In Germania i PC li ripulisce lo stato

Fa discutere l'iniziativa annunciata dalle autorità teutoniche, mostratesi ben disposte a farsi carico dei costi della sicurezza e del supporto alla disinfezione dei PC dei suoi cittadini

Roma – Nel 2010 la Germania scenderà in guerra contro i malware e i PC infetti popolanti le numerose botnet che rubano dati sensibili, sparano spam e commettono ogni genere di nefandezza cybercriminale ad alto contenuto tecnologico. Dall’anno prossimo le autorità teutoniche, e in particolare il Bundesamt fur Sicherheit in der Informationstechnik ed Eco , costituiranno un’alleanza con gli ISP del paese nel tentativo di debellare o mitigare la piaga delle infezioni informatiche prima che i danni sociali da essa derivanti divengano incalcolabili.

Il piano è finanziato dal governo con una somma non meglio precisata, e prevede prima di tutto che i provider “traccino” gli utenti infetti attraverso il monitoraggio delle comunicazioni tra bot e centri di comando&controllo delle reti malevole. A questa fase ne seguirà un’altra in cui gli utenti verranno dirottati a un sito web contenente le istruzioni per la “disinfestazione” della e-peste oppure, qualora queste dovessero risultare insufficienti o l’accesso al sito fosse bloccato dal malware stesso o da malfunzionamenti, a un call-center dove personale esperto tenterà di guidare il malato verso la guarigione.

La quantità di denaro investito non è nota, ma di certo si sa che al call center risponderanno 40 impiegati pronti a istruire gli utenti colpiti sulle procedure o i passi da adottare per riottenere il controllo dei PC zombificati o “posseduti” dal codice malevolo. Stando a quanto sostiene l’associazione delle aziende di Internet Eco, le campagne di “consapevolezza” condotte tra gli utenti hanno dato buoni frutti ma ora occorre fare di più per far uscire la Germania dalla top ten (terzo posto) dei paesi con il maggior numero di sistemi infetti nel mondo .

E Microsoft? La società di Windows, Office e Internet Expolorer viene naturalmente chiamata in causa come parte interessata, vista la preponderanza delle sue piattaforme software tra gli utenti e quindi dei potenziali sistemi infetti. Microsoft “accoglie favorevolmente qualsiasi coinvolgimento delle autorità tedesche” nella lotta al cybercrimine e nel supporto diretto ai cittadini, perché “nessuna società singola può vincere la guerra contro i cybercriminali”.

Ma i critici non si lasciano scappare l’occasione per sottolineare la responsabilità dei software “bacati” di Redmond, le vulnerabilità e i presunti difetti strutturali della piattaforma di computing più usata al mondo, parlando espressamente di soldi dei contribuenti mal spesi e di “esternalizzazione” dei costi di supporto di cui Microsoft dovrebbe farsi carico in maniera diretta. Il columnist Cory Doctorow arriva a evocare un regime in cui si stabiliscano multe per i produttori che non prevedano espressamente questo genere di servizi di aiuto , laddove ci fosse una responsabilità diretta nelle infezioni.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • attonito scrive:
    buttare bambino con acqua sXXXXX
    con la solita scusa della pedoXXXXXgrafia, del terrorismo, etc etc vogliono mettere le briglie alla rete. per il nostro bene, ovvio. Ditelo alla Carlucci, sara' cosi contenta (lei ed i suoi "sponsor" discografici)
  • valentina digregorio scrive:
    valentina
    gli uomini di colore sono tanto intelligenti e molto generosi.
  • pippO scrive:
    cosa ti aspetti...
    da un'ex colonia penale? :D
    • francososo scrive:
      Re: cosa ti aspetti...
      - Scritto da: pippO
      da un'ex colonia penale? :DNiente di buono : possono benissimo cambiare la loro bandiera mettendoci una bella svastica , un fascio, una falce e martello, qualsiasi simbologia di regimi dittatoriali è ben accetta perchè se lo meritano !
  • panda rossa scrive:
    E' tornato il minculpop
    E siamo finalmente ritornati al ben noto ministero della cultura popolare, organo che decide che cosa e' giusto e che cosa e' sbagliato, che cosa e' bello e che cosa e' brutto, che cosa si puo' conoscere e che cosa non si deve conoscere.Una bella omologazione su scala nazionale, non c'e' che dire...A quando il divieto di pensare?
    • pippO scrive:
      Re: E' tornato il minculpop

      E siamo finalmente ritornati al ben noto
      ministero della cultura popolare, organo che
      decide che cosa e' giusto e che cosa e'
      sbagliato, che cosa e' bello e che cosa e'
      brutto, che cosa si puo' conoscere e che cosa non
      si deve
      conoscere.
      In questo siamo sempre davanti a tutti :D
    • Pippo scrive:
      Re: E' tornato il minculpop
      ...quindi e' giusto che ci siano e siano visibili siti di pedoXXXXXgrafia?di terrorismo?siti dove ti spiegano come costruire una bomba?siti dove si inneggia all'odio razziale o si idolatra Hitler?Trovi giusto tutto cio'? E' questa secondo te la liberta'?
      • panda rossa scrive:
        Re: E' tornato il minculpop
        - Scritto da: Pippo
        ...quindi e' giusto che ci siano e siano visibili
        siti di pedoXXXXXgrafia?La pedoXXXXXgrafia e' reato grave.Parlare di pedoXXXXXgrafia invece rientra nella sfera delle opinioni.Dipende dai contenuti del sito.
        di terrorismo?Scrivere di terrorismo e' diverso dal mettere le bombe.E comunque non e' un argomento che si possa discutere in un post.
        siti dove ti spiegano come costruire una bomba?Se non vengono violati i brevetti dov'e' il problema?
        siti dove si inneggia all'odio razziale o si idolatra Hitler?Come sopra: se ci sono reati devi perseguire chi li commette, non nascondere le cose.
        Trovi giusto tutto cio'? E' questa secondo te la liberta'?La liberta' e' quella di sapere che Hitler e' esistito, sapere quello che pensava, che cosa ha fatto e perche' lo ha fatto.Ben diverso dal cancellarlo dalla storia.Liberta' e poter conoscere tutto quello che gli uomini dicono, pensano e fanno.Punirli se sbagliano, ma non nascondere le cose.Non puo' essere reato leggere e informarsi.Molto piu' grave e' impedire di leggere e informarsi.
      • ninjaverde scrive:
        Re: E' tornato il minculpop
        "Any society that would give up a little liberty to gain a little securitywill deserve neither and lose both."-Benjamin Franklin
Chiudi i commenti