Intel inonderà l'India con PC low-cost

Il grande produttore di chip statunitense si concentra sui mercati emergenti e parte alla conquista dell'India con computer da 180 euro


Bangalore (India) – Intel tenta di ritagliarsi un posto privilegiato nell’effervescente mercato dei paesi in via di sviluppo. Il grande produttore di microprocessori ha annunciato il lancio di un computer lowcost , pensato per le esigenze degli abitanti del subcontinente indiano.

La più grande democrazia del mondo, ovvero l’India, è un obiettivo sempre più allettante per i grandi dell’industria IT globale: Intel, a partire dal prossimo dicembre, distribuirà un PC completo da 180 euro . I PC in questione saranno equipaggiati con dispositivi WiFi per la connettività Internet e soprattutto con alimentatori speciali a 80 volt , ideati per contenere i consumi elettrici ed abbracciare le esigenze delle aree rurali dell’India continentale.

“Le performance saranno buone ed i componenti del computer resisteranno validamente alla polvere ed agli insetti”, dichiara Patrick Gelsinger, vicepresidente di Intel. Destinati soprattutto ai piccoli villaggi , popolatissimi e relativamente poveri di allacciamenti energetici, i cheap-PC di Intel potranno alimentarsi direttamente dalle batterie delle automobili.

L’offerta di Intel per i paesi meno ricchi non è l’unica sulla piazza: Nicholas Negroponte, guru delle nuove tecnologie, ha da tempo progettato ed iniziato a distribuire con una lunga serie di partner industriali un promettente laptop da 100 dollari , realizzato per andare incontro alle particolarità sociali ed economiche di India, Brasile, Cina ed Egitto.

Tommaso Lombardi

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Precisazione
    Riscontro un'informazione gravemente errata in questo passaggio:"Al momento dell'annuncio, il CEO di Palm, Ed Colligan, ha detto chiaro e tondo che sui prossimi Treo girerà unicamente il sistema operativo di Microsoft". Tale affermazione sembrerebbe volta a far ritenere a chi legge che Palm intenda abbandonare Palm OS come sistema operativo, sebbene abbia firmato non più di quattro mesi fa il rinnovo quadriennale di licenza dello stesso (notizia omessa) con dei volumi minimi garantiti.Ho inoltre seguito in diretta l'annuncio, pur conoscendone i contenuti in precedenza e, mai e poi mai, è stato dichiarato da Colligan quanto sopra riportato. Anzi, è stato detto chiaramente che il dispositivo Treo 700w è stato realizzato su specifica richiesta dell'operatore mobile Verizon a cui è stato dato in esclusiva, e che per Palm serve a raggiungere utenti 'diversi' da quelli che usano ed intendono usare dispositivi Palm OS, che per Palm resta un focus primario. Altri Treo con Palm OS, e svariati altri palmari, usciranno da Palm nei prossimi mesi. Mentre il rumoreggiato passaggio a Linux è, per il momento, esclusivamente rivolto ai dispositivi featurephone ultra economici.Vorrei inoltre ricordare che Palm stessa ha tentato di acquisire PalmSource ma, non riuscendovi, ha 'benedetto' l'acquisizione da parte di Access piuttosto che da parte di Motorola, l'altro competitor nell'asta a tre che si è svolta per il controllo della compagnia. La notizia, nel modo in cui è stata scritta, trasmette insomma informazioni del tutto false e fuorvianti. Palm non abbandona Palm OS sul quale ha pianificato enormi investimenti per gli anni a venire ed agisce, da leader di mercato, estendendo la propria offerta anche ad altri terminali.
    • la redazione scrive:
      Re: Precisazione
      Se Palm vorrà farci pervenire una precisazione ufficiale saremmo ben lieti di pubblicarla.Un saluto.- Scritto da: Anonimo
      Riscontro un'informazione gravemente errata in
      questo passaggio:"Al momento dell'annuncio, il
      CEO di Palm, Ed Colligan, ha detto chiaro e tondo
      che sui prossimi Treo girerà unicamente il
      sistema operativo di Microsoft". Tale
      affermazione sembrerebbe volta a far ritenere a
      chi legge che Palm intenda abbandonare Palm OS
      come sistema operativo, sebbene abbia firmato non
      più di quattro mesi fa il rinnovo quadriennale di
      licenza dello stesso (notizia omessa) con dei
      volumi minimi garantiti.
      Ho inoltre seguito in diretta l'annuncio, pur
      conoscendone i contenuti in precedenza e, mai e
      poi mai, è stato dichiarato da Colligan quanto
      sopra riportato. Anzi, è stato detto chiaramente
      che il dispositivo Treo 700w è stato realizzato
      su specifica richiesta dell'operatore mobile
      Verizon a cui è stato dato in esclusiva, e che
      per Palm serve a raggiungere utenti 'diversi' da
      quelli che usano ed intendono usare dispositivi
      Palm OS, che per Palm resta un focus primario.
      Altri Treo con Palm OS, e svariati altri palmari,
      usciranno da Palm nei prossimi mesi. Mentre il
      rumoreggiato passaggio a Linux è, per il momento,
      esclusivamente rivolto ai dispositivi
      featurephone ultra economici.
      Vorrei inoltre ricordare che Palm stessa ha
      tentato di acquisire PalmSource ma, non
      riuscendovi, ha 'benedetto' l'acquisizione da
      parte di Access piuttosto che da parte di
      Motorola, l'altro competitor nell'asta a tre che
      si è svolta per il controllo della compagnia.
      La notizia, nel modo in cui è stata scritta,
      trasmette insomma informazioni del tutto false e
      fuorvianti. Palm non abbandona Palm OS sul quale
      ha pianificato enormi investimenti per gli anni a
      venire ed agisce, da leader di mercato,
      estendendo la propria offerta anche ad altri
      terminali.
      • Gimmi scrive:
        Re: Precisazione
        Qui a dimostrazione del rinnovo quadriennalie delle licenze:http://www.palmsource.com/press/2005/052405_palmonepalmos.htmlE' sufficiente consultare il link sopraindicato e, eventualmente, visionare il video della conferenza stampa (http://www.morse.it/contenuti/2020.php) che, probabilmente, l'articolista non ha seguito, per rendersi conto dell'errore.Errore indotto, a mio avviso, da errata interpretazione di un passaggio dell'articolo di Linuxdevices.com (dal quale si è in buona parte attinto per scrivere l'articolo oggetto del mio commento) sulla domanda fatta a Colligan se Palm avrebbe intrapreso la strada di altri OS (oltre a Palm OS e WindowsMobile), ed alla quale Colligan ha risposto che Palm non necessita di altri sistemi operativi visto che i due in licenza portano l'azienda già ai propri limiti di sviluppo.Non credo che sia realmente necessaria una precisazione formale da parte di alcuna azienda coinvolta nell'equivoco, ma potete comunque contattarmi all'indirizzo di registrazione qualora foste interessati ad un canale comunicativo relativo ad una delle aziende nominate.Cordiali saluti==================================Modificato dall'autore il 12/10/2005 10.35.06==================================Modificato dall'autore il 12/10/2005 10.35.13==================================Modificato dall'autore il 12/10/2005 10.35.24
  • Anonimo scrive:
    Linux verrà schiacciato da Win Vista
    http://www.hardwaregeeks.com/board/showthread.php?t=24411ecco perchè i linari ultimamente sono sempre più in deliriocorrete, correte in edicola... che io preferisco attendervi sulla sponda del fiume (win)
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux verrà schiacciato da Win Vista
      - Scritto da: Anonimo
      http://www.hardwaregeeks.com/board/showthread.php?

      ecco perchè i linari ultimamente sono sempre più
      in delirio

      correte, correte in edicola... che io preferisco
      attendervi sulla sponda del fiume

      (win)Ma per favore! E' tutta coreografia. Venderà poco perchè PC anche un tantino più vecchi non saranno iin grado di farlo girare. E la maggioranza della gente non avrà motivo di cambiare computer se quello che ha appena comprato da un paio d'anni gli va ancora bene per fare di tutto.Vista si diffonderà solo con i nuovi computer che lo avranno installato di serie e con il solito ricatto ai produttori che non devono offrire altri sistemi operativi all'infuori di quello.Solo così M$ riesce a vendere, ricattando e drogando il mercato.
      • Anonimo scrive:
        Re: Linux verrà schiacciato da Win Vista
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo


        http://www.hardwaregeeks.com/board/showthread.php?



        ecco perchè i linari ultimamente sono sempre più

        in delirio



        correte, correte in edicola... che io preferisco

        attendervi sulla sponda del fiume



        (win)

        Ma per favore! E' tutta coreografia. Venderà poco
        perchè PC anche un tantino più vecchi non saranno
        iin grado di farlo girare. non credo proprio... l'unica funzionalità che potrà richiedere maggiori risorse, ovvero la grafica avanzata, potrà essere disabilitata ripristinando il tema classico
        E la maggioranza della gente non avrà motivo di
        cambiare computer se quello che ha appena
        comprato da un paio d'anni gli va ancora bene per
        fare di tutto.ogni tanto piace pure cambiare... e visto che XP ce lo trasciniamo dal 2001, credo proprio che vista avrà un grande successo
        Vista si diffonderà solo con i nuovi computer che
        lo avranno installato di serie e con il solito
        ricatto ai produttori che non devono offrire
        altri sistemi operativi all'infuori di quello.
        Solo così M$ riesce a vendere, ricattando e
        drogando il mercato.sempre co sti luoghi comuni... eccheppalle
        • TADsince1995 scrive:
          Re: Linux verrà schiacciato da Win Vista


          E la maggioranza della gente non avrà motivo di

          cambiare computer se quello che ha appena

          comprato da un paio d'anni gli va ancora bene
          per

          fare di tutto.

          ogni tanto piace pure cambiare... e visto che XP
          ce lo trasciniamo dal 2001, credo proprio che
          vista avrà un grande successoIl 90% della gente il PC lo usa per navigare e per scrivere le lettere con Word. Per far ciò c'è tanta gente che ha ancora il Windows98. Penso saranno davvero ben pochi quelli che compreranno VOLONTARIAMENTE Windows Vista, così perchè gli va di "aggiornarsi". Molti lo pirateranno, come si è sempre fatto in tutte le case. In azienda, poi, Windows Vista avrebbe davvero ben poco senso, ecco perchè tante aziende hanno ancora Windows2000. La tattica dell'aggiornamento forzato che ha fruttato tanti soldi a Microsoft in questi anni sta cominciando a rallentare la sua corsa. Finalmente.

          Vista si diffonderà solo con i nuovi computer
          che

          lo avranno installato di serie e con il solito

          ricatto ai produttori che non devono offrire

          altri sistemi operativi all'infuori di quello.

          Solo così M$ riesce a vendere, ricattando e

          drogando il mercato.

          sempre co sti luoghi comuni... eccheppalleSaranno pure luoghi comuni, ma è la pura e semplice verità. Tra un po' di tempo vedremo Windows Vista sui soliti cassoni Acer da supermercato, probabilmente con tutti gli effetti grafici al minimo, dato che i suddetti cassoni nella maggioranza dei casi hanno schede video entry level per tenere basso il prezzo.TAD
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux verrà schiacciato da Win Vista

            Il 90% della gente il PC lo usa per navigare e
            per scrivere le lettere con Word. Per far ciò c'è
            tanta gente che ha ancora il Windows98. Penso
            saranno davvero ben pochi quelli che compreranno
            VOLONTARIAMENTE Windows Vista, così perchè gli va
            E quindi?
            di "aggiornarsi". Molti lo pirateranno, come si è
            sempre fatto in tutte le case. In azienda, poi,
            Windows Vista avrebbe davvero ben poco senso,
            ecco perchè tante aziende hanno ancora
            Windows2000. La tattica dell'aggiornamento
            forzato che ha fruttato tanti soldi a Microsoft
            in questi anni sta cominciando a rallentare la
            sua corsa. Finalmente.
            E se windows rallenta la crecita cosa ti cambia?

            Saranno pure luoghi comuni, ma è la pura e
            semplice verità. Tra un po' di tempo vedremo
            Windows Vista sui soliti cassoni Acer da
            supermercato, probabilmente con tutti gli effetti
            grafici al minimo, dato che i suddetti cassoni
            nella maggioranza dei casi hanno schede video
            entry level per tenere basso il prezzo.
            Al momento non ci sono leggi che ti obbligano ad acquistare cassoni di Acer,
            TAD
          • KrecKer scrive:
            Re: Linux verrà schiacciato da Win Vista
            ehm... stai avvalorando la sua tesi!Ciao,Matteo
  • Anonimo scrive:
    Wind River su marte
    ...Wind River ha fornito VxWorks per Spirit & Opportunity...non appena esce me lo piglio, ho giusto bisogno di un cell...
  • Anonimo scrive:
    Io lo compro
    Hanno guadagnato un cliente.Se ha davvero tutte le specifiche e il software che ho visto nelle prime presentazioni di Wind River Linux io lo voglio e non vedo l'ora che arrivi a portata di portafoglio.Ho già messo in vendita su eBay il mio iPaq con Winflop Mobile.Quanto mi ha fatto dannare quel ca%%o di window$ mobile, sono contento di darlo via.
    • Anonimo scrive:
      Re: Io lo compro
      Uh, avevo fatto un bidding sulla tua asta... mi ritiro allora se fa così schifo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Io lo compro
      scusa, mi puoi dire con che nick sei registrato su ebay? così so dove NON cercare...   :D
    • Gianluca70 scrive:
      Ritiro gratis i tuoi gingilli hitech :D
      - Scritto da: Anonimo
      Hanno guadagnato un cliente.

      Se ha davvero tutte le specifiche e il software
      che ho visto nelle prime presentazioni di Wind
      River Linux io lo voglio e non vedo l'ora che
      arrivi a portata di portafoglio.Non vedo l'ora che tu lo compri, cosi' ti impasti anche con quello e te lo ritiro gratis :D

      Ho già messo in vendita su eBay il mio iPaq con
      Winflop Mobile.Appunto, non sei tagliato per l'hi-tech...
      Quanto mi ha fatto dannare quel ca%%o di window$
      mobile, sono contento di darlo via.
      See, see, la storia della volpe e dell'uva e' vecchia di millenni...Guarda che se cambi da uve Sangiovese a uve Negramaro, non cambia nulla, sempre uve sono :DE io aspetto che tu metta in vendita, pardon, che tu ti liberi gratis dei tuoi gingilli, visto che NON funzionano, LORO :D :D E se non funzionano, NON puoi pretendere di farteli pagare!!! :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Io lo compro

      Ho già messo in vendita su eBay il mio iPaq con
      Winflop Mobile.Winmobile e gli Ipaq hanno conquistato il mercato, magari non sono così male. Pure Palm nei prossimi Treo non ci metterà il PALM 5 (il 6 è mai esistito davvero) o LINUX, ma WM.
  • Anonimo scrive:
    Mesi fa
    Mesi fa mi ero interessato all'idea di creare un negozio online specializzato nella vendita di tutto ciò che riguarda linux.Volevo vendere palmari con linux, stampanti e scanner compatibili con linux,tavolette grafiche, notebook con linux preinstallato, pc preassemblati con linux ecc...Così se uno voleva comprare aveva la certezza che da noi avrebbe trovato tutta roba compatibile.Ma per tutta una serie di ragioni non è stato possibile far partire un'impresa del genere. La principale è che se la catena di produzione e di distribuzione non ti vengono incontro sia per i prezzi che per la disponibilità.
    • Anonimo scrive:
      Re: Mesi fa
      il problema è che non ti ben chiara una cosa:si lavora per gli eurotu la vedi come una missionee te lo dice uno che gli euro li sta ancora prendendo- customizzando software open- sviluppando applicazioni di cui rilascio il sorgente, senza tante licenze e compagnia bella- creando reti ibride linux/winse al cliente serve una cosa, la procuro.non fare il talebano, fai l'imprenditore della tua professionalità
      • Anonimo scrive:
        Re: Mesi fa
        - Scritto da: Anonimo
        il problema è che non ti ben chiara una A te non è chiaro che con la presunzione non andrai mai lontano. Le tue sparate falle altrove. Io ho altre 2 aziende da più di 30 anni e non sarai certo tu a spiegarmi come funziona la vita.
        • Anonimo scrive:
          Re: Mesi fa

          A te non è chiaro che con la presunzione non
          andrai mai lontano. Le tue sparate falle altrove.
          Io ho altre 2 aziende da più di 30 anni e non
          sarai certo tu a spiegarmi come funziona la vita.infatti, puoi viverla come vuoi la tua vita.resta qua a lamentarti delle lobbi antilinare.capaci tutti ad aprire le aziende quando di informatica se ne intendevano solo tre o quattro persone.avrei voluto vederti ai nostri giorni.se replichi mi fai un piacere, la categoria matusoinformaticalamentosa è la mia preferita, mi ricorda molto il mio extitolare
        • Anonimo scrive:
          Re: Mesi fa
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          il problema è che non ti ben chiara una

          A te non è chiaro che con la presunzione non
          andrai mai lontano. Le tue sparate falle altrove.
          Io ho altre 2 aziende da più di 30 anni e non
          sarai certo tu a spiegarmi come funziona la vita.A parte la presunzione di chi ti ha risposto e vuole insegnarti il mestiere,penso anche io che in Italia il mercato Linux sia ancora piuttosto immaturo.Però hai ragione a proporlo come online il negozio Linux-only perchè investirci in struttura, dipendenti ecc, potrebbe rivelarsi catastrofico.E di questo me ne rammarico, perchè Linux per molti versi ormai è pronto per tante applicazioni desktop.Nell'azienda dove lavoro, dopo tutti i server stiamo passando a Linux i client dei dipendenti programmatori e quelli più in gamba, per pian piano riuscire a convertire tutto.
          • frog scrive:
            Re: Mesi fa
            - Scritto da: Anonimo
            A parte la presunzione di chi ti ha risposto e
            vuole insegnarti il mestiere,
            penso anche io che in Italia il mercato Linux sia
            ancora piuttosto immaturo.
            Però hai ragione a proporlo come online il
            negozio Linux-only perchè investirci in
            struttura, dipendenti ecc, potrebbe rivelarsi
            catastrofico.Piu' che altro in un negozio online potrebbe coprire un territorio piu' vasto e giustificherebbe l' investimento.Quello che mi da da pensare e' che nessun "giovane skillato" (ehehehehe), tipo il boriosetto che ha risposto prima abbia applicato la sua idea, magari partendo dal piccolo.
            E di questo me ne rammarico, perchè Linux per
            molti versi ormai è pronto per tante applicazioni
            desktop.
            Nell'azienda dove lavoro, dopo tutti i server
            stiamo passando a Linux i client dei dipendenti
            programmatori e quelli più in gamba, per pian
            piano riuscire a convertire tutto.Io l' ho fatto e sta funzionando ottimamente.Saluti
          • Anonimo scrive:
            Re: Mesi fa
            intanto boriosetto potete tranquillamente usarlo come appellativo per qualche vostro caro.mi sembra che state dicendo la stessa cosa che ho detto io, solo che se la si spiega in 40 parole allora è un ragionamento a mente fredda, se la si butta giù come concetto in 4 parole, anzichè vedere premiata la sinteticità si passa per presuntuosi.pensatela come volete, tanto poco mi cambia.l'unica cosa positiva è che mi si dà del giovane, beh a quasi trentanni non fa male sentirselo ricordare.per la cronaca, sono imprenditore da 5 anni.mi pare che i presuntosi siate voi tre, cos'è... un cartello di pensionati alla riscossa?evviva il change management
          • Anonimo scrive:
            Re: Mesi fa
            - Scritto da: Anonimo
            pensatela come volete, tanto poco mi cambia.

            l'unica cosa positiva è che mi si dà del giovane,
            beh a quasi trentanni non fa male sentirselo
            ricordare.

            per la cronaca, sono imprenditore da 5 anni.

            mi pare che i presuntosi siate voi tre, cos'è...
            un cartello di pensionati alla riscossa?

            evviva il change management
            non sono uno di quelli prima ....5 anni ....quasi trenta ....rotfl io a quasi trenta mi mettevo in proprio ...e mi sentivo un nofita ..con una immensa curiosità per le nuove e le "pseudo" nuove tecnologie oggi dopo 10 anni da consulente/imprenditore mi sento ancora un neofita ..con una immensa curiosità per le nuove e le "pseudo" nuove tecnologie bha ...palloni gonfiati di tutte le età ne e' pieno il settore ...di persone curiose ...appassionate disposte a sacrificare weekend e ferie per imparare cose nuove ....sempre meno
          • Anonimo scrive:
            Re: Mesi fa
            sono il boriosetto (giusto per capirci... ;) ) e sono pienamente d'accordo con te.non solo mi sento neofita, ma sempre vorrò sentirmi tale: se guardi l'ora dei primi post, a quell'ora stavo leggendo PI e slashdot giusto per stare aggiornato.infatti il post in cui mi si dava del saccente altro non voleva che mettere in chiaro che bisogna stare aperti a tutte le strade, più che altro per saper bene accontentare il cliente, oltre che per cultura personale.quindi se mi si viene a dire di aprire negozi prolinux, prowin etc etc mi si rizzano i peli.specie se l'argomentazione di replica è "faccio sto mestiere da 30 anni giovanotto". se mi sono permesso di dire che anche io sono autonomo è solo perchè dall'altra parte hanno avuto la presunzione di scambiarmi per uno che ha fatto un paio di consulenze e si crede un guru.pensa che mi licenziai proprio perchè nella vecchia azienda dove lavoravo le innovazioni e il tempo speso in formazione erano visti come il maligno.desso basta che divento tediososaluti
          • Anonimo scrive:
            Re: Mesi fa
            - Scritto da: Anonimo
            quindi se mi si viene a dire di aprire negozi
            prolinux, prowin etc etc mi si rizzano i peli.Ma cosa c'entra il pro-win il pro-linux. Mica si parlava di aprire un partito politico, sei tu che prima dai del talebano a destra e sinistra e poi ribatti che invece sono gli altri dei pensionati presuntuosi. Un negozio online soddisfa tutta la penisola e se si crea la fama del "negozio per linux" attira tutto un mercato di nicchia. Fai un marchio accattivante e scegli un nome azzeccato tipo "Soloperlinux" e via!Sai quanta gente nei forum e sui newsgroup riguardanti linux chiede se questo o quel componente funziona? O consigli su quale portatile prendere?Hai visto i dati delle riviste Linux? Vendono molto bene nonostante Linux sia di nicchia. E stiamo parlando di un momento di crisi per l'editoria.E' un mercato ancora inesplorato, manca un'offerta adeguata.
          • Anonimo scrive:
            Re: Mesi fa
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            quindi se mi si viene a dire di aprire negozi

            prolinux, prowin etc etc mi si rizzano i peli.

            ....
            E' un mercato ancora inesplorato, manca
            un'offerta adeguata.infatti vedo proprio che sto negozio l'hanno aperto e fa soldi a palate. magari lo becchiamo nelle fortune500maddaiiiiiiiiiiiiiii
          • Anonimo scrive:
            Re: Mesi fa
            - Scritto da: Anonimo
            infatti vedo proprio che

            sto negozio l'hanno aperto e fa soldi a palate.
            magari lo becchiamo nelle fortune500

            maddaiiiiiiiiiiiiiiima che risposta intelligente...
          • Anonimo scrive:
            Re: Mesi fa

            appassionate disposte a sacrificare weekend e
            ferie per imparare cose nuove ....
            sempre meno

            E meno male! si lavora per vivere raga,non si vive per lavorare! e magari facevi fare quegli orari anche ai tuoi dipendenti,senza straordinario pagato ovviamente. Anzi...cosa dico dipendenti! e' una parola vietata ormai!! tutti co.CO.PRO (copros=merda in greco)Go get a life!
          • Anonimo scrive:
            Re: Mesi fa

            E meno male! si lavora per vivere raga,non si
            vive per lavorare! e magari facevi fare quegli
            orari anche ai tuoi dipendenti,senza
            straordinario pagato ovviamente. Anzi...cosa dico
            dipendenti! e' una parola vietata ormai!! tutti
            co.CO.PRO (copros=merda in greco)
            Go get a life!Si dai tipo raga troppo cisti, miiiii dai voglio il mio spazio,daii non mi chiudete volgio lavorare in un meta.luogo che stimoli le brain-vibration.bhawwaaaaaaaaaahahahah
          • Anonimo scrive:
            Re: Mesi fa
            - Scritto da: Anonimo


            appassionate disposte a sacrificare weekend e

            ferie per imparare cose nuove ....

            sempre meno




            E meno male! si lavora per vivere raga,non si
            vive per lavorare! e magari facevi fare quegli
            orari anche ai tuoi dipendenti,senza
            straordinario pagato ovviamente. Anzi...cosa dico
            dipendenti! e' una parola vietata ormai!! tutti
            co.CO.PRO (copros=merda in greco)
            Go get a life!da 19 fino a 25 anni ho fatto quella vita ....come "dipendente" IN NERO ....(altro che COCOCO)Sabati ... Domenichemezzanotte le quattro del mattino ...maratone di 3 / 5 giorni di seguito a SMAUbhe a conti fatti oggi a 39 anni penso ne sia valsa la pena guadagno 38.000 euro lordi l'anno solo di assistenzaa cui aggiungo un fatturato di 20.000/30.000 euro di vendite hardware su cui guadagno il 10%non e' moltissimo ....ma mi accontentoho orari flessibili sempre meglio che la miniera di mio nonno !!
          • frog scrive:
            Re: Mesi fa
            - Scritto da: Anonimo
            intanto boriosetto potete tranquillamente usarlo
            come appellativo per qualche vostro caro.Io non ho l' abitudine di distribuire invettive gratuite.La tua risposta conferma la mia teoria.Un confronto civile parte da piu' lontano.

            mi sembra che state dicendo la stessa cosa che ho
            detto io, solo che se la si spiega in 40 parole
            allora è un ragionamento a mente fredda, se la si
            butta giù come concetto in 4 parole, anzichè
            vedere premiata la sinteticità si passa per
            presuntuosi.Immagina di stare a tavola con altre persone.Il sale e' vicino ad uno dei commensali.Chiedi "per piacere mi passi il sale" o gridi "SALEEE"?eppure nel secondo metodo risparmi le parole.

            pensatela come volete, tanto poco mi cambia.Appunto per questo mi chiedo:Perche' ti stupisci se la gente ti dice che sei borioso?Perche' posti su un forum?

            l'unica cosa positiva è che mi si dà del giovane,
            beh a quasi trentanni non fa male sentirselo
            ricordare.
            Se tu prendessi in considerazione le idee degli altri, troveresti altre cose positive oltre a questa.
            per la cronaca, sono imprenditore da 5 anni.

            mi pare che i presuntosi siate voi tre, cos'è...
            un cartello di pensionati alla riscossa?Si.....io ho una holding di bocciofile e vino barbera.
            evviva il change managementEvviva!!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Mesi fa
            concordo con tutto quanto hai scritto, e credimi a volte mi guardano male quando riprendo le persone per la forma, ma sinceramente penso che già il fatto che non ho scritto con le k o urlando bastasse.
            Si.....io ho una holding di bocciofile e vino
            barbera.ti aspetti che ti porto i bilanci dell'anno scorso? pensa pure che ho sparato grosso, ci mancherebbe, non mi servono conferme qui.
            Evviva!!!!masochista ?!?! ;)
          • frog scrive:
            Re: Mesi fa
            - Scritto da: Anonimo
            concordo con tutto quanto hai scritto, e credimi
            a volte mi guardano male quando riprendo le
            persone per la forma, ma sinceramente penso che
            già il fatto che non ho scritto con le k o
            urlando bastasse.Infatti sono piu' che contento di scambiare il mio punto di vista con il tuo.Se vuoi naturalmente.Perche' consideri l' idea dell' inizio del thread non attuabile o balzana?Io non sono nel campo dell' informatica, anche se sono appassionato, e nel mio caso il fatto di spostarmi su nicchie di mercato ha salvaguardato la redditivita' della mia azienda.Perche' non dovrebbe funzionare sui pc (e soprattutto i laptop).Non parlo di milioni di pezzi.....ma credo che non sia nemmeno un investimento esagerato.


            Si.....io ho una holding di bocciofile e vino

            barbera.

            ti aspetti che ti porto i bilanci dell'anno
            scorso? pensa pure che ho sparato grosso, ci
            mancherebbe, non mi servono conferme qui.Stavo solo scherzando sulla storia dei pensionati


            Evviva!!!!
            masochista ?!?! (non ti ho detto quanti anni ho)
          • Anonimo scrive:
            Re: Mesi fa

            Infatti sono piu' che contento di scambiare il
            mio punto di vista con il tuo.Se vuoi
            naturalmente.
            Perche' consideri l' idea dell' inizio del thread
            non attuabile o balzana?
            Io non sono nel campo dell' informatica, anche se
            sono appassionato, e nel mio caso il fatto di
            spostarmi su nicchie di mercato ha salvaguardato
            la redditivita' della mia azienda.Perche' non
            dovrebbe funzionare sui pc (e soprattutto i
            laptop).Non parlo di milioni di pezzi.....ma
            credo che non sia nemmeno un investimento
            esagerato.è appunto lì che volevo arrivare, cercherò di spiegarmi meglio:- io stesso lavoro principalmente per un settore di nicchia (come clientela, come tipo di consulenze)ma non sto mica a lamentarmi che non si può a causa delle lobby o che gli utenti non ne capiscono niente di quello che propongo, anzi: tengo dei seminari per sensibilizzare l'utenza ad alcune tematiche informatiche.io vedrei questo progetto come estensione, come un fork di un negozio esistente: vuoi linux tiè vuoi win tiè vuoi osx tiè.. vuoi un ibook con linux? oh che delicato, cmq, tiè abbiamo pure quellopoi uno fa quello che vuole con la propria attività ma credo che alla nvidia o alla intel o alla asus non interessa poi tanto che ci installi sopra, l'harware te lo vendono, sta a te trovare i modelli supportati e piazzare quelli

            Stavo solo scherzando sulla storia dei pensionatipardon, non avevo afferrato l'inglesismo
            (non ti ho detto quanti anni ho)qua ero io che scherzavociao
          • Anonimo scrive:
            Re: Mesi fa
            - Scritto da: Anonimo
            ma non sto mica a lamentarmi che non si può a
            causa delle lobby o che gli utenti non ne
            capiscono niente di quello che propongo, E dove hai letto tutto ciò? Mi sa che se uno legge tra le righe così può dire qualunque cosa di chiunque.
      • Anonimo scrive:
        Re: Mesi fa

        il problema è che non ti ben chiara una cosa:
        si lavora per gli euro
        tu la vedi come una missione
        Non credo che vada vista come una missione, ma a me sembra una buona idea. Io andrei in un negozio dove vendono hw che so essere adatto per linux, anche se la periferica magari la devo usare sotto win mi piace sapere che volendo potrei cambiare. Purtroppo negozi così non ci sono o sono pochissimi.
        se al cliente serve una cosa, la procuro.
        non fare il talebano, fai l'imprenditore della
        tua professionalitàOnestamente non mi sembrava un talebano, ma solo un imprenditore che voleva inserirsi in un mercato di nicchia non ancora sfruttato, succede in un sacco di settori, perchè se si fa con linux bisogna sentirsi dare dei talebani??
        • Anonimo scrive:
          Re: Mesi fa
          perchè il post aveva questa chiave di lettura:"volevo salvare il mondo offrendo un vero supporto agli utenti linux....""ma per colpa dei fornitori devo vendere solo win"troppo comodo lo scaricabarilee poi:http://www.linuxquestions.org/hcl/index.phpe te li vai a comprare dove vuoi
          • Anonimo scrive:
            Re: Mesi fa
            - Scritto da: Anonimo
            perchè il post aveva questa chiave di lettura:

            "volevo salvare il mondo offrendo un vero
            supporto agli utenti linux...."
            "ma per colpa dei fornitori devo vendere solo win"A me non sembrava affatto, c'era solo scritto di aprire un negozio. Forse non dovresti leggere i messaggi a quell'ora.
          • Anonimo scrive:
            Re: Mesi fa
            forse non dovrebbero lamentarsi a quell'ora. e poi che ne sai da dove postavo? magari ero da qualche parte dove erano le nove e mezza del mattino. si, un pò più in là della russia
          • Anonimo scrive:
            Re: Mesi fa
            - Scritto da: Anonimo
            forse non dovrebbero lamentarsi a quell'ora. e
            poi che ne sai da dove postavo? magari ero da
            qualche parte dove erano le nove e mezza del
            mattino. si, un pò più in là della russiacreeeeeeeeeeeeeeeeksento rumore di arrampicata sui vetri
          • Anonimo scrive:
            Re: Mesi fa

            creeeeeeeeeeeeeeeek

            sento rumore di arrampicata sui vetricome vuoi, libero di non crederci 8)
        • Anonimo scrive:
          Re: Mesi fa

          Non credo che vada vista come una missione, ma a
          me sembra una buona idea. Io andrei in un negozio
          dove vendono hw che so essere adatto per linux,
          anche se la periferica magari la devo usare sotto
          win mi piace sapere che volendo potrei cambiare.
          Purtroppo negozi così non ci sono o sono
          pochissimi.
          La grande occasione della tua vita, concorrenza ne trovi poca.
          Onestamente non mi sembrava un talebano, ma solo
          un imprenditore che voleva inserirsi in un
          mercato di nicchia non ancora sfruttato, succede
          in un sacco di settori, perchè se si fa con linux
          bisogna sentirsi dare dei talebani??
          Perchè tutti i talebani fanno delle gran chiacchiere e basta. Negozi non ne ho ancora visti, se ne conosci postaceli pure.
  • Anonimo scrive:
    E Windows dove è?
    Ultimamente su PI sono presenti molti articoli riguardanti palmari, e dispositivi embedded governati dall'ormai onnirepsente Linux.Sarà un caso, o forse il vento sta cambiando, e che quindi Windows ha fatto ormai il suo tempo?Credo di si, visto come si stanno orientando molto produttori ad offrire il support a linux, inoltre Windows attira le antipatie degli stessi utenti, che ormai non ne possono più di tutti questi bug e di patch che mancano ormai da mesi.Windows è ormai giunto al capolinea! Lunga vita al pinguino :-)
    • Anonimo scrive:
      Re: E Windows dove è?
      .....lunga vita e prosperità :-)    iIVI
    • Anonimo scrive:
      Re: E Windows dove è?

      Windows è ormai giunto al capolinea! sappiamo benissimo tutti, winari e linari, che non e' cosi' :)Non fraintendermi, io sono pro-linux e ti sto scrivendo dal pinguino e sarei BEN felice di vedere una grossa fetta di utenza scivolare tra le braccia (pinne?) di Tux, ma sappiamo tutti che, perche' si dica che Windows sia al capolinea ci vorranno come MINIMO 5 anni, ammesso e non concesso che sVista sia un flop totale (e non lo sara', visto che solo la distribuzione con portatili e pc da supermercato portera' tanti dollari, senza contare che quelli che dovrebbero fare la differenza, ovvero i negozietti al contatto diretto col cliente, tipo quelli di www.linuxsi.com si contano sul palmo di una mano!!!)Quindi evitiamo di sparare a zero certe cose che non stanno in cielo ne in terra, altrimenti poi si riempie di troll che ti insultano dandoti del cantinaro, comunista, blablabla. Ah che sciocco, e' *GIA'* pieno, bhe, vediamo di non alimentarli dai ;)ciaoAndrea
      • Anonimo scrive:
        Re: E Windows dove è?
        - Scritto da: Anonimo


        Windows è ormai giunto al capolinea!

        sappiamo benissimo tutti, winari e linari, che
        non e' cosi' :)

        Non fraintendermi, io sono pro-linux e ti sto
        scrivendo dal pinguino e sarei BEN felice di
        vedere una grossa fetta di utenza scivolare tra
        le braccia (pinne?) di Tux, ma sappiamo tutti
        che, perche' si dica che Windows sia al capolinea
        ci vorranno come MINIMO 5 anni, ammesso e non
        concesso che sVista sia un flop totale (e non lo
        sara', visto che solo la distribuzione con
        portatili e pc da supermercato portera' tanti
        dollari, senza contare che quelli che dovrebbero
        fare la differenza, ovvero i negozietti al
        contatto diretto col cliente, tipo quelli di
        www.linuxsi.com si contano sul palmo di una
        mano!!!)

        Quindi evitiamo di sparare a zero certe cose che
        non stanno in cielo ne in terra, altrimenti poi
        si riempie di troll che ti insultano dandoti del
        cantinaro, comunista, blablabla. Ah che sciocco,
        e' *GIA'* pieno, bhe, vediamo di non alimentarli
        dai ;)

        ciao

        AndreaUn linaro realista, devo farti i complimenti.Quindi ammetti l'inferiorità di Linux, e il fatto che non potrà mai surclassare Win sul settore Desktop?
        • Anonimo scrive:
          Re: E Windows dove è?
          piuttosto ammetterei la posizione di assoluto dominio che detiene windows....praticamente impossibile da spodestare...poi linux può essere migliore peggiore uguale....tanto non riuscirà a togliere di mezzo win...e aggiungerei purtroppo....
        • BSD_like scrive:
          Re: E Windows dove è?
          Beh, l'articolo ti ha messo in evidenza che c'è una zona del mondo dove win non la fà da padrone; anzi sui sistemi embededd è dietro a Linux.E una parte di questa zona è una delle nazioni più sviluppate tecnologicamente ed economicamente del pianeta.Nel desktop un'altra parte di questa zona: la Cina le cose non vanno bene per Bill & C. Ha dovuto urgentemente abbassare i prezzi della sua ciofeca, e vendere immediatamente "win pezzent", dato che legalmente in Cina l'unico hw con o.s. che si vende è solo con Linux praticamente (a seguito di questa mossa di M$ le cose vanno un pò meglio per win).Questi sono paesi normali!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: E Windows dove è?
            - Scritto da: BSD_like
            Beh, l'articolo ti ha messo in evidenza che c'è
            una zona del mondo dove win non la fà da padrone;
            anzi sui sistemi embededd è dietro a Linux.
            E una parte di questa zona è una delle nazioni
            più sviluppate tecnologicamente ed economicamente
            del pianeta.
            Nel desktop un'altra parte di questa zona: la
            Cina le cose non vanno bene per Bill & C. Ha
            dovuto urgentemente abbassare i prezzi della sua
            ciofeca, e vendere immediatamente "win pezzent",
            dato che legalmente in Cina l'unico hw con o.s.
            che si vende è solo con Linux praticamente (a
            seguito di questa mossa di M$ le cose vanno un pò
            meglio per win).
            Questi sono paesi normali!!!Si si vai in Cina, e vedi che bel paese. Prova a postare su qualche forum cinese una tua opinione contro il governo cinese, e ti vengono a prelevare a casa e ti portano in caserma a calci in culo.Vai in Cina vai...
          • BSD_like scrive:
            Re: E Windows dove è?
            Sono normali per il mercato del sw; non vi è un sistema operativo che altera pesantemente il mercato e la concorrenza; e il Giappone non è molto da meno.La diffusione di Linux (e altri o.s marginalmente) è forte segno di un miglior mercato e di una migliore cultura informatica.Certo in Cina Linux oltre che spinto dalla popolazione, anche per ragioni economiche, è spinto dal governo autoritario.E la Cina non è un paese normale politicamente e socialmente. Ma nel mercato del sw legale lo è; poi certo i problemi sono tanti che quella della normalità del mercato del sw è proprio l'ultima cosa a cui pensare per la Cina.
          • Asmodeo scrive:
            ti sbagli
            mi spiace per te ma l economia cinese del sotware non è per niente libera...o meglio lo è formalemente e sempre formalmente vi è libertà di scelta ma il Governo "suggerisce" cosa è meglio spingere e cosa non lo è. Il suggerimento del Governo cinese non è ne velato ne debole, esso ha un apolitica da portare avanti per cementare il paese e promuovere il nazionalismo.Software, standard CD, DVD, processori, sono tutti prodotti liberi ma solo in apparenza. Microsoft, ad esempio, non è ne ben vista ne ben voluta, così come tutte le altri multinazionali occidentali/americane a carattere monopolistico.
          • Anonimo scrive:
            Re: ti sbagli
            - Scritto da: Asmodeo
            Software, standard CD, DVD, processori, sono
            tutti prodotti liberi ma solo in apparenza.
            Microsoft, ad esempio, non è ne ben vista ne ben
            voluta, così come tutte le altri multinazionali
            occidentali/americane a carattere monopolistico.Embè e hanno torto secondo te?Cos'altro può essere usato contro il potere del marketing e di un monopolio ingerente se non una imposizione politica altrettanto ingerente?La Cina è un paese comunista, e come tale tiene un forte potere condizionante sulla vita dei cittadini.In alcuni casi è proprio illiberale e opprimente, in altri non segue strade sbagliate, e limitare lo strapotere delle multinazionali americane almeno nella propria nazione non è un male.Tu hai qualche motivo per cui non si dovrebbe agire così?
          • Anonimo scrive:
            Re: ti sbagli

            Tu hai qualche motivo per cui non si dovrebbe agire così?Libertà? Vabbè che in Cina non esiste (come in nessun paese comunista), ma se voglio Linux, Windows o Mac nessuno in occidente mi limita la scelta.
          • Anonimo scrive:
            Re: ti sbagli
            - Scritto da: Anonimo
            Libertà? Vabbè che in Cina non esiste (come in
            nessun paese comunista), ma se voglio Linux,
            Windows o Mac nessuno in occidente mi limita la
            scelta.Già. A parte l'obbligo di comprare anche win quando prendi un pc.
          • Anonimo scrive:
            Re: ti sbagli
            - Scritto da: Anonimo
            Già. A parte l'obbligo di comprare anche win
            quando prendi un pc.Rimborsabile (ok è una palla e pure difficile) però se voglio cambiare il governo non mi carcera.
          • BSD_like scrive:
            Re: ti sbagli
            L'ho scritto che Linux è spinto anche dal governo cinese.Però è onesto ricordare che cmq già ben prima della spinta autoritaria del governo, Linux era l'unico commercio legale dell'hw con sw preinstallato in Cina; e questo per scelta (sicuramente fondata su basi economiche) della popolazione.Figurarsi se io posso "vedere" gli estremi di DX e SX (almeno quelli attuali, tra 50 anni saranno altri gli estremi; non più questi di derivazione ottocentesca)
          • Anonimo scrive:
            Re: E Windows dove è?
            - Scritto da: BSD_like
            Sono normali per il mercato del sw; non vi è un
            sistema operativo che altera pesantemente il
            mercato e la concorrenza; e il Giappone non è
            molto da meno.
            La diffusione di Linux (e altri o.s
            marginalmente) è forte segno di un miglior
            mercato e di una migliore cultura informatica.E questo dove sta scritto?Chi usa Linux ha maggiore cultura informatica?????? Oppure chi usa Linux contribuisce ad un miglior mercato???????
            Certo in Cina Linux oltre che spinto dalla
            popolazione, anche per ragioni economiche, è
            spinto dal governo autoritario.
            E la Cina non è un paese normale politicamente e
            socialmente. Ma nel mercato del sw legale lo è;
            poi certo i problemi sono tanti che quella della
            normalità del mercato del sw è proprio l'ultima
            cosa a cui pensare per la Cina.Hai scritto due post con delle scemenze assurde.Secondo le ultime statistiche, il paese con il maggior numero di sw pirata e' la Cina. Addirittura arriva (secondo le stime) al 90%.Nel prost precedente hai addirittura scritto che Linux sui sistemi embedded ha popolarita' maggiore di WinMobile?????????? Ma sai leggere? Nell'articlo si dice che Linux ha una vendita maggiore rispetto a PALMOS!!!!!!!!!!!!!!!!!! Mentre la quota maggioritaria di sistemi embedded e' contesa tra WinMobile e Symbian!!!!!!!!!!!!!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: E Windows dove è?

            Nel prost precedente hai addirittura scritto che
            Linux sui sistemi embedded ha popolarita'
            maggiore di WinMobile?????????? Ma sai leggere?
            Nell'articlo si dice che Linux ha una vendita
            maggiore rispetto a PALMOS!!!!!!!!!!!!!!!!!!
            Mentre la quota maggioritaria di sistemi embedded
            e' contesa tra WinMobile e Symbian!!!!!!!!!!!!!!!riporto l'articolo:oltre all'exploit della Cina, dove il sistema operativo open source la fa da padrone, va segnalato come in Giappone, secondo Gartner, Linux abbia recentemente superato Windows Mobile nella vendita di sistemi operativi per telefonini.a me sembra parli di winmobile!
          • Anonimo scrive:
            Re: E Windows dove è?
            - Scritto da: Anonimo


            Nel prost precedente hai addirittura scritto che

            Linux sui sistemi embedded ha popolarita'

            maggiore di WinMobile?????????? Ma sai leggere?

            Nell'articlo si dice che Linux ha una vendita

            maggiore rispetto a PALMOS!!!!!!!!!!!!!!!!!!

            Mentre la quota maggioritaria di sistemi
            embedded

            e' contesa tra WinMobile e
            Symbian!!!!!!!!!!!!!!!

            riporto l'articolo:

            oltre all'exploit della Cina, dove il sistema
            operativo open source la fa da padrone, va
            segnalato come in Giappone, secondo Gartner,
            Linux abbia recentemente superato Windows Mobile
            nella vendita di sistemi operativi per
            telefonini.

            a me sembra parli di winmobile!Si ma solo in parte.Quoto il post a cui mi riferivo :Beh, l'articolo ti ha messo in evidenza che c'è una zona del mondo dove win non la fà da padrone; anzi sui sistemi embededd è dietro a Linux.Quoto ora la parte dell'articolo :oltre all'exploit della Cina, dove il sistema operativo open source la fa da padrone, va segnalato come in Giappone, secondo Gartner, Linux abbia recentemente superato Windows Mobile nella vendita di sistemi operativi per telefonini.Ora riesci a vedere l'errore? No? Per tua informazione, i sistemi embedded non sono solo i telefonini. Per quanto riguarda i sistemi embedded Linux ha una percentuale mooolto bassa. Per nulla paragonabile a Win (e di cio' non ne sono proprio contento).Ciaoooo
          • BSD_like scrive:
            Re: E Windows dove è?
            Forse sei tu che devi leggere:"oltre all'exploit della Cina, dove il sistema operativo open source la fa da padrone,"La Cina, e i dispositivi embededd della Cina fanno o nò parte di quella zona del mondo?E con oltre 1 Mil di persone è un mercato (anche se tecnologicamente più arretrato) anche più importante del Giappone almeno in previsione futura.Poi che attualmente in Cina si venda meno embedded del Giappone è un'altra cosa; magari si vendono più PC del Giappone, visto che il cinese tra le 2 cose se può spendere compra il PC piuttosto che sistemi embedded; ma per quei "pochi" sistemi embedded che si vendono in Cina, win* è dietro a Linux.Chi posta le scemenze?
          • Anonimo scrive:
            Re: E Windows dove è?
            - Scritto da: Anonimo

            Chi usa Linux ha maggiore cultura
            informatica?????? Oppure chi usa Linux
            contribuisce ad un miglior mercato???????
            Alla prima domanda:mediamente si,ed e' innegabile. Alla seconda domanda:Certamente! contribuisce creando un regime di concorrenza maggiore (purtroppo anche uno 0,00000000000000000000000000001% in + di concorrenza rispetto a qualche anno fa e' sempre maggiore.......)
          • Anonimo scrive:
            5 --
    • Anonimo scrive:
      Re: E Windows dove è?
      In milioni di cellulari, palmari e smartphone.
    • Anonimo scrive:
      Re: E Windows dove è?

      Credo di si, visto come si stanno orientando
      molto produttori ad offrire il support a linux,
      inoltre Windows attira le antipatie degli stessi
      utenti, che ormai non ne possono più di tutti
      questi bug e di patch che mancano ormai da mesi.Io col mio qtek S100 mi trovo davvero bene, non sento la necessità di patch.
    • Anonimo scrive:
      Re: E Windows dove è?
      - Scritto da: Anonimo
      Ultimamente su PI sono presenti molti articoli
      riguardanti palmari, e dispositivi embedded
      governati dall'ormai onnirepsente Linux.

      Sarà un caso, o forse il vento sta cambiando, e
      che quindi Windows ha fatto ormai il suo tempo?
      Credo di si, visto come si stanno orientando
      molto produttori ad offrire il support a linux,
      inoltre Windows attira le antipatie degli stessi
      utenti, che ormai non ne possono più di tutti
      questi bug e di patch che mancano ormai da mesi.

      Windows è ormai giunto al capolinea! Lunga vita
      al pinguino :-)ma leggiti l'articolo linaro trollone!
Chiudi i commenti