Intel vuole la superbatteria per laptop

Insieme al colosso giapponese Panasonic, Intel svilupperà una nuova generazione di batterie per notebook in grado di fornire fino ad otto ore di autonomia con una singola ricarica
Insieme al colosso giapponese Panasonic, Intel svilupperà una nuova generazione di batterie per notebook in grado di fornire fino ad otto ore di autonomia con una singola ricarica


San Francisco (USA) – Matsushita-Panasonic ed Intel hanno avviato una collaborazione per lo sviluppo congiunto di batterie per laptop a lunga durata. I portavoce del costruttore di chip californiano hanno annunciato l’accordo durante l’ Intel Developer Forum svoltosi a San Francisco.

La nuova tecnologia entrerà in commercio non prima del 2008: l’obiettivo, stando alle dichiarazioni delle due aziende, è di fornire otto ore di autonomia ai laptop del futuro. Una meta ambiziosa: “L’unione dei nostri sforzi porterà a batterie in grado d’affrontare otto ore di lavoro a pieno regime”, hanno dichiarato con ottimismo alcuni rappresentati di Matsushita.

Le batterie utilizzeranno anodi in nickel per fornire una densità d’energia pari a 600 watt/ora: il 15% in più rispetto ad una batteria Li-ion tradizionale. Entro il prossimo ottobre Matsushita immetterà sul mercato alcune batterie capaci di sviluppare 620 watt/ora e 2,9 ampere/ora: queste “superpile” sviluppate dagli ingegneri nipponici saranno il punto di partenza per entrambe le grandi aziende.

Batterie basate su una tecnologia simile si trovano già in commercio nel paese del Sol Levante e, secondo gli standard giapponesi, garantirebbero fino a 12 ore d’autonomia. I test eseguiti in Giappone non tengono però conto della totale operatività di un notebook: le 12 ore d’autonomia dichiarata comprendono, in realtà, quasi sei ore d’inattività.

Lo sviluppo di nuove batterie è fondamentale per dare una forte spinta in avanti all’importante settore del cosiddetto mobile computing : stando ad alcune ricerche di mercato svolte dagli americani di Freedonia Group , il solo commercio di batterie per computer portatili è un business da 48 miliardi di dollari all’anno.

Dan Benjamin, analista di ABI Research , è scettico riguardo alle promesse di Intel per il mondo dell’informatica in movimento: “Intel propina queste anticipazioni sulle superbatterie da almeno cinque anni: alcuni laptop in circolazione possono già raggiungere la soglia delle sei ore”. Secondo l’esperto, intervistato da Red Herring , per raggiungere le fatidiche “otto ore” basta che le aziende “riducano il voltaggio nei componenti elettronici ed aumentino ancora un po’ la resa delle batterie”.

Tommaso Lombardi

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

25 08 2005
Link copiato negli appunti