IMAIE, la resurrezione

Ripristinato l'ente di raccolta dei diritti di artisti, interpreti ed esecutori. Era stato smantellato per non aver redistribuito equamente 118 milioni di euro. A guidarlo c'è ora l'avvocato Andrea Miccichè
Ripristinato l'ente di raccolta dei diritti di artisti, interpreti ed esecutori. Era stato smantellato per non aver redistribuito equamente 118 milioni di euro. A guidarlo c'è ora l'avvocato Andrea Miccichè

“Il nuovo IMAIE è un’associazione costituita e composta da artisti, interpreti o esecutori che abbiano interpretato od eseguito opere, rispettivamente, fissate su fonogramma ovvero cinematografiche ed assimilate, poste in commercio e, comunque, pubblicamente divulgate”. Esordisce così il primo articolo – intitolato Associati – dello statuto apparso online, a decretare la definitiva resurrezione dell’ente di raccolta dei diritti di artisti, interpreti ed esecutori del Belpaese.

“Il nuovo IMAIE svolge compiti e funzioni ad esso assegnati dalle legge – si legge nell’articolo 4, intitolato Scopi – Esso inoltre si propone di assumere tutte quelle iniziative che tutelino i diritti e gli interessi della categoria degli artisti interpreti o esecutori. L’attività del nuovo IMAIE è improntata a criteri di trasparenza ed efficienza”. E soprattutto alla raccolta dei compensi spettanti alla categoria ai sensi della legge 633 del 1941 sul diritto d’autore .

La società era stata smantellata nel maggio 2009 su decisione del Prefetto di Roma e in seguito alla conferma da parte del Consiglio di Stato. La cifra di 118 milioni di euro raggranellata da IMAIE a titolo di equo compenso non era mai stata equamente redistribuita fra coloro che avrebbero dovuto beneficiarne, gli artisti. L’allora presidente Edoardo Vianello aveva definito la sentenza “illegittima, dittatoriale e scandalosa”.

A guidare l’ente di raccolta sarà ora l’avvocato Andrea Miccichè. A costituire il settore musicale, gli artisti Luis Enrique Bacalov, Claudio Baglioni e Marco Masini. Tra gli artisti del settore audiovisivo, Lino Banfi, Enzo De Caro e Luca Zingaretti. La sede centrale del nuovo IMAIE sarà a Roma. Curiosità: il sito ufficiale dell’ente rimane under construction , con una scritta ad attendere l’utente nella sezione documenti . “Passa qui con il mouse e quindi clicca sulla toolbar per aggiungere il contenuto”.

Mauro Vecchio

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

15 10 2010
Link copiato negli appunti