India: il Kashmir torna online, dopo 165 giorni

Dopo oltre cinque mesi di buio, la regione Jammu e Kashmir dell'India settentrionale torna online: ristabilita parzialmente la connettività.
Dopo oltre cinque mesi di buio, la regione Jammu e Kashmir dell'India settentrionale torna online: ristabilita parzialmente la connettività.

Nell’agosto dello scorso anno il governo dello stato Jammu e Kashmir nell’India settentrionale (circa 12,5 milioni di abitanti) ha deciso di bloccare l’accesso a Internet in modo indiscriminato, ufficialmente con l’obiettivo di mantenere l’ordine in seguito all’abrogazione dell’articolo 370 che ne sanciva l’autonomia. Oggi, dopo 165 giorni offline, la regione torna pian piano in Rete.

India, Jammu e Kashmir di nuovo online

La connettività viene ristabilita in un primo momento esclusivamente per ospedali, hotel, banche e altre strutture pubbliche. Riabilitato l’accesso anche ai network mobile, ma solo quelli 2G e non per tutti. Ancora al bando sia le VPN sia i social network. Insomma, un passo in avanti nella giusta direzione, ma ancora troppo poco perché siano garantite le libertà di informazione ed espressione.

L’India non è il solo paese ad aver optato per una misura di questo tipo al fine di fronteggiare i movimenti di protesta. Ne abbiamo scritto in diverse occasioni anche su queste pagine, di recente (nel mese di novembre) quando un blocco del tutto simile è stato attuato dall’Iran nel tentativo di tenere sotto controllo le manifestazioni contro l’improvvisa impennata dei prezzi del carburante.

Fonte: The Next Web
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti