In manette un altro hacker di modem

Ryan Harris da anni vendeva apparecchi modificati per navigare. A tradirlo la sua ricerca di informazioni nei forum online
Ryan Harris da anni vendeva apparecchi modificati per navigare. A tradirlo la sua ricerca di informazioni nei forum online

Vendeva modem un po’ particolari grazie ai quali ci si poteva connettere gratuitamente oppure surfare la Rete più velocemente. Ryan Harris, in arte DerEngel , è stato arrestato dall’FBI e rischia ora una pena massima di venti anni di reclusione , oltre a una multa di 250mila dollari.

A far scattare le manette non è stata la sua attività ma il contenuto di post scritti nel 2007 nel forum del suo sito. Does anyone have any verified MAC addresses and/or config files for Phoenix (Az)? If sensitive, just pm me. Rewards will follow:) : con queste parole Harris chiedeva informazioni su dispositivi utilizzabili a Phoenix (Arizona), informazioni di cui non doveva entrare in possesso se non acquistando regolarmente un modem, rivelando dati utili per comprendere la natura del suo operato.

Nel corso dei suoi anni di attività Harris ha racimolato almeno un milione di dollari, ha scritto un libro in cui spiega come modificare alcuni tipi di modem e ha messo in piedi una società, TCNISO, con sede a San Diego. Da cui per 100 dollari dovrebbe essere ancora possibile acquistare legalmente un modem modificato.

Nel commentare la vicenda, che ricorda da vicino quella di Thomas Swingler, Harris ha dichiarato a Wired di essere disgustato dall’operato della polizia federale: “Sono tutte sciocchezze – ha ribadito – non venderei mai a chi manifesta l’intenzione di infrangere la legge”. La prima udienza è fissata al Tribunale di Boston per fine novembre, e Harris non ha alcuna intenzione di dichiararsi colpevole .

Giorgio Pontico

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

04 11 2009
Link copiato negli appunti