Isohunt: siamo solo un search engine!

Il sito torrentizio canadese tenta in tribunale la carta del motore di ricerca. Non siamo tanto diversi, dicono, da Google o Yahoo. Sullo sfondo, lo spettro di TorrentSpy

Roma – Gary Fung, giovane imprenditore di origine cinese fondatore di Isohunt , non ci sta. Non vuole vedere il suo sito fare la stessa fine di TorrentSpy, schiacciato dalla mole dei ricorsi delle major di Hollywood, e si muove al contrattacco: in un recente memoriale depositato presso il tribunale di Los Angeles, dove la sua azienda è coinvolta in un procedimento giudiziario intentato dalla MPAA, spiega che tra Isohunt e Google non c’è poi tutta questa differenza. Si parla di indicizzare il web , punto e basta.

“Ci sono centinaia di siti torrent pubblici, alcuni limitati ad argomenti specifici, altri sono aggregatori generali come Isohunt – si legge nel documento – e proprio come Google tentano di coprire quanta più rete Internet possibile: le funzioni principali svolte da un sito torrent sono le stesse di motori di ricerca come Google o Yahoo!”. Per verificarlo basta navigare i rispettivi siti , e Isohunt invita lo stesso giudice a farlo: anche in quel caso i risultati delle ricerche potrebbero condurre su contenuti protetti dal diritto d’autore, ma questo non significa che i due giganti del search stiano violando la legge.

Per Isohunt, i suoi servizi non forniscono contenuti ma solo un modo per accedervi: la violazione delle leggi sul diritto d’autore non dipende da questi servizi, ma dalla decisione del singolo navigatore di avviare un client BitTorrent ed iniziare a scaricare un file. Se si tratta di documenti protetti commette un reato, altrimenti di semplice utilizzo del P2P a fini legali si tratta. Altro che “posizione centrale di controllo” del traffico del materiale:è soltanto una semplice indicizzazione, un mestiere rispettabile e rispettoso delle leggi.

Proprio su questo punto insiste lo stesso Fung, in una intervista concessa a Wired : “Non sto dando vita ad una impresa sfruttando il lavoro altrui”. Tentare di dimostrare la colpevolezza di questi servizi equivarrebbe, per Fung, ad accusare di omicidio un negoziante che venda un’arma da fuoco: l’uso che ne viene fatto non dipende da lui. Secondo il giovane ci sono molti contenuti liberi in circolazione , ed è su quelli che le aziende come la sua puntano per crescere: gli introiti non arrivano che dalla raccolta pubblicitaria, grazie ai banner inseriti nelle pagine.

Riuscirà Isohunt ad evitare il destino toccato a TorrentSpy? Le tesi difensive puntano a smontare pezzo per pezzo l’ipotesi accusatoria, a cominciare dalla stessa definizione del servizio offerto dal sito: se il giudice decidesse di entrare nel merito della questione, pronunciandosi su questa materia, il caso potrebbe anche segnare un precedente fondamentale per la giurisprudenza statunitense. Fino ad oggi, infatti, nessuna corte ha ancora determinato se l’esistenza di un sito torrent sia lecita o meno: una presa di posizione potrebbe segnare l’inizio o la fine di un’epoca nella lotta alla pirateria cinematografica sul P2P.

Luca Annunziata

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • daniele_dll scrive:
    Per la Redazione: java non è un SO :)
    "Nato su Linux, e in seguito portato su Java, Mac OS X e Windows, Qt è ora in grado di supportare anche la piattaforma embedded di Microsoft, Windows CE, e la famiglia di sistemi operativi Windows Mobile."Direi che java dovrebbe essere tolto dall'elenco, mica è un sistema operativo!
    • Alessandro Del Rosso scrive:
      Re: Per la Redazione: java non è un SO :)
      - Scritto da: daniele_dll
      "Nato su Linux, e in seguito portato su Java, Mac
      OS X e Windows, Qt è ora in grado di supportare
      anche la piattaforma embedded di Microsoft,
      Windows CE, e la famiglia di sistemi operativi
      Windows
      Mobile."

      Direi che java dovrebbe essere tolto dall'elenco,
      mica è un sistema
      operativo!Non è un SO, ma è pur sempre una piattaforma verso cui Qt è stato portato ;-)
    • P. Francesco scrive:
      Re: Per la Redazione: java non è un SO :)
      La redazione non intendeva Java come OS, bensì voleva dire che le librerie del framework Qt sono utilizzabili anche tramite Java, cosa che nelle vecchie versioni non era possibile. Infatti solo negli ultimi tempi sono state fatte modifiche per usare le Qt non solo da C++, ma anche da Python e Java.Saluti, P. Francesco ;)
  • aaa scrive:
    e le gtk?
    dai su trollo un po' io come non potrei dire "gnome deve morire assieme alle sue gtk" etc etc linux vs windows mi annoia molto meglio una faida in casa kde vs gnome ^^
  • Garixi scrive:
    Re: Morsa intorno a WinCE
    Hai mai sviluppato con .NET?
  • bill scrive:
    Re: Morsa intorno a WinCE
    gtk su ogni device esistente? sarei curioso di vedere la reattività di una applicazione gtk su un dispositivo mobile...sono d'accordissimo con voi che java, gtk, qt sono sicuramente molto più portabili di .net, purtroppo tutti sanno che le Windows.Forms funzionano come si deve solo su Windows... alla faccia della portabilità... d'altra parte alle aziende cosa può fregare di sviluppare applicazioni con gtk o qt, solo per raggiungere quella fettina di mercato linux, col risultato che sono più lente per la maggioranza degli utenti che usano windows, e che comportano costi di sviluppo maggiori per le aziende?
    • krane scrive:
      Re: Morsa intorno a WinCE
      - Scritto da: bill
      gtk su ogni device esistente? sarei curioso di
      vedere la reattività di una applicazione gtk su
      un dispositivo mobile...Direi piuttosto alta, vista anche la risoluzione dello schermo che deve controllare.
      sono d'accordissimo con voi che java, gtk, qt
      sono sicuramente molto più portabili di .net,
      purtroppo tutti sanno che le Windows.Forms
      funzionano come si deve solo su Windows... alla
      faccia della portabilità... d'altra parte alle
      aziende cosa può fregare di sviluppare
      applicazioni con gtk o qt, solo per raggiungere
      quella fettina di mercato linux, col risultato
      che sono più lente per la maggioranza degli
      utenti che usano windows, Perche' mai dovrebbero essere piu' lente ? (rotfl)(rotfl)
      e che comportano costi
      di sviluppo maggiori per le aziende?Si chiamano investimenti.
      • Gauss scrive:
        Re: Morsa intorno a WinCE
        Gli investimenti si chiamano in questo modo perchè ci si aspetta un ritorno economico, altrimenti sono solo soldi gettati nel cesso!
        • krane scrive:
          Re: Morsa intorno a WinCE
          - Scritto da: Gauss
          Gli investimenti si chiamano in questo modo
          perchè ci si aspetta un ritorno economico,
          altrimenti sono solo soldi gettati nel
          cesso!Appunto...
    • Shu scrive:
      Re: Morsa intorno a WinCE
      - Scritto da: bill
      gtk su ogni device esistente? sarei curioso di
      vedere la reattività di una applicazione gtk su
      un dispositivo
      mobile...Sullo Zaurus (ARM 400 MHz con 64 Mb di RAM) uso Angstrom che si basa su Gtk, nella versione di default (e` in sviluppo quella con QTopia).Lo stesso Angstrom/OpenEmbedded gira su un'altra decina di architetture, tra cui molti cellulari/palmari HTC, su alcuni Compaq, e altro.Il Neo 1973 e il Freerunner (OpenMoko) usa anche lui OpenEmbedded come metadistribuzione, e si basa anche lui su Gtk.Ora puoi cercare qualche video su Youtube per vedere la reattivita` dell'interfaccia (ottima, secondo me).Bye.
    • sylvaticus scrive:
      Re: Morsa intorno a WinCE
      intanto non c'è solo linux, c'è anche il Mac e tutto il settore mobile.. in termini di velocità di rrisposta pure non mi risulta assolutamente che siano più "lente".. anzi.. ti ricordo che sono framework scritti in C (GTK) o C++ (Qt)..
    • Categorico scrive:
      Re: Morsa intorno a WinCE
      - Scritto da: bill
      gtk su ogni device esistente? sarei curioso di
      vedere la reattività di una applicazione gtk su
      un dispositivo
      mobile...
      sono d'accordissimo con voi che java, gtk, qt
      sono sicuramente molto più portabili di .net,
      purtroppo tutti sanno che le Windows.Forms
      funzionano come si deve solo su Windows... alla
      faccia della portabilità... d'altra parte alle
      aziende cosa può fregare di sviluppare
      applicazioni con gtk o qt, solo per raggiungere
      quella fettina di mercato linux, col risultato
      che sono più lente per la maggioranza degli
      utenti che usano windows, e che comportano costi
      di sviluppo maggiori per le
      aziende?Perché al di fuori del settore dei PC Windows NON è affatto la maggioranza, Win Mobile riesce a fatica ad essere in seconda posizione dietro Symbian solo negli smartphone di fascia alta, dove però è molto distanziato dal primo e la sua posizione è a rischio a causa di iPhone, mentre in fascia media e bassa è terzo dietro linux.In generale nel settore embedded Win CE è superato da diversi altri SO.In definitiva, se è vero che sviluppare per Win CE e Mobile è conveniente, perché è un SO ben piazzato nella fascia alta, con dispositivi che vengono venduti con una più ampia dotazione anche SW, è anche vero che la fascia media e bassa è altrettanto, se non più, appetibile per i grandi numeri di vendita.In questo scenario strumenti di sviluppo multipiattaforma impediscono che uno dei contendenti possa giovarsi di esclusive e rendite di posizione, quindi la competizione fra i vari SO si sposta sulle doti intrinseche dei contendenti, fra cui, specie per la fascia media e bassa, stabilità, sicurezza, pesantezza del SW e prezzo, tutte doti in cui Win CE/Mobile non brilla particolarmente.
  • bi biiii scrive:
    Re: Morsa intorno a WinCE

    Le aziende che iniziano ad usare questi tool si
    ritrovano una versatilità senza eguali, con la
    possibilità di uscire con prodotti per ogni
    sistema operativo e device con pochissimo lavoro
    di
    adattamento.Gia'...e mi chiedo cosa faranno quelli con il codiceimpantanato nei framework MS-only. Temo che i piu'ottusi continueranno a far finta che esista solo MS,e lo temo perche' uno di questi potrebbe essere il miocapo... :D :) :| :( :'(
    • next scrive:
      Re: Morsa intorno a WinCE
      - Scritto da: bi biiii
      Gia'...e mi chiedo cosa faranno quelli con il
      codice
      impantanato nei framework MS-only. Temo che i piu'
      ottusi continueranno a far finta che esista solo
      MS,
      e lo temo perche' uno di questi potrebbe essere
      il
      mio
      capo... :D :) :| :( :'(Puoi indicarmi quali sarebbero questi framework msonly a cui fai riferimento e magari alternative dello STESSO LIVELLO open?Qualcosa di reale, non prototipi di linguaggi/framework usciti ieri notte.
      • sylvaticus scrive:
        Re: Morsa intorno a WinCE
        bè.... una alternativa è proprio il contenuto dell'articolo.. e non mi pare sia uscita ieri notte ;-)))(PS: la uso da un pezzo, e devo dire che effettivamente per farla girare su sistemi diversi scrivendo un buon project file il 99.9% delle volte basta semplicemente ricompilare, questo perchè hai già tutte le librerie che ti servono incluse..)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 08 maggio 2008 12.49-----------------------------------------------------------
        • sylvaticus scrive:
          Re: Morsa intorno a WinCE
          bè.. adesso non mi ricordo da quando c'è il .NET, però le Qt non sono antecedenti??Mi ricordo da quando sono passato dal Borland 6 che utilizzavo insieme ai miei "mentori" al KDevelop... mi son venuti in mente i programmatori COBOL...
          • next scrive:
            Re: Morsa intorno a WinCE
            - Scritto da: sylvaticus
            bè.. adesso non mi ricordo da quando c'è il .NET,
            però le Qt non sono
            antecedenti??Sinceramente non saprei risponderti. Probabilmente lo sono.
            Mi ricordo da quando sono passato dal Borland 6
            che utilizzavo insieme ai miei "mentori" al
            KDevelop... mi son venuti in mente i
            programmatori
            COBOL...Che pensi di mono?Io la trovo un'alternativa valida a .net (e non solo) anche se temo per il suo futuro...
  • marietto2008 scrive:
    cade un altro baluardo della resistenza.
    tutte le piccole societa' che producono software open source stanno cadendo una ad una,come foglie secche. E naturalmente le licenze gpl che usavano si trasformano in licenze chiuse. in questo modo il software open source ben presto sara' solamente un bel ricordo.
    • erasmus jam scrive:
      Re: cade un altro baluardo della resistenza.
      Hai capito tutto dell'articolo...che troll
      • marietto2008 scrive:
        Re: cade un altro baluardo della resistenza.
        guarda che io ho detto quelle cose con l'amaro in bocca,a me piace molto linux e l'open source,solo che ho notato che sta succedendo quello che ho paventato. E se non fosse cosi',ti pregherei di smentirmi.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 08 maggio 2008 08.30-----------------------------------------------------------
        • krane scrive:
          Re: cade un altro baluardo della resistenza.
          - Scritto da: marietto2008
          guarda che io ho detto quelle cose con l'amaro in
          bocca,a me piace molto linux e l'open source,solo
          che ho notato che sta succedendo quello che ho
          paventato. E se non fosse cosi',ti pregherei di
          smentirmi.Smentisco: non hai capito niente.La licenza e' piu' libera adesso di quando le QT sono nate, quindi direi che hai capito al contrario e la tua previsione non vale i bit su cui e' scritta poiche' sta avvenendo esattamente il contrario.
    • pico della mirandola scrive:
      Re: cade un altro baluardo della resistenza.
      l'ignoranza la fa da padrona ... le librerie trolltech (sara' il nome che richiama l'intervento dei troll?) nascono senza licenza GPL quando vengono usate per la prima volta in KDE 1, successivamente grazie al successo di KDE e alle pressanti richieste di sviluppatori ed utenti e' stata aggiunta la licenza GNU, semmai la tendenza e' contraria a quello che dici, se alla trolltech e quindi da ora alla nokia decidessero di rinunciare a sviluppare con licenza libera vi sarebbe un fork che come sempre porterebbee alla fine per mancanza di supporto della versione closed, basta guardare a cosa e' accaduo ad X11 quando si e' provato a cambiare la licenza (e neanche closed era) si e' avuto i lfork ed ora e' X.org il riferimento per tutti gli sviluppatori ..davvero credi che alla nokia son cosi' scemi? :)ora possono fottersene se ha succeso il loro symbian, winCE o linux ,le applicazioni QT gireranno comunque su ogni cellulare ...alla fine quando a costo "zero" potranno portare tutti gli applicativi maderanno a cacare M$ e compagnia bella, sempre che non decida di regalare wince :)
    • Dr. House scrive:
      Re: cade un altro baluardo della resistenza.
      Tu si che capisci le cose come stanno...Peccato le Qt fossero inizialmente un framework proprietario, diventato poi gpl, e che da sempre ha un dual licensing, GPL e proprietaria, nel caso si voglia sviluppare applicazioni chiuse.
      • marietto2008 scrive:
        Re: cade un altro baluardo della resistenza.
        sono contento che le cose non stiano come avevo ipotizzato,ma avrei gradito che non mi avreste fatto pesare cosi' tanto la mia ignoranza sull'argomento. usare dei toni piu' gentili per chiarirmi la situazione non sarebbe stata una cattiva idea.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 08 maggio 2008 12.37-----------------------------------------------------------
        • krane scrive:
          Re: cade un altro baluardo della resistenza.
          - Scritto da: marietto2008
          sono contento che le cose non stiano come avevo
          ipotizzato, ma avrei gradito che non mi avreste
          fatto pesare cosi' tanto la mia ignoranza
          sull'argomento. usare dei toni piu' gentili per
          chiarirmi la situazione non sarebbe stata una
          cattiva idea.Cosi' impari a controllare prima di scrivere caZVolate in un luogo pubblico, che poi la gente le legge e magare ci crede pure.Sempre che non fossi in malafede naturalmente.
        • Africano scrive:
          Re: cade un altro baluardo della resistenza.
          - Scritto da: marietto2008
          sono contento che le cose non stiano come avevo
          ipotizzato,ma avrei gradito che non mi avreste
          fatto pesare cosi' tanto la mia ignoranza
          sull'argomento. usare dei toni piu' gentili per
          chiarirmi la situazione non sarebbe stata una
          cattiva
          idea.facci il calloqui è cosìse fai fallodevi soffrir :o
    • MyrddinEmrys scrive:
      Re: cade un altro baluardo della resistenza.
      Onestamente non vedo questa ecatombe che dipingi..Di licenze passate da libere a chiuse non in tempi recenti non me ne viene in mente nemmeno una..Inoltre come gia' riportato trolltech ha originariamente una licenza proprietaria e successivamente convertita in gpl.Senza contare che poi quanto pubblicato gpl resta gpl..Se nel tuo post fai riferimento a quanto accaduto a mysql .. be anche li' è stato rilasciato solamente un modulo in licenza non libera (cosa possibilissima e piu' che lecita)A me la situazione sembra piuttosto il contrario di quella che tu prospetti.. le grandi aziende iniziano a valutare in modo positivo il software libero acquisendo i piccoli che hanno sviluppato qualcosa di decente e finanziando per gli anni a venire i progetti delle stesse..Senza sun non avremmo avuto openoffice, senza SuSE e RH (entrambe ora o in passato sviluppavano distro a pagamento -anche se rilasciate in gran parte sotto licenza open ad eccezione di qualche tool) non avremmo tanti driver che oggi portano linux ad essere la seconda piattaforma per compatibilità hardware dopo windows..Inoltre... la compravendita di società nel mondo enterprise è cosa di tutti i giorni.. non capisco proprio perchè gridare sempre allo scandalo quando viene acquisita una società che opera nel circuito open..A volte mi fate pensare che vi piace soltanto "fare tanto rumore per nulla" per il gusto dell'allarmismo e del catastrofismo.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 08 maggio 2008 09.57-----------------------------------------------------------
      • Dr. House scrive:
        Re: cade un altro baluardo della resistenza.
        E da notare, e questo naturalmente PI l'ha fatto passare sotto silenzio, che mysql è tornata sui suoi passihttp://blogs.mysql.com/kaj/2008/05/06/mysql-server-is-open-source-even-backup-extensions/E anzi hanno dichiarato che tutti i componenti aggiuntivi verrano rilasciati opensource * MySQL Server is and will always remain fully functional and open source, * so will the MySQL Connectors, and * so will the main storage engines we ship.In addition: * MySQL 6.0s pending backup functionality will be open source, * the MyISAM driver for MySQL Backup will be open source, and * the encryption and compression backup features will be open source,where the last item is a change of direction from what we were considering before.
        • MyrddinEmrys scrive:
          Re: cade un altro baluardo della resistenza.
          eh che dire...le catastrofi fanno piu' notizia dei buoni eventi, che, di conseguenza, vengono tralasciati
    • loopback scrive:
      Re: cade un altro baluardo della resistenza.
      Una quantità di idiozie da fare scuola.A scuola appunto devi tornare se mai ci sei andato.Vatti a vedere le "licenze" delle librerie QT sul sito di Trolltech.Troverai sia quelle closed e che quelle open.Poi leggiti un pò di storia delle librerie QT e capirai il perché di questa doppia licenza. Wikipedia è un buon punto di partenzaL'unico baluardo che resiste nei secoli e non cade mai è quello dell'ignoranza.
      • marietto2008 scrive:
        Re: cade un altro baluardo della resistenza.
        io sono stato in grado di ammettere la mia ignoranza su quel punto,ma penso che tu non riuscirai mai ad ammettere la tua su argomenti dove non sei cosi' ferrato,perche' ti manca la sensibilita',l'umilta' e il rispetto verso le altrui debolezze. non mi vergogno di non sapere certe cose,perche' nessuno puo' sapere tutto di tutto,ma ho avuto il coraggio di ammettere quello che non so,almeno tu abbi il coraggio di ammettere a te stesso che mancare di umilta' e' sicuramente peggio che mancare di informazione. (mancare di umilta' = essere presuntuosi,superbi,come sei tu,loopback).-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 09 maggio 2008 03.14-----------------------------------------------------------
        • loopback scrive:
          Re: cade un altro baluardo della resistenza.
          Mi dispiace, ho letto le tue risposte solo dopo aver postato e se avessi potuto avrei cancellato il mio intervento.Quello che dici ti fà molto onore, e t'inserisce a pieno titolo nelle categoria degli "uomini", quelli veri, e non in quella dei quaraquà.Però un'attenuante la devi concedere anche a me:non solo tu hai parlato di Trolltech in modo diciamo cosi non "informato", ma hai anche tratto delle conclusioni generali che hanno fatto sobbalzare sulla sedia: ovvero, che le aziende che operano nell'open sono destinate a chiudere o passare al software closed.A questo punto probabilmente sono io mal informato, ma a me risulta l'esatto contrario.Il tuo sembrava il solito intervento "contro" e provocatorio. Tutto qui.Ad ogni modo, ti chiedo scusa.Ciao
          • marietto2008 scrive:
            Re: cade un altro baluardo della resistenza.
            si,all'inizio ho fatto un intervento usando i toni sbagliati, ma li ho corretti subito dopo,dicendo :guarda che io ho detto quelle cose con l'amaro in bocca,a me piace molto linux e l'open source,solo che ho notato che sta succedendo quello che ho paventato. E se non fosse cosi',ti pregherei di smentirmi.in ogni caso,accetto l'attenuante.
          • loopback scrive:
            Re: cade un altro baluardo della resistenza.
            - Scritto da: marietto2008
            in ogni caso,accetto l'attenuante.E le scuse no?? ;-)
    • Samuele C. scrive:
      Re: cade un altro baluardo della resistenza.
      oh oh...mi sa che hai detto caxxate..mi sa che ti sbranano, buon divertimento :-)
Chiudi i commenti