In SIAE fermenta The Legal Bay

La società di raccolta dei diritti ha avviato la creazione di un portale. Si potrà scaricare senza infrangere la legge
La società di raccolta dei diritti ha avviato la creazione di un portale. Si potrà scaricare senza infrangere la legge

Si chiama Legal Bay l’entità telematica con cui SIAE si propone di domare il traffico dei contenuti, creando un portale da cui gli utenti possano attingere materiale nel pieno rispetto della legalità .

Il progetto per la creazione di questo nuovo servizio è stato presentato ieri presso la sede degli uffici SIAE a Roma e dovrebbe coinvolgere operatori del mercato, artisti e detentori dei diritti la cui collaborazione è ritenuta fondamentale per tracciare le linee guida che porteranno alla nascita della nuova Baia della SIAE .

SIAE partecipa attivamente al Comitato tecnico contro la Pirateria Digitale e Multimediale istituito presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri per trovare una soluzione definitiva al fenomeno del file-sharing illegale , peraltro già auspicata dal Commissario Europeo Viviane Reding e, con toni diversi, dalla proposta di legge presentata dall’onorevole Barbareschi.

Resta da vedere quali saranno le modalità con cui il progetto prenderà forma, anche se l’annunciata partnership con alcuni operatori telefonici potrebbe lasciar presagire l’avvento di una nuova voce sulle bollette telefoniche. (G.P.)

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

16 07 2009
Link copiato negli appunti