iPhone 14 Pro: occhio al peso delle foto ProRAW

iPhone 14 Pro: occhio al peso delle foto ProRAW

Le foto scattate con la fotocamere di iPhone 14 Pro e Pro Max in ProRAW a 48 MP possono andare a occupare un ingente spazio di storage.
Le foto scattate con la fotocamere di iPhone 14 Pro e Pro Max in ProRAW a 48 MP possono andare a occupare un ingente spazio di storage.

Il comparto fotografico che i nuovi iPhone 14 Pro e iPhone 14 Pro Max da poco lanciati portano in dote è innegabilmente degno di nota, ma la cosa potrebbe andare a gravare – e non poco – sullo spazio di storage disponibile sui dispositivi adoperando le fotocamere alla massima capacità consentita, in special modo con le foto in formato ProRAW.

iPhone 14 Pro e Pro: attenzione al peso delle foto ProRAW a 48 MP

Da un’attenta analisi condotta da un collaboratore di MacRumors si scopre infatti che le foto in ProRAW a 48 megapixel scattate con la fotocamera principale dei modelli Pro di iPhone 14 possono arrivare a pesare mediamente 75 MB, una quantità di dati che risulta circa tre volte superiore rispetto a quella ottenibile adoperando il sensore da di iPhone 13 Pro e Pro Max.

Evidente dimostrazione della cosa è data pure dalla youtuber Sara Dietschy, presente all’evento “Far Out” di Apple, la quale dopo aver effettuato uno scatto di prova ha notato nell’applicazione Foto di iOS che l’immagine ricavata da 8.064 x 6.048 occupava la bellezza di 80,4 megabyte

A rendere così tanto pesanti le foto in modalità ProRAW sui nuovi smartphone della “mela morsicata” è essenzialmente il nuovo modello di apprendimento automatico chiamato Photon Engine che migliora le condizioni di luminosità degli scatti, restituendo immagini nitide in qualsiasi condizione di luce. La suddetta modalità va ad unire le informazioni del formato RAW standard all’elaborazione grafia di iPhone per offrire controlli creativi aggiuntivi quando vengono effettuate regolazioni a parametri quali esposizione, colore e bilanciamento del bianco. Tutto ciò ha però delle grosse ripercussioni sullo spazio di storage occupato sul dispositivo, appunto.

Fonte: MacRumors
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 12 set 2022
Link copiato negli appunti