In Finlandia le prime licenze per la microTV

Il governo apre un'asta pubblica per assegnare licenze televisive del tutto particolari, destinate alle prime emittenti dedicate a telefonini ed altri terminali mobili, a partire dal 2006


Helsinki (Finlandia) – Il freddo paese scandinavo, numero uno in Europa per investimenti pubblici nella ricerca tecnologica, potrebbe essere il primo stato a dotarsi di un sistema televisivo cellulare basato su standard digitali e relativi contratti. Televisione sugli schermi dei telefonini?

I cellulari di ultima generazione, secondo i portavoce del governo finlandese, sono già pronti per permettere la nascita di “un sistema di comunicazione altamente innovativo e rivoluzionario”: 500 cittadini sono già coinvolti in alcuni programmi sperimentali per l’introduzione del nuovo standard.

Il Ministro per le Comunicazioni del governo finlandese ha così dato il via alle procedure per l’assegnazione di apposite licenze destinate alle emittenti del futuro. I contratti pubblici avranno una durata massima di 20 anni e permetteranno di trasmettere il segnale digitale su tutto il territorio nazionale.

Helsinki mira alla costruzione di una infrastruttura commerciale per la diffusione di contenuti digitali attraverso una vasta gamma di dispositivi mobili. Pare che le licenze in questione non permetteranno solo di trasmettere programmi sui telefonini, come Nokia ha più volte auspicato, ma su tutti gli apparecchi conformi alle specifiche dello standard DVB-H per il digital broadcasting .

Il governo spera di poter attrarre investimenti dall’estero ma soprattutto di fornire un servizio all’avanguardia . “Non ci sono motivi per posticipare questo balzo in avanti nell’high-tech”, ha sottolineato il Ministro Susanna Huovinen, firmataria del bando. I tempi sembrano maturi per la convergenza totale , nel momento storico in cui produttori hardware, software ed operatori TLC dimostrano interessi comuni allo scenario della pervasività digitale .

Le aziende interessate dovranno essere capaci di coprire almeno il 70% dell’enorme territorio finlandese e dovranno garantire alti livelli di qualità , seguendo precise indicazioni legali riguardo la sicurezza e l’affidabilità. Lo stato riserverà inoltre l’assegnazione di una licenza per la regione autonoma dell’isola di Åland, abitata da una minoranza linguistica svedese.

Il primo network televisivo, seguendo le tempistiche indicate dal governo, potrebbe iniziare le trasmissioni già dalla prima metà del 2006 : perfettamente in linea con le direttive europee che prevedono il passaggio da analogico a digitale per le emittenti televisive del Vecchio Continente.

Tommaso Lombardi

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    HA HA HA!! Steve, hai la faccia come...
    E bravo Steve!! Ci hai provato come la strega di Biancaneve!http://www.blogs4biz.info/media/steve_jobs1.jpgMa Negroponte non lo prendi per il cu*o come un macaco qualsiasi! Steve, se non sai dove elargire questa bontà che ti porti dentro, ti do un indizio iohttp://lowermemoryslot.editkid.com/index.php?view=yesMa come dici tu ... unisci i puntini che tutto ha un senso. Probabilmente c'è un disegno cosmico che voleva che a questi utenti succedessero delle noie con i TUOI portatili. Un domani guardando indietro all'inchiappettata ricevuta penseranno a te e diranno: "Grazie Steve! Ora che ho unito i puntini ho capito che se nel 2005 non mi si fosse sputtanato il portatile, con relativa perdita di denaro (che già non ero ricco di mio), probabilmente non sarei qui! Pensa magari con quei soldi li andavo in ferie e morivo in un incidente d'auto! Steve, mi hai salvato la vita!"
    • Anonimo scrive:
      Re: HA HA HA!! Steve, hai la faccia come
      - Scritto da: Anonimo
      E bravo Steve!! Ci hai provato come la strega di
      Biancaneve!

      http://www.blogs4biz.info/media/steve_jobs1.jpg

      Ma Negroponte non lo prendi per il cu*o come un
      macaco qualsiasi! Steve, se non sai dove elargire
      questa bontà che ti porti dentro, ti do un
      indizio io

      http://lowermemoryslot.editkid.com/index.php?view=

      Ma come dici tu ... unisci i puntini che tutto ha
      un senso. Probabilmente c'è un disegno cosmico
      che voleva che a questi utenti succedessero delle
      noie con i TUOI portatili. Un domani guardando
      indietro all'inchiappettata ricevuta penseranno a
      te e diranno: "Grazie Steve! Ora che ho unito i
      puntini ho capito che se nel 2005 non mi si fosse
      sputtanato il portatile, con relativa perdita di
      denaro (che già non ero ricco di mio),
      probabilmente non sarei qui! Pensa magari con
      quei soldi li andavo in ferie e morivo in un
      incidente d'auto! Steve, mi hai salvato la vita!"
      Steve ci "prenderà" per il c*lo, ma voi vi fate "infilare" per bene da Gates & Co., con le porcherie del mondo PC. E se hai avuto un Mac e ti si è sputtanato, si saranno sputtanati almeno 300 PC insieme al tuo.Se poi hai avuto noie con Apple Italia, ebbene ti capisco. Ma ricorda che Apple Italia NON E' Apple, bensì un'azienda tutta italiana che ha la concessione Apple in Italia.Quindi se Apple Italia fa c*gare, è perché l'azienda è, appunto, italiana.
      • Anonimo scrive:
        Re: HA HA HA!! Steve, hai la faccia come

        Steve ci "prenderà" per il c*lo, ma voi vi fate
        "infilare" per bene da Gates & Co., con le
        porcherie del mondo PC. E se hai avuto un Mac e
        ti si è sputtanato, si saranno sputtanati almeno
        300 PC insieme al tuo.Ma infatti molti di noi non sono contenti di winzozz. Resistiamo perchè preferiamo usare hardware non proprietario. La scheda madre dei mac è roba di apple e tutte le periferiche, che sono le stesse del mercato pc, sono connesse a questa scheda, quindi possiamo dire che il mac gira ancora su hardware proprietario. E quindi se compri mac, apple ti tiene per i cogli*ni.Se si sputtana un PC, se vuoi lo metti a posto SEMPRE. Se si sputtana un MAC lo sistemi cosìhttp://www.slcentral.com/articles/01/8/g4pc/page2.php
        Se poi hai avuto noie con Apple Italia, ebbene ti
        capisco. Ma ricorda che Apple Italia NON E'
        Apple, bensì un'azienda tutta italiana che ha la
        concessione Apple in Italia.

        Quindi se Apple Italia fa c*gare, è perché
        l'azienda è, appunto, italiana.Se ti fa stare meglio crederlo ... leggendo questi post si ha un'altra impressione."Sandy N. Pawlowski - South Park, Charlotte - 16 November 2005.I have had my apple for a little over one year when I went to the South Park Apple Store, located in Charlotte to figure out the problem. The "Mac Genius" reported to me that this is a continuing problem and has occured a number of times to many customers as evidenced by this petition. He revealed the truth about a low production standard that is dimishing the quality of your product. Such an essential element should not be known(expected) to fail around the 1 year mark of a new machine. Please stand up for your dedicated customers and do what is right."
        • Anonimo scrive:
          Re: HA HA HA!! Steve, hai la faccia come

          Ma infatti molti di noi non sono contenti di
          winzozz. Resistiamo perchè preferiamo usare
          hardware non proprietario. La scheda madre dei
          mac è roba di apple e tutte le periferiche, che
          sono le stesse del mercato pc, sono connesse a
          questa scheda, quindi possiamo dire che il mac
          gira ancora su hardware proprietario. E quindi se
          compri mac, apple ti tiene per i cogli*ni.
          Se si sputtana un PC, se vuoi lo metti a posto
          SEMPRE. Se si sputtana un MAC lo sistemi cosìMa stai zitto sei solo un cacciavitaro che ha paura di perdere il lavoro se tutti i suoi clienti passassero ad un Mac...Uso tutti Mac dal 1984 ad oggi e di cacciavitari e problemi non ne ho mai visti...sei una specie in estinzione!! per fortuna!!!
  • Anonimo scrive:
    a quando una negroponte edition?
    Proporrei:Negroponte edition, con Nero burning rom intallato, safari come browser, tiger come OS, DVD di Il libro della giungla di Disney, CD dei Toto - Africa.
  • Anonimo scrive:
    Mono Open Source meglio di ASP.NET
    La prova che l'open source è meglio:L'ultima versione di mono (1.1.10) fa a pezzi perfino ASP.NET per windows. Ha l'autoconfigurazione sotto apache di tutti i progetti asp.net. Praticamente li metti nella dir e lui fa tutto.http://www.mono-project.com/AutoConfigurationGates è stato battuto ancora..
    • Anonimo scrive:
      Re: Mono Open Source meglio di ASP.NET
      - Scritto da: Anonimo
      L'ultima versione di mono (1.1.10) fa a pezzi
      perfino ASP.NET per windows. Ha
      l'autoconfigurazione sotto apache di tutti i
      progetti asp.net. Praticamente li metti nella dir
      e lui fa tutto.hahahahahhahahhahaROTFL carpiato a massima curvatura(rotfl)
  • Anonimo scrive:
    NEGROPONTE?
    Ma non si chiamava Fontecedro? :D :D :D :D :D
  • mda scrive:
    lo volete eccolo
    Senza aspettare 100$pc , basta girare per i mercatini dell'usato, oppure guardate in giro vendono anche nuovi ad un prezzo di 60$ o 50 ? addirittura su internet.Manca la manovella, va bè :@
  • Anonimo scrive:
    correzione
    d'Elia: le approssimazioni non giovano alla reputazione di Punto Informatico. l'MIT esiste dal 1861 a partire da un'azione di William Barton Rogers. Negroponte ha solo fondato il Media Lab.
  • mda scrive:
    La vera notizia è questa !
    Il guaio di Windows e OS Apple è che sono molto "pesanti" quindi la macchina perderebbe di prestazioni, quindi inutilizzabile.Quella macchinetta con Linux (apposito) gira il doppio della velocità che con un Windows, pertanto tutto quello che si può in Windows XP si potrà li' con qualche rinuncia.La vera notizia che probabilmente si vorrà usare OS Minix-3http://www.minix3.org /Infatti sul suo sito si propone per i 100$pc.Minix è troppo scarno, di fronte i concorrenti, ma permette di far girare 3 o 2 volte più veloce di Linux e 5 volte più di Windows o OS Apple.Insomma dove si può comprare un 100$pcVOGLIO UNO !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!(chi lo sa quanti per gioco o esperimenti nei paesi ricchi lo vorranno)Avete capito adesso dove sono $$$$$ !==================================Modificato dall'autore il 16/11/2005 16.43.09
  • Anonimo scrive:
    Re: Va bene linux
    - Scritto da: TADsince1995
    Ti ricordo che ai
    primi tempi del C64 i programmi non si
    installavano con setup.exe ma si copiavano lunghe
    liste di valori esadecimali che si trovavano
    nelle riviste di informatica.Che ricordi! Si cominciava con il "poke 73280,1" e si finiva a programmare in assembler. :)
    • TADsince1995 scrive:
      Re: Va bene linux

      Che ricordi! Si cominciava con il "poke 73280,1"
      e si finiva a programmare in assembler. :)AAAAAAAAAAAHHh!!!! 53280 !!! Non 73280!!! Mitico registro, assolutamente storico!!! Poi un giorno trovai per caso delle fotocopie di uno splendido manuale sull'assembly 6502 e lì si cominciò a lea sta ecc... Era il 1990... E lì poi si inserivano le mitiche "routine in linguaggio macchina" a furia di data data data, la for per caricarli e i relativi sys... Ah... Mi fermo quì perchè sto andando molto OT...TAD
  • Anonimo scrive:
    credevo fosse sottinteso...
    bhe scusa eh...un OS e un hardware che è basato sull'immagine era logico.
  • Anonimo scrive:
    Re: Va bene linux
    Ho letto le varie reply ed alal fine di capisce solo una cosa:Tutti grandi esperti che parlano tanto ma dopo tanta ciancia non arrivate a capire che il digital divide non è usare win con i driver o linux con i sorgenti ma che noi abbiamo i computer e loro si sognano la calcolatrice. Colmare il digital divide non è prendere sti poveracci che non hanno mai visto un computer in vita loro e farli impazzire con robe strane ma dargli una macchina che permetta loro di entrare nel cosidetto mondo informatizzato senza traumi.Ecco perchè linux non potrà mai diventare un sistema desktop... manca la mentalità di partenza...
    • Anonimo scrive:
      Re: Va bene linux
      - Scritto da: Anonimo
      Ho letto le varie reply ed alal fine di capisce
      solo una cosa:
      Tutti grandi esperti che parlano tanto ma
      dopo tanta ciancia non arrivate a capire
      che il digital divide non è usare win con i
      driver o linux con i sorgenti ma che noi
      abbiamo i computer e loro si sognano la
      calcolatrice.
      Colmare il digital divide non è prendere
      sti poveracci che non hanno mai visto un
      computer in vita loro e farli impazzire con
      robe strane ma dargli una macchina che
      permetta loro di entrare nel cosidetto
      mondo informatizzato senza traumi.Ecco ! Giusto ! Proprio come e' successo qui, mica siam partiti con il C64 o il Dos ! No e' sceso dal cielo win XP ad illuminarci la vita :-P
      Ecco perchè linux non potrà mai diventare un
      sistema desktop... manca la mentalità di
      partenza...Che a te manchi la mentalita' di partenza e' fuor di dubbio.
      • Anonimo scrive:
        Re: Va bene linux
        Ma finitela di spacciare i limiti e la preistoria di linux come innovazioni alla quale la società non può rinunciare. Studiatevi un po' perchè linux non è mai diventato un serio concorrente di windows ed apple a livello desktop poi ne possiamo anche riparlare.Non venite a contare balle che per quelle ci pensa già zio bill
  • Anonimo scrive:
    Re: 118 USD, gaudagno compreso.
    credo che tutti quelli che ridono di questo ptogetto non si siano resi conto del fatto che pagano sempre di piùi propri pc per fare, grosso modo, le stesse cose che facevano con pc più vecchi.con un pemtium 133 cosa facevamo?wordprocessingfogli di calcoloascoltavamo musicafacevamo partire il browser(io la prima volta su internet ci sono andato con un 486 , mosaic ed un collegamento da 19 k)nei casi più estrami gestivamo database e programmavamo.io personalmente ci facevo girare doom-doom2, descentcosa facciamo di tanto diverso oggi?ma soprattutto : nei paesi del terzo mondo hanno bisogno di interfacce grafiche spettacolari, effetti video sorprendenti e giochini da bimbominkia?
    • Anonimo scrive:
      Re: 118 USD, gaudagno compreso.
      oggi di diverso hai la grafica ultrafica in DX9.E fra un anno le finestre traspaernti per chi usa window svista !!!
      • mda scrive:
        Re: 118 USD, gaudagno compreso.
        - Scritto da: Anonimo
        oggi di diverso hai la grafica ultrafica in DX9.

        E fra un anno le finestre traspaernti per chi usa
        window svista !!!Come Linux già d'adesso, cambia solo nome in Windows (troll2)
  • Anonimo scrive:
    Manovellux...
    Linari ora sì che avrete il "polso" della situazione!ROTFLvedremo generazioni di linari con il braccio destro ipertrofico!
    • Anonimo scrive:
      Re: Manovellux...
      - Scritto da: Anonimo
      Linari ora sì che avrete il "polso" della
      situazione!
      ROTFL
      vedremo generazioni di linari con il braccio
      destro ipertrofico!torna a giocare.
    • Anonimo scrive:
      Re: Manovellux...
      Ma non esiste un HOW-TO dello smanovellamento?link?
    • Anonimo scrive:
      Re: Manovellux...
      - Scritto da: Anonimo
      Linari ora sì che avrete il "polso" della
      situazione!
      ROTFL
      vedremo generazioni di linari con il braccio
      destro ipertrofico!Noi linari abbiamo braccio e polso destro perfettamente allenati : possiamo andarci sui siti porno senza prendere virus e dialer.
  • Anonimo scrive:
    Avete tutti preso un abbaglio
    questo è il nuovo sapientino della Clementoni!!!!Viste foto e specifiche non può essere che questo. La versione è pacchettizzata con manovella o ventole eoliche per l'Africa e con pile alcaline AA per tutto il resto del mondo, dove costerà circa il doppio ma non molto di più!!!! Questa volta Clem Clem si è avvalsa di collaboratori molto in alto!!!! Daltro canto è risaputo che le esigenze e le aspettative delle nuove generazioni sono sempre in aumento.
  • Anonimo scrive:
    Avete visto le foto ?
    di quello che sarà il prototipo ?me sà che se scassa dopo due giorni, se non durante il trasporto.e poi, maligno come sono, con tutte ste cifre a nove e più zzzeri, siamo sicuri che Negroponte & Co non si mettono in tasca niente ?Tipo un contratto di consulenza da 2-3 milioni di dollaroni con uno o più di questi fornitori ??? RedHat non ultima ???Oil For Food... docet.
    • Anonimo scrive:
      Re: Avete visto le foto ?
      Se uno guadagna onestamente dal proprio lavoro non ci vedo niente di male, basta che sia tutto alla luce del sole.
      • Anonimo scrive:
        Re: Avete visto le foto ?
        Ahhh ecco:io ti faccio fornire i computer per il terzo mondo (qualche miliardata di dollari) a spese dello stato e tu in cambio mi fai un contratto di consulenza da 2 milioni di dollari.Affare fatto.Tutto alla luce del sole, cosa c'è di male ?
        • Anonimo scrive:
          Re: Avete visto le foto ?
          - Scritto da: Anonimo
          Ahhh ecco:
          io ti faccio fornire i computer per il terzo
          mondo (qualche miliardata di dollari) a spese
          dello stato e tu in cambio mi fai un contratto di
          consulenza da 2 milioni di dollari.

          Affare fatto.

          Tutto alla luce del sole, cosa c'è di male ?C'è che non è una consulenza... quelli stanno progettando e mettendo insieme materialmente il PC, non sono intermediari.
  • Anonimo scrive:
    La vera notizia è qui
    Mentre dai primi annunci era stata pubblicizzata la natura open source del progetto, dopo un incontro con Bill Gates, Nicholas Negroponte ha affermato "The machine will run anything, including Windows". Data da WSJ (articolo a pagamento) e ripresa qui http://spaces.msn.com/members/vincos/Blog/cns!1p8yhvHDlpkMm8julRN7bDCg!1167.entry
    • max73 scrive:
      Re: La vera notizia è qui
      guarda, io ho letto ieri un articolo del WSJ e non ne parlava...ci sta XP su un hard disk da 1 GB? e gira con... non so, quanto avrà di ram sto bellissimo giocattolino? siamo seri, nè XP nè OS X ce la faranno mai...- Scritto da: Anonimo
      Mentre dai primi annunci era stata pubblicizzata
      la natura open source del progetto, dopo un
      incontro con Bill Gates, Nicholas Negroponte ha
      affermato "The machine will run anything,
      including Windows".

      Data da WSJ (articolo a pagamento) e ripresa qui
      http://spaces.msn.com/members/vincos/Blog/cns!1p8y
      • Anonimo scrive:
        Re: La vera notizia è qui
        ma guarda bene che sul blog viene riportato il link alla notizia...(se hai abbonamento la puoi leggere)
      • The_Stinger scrive:
        Dove non girerebbe MacOs X?!
        Se sei di Milano o dintorni ti faccio vedere MacOsX 10.3.9 che gira tranquillamente su un G3 500 Mhz con 384 Mb di Ram.Non vedo quindi perchè non potrebbe girare altrettanto tranquillamente su una macchina come questa: This rugged laptop will be WiFi-enabled and have USB ports galore. Its current specifications are: 500MHz, 1GB(da http://laptop.media.mit.edu/faq.html)P.S.Di la verita: tu non hai mai usato un Macintosh in vita tua e parli per sentito dire. ;-)
        • Anonimo scrive:
          Re: Dove non girerebbe MacOs X?!
          Ha detto windows non "windows xp", magari paralva di windows 3.1 :PCmq scherzi a parte se riuscisse a far girare anche solo win2000 sarebbe una macchina ottimale!!ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: Dove non girerebbe MacOs X?!

          MacOsX 10.3.9 che gira tranquillamente su un G3
          500 Mhz con 384 Mb di Ram.Io ho fatto girare in modo soddisfacente XP (con UI Luna, non Classic, ed effetti abilitati) con Office 2k, antispyware e antivirus in background, su un celeron 500 con 128 MB di RAM.XP ci gira molto meglio che su certe macchine iperpompate da 3 GHz e 1GB di ram di certa gente, li vedi con 1000 ca**illi (ufficiali, non ufficiali, malevoli, lasciati da qualche shareware di dubbissima qualità) che girano in sottofondo, mandano messaggi insulsi, scaricano "aggiornamenti" a tutta canna, pretendono di modificare n mila file di sistema ed attivare n servizi, anche solo (non sto scherzando!!!) per usare un wireless desktop set che, buttando saggiamente via il cd di installazione ed attaccandolo alla USB2 nuda e cruda, funzionava già perfettamente (a parte i tastini truzzi che li premi e ti lanciano 2000 cose bloccando ulteriomrnte il piccì)Altra macchina vecchia, con Pentium 2 233 e 128 MB di ram, XP ci gira (sempre con office, antivirus e antispyware), con calma ma senza rallentamenti esasperanti come invece accade su PC configurati male o con conflitti hw o sw, o hw che va in blocco da surriscaldamento, o con installazioni/disinstallazioni andate per il verso sbagliato, o con troppo ca**illi che piacciono tanto ai babbuin... hem, agli utont.. hem, agli utenti.Sulla stessa, in dual boot, ci gira tranquillamente (sempre con molta calma ma senza rallentamenti a livelli inaccettabili o blocchi) la SUSE 9.1 (prima o poi passerò alla SUSE10 che è più ottuimizzata per la velocità) con KDE e tutti i bei ca**illi trasparenti e popuppanti, senza problemi (in effetti la SUSE 9.1 non è un fulmine perchè con gli stessi ca**illi abilitati la Slack10+KDE era molto più responsiva).Altra macchina, la mia, Pentium-M rallentato a 600 MHz (per avere solo raffreddamento passivo, niente ventole!) con 512 MB di RAM, XP con varie skin, i soliti sw di sicurezza, Office, Open Office, strumenti di programmazione, GIMP, Mozilla... e le stesse cose sotto la SUSE 10 (sempre con i ca**illi trasparenti del KDE che mi piacciono tanto), e anche qualche gioco, ci girano molto più che soddisfacentemente.Insomma, su una macchina x86 con hw e sw ben configurato anche se limitato o non recentissimo, anche pari o inferiore a quello della macchina del MIT (il P2 233 con 128MB di ram avrà una potenza di meno della metà sicuramente) , con XP o un Linux, anche una distro amichevole e sbrilluccicosa, ci giri che è un piacere.Poi con linux puoi scalare con una facilità estrema a desktop carini ma molto meno impegnativi....
          • Anonimo scrive:
            Re: Dove non girerebbe MacOs X?!
            - Scritto da: Anonimo

            MacOsX 10.3.9 che gira tranquillamente su un G3

            500 Mhz con 384 Mb di Ram.
            Io ho fatto girare in modo soddisfacente XP (con
            UI Luna, non Classic, ed effetti abilitati) con
            Office 2k, antispyware e antivirus in background,
            su un celeron 500 con 128 MB di RAM.si certo XP arranca a lui solo su un P3 350mhz e 256mb di ram....e arriva lui con le solite frottole.
            XP ci gira molto meglio che su certe macchine
            iperpompate da 3 GHz e 1GB di ram di certa gente,
            li vedi con 1000 ca**illi (ufficiali, non
            ufficiali, malevoli, lasciati da qualche
            shareware di dubbissima qualità) che girano in
            sottofondo, mandano messaggi insulsi, scaricano
            "aggiornamenti" a tutta canna, pretendono di
            modificare n mila file di sistema ed attivare n
            servizi, anche solo (non sto scherzando!!!) per
            usare un wireless desktop set che, buttando
            saggiamente via il cd di installazione ed
            attaccandolo alla USB2 nuda e cruda, funzionava
            già perfettamente (a parte i tastini truzzi che
            li premi e ti lanciano 2000 cose bloccando
            ulteriomrnte il piccì)

            Altra macchina vecchia, con Pentium 2 233 e 128
            MB di ram, XP ci gira (sempre con office,
            antivirus e antispyware), con calma ma senza
            rallentamenti esasperanti come invece accade su
            PC configurati male o con conflitti hw o sw, o hw
            che va in blocco da surriscaldamento, o con
            installazioni/disinstallazioni andate per il
            verso sbagliato, o con troppo ca**illi che
            piacciono tanto ai babbuin... hem, agli utont..
            hem, agli utenti.
            Sulla stessa, in dual boot, ci gira
            tranquillamente (sempre con molta calma ma senza
            rallentamenti a livelli inaccettabili o blocchi)
            la SUSE 9.1 (prima o poi passerò alla SUSE10 che
            è più ottuimizzata per la velocità) con KDE e
            tutti i bei ca**illi trasparenti e popuppanti,
            senza problemi (in effetti la SUSE 9.1 non è un
            fulmine perchè con gli stessi ca**illi abilitati
            la Slack10+KDE era molto più responsiva).

            Altra macchina, la mia, Pentium-M rallentato a
            600 MHz (per avere solo raffreddamento passivo,
            niente ventole!) con 512 MB di RAM, XP con varie
            skin, i soliti sw di sicurezza, Office, Open
            Office, strumenti di programmazione, GIMP,
            Mozilla... e le stesse cose sotto la SUSE 10
            (sempre con i ca**illi trasparenti del KDE che mi
            piacciono tanto), e anche qualche gioco, ci
            girano molto più che soddisfacentemente.

            Insomma, su una macchina x86 con hw e sw ben
            configurato anche se limitato o non recentissimo,
            anche pari o inferiore a quello della macchina
            del MIT (il P2 233 con 128MB di ram avrà una
            potenza di meno della metà sicuramente) , con XP
            o un Linux, anche una distro amichevole e
            sbrilluccicosa, ci giri che è un piacere.
            Poi con linux puoi scalare con una facilità
            estrema a desktop carini ma molto meno
            impegnativi....linux gira tranquillo su hw vecchio di qualche anno...XP notrolla altrove va
          • Anonimo scrive:
            Re: Dove non girerebbe MacOs X?!
            prova le tue affermazioni, trolletto.
    • Anonimo scrive:
      Re: La vera notizia è qui
      come sempre, tanto preoccupati di invidiare i soldi di billy da non riuscire a ragionare. guarda che se continui a vivere con il cervello disconnesso rimarrai sempre povero e invidioso delle ricchezze altrui (economiche, culturali, ecc. ecc.)è assolutamente ovvio che un hardware su architettura amd possa fare funzionare window (è presumibile che i componenti siano versioni semplificate di quelli già in commercio) ed è altresì ovvio che per far funzionare osx serve un hardware (in parte) proprietario e tagliato su misura, fatto che per motivi economici autoesclude il so mac.svegliati, smetti di scaricare cosine a luci rosse tutta la notte e mettiti a leggere.fragava
      • Anonimo scrive:
        Re: La vera notizia è qui
        - Scritto da: Anonimo
        come sempre, tanto preoccupati di invidiare i
        soldi di billy da non riuscire a ragionare.
        guarda che se continui a vivere con il cervello
        disconnesso rimarrai sempre povero e invidioso
        delle ricchezze altrui (economiche, culturali,
        ecc. ecc.)

        è assolutamente ovvio che un hardware su
        architettura amd possa fare funzionare window (è
        presumibile che i componenti siano versioni
        semplificate di quelli già in commercio) ed è
        altresì ovvio che per far funzionare osx serve un
        hardware (in parte) proprietario e tagliato su
        misura, fatto che per motivi economici
        autoesclude il so mac.

        svegliati, smetti di scaricare cosine a luci
        rosse tutta la notte e mettiti a leggere.di sicuro non e' una versione standard ma modificata...non ci gira windows normale su quell'hardware ne converrai con me.

        fragava
    • Anonimo scrive:
      Re: La vera notizia è qui
      - Scritto da: Anonimo
      Mentre dai primi annunci era stata pubblicizzata
      la natura open source del progetto, dopo un
      incontro con Bill Gates, Nicholas Negroponte ha
      affermato "The machine will run anything,
      including Windows".

      Data da WSJ (articolo a pagamento) e ripresa qui
      http://spaces.msn.com/members/vincos/Blog/cns!1p8yquesto è il blog di un dipendente della MS, tale Vincenzo CostrozziDubito fortemente nella sua obiettività.
    • mda scrive:
      La vera notizia è qui
      Anche se potesse girarci, il guaio sarebbe che Windows e OS Apple sono molto "pesanti" quindi la macchina perderebbe di prestazioni, quindi inutilizzabile.Quella macchinetta con Linux (apposito) gira il doppio della velocità che con un Windows.La vera notizia che probabilmente si vorra usare Minix-3http://www.minix3.org/Infatti sul suo sito si propone per i 100$pc.Minix è troppo scarno, di fronte i concorrenti, ma permette di far girare 3 o 2 volte più veloce di Linux e 5 volte più di Windows o OS Apple.Insomma dove si può comprare un 100$pc VOGLIO UNO !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!(chissa quanti per gioco o esperimenti nei paesi ricchi lo vorranno)Avete capito (idea)
  • Anonimo scrive:
    veramente utile!
    magari sarebbe giusto un pochino meglio cercare di concentrarsi su dare da mangiare e i mezzi per sostenersi a popolazioni di questo genere......piuttosto che un utilissimo laptop oltretutto a 100 bei dollaroni (probabilmente lo stipendio di 5, 6 anni di lavoro da quelle parti).Non c'e' che dire...veramente utile!..complimenti
    • Anonimo scrive:
      Re: veramente utile!
      - Scritto da: Anonimo
      magari sarebbe giusto un pochino meglio cercare
      di concentrarsi su dare da mangiare e i mezzi per
      sostenersi a popolazioni di questo
      genere......piuttosto che un utilissimo laptopE secondo te quali sarebbero i mezi per sostenersi?Mettersi al passo con il resto del mondo è un mezzo per sostenersi!L'idealista che è in me è felice, l'egoista che è in me ha paura. In una ventina d'anni il terzo mondo saremo noi.
      • Anonimo scrive:
        Re: veramente utile!

        L'idealista che è in me è felice, l'egoista che è
        in me ha paura. In una ventina d'anni il terzo
        mondo saremo noi.quoto, straquoto e riquoto! :) hai perfettamente condensato il mio pensiero....anzi, me mi molli le royalty 8) 'sta frase me la metto come firma!grande! ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: veramente utile!
      - Scritto da: Anonimo
      magari sarebbe giusto un pochino meglio cercare
      di concentrarsi su dare da mangiare e i mezzi per
      sostenersi a popolazioni di questo
      genere......piuttosto che un utilissimo laptop
      oltretutto a 100 bei dollaroni (probabilmente lo
      stipendio di 5, 6 anni di lavoro da quelle
      parti).

      Non c'e' che dire...veramente utile!..complimentiCapisco il timore che l'iniziativa fallisca, ma bollare come inutile uno strumento che deve portare informazioni e cultura in un paese equivale a sostenere che mandare i bambini africani a scuola è una perdita di tempo, perchè devono far pascolare le capre e coltivare i campi.Se vi fate due parole con le organizzazioni no-profit serie, troverete che l'accesso all'istruzione è ai primi posti assieme all'accesso alle cure mediche, nei progetti di riscatto di questi popoli. Un bambino istruito (anche con l'aiuto di un Negroponte interessato) crescendo farà per il suo paese molte cose utili in più di un bambino spezzato nei campi, IMHO.Comunque non è che manchino le iniziative per sfamare i poveri del mondo: solo non è realistico impegnarsi solo in quel tipo di progetto, altrimenti si ottiene solo uno stato di mendicità permanente dal cui peso le economie europee verranno schiacciate (o dovranno difendersi con le armi, e non mi sembra una bella prospettiva).
    • nattu_panno_dam scrive:
      Re: veramente utile!
      - Scritto da: Anonimo
      magari sarebbe giusto un pochino meglio cercare
      di concentrarsi su dare da mangiare e i mezzi per
      sostenersi a popolazioni di questo
      genere......piuttosto che un utilissimo laptop
      oltretutto a 100 bei dollaroni (probabilmente lo
      stipendio di 5, 6 anni di lavoro da quelle
      parti).

      Non c'e' che dire...veramente utile!..complimentiCi sono una barca di società di beneficenza che, coi loro uomini incravattati e ingessati, viaggiano in prima classe per dare da mangiare a tutti gli affamati del mondo. Eppure non è cambiato una sega. Quei pochissimi che ricevono cibo, ti sforneranno come minimo 200 bambinelli da sfamare, al posto di cominciare a cercare di diventare autosufficenti. Il resto dei pochi rifornimenti che comperano coi milioni di dollari che ricevono (costano piu' di un copritazza in oro tempestato di diamanti) va a finire in mano di guerriglieri o di rivenditori. Enjoy....
  • Anonimo scrive:
    Dell non sarebbe contro il progetto...
    ... Se avesse processori Intel. Ma in tal caso, il costo del prodotto skizzerebbe senza alcun miglioramento nelle prestazioni. Anzi...
  • Anonimo scrive:
    M$ & Apple spacciatori
    Con la proposta indecente di regalare i loro sistemi operativi a chi non ne ha bisogno, M$ e Apple si comportano come gli spacciatori che prima ti regalano la roba e poi aspettano che sia tu a contattarli per comprarne altre dosi.Se gran parte del mondo industrializzato e' drogato (anche i prezzi dei computer , vedi la lamentela insulsa ed insensata di Dell) non e' il caso di fare lo stesso errore con il terzo mondo, hanno problemi piu' seri da risolvere, almeno con i computer partiranno con il piede giusto per poter raggiungere i livelli dei paesi sviluppati,l'open source e' la strada giusta, l'informatica moderana si e' sviluppata grazie al codice condiviso fra i ricercatori, d'un colpo uno dei settori piu' fervidi dello sviluppo mondiale sara' nelle mani dei bambini africani, unvantaggio enorem per l'intera umanita' cervelli che venivano sottoutilizzati finiranno per contribuire allo sviluppo dell'intero pianeta ...i primi ad accorgerci dei vantaggi di una maggiore popolazione informatizzata saremo noi che usiamo regolarmente i computer, specialmente gli utenti linux che saranno prima immersi da domande su coem fare cosa e poi da risposte di come fare meglio le cose che gia facciamo ... lo sviluppo e' per tuti e' u nbene che non si sprechino menti fresche e pronte ad apprendere e produrre pensieri in utenti d isistemi operativi proprietari che limitanol osviluppo de lpensiero libero
    • max73 scrive:
      Re: M$ & Apple spacciatori
      senza contare che nè windows nè os x potrebbero mai girare su una macchina così poco potente...
      • Anonimo scrive:
        Re: M$ & Apple spacciatori
        - Scritto da: max73

        senza contare che nè windows nè os x potrebbero
        mai girare su una macchina così poco potente...eccerto...lo dici tu, quindi è per forza così.
    • Anonimo scrive:
      Re: M$ & Apple spacciatori
      - Scritto da: Anonimo
      Con la proposta indecente di regalare i loro
      sistemi operativi a chi non ne ha bisogno, M$ e
      Apple si comportano come gli spacciatori che
      prima ti regalano la roba e poi aspettano che sia
      tu a contattarli per comprarne altre dosi.[cut]$_SARCASM=true;bhe...non so con che spacciatori hai a che fare tu...$_SARCASM=false;
    • Terra2 scrive:
      Re: M$ & Apple spacciatori
      - Scritto da: Anonimo
      Con la proposta indecente di regalare i loro
      sistemi operativi a chi non ne ha bisogno, M$ e
      Apple si comportano come gli spacciatori che
      prima ti regalano la roba e poi aspettano che sia
      tu a contattarli per comprarne altre dosi.ms ha mai regalato un c...o, al massimo ha fatto Windows for Mortidifame a prezzo ridotto ma con limiti da terzo mondo.
  • Anonimo scrive:
    altro che 3 mondo...
    vedrete che i primi a fare man bassa di questo giocattolino saranno i paesi industrializzati.100 $ per un portatile? mecojoni, al volo che lo compro. sara' anche grezzo ma chissene. Imho il prezzo dei portatili e' assolutamente gonfiato a dismisura e non rispecchia il reale costo produttivo del device.
    • Anonimo scrive:
      Re: altro che 3 mondo...
      imho basta licenziare gente e far fallire negozi per proporre il portatile a meno.Prezzi minori= + disoccupati = + povertàeravamo ricchi quando la roba costava cara (ti ricordi gli anni 80?)
  • Anonimo scrive:
    NEGROPONTE e' UN GRANDE!
    Dicendo di no alle lusinghe e i presumibile miliardi promessi da Apple per farsi pubblicita', ha dato un bel calcetto nel sedere a tutti quelli che non credevano nell'OpenSource, che ora dimostrera' quanto puo' fare di concreto per aiutare il mondo.GRANDE! :) (linux)
    • robbie scrive:
      Re: NEGROPONTE e' UN GRANDE!
      e per aiutare il mondo che cosa fa'.... vende computer che saranno immondizia tra meno di due anni con il problema del smaltimento...mi sembra quella scrittrice di libri da milioni di copie vendute che in punto di morte chiede di non essere messa in una bara di legno per salvare un albero.
      • Anonimo scrive:
        Re: NEGROPONTE e' UN GRANDE!
        vende
        computer che saranno immondizia tra meno di due
        anni con il problema del smaltimento...I computer non diventano immondizia in due anni. Solo uno che usa il computer per giocare lo cambia così spesso. Per utilizzi didattici vanno più che bene. Inoltre saranno facilmente ricaricabili e resistenti agli urti e alle intemperie (con tutta la polvere che viaggia da quelle parti...).Certo, se si deve cambiare il pc per avere qualche frame in più, o se si vorranno buttare i soldi per metterci Vista (sprecone di risorse) allora si, sarà da buttare in due anni, altrimenti va bene così.
        • Anonimo scrive:
          Re: NEGROPONTE e' UN GRANDE!
          - Scritto da: Anonimo
          vende

          computer che saranno immondizia tra meno di due

          anni con il problema del smaltimento...

          I computer non diventano immondizia in due anni.
          Solo uno che usa il computer per giocare lo
          cambia così spesso. Per utilizzi didattici vanno
          più che bene. Inoltre saranno facilmente
          ricaricabili e resistenti agli urti e alle
          intemperie (con tutta la polvere che viaggia da
          quelle parti...).

          Certo, se si deve cambiare il pc per avere
          qualche frame in più, o se si vorranno buttare i
          soldi per metterci Vista (sprecone di risorse)
          allora si, sarà da buttare in due anni,
          altrimenti va bene così.Esatto: nel 2005 gli ci metti su un corso interattivo col programma di studio del 2005, per fare un esempio.Nel 2006 usi lo stesso tool, se necessario con eventuali patch per bug che fossero saltati fuori, per creare un corso interattivo col programma aggiornato al 2006.Se faccio un corso di storia non è che per fare un test su Napoleone agli alunni devo usare un SW diverso da quello usato per il test su Giulio Cesare, cambiano solo i contenuti, non il programma.E per fare esempi non didattici: non è che se cambio fidanzata devo cambiare SW per spedirle un'e-mail.
      • iced scrive:
        Re: NEGROPONTE e' UN GRANDE!
        - Scritto da: robbie
        e per aiutare il mondo che cosa fa'.... vende
        computer che saranno immondizia tra meno di due
        anni con il problema del smaltimento...Non sono d'accordo: il mio PC ha quasi 4 anni e non è da buttare!!!!! Dipende dall'uso che se ne fa, e lo stesso sarà per il notebook di Negroponte. Infine, se dobbiamo aiutare quelle popolazioni a crescere, da qualche parte bisogna pure iniziare!Ciao, iced
        • Anonimo scrive:
          Re: NEGROPONTE e' UN GRANDE!
          - Scritto da: iced

          - Scritto da: robbie

          e per aiutare il mondo che cosa fa'.... vende

          computer che saranno immondizia tra meno di due

          anni con il problema del smaltimento...

          Non sono d'accordo: il mio PC ha quasi 4 anni e
          non è da buttare!!!!! è ad ogni modo obsoleto...che tu lo usi ancora o meno. Dipende dall'uso che se ne
          fa, e lo stesso sarà per il notebook di
          Negroponte.che sarà obsoleto nel giro di 6mesi 1 anno...il ciclo di vita dei prodotti informatici è breve Infine, se dobbiamo aiutare quelle
          popolazioni a crescere, da qualche parte bisogna
          pure iniziare!
          ma guarda che da quelle parti ancora prima del PC serve altro...se poi pensiamo che molti manco hanno la corrente.
          Ciao, iced
          • Anonimo scrive:
            Re: NEGROPONTE e' UN GRANDE!
            - Scritto da: Anonimo
            è ad ogni modo obsoleto...che tu lo usi ancora o
            meno.Stai applicando bovinamente il tuo stile di vita prettamente consumistico a una realta' completamente diversa...
          • iced scrive:
            Re: NEGROPONTE e' UN GRANDE!

            è ad ogni modo obsoleto...che tu lo usi ancora o
            meno.E' obsoleto solo se qualcuno nella sua logica consumistica continua ad aggiornare il sw per avere l'ultima versione dell'ultimo inutile programma. La realtà è che in tante aziende si utilizza ancora Win 95 con Word 97 o anche più vecchio e non hanno la minima intenzione di cambiarlo.
            che sarà obsoleto nel giro di 6mesi 1 anno...il
            ciclo di vita dei prodotti informatici è breve
            Come sopra!
            ma guarda che da quelle parti ancora prima del PC
            serve altro...se poi pensiamo che molti manco
            hanno la corrente.Questa è la peggiore menzogna che esista al mondo! Se vuoi sfamare una persona devi insegnargli a pescare, e non dargli il pesce per 1 giorno...
        • Anonimo scrive:
          Re: NEGROPONTE e' UN GRANDE!
          - Scritto da: iced

          - Scritto da: robbie
          Infine, se dobbiamo aiutare quelle
          popolazioni a crescere, da qualche parte bisogna
          pure iniziare!
          Portiamogli l'acqua, costruiamogli ospedali, azzeriamo il credito...( la democrazia no perche se no dobbiamo bombardarliBbB docet)sicuramente saranno piu contenti.
          • Anonimo scrive:
            Re: NEGROPONTE e' UN GRANDE!
            La teoria sta dalla tua, la pratica no. Hanno già provato negli anni '70 ad eliminare il credito... ma questo ha portato a nuove spese folli per gli armamenti! Il problema non è il credito (quel credito non è nulla confronto alle risorse che possiedono e che non usano), ma è a che livello sono la loro cultura e le loro istituzioni.
            Portiamogli l'acqua, costruiamogli ospedali,
            azzeriamo il credito...
            ( la democrazia no perche se no dobbiamo
            bombardarli
            BbB docet)
            sicuramente saranno piu contenti.Puoi portargli l'acqua, ma la useranno per i soldati; costruisci gli ospedali, e rivenderanno le attrezzature per comprare armi (me lo ha confermato un mio amico missionario); elimina il credito e torneranno a farsi guerra.RICATTO, CORRUZIONE, IMPOSIZIONE sono cose che capiscono bene. Ci viviono in mezzo. Se vogliamo aiutarli dobbiamo fare le cose passo dopo passo. Innanzitutto dobbiamo farci capire.Vogliamo eliminare il credito? Ricattiamoli. Se introdurranno diritti civili e libertà personali si troveranno il credito eliminato. Vogliono alcune infrastrutture gratis? Dovranno eliminare (o quasi) le spese militali (e se vengono attaccati ci buttiamo in mezzo al loro fianco, sporcandoci le manine curate). Vogliono aiuti per l'istruzione? Programmi scolastici concordati con i Paesi democratici che li aiutano (non come in medio oriente dove ai bambini insegnano che l'unico ebreo buono è quello morto, mica si possono sovvenzionare cose di questo genere!).Se la loro società è in grado di capire solo l'uso del ricatto e della forza, beh ci toccherà fare così. Il giorno che saranno in grado di capire che ci sono metodi migliori, potranno camminare fieri sulle proprie gambe. Oggi non sono capaci, sono molto più simili a bestie che a uomini (lo siamo stati anche noi nella storia).Eliminare il debito e sprecare soldi è controproducente e immorale. Occorre fare la cosa giusta, non quella che ci fa sentire buoni. Occorre pensare al loro FUTURO, non alla pubblicità di qualche miliardario canterino sognatore. E' la cultura che manca a quella gente, la cultura che noi diamo per scontata. Non la si impara solo a scuola, la si impara convivendo con gli altri. Loro che esempi hanno davanti occhi? Cosa hanno visto per tutti i loro giorni di vita? Come possono essere in grado di cambiare istantaneamente e trasformarsi in persone modello? Questo processo richiede parecchie generazioni, il loro futuro possono costruirselo solo loro. I proclami e le manifestazioni del nostro mondo servono solo a noi. Vorremmo aiutarli, ma non siamo così forti. Viviamo in un tempo di presunta onnipotenza.Introducendo il computer e magari internet, qualcuno di loro potrà vedere il nostro mondo e spiegarlo agli altri. Noi questo non possiamo farlo. Aiutando la guerra con il nostro buonismo peggioriamo le cose. Sarebbe meglio combattere la crescita demografica, pittosto che regalare medicine (eviterenno milioni di morti inutili). Se non hanno le risorse per mangiare, cosa cambia se muoiono oggi o fra una settimana? Cambia solo che qualche azienda ricca faccia ancora più soldi. Occorre distruggere il cuore del problema, le cause. Invece siamo ossessionati dalle conseguenze. Qualcuno dice che questo vuol dire avere cuore, per me vuol dire non avere cervello. Il cervello salva e dà sviluppo, il cuore no. Avere cuore fa sentire più buoni noi e fa peggiorare i loro mali... ma forse siamo solo egoisti in cerca di conforto. Forse preferiamo andare ai concerti di Lorenzo o Bono, sentirci buoni e farci i cazzi nostri per il resto della vita. Forse preferiamo fingere per non vedere quanto siamo stronzi, illusi, svogliati, piagnoni e viziati. La ricchezza che abbiamo (soldi e cultura) vengono dal nostro passato. Siamo sicuri di meritarci tutto questo noi? Siamo sicuri di aver capito come fare per stare bene? Oppure la maggir parte di noi sono solo bestie, proprio come loro, nate e buttate in un mondo estraneo e ostile dove occorre adattarsi? Siamo sicuri di comprendere qual'è la nostra fortuna? Credo che le ideologie politiche e religose oscurino la ragione a troppi, che ci facciano vivere in un mondo parallelo staccato dalla realtà.
          • Anonimo scrive:
            Re: NEGROPONTE e' UN GRANDE!
            Se questa gente è corrotta, è perché qualcuno li corrompe.E gli unici a corrompere governi poveri sono industrie e governi ricchi.Cominciamo da USA, Germania, Italia, Francia, Inghilterra, Giappone, Canada, Svizzera...Bella famigliola del Primo Mondo, no?
          • Anonimo scrive:
            Re: NEGROPONTE e' UN GRANDE!
            Il potere corrompe. Il potere non è solo il potere dei ricchi o dei paesi ricchi. Il potere che corrompe è insito nella cultura dei paesi poveri. Sono poveri non per mancanza di risorse (es. l'Africa è ricchissima di risorse, più dell'Europa) ma per mancanza di cultura. Se le risorse non si è in grado di sfruttarle a causa di una cultura retrograda, non c'è niente da fare.Sono arretrati come Pil, come cultura ecc... ma anche l'etica conta. I casi di corruzione sono endemici ed accettati come facenti parte della loro "cultura", ma questo vuol dire non essere civilizzati. Da noi i casi saltano all'occhio perchè non sono (o non dovrebbero esserlo, sic!) la normalità. Nel sud Italia sono più accettati perchè la cultura è minore (pensate alla diversa storia che i due estremi d'Italia hanno vissuto, età comunale dal 1000 contro similfeudalisimo fino al 1800; il sud è rimasto isolato per più di 1000 anni, stà recuperando ora velocemente). Ogni giorno che passa questi casi sono sempre meno accettati perchè la cultura avanza mentre nei paesi poveri non cambia niente. I governi sono la rappresentazione della gente. Non stupiamoci! In Italia il fascismo è nato ed è stato supportato perchè eravamo tanto ignoranti. In Germania il nazismo è nato come reazione alla sconfitta rovinosa della 1° guerra mondiale (ed i francesi sono i primi responsabili avendo ecceduto nella vendetta, rendendo i tedeschi sottomessi ed incazzati). In Africa i governi ignoranti e corrotti rappresentano la cultura locale.Quello che noi possiamo fare è aiutare fin dove possiamo. Non possiamo fare miracoli. Non c'è solo povera gente sotto il tallone di pochi cattivi. E' un'evoluzione graduale, l'evoluzione che le civiltà occidentali hanno vissuto e stanno vivendo. Quello che ci dà fastidio non sono tanto le loro sofferenze (tra paesi poveri non le notano mai), ma la diversità di vita che fanno rispetto a noi. Questa diversità fa si che ci sentiamo responsabili, ma è colpa nostra se stiamo meglio? Non può essere tutta colpa dei ricchi che rubano ai poveri! Questo differenziale tra noi e loro è dato soprattutto da noi che andiamo avanti spediti. La storia andava, fino a pochi anni fa, più lentamente, poi noi abbiamo cominciato ad accelerare e non ci siamo più fermati. Raggiungerci non è impossibile, guardate il Giappone.Fino a quando si penserà che i mali dei poveri sono colpa dei ricchi, non ci sarà nulla da fare. Possiamo solo aiutare, o incentivare, a creare le condizioni dello sviluppo, ma lo sforzo lo devono fare loro se si vogliono ottenere risultati duraturi perchè devono radicarsi nella loro cultura. Costruire cattedrali nel deserto per sentici più buoni, è come dire di mangiare brioches quando manca il pane. Vuol dire vivere fuori dalla realtà. Vuol dire dare una mano a far si che le cose non cambino. Eliminare il debito senza porre obblighi a quei governi vuol dire incentivare la guerra, vuol dire incentivare la corruzione, vuol dire essere ipocriti.Il male non stà nell'occidente. Stà ANCHE nell'occidente, ma in misura molto, molto inferiore al resto del mondo.
      • Anonimo scrive:
        Re: NEGROPONTE e' UN GRANDE!
        - Scritto da: robbie
        e per aiutare il mondo che cosa fa'.... vende
        computer che saranno immondizia tra meno di due
        anni con il problema del smaltimento...La manovella è di legno, non temere.
      • Anonimo scrive:
        Re: NEGROPONTE e' UN GRANDE!
        - Scritto da: robbie
        e per aiutare il mondo che cosa fa'.... vende
        computer che saranno immondizia tra meno di due
        anni con il problema del smaltimento...
        mi sembra quella scrittrice di libri da milioni
        di copie vendute che in punto di morte chiede di
        non essere messa in una bara di legno per salvare
        un albero.


        Immondizia per te, per chi il computer lo usa per fini diversi da 3Dmark e spende 800 euro ognimese solo per fare 2 punti in piu' al suddetto benchmark, questo e' uno strumento utilissimo, e potra usarlo per parecchio tempo, credo che per studiare non sia necessario avere l'ultimo modello powa con il case neon ecc ecc...
      • Anonimo scrive:
        Re: NEGROPONTE e' UN GRANDE!
        - Scritto da: robbie
        e per aiutare il mondo che cosa fa'.... vende
        computer che saranno immondizia tra meno di due
        anni con il problema del smaltimento...Tutti i computer diventano obsoleti nel giro di pochissimo. Quindi ? Smettiamo di farne cosi' risolviamo il problema dello smaltimento ?
        mi sembra quella scrittrice di libri da milioni
        di copie vendute che in punto di morte chiede di
        non essere messa in una bara di legno per salvare
        un albero.Sei un genio ! Come se abbattere alberi per stampare libri fosse una colpa invece che un merito...
      • Anonimo scrive:
        Re: NEGROPONTE e' UN GRANDE!
        - Scritto da: robbie
        e per aiutare il mondo che cosa fa'.... vende
        computer che saranno immondizia tra meno di due
        anni con il problema del smaltimento...Non ti preoccupare di chi fa dl bene e cerca di fare la tua parte... da un lato hai ragione, ci sono al mondo milioni di stupidi che cambiano le macchine come fossero noccioline... beati loro, si vede che se lo possono permettere e bon.Ma chi non si puo permettere neanche un ragionamento del genere, ti prenderà a calci in faccia tra 2 anni se gli vai a togliere il suo caro portatile da 100 dollari che intanto gli avrà permesso di formarsi un minimo. Altro che smaltimento, quello è un problema con i messaggi nei posto di PI.
        • mda scrive:
          Re: NEGROPONTE e' UN GRANDE!
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: robbie

          e per aiutare il mondo che cosa fa'.... vende

          computer che saranno immondizia tra meno di due

          anni con il problema del smaltimento...

          Non ti preoccupare di chi fa dl bene e cerca di
          fare la tua parte... da un lato hai ragione, ci
          sono al mondo milioni di stupidi che cambiano le
          macchine come fossero noccioline... beati loro,
          si vede che se lo possono permettere e bon.
          Ma chi non si puo permettere neanche un
          ragionamento del genere, ti prenderà a calci in
          faccia tra 2 anni se gli vai a togliere il suo
          caro portatile da 100 dollari che intanto gli
          avrà permesso di formarsi un minimo.

          Altro che smaltimento, quello è un problema con i
          messaggi nei posto di PI.Racconto un fatto vero :Dovevo mettere un programma nel computer nuovissimo di una capa di una grande industria, ebbene, mi si chiese di farlo come modello uguale ad un programma CP/M (OS morto 25 anni fa !) perchè veramente nessuno voleva i nuovi PC, "cosa servono qui" disse disgustata.Questo è il consumismo, costringere la gente ha cambiare, ma la gente come sapete, non piace cambiare quando piace quello che ha.
    • Terra2 scrive:
      Re: NEGROPONTE e' UN GRANDE!
      Stai parlando dello stesso beota che anni fa insabbiò i dati sulla reale efficienza del reattore a fusione fredda o sbaglio?
    • Anonimo scrive:
      Re: NEGROPONTE e' UN GRANDE!
      hahaha far licenziare molta gente nei paesi sviluppati e far lavorare come schiavetti a 2 euro al mese quelli del terzo mondo
  • Anonimo scrive:
    Re: Va bene linux
    Ceeeerto perchè l'omino del terzo mondo che s'accontenta di un computer a poco, che lo avvicini ai piaceri del mondo ricco, ha tempo da perdere a farsi le seghe mentali sui sorgenti perchè non gli piace come come la shell scrive le cose....aaaa linaro ma che pensi ? Che chi abbandona windows deve per forza rimetterci le diottrie sui file di configurazione per scrivere una stupidissima mail ?Bisogna solo ridurre il digital divide non creare non un esercito di sistemisti e programmatori
    • Anonimo scrive:
      Re: Va bene linux
      - Scritto da: Anonimo
      Ceeeerto perchè l'omino del terzo mondo che
      s'accontenta di un computer a poco, che lo
      avvicini ai piaceri del mondo ricco, ha tempo da
      perdere a farsi le seghe mentali sui sorgenti
      perchè non gli piace come come la shell scrive le
      cose....

      aaaa linaro ma che pensi ? Che chi abbandona
      windows deve per forza rimetterci le diottrie sui
      file di configurazione per scrivere una
      stupidissima mail ?

      Bisogna solo ridurre il digital divide non creare
      non un esercito di sistemisti e programmatoriTi faccio un esempio (purtroppo il forum di PI non mi permette di metterci i disegni) così puoi capire anche tu.Ieri ho preso un numero telefonico per utilizzare il VoIP con il PC di casa. A quel punto, mi sono passato il tempo a provare i primi 5 software che mi sono capitati sotto mano, per provare a telefonare dal PC. Tutti software che fanno egregiamente il loro dovere, ma ognuno ha la sua peculiarità: uno si integra con il desktop, l'altro è leggero, l'altro ancora è più pesante ma ha un'interfaccia molto graziosa. Insomma questione di gusti.Alla fine ne ho scelto uno.Ora avendo due schede audio sul mio PC (una integrata su MB e la vecchia SBLive ancora perfettamente funzionante) ho deciso di usare la SBLive per ascoltare l'audio, così come ho sempre fatto, e l'altra la uso esclusivamente per telefonare. In questo modo posso tenere microfono e cuffie sempre collegate e ascoltare la musica anche mentre telefono senza rinunciare a nulla.Unica pecca. Avendo giustamente detto al software che ho scelto per fare quete telefonate, di utilizare la seconda scheda audio, questo la usa giustamente, anche per gli squilli, ed avendo le cuffie sempre collegate, in pratica non li sento mai.Bene. Nei prossimi giorni, mi passerò il tempo, a modificare questo software, aggiungendo la possibilità, nelle schede di configurazione, di poter scegliere quale dispositivo audio dedicare alle telefonate e quale all'emissione degli squilli e di tutti gli altri segnali di avviso. Dopo, quando avrò testato il tutto, invierò le mie modifiche all'autore del software, che se lo riterrà opportuno inserirà queste mie modifiche all'interno del suo software.Quando ho iniziato ad utilizzare Linux, avevo giusto delle basi di C. Adesso non sono certo in grado di sviluppare un intero progetto in C o C++, ma se devo apportare qualche modifica, qualche adattamento o semplicemente fare qualche correzione ad un software già esistente, non ho problemi.Ho iniziato a modificarmi i giochi per aggiungervi nuove funzionalità, e da li ho continuato ad andare avanti.Perdonami, ma con Windows, puoi solo imparare a crackare il software che usi, non certo a migliorarlo o a scoprire come questo funzioni.Il PC a manovella con Linux sopra, serve proprio a liberare da questa dipendenza da software che non apportano nulla alla tua conoscenza e a darti invece l'opportunità di apprendere da ciò che altri sviluppano. Non tutti lo faranno, sicuramente molti si limiteranno ad usarlo per scriverci le email, navigare su internet e poco altro, ma quei pochi che inizieranno a spulciare codice, e a scoprire realmente Linux, avranno un vantaggio che nel tempo, non potrà che innescare quel circolo virtuoso di cui parlavo prima: sviluppo, cultura, e indipendenza, anche economica.
    • Anonimo scrive:
      Re: Va bene linux
      Si vede che non hai mai provato linuxIn realta puoi usare linux esattamente come usi windowse se non sei completamente prevenuto ti accorgerai che in molte situazioni è persino piu semplice.Considera che la semplicita di windows sta nei driver dei fornitori hardware sempre rilasciati... Provalo che ti costa...Anzi ti do anche un suggerimento...Mandriva 2006 la trovi in edicola in questi giorni...Ciao Davide_01- Scritto da: Anonimo
      Ceeeerto perchè l'omino del terzo mondo che
      s'accontenta di un computer a poco, che lo
      avvicini ai piaceri del mondo ricco, ha tempo da
      perdere a farsi le seghe mentali sui sorgenti
      perchè non gli piace come come la shell scrive le
      cose....

      aaaa linaro ma che pensi ? Che chi abbandona
      windows deve per forza rimetterci le diottrie sui
      file di configurazione per scrivere una
      stupidissima mail ?

      Bisogna solo ridurre il digital divide non creare
      non un esercito di sistemisti e programmatori
    • Anonimo scrive:
      Re: Va bene linux
      - Scritto da: Anonimo
      Ceeeerto perchè l'omino del terzo mondo che
      s'accontenta di un computer a poco, che lo
      avvicini ai piaceri del mondo ricco, ha tempo da
      perdere a farsi le seghe mentali sui sorgenti
      perchè non gli piace come come la shell scrive le
      cose....

      aaaa linaro ma che pensi ? Che chi abbandona
      windows deve per forza rimetterci le diottrie sui
      file di configurazione per scrivere una
      stupidissima mail ?

      Bisogna solo ridurre il digital divide non creare
      non un esercito di sistemisti e programmatoriGuarda che usare linux non e' cosi' terribile come descrivi..Studiare non ha mai ammazzato nessuno.E non vedo perche' queste persone devono essere trattate come degli idioti...Hanno un cervello... hanno quel pc.Non ne hanno presubilmente mai avuto uno e provato uno quindi devono imparare da 0 e gli sara' anche piu' facile imparare a usarlo ...La difficolta' e' solo nella testa..Non c'e' bisogno di ricompilare na mazza.. di modificare niente..basta impararsi qualche comando..
  • FDG scrive:
    Che io sappia pure microsoft...
    ...ha contattato Negroponte per fare la stessa offerta.Insomma, tutti vogliono il loro sistema manovella edition, con buona pace dei troll.
    • Anonimo scrive:
      Re: Che io sappia pure microsoft...
      anche se c'è da dire che Microsoft regalerebbe Windows (presumibilmente tra l'altro la famosa, limitatissima, "pezzent edition") per lo stesso motivo per cui regala computer con Windows nelle scuole USA (dove è altrimenti diffusissimo il Mac) e per cui ci sono Internet Explorer e Windows Media Player "gratis" nel Sistema Operativo: per imporre i propri standard, oltre che una visione del mondo riestretta e protetta (leggasi DRM), in particolare ai governi e alle pubbliche amministrazioni, ma comunque diffonderli il più possibile, così che in tutto il mondo difficilmente se ne possa fare a meno, e così in ambito globale (che alla lunga includerà anche i "pezzenti" quando avranno qualche soldo), si dovranno acquistare prodotti e servizi di Microsoft.L'opportunità che si ha adesso è invece di propagare standard aperti, e fa bene Negroponte a rifiutare i contributi interessati di Apple e di Microsoft.
    • Anonimo scrive:
      Ma l'hai letto l'articolo??

      Microsoft ha contattato Negroponte per fare la stessa
      offerta.
      Quello che dici c'è già scritto sull'articolo "Eppure "One Laptop Per Child" ha iniziato a fare gola a molti. Microsoft, su tutti, che però non ha ancora individuato un modo per entrare nella partita. Bill Gates, la scorsa settimana, si è incontrato con Negroponte per discutere la questione. "
      Insomma, tutti vogliono il loro sistema manovella
      edition, con buona pace dei troll.Non cambiare le carte in tavola: e' stata Microsoft a contattare Negroponte, non viceversa - e questo cambia moltissimo la faccenda. E comunque, per adesso, Negroponte non ha accettato l'offerta di MS.
      • FDG scrive:
        Re: Ma l'hai letto l'articolo??
        - Scritto da: Anonimo
        Quello che dici c'è già scritto sull'articolo
        "Eppure "One Laptop Per Child" ha iniziato a fare
        gola a molti...Si, si, volevo solo prendere per il culo certi troll alla presa con le loro "disquisizioni filosofiche" (*) su quello che chiamano "linux manovella edition"
        Non cambiare le carte in tavola: e' stata
        Microsoft a contattare Negroponte...Molti (microsoft, Apple, Red Hat o altri) vogliono il loro sistema manovella edition (Windows, OS X, Linux...). Forse non era chiaro, ma intendevo proprio questo.(*) ovvero caxxate
    • Anonimo scrive:
      Re: Che io sappia pure microsoft...
      - Scritto da: FDG
      ...ha contattato Negroponte per fare la stessa
      offerta.

      Insomma, tutti vogliono il loro sistema manovella
      edition, con buona pace dei troll.Ah ah ah...Microsoft, ai poveri del mondo, vuole vendere una versione limitata di Windows, che permette di aprire non piu' di tre applicazioni alla volta e non permette di connettersi in rete...Inoltre, se il concetto e' che questi laptop devono avere anche uno scopo "educativo", per formare generazioni tecnologicamente avanzate, bisogna che abbiano su tutto l'occorrente, quindi per prima cosa il software di rete (oggi non si puo' ignorare la rete) e poi gli strumenti di sviluppo, ovvero i linguaggi di programmazione.Linux ha tutto questo, mentre su Windows lo devi pagare: non vorremo chiedere agli studenti africani di spendere mille dollari per comprare developer studio dopo avergli regalato windows, vero? :)Il concetto e' giustissimo. Se gli vendi dei computer con windows (per di piu' con la versione segata da microsoft) non possono farci nulla se non scrivere con wordpad e giocare a campo minato.Se gli dai linux, hanno assolutamente tutto: dalle suite da ufficio agli strumenti di sviluppo al software scientifico.Infine, il fatto che il software sia open significa la disponibilita' di una enorme quantita' di codice sorgente da eventualmente studiare e dal quale apprendere tecnologie (pensa a algoritmi di codifica video e simili).Insomma, scusa ma la differenza e' abissale per l'utilizzo cui questi laptop sono preposti.
      • mda scrive:
        Re: Che io sappia pure microsoft...
        - Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: FDG

        ...ha contattato Negroponte per fare la stessa

        offerta.



        Insomma, tutti vogliono il loro sistema
        manovella

        edition, con buona pace dei troll.

        Ah ah ah...
        Microsoft, ai poveri del mondo, vuole vendere una
        versione limitata di Windows, che permette di
        aprire non piu' di tre applicazioni alla volta e
        non permette di connettersi in rete...
        Inoltre, se il concetto e' che questi laptop
        devono avere anche uno scopo "educativo", per
        formare generazioni tecnologicamente avanzate,
        bisogna che abbiano su tutto l'occorrente, quindi
        per prima cosa il software di rete (oggi non si
        puo' ignorare la rete) e poi gli strumenti di
        sviluppo, ovvero i linguaggi di programmazione.
        Linux ha tutto questo, mentre su Windows lo devi
        pagare: non vorremo chiedere agli studenti
        africani di spendere mille dollari per comprare
        developer studio dopo avergli regalato windows,
        vero? :)
        Il concetto e' giustissimo. Se gli vendi dei
        computer con windows (per di piu' con la versione
        segata da microsoft) non possono farci nulla se
        non scrivere con wordpad e giocare a campo
        minato.
        Se gli dai linux, hanno assolutamente tutto:
        dalle suite da ufficio agli strumenti di sviluppo
        al software scientifico.
        Infine, il fatto che il software sia open
        significa la disponibilita' di una enorme
        quantita' di codice sorgente da eventualmente
        studiare e dal quale apprendere tecnologie (pensa
        a algoritmi di codifica video e simili).
        Insomma, scusa ma la differenza e' abissale per
        l'utilizzo cui questi laptop sono preposti.Purtroppo è quello che successo, prima Microsoft fa la faccia caritatevole di dare gratis poi pretende (con uno sconticino) di darti il resto.La lista dei Paesi fregati e lunga, ma vera.Bill è un genio negli affari !!!!!!!!! :$
  • Anonimo scrive:
    ne vorrei uno!!!
    sono bellissimi e rappresentano IL concetto di PORTATILE.non me ne faccio niente di 3GHz in giro, meglio un procio che consumi poco e con un os serio, perche' devo pagare 100 euro di licenza per leggere la posta quando siamo in giro?e per i troll che trolleranno: il 50% dfelle persone usa il portatile per ufficio, mail, video e mp3. Il 49% perche' in rinuione in ufficio fa figo. Il restante 1% perche' ha esigenze particolari (grafica 3d su portatile) e usa i powerbook. Quindi un portatile come quello edl mit andrebbe bene al 99% delle persone anche in italia. TE compreso.
    • robbie scrive:
      Re: ne vorrei uno!!!
      Non ci ho trovato nulla di divertente in quello che hai detto...ma non ci crederai ho sorriso leggendolo.strana sta cosa :s
    • Anonimo scrive:
      Re: ne vorrei uno!!!
      - Scritto da: Anonimo
      sono bellissimi e rappresentano IL concetto di
      PORTATILE.

      non me ne faccio niente di 3GHz in giro, meglio
      un procio che consumi poco e con un os serio,
      perche' devo pagare 100 euro di licenza per
      leggere la posta quando siamo in giro?

      e per i troll che trolleranno: il 50% dfelle
      persone usa il portatile per ufficio, mail, video
      e mp3. Il 49% perche' in rinuione in ufficio fa
      figo. Il restante 1% perche' ha esigenze
      particolari (grafica 3d su portatile) e usa i
      powerbook. Quindi un portatile come quello edl
      mit andrebbe bene al 99% delle persone anche in
      italia. TE compreso.Concordo su tutto, tranne i powerbook. Se uno ha DAVVERO bisogno di un portatile affidabile e potente non usa certo i Mac ..... in genere gli utenti Mac fanno parte del 49% che lo usa perchè fa fico.
      • Anonimo scrive:
        Re: ne vorrei uno!!!
        - Scritto da: Anonimo
        Concordo su tutto, tranne i powerbook. Se uno ha
        DAVVERO bisogno di un portatile affidabile e
        potente non usa certo i Mac ..... in genere gli
        utenti Mac fanno parte del 49% che lo usa perchè
        fa fico.Infatti in tutti gli studi di grafica (dove contano i fatti e non le pugnette) di Powerbook non ne vedi nemmeno uno.Mavavavava!
      • Anonimo scrive:
        Re: ne vorrei uno!!!
        lia. TE compreso.

        Concordo su tutto, tranne i powerbook. Se uno ha
        DAVVERO bisogno di un portatile affidabile e
        potente non usa certo i Mac ..... in genere gli
        utenti Mac fanno parte del 49% che lo usa perchè
        fa fico.Ah sì? E allora come mai alle Hacker Conference vedo quasi solo PowerBook? (adesso lo usa anche Kevin...)
        • Anonimo scrive:
          Re: ne vorrei uno!!!
          - Scritto da: Anonimo
          lia. TE compreso.



          Concordo su tutto, tranne i powerbook. Se uno ha

          DAVVERO bisogno di un portatile affidabile e

          potente non usa certo i Mac ..... in genere gli

          utenti Mac fanno parte del 49% che lo usa perchè

          fa fico.

          Ah sì? E allora come mai alle Hacker Conference
          vedo quasi solo PowerBook? (adesso lo usa anche
          Kevin...)Io mi ricordo alcuni anni fa a Parigi, a una convention aziendale di Compaq, uno dei megaboss si è presentato per fare il suo discorso con un PowerBook. Quando gli hanno chiesto perché non usasse un portatile Compaq, ha risposto più o meno "voglio un computer che non si pianti a metà presentazione facendomi fare figure di m..."
        • Anonimo scrive:
          Re: ne vorrei uno!!!
          - Scritto da: Anonimo

          Concordo su tutto, tranne i powerbook. Se uno ha

          DAVVERO bisogno di un portatile affidabile e

          potente non usa certo i Mac ..... in genere gli

          utenti Mac fanno parte del 49% che lo usa perchè

          fa fico.

          Ah sì? E allora come mai alle Hacker Conference
          vedo quasi solo PowerBook? Perche' per un 80% sono fighetti gasati e/o gente che ci mangia sopra.
          (adesso lo usa anche Kevin...)CVD
      • mda scrive:
        Re: ne vorrei uno!!!
        - Scritto da: Anonimo

        Concordo su tutto, tranne i powerbook. Se uno ha
        DAVVERO bisogno di un portatile affidabile e
        potente non usa certo i Mac ..... in genere gli
        utenti Mac fanno parte del 49% che lo usa perchè
        fa fico.Fa Fico perchè non fai figure di M.... :D , anzi ballando 2 dita fa cose che un Win-utente neanche sogna.La ragione c'è :| perchè sei figo !
    • Anonimo scrive:
      Re: ne vorrei uno!!!

      Quindi un portatile come quello edl
      mit andrebbe bene al 99% delle persone anche in
      italia. TE compreso.In effetti... e le applicazioni free potenti non mancano.Citando quelle che coprono le esigenze di uso comune (ovviamente ce ne sono molte alttre, non serve dirlo):un laptop da 100 dollari con- Open Office- Firefox- Thunderbirde che si può ricaricare a manovella è un vero sogno di libertà.Io mi commuovo al solo pensiero.
    • Anonimo scrive:
      Re: ne vorrei uno!!!
      Anche per me andrebbe benissimo, anzi, per applicazioni non CPU intensive, come navigare, leggere la posta, scrivere, potrebbe diventare la macchina principale, col vantaggio di avere tutto su una macchina, non dover sincronizzare, poter leggere la posta praticamente SEMPRE, poter usare SEMPRE le pagine bianche e gialle online, un bel risparmio, poter cercare i negozi più convenienti anche in vacanza, cose che magari da sole non giustificherebbero l'acquisto di un notebook normale da 600 euro in su.
    • Anonimo scrive:
      Re: ne vorrei uno!!!
      - Scritto da: Anonimo
      sono bellissimi e rappresentano IL concetto di
      PORTATILE.

      non me ne faccio niente di 3GHz in giro, meglio
      un procio che consumi poco e con un os serio,
      perche' devo pagare 100 euro di licenza per
      leggere la posta quando siamo in giro?

      e per i troll che trolleranno: il 50% dfelle
      persone usa il portatile per ufficio, mail, video
      e mp3. Il 49% perche' in rinuione in ufficio fa
      figo. Il restante 1% perche' ha esigenze
      particolari (grafica 3d su portatile) e usa i
      powerbook. Quindi un portatile come quello edl
      mit andrebbe bene al 99% delle persone anche in
      italia. TE compreso.non sei l'unico che lo vorrebbe.a basso costo..portatile per davvero.funzionale..ha tutto quello che serve...
  • Anonimo scrive:
    Linux manovella edition reloaded
    Ecco Negroponte che torna a parlare dell'hardwareecologico (rotfl)
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux manovella edition reloaded
      - Scritto da: Anonimo
      Ecco Negroponte che torna a parlare dell'hardware
      ecologico
      (rotfl)Se questa cosa ti fa ridere chissà quante altre cose ti fanno lo stesso effetto. Probabilmente passi le giornate a ridere come uno scemo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Linux manovella edition reloaded
        - Scritto da: Anonimo
        Se questa cosa ti fa ridere chissà quante altre
        cose ti fanno lo stesso effetto. Probabilmente
        passi le giornate a ridere come uno scemo.Chi cazzo sei tu Forrest Gump ?torna a correre ameba
  • Anonimo scrive:
    ci manca ubuntu e siano alla frutta
    Ubuntu OS per il terzo mondo: un nome e una distro che pare più un offesa che altro.Peraltro il prodotto di per se è scadente e pieno di bug. Un colabrodo se vogliamo dirla tutta
    • Anonimo scrive:
      Re: ci manca ubuntu e siano alla frutta
      - Scritto da: Anonimo
      Ubuntu OS per il terzo mondo: un nome e una
      distro che pare più un offesa che altro.
      Peraltro il prodotto di per se è scadente e pieno
      di bug. Un colabrodo se vogliamo dirla tuttaUn'offesa per quale motivo?Mi dici i bug quali sono così li segnaliamo e così dopo non ci sono più?
      • vegakiss scrive:
        Re: ci manca ubuntu e siano alla frutta
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Ubuntu OS per il terzo mondo: un nome e una

        distro che pare più un offesa che altro.

        Peraltro il prodotto di per se è scadente e
        pieno

        di bug. Un colabrodo se vogliamo dirla tutta

        Un'offesa per quale motivo?
        Mi dici i bug quali sono così li segnaliamo e
        così dopo non ci sono più?... questa è onesta saggezza ... nonche' intelligenza...complimenti.
    • Anonimo scrive:
      Re: ci manca ubuntu e siano alla frutta
      A me Ubuntu (e Kubuntu) non piace per niente. Troppo "Windowsiano", non nel senso che sia in qualche modo semplice, ma che tende a nascondere tutto quello che succede all'utente (trattandolo da utonto, proprio come fanno i prodotti Microsoft).Per uso desktop preferisco una Mandriva o ancora meglio (perché totalmente libera) una Debian con una bella KDE.Per uso server (anche se in questo contesto è OT) una Debian e basta.
      • Anonimo scrive:
        Re: ci manca ubuntu e siano alla frutta
        o non hai mai usato linux o formatti per sport o ancora non hai capito che l'usabilita' di qualunque distro linux dipende da quanto conosci linux, puoi usare ubuntu ( parola dal significato molto bello ) come un guru o come un utonto, proprio come debian o mandriva, sia come server che desktop.- Scritto da: Anonimo
        A me Ubuntu (e Kubuntu) non piace per niente.
        Troppo "Windowsiano", non nel senso che sia in
        qualche modo semplice, ma che tende a nascondere
        tutto quello che succede all'utente (trattandolo
        da utonto, proprio come fanno i prodotti
        Microsoft).

        Per uso desktop preferisco una Mandriva o ancora
        meglio (perché totalmente libera) una Debian con
        una bella KDE.

        Per uso server (anche se in questo contesto è OT)
        una Debian e basta.
        • Anonimo scrive:
          Re: ci manca ubuntu e siano alla frutta
          - Scritto da: Anonimo
          o non hai mai usato linux o formatti per sport o
          ancora non hai capito che l'usabilita' di
          qualunque distro linux dipende da quanto conosci
          linux, puoi usare ubuntu ( parola dal significato
          molto bello ) come un guru o come un utonto,
          proprio come debian o mandriva, sia come server
          che desktop.Neanche tra di voi siete d'accordo.Mi parlate sempre e solo di sorgenti e di programmi e di chiacchere.Chi si impegna a ridurre il digital divide ? Linux ? nooooooooLinux ti d'à il falso piacere della libertà, dopo che hai imparato il CAnche 100 anni fa chi aveva la televisione a valvole sapeva esattamente come funzionava, e a cosa è servito ?A lungo, linux desktop non paga, anzi, crea solo molti sisitemisti.
          • Anonimo scrive:
            Re: ci manca ubuntu e siano alla frutta
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            o non hai mai usato linux o formatti per sport o

            ancora non hai capito che l'usabilita' di

            qualunque distro linux dipende da quanto conosci

            linux, puoi usare ubuntu ( parola dal
            significato

            molto bello ) come un guru o come un utonto,

            proprio come debian o mandriva, sia come server

            che desktop.

            Neanche tra di voi siete d'accordo.Il mondo è bello perché è vario... non siamo costretti alla ristretta visione del mondo di Bill Gates & c.anzi... non siamo costretti ad una ristretta visione a pagamento e protetta da DRM. ;) :D
          • Anonimo scrive:
            Re: ci manca ubuntu e siano alla frutta
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo


            o non hai mai usato linux o formatti per
            sport o


            ancora non hai capito che l'usabilita' di


            qualunque distro linux dipende da quanto
            conosci


            linux, puoi usare ubuntu ( parola dal

            significato


            molto bello ) come un guru o come un utonto,


            proprio come debian o mandriva, sia come
            server


            che desktop.



            Neanche tra di voi siete d'accordo.

            Il mondo è bello perché è vario... non siamo
            costretti alla ristretta visione del mondo di
            Bill Gates & c.
            anzi... non siamo costretti ad una ristretta
            visione a pagamento e protetta da DRM.

            ;)

            :D no ma sei costretto ad una tua visione correlata dalle solite 4 frasette...se non è limitatezza quella.
          • Anonimo scrive:
            Re: ci manca ubuntu e siano alla frutta
            - Scritto da: Anonimo
            no ma sei costretto ad una tua visione correlata
            dalle solite 4 frasette...se non è limitatezza
            quella.Parli tu che totalmente a corto di argomenti non hai neppure 4 frasette da dire e sei costretto a trollare.(troll4)
          • Anonimo scrive:
            5 --
        • Anonimo scrive:
          Re: ci manca ubuntu e siano alla frutta
          - Scritto da: Anonimo
          o non hai mai usato linux o formatti per sport o
          ancora non hai capito che l'usabilita' di
          qualunque distro linux dipende da quanto conosci
          linux, puoi usare ubuntu ( parola dal significato
          molto bello ) come un guru o come un utonto,Sì, certo, posso smanettare per trasformare una Ubuntu in una non-Ubuntu... ma allora che senso avrebbe installare Ubuntu?
    • Anonimo scrive:
      Re: ci manca ubuntu e siano alla frutta
      - Scritto da: Anonimo
      Ubuntu OS per il terzo mondo: un nome e una
      distro che pare più un offesa che altro.
      Peraltro il prodotto di per se è scadente e pieno
      di bug. Un colabrodo se vogliamo dirla tuttaIl solito che parla per usare il fiato che ha in corpo!!!Accidenti io sono una persona che difficilmente scrive, mi piace sempre e soprattutto sentire gli altri, ma tu te ne esci con queste cose...Mi sai dire cosa significa Ubunto?Hai mai usato questa distribuzione?Hai mai usato Linux in generale?Quali sono i buchi che lamenti in Ubunto (visto che lo definisci colabrodo) ?Per cortesia rispondimi a queste mie semplici domande e possiamo aprire un dialogo serio e costruttivo altrimenti sei sempre e solo il solito TROLLPSSono un felice possessore di WinXPsp2, Ubunto 5.10 e Mac OS X10.4.3
      • Anonimo scrive:
        Re: ci manca ubuntu e siano alla frutta
        - Scritto da: Anonimo
        Mi sai dire cosa significa Ubunto?
        Quali sono i buchi che lamenti in Ubunto (visto
        che lo definisci colabrodo) ?
        Sono un felice possessore di WinXPsp2, Ubunto
        5.10 e Mac OS X10.4.3Ehm... a parte il fatto che non sai nemmeno scriverne il nome (UbuntU con la U)...E comunque sei un POSSESSORE di Ubuntu ? Mi sa che sei solo un trollone...
      • Anonimo scrive:
        Re: ci manca ubuntu e siano alla frutta
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Ubuntu OS per il terzo mondo: un nome e una

        distro che pare più un offesa che altro.

        Peraltro il prodotto di per se è scadente e
        pieno

        di bug. Un colabrodo se vogliamo dirla tutta

        Il solito che parla per usare il fiato che ha in
        corpo!!!
        Accidenti io sono una persona che difficilmente
        scrive, mi piace sempre e soprattutto sentire gli
        altri, ma tu te ne esci con queste cose...

        Mi sai dire cosa significa Ubunto?
        Hai mai usato questa distribuzione?
        Hai mai usato Linux in generale?
        Quali sono i buchi che lamenti in Ubunto (visto
        che lo definisci colabrodo) ?

        Per cortesia rispondimi a queste mie semplici
        domande e possiamo aprire un dialogo serio e
        costruttivo altrimenti sei sempre e solo il
        solito TROLL

        PS
        Sono un felice possessore di WinXPsp2, Ubunto
        5.10 e Mac OS X10.4.3Mi sa che la UBUNTO ce l'hai solo tu in circolazione...Utonto...Utunto...Ubunto....Ubuntu, mutazione parte 2
    • Anonimo scrive:
      Re: ci manca ubuntu e siano alla frutta
      - Scritto da: Anonimo
      Ubuntu OS per il terzo mondo: un nome e una
      distro che pare più un offesa che altro.
      Peraltro il prodotto di per se è scadente e pieno
      di bug. Un colabrodo se vogliamo dirla tuttasei solo un troll che cerca di gettare M***A sulla comunita'..torna a windows non sentiremo la tua mancanza
  • Anonimo scrive:
    e gia'...
    "Non crediamo che una macchina di tal genere sia sufficientemente flessibile per raggiungere adeguati standard di performance. È importante che un PC aiuti gli studenti ad imparare ad utilizzare le applicazioni che utilizzeranno una volta completati gli studi"Ai ragazzi di oggi serve il processore all'ultimo grido con la scheda video superpompata perche' devono giocare all'ultima cavolata di videogames con il pc di Negroponte non potrebbero!Dell ma mi faccia il piacere!
    • Anonimo scrive:
      Re: e gia'...
      a me del sito dell piace tantissimo il fatto che puoi farti il comp su misura, ne trovi uno a 600€ e per farlo decente devi metterne 800€, puoi scegliere tra 4 versioni di w$ e ti regalano il doppio della memoria e il trasporto gratis e spendi 2000€ con il sorriso sulle labbra ...- Scritto da: Anonimo
      "Non crediamo che una macchina di tal genere sia
      sufficientemente flessibile per raggiungere
      adeguati standard di performance. È importante
      che un PC aiuti gli studenti ad imparare ad
      utilizzare le applicazioni che utilizzeranno una
      volta completati gli studi"
      Ai ragazzi di oggi serve il processore all'ultimo
      grido con la scheda video superpompata perche'
      devono giocare all'ultima cavolata di videogames
      con il pc di Negroponte non potrebbero!
      Dell ma mi faccia il piacere!
  • Anonimo scrive:
    5 --
    W Radio Maria W W W W
Chiudi i commenti