Intel: AMD sbaglia tutto

Il chipmaker annuncia battaglia e descrive come destituite di fondamento le accuse della rivale che, dice, soffre di una tecnologia non all'altezza
Il chipmaker annuncia battaglia e descrive come destituite di fondamento le accuse della rivale che, dice, soffre di una tecnologia non all'altezza


San Francisco (USA) – No, Intel non ci sta a subire passivamente l’onda mediatica negativa che si è alzata e procede rapidamente dopoché nelle scorse ore la sua principale rivale, AMD, l’ha denunciata all’Antitrust americano con accuse pesantissime per la reputazione dell’azienda.

Ai reporter in queste ore i manager di Intel fanno sapere che quelle di AMD sono “speculazioni” tese a nascondere una verità più grande, ovvero che AMD non riesce a reggere il confronto tecnologico.

“Intel – ha dichiarato un portavoce dell’azienda – è totalmente in disaccordo con le accuse di AMD sulle pratiche business della stessa Intel e dei suoi clienti”. “Intel – ha sottolineato il portavoce – crede fermamente in una sana competizione e ritiene che i consumatori beneficino da una concorrenza rigorosa”.

Secondo Intel, dunque, AMD ha preferito la battaglia legale a quella sul campo. “Intel – ha dichiarato il portavoce – contesterà con forza le ultime lamentele di AMD ed è intenzionata a vincere in tribunale questo caso”.

Come noto, AMD non solo sostiene che Intel abbia violato le normative di mercato in numerosi paesi, stringendo accordi illegali con le principali aziende del settore, ma anche che la propria tecnologia è superiore. Secondo AMD sono le tattiche di Intel ad aver fermato l’avanzata di un rivale persino più avanti sul piano dell’innovazione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

29 06 2005
Link copiato negli appunti