Intercettazioni calmierate per legge?

E? quanto spera il Governo che, pur avendo rinunciato al decreto optando per un disegno di legge, dichiara di puntare a maggiori garanzie per i cittadini


Roma – Il Ministro della Giustizia Roberto Castelli ha annunciato l’approvazione, da parte del Governo, di un disegno di legge in materia di intercettazioni. “Avremmo preferito fare un decreto legge – ha dichiarato alle agenzie il premier Silvio Berlusconi – ma il Quirinale, con cui sempre ci consultiamo prima di un decreto, ci ha indicato la via del disegno di legge e ci siamo attenuti a questo suggerimento”. Berlusconi ha aggiunto: “Siamo riusciti ad evitare che gli italiani quando sono al telefono pensino di essere intercettati”.

“Non si possono intercettare persone non indagate”, avrebbe precisato il Ministro Castelli, aggiungendo “nel caso in cui ci dovesse essere una intercettazione indiretta di una persona non indagata, questa persona dovrà essere informata dal magistrato dell’avvenuta intercettazione”.

Queste dunque le linee guida del disegno di legge che dovrà ora seguire un iter parlamentare che non si annuncia facile. Come si ricorderà, nel corso di questa estate l’argomento intercettazioni ha suscitato polemiche infinite. In seguito alla pubblicazione sui giornali di conversazioni private che hanno posto sotto le luci della ribalta le vicende della Banca Antonveneta, mettendo alla gogna il Governatore della Banca d’Italia e insinuando dubbi sull’operato di altri personaggi, sono iniziati gli accertamenti da parte del Garante della Privacy , mentre gli italiani, dai risultati di una ricerca Eurispes, hanno scoperto di essere tra le popolazioni più ascoltate : 30 milioni di intercettazioni negli ultimi dieci anni.

Dati che hanno avuto conferma nei rilevamenti del Ministero della Giustizia, che parla di 100mila intercettazioni in un anno. Considerando che le stime del Ministero indicano che una campagna di intercettazione può avere una durata di 45 giorni e che un soggetto intercettato può arrivare ad avere circa cinquanta diversi interlocutori, e che le conversazioni intercorrenti tra tutti questi soggetti arrivano alle orecchie degli intercettatori, si arriva ad una cifra di 1.500.000 persone ascoltate direttamente o indirettamente.

DB

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Pesa davvero poco...
    Per noi comuni mortali sedentari 5Kg in piu' si sentono ma considerato che un SAS e' abituato a portarsi dietro uno zaino da 70Kg, e penso che siano a questo livello anche Seals ed altri corpi scelti, direi che questo zaino e' un bel passo avanti. Rimane ancora parecchia strada pero' se si vuole alimentare i futuri enhancements meccanizzati da fanteria.
  • stamsofer scrive:
    Io la trovo un'invenzione geniale.
    Dunque esiste la possibilità di caricare un cellulare o altri aggeggi elettronici per la comunicazione, o anche un PC, standosene in un qualsiasi deserto, semplicemente camminando con 5 chili sulle spalle.L'invenzione e' geniale, ed e' un peccato che vediamo nascere queste cose prevalentemente solo in USA e Giappone.La storia insegna che moltissime invenzioni nate per scopi militari si sono poi trasferite nel mondo civile con enormi vantaggi per tutti.Vale, ad esempio, per Internet.Sarebbe utile se nel forum, invece di criticare gli USA a ruota libera, proponessimo degli usi civili di questa invenzione.Intanto ci si puo' chiedere se il peso possa diminuire da cinque ad un chilo (cosa che cambierebbe molto, mi pare), poi quali potrebbero essere gli aggeggi ricaricabili con tale energia.Chissa' che gli zaini degli scolari del futuro non abbiano gia' il coso incorporato con carica cellulare compreso nel prezzo...
    • Anonimo scrive:
      Re: Io la trovo un'invenzione geniale.
      - Scritto da: stamsofer
      Sarebbe utile se nel forum, invece di criticare
      gli USA a ruota libera, proponessimo degli usi
      civili di questa invenzione.Gli orologi che si ricaricano col movimento esistono decenni, ben svegliato.
      • Anonimo scrive:
        Re: Io la trovo un'invenzione geniale.
        - Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: stamsofer

        Sarebbe utile se nel forum, invece di criticare

        gli USA a ruota libera, proponessimo degli usi

        civili di questa invenzione.

        Gli orologi che si ricaricano col movimento
        esistono decenni, ben svegliato.Si ma quanta potenza producono? milliwatt?
        • Anonimo scrive:
          Re: Io la trovo un'invenzione geniale.
          - Scritto da: Anonimo


          Sarebbe utile se nel forum, invece di criticare


          gli USA a ruota libera, proponessimo degli usi


          civili di questa invenzione.



          Gli orologi che si ricaricano col movimento

          esistono decenni, ben svegliato.
          Si ma quanta potenza producono? milliwatt?Ma quanto pesano genio? Se pesassero 5 chili e fossero portati in uno zaino produrrebbero più o meno la stessa energia di questo sistema "innovativo".
          • Anonimo scrive:
            Re: Io la trovo un'invenzione geniale.
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo



            Sarebbe utile se nel forum, invece di
            criticare



            gli USA a ruota libera, proponessimo degli
            usi



            civili di questa invenzione.





            Gli orologi che si ricaricano col movimento


            esistono decenni, ben svegliato.

            Si ma quanta potenza producono? milliwatt?

            Ma quanto pesano genio? Se pesassero 5 chili e
            fossero portati in uno zaino produrrebbero più o
            meno la stessa energia di questo sistema
            "innovativo".Più genio di te sicuramente, primo non hai letto abbastanza per capire che 5kg è il peso del meccanismo, ma la produzione di energia avviene sfruttando anche il peso del carico utile dello zaino, secondo, se l'idea in sé non è originale, ben venga chi inventa un nuovo modo di sfruttarla, terzo, in genere gli orologi automatici funzionano con un meccanismo rotante, assolutamente inadatto ad essere applicato al carico di uno zaino, quindi qualcosa di originale in questa nuova applicazione del concetto c'è.
    • Anonimo scrive:
      Re: Io la trovo un'invenzione geniale.
      Non vedo un possibile utilizzo civile, e' nata per la fanteria sul campo, uomini gia' costretti a portarsi via decine e decine di Kg di armi, munizioni ed altro. Allenati per caminare giorni e giorni sotto un peso che un civile non porterebbe se non fino all'automobile :-)Sicuramente e' vero che la ricerca militare ha generato cosi' tante e importanti ricadute civili da essere da sempre il motore del progresso, ma in queto caso non credo ci saranno zaini generatori per chi fa trekking!
  • Anonimo scrive:
    Non so voi, ma a me
    sembra che in teoria gli Americani siano i più avanzati e tecnologici del Mondo, poi in pratica dimostrano enormi LIMITI di organizzazione, pianificazione, efficacia .Due esempi, la tragica situazione di impantamento in Iraq e la penosa dimostrazione di inefficienza a New Orleans.Fuori casa e in casa, una squadra che le prende e basta !Io cambieri l'allenatore ...;)
  • Anonimo scrive:
    ma LOL
    Cinque Kg da portarso in giro per generare solo 7W con il rischio di poter venir sbilanciati dai peso nello zaino che continuano a rimbalzare...Dubito che verrà mai usato in combattimento, è un sistema troppo stupido.
    • AnyFile scrive:
      Re: ma LOL
      Siamo sicuri che si tratti di 7 W??Non e' che hanno fatto pasticci a convertire le unita' di misura dal sistema imperiale a quello SI?Anche perche' con 7 W cosa se ne fanno? Ricaricano il cellulare?
  • Anonimo scrive:
    Pensassero a risparmaire petrolio
    Se applicassero queste tecnologie in campo civile,si potrebbero risparmiare tonnellate di petrolio:ecco già me la immagino la signora appena scesa dal SUV che fà sciopping con lo zainetto-pila sulle spalle ;)
  • Anonimo scrive:
    Pensassero ad altro in America
    che il periodo dei cowboy è passato e sono gli unici al mondo ad non essersene ancora accorti, povero popolo :s
  • Anonimo scrive:
    mi preva che Matrix fosse sbagliata!
    Ecco come pensavo, c'era qualcosa che stonava in Matrix: tutti quegli esseri umani usati come pile, semplicemente messi a bagno e persino nutriti e fatti sognare, ma che spreco! Per produrre energia era molto meglio munirli di zainetto e farli camminare. Me le vedo le Macchine che danno gli ordini:"Oggi i battaglioni di pile umane 842 e 951 faranno 25 kilometri saltellando, mentre il battaglione 1.089 dovra' rimediare ai calli ai piedi del 461 e dovra' quindi percorrere almeno 15 km a passo di rumba. Il battaglione dei bambini invece sara' impegnato in un girotondo di 10 ore da alternarsi con 20 minuti di salti sugli elastici ogni ora. Il battaglione anziani 2.407 sara' impegnato in una simpatica marcetta campestre".
  • Anonimo scrive:
    Una tecnologia per vivere meglio no eh?
    I soldati con piu' energie a quale scopo se non quello di fare le guerre?Che vergogna!
    • Anonimo scrive:
      Re: Una tecnologia per vivere meglio no
      - Scritto da: Anonimo
      I soldati con piu' energie a quale scopo se non
      quello di fare le guerre?
      Che vergogna!Mentre i loro connazionali muoiono e soffrono a New Orleans, gli alti gradi buttano soldi in queste cose..... Ma come fanno a non ribellarsi????? Come facciamo noi a non ribellarci????
      • Anonimo scrive:
        Re: Una tecnologia per vivere meglio no

        Mentre i loro connazionali muoiono e soffrono a
        New Orleans, gli alti gradi buttano soldi in
        queste cose..... Ma come fanno a non
        ribellarsi????? Come facciamo noi a non
        ribellarci????Perchè sono troppo stupidi. E noi li seguiamo a ruota.
      • Anonimo scrive:
        Re: Una tecnologia per vivere meglio no
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        I soldati con piu' energie a quale scopo se non

        quello di fare le guerre?

        Che vergogna!

        Mentre i loro connazionali muoiono e soffrono a
        New Orleans, gli alti gradi buttano soldi in
        queste cose..... Ma come fanno a non
        ribellarsi????? Come facciamo noi a non
        ribellarci????Forse siete un po' miopi, è un classico caso in cui la tecnologia militare può avere ricadute positive anche in campo civile, uno zaino del genere può far comodo a un sacco di categorie.
        • Anonimo scrive:
          Re: Una tecnologia per vivere meglio no
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo


          I soldati con piu' energie a quale scopo se
          non


          quello di fare le guerre?


          Che vergogna!



          Mentre i loro connazionali muoiono e soffrono a

          New Orleans, gli alti gradi buttano soldi in

          queste cose..... Ma come fanno a non

          ribellarsi????? Come facciamo noi a non

          ribellarci????
          Forse siete un po' miopi, è un classico caso in
          cui la tecnologia militare può avere ricadute
          positive anche in campo civile, uno zaino del
          genere può far comodo a un sacco di categorie.Certo!magari le signorine che passeggiano alla sera su e giu per i viali potrebbero riscaldarsi meglio in attesa dei clienti, senza dover accendere quegli antiestetici falò.....Oppure gli sporrtivi potrebbero scaldarsi l'acqua per la doccia durante l'allenamentoo magari tutti i ballerini del Bolshoi potrebbero rappresentare il Lago dei Cigni illuminando da soli il palco. Sai, Putin potrebbe sempre tagliare i fondi per fare economia.....Ci sono altre idee?
          • Anonimo scrive:
            Re: Una tecnologia per vivere meglio no
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: Anonimo



            I soldati con piu' energie a quale scopo se

            non



            quello di fare le guerre?



            Che vergogna!





            Mentre i loro connazionali muoiono e soffrono
            a


            New Orleans, gli alti gradi buttano soldi in


            queste cose..... Ma come fanno a non


            ribellarsi????? Come facciamo noi a non


            ribellarci????

            Forse siete un po' miopi, è un classico caso in

            cui la tecnologia militare può avere ricadute

            positive anche in campo civile, uno zaino del

            genere può far comodo a un sacco di categorie.

            Certo!
            magari le signorine che passeggiano alla sera su
            e giu per i viali potrebbero riscaldarsi meglio
            in attesa dei clienti, senza dover accendere
            quegli antiestetici falò.....
            Oppure gli sporrtivi potrebbero scaldarsi l'acqua
            per la doccia durante l'allenamento
            o magari tutti i ballerini del Bolshoi potrebbero
            rappresentare il Lago dei Cigni illuminando da
            soli il palco. Sai, Putin potrebbe sempre
            tagliare i fondi per fare economia.....

            Ci sono altre idee?
            Se proprio non ci arrivi è un problema tuo, se invece è perché sei prevenuto contro qualsiasi casa arrivi dagli USA, specie se dai militari, non dovresti usare internet.
      • Anonimo scrive:
        Re: Una tecnologia per vivere meglio no
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        I soldati con piu' energie a quale scopo se non

        quello di fare le guerre?

        Che vergogna!

        Mentre i loro connazionali muoiono e soffrono a
        New Orleans, gli alti gradi buttano soldi in
        queste cose..... Ma come fanno a non
        ribellarsi????? Come facciamo noi a non
        ribellarci????Ma che discorsi fai, certe volte mi vergogno di leggere questi post, ma scusa ma se succede un evento naturale eccezionale un paese cosa deve fare? Smantellare migliaia di soldati da un paese molto distante per far andare a drenare l'acqua??Eppoi un progetto del genere mica lo fanno in 1 settimana, gli ci saranno voluti un paio d'anni per farlo o no? (o pensi che gli stati maggiori dell'esercito di un paese dia in mano alla stampa mondiali tutti i progetti che devono essere fatti, poco prima della fase di startup??)Certo che ragionate proprio con il c[#o!
        • Anonimo scrive:
          Re: Una tecnologia per vivere meglio no
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo


          I soldati con piu' energie a quale scopo se
          non


          quello di fare le guerre?


          Che vergogna!



          Mentre i loro connazionali muoiono e soffrono a

          New Orleans, gli alti gradi buttano soldi in

          queste cose..... Ma come fanno a non

          ribellarsi????? Come facciamo noi a non

          ribellarci????
          Ma che discorsi fai, certe volte mi vergogno di
          leggere questi post, ma scusa ma se succede un
          evento naturale eccezionale un paese cosa deve
          fare? Smantellare migliaia di soldati da un paese
          molto distante per far andare a drenare l'acqua??Dovrebbe investire i fondi per la salvaguardia dei cittadini, per lo stato sociale invece di buttarli in esperimenti inutili, facendo morire migliaia di persone.Lo sai che il governo statunitense spende quasi metà del bilancio per la difesa???!!!?? Che bello vedere 400 miliardi di dollari buttati in armi, quando 40 milioni di cittadini americani non hanno l'assistenza sanitaria, quando le scuole cadono a pezzi...E poi scommetto, che se tua madre era a New Orleans, avresti fatto sloggiare di colpo i soldati dall'Iraq.
          Eppoi un progetto del genere mica lo fanno in 1
          settimana, gli ci saranno voluti un paio d'anni
          per farlo o no? (o pensi che gli stati maggiori
          dell'esercito di un paese dia in mano alla stampa
          mondiali tutti i progetti che devono essere
          fatti, poco prima della fase di startup??)No, però ritengo che prima di sprecare soldi in questi esperimenti, andrebbero utilizzati per risolvere problemi più immediati e più gravi.A te piacerebbe, che ad un certo punto Berlusconi annunciasse un taglio di 5 miliardi di euro alla sanità, per finanziare uno zaino ricarica batterie????
          Certo che ragionate proprio con il c[#o!No, sei tu che ti devi informare e guardare attorno.Non crederai ancora alla favoletta che i politici sono al servizio del cittadino???
        • Anonimo scrive:
          Re: Una tecnologia per vivere meglio no
          Senza l'esercito USA l'Europa sarebbe mezza nazista e mezza stalinista.Gli USA forse potrebbero spendere meno per l'esercito ma a questo esercito ipertrofico ci sono arrivati con la guerra fredda, quando l'URSS spendeva per l'apparato militare il 30% del PIL, altro che solo una grossa fetta del bilancio dello stato.
    • Anonimo scrive:
      Re: Una tecnologia per vivere meglio no
      - Scritto da: Anonimo
      I soldati con piu' energie a quale scopo se non
      quello di fare le guerre?Beh, almeno i soldati vivrammo meglio.
      • Anonimo scrive:
        Re: Una tecnologia per vivere meglio no
        Con un accidente del genere sulla schiena? :|Se in futuro dovranno combattere in un teatro di guerra diverso da un bel deserto piatto sabbioso ed asciutto, ovvero strisciare nel fango, vedrai quanto dureranno questi progetti idioti di supertecnologia... giusto il tempo di tirare lo zaino nel cesso o trovarsi le ottiche dei visori immerse in una simpatica pozza fangosa.
  • Anonimo scrive:
    Energia per i soldati del futuro...
    Energia per i soldati del futuro...... sì come no con Energizer ! :D :D (rotfl) (rotfl)
    • Anonimo scrive:
      Re: Energia per i soldati del futuro...
      Io ho in mente una pila a combustibile, che funziona a metano. Per farla andare, basta mangiare un paio di scatole di fagioli.Mah, sto coso mi pare tanto una presa per i fondelli ... sette watt? e ti devi portare dietro 5 kg in piu'? a sto punto forse era meglio replicare in grande i sistemi di carica degli orologi automatici.
      • avvelenato scrive:
        Re: Energia per i soldati del futuro...
        - Scritto da: Ilruz
        Io ho in mente una pila a combustibile, che
        funziona a metano. Per farla andare, basta
        mangiare un paio di scatole di fagioli.

        Mah, sto coso mi pare tanto una presa per i
        fondelli ... sette watt? e ti devi portare dietro
        5 kg in piu'? a sto punto forse era meglio
        replicare in grande i sistemi di carica degli
        orologi automatici.http://www.elettronicanobile.it/shop/it/dept_153.htmll'ultima dichiara un peso di 1,4kg a fronte di tensione di 12v e 25Ah di corrente per ora.Ovvero, fornirebbe 12w per 25ore oppure 24w in 12h 30'Se poi se ne mettono due, si raggiungono 2 kg e 800 e si raddoppiano le caratteristiche.Ha senso quindi questo dozzinale sistema di ricarica? mi sembra come quando nei simpson Bart era in giro in bici di notte e accese la dinamo, facendo il triplo della fatica per avere una luminosità discontinua e comunque insufficiente!
        • Tm4_sniper scrive:
          Re: Energia per i soldati del futuro...
          http://www.tgcom.it/tgtech/articoli/articolo274348.shtml 8)
          • Anonimo scrive:
            Re: Energia per i soldati del futuro...
            - Scritto da: Tm4_sniper
            http://www.tgcom.it/tgtech/articoli/articolo274348"Portando sulle spalle solo 38 chilogrammi di peso si può generare fino a 7 watt di elettricità, hanno spiegato Lawrence Rome e i colleghi dell'università di Pennsylvania che hanno sviluppato il progetto."....38kg?...spero in uno errore dell'articolo...oppure chi l'ha scritto dev'essere un culturista affermato :DDDemone
          • avvelenato scrive:
            Re: Energia per i soldati del futuro...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Tm4_sniper


            http://www.tgcom.it/tgtech/articoli/articolo274348


            "Portando sulle spalle solo 38 chilogrammi di
            peso si può generare fino a 7 watt di
            elettricità, hanno spiegato Lawrence Rome e i
            colleghi dell'università di Pennsylvania che
            hanno sviluppato il progetto."


            ....38kg?...spero in uno errore
            dell'articolo...oppure chi l'ha scritto
            dev'essere un culturista affermato :DD

            Demonecredo che sia ironico :De penso che si riferisca anche al peso totale dello zaino pieno. Non mi stupirei più di tanto se la dotazione standard di un soldato potesse raggiungere certi pesi.
        • alexmario scrive:
          Re: Energia per i soldati del futuro...
          - Scritto da: avvelenato

          http://www.elettronicanobile.it/shop/it/dept_153.h

          l'ultima dichiara un peso di 1,4kg a fronte di
          tensione di 12v e 25Ah di corrente per ora.
          Ovvero, fornirebbe 12w per 25ore oppure 24w in
          12h 30'
          Se poi se ne mettono due, si raggiungono 2 kg e
          800 e si raddoppiano le caratteristiche.

          Ha senso quindi questo dozzinale sistema di
          ricarica? mi sembra come quando nei simpson Bart
          era in giro in bici di notte e accese la dinamo,
          facendo il triplo della fatica per avere una
          luminosità discontinua e comunque insufficiente!

          Ho l'impressione che le necessità dell'esercito fossero di un sistema di alimentazione che può funzionare a tempo indeterminato. Quindi non solo 1 giorno, poi che si fa, una tregua per ricaricare le pile?:)
          • avvelenato scrive:
            Re: Energia per i soldati del futuro...
            - Scritto da: alexmario

            - Scritto da: avvelenato




            http://www.elettronicanobile.it/shop/it/dept_153.h



            l'ultima dichiara un peso di 1,4kg a fronte di

            tensione di 12v e 25Ah di corrente per ora.

            Ovvero, fornirebbe 12w per 25ore oppure 24w in

            12h 30'

            Se poi se ne mettono due, si raggiungono 2 kg e

            800 e si raddoppiano le caratteristiche.



            Ha senso quindi questo dozzinale sistema di

            ricarica? mi sembra come quando nei simpson Bart

            era in giro in bici di notte e accese la dinamo,

            facendo il triplo della fatica per avere una

            luminosità discontinua e comunque insufficiente!





            Ho l'impressione che le necessità dell'esercito
            fossero di un sistema di alimentazione che può
            funzionare a tempo indeterminato. Quindi non solo
            1 giorno, poi che si fa, una tregua per
            ricaricare le pile?
            :)
            quando la pila finisce, si può prendere una dai commilitoni morti no?
          • Anonimo scrive:
            Re: Energia per i soldati del futuro...


            Ho l'impressione che le necessità dell'esercito
            fossero di un sistema di alimentazione che può
            funzionare a tempo indeterminato. Quindi non solo
            1 giorno, poi che si fa, una tregua per
            ricaricare le pile?
            :)
            Ci sono tanti apparecchi che funzionano per più di un giorno anche con le batterie standard. Penso che per le normali operazioni siano più che sufficienti. Forse questa spece di dinamo può essere utile per i reparti speciali che si muovono in territorio nemico anche per vari giorni. Le normali brigate meccanizzate o corazzate possono ricaricare le batterie con delle prese sui mezzi. Portarsi 5Kg di peso in più non è uno scherzo, considerando tutto il resto dell'equipaggiamento.
Chiudi i commenti