iOS 4.2 beta stampa col WiFi

Apple distribuisce la beta del suo nuovo aggiornamento per iOS e dà agli sviluppatori la possibilità di sperimentare con la stampa wireless. HP è in prima fila con le sue ePrint

Roma – Atteso nella sua versione definitiva entro novembre, iOS 4.2 beta rappresenta un sostanzioso aggiornamento del sistema operativo mobile di Apple e porta in dote una serie di caratteristiche tutte nuove per le iPiattaforme di Cupertino. Tra le altre spicca AirPrint , una tecnologia che permette di stampare tramite rete wireless con un semplice tocco.

Gli sviluppatori che decideranno di “assaggiare” la beta di iOS 4.2 avranno la possibilità di familiarizzare con le nuove funzionalità di multitasking per iPad, un supporto migliorato alle tastiere internazionali, AirPlay per lo streaming di video da iPad verso AppleTV, una Inbox unificata e la ricerca nelle pagine web su Safari.

Ma il piatto forte è la tecnologia AirPrint, grazie alla quale i possessori di iPad/iPod/iPhone potranno stampare documenti, foto e grafici su una qualsiasi stampante connessa in rete o condivisa su PC o Mac tramite collegamento WiFi. Nessuna necessità di driver o installazione di software aggiuntivo, basterà premere un pulsante virtuale e i dati verranno inviati alla stampante di rete più vicina.

La prima corporation a supportare AirPrint sarà HP con le sue nuove stampanti ePrint . Per HP “facilitare per i nostri utenti la possibilità di stampare quando e dove vogliono” è una priorità . L’approccio seguito da Apple non è poi molto dissimile da quello scelto da Google per la sua stampa tra le nuvole , anche se in quest’ultimo caso di realizzazioni concrete della tecnologia ancora non si vede ombra.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Marco Bortolotti scrive:
    Stessa cosa fa Google con Google Plus
    Avevo sottolineato questo intreccio tra Facebook e Bing in questo post: http://www.consulenzewebmarketing.it/integrazione-dei-social-media-nelle-ricerche-di-google-ma-bing-ha-facebook/342, però adesso le cose cambiano con l'integrazione "Plus 1" di Google nei risultati delle ricerche.Certo, pensavo che Facebook e Bing avrebbero sbaragliato la concorrenza, vista la diffusione di FB. Ma il motori di ricerca per definizione rimane Google ed è più facile per un motore di ricerca spingere verso un social network (Google Plus nello specifico) che per un Social Network portare la gente ad usare Bing.vedi anche: http://www.consulenzewebmarketing.it/google-plus-gli-articoli-ora-compaiono-nelle-ricerche-di-google/797
  • Frigghenaue i scrive:
    Ma chi?
    Chandler di Friends?
  • Disinformat ico scrive:
    x la redazione
    Si vocifera di una partnership sempre più stretta fra MICROSOFT e FACEBOOK, con la PRIMA presumibilmente impegnata a spremere i dati anonimizzati della SECONDA per migliorare il suo motore di ricerca web. Uhm scusate forse non ho capito il senso dell'articolo ma questo periodo non mi quadra ...
    • Disinformat ico scrive:
      Re: x la redazione
      No quadra tutto ... ehm :$ . Comunque, se non sbaglio, secondo le policy di Facebook i dati non sono privati, nel senso che la view è privata mentre teoricamente i dati privati possono essere forniti liberamente a terzi in forma anonima e alle applicazioni che ne fanno uso nemmeno in forma anonima.
  • dilemma scrive:
    risultati di Google
    ma i risultati di google mica dipendono solo dai crawler e dagli algoritimi...
  • fan chiurlo scrive:
    Bing
    Bing. [url]http://www.globalnerdy.com/wordpress/wp-content/uploads/2009/09/fail19.jpg[/img]
Chiudi i commenti