Internet non si cura con l'elettroshock

Il governo cinese ha deciso che cercherà altre vie per guarire i suoi cittadini dalla febbre del Web
Il governo cinese ha deciso che cercherà altre vie per guarire i suoi cittadini dalla febbre del Web

Dopo una ricerca approfondita e migliaia di esperimenti il ministro della Sanità cinese ha dichiarato che l’elettroshock non è un rimedio efficace per guarire i drogati di Web: una categoria di pazienti il cui unico sintomo si manifesta navigando per più di sei ore al giorno.

In una nota del Ministero si legge che “la terapia basata sull’elettroshock non trova fondamenti in nessuna ricerca scientifica cinese o straniera, pertanto non è più da ritenersi appropriata per questo tipo di patologia”.

Per oltre un anno il governo cinese ha ammonito i propri cittadini circa i rischi derivanti da eccessive dosi di navigazione. Quelli che si facevano di Internet erano soggetti da prendere in cura . (G.P.)

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

15 07 2009
Link copiato negli appunti