Addio TorrentSpy, è stato bello

Il popolare motore di ricerca specializzato in file torrent, cede alle lacerazioni inflitte dalle lobby e china la testa: dal 24 marzo, in tutto il mondo, ognuno si cerchi i torrent con altri mezzi

Roma – Dopo la recente chiusura di AllPeers, tocca stavolta a TorrentSpy , il noto motore di ricerca per file Torrent: dal 24 marzo ha smesso di esistere.

Logo TorrentSpy “Abbiamo deciso di fermare il motore di ricerca TorrentSpy.com non a causa di ordini legali o accordi, ma di nostra iniziativa – si legge sulla home page – così, abbiamo definitivamente chiuso l’attività, in tutto il mondo, il 24 marzo 2008”.

TorrentSpy ha sostenuto una lunga battaglia legale contro la Motion Pictures Association of America ( MPAA ) fin dal 2004 durante la quale ha tentato in ogni modo di restare nel quadro della legalità. Alla fine del 2006 aveva valutato l’apertura di uno store online, inizialmente focalizzato su aggiornamenti, patch e altri file di piccole dimensioni. Era stata ventilata anche la possibilità di far business su distribuzione di musica e film.

Tuttavia, al surriscaldarsi dei contrasti con MPAA, TorrentSpy ha dovuto bloccare l’accesso agli utenti americani: Justin Bunnell, amministratore e titolare del sito, ha dovuto giustificare la mossa come provvedimento volto a proteggere la privacy. Inutili gli sforzi per cancellare automaticamente contenuti non legali: ormai TorrentSpy era indifeso sotto il tiro della potente lobby, che lanciava staffilate di ogni genere, in ogni modo e con vari mezzi .

Le conseguenze non si sono fatte attendere e la nota sul sito conclude: “In America il clima legislativo sul copyright, sulla privacy nelle ricerche e sui link ai file .torrent è semplicemente troppo ostile. Abbiamo investito due anni e centinaia di migliaia di dollari tentando di difendere i nostri diritti e quelli dei nostri utenti”, continua il messaggio nell’unica pagina rimasta online. “Ultimamente, la Corte ha richiesto azioni che riteniamo essere in contrasto con la nostra politica sulla privacy, con le leggi tradizionali e quelle internazionali; perciò ci vediamo costretti a ricorrere al metodo estremo di protezione della privacy per i nostri utenti: la chiusura definitiva”.

Marco Valerio Principato

( fonte immagine )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Romeo scrive:
    ... lincenziamento in vista..??
    Sicuramente daranno tutta la colpa al dipendente ke verrà inesorabilmente licenziato... si vedrà!
    • rockroll scrive:
      Re: ... lincenziamento in vista..??
      - Scritto da: Romeo
      Sicuramente daranno tutta la colpa al dipendente
      ke verrà inesorabilmente licenziato... si
      vedrà!Cerrto, licenziato ma riempito di soldi per comprare il suo silenzio/assenso. Così va il mondo.
  • The Punisher scrive:
    Ma e' fighissima questa notizia!
    Perche' non cogliere la palla al balzo e denunciarli a BSA http://www.bsa.org ?! :-)Se mi ricordo un po' com'e' gestito l'IT in Italia in generale sono quasi matematicamente sicuro che nella sede di Sony BMG Italia almeno qualche licenza manca ;-)E allora perche' non denunciarli anonimamente a BSA?!Si puo' fare da quihttp://w3.bsa.org/italia/report/Chi e' causa del suo mal pianga se stesso.
    • The Punisher scrive:
      Re: Ma e' fighissima questa notizia!
      Addendum.Per facilitarvi il compito (io ho gia' fatto)Ragione sociale - Sony BMG Music Entertainment (Italy) S.p.A.Indirizzo - Via Amadei 9Citta' - MilanoCAP - 20123Telefono (centralino) - 0285361
    • Xnusa scrive:
      Re: Ma e' fighissima questa notizia!
      Ti riporto una cosa che qualche anno fà mi disse un alunno che lavorava alla BSA belga. Non so se sia vera o meno, visto che il tipo sostiene di aver fatto anche il tagliatore di diamanti in Africa...In sintesi mi ha detto che alla BSA i cd audio e i software piratati circolavano tranquillamente tra i dipendenti.Vista la bassa moralità di chi spesso propone norme repressive (non ultimo il tipo che a NY invocave pene severe contro la prostituzione salvo poi esserne fruitore) la cosa non mi stupisce più di tanto.- Scritto da: The Punisher
      Perche' non cogliere la palla al balzo e
      denunciarli a BSA http://www.bsa.org ?!
      :-)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 28 marzo 2008 16.44----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 28 marzo 2008 16.45-----------------------------------------------------------
      • The Punisher scrive:
        Re: Ma e' fighissima questa notizia!
        Bene, ed ora un tuo pensiero positivo.Tipo proporre un'idea o una soluzione.
        • www.magiesv elate.medu saworks.it scrive:
          Re: Ma e' fighissima questa notizia!
          xche' tu che hai proposto? solo un post in cui CI FACILITI la denuncia....xche' se hai le palle non li denunci tu, o magari il creatore di questo post creato solo per sparare 4 cazzate e sentirsi grandi?http://laforgia.medusaworks.de
  • iRoby scrive:
    La colpa ai dipendenti
    Tranquilli faranno come Trenitalia qui da noi, che se c'è un incidente si da subito la colpa ai macchinisti...E li si darà la colpa a qualcuno dei dipendenti...
    • 1977 scrive:
      Re: La colpa ai dipendenti
      - Scritto da: iRoby
      Tranquilli faranno come Trenitalia qui da noi,
      che se c'è un incidente si da subito la colpa ai
      macchinisti...

      E li si darà la colpa a qualcuno dei dipendenti...Beh un dipendente è parte dell'azienda..
      • Reolix scrive:
        Re: La colpa ai dipendenti
        - Scritto da: 1977
        - Scritto da: iRoby

        Tranquilli faranno come Trenitalia qui da noi,

        che se c'è un incidente si da subito la colpa ai

        macchinisti...



        E li si darà la colpa a qualcuno dei
        dipendenti...

        Beh un dipendente è parte dell'azienda..E' più facile addossare la colpa ad un singolo dipendente che vedere applicato lo stesso metodo ad un dirigente....la colpa è anche di chi non controlla l'operato di un suo sottoposto ed in ogni caso dovrebbe esistere la responsabilità oggettiva in una società seria (ma ricordiamoci di chi stiamo parlando, è la stessa società che prima ti ha messo un bel rootkit in un disco e poi denuncia la società che l'ha creato dicendo che non lo sapeva....)
        • chojin scrive:
          Re: La colpa ai dipendenti
          - Scritto da: Reolix
          - Scritto da: 1977

          - Scritto da: iRoby


          Tranquilli faranno come Trenitalia qui da noi,


          che se c'è un incidente si da subito la colpa
          ai


          macchinisti...





          E li si darà la colpa a qualcuno dei

          dipendenti...



          Beh un dipendente è parte dell'azienda..

          E' più facile addossare la colpa ad un singolo
          dipendente che vedere applicato lo stesso metodo
          ad un dirigente....la colpa è anche di chi non
          controlla l'operato di un suo sottoposto ed in
          ogni caso dovrebbe esistere la responsabilità
          oggettiva in una società seria (ma ricordiamoci
          di chi stiamo parlando, è la stessa società che
          prima ti ha messo un bel rootkit in un disco e
          poi denuncia la società che l'ha creato dicendo
          che non lo
          sapeva....)Sì, appunto, ricordiamoci di chi stiamo parlando.. Sony è la più grande multinazionale assieme ad Intel nel mondo. Sono le due aziende che hanno prodotto la maggiore innovazione negli ultimi 40 anni.
      • di passaggio scrive:
        Re: La colpa ai dipendenti
        per carità, nn dirmi che credi a queste stupidaggini!!
  • marietto2008 scrive:
    da quale pulpito viene la predica
    sono skifato. loro sono i primi pirati e accusano gli altri di esserlo.
    • chojin scrive:
      Re: da quale pulpito viene la predica
      - Scritto da: marietto2008
      sono skifato. loro sono i primi pirati e accusano
      gli altri di
      esserlo.Tutte le aziende e tutti gli uffici del mondo sono i primi pirati così come tutte le forze dell'ordine. Se venissero controllate si troverebbe di tutto nei loro server e client, così come una marea di dipendenti che guarda siti porno ed usa il P2P. Per questo motivo l'attacco contro Sony è puro marketing anti-Sony gestito dalla concorrenza.
      • Gips scrive:
        Re: da quale pulpito viene la predica
        - Scritto da: chojin
        - Scritto da: marietto2008

        sono skifato. loro sono i primi pirati e
        accusano

        gli altri di

        esserlo.

        Tutte le aziende e tutti gli uffici del mondo
        sono i primi pirati così come tutte le forze
        dell'ordine. Se venissero controllate si
        troverebbe di tutto nei loro server e client,
        così come una marea di dipendenti che guarda siti
        porno ed usa il P2P.

        Per questo motivo l'attacco contro Sony è puro
        marketing anti-Sony gestito dalla
        concorrenza.Effettivamente è quasi impossiblie non cadere nell'errore di commettere almeno un reato lavorando con un pc.... siamo umani... io stesso, ora, scrivendo qui, sto commettendo un reato e sarei passibile di licenziamento, suppongo.... Riguardo all'attacco, bhe, è tutto da dimostrare, però è una delle ipotesi... non potendo sapere la verità, perchè escluderla?buon w-e!gips
        • Disgraziato scrive:
          Re: da quale pulpito viene la predica
          - Scritto da: Gips
          io stesso,
          ora, scrivendo qui, sto commettendo un reato e
          sarei passibile di licenziamento, suppongo....In Italia devi arrivare a rubare per essere (forse) licenziato
      • THe_ZiPMaN scrive:
        Re: da quale pulpito viene la predica
        - Scritto da: chojin
        Per questo motivo l'attacco contro Sony è puro
        marketing anti-Sony gestito dalla concorrenza.Ma va là. Non è marketing; semplicemente l'azienda avrà chiesto il pagamento di ciò che le spettava e quando Sony ha rifiutato ha spiattellato tutto alla stampa.Anyway è solo utile che la BSA venga demolita a partire dai propri fondatori.
    • Reolix scrive:
      Re: da quale pulpito viene la predica
      - Scritto da: marietto2008
      sono skifato. loro sono i primi pirati e accusano
      gli altri di
      esserlo.Sinceramente, mi lasciate sempre più allibito... ma ancora avete bisogno di queste notizie per rendervi conto che le cose che vi vengono dette (e da chi vengono dette) sulla pirateria NON sono vere? Di cosa avete bisogno per credere che quello che vi viene detto è PURA MENZOGNA al solo fine di aumentare i profitti (cosa di per sè giusta, mica sono onlus, ma non con le metodologie ora applicate ed eticamente molto discutibili e, soprattutto, fondate su dati/dichiarazioni falsi oltre che su corruzione di vari esponenti politici e non)? Mah....
  • lucente scrive:
    complimenti alla sonybmg...
    predicano bene e razzolano malissimo!!! che schifezza...
    • du.demon scrive:
      Re: complimenti alla sonybmg...
      E considerate "come" è venuta fuori questa storia, per puro caso. Immaginate se PointDev poteva permettersi il lusso di usare gli stessi sistemi-spia delle case discografiche: scoperta, sarebbe stata disossata dagli avvocati di Sony per spionaggio industriale.du.demon
      • msdead scrive:
        Re: complimenti alla sonybmg...
        Allacciandomi a Du.Demon......se PointDev avesse spiato SONY BMG alla stessa maniera di come spiano noi utenti...cioè...non oso immaginare il bordello che scatenava Sony...Tante storie per la pirateria e alla fine poi anche chi reclama giustizia per i danni presunti della pirateria, diventa pirata come gli utenti?Allora vaffanculo scusate!
    • rockroll scrive:
      Re: complimenti alla sonybmg...
      GO..go...godo Chi di spada ferisce, di spada perisce...
Chiudi i commenti