Intervista/ Firma digitale all'italiana

Come funziona e funzionerà la firma digitale nel nostro paese. Quali tecnologie sono coinvolte? Quali garanzie di sicurezza offre? Potremo fare a meno dei notai? Cos'ha fatto l'AIPA. Ecco le risposte di Bruno Crispo, boss di Cryptomathic


Roma – di F. Bordino – A che punto siamo con la firma digitale in Italia?

Lo abbiamo chiesto a Bruno Crispo, PhD in cryptography and data security dell’Università di Cambridge (Gran Bretagna) e managing director della sezione italiana di Cryptomathic, azienda danese leader in sistemi di sicurezza e crittografia.

L’Italia è stato il primo paese europeo a introdurre una legge sulla firma digitale. Il 19 luglio prossimo scadrà il termine per recepire una direttiva europea che potrebbe cambiare in gran parte l’assetto attuale, per armonizzarlo al contesto comunitario. Quali problemi incontrerà il legislatore?

Grazie al framework legislativo degli ultimi anni la pubblica amministrazione ha fatto passi da gigante, bisogna darne atto principalmente all’Aipa. Ci sono molti aspetti positivi, poi si può obiettare su alcuni aspetti tecnici. L’Aipa in realtà ha formulato una legge che dovrebbe considerare la firma digitale all’interno della pubblica amministrazione. Alcune delle richieste tecniche fatte dalla legge non hanno molto senso se traslate nel mondo privato. E mi riferisco alla certificazione ITSEC e alla privatezza delle chiavi. Ha senso se sono fatte, ad esempio, per la legge ad uso personale, per un privato cittadino, ma non hanno molto senso all’interno di una azienda, dove è spesso necessario il backup delle chiavi per un recovery. L’Italia, inoltre, ha introdotto un albo dei certificatori obbligatorio, mentre per la direttiva europea è facoltativo.

Insomma, possiamo dire che i troppi vincoli della legge italiana abbiano ucciso un mercato prima ancora che nascesse; ma bisogna ricordare che è la prima volta che si da luce a una legge prima che la tecnologia sia pronta. Molte di queste regole vanno rivista alla luce dell’esperienza sul campo. Il merito italiano comunque è di aver accelerato l’informatizzazione della pubblica amministrazione.

Anche sugli standard ci sono dei problemi. Sono in commercio almeno 5 smart card con 5 lettori diversi. Un problema non indifferente per l’utente finale, che dovrà andare in giro con un computer portatile e diversi lettori per smart card appesi al collo…

Un paio di anni fa si è molto parlato della possibilità di avere più applicazioni diverse sulla stessa smart card, perché dal punto di vista commerciale è molto attraente. Il problema è chi possiede di fatto la smart card. Ci sono problemi di giurisdizione e di responsabilità se mettiamo insieme, ad esempio, applicazioni bancarie e di sanità. Il possessore della carta controlla i dati che ci sono sulla stessa. È possibile avere moltiplicazioni applicative solo all’interno dello stesso dominio, quindi ha un senso che la banca inserisca all’interno della sua carta diverse applicazioni, però non si possono sommare domini incompatibili. La carta non è di nostra proprietà, la carta è di chi l’ha emessa.

Va bene, ci porteremo dietro diverse carte di plastica. Ma almeno un lettore solo?

Certo, a questo bisogna arrivare. Il fatto è che ogni produttore di smart card tende ad imporre il suo standard.
Vorrei far notare che la legge non parla mai di smart card, parla solo di dispositivi sicuri. La smart card è solo uno dei possibili device, ci sono situazioni dove i token USB possono essere una buona alternativa, che richiede anche un aggiornamento dell’hardware minore.
La legislazione in Italia ha creato un mercato, ma il costo di ogni singola firma è molto alto, e in questo senso ha ucciso il mercato, perché ha messo il costo di entrata di ogni singola azienda troppo alto. Nella P.A. siamo noi tutti a pagare questi costi, per i singoli privati è troppo. Tenere delle chiavi crittografiche in un floppy ha evidentemente dei limiti, ma ci sono delle situazioni, delle realtà, in cui quella potrebbe essere una soluzione adeguata. Costringere tutti ai lettori di smart card è stata una forzatura non necessaria.


Perché l’Europa non prova a dare regole tecniche più dettagliate?

Perché il mercato non è maturo; tutte queste infrastrutture che sono alla base della firma digitale hanno un anno o due di vita. Sono tecnologie il cui uso di massa si sta diffondendo solo adesso.

Potremo dimenticare i notai?

No, la firma digitale non porterà all’eliminazione della figura dei notai. Dovranno anche loro evolversi dal punto di vista tecnico, aggiungendo dei servizi a quelli che già danno. La soluzione del time stamping, la marcatura temporale, è la soluzione tipica che viene fatta da un notaio. Il notaio dovrà semplicemente aggiungere questo e altri servizi.

Dov’è che, già ora, la firma digitale opera quotidianamente?

La applicazioni più comuni ora sono quelle che riguardano la posta elettronica, e quindi la sicurezza nelle comunicazioni, soprattutto aziendali. Echelon non si è scoperto ieri. Echelon c’è da molti anni, c’è un forte sensibilizzazione ad avere mail protette, cifrate e di provenienza certa. Altre soluzioni operative possono essere quelle del VPN (Virtual Private Network), su cui Cryptomathic sta lavorando molto. Se ad esempio ho una rete distribuita su 50 siti e 50 router, non voglio i costi di una linea dedicata ma vorrei utilizzare Internet senza che i miei dati vengano visti da chi gestisce la backbone, noi permettiamo ai ruoter di cifrare i dati in uscita. Il tutto senza dover inserire la stessa chiave manualmente su tutti i router, con un certificato digitale IPsec.

Si parla spesso di sistemi di riconoscimento biometrici. Ci sono state sperimentazioni, soprattutto da parte delle banche, sull’iride e sulle impronte digitali. C’è chi vorrebbe spingersi addirittura al dna. Il garante italiano per la privacy ha espresso preoccupazione al riguardo. I sostenitori dei sistemi di riconoscimento biometrici affermano che è l’unica maniera per avere la certezza dell’identità della persona. Questo perché è teoricamente possibile che una persona presti la sua smart card e la sua password a qualcun altro.

Il problema dell’univocità tra l’identità della persone e il sistema tecnico è reale. Il biometrico dà un valore aggiunto alla soluzione, ma dal punto di vista della sicurezza non è detto che lo dia. Dal punto di vista dell’usabilità probabilmente sì. E ‘ una questione di equilibrio tra usabilità e violazione della privacy. Bisogna distinguere tra tecnologie che servono ed hanno un valore aggiunto e tecnologie che sono una moda. Le soluzioni tecnologiche che risolvono un problema sono quelle che hanno un successo, quelle che sono solo una moda generalmente recano un danno a tutti gli altri che producono una soluzione e comunque evaporano nel giro di poco. La firma digitale, per intenderci, non è una moda.


Negli ultimi anni Torino sta attraendo diverse imprese straniere del mondo dell’Information Tecnology. Perché Cryptomathic ha scelto di venire in Italia, e perché a Torino?

Torino per qualità e competenza. L’idea non era quella di aprire un negozio, ma di aprire un centro di competenza per supportare i clienti italiani e del sud Europa anche a livello tecnico. E’ più facile, almeno in parte, reperire personale qualificato. L’Italia perché la normativa ha accelerato il mercato.

Cosa fa esattamente Cryptomathic?

Realizziamo prodotti di crittografia e sicurezza. Produciamo tecnologie, non servizi. Implementiamo i vari algoritmi di sicurezza. In Belgio Vincent Rijmen, uno degli inventori dell’ultimo standard di crittografia, l’AES, lavora con noi. Lavoriamo generalmente con istituzioni medio-grandi come banche o softwarevendor come IBM o Alcatel.
Siamo uno dei pochi centri al mondo a generare curve ellittiche con un metodo proprio, utile per ridurre le chiavi per tecnologie a memoria limitata, come smart card, telefonini, PDA.
Come centro di ricerca, nella crittografia e sicurezza, siamo uno dei più grandi in Europa. Abbiamo una infrastruttura di chiave pubblica con un’autorità di time stamping. Poi piattaforme di sicurezza per home banking, o mobile banking. Nel settore finanziario abbiamo sviluppato una infrastruttura digitale che implementa il circuito dei bonifici o degli assegni bancari circolari.

Quali saranno i nuovi spazi di espansione per le imprese di questo tipo?

Sicuramente la migrazione dalle bande magnetiche alle smart card nel settore bancario. Ormai è un dato di fatto che l’ammontare delle frodi annuali è maggiore dei costi per aggiornare il sistema e passare ad una tecnologia di livello superiore. L’analisi dei rischi delle banche stesse lo rivela, la sicurezza ha sempre senso se quello che proteggo vale di più di quello che spendo per proteggerlo. Quest’anno 70 entità europee hanno aggiornato l’infrastruttura in questa direzione. Qui in Italia le banche emettono ancora le carte con banda magnetica, ma per esempio in Inghilterra e in Francia sono già passate ai chip. Siamo gli unici con un progetto attivo di questo tipo in Italia.

Perché la nuova carta d’identità italiana ha due supporti: uno ottico e l’altro digitale?

Perché si è voluto mettere all’interno dello stesso supporto la firma digitale, per questo il chip, e i dati della scheda sanitaria, nella banda ottica. In un chip possono stare al massimo 256 kb, sulla scheda ottica 4 mega. L’idea è di avere l’intera storia clinica personale su supporto ottico.

Bene, così davvero elimineremo tutte le montagne di carta?

Tutti i vantaggi di questa enorme migrazione verso il digitale distolgono spesso l’attenzione degli operatori dalla delicatezza del ruolo del backup. I dati che non sono riproducibili e importanti, ad esempio una cartella clinica, quelli almeno inizialmente è sempre bene averli in cartaceo. Cioè in un supporto a cui posso fruire indipendentemente dalla tecnologia. Non si costruiscono grattacieli con tanti ascensori ma senza le scale. Allo stesso modo non ci possiamo affidare totalmente alle tecnologie quando queste dimostrano tanta mutevolezza. Bisogna calcolare se davvero i costi di mantenimento di vecchi dispositivi di lettura non superi il costo del cartaceo. C’è scarsissima attenzione a questo problema. Guardandomi intorno vedo che si sta tentando di costruire molti grattacieli senza badare al problema delle scale.

Intervista a cura di Francesco Bordino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Solita propaganda
    Non che Bill Gates abbia bisogno di difensori, ma come mai quando Scott McNealy o Larry Ellison fanno un meeting di questo genere nessuno se li fila? E invece anche se Bill Gates fa uno sternuto c'è qualcuno pronto a commentare come sia stato arrogante nello sternutire in quel modo?Ma mai nessuno ha sentito un discorso di Larry Ellison? Sapete che differenza c'è tra Dio e Larry Ellison? Che Dio non crede di essere Larry Ellison!
  • Anonimo scrive:
    Titolo incompleto
    se il titolo dell'articolo e' da completare, dovrebbe essereGates ha compiuto un'operazione non valida E SARA' TERMINATO ! :-)))))))))))
    • Anonimo scrive:
      Re: Titolo incompleto
      - Scritto da: ti
      se il titolo dell'articolo e' da completare,
      dovrebbe essere

      Gates ha compiuto un'operazione non valida E
      SARA' TERMINATO ! :-)))))))))))ABILE E ARRUOLATO.IL COMANDANTE.Alien.
      • Anonimo scrive:
        Re: Titolo incompleto
        - Scritto da: Alien


        - Scritto da: ti

        se il titolo dell'articolo e' da
        completare,

        dovrebbe essere



        Gates ha compiuto un'operazione non
        valida E

        SARA' TERMINATO ! :-)))))))))))

        ABILE E ARRUOLATO.
        IL COMANDANTE.
        Alien.
        Si comandante dell'armata Brancaleone....
        • Anonimo scrive:
          Re: Titolo incompleto


          ABILE E ARRUOLATO.

          IL COMANDANTE.

          Alien.


          Si comandante dell'armata Brancaleone....No, nell'equivalente della banda bassotti di peracottinux....Ali-nux baba e i 40 peracottinuxiani....(il termine non è mio, ringrazio l'ideatore...)
        • Anonimo scrive:
          Re: Titolo incompleto
          - Scritto da: NetDruid


          - Scritto da: Alien





          - Scritto da: ti


          se il titolo dell'articolo e' da

          completare,


          dovrebbe essere





          Gates ha compiuto un'operazione non

          valida E


          SARA' TERMINATO ! :-)))))))))))



          ABILE E ARRUOLATO.

          IL COMANDANTE.

          Alien.


          Si comandante dell'armata Brancaleone....Si, ma Armata Brancaleone che farà 1 culo così a voi PRETORIANI.
          • Anonimo scrive:
            Re: Titolo incompleto
            - Scritto da: Alien


            - Scritto da: NetDruid





            - Scritto da: Alien








            - Scritto da: ti



            se il titolo dell'articolo e' da


            completare,



            dovrebbe essere







            Gates ha compiuto un'operazione non


            valida E



            SARA' TERMINATO ! :-)))))))))))





            ABILE E ARRUOLATO.


            IL COMANDANTE.


            Alien.




            Si comandante dell'armata Brancaleone....

            Si, ma Armata Brancaleone che farà 1 culo
            così a voi PRETORIANI.
            Ehi Alien ma hai il forum di PI direttamente collegato ai tuoi coglioni, appena uno scrive un post in risposta ad uno dei tuoi parte la scossa e ti folgora i coglioni così anche se stai dormendo ti sveglio di colpo e via A TUTTA SULLA TASTIERA...sarà per questo che hai sempre il Caps a tavoletta :-D
          • Anonimo scrive:
            Re: Titolo incompleto
            - Scritto da: NetDruid


            - Scritto da: Alien





            - Scritto da: NetDruid








            - Scritto da: Alien











            - Scritto da: ti




            se il titolo dell'articolo e' da



            completare,




            dovrebbe essere









            Gates ha compiuto un'operazione
            non



            valida E




            SARA' TERMINATO ! :-)))))))))))







            ABILE E ARRUOLATO.



            IL COMANDANTE.



            Alien.






            Si comandante dell'armata
            Brancaleone....



            Si, ma Armata Brancaleone che farà 1 culo

            così a voi PRETORIANI.


            Ehi Alien ma hai il forum di PI direttamente
            collegato ai tuoi coglioni, appena uno
            scrive un post in risposta ad uno dei tuoi
            parte la scossa e ti folgora i coglioni così
            anche se stai dormendo ti sveglio di colpo e
            via A TUTTA SULLA TASTIERA...sarà per questo
            che hai sempre il Caps a tavoletta :-DINDOVINATO.
  • Anonimo scrive:
    dall'era di Windows, non di W98
    "operazioni non valide che lanciano sandwich nei panni da lavare durante uno dei soliti multitask con cui Bill lotta dal giorno in cui presentò in diretta al mondo Windows 98."veramente si è sempre piantato anche Windows.Non si è mai risolto proprio un kaesar!A me è successo svariate volte ma...WINDOX ... IL SISTEMA MIGLIORE DE MONDO
    • Anonimo scrive:
      Re: dall'era di Windows, non di W98
      - Scritto da: Non esiste nulla di migliore
      "operazioni non valide che lanciano sandwich
      nei panni da lavare durante uno dei soliti
      multitask con cui Bill lotta dal giorno in
      cui presentò in diretta al mondo Windows
      98."

      veramente si è sempre piantato anche Windows.Credo che l'articolo faccia riferimento alla presentazione al mondo di Windows 98 con la mitica schermata blu davanti a un Bill Gates basito e a un tecnico che cliccava ctrl alt canc come un pazzo
      • Anonimo scrive:
        Re: dall'era di Windows, non di W98
        - Scritto da: Marco


        - Scritto da: Non esiste nulla di migliore

        "operazioni non valide che lanciano
        sandwich

        nei panni da lavare durante uno dei soliti

        multitask con cui Bill lotta dal giorno in

        cui presentò in diretta al mondo Windows

        98."



        veramente si è sempre piantato anche
        Windows.

        Credo che l'articolo faccia riferimento alla
        presentazione al mondo di Windows 98 con la
        mitica schermata blu davanti a un Bill Gates
        basito e a un tecnico che cliccava ctrl alt
        canc come un pazzoZIO BILL se lo merita, ha monopolizzato il mercatoe ci ha fregato alla grande. Ma vi rendete conto che ha fregato 6.000.000.000 di persone col suo bel OS winX?? Ma si tanto chi lo ha mai comprato!!!
  • Anonimo scrive:
    Re: Age of Empires 2001

    Insomma, il nostro Bill è in buona
    compagnia. Prendersela solo con lui non
    servirebbe a niente. Prima di tutto
    bisognerebbe prendersela con quei 50 milioni
    di americani che hanno votato per Bush?
    Baaaaaaaaaaah, ma chi ci crede più alla storielladel "pugno di voti"...
  • Anonimo scrive:
    Mitico
    Evvai!!!ma se mi crasha il tutto mentre sto cucinando il pasticcio alla bolognese, cosa si fa?!? devo "riavviare" il pasticcio... ;)ancora peggio... mi si blocca il tutto...InSa
  • Anonimo scrive:
    divertente ma fazioso
    come articolo umoristico nulla da dire.pero' non dice ulla dal punto di vista della notizia.E poi il primo sistema ad integrare il browser non fu windows 98, ma kde, qualche anno prima.Strano pero' che kde oggi non sia al posto di windows... chissa' perche?ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: divertente ma fazioso
      Kde non è un sistema operativo, innanzi tutto, quindi al posto di windows non ci potrebbe neppure stare (ammettendo che windows sia un sistema operativo). E poi non aveva un concorrente unanimente riconosciuto e padrone di piu' di meta' del mercato. Da eliminare. Comunuque sia il concetto è diverso, volendo prima di win 98 il buon Bill aveva gia' provveduto a piazzare internet explorer su NT...Ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: divertente ma fazioso

        Kde non è un sistema operativo, innanzi
        tutto, quindi al posto di windows non ci
        potrebbe neppure stare (ammettendo che
        windows sia un sistema operativo). okavete ragionekde non e' un OSma resta il fatto che fu il primo a metterci un browser dentro.e cmq c'era gia' un altro monopolio de facto all'epoca unix-netscape.Su unix (e su linux) non c'era altro browser se non netscape.oppure potevi scegliere di mettere lynx o mosaic...
        E poi non
        aveva un concorrente unanimente riconosciuto
        e padrone di piu' di meta' del mercato. Dache non lo e' diventato per grazia ricevuta...e certamente non grazie al browser, ma grazie al DOS.
        eliminare. Comunuque sia il concetto è
        diverso, volendo prima di win 98 il buon
        Bill aveva gia' provveduto a piazzare
        internet explorer su NT...
        si IE 2... bella merda...Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: divertente ma fazioso
      - Scritto da: MaKs
      E poi il primo sistema ad integrare il
      browser non fu windows 98, ma kde, qualche
      anno prima.da quando KDE è un s.o.?
    • Anonimo scrive:
      divertente PERCHE' fazioso
      - Scritto da: MaKs
      come articolo umoristico nulla da dire.
      pero' non dice ulla dal punto di vista della
      notizia.Non credo che fosse questo lo scopo.
      E poi il primo sistema ad integrare il
      browser non fu windows 98, ma kde, qualche
      anno prima.
      Strano pero' che kde oggi non sia al posto
      di windows... chissa' perche?Già, strano. Considerato che uno unix free te lo devi installare mentre windows te lo impiantano nel cervello fin da quando accendi la prima volta il PC (ce lo trovi dentro).Strano davvero.

      ciaobeybye
      • Anonimo scrive:
        Re: divertente PERCHE' fazioso

        Già, strano. Considerato che uno unix free
        te lo devi installare mentre windows te lo
        impiantano nel cervello fin da quando
        accendi la prima volta il PC (ce lo trovi
        dentro).
        Strano davvero.
        guarda, la mia non e' una polemica ne' con l'articolista, ne' contro unix (che free non e'!!!!). Quello che voglio dire e' che non e' Bill Gates che vuole dominare il mondo, ma e' la gente che glielo permette.I suoi programmi danno alla gente quello che la gente vuole.Uno si alza e dice "vorrei che mentre faccio i miei calcoli con excel mi aiutasse einstein" e Bill ti da l'assistente Einstein.Un altro vorrebbe poter avere quella donnina nuda che cammina sullo schermo e queste cose le trovi solo per windows...Insomma, l'utente medio, che non e' esperto di computer, ma utilizzatore, che e' molto diverso, vuole le cazzatelle per giocherellare.Non gli frega niente della schermatina blue che di tanto in tanto si presenta, anzi, ci ha fatto l'abitudine e la aspetta per andarsi a fare una pausa.Non vuole la stabilita' e la complessita di uno unix.Non vuole poter avere accesso a tutto il sistema operativo, perche' per lui installare un driver per la stampante e' un compito arduo.L'utente medio vuole il solitario, un browser (qualsiasi... lui non sa neanche il nome) per navigare sui siti che mandano le cartoline, vuole gli screen mates tipo il gatto che segue il mouse, brad pitt per lei, il cbr 9000 per lui come wallpaper e basta.Il resto sono sofismi...Nokia ha venduto milioni di cellulari solo mettendo le suonerie personalizzabili e i loghi intercambiabili.E nessuno si e' mai chiesto "ma questo e' il miglior telefono"? si sono solo chiesti "e' il piu' figo?" e si sono risposti si da soli...Il libero mercato e' questo, vince chi sa proporre i prodotti che avranno maggior penetrazione.E l'antitrust non c'entra niente.MS all'inizio non era nessuno e ha scalzato gente tipo IBM e Apple.Sicuramente non fara' i prodotti tecnicamente migliori ma... li vende. Si puo' discutere quanto si vuole, ma il monopolio MS gli e' stato accordato dalla gente e da chi per anni ha fatto circolare copie pirata del sistema, rendendolo di fatto, gratuito.Bill Gates e' eolo un imprenditore ed e' ovvio che tiri l'acqua al suo mulino.Anche Sun ha messo java ovunque, anche nei cellulari e nelle lavatrici, ma nessuno grida al rischio di dominazione da parte loro.Eppure un domani il mio frigorifero potrebbe ribellarsi... ;)baiz
        • Anonimo scrive:
          Re: divertente PERCHE' fazioso
          - Scritto da: MaKs]zac[
          Eppure un domani il mio frigorifero potrebbe
          ribellarsi... ;)Quel giorno, pur se conta poco e niente, il tuo frigorifero avra' il sostegno del mio ...Da manicomio :).
        • Anonimo scrive:
          Re: divertente PERCHE' fazioso
          hai perfettamente ragione...
        • Anonimo scrive:
          Re: divertente PERCHE' fazioso
          - Scritto da: MaKs

          guarda, la mia non e' una polemica ne' con
          l'articolista, ne' contro unix (che free
          non e'!!!!).Neppure la mia; si fa per litigare un pò...
          Quello che voglio dire e' che non e' Bill
          Gates che vuole dominare il mondo, ma e' la
          gente che glielo permette.Probabilmente non è un caso che ci sia tutto un "clan" di persone che ogni 8 secondi sente il bisogno di mandare a ca**re tutto il mondo.Non pretendo di annoverarmi tra queste personema di sicuro le stimo per la loro propensionea ribellarsi.Tornando al problema, chi ha messo le sue su QT e per la prima volta ha pensato "ci reinvento windows" era certamente uno di questi distinti signori; che bene o male tirano avanti tutte le altre.
          I suoi programmi danno alla gente quello che
          la gente vuole.
          Uno si alza e dice "vorrei che mentre faccio
          i miei calcoli con excel mi aiutasse
          einstein" e Bill ti da l'assistente
          Einstein.
          Un altro vorrebbe poter avere quella donnina
          nuda che cammina sullo schermo e queste cose
          le trovi solo per windows...In parte ti potrei contraddire; manon si può negare che surfando in siti+ ameni di PI sia molto più probabileimbatterisi in playmate.exe (magari con annesso un bel vermozzo) che non unplaymate-x11.c
          Insomma, l'utente medio, che non e' esperto
          di computer, ma utilizzatore, che e' molto
          diverso, vuole le cazzatelle per
          giocherellare.
          Non gli frega niente della schermatina blue
          che di tanto in tanto si presenta, anzi, ci
          ha fatto l'abitudine e la aspetta per
          andarsi a fare una pausa.
          Non vuole la stabilita' e la complessita di
          uno unix.Sul fatto che "non gli frega niente" mi permetto di dissentire, nel caso tu stia parlando di quegli "utenti medi" che conil pc ci lavorano.Ne ho viste parecchie di scene di isterismo massivo per il lavoro perso perchè non salvato in tempo prima del sopraggiungere del crash; come pure gli stati di disidratazionein cui un "utente medio" si può ridurre a causa del pianto, perchè "tutto il mio lavoro era sul sistema che è andato in bomba".Al di là del fatto che "l'utente medio" viene a chiederti la copia del backup che diligentemente NON ha mai fatto, credo che nella maggioranza dei casi si baratterebbe volentieri una pausa caffè con un crash evitato.Non mi pare che il consumo del caffè ultimamente sia calato; anzi...
          Non vuole poter avere accesso a tutto il
          sistema operativo, perche' per lui
          installare un driver per la stampante e' un
          compito arduo.
          L'utente medio vuole il solitario, un
          browser (qualsiasi... lui non sa neanche il
          nome) per navigare sui siti che mandano le
          cartoline, vuole gli screen mates tipo il
          gatto che segue il mouse, brad pitt per lei,
          il cbr 9000 per lui come wallpaper e basta.
          Il resto sono sofismi...Eh, allora rileggi il tra le righe del tuo primo messaggio. Facciamo una prova:Ti regalo per pochi minuti i priviligi di "root" dell'universo; puoi tornare indietro nel tempo ed eliminare l'embrione BILLGTES.BAS ancora nel grembo materno.Poi spazza via pure CP/m già che ci sei. In cambio puoi sbizzarrirti e permettere a xenix, e derivati commericali closed di bsd di tronfiare indisturbati sulla quasi totalità dei PC.Poi torna qui su PI; su cosa stiamo litigando adesso?E' aperta la diatriba tra i pretoriani di KDE che usano BSDi e i pochi peracottari di GNOME che usano sistemucci microkernel derivati di minix e hurd che non fanno altro che rompere le balle a "chi con l'informatica ci lavora". Bhe, è una visione utopica, ma sarebbe potuto accadere.
          Nokia ha venduto milioni di cellulari solo
          mettendo le suonerie personalizzabili e i
          loghi intercambiabili.
          E nessuno si e' mai chiesto "ma questo e' il
          miglior telefono"? si sono solo chiesti "e'
          il piu' figo?" e si sono risposti si da
          soli...

          Il libero mercato e' questo, vince chi sa
          proporre i prodotti che avranno maggior
          penetrazione.

          E l'antitrust non c'entra niente.
          MS all'inizio non era nessuno e ha scalzato
          gente tipo IBM e Apple.

          Sicuramente non fara' i prodotti
          tecnicamente migliori ma... li vende. Si
          puo' discutere quanto si vuole, ma il
          monopolio MS gli e' stato accordato dalla
          gente e da chi per anni ha fatto circolare
          copie pirata del sistema, rendendolo di
          fatto, gratuito.
          Bill Gates e' eolo un imprenditore ed e'
          ovvio che tiri l'acqua al suo mulino.
          Anche Sun ha messo java ovunque, anche nei
          cellulari e nelle lavatrici, ma nessuno
          grida al rischio di dominazione da parte
          loro.
          Eppure un domani il mio frigorifero potrebbe
          ribellarsi... ;)Siceramente la classe "Fridge.*" la vedo improponibile, ma più che una ribellioneio mi preoccuperei di non finire per mangiare alimenti avariati perchè per un bug del codiceil frigo s'è auto-impostato su "caldo torrido"o si è dimenticato di dirmi che le uovasono ormai da 20 giorni dei perfetti ricettacoli per la salmonella.
        • Anonimo scrive:
          Re: divertente PERCHE' fazioso
          Devo ammettere che condivido il tuo pensiero.Però praticamente a sto punto vieni dalla mia : utonto usa win, pro-user usa altro (quel che è, ma altro, io uso OpenBSD).- Scritto da: MaKs

          Già, strano. Considerato che uno unix free

          te lo devi installare mentre windows te lo

          impiantano nel cervello fin da quando

          accendi la prima volta il PC (ce lo trovi

          dentro).

          Strano davvero.



          guarda, la mia non e' una polemica ne' con
          l'articolista, ne' contro unix (che free non
          e'!!!!).
          Quello che voglio dire e' che non e' Bill
          Gates che vuole dominare il mondo, ma e' la
          gente che glielo permette.
          I suoi programmi danno alla gente quello che
          la gente vuole.
          Uno si alza e dice "vorrei che mentre faccio
          i miei calcoli con excel mi aiutasse
          einstein" e Bill ti da l'assistente
          Einstein.
          Un altro vorrebbe poter avere quella donnina
          nuda che cammina sullo schermo e queste cose
          le trovi solo per windows...

          Insomma, l'utente medio, che non e' esperto
          di computer, ma utilizzatore, che e' molto
          diverso, vuole le cazzatelle per
          giocherellare.
          Non gli frega niente della schermatina blue
          che di tanto in tanto si presenta, anzi, ci
          ha fatto l'abitudine e la aspetta per
          andarsi a fare una pausa.
          Non vuole la stabilita' e la complessita di
          uno unix.
          Non vuole poter avere accesso a tutto il
          sistema operativo, perche' per lui
          installare un driver per la stampante e' un
          compito arduo.
          L'utente medio vuole il solitario, un
          browser (qualsiasi... lui non sa neanche il
          nome) per navigare sui siti che mandano le
          cartoline, vuole gli screen mates tipo il
          gatto che segue il mouse, brad pitt per lei,
          il cbr 9000 per lui come wallpaper e basta.
          Il resto sono sofismi...
          Nokia ha venduto milioni di cellulari solo
          mettendo le suonerie personalizzabili e i
          loghi intercambiabili.
          E nessuno si e' mai chiesto "ma questo e' il
          miglior telefono"? si sono solo chiesti "e'
          il piu' figo?" e si sono risposti si da
          soli...

          Il libero mercato e' questo, vince chi sa
          proporre i prodotti che avranno maggior
          penetrazione.

          E l'antitrust non c'entra niente.
          MS all'inizio non era nessuno e ha scalzato
          gente tipo IBM e Apple.

          Sicuramente non fara' i prodotti
          tecnicamente migliori ma... li vende. Si
          puo' discutere quanto si vuole, ma il
          monopolio MS gli e' stato accordato dalla
          gente e da chi per anni ha fatto circolare
          copie pirata del sistema, rendendolo di
          fatto, gratuito.
          Bill Gates e' eolo un imprenditore ed e'
          ovvio che tiri l'acqua al suo mulino.

          Anche Sun ha messo java ovunque, anche nei
          cellulari e nelle lavatrici, ma nessuno
          grida al rischio di dominazione da parte
          loro.
          Eppure un domani il mio frigorifero potrebbe
          ribellarsi... ;)

          baiz
    • Anonimo scrive:
      IGNORANTE
      KDE è una delle tante GUI che puoi avere.KDE lo schiodi dal sistema in 2 secondi.&IE è inchiodato li.WIN ha solo 1a GUI.Ma dimenticavo, te sei pretoriano, mai vedi le cose con obbiettività.A te basta credere a quel che ti raccontano PC pro.- Scritto da: MaKs
      come articolo umoristico nulla da dire.
      pero' non dice ulla dal punto di vista della
      notizia.
      E poi il primo sistema ad integrare il
      browser non fu windows 98, ma kde, qualche
      anno prima.
      Strano pero' che kde oggi non sia al posto
      di windows... chissa' perche?

      ciao
  • Anonimo scrive:
    Dominio del MONDO
    Come ho sempre sostenuto il sogno di zio Bill e dominare il mondo.In ogni epoca c'e stato uno o più Idioti che hanno provato a conquistare e dominare il mondo con risultati che tutti noi conosciamo bene.Il vero problema e che quest'ultimo e piuttosto intelligente e perciò molto più pericoloso di altri prima di lui.Sa come ingannare la gente perché da loro ciò che vogliono almeno apparentemente.Spero che la gente riesca a rendersi conto del pericolo prima che sia tardi perché, non poter entrare in casa oppure usare il bagno perché non hai pagato il dazio allo zio Bill e piuttosto spiacevole.
  • Anonimo scrive:
    sono perfettamente d'accordo!!!
    ...secondo me Bill Gates e Berlusconi sono la stessa persona...
    • Anonimo scrive:
      Re: sono perfettamente d'accordo!!!
      - Scritto da: mi consenta
      ...secondo me Bill Gates e Berlusconi sono
      la stessa persona...Non credo.A Berlusconi basta l'Italia a Bill non basta il mondo.
    • Anonimo scrive:
      Re: sono perfettamente d'accordo!!!
      Secondo me stai dicendo una grandissima cacchiata.Forza Berlusca Fanculo Guglielmo.- Scritto da: mi consenta
      ...secondo me Bill Gates e Berlusconi sono
      la stessa persona...
  • Anonimo scrive:
    il futuro e' gia' qui....
    non serve aspettare il futuro, gia' oggi installando win ME viene caricato un programmino che apre la porta 5000. perche'? ma e' ovvio, questa e' la porta che M$ ha dedicato alla comunicazione con gli elettrodomestici ....ovviamente, dato che *tutti* abbiamo gli elettrodomestici in rete, il programma viene installato a tutti, senza nemmeno avvisare.ah, dimenticavo, il prg si chiama: SSDPSRV.exe
    • Anonimo scrive:
      Re: il futuro e' gia' qui....servers galeotti...
      gia' oggi
      installando win ME viene caricato un
      programmino che apre la porta 5000. perche'?sarebbe l'Universal Plug and Play (UPnP), i files incriminati sono cSsdpsrv.exe (come facevi notare, Upnp.dll, Upnpui.dll, Ssdpapi.dll. Suppongo che per disinstallarlo basti andare nel pannello di controllo, aggiungi/rimuovi applicazioni / comunicazioni e quindi deselezionare l'apposita casella Universal Plug and Play. Dico suppongo perche' ho installato win ME solo una volta e spero che non mi accada più. MNon so quanto poi funzioni bene per controllare dispositivi esterni, comunque ti assicuro che non è l'unica cosa strana di windows Millennium. Come fai notare, non ricordo proprio di essere stato avvertito dell'installazione di questa applicazione. Pero' al primo avvio di windows il cellulare di una mia amica ha cercato di copularecon il pc attraverso la porta ad infrarossi. Due ore solo per pulire...
  • Anonimo scrive:
    CLAP CLAP CLAP!
    Eccezionale!
Chiudi i commenti