sai proprio niente.
      • Anonimo scrive:
        Re: In italia vietate le catene sant'ant
        - Scritto da: Anonimo
        Direi che di trattamento di dati personali non
        sai proprio niente.Direi che dimostri altrettanto non riuscendo ad argomentare in alcun modo.Riporto questo link: http://www.pc-facile.com/spam_t159720/ed un piccolo estratto (se avrete la pazienza di leggerlo tutto vi accorgerete di come le norme stesse possano apparire "contradditorie"):// Partendo dall'analisi della lettera e) del 1° comma// dell'art.13 della 675/96, che regola in maniera // specifica le possibilità per il soggetto che subisce lo // spamming stesso, è piuttosto agevole rilevare come il// principio posto sia quello del "diniego di ulteriore // invio"; di conseguenza, mentre il primo invio di // materiale pubblicitario ovvero di materiale necessario // per vendita diretta non costituisce trattamento illecito // di dati personali, gli eventuali invii successivi al primo // dopo che l'utente (interessato) abbia manifestato il // proprio dissenso, rendono tale attività del tutto illegale.// Tutto questo in quanto dal combinato disposto degli // artt. 9, 11 e 12 della l. 675/96, è possibile ricavare il // principio secondo cui il consenso non è necessario // allorché il dato personale (nel caso di specie l'indirizzo// di posta elettronica) sia stato reperito attraverso una // raccolta di dati su "elenchi pubblici", quali possono // essere considerati, in linea di massima, i newsgroup // ovvero le pagine web ad accesso libero. Qualora però// tale consenso venga negato, poiché l'art. 9 stabilisce // che i dati devono essere raccolti e trattati:// // a) ... in modo lecito e secondo correttezza;// // b) raccolti e registrati per scopi determinati, espliciti e // legittimi, ed utilizzati in altre operazioni del trattamento// in termini non incompatibili con tali scopi;// // risulta abbastanza evidente come il successivo // "trattamento" di tali dati sia illecito in mancanza del // consenso, non necessario in prima istanza ma negato// in seconda istanza, ovvero dopo l'invio del primo // messaggio pubblicitario.Dalle conclusioni dell'articolo linkato si evince come esistano diversi scenari da valutare in cui la stessa comunicazione puo' essere ritenuta o meno spam.Certe affermazione grossolane vediamo di risparmiarcele.E mettiamoci in testa una cosa (come gia' un altro utente ha postato):- Un reato/illecito/infrazione non smette di esistere perche' qualcun'altro ha filtrato l'informazione della sua esistenza -Un assassinio esiste anche senza tv e giornali.Se spam era, continuava ad esserlo anche senza i filtri.Il rispetto dell'intelligenza delle persone (e della Legge) consigliava di agire in diverso modo:1) ogni persona decideva singolarmente e liberamente cosa fosse spam e quindi cosa filtrare. Affidandosi anche a servizi come quello offerto da Symantec ma scegliendo in prima persona2) se l'accaduto si configura come spam non interviene una azienda a sentenziare l'infrazione e promuovere azioni di contrasto.Questo spetta alla legge, che semmai Ella chiedera' a queste societa' (che hanno i mezzi tecnici per farlo) di provvedere al blocco.
        • Anonimo scrive:
          Re: In italia vietate le catene sant'ant
          Vebbé, ma a me sembra che il caso sia un altro.Io do il mio indirizzo e-mail a un amico o a una tale associazione e dico: "Ok mandatemi tutte le e-mail riguardanti le vostre iniziative o le vostre opinioni"Queste e-mail, che non saranno indirizzate solo a me, passeranno per un fornitore di servizi che autonomamente decide di cassare queste e-mail all'insaputa sia del mittente sia del destinatario.Chi è in errore? Dove sta il reato?OmaggiIngenuo 2001
        • Anonimo scrive:
          Re: In italia vietate le catene sant'ant
          Peccato solo che 675/96 non e' piu' in vigore, la legge sulla privacy e' il Dlgs 196/2003
          • Alessandrox scrive:
            Re: In italia vietate le catene sant'ant
            - Scritto da: Anonimo
            Peccato solo che 675/96 non e' piu' in vigore, la
            legge sulla privacy e' il Dlgs 196/2003"nelle scorse settimane i membri della nostra associazione che utilizzano Comcast non hanno potuto ricevere messaggi e newsletter". E' evidente che volevano ricevere quei messaggi.alle newsletters ci si iscrive mica per nullaMa leggilo l' articolo invece di fermarti al titolo.
      • Alessandrox scrive:
        Re: In italia vietate le catene sant'ant
        - Scritto da: Anonimo
        Direi che di trattamento di dati personali non
        sai proprio niente.Direi che non ti sei nemmeno preso la briga di leggere l' articolo...."nelle scorse settimane i membri della nostra associazione che utilizzano Comcast non hanno potuto ricevere messaggi e newsletter"Se io fossi un membro di quella asssociazione vorrei eccome ricevere messaggi riguardanti la loro attivita'...
    • Anonimo scrive:
      Re: In italia vietate le catene sant'ant
      - Scritto da: Anonimo
      Benissimo ha fatto il provider a filtrare le
      email che non erano altro che spam bello e buono,
      non richiesto e inoltre con contenuto sicuramente
      politico.Sinceramente preferisco di gran lunga ricevere un po' di spam che permettere ad un terzo di decidere quali email io possa o meno ricevere. Poi sono io che istruisco thunderbird a rilevare lo spam e, dopo una incubazione di 15 giorni al fine di verifiche manuali, eliminarlo automaticamente.Non vedo proprio perché qualcun'altro possa permettersi di decidere cosa per me è o non è spam.
    • Anonimo scrive:
      Re: In italia vietate le catene sant'antonio
      - Scritto da: Anonimo
      L'invio di email tutte uguali in serie - anche ad
      amici e conoscenti - e' vietato dalle leggi
      italiane sul trattamento dei dati personali.
      Anche ad amici e conoscenti (coi quali si ha una certa familiarità)? Forse, comunque, agli effetti pratici, non lo è finché qualcuno non protesta.
      Giustamente.

      Le catene di sant'antonio non sono richieste da
      chi le riceve.Vero.
      Inviare un testo che si ritiene
      interessante ad un paio di amici e' un conto,
      spedirlo a tutti i 30 contatti della propria
      rubrica diventa una attivita' di spam.
      Forse, comunque non lo è finché nessuno protesta.
      Benissimo ha fatto il provider a filtrare le
      email che non erano altro che spam bello e buono,
      non richiesto e inoltre con contenuto sicuramente
      politico.Dall'articolo: "nelle scorse settimane i membri della nostra associazione che utilizzano Comcast non hanno potuto ricevere messaggi e newsletter".I destinatari erano i soci, non chiunque, quindi è molto probabile che fossero interessati, e molto più probabilmente avevano rilasciato il consenso all'associazione per inviare loro messaggi.In definitiva si è trattato di un disguido dovuto a un problema dei filtri antispam.
    • castigo scrive:
      Re: In italia vietate le catene sant'ant
      - Scritto da: Anonimo
      L'invio di email tutte uguali in serie - anche ad
      amici e conoscenti - e' vietato dalle leggi
      italiane sul trattamento dei dati personali.sii gentile, dacci il link di questa disposizione di legge, se esiste.è talmente idiota che mi piacerebbe incorniciarla :D

      Giustamente.

      Le catene di sant'antonio non sono richieste da
      chi le riceve. Inviare un testo che si ritiene
      interessante ad un paio di amici e' un conto,
      spedirlo a tutti i 30 contatti della propria
      rubrica diventa una attivita' di spam.mah, mi chiedo perchè 2 si e 30 no.... è come dire che a 17 anni e 364 giorni sei un cretino e allo scoccare del 18 anno improvvisamente diventi maturo e responsabile.....

      Benissimo ha fatto il provider a filtrare le
      email che non erano altro che spam bello e buono,
      non richiesto e inoltre con contenuto sicuramente
      politico.se queste persone sono iscritte alla mailing list dell'organizzazione, o ne fanno parte, allora non si tratta di spam ma di censura.a PI si son persi un link interessante (si perdono parecchio ultimamente...)http://www.commondreams.org/views05/0716-20.htmleggi, che fa sempre bene.....
      • Anonimo scrive:
        Re: In italia vietate le catene sant'ant
        C'e' una differenza fondamentale fra mailing list e catena di sant'antonio.La catena di sant'antonio non hai scelto di riceverla, per questo e' illegale in italia.
        • castigo scrive:
          Re: In italia vietate le catene sant'ant
          - Scritto da: Anonimo
          C'e' una differenza fondamentale fra mailing list
          e catena di sant'antonio.
          La catena di sant'antonio non hai scelto di
          riceverla, per questo e' illegale in italia.già.... peccato che nell'articolo si parli di tutt'altra cosa.....
        • Anonimo scrive:
          Re: In italia vietate le catene sant'ant
          - Scritto da: Anonimo
          C'e' una differenza fondamentale fra mailing list
          e catena di sant'antonio.
          La catena di sant'antonio non hai scelto di
          riceverla, per questo e' illegale in italia.Ma tu autorizzi i tuoi amici in base alla legge sulla privacy a scrivertii? :-oMa tu scegli di ricevere tutte le altre email dei tuoi amici? Io no.Ed allora linka il documento dove c'è scritto chiaramente che le catene di sant'antonio non sono legali
    • Bruco scrive:
      Re: In italia vietate le catene sant'ant
      Vale anche per gli SMS del governo?
    • Anonimo scrive:
      5 --
  • Anonimo scrive:
    Sempre più Skifo sti USA
    Ormai adottano metodi da ex KGB Sovietico.......con l' aggravante che han la faccia di merda di dire che sono "democratici"....Che SKIFO! Che ORRORE!
    • Anonimo scrive:
      Ipocrita
      Se si stesse parlando di email contro l'immigrazione clandestina selvaggia saresti il primo a osannare i filtri e a chiedere a gran voce la forca giudiziaria.Ipocrita.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ipocrita
        - Scritto da: Anonimo
        Se si stesse parlando di email contro
        l'immigrazione clandestina selvaggia saresti il
        primo a osannare i filtri e a chiedere a gran
        voce la forca giudiziaria.

        Ipocrita.Se a te non da fastidio che un pulotto qualsiasi ti guardi nel bucio del culo quando sei al cesso perchè dici che non hai niente da nascondere, a me il pulotto guardone da fastidio lo stesso anche se son più pulito di te.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ipocrita
        veramente io sono contro l'immigrazione clandestina; perche' voi servi dell'america pensate che chi sia contro l'america debba essere di sinistra? vi ricordo che sono stati i rossi a dare le chiavi dell'Italia all'invasore americano e a far si che la classe dirigente italiana, dal dopoguerra ad oggi, fosse accuratamente selezionata tra un bel branco di corrotti. Per quanto mi riguarda chi e' con l'america e' un traditore e andrebbe fucilato seduta stante; tranquillo per ora l'america vi protegge, ma quando non bastera' piu' portare guerra al mondo per mantenersi a galla, allora sara' la resa dei conti e pagherete per il vostro tradimento.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ipocrita
          giusto un po' di storia... non furono i "rossi", ma l'allora democrazia cristiana.se poi in quel contesto fosse giusto, utile o meno non e' il topic adatto per discuterne.Cmq criticare, anche duramente/ferocemente, gli USA:- NON significa essere anti-americano- NON significa essere di sinistra- in generale non significa essere schierato politicamente ne implica altre inferenzeSignifica usare (mi auguro !) la propria testa, forse bene, forse male.Significa soprattutto che la questione e' di nostro interesse ed abbiamo ancora la forza di arrabbiarci quando succede qualcosa di storto ;)E questo in genere e' un bene :D
        • Anonimo scrive:
          Re: Ipocrita
          - Scritto da: Anonimo
          veramente io sono contro l'immigrazione
          clandestina; perche' voi servi dell'america
          pensate che chi sia contro l'america debba essere
          di sinistra? vi ricordo che sono stati i rossi a
          dare le chiavi dell'Italia all'invasore americano
          e a far si che la classe dirigente italiana, dal
          dopoguerra ad oggi, fosse accuratamente
          selezionata tra un bel branco di corrotti.Devi ripassarti la storia amico mio: fu la Democrazia cristiana di De Gasperi a scegliere il patto Atlantico.La classe dirigente è stata scelta da questo partito,visto che ha dominato per 50 anni.I poveri Rossi italiani invece non hanno mai fatto un tubo,e quando stavano per vincere,li hanno fermati con la strategia della tensione. Per
          quanto mi riguarda chi e' con l'america e' un
          traditore e andrebbe fucilato seduta stante;Sei per caso un fascista?
          tranquillo per ora l'america vi protegge, ma
          quando non bastera' piu' portare guerra al mondo
          per mantenersi a galla, allora sara' la resa dei
          conti e pagherete per il vostro tradimento.Quando l'America non sarà più a galla,nemmeno noi lo saremo più.Il mondo è ormai globalizzato.Se crolla il sistema economico mondiale,tutto il mondo finisce nella merda.E' solo questione di tempo....G.B
          • Anonimo scrive:
            Re: Ipocrita
            - Scritto da: Anonimo
            Quando l'America non sarà più a galla,nemmeno noi
            lo saremo più.Il mondo è ormai globalizzato.Convinto tu...Le numerose vicende umane della storia ci hanno insegnato che la storia non è così lineare come sembra.
            Se
            crolla il sistema economico mondiale,Perché dovrebbe?
            tutto il
            mondo finisce nella merda.Tutto? Non essitono per te microeconomie, economie regionali, economie di segmento? Non esistono nazioni Con punti di forza e produzioni stabili?Guarda che la globalizzazione non vuol dire che il mondo è una cittadina di provincia che va in crisi non appena la fabbrichetta locale dove sono tutti impiegati vende meno.Nonostante quanto si parli di globalizzazione, non esistono gli stessi prodotti e costumi in tutte le parti del mondo. Esso infatti è ancora molto variegato e vivace, e ben lungi da crollare in contemporanea di colpo.
            E' solo questione di
            tempo....Se è cosi aspettiamo. Così vedremo quanto forte hai torto.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ipocrita


            Quando l'America non sarà più a galla,nemmeno
            noi

            lo saremo più.Il mondo è ormai globalizzato.

            Convinto tu...
            Le numerose vicende umane della storia ci hanno
            insegnato che la storia non è così lineare come
            sembra.Può essere,ma la vedo un pò dura: la nostra economia è ormai fortemente interconessa con le altre.Basta un minimo sbalzo per farla precipitare.La crisi finanziaria in Messico e poi quella delle Tigri Asiatiche del 1997,hanno dimostrato una cosa semplice: basta che un paese va giù e si crea l'effetto domino.Prova a pensare cosa succede se vanno giù gli Stati Uniti.... La crisi del 29 ha già dimostrato gli effetti nefasti di queste vicende,figurati ora che siamo ancora più legati: crisi economica,declino,tensione sociale,guerra.....

            Se

            crolla il sistema economico mondiale,

            Perché dovrebbe?Ci vorrebbe un un'ora per spiegartelo,cmq due cose: le speculazioni hanno raggiunto un livello abnorme,negli Stati Uniti la bolla immobiliare è ormai spaventosa e il deficit è alle stelle.Ci stiamo reggendo su un castello di carta e i banchieri lo sanno benissimo...Ormai gli imprenditori non spendono più capitali propri per produrre,ma si fanno prestare miliardi per acquistare altri miliardi,soldi fantasma su soldi fantasma...

            tutto il

            mondo finisce nella merda.

            Tutto? Non essitono per te microeconomie,
            economie regionali, economie di segmento? Non
            esistono nazioni Con punti di forza e produzioni
            stabili?Certo che esistono,ma in caso di crisi economica globale, non so quanto possono reggere alle terrificanti tensioni sociali che si svilupperanno.Si rischia di tornare al medioevo......
            Guarda che la globalizzazione non vuol dire che
            il mondo è una cittadina di provincia che va in
            crisi non appena la fabbrichetta locale dove sono
            tutti impiegati vende meno.
            Nonostante quanto si parli di globalizzazione,
            non esistono gli stessi prodotti e costumi in
            tutte le parti del mondo. Esso infatti è ancora
            molto variegato e vivace, e ben lungi da crollare
            in contemporanea di colpo.Infatti, impiegherà ancora qualche decennio per andare giù.......

            E' solo questione di

            tempo....

            Se è cosi aspettiamo. Così vedremo quanto forte
            hai torto.Se ne sei così sicuro....guardati intorno,sta andando tutto così bene?.......G.B
          • Anonimo scrive:
            Re: Ipocrita
            - Scritto da: Anonimo
            Devi ripassarti la storia amico mio: fu la
            Democrazia cristiana di De Gasperi a scegliere il
            patto Atlantico.ripeto: furono i rossi a dare agli americani le chiavi dell'Italia, sparando alle spalle dei nostri soldati
            La classe dirigente è stata
            scelta da questo partito,visto che ha dominato
            per 50 anni.ma tu davvero credi alla storia dei "partiti"? io per rossi intendo la dc, i comunisti, forza italia; insomma tutti i corrotti che si sono alternati al potere e han fatto esclusivamente gli interessi dell'america dal dopoguerra ad oggi.Invece ce fare il tifo per i partiti vai allo stadio e tifa per un gruppo di 11 tizi in mutande, che tanto e' la stessa cosa e probabilmente farai meno danni
            Per

            quanto mi riguarda chi e' con l'america e' un

            traditore e andrebbe fucilato seduta stante;

            Sei per caso un fascista?sono un patriota che non vende la sua patria e i suoi connazzionali agli americani

            tranquillo per ora l'america vi protegge, ma

            quando non bastera' piu' portare guerra al mondo

            per mantenersi a galla, allora sara' la resa dei

            conti e pagherete per il vostro tradimento.

            Quando l'America non sarà più a galla,nemmeno noi
            lo saremo più.Il mondo è ormai globalizzato.Se
            crolla il sistema economico mondiale,tutto il
            mondo finisce nella merda.E' solo questione di
            tempo....ovvio che ci sara' una gigantesca crisi economica e parecchie guerre, ma alla fine l'Italia si rimettera' in piedi come ha sempre fatto; siamo qui da piu' di 2000 anni e abbiamo affrontato di peggio
          • Anonimo scrive:
            Re: Ipocrita

            ripeto: furono i rossi a dare agli americani le
            chiavi dell'Italia, sparando alle spalle dei
            nostri soldatiI rossi??? Lasciando perdere le foibe e alcuni poco chiari episodi della Resistenza,mi spieghi quando i cossidetti "rossi" hanno sparato alle spalle dei nostri soldati???
            ma tu davvero credi alla storia dei "partiti"?No,non ci credo.I partiti sono un raffinato e complesso strumento di potere,ma con ben poca democrazia.Cmq ultimamente sono solo delle appendici di banche e multinazionali. io
            per rossi intendo la dc, i comunisti, forza
            italia; insomma tutti i corrotti che si sono
            alternati al potere e han fatto esclusivamente
            gli interessi dell'america dal dopoguerra ad
            oggi.E tu chiami questi partiti "rossi" ????? Guarda che con il termine rosso si intende generalmente le forze comuniste o quelle di sinistra.Per gli storici, i rossi sono fondamentalmente i gruppi di sinistra.Certo che se tu dai al termine rosso un altro significato,qua non si capisce più niente.
            Invece ce fare il tifo per i partiti vai allo
            stadio e tifa per un gruppo di 11 tizi in
            mutande, che tanto e' la stessa cosa e
            probabilmente farai meno danniIo non tifo i partiti e ,ancora peggio, non vado allo stadio a ululare per quattro playboy ,pieni di soldi e ignoranti come delle capre.Il bel calcio è finito tanto tempo fa.

            Per


            quanto mi riguarda chi e' con l'america e' un


            traditore e andrebbe fucilato seduta stante;



            Sei per caso un fascista?

            sono un patriota che non vende la sua patria e i
            suoi connazzionali agli americani.Ok,ma non si capisce la tua visione sul sistema attuale.Da ciò che leggo, traspare una certa visione fascista.( posso anche sbagliarmi )
            ovvio che ci sara' una gigantesca crisi economica
            e parecchie guerre, ma alla fine l'Italia si
            rimettera' in piedi come ha sempre fatto; siamo
            qui da piu' di 2000 anni e abbiamo affrontato di
            peggioSe ci sarà una crisi economica con guerre al seguito,impiegheremo secoli per riprenderci.Ormai abbiamo armi talmente potenti che possiamo annientare tranquillamente la razza umana.Ti assicuro cmq, che quello che stiamo per affrontare è molto,ma molto peggio di tutto quello che ci ha interessato in precedenza.Fa conto che dopo il crollo dell'Impero Romano,abbiamo impiegato secoli a riprenderci,figurati adesso.( oh magari invece ci riprendiamo più in fretta grazie alla tecnologia,ma dubito che anche la natura si riprenderà così in fretta. )G.B
          • Anonimo scrive:
            Re: Ipocrita

            sono un patriota che non vende la sua patria e i
            suoi connazzionali agli americani
            Guarda che i tuoi connaZZionali forse fanno a meno della tua difesa sai? :-o Provato a chiedere in giro se sono d'accordo con te prima?
    • Anonimo scrive:
      Re: Sempre più Skifo sti USA
      - Scritto da: Anonimo
      Ormai adottano metodi da ex KGB
      Sovietico.......con l' aggravante che han la
      faccia di merda di dire che sono
      "democratici"....eh no, se gli dici che sono democratici si offendono! :)sono REPUBBLICANI :))
Chiudi i commenti