Instagram, i live si moltiplicano per due

Il popolare network si prepara all'introduzione di una nuova funzionalità, un modo per rendere più ricco il mondo dello streaming dal vivo sia per gli utenti normali che per le "celebrità" presenti sul network.
Il popolare network si prepara all'introduzione di una nuova funzionalità, un modo per rendere più ricco il mondo dello streaming dal vivo sia per gli utenti normali che per le "celebrità" presenti sul network.

Nel caldo agostano Instagram è al lavoro su una nuova aggiunta a Live , funzionalità per lo streaming video dal vivo che presto dovrebbe arricchirsi della possibilità di condividere la trasmissione con un altro membro del social network. Ovviamente, trattandosi di Instagram, i pensieri vanno agli utenti comuni ma anche (soprattutto?) alle celebrità e agli “influencer” che brulicano sulla rete.

Nota internamente come progetto Tango (perché “per ballare il tango bisogna essere in due”, apparentemente), la nuova opzione si concretizza sotto forma di icona dalla doppia faccina sorridente in basso a destra: una volta premuta, l’icona permette di selezionare tra la lista degli amici quello con cui condividere il video in diretta già attivato.

La condivisione del video non usa il modello FaceTime ma piuttosto suddivide la trasmissione verticale in una configurazione split-screen, spiegano da Instagram; l’idea per l’implementazione della funzionalità è nata altresì dopo aver notato, in seguito all’introduzione dei video Live lo scorso novembre, che molti utenti approfittavano della possibilità per trasmettere un video con più persone.

Uber

Gli utenti normali potranno servirsi dei video Live in split-screen per comunicare meglio con amici e parenti , dicono ancora da Instagram, mentre per quanto riguarda i vippettari e gli “influencer” si prospetta la possibilità di un’interazione ancora più diretta con i fan e i follower più sfegatati.

Nei fatti, lo spit-screen nei video Live arriva su Instagram dopo l’introduzione di una funzionalità simile su Facebook Live , un percorso che sostanzialmente si giustifica da solo visto che il social network in blu è da tempo proprietario anche della rete di condivisione fotografica di Instagram. I primi test del nuovo servizio sono già partiti con un numero casuale di utenti selezionati, e ulteriori test verranno eseguiti nei prossimi mesi prima del debutto ufficiale della versione definitiva della funzionalità.

Alfonso Maruccia

fonte immagine

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

10 08 2017
Link copiato negli appunti