Italia, la Rete che non c'è

Solo il 33 per cento degli Italiani accede ad Internet quotidianamente: numeri sconfortanti per il raffronto con l'Europa e per il futuro del contesto sociale ed industriale dello Stivale

Roma – Internet sta rappresentando per molti paesi l’ultima rivoluzione industriale, la tecnologia che ha cambiato il mondo in pochissimi anni: ma non per tutti, e certamente non per il 67 per cento dei cittadini italiani che non vi accede abitualmente.

A metterlo in luce sono i numeri snocciolati nel corso del convegno Istat-Fub e raccolti nel rapporto Internet@Italia 2013 mediante l’indagine multiscopo “Aspetti della vita quotidiana” (anni 2005-2013). Tramite di essa sono stati isolati quattro indicatori legati alle infrastrutture del paese ed alle abitudini degli utenti: la velocità di trasmissione, il numero di utenti connessi, il numero di dispositivi connessi e il volume di traffico.

La fotografia dell’Italia che ne emerge conferma i precedenti studi condotti su questi argomenti e rimane assolutamente misera: peggio del Belpaese, solo Bulgaria e Romania.

Il problema è che i cosiddetti “utenti forti”, definiti come quelli che usano quotidianamente Internet, si fermano al 33 per cento del campione. I non utenti, invece, superano addirittura il 40 per cento, quelli deboli (che si connettono, cioè, almeno una volta a settimana) sono il 17 per cento, quelli sporadici il 2,7 ed infine gli ex utenti (coloro che sono stati online più di 3 mesi prima della rilevazione) arrivano al 4,5 per cento.

In generale, dunque, solo il 56 per cento della popolazione italiana tra i 16 ed i 74 anni ha usato Internet nel 2013 , a fronte di una media europea superiore al 70 per cento. Regno Unito e Germania, che guidano questa speciale classifica, arrivano rispettivamente all’87 e all’80 per cento.

Numeri sicuramente preoccupanti, anche se si guarda al contesto industriale generale: i nuovi mestieri legati al Web potrebbero rappresentare un buono strumento per risalire dalla crisi, ma anche le aziende italiane appaiono indietro rispetto all’uso della Rete.

Dal punto di vista sociale, poi, la ricerca sottolinea come la propensione all’uso di Internet sia legata alle possibilità economiche ed all’istruzione scolastica. A tal proposito Mauro Bonaretti, Segretario generale della Presidenza del Consiglio dei Ministri ha sottolineato come “della ricerca di oggi mi ha colpito lo spaccato di grande divergenza sociale che emerge. Gli utenti forti di Internet sono cittadini forti, quelli deboli sono cittadini deboli. Internet è un moltiplicatore di accesso ma rischia di diventare anche un moltiplicatore di divergenza sociale nel nostro paese”. A meno che i piani del governo, con scuole connesse in un paese connesso , non sappiano invertire la rotta.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Cruscate scrive:
    Giusto per finire il discorso...
    Scritto da: Storia
    - Scritto da: Leguleio


    L'hai letto il libro che ti ho indicato


    dove viene dimostrato ?


    Scusa?

    Ma chi credi di essere?

    Una persona appassionata di storia che posta su
    un forum
    pubblico.


    Io sto discutendo con iRoby, e queste

    intromissioni a suo favore non le

    considero nemmeno.

    Cioè se fossero a tuo favore le considereresti ?
    Ma cosa sei un bambino di 5 anni ?


    Continua a frequentare i suoi gruppi di

    discussione, se ti piacciono tanto le sue

    idee, ma non pretendere di trascinarmi nel

    gorgo delle vostre assurdità.

    Ragazzo, la storia è storia anche se tu pesti i
    piedi e frigni.
    • Storia scrive:
      Re: Giusto per finire il discorso...
      Grazie di aver salvato il post, ora me lo copio.- Scritto da: Cruscate
      Scritto da: Storia

      - Scritto da: Leguleio



      L'hai letto il libro che ti ho
      indicato



      dove viene dimostrato ?




      Scusa?


      Ma chi credi di essere?



      Una persona appassionata di storia che posta
      su

      un forum

      pubblico.




      Io sto discutendo con iRoby, e queste


      intromissioni a suo favore non le


      considero nemmeno.



      Cioè se fossero a tuo favore le
      considereresti
      ?

      Ma cosa sei un bambino di 5 anni ?




      Continua a frequentare i suoi gruppi di


      discussione, se ti piacciono tanto le
      sue


      idee, ma non pretendere di trascinarmi
      nel


      gorgo delle vostre assurdità.



      Ragazzo, la storia è storia anche se tu
      pesti
      i

      piedi e frigni.
      • Cruscate scrive:
        Re: Giusto per finire il discorso...
        - Scritto da: Storia
        Grazie di aver salvato il post, ora me lo copio.Figuarti, siam abituati a quello sciroccato.Mi chiedo come una persona possa ridursi in quel modo, poveraccio.
        • Passante... scrive:
          Re: Giusto per finire il discorso...
          Vedo che da queste parti si parla sempre degli stessi argomenti...Ricordo:nr: Passante - Scritto da: krane
          - Scritto da: Trollollero

          - Scritto da: krane

          Temo che sia corretta la diagnosi del buon

          tucumcari: stiamo parlando di una persona con

          qualche problemino psichiatrico.....
          Assolutamente d'accordo, per un po' pensavo fosse
          semplicemente prezzolato, ma l'ipotesi dei
          problemi con il tempo mi e' stata sempre piu'
          evidente, tanto che non gli parlo praticamente
          piu'. Certo le due cose non si escludono
          necessariamente, il che spiegherebbe anche
          l'istinto protezionistico della redazio.Beh, in pratica avrebbero assunto un invalido, niente di strano.
          • Natalino scrive:
            Re: Giusto per finire il discorso...
            - Scritto da: Passante...
            Vedo che da queste parti si parla sempre degli
            stessi argomenti...Ma da quant'è che 'sto poveraggio è da queste parti ?In un forum normale l'avrebbero già bannato.
  • Il Punto scrive:
    L' insinuazione.
    Per coerenza e correttezza il Parlamento europeo non dovrebbe nemmeno provare a insinuare tutto ciò, il tribunale anti-trust si esprime prima dell' avvenimento di qualcosa per dire la sua, NON DOPO, Google oramai le sue scelte le ha fatte e portate avanti, non può tornare indietro ora per una dimenticanza e/o sbaglio del Parlamento, i possibili danni economici poi, non se ne tengono conto?
  • ruppolo scrive:
    Re: Triade capitalista
    - Scritto da: iRoby
    ...Mi chiedo perché l'Europa che è alleata degli
    USA nel progetto imperialista, debba attaccare la
    punta di diamante USA nella profilazione e
    costruzione del consenso, nonché spionaggio degli
    utenti e aziende che usano i servizi di
    Google.Forse perché le cose non stanno come credi.
    • iRoby scrive:
      Re: Triade capitalista
      Forse perché gli serve mostrarti una parvenza di capitalismo buono, o di avere ancora il libero arbitrio ma in realtà vivi solo in un sistema di lobby e di "trust". Ossia di cartelli commerciali...
  • Narmis scrive:
    zyklon B e il genocidio
    Ed allora l'unica alternativa per evitare che la
    gente si rivolti contro il sistema attuale è il
    genocidio.
    Ammazzarli...Quello che ha scritto iRoby non è da sottovalutareImmagino con lo Zyklon B. E ci sono campi di sterminio già attivi per i contadini rimasti disoccupati, o sono noti solo a te e agli economisti importanti?E nemmeno quello che ha scritto il secondo.I campi di sterminio per i contadini esistono e sono gli stessi contadini che li attivano utilizzando prodotti nocivi e altamente cancerogeni e soprattutto costosi che acquistano dalle multinazionali. In questo modo i campi a lungo termine diventano incoltivabili e portano la morte attraverso tumori, cancro e il forte indebitamento che spinge i contadini a suicidarsi. Viene spontaneo chiedersi perchè mai questa gente debba acquistare prodotti simili che portano danni così ingenti.Come ha detto bene iRoby "il capitalismo prevede il profitto" e a volte per fare soldi le compagnie non si fanno alcuno scrupolo e vendono XXXXX facendo credere che sia oro.
    • iRoby scrive:
      Re: zyklon B e il genocidio
      Il Roundup della Monsanto è sempre accusato di danni irreparabili alle popolazioni, ma ancora non viene tolto dal commercio, insieme a quella porcheria degli OGM...In Senegal con la monocoltura di arachidi hanno già fatto danni irreparabili.In Messico non ce la fanno a lottare contro la contaminazione del mais OGM trasportato dal vento che impollina quello autoctono.Da notare che la Cina li ha banditi entrambi ed anche la Russia.E la Cina è una repubblica tributaria che ha mantenuto nel suo statuto l'acXXXXX libero alla terra.I villaggi hanno i loro appezzamenti che distribuiscono a suffragio universale e i figli li ereditano. Non ne hanno la proprietà ma il libero acXXXXX a vita e cedibile ai propri figli.Questo ha reso la Cina per decenni (anche secoli) un luogo senza conflitti interni e che ha le carte in tavola per diventare la futura nazione guida per il pianeta. Soprattutto perché non è imperialista e non è belligerante.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 25 novembre 2014 12.41-----------------------------------------------------------
      • iRoby scrive:
        Re: zyklon B e il genocidio
        La Cina con l'industrializzazione massiccia ha arrecato danni a se stessa.Gli OGM sono una specie di piaga o virus di conquista.Ossia brevetto e proteggo il genoma. Te lo vendo, e la pianta contamina il territorio, ossia si riproduce.Siccome il genoma è brevettato, ovunque usi e si diffonda quella pianta, appartiene a Monsanto il diritto di sfruttamento della proprietà intellettuale sulla coltura.Ossia se conservi i semi e li riproduci, devi pagare a Monsanto il diritto all'uso, e questo qualsiasi paese al mondo tu sia.Perché il brevetto sull'OGM è riconosciuto come tutti i brevetti al mondo e protetto dalle medesime leggi.Gli OGM tra l'altro non hanno dimostrato alcun vantaggio tangibile sulla qualità della coltura, la resistenza della pianta ecc.È una vera e propria truffa basata sulla "proprietà intellettuale".[yt]tr07LNDUPb0[/yt]
    • Leguleio scrive:
      Re: zyklon B e il genocidio

      Ed allora l'unica alternativa per evitare che la

      gente si rivolti contro il sistema attuale è il

      genocidio.

      Ammazzarli...

      Quello che ha scritto iRoby non è da sottovalutare

      Immagino con lo Zyklon B.
      E ci sono campi di sterminio già attivi per i
      contadini rimasti disoccupati, o sono noti solo a
      te e agli economisti
      importanti?

      E nemmeno quello che ha scritto il secondo.

      I campi di sterminio per i contadini esistono e
      sono gli stessi contadini che li attivano
      utilizzando prodotti nocivi e altamente
      cancerogeni e soprattutto costosi che acquistano
      dalle multinazionali. In questo modo i campi a
      lungo termine diventano incoltivabili e portano
      la morte attraverso tumori, cancro e il forte
      indebitamento che spinge i contadini a
      suicidarsi.Bene, allora va' anche tu a far parte del gruppo degli economisti famosi. Così siete in due a raccontarci verità rivelate, che conoscono solo pochi iniziati.
      • Izio01 scrive:
        Re: zyklon B e il genocidio
        - Scritto da: Leguleio



        I campi di sterminio per i contadini
        esistono
        e

        sono gli stessi contadini che li attivano

        utilizzando prodotti nocivi e altamente

        cancerogeni e soprattutto costosi che
        acquistano

        dalle multinazionali. In questo modo i campi
        a

        lungo termine diventano incoltivabili e
        portano

        la morte attraverso tumori, cancro e il forte

        indebitamento che spinge i contadini a

        suicidarsi.

        Bene, allora va' anche tu a far parte del gruppo
        degli economisti famosi.

        Così siete in due a raccontarci verità rivelate,
        che conoscono solo pochi iniziati.Veramente quello che ha scritto sui contadini e sulla riduzione pratica in schiavitù è cosa abbastanza nota, eh. C'è una pluralità di fonti consultabili, incluse quelle più terra terra (es. articolo di Altroconsumo qualche tempo fa sugli squilibri sociali ed ecologici legati all'allevamento intensivo di gamberi). Ai tempi vidi un documentario sullo sfacelo del Lago Vittoria mediante la distruzione dell'ecosistema con l'introduzione del persico del Nilo, "L'incubo di Darwin". Altri articoli non te li so citare a braccia, ma sono sicuro di averne letti parecchi. Non tutto è teoria del complotto.
        • Leguleio scrive:
          Re: zyklon B e il genocidio


          Bene, allora va' anche tu a far parte del
          gruppo

          degli economisti famosi.



          Così siete in due a raccontarci verità
          rivelate,

          che conoscono solo pochi iniziati.
          Veramente quello che ha scritto sui contadini e
          sulla riduzione pratica in schiavitù è cosa
          abbastanza nota, eh. C'è una pluralità di fonti
          consultabili, incluse quelle più terra terra (es.
          articolo di Altroconsumo qualche tempo fa sugli
          squilibri sociali ed ecologici legati
          all'allevamento intensivo di gamberi). Ai tempi
          vidi un documentario sullo sfacelo del Lago
          Vittoria mediante la distruzione dell'ecosistema
          con l'introduzione del persico del Nilo,
          "L'incubo di Darwin". Altri articoli non te li so
          citare a braccia, ma sono sicuro di averne letti
          parecchi. Non tutto è teoria del
          complotto.Scritto così mi sta bene.Esposto nell'altra maniera, con titolo "Zyklon B. e il genocidio" e questa frase:"I campi di sterminio per i contadini esistono e sono gli stessi contadini che li attivano utilizzando prodotti nocivi e altamente cancerogeni e soprattutto costosi che acquistano dalle multinazionali"è tutt'altra faccenda, ed è irricevibile da chi conosce la logica e il significato delle parole. A questa stregua l'ex proprietario dell'Eternit è responsabile di genocidio, e tutta Casale Monferrato un campo di sterminio! Senso della misura, questo sconosciuto.
          • Cruscate scrive:
            Re: zyklon B e il genocidio
            - Scritto da: Leguleio
            "I campi di sterminio per i contadini esistono e
            sono gli stessi contadini che li attivano
            utilizzando prodotti nocivi e altamente
            cancerogeni e soprattutto costosi che acquistano
            dalle multinazionali"

            è tutt'altra faccenda, ed è irricevibile da chi
            conosce la logica e il significato delle parole.
            A questa stregua l'ex proprietario dell'Eternit è
            responsabile di genocidio, e tutta Casale
            Monferrato un campo di sterminio! Senso della
            misura, questo sconosciuto.Veramente è semplicemente una figura retorica, specificatamente una figure di contenuto.
          • Leguleio scrive:
            Re: zyklon B e il genocidio


            "I campi di sterminio per i contadini
            esistono
            e

            sono gli stessi contadini che li attivano

            utilizzando prodotti nocivi e altamente

            cancerogeni e soprattutto costosi che
            acquistano

            dalle multinazionali"



            è tutt'altra faccenda, ed è irricevibile da
            chi

            conosce la logica e il significato delle
            parole.

            A questa stregua l'ex proprietario
            dell'Eternit
            è

            responsabile di genocidio, e tutta Casale

            Monferrato un campo di sterminio! Senso della

            misura, questo sconosciuto.
            Veramente è semplicemente una figura retorica,
            specificatamente una figure di
            contenuto.Un'iperbole, dici?Io non l'ho interpretata così, e non c'erano segnali discorsivi che la facessero interpretare in quel modo. Continuo a pensare che l'utente Narmis sia convinto che ammassare delle persone precedentemente private della libertà in base all'origine etnica e sottoporle all'acido cianidrico, e utilizzare prodotti agricoli poco sani, siano la stessa cosa.
          • Narmis scrive:
            Re: zyklon B e il genocidio

            Ed allora l'unica alternativa per evitare che la
            gente si rivolti contro il sistema attuale è il
            genocidio.
            Ammazzarli...Immagino con lo Zyklon B. E ci sono campi di sterminio già attivi per i contadini rimasti disoccupati, o sono noti solo a te e agli economisti importanti?L'associazione genocidio-
            zyklonD l hai fatta te, esistono molti altri modi per ammazzare l'uomo. Io ti ho fatto solo un esempio di una modalità alternativa. Il titolo del mio post voleva solo richiamare la vostra attenzione. Credo che cruscate, Izio e iRoby hanno interpretato bene quello che volevo trasmettere,evidentemente chi conosce la logica e il significato delle parole sei solo tu gli altri sbagliano... forse anche tu fai parte dei pochi iniziati :)
          • Leguleio scrive:
            Re: zyklon B e il genocidio


            Ed allora l'unica alternativa per evitare che la

            gente si rivolti contro il sistema attuale è il

            genocidio.

            Ammazzarli...

            Immagino con lo Zyklon B.
            E ci sono campi di sterminio già attivi per i
            contadini rimasti disoccupati, o sono noti solo a
            te e agli economisti
            importanti?

            L'associazione genocidio-
            zyklonD l hai fatta te,
            esistono molti altri modi per ammazzare l'uomo.Se avessi letto attentamente tutta la conversazione, ti saresti accorto che era impostata sul paradosso e sul sarcasmo. Quando uno si mette in testa che esiste un piano genocida, di cui lui già ora sa i dettagli e gli obiettivi, altra arma non c'è che il sarcasmo.Il Zyklon B tra l'altro non lo producono più dal 1974.
            Io ti ho fatto solo un esempio di una modalità
            alternativa. Il titolo del mio post voleva solo
            richiamare la vostra attenzione. Credo che
            cruscate, Izio e iRoby hanno interpretato bene
            quello che volevo trasmettere,evidentemente chi
            conosce la logica e il significato delle parole
            sei solo tu gli altri sbagliano... forse anche tu
            fai parte dei pochi iniziati
            :)Probabilmente hai ragione: in un mondo fatto di slogan in kit di montaggio, da riadattare a ogni situazione e ogni luogo in tempo di record, l'esatto significato delle parole lo conosciamo ormai in pochi. Una minoranza da proteggere come i Panda.Non per questo rinuncio a scrivere, come vedi.
          • gehom scrive:
            Re: zyklon B e il genocidio
            - Scritto da: Leguleio


            Ed allora l'unica alternativa per
            evitare che
            la


            gente si rivolti contro il sistema
            attuale è
            il


            genocidio.


            Ammazzarli...



            Immagino con lo Zyklon B.

            E ci sono campi di sterminio già attivi per i

            contadini rimasti disoccupati, o sono noti
            solo
            a

            te e agli economisti

            importanti?



            L'associazione genocidio-
            zyklonD l hai
            fatta
            te,

            esistono molti altri modi per ammazzare
            l'uomo.

            Se avessi letto attentamente tutta la
            conversazione, ti saresti accorto che era
            impostata sul paradosso e sul sarcasmo. Quando
            uno si mette in testa che esiste un piano
            genocida, di cui lui già ora sa i dettagli e gli
            obiettivi, altra arma non c'è che il
            sarcasmo.
            Il Zyklon B tra l'altro non lo producono più dal
            1974.




            Io ti ho fatto solo un esempio di una
            modalità

            alternativa. Il titolo del mio post voleva
            solo

            richiamare la vostra attenzione. Credo che

            cruscate, Izio e iRoby hanno interpretato
            bene

            quello che volevo trasmettere,evidentemente
            chi

            conosce la logica e il significato delle
            parole

            sei solo tu gli altri sbagliano... forse
            anche
            tu

            fai parte dei pochi iniziati

            :)

            Probabilmente hai ragione: in un mondo fatto di
            slogan in kit di montaggio, da riadattare a ogni
            situazione e ogni luogo in tempo di record,
            l'esatto significato delle parole lo conosciamo
            ormai in pochi. Una minoranza da proteggere come
            i
            Panda.
            Non per questo rinuncio a scrivere, come vedi.Denunciazione! Chattavvocato! Ribaltamento di cabagigi! Insultamazione! Diffinuria! Sarcopantismo! Coprofagia!Ritrattazione! Ritrattazione!
          • battuta scrive:
            Re: zyklon B e il genocidio
            - Scritto da: Leguleio


            "I campi di sterminio per i contadini

            esistono

            e


            sono gli stessi contadini che li
            attivano


            utilizzando prodotti nocivi e altamente


            cancerogeni e soprattutto costosi che

            acquistano


            dalle multinazionali"





            è tutt'altra faccenda, ed è
            irricevibile
            da

            chi


            conosce la logica e il significato delle

            parole.


            A questa stregua l'ex proprietario

            dell'Eternit

            è


            responsabile di genocidio, e tutta
            Casale


            Monferrato un campo di sterminio! Senso
            della


            misura, questo sconosciuto.


            Veramente è semplicemente una figura
            retorica,

            specificatamente una figure di

            contenuto.

            Un'iperbole, dici?
            Io non l'ho interpretata così, e non c'erano
            segnali discorsivi che la facessero interpretare
            in quel modo. Continuo a pensare che l'utente
            Narmis sia convinto che ammassare delle persone
            precedentemente private della libertà in base
            all'origine etnica e sottoporle all'acido
            cianidrico, e utilizzare prodotti agricoli poco
            sani, siano la stessa
            cosa.Iperbolismo! Denunciazione! Chattavvocato! Ribaltamento di cabagigi! Insultamazione! Diffinuria! Sarcopantismo! Coprofagia!Ritrattazione! Ritrattazione!
          • raggio zyklonico scrive:
            Re: zyklon B e il genocidio
            - Scritto da: Leguleio


            Bene, allora va' anche tu a far parte
            del

            gruppo


            degli economisti famosi.





            Così siete in due a raccontarci verità

            rivelate,


            che conoscono solo pochi iniziati.


            Veramente quello che ha scritto sui
            contadini
            e

            sulla riduzione pratica in schiavitù è cosa

            abbastanza nota, eh. C'è una pluralità di
            fonti

            consultabili, incluse quelle più terra terra
            (es.

            articolo di Altroconsumo qualche tempo fa
            sugli

            squilibri sociali ed ecologici legati

            all'allevamento intensivo di gamberi). Ai
            tempi

            vidi un documentario sullo sfacelo del Lago

            Vittoria mediante la distruzione
            dell'ecosistema

            con l'introduzione del persico del Nilo,

            "L'incubo di Darwin". Altri articoli non te
            li
            so

            citare a braccia, ma sono sicuro di averne
            letti

            parecchi. Non tutto è teoria del

            complotto.

            Scritto così mi sta bene.
            Esposto nell'altra maniera, con titolo "Zyklon B.
            e il genocidio" e questa
            frase:

            "I campi di sterminio per i contadini esistono e
            sono gli stessi contadini che li attivano
            utilizzando prodotti nocivi e altamente
            cancerogeni e soprattutto costosi che acquistano
            dalle
            multinazionali"

            è tutt'altra faccenda, ed è irricevibile da chi
            conosce la logica e il significato delle parole.
            A questa stregua l'ex proprietario dell'Eternit è
            responsabile di genocidio, e tutta Casale
            Monferrato un campo di sterminio! Senso della
            misura, questo
            sconosciuto.Sconosciutismo! Denunciazione! Chattavvocato! Ribaltamento di cabagigi! Insultamazione! Diffinuria! Sarcopantismo! Coprofagia!Ritrattazione! Ritrattazione!
  • unaltro scrive:
    E l'infrastruttura?
    Forse chi ha fatto la proposta pensa ancora ad AT&T, o alla separazione fra distribuzione e produzione delle compagnie elettriche o a manovre analoche per quelle telefoniche... ma Google sfrutta un'infrastruttura tecnologica unica per i propri servizi che non ha niente di regionale; cosa ci si aspetta, che si regionalizzi un'infrastruttura tecnologica come quella di Google? Al limite si potrebbe capire la separazione fra ricerca e advertising, ma dato che la ricerca ha i costi ed è al servizio dell'advertising che ha le entrate, dubito che l'Europa otterrebbe qualcosa.In ogni caso, l'Europa è troppo debole per pensare di riuscire in una manovra di questo tipo. Google, accettando qualsiasi imposizione del genere, esporrebbe poi le entità più piccole e quindi più deboli di fronte agli umori "tassatori" di chiunque, mentre così è un gigante che il governo US supporterà in tutto e per tutto contro qualsiasi pretesa estera. Basta vedere il comportamento del governo US nelle dispute fra Apple e Samsung per farsi un'idea.L'Europa farebbe meglio a rendersi conto di avere poco da offrire sul mecato dei servizi IT, e fare qualcosa per sostenere la crescita di un'offerta europea competitiva a livello globale... ma questo vorrebbe dire avere una vera politica economica di sostegno all'IT, cosa che l'Europa al momento non sembra in grado di avere. E con Europa non intendo la Commissione Europea, ma soprattutto i govenri nazionali.
  • caron scrive:
    server
    chissà che succede se larry page elimina dai propri server le parle, europa, germania, belgio, italia, francia, spagna.. e tutti i riferimenti a queste nazioni, giusto per provare io lo farei... una settimana di totale oblio nel quale tutte le nazioni europee perderebbero centinaia di miliardi, chissà se gli verrebbe di nuovo in mente di scorporare google
  • iRoby scrive:
    Re: Triade capitalista
    No a perdere tempo con te non ho voglia, sei troppo low... :)
    • Leguleio scrive:
      Re: Triade capitalista

      No a perdere tempo con te non ho voglia, sei
      troppo low...
      :)Cosa c'entro io? Qui scrivi per i lettori, non certo per me.Allora, una bella teoria da far impallidire l'Utopia di Tommaso Moro? Qualche notizia scottante sulla Trilaterale che sai solo tu e pochi iniziati?
      • iRoby scrive:
        Re: Triade capitalista
        Non c'è bisogno che le chiedi a me. Ci sono fior di economisti e pensatori che le sanno e le scrivono nei loro libri e nei migliori siti online ed io semplicemente le riporto.Per esempio l'economista egiziano Samir Amin ha nei suoi libri le analisi più lucide e precise del sistema capitalistico attuale. Dove ci porterà e perché è destinato a fallire.Per esempio Samir Amin spiega che l'85% della popolazione mondiale vive di agricoltura. Se il capitalismo gli espropria la terra e la meccanizza, con 10 uomini e qualche trattore produce con efficienza maggiore di migliaia di uomini che così finiscono cacciati nelle bidonville intorno alle metropoli a ravanare tra i rifiuti.Dato che il capitalismo prevede solo il profitto, non spartirà certo il ricavato della meccanizzazione con questo 85% di popolazione. Ed allora l'unica alternativa per evitare che la gente si rivolti contro il sistema attuale è il genocidio. Ammazzarli...Poi c'è Zygmunt Bauman, di lui mi piace l'analisi e la definizione di "Modernità liquida". Sentimenti che diventano effimeri compresi quelli tra le coppie. Al minimo diverbio uno dei partner se ne va su Internet nei siti di incontri e si trova subito un sostituto, anche se c'è un matrimonio e dei figli di mezzo.E poi l'apatia e la mancanza di compassione nei giovani di oggi.Ed ancora Paul Craig Roberts, Pepe Escobar, Stiglitz, Galbraith, Slavoj iek, Noam Chomsky.Invece che stare qui a sXXXXXXX quelli come me, metti i loro nomi nel mulo, trovi qualche loro ebook, te lo leggi, se merita glielo compri.E poi vieni a commentare.Perché così fai solo la figura dell'ignorante e provocatore...Un pizzico di Chomsky, giusto per gradire:http://espresso.repubblica.it/visioni/cultura/2014/04/18/news/noam-chomsky-80-anni-dalla-parte-del-torto-1.162077-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 25 novembre 2014 01.10-----------------------------------------------------------
        • Leguleio scrive:
          Re: Triade capitalista

          Non c'è bisogno che le chiedi a me. Te sei su questo forum, mi pare scontato chiederlo a te.In altri contesti farò diversamente, ma non vengo a dirlo qui.
          Ci sono fior di economisti e pensatori che le
          sanno e le scrivono nei loro libri e nei migliori
          siti online ed io semplicemente le
          riporto.I migliori, sì.
          Per esempio l'economista egiziano Samir Amin Famosisssssssssssssssimo.Chi non conosce Samir Amin!?!
          ha
          nei suoi libri le analisi più lucide e precise
          del sistema capitalistico attuale. Dove ci
          porterà e perché è destinato a
          fallire.Ah, quindi il sistema capitalistico fallisce. Buon per Marx, ultimamente era un po' snobbato: torna di moda.
          Per esempio Samir Amin spiega che l'85% della
          popolazione mondiale vive di agricoltura. Se il
          capitalismo gli espropria la terra e la
          meccanizza, con 10 uomini e qualche trattore
          produce con efficienza maggiore di migliaia di
          uomini che così finiscono cacciati nelle
          bidonville intorno alle metropoli a ravanare tra
          i
          rifiuti.Mi si stringe il cuore a pensare alla sofferenza di questa gente.Disinventiamo trattori e mezzi agricoli moderni, forza! Il mondo gira attorno ai disoccupati, che credete?!?Poi disinventiamo anche i computer, sai quanti maestri d'abaco e scribi potrebbero ritrovare un impiego?
          Dato che il capitalismo prevede solo il profitto,
          non spartirà certo il ricavato della
          meccanizzazione con questo 85% di popolazione.Che cattivo però questo capitalismo...Lo scrivo pure qui: cattivo cattivo cattivo! Non si fa così, si fa beneficenza tutta la vita, impara da San Francesco.
          Ed allora l'unica alternativa per evitare che la
          gente si rivolti contro il sistema attuale è il
          genocidio.
          Ammazzarli...Immagino con lo Zyklon B. E ci sono campi di sterminio già attivi per i contadini rimasti disoccupati, o sono noti solo a te e agli economisti importanti?
          Poi c'è Zygmunt Bauman, Famosisssssssssssssssimo.Il prossimo premio Nobel dell'economia Zygmunt Bauman, come ho fatto a dimenticarlo?
          di lui mi piace l'analisi
          e la definizione di "Modernità liquida".
          Sentimenti che diventano effimeri compresi quelli
          tra le coppie. Al minimo diverbio uno dei partner
          se ne va su Internet nei siti di incontri e si
          trova subito un sostituto, anche se c'è un
          matrimonio e dei figli di
          mezzo.Ma che superficiali queste coppie moderne!Non ci pensate al bene del figlio, e soprattutto a cosa ne potrebbero pensare iRoby e Zygmunt Bauman, cosa ben più grave?
          E poi l'apatia e la mancanza di compassione nei
          giovani di
          oggi.Insomma c'è proprio tutto. Una congerie di cose già sentite che al confronto il Dizionario dei luoghi comuni di Flaubert impallidisce.
          Ed ancora Paul Craig Roberts, Pepe Escobar,
          Stiglitz, Galbraith, Slavoj iek, Noam
          Chomsky.E Rudolf Heß.
          Invece che stare qui a sXXXXXXX quelli come me,
          metti i loro nomi nel mulo, trovi qualche loro
          ebook, te lo leggi, se merita glielo
          compri.Subito. Vado di corsa.
          E poi vieni a commentare.Mi sento così impreparato senza di loro...
          • Nome e cognome scrive:
            Re: Triade capitalista
            - Scritto da: Leguleio

            Per esempio l'economista egiziano Samir Amin
            Famosisssssssssssssssimo.
            Chi non conosce Samir Amin!?!
            Gli ignoranti ad esempio non lo conoscono...
          • iRoby scrive:
            Re: Triade capitalista
            Anche chi legge solo romanzi di Fabio Volo e Giorgio Valetti o ha collezioni di libri di Antonella Clerici e Benedetta Parodi non li conoscono...
          • Nome e cognome scrive:
            Re: Triade capitalista
            - Scritto da: iRoby
            Anche chi legge solo romanzi di Fabio Volo e
            Giorgio Valetti o ha collezioni di libri di
            Antonella Clerici e Benedetta Parodi non li
            conoscono...E io che ho detto ?
          • iRoby scrive:
            Re: Triade capitalista
            Leggere Fabio Volo e Antonella Clerici rende esperti di qualunquismo e di cucina... Non necessariamente ignoranti...Anche se sulla cucina avrei da ridire...Perché lo chef Gualtiero Marchesi ha detto una volta che pensare di imparare a cucinare guardando trasmissioni di cucina (o leggendo libri di ricette) è come pensare di poter imparare a fare l'amore guardando film XXXXX (o leggendo giornaletti).
          • Natalino scrive:
            Re: Triade capitalista
            - Scritto da: iRoby
            Leggere Fabio Volo e Antonella Clerici rende
            esperti di qualunquismo e di cucina... Non
            necessariamente ignoranti...Invece è ignoranza: sai perchè piace volo ? Perchè cita i classici ma senza dirlo a chi lo legge, che evidentemente non li ha mai letti. E leggere il riassuntino di Volo in cui il tamarro A spiega al tamarro B Il mito della caverna di Platone suona veramente ridicolo.
            Anche se sulla cucina avrei da ridire...
            Perché lo chef Gualtiero Marchesi ha detto una
            volta che pensare di imparare a cucinare
            guardando trasmissioni di cucina (o leggendo
            libri di ricette) è come pensare di poter
            imparare a fare l'amore guardando film XXXXX (o
            leggendo giornaletti).Quindi, cosa concludiamo ?Che sono proprio ignoranti ed abbiamo sprecato 2 post.
          • toto peppino e legu scrive:
            Re: Triade capitalista
            - Scritto da: Natalino
            Invece è ignoranza: sai perchè piace volo ?
            Perchè cita i classici ma senza dirlo a chi lo
            legge, che evidentemente non li ha mai letti.Se cita i classici a chi non li conosce aumenta la loro cultura: non importa se non conoscono il classico, importa che conoscano il concetto.
          • Natalino scrive:
            Re: Triade capitalista
            - Scritto da: toto peppino e legu
            - Scritto da: Natalino

            Invece è ignoranza: sai perchè piace volo ?

            Perchè cita i classici ma senza dirlo a chi

            lo legge, che evidentemente non li ha mai letti.
            Se cita i classici a chi non li conosce aumenta
            la loro cultura: non importa se non conoscono il
            classico, importa che conoscano il concetto.Così li ha ridotti lo stato italico...
          • Un altro scrive:
            Re: Triade capitalista
            - Scritto da: toto peppino e legu
            - Scritto da: Natalino


            Invece è ignoranza: sai perchè piace volo ?

            Perchè cita i classici ma senza dirlo a chi
            lo

            legge, che evidentemente non li ha mai letti.

            Se cita i classici a chi non li conosce aumenta
            la loro cultura: non importa se non conoscono il
            classico, importa che conoscano il concetto.E gia, così quando ti cito platone tu rispondi: ma si l'ha scritto Fabio Volo !No, grazie, preferisco leggere De Crescenzo.
          • iRoby scrive:
            Re: Triade capitalista
            Uno dei miei preferiti De Crescenzo. Non necessita di riportare i classici nascondendoli come fa Volo.Lui li cita e li nomina, e li spiega in parole semplici anche ai cretini.
          • toto peppino e legu scrive:
            Re: Triade capitalista
            - Scritto da: Un altro
            E gia, così quando ti cito platone tu rispondi:
            ma si l'ha scritto Fabio VoloE quindi? E' ben più importante il concetto sotteso che l'autore.
          • Natalino scrive:
            Re: Triade capitalista
            - Scritto da: toto peppino e legu
            - Scritto da: Un altro

            E gia, così quando ti cito platone

            tu rispondi: ma si l'ha scritto Fabio

            Volo
            E quindi? E' ben più importante il concetto
            sotteso che l'autore.Così sei solo mezzo ignorante invece che ignorante completo ?
          • iRoby scrive:
            Re: Triade capitalista
            Vedi perché a molta gente da anche fastidio dialogare con te o ti prende in giro?Perché la spocchia e l'arroganza degli ignoranti li rende antipatici e fastidiosi.
          • Leguleio scrive:
            Re: Triade capitalista
            - Scritto da: iRoby
            Vedi perché a molta gente da anche fastidio
            dialogare con te o ti prende in
            giro?

            Perché la spocchia e l'arroganza degli ignoranti
            li rende antipatici e
            fastidiosi.Ma qui stai andando fuori tema.Vogliamo altre tesi illustri di altri economisti famosi.
          • Storia scrive:
            Re: Triade capitalista
            - Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: iRoby

            Vedi perché a molta gente da anche fastidio

            dialogare con te o ti prende in

            giro?



            Perché la spocchia e l'arroganza degli
            ignoranti

            li rende antipatici e

            fastidiosi.

            Ma qui stai andando fuori tema.
            Vogliamo altre tesi illustri di altri economisti
            famosi.Secondo me è assolutamente a tema, visto che sta parlando con te.
          • FDG scrive:
            Re: Triade capitalista
            - Scritto da: Leguleio
            ...Leguleio, io capisco che iRoby sembra il tipo di soggetto che, travolto dalla passione per le idee antagoniste, finisca per farne una bella indigestione, senza starci a ragionare su più di tanto. Ma te in quanto ad anoressia non scherzi. Manco sai cosa dicono e sai già quanto vale quello che dicono? Non te lo hanno raccontato che non esistono persone autorevoli ma solo opinioni autorevoli? Se vuoi criticare soggetti del calibro di un Chomsky, per citare un esempio, fallo pure. Ma fallo con un minimo competenza e capacità di comprensione, se non vuoi dimostrare di sapergli solo lucidare le scarpe. E non è perché qualcuno ti ha già impacchettato il raccontino della realtà su cui basare le tue certezze che ti puoi permettere di fare tanto il superiore.
          • Leguleio scrive:
            Re: Triade capitalista
            Quante storie, FDG. Non si può più nemmeno scherzare! :(Beh, già che ci sono, ecco una frase in cui Chomsky non c'entra, né potrebbe entrarci anche desiderandolo, visto che è ebreo:" <I
            È il motivo per cui a Weimar ci fu iperinflazione ma nella Germania nazista non ce ne fu, ed anzi stava per conquistare l'Europa.Ed in entrambi i casi ci fu sovrapproduzione di denaro.Lo spiega chiaramente il ministro delle finanze di Hitler nel suo libro "The Magic of Money" pubblicato nel 1967 </I
            ".Il commento stavolta non è uno scherzo, ed è sempre di iRoby:http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3925629&m=3926717-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 25 novembre 2014 18.10-----------------------------------------------------------
          • iRoby scrive:
            Re: Triade capitalista
            Perché hai tolto il resto del testo di quel messaggio?L'economista di Hitler era un ebreo, si chiamava Hjalmar Schacht,ed è stato lui a creare moneta fiat in doppia correnza metà in Marchi e metà in titoli del tesoro al portatore scambiabili tra aziende.Quindi in entrambi i casi moneta corrente.E non solo non ha creato iperinflazione come in Weimar, ma ha quasi portato la Germania a conquistare l'Europa.
          • Leguleio scrive:
            Re: Triade capitalista

            Perché hai tolto il resto del testo di quel
            messaggio?Oh bella: perché mi interessava sottolineare solo quel passaggio. Chi lo vuole leggere per intero ha il link.
            L'economista di Hitler era un ebreo, si chiamava
            Hjalmar
            Schacht,Questa poi... (rotfl)Fra poco ci racconterai che era ebreo pure Alessandro Magno.
            ed è stato lui a creare moneta fiat in doppia
            correnza metà in Marchi e metà in titoli del
            tesoro al portatore scambiabili tra
            aziende.

            Quindi in entrambi i casi moneta corrente.
            E non solo non ha creato iperinflazione come in
            Weimar, ma ha quasi portato la Germania a
            conquistare
            l'Europa.Eh sì, gli ebrei di un tempo, che tempra.... non ne fanno più così. Oggi la famiglia Attali, ebrea come scrivi qui, va in altre direzioni:http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3677935&m=3678103#p3678103
          • Storia scrive:
            Re: Triade capitalista
            - Scritto da: Leguleio

            L'economista di Hitler era un ebreo, si

            chiamava Hjalmar Schacht,
            Questa poi... (rotfl)
            Fra poco ci racconterai che era ebreo pure
            Alessandro Magno.Perchè, hai evidenze che Schacht non lo fosse ?Parliamone...
          • iRoby scrive:
            Re: Triade capitalista
            http://it.wikipedia.org/wiki/Hjalmar_SchachtDalla sua pagina Wikipedia:"Riuscì inoltre ad annullare l'inflazione ed ottenne il pareggio del bilancio dello Stato post-Weimar. Per quanto riguarda il commercio estero, ideò un ingegnosissimo sistema per trasformare gli acquisti di materie prime da altri paesi in commesse per l'industria tedesca: i fornitori erano pagati in moneta che poteva essere spesa soltanto per comprare merci fatte in Germania. Il meccanismo, di stimolo al settore manifatturiero, funzionava come un baratto: le materie prime importate erano pagate con prodotti finiti dell'industria nazionale, evitando così il peso dell'intermediazione finanziaria e fuoriuscite di capitali."Quindi come ho scritto più volte, ha annullato l'iperinflazione di Weimar.Nel dettaglio si parla di baratto, ma come ho scritto io lui emetteva moneta fiat, che però non usciva fuori dai confini della Germania come invece volevano fare a Weimar. Ma veniva usata per dare piena occupazione e fare lavorare i tedeschi a produzione di manufatti, che poi venivano scambiati con l'estero per avere ciò che serviva in Germania.Ed è quello che dovrebbe fare l'Italia coniando una Nuova Lira che non va usata per pagare merci di importazione, ma per garantire piena occupazione agli italiani.Che poi baratteranno i prodotti creati con le merci da importare."Baratto" ha un significato particolare. Significa che la moneta fiat non va usata negli scambi internazionali per pagare creditori perché se non si fidano la rivendono allo scoperto causando iperinflazione.Ma se a garanzia hai manufatti di gente operosa e bravi artigiani come gli italiani, non c'è alcun problema che la Nuova Lira venga accettata dai mercati esteri. Contrariamente alle menzogne che ci raccontano i media sul ritorno alla Lira.È lì il succo delle Teorie Monetarie Moderne e dei programmi di Lavoro Garantito studiati dal Levi Institute e l'Unviersità di Kansas City.
          • Leguleio scrive:
            Re: Triade capitalista
            Poi si può parlare anche della sua origine etnica, visto che l'hai tirata fuori tu.
          • Passante scrive:
            Re: Triade capitalista
            - Scritto da: Leguleio
            Poi si può parlare anche della sua origine
            etnica, visto che l'hai tirata fuori
            tu.Beh, certo, con iRoby si può parlare piacevolemente di queste cose, è una persona intelligente ed aperta lui.
          • iRoby scrive:
            Re: Triade capitalista
            Io non sono assolutamente certo che fosse ebreo, dato che così ho sentito ai convegni dove se ne parlava.A me interessano solo le sue performance come economista. Non me ne frega nulla della sua etnia.
          • Leguleio scrive:
            Re: Triade capitalista

            Io non sono assolutamente certo che fosse ebreo,
            dato che così ho sentito ai convegni dove se ne
            parlava.

            A me interessano solo le sue performance come
            economista. Non me ne frega nulla della sua
            etnia.Ma noooooooooo!Ma infaaaaaaattti!Perché scrivere quel dettaglio, se non si è sicuri e (soprattutto) se la cosa lo avrebbe portato direttamente in un campo di concentramento, visti i tempi in cui è vissuto?Risposta: perché non ti importa nulla, è evidente. Scemo io a non capirlo. E lo stesso con la famiglia di banchieri Attali:http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3677935&m=3678103#p3678103Ma chi se ne importa se sono ebrei? Era una nota di simpatia!
          • Storia scrive:
            Re: Triade capitalista
            - Scritto da: Leguleio

            Io non sono assolutamente certo che fosse
            ebreo,

            dato che così ho sentito ai convegni dove se
            ne

            parlava.



            A me interessano solo le sue performance come

            economista. Non me ne frega nulla della sua

            etnia.

            Ma noooooooooo!
            Ma infaaaaaaattti!
            Perché scrivere quel dettaglio, se non si è
            sicuri e (soprattutto) se la cosa lo avrebbe
            portato direttamente in un campo di
            concentramento, visti i tempi in cui è
            vissuto?
            Risposta: perché non ti importa nulla, è
            evidente. Scemo io a non capirlo.

            E lo stesso con la famiglia di banchieri Attali:

            http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3677935&m=367

            Ma chi se ne importa se sono ebrei? Era una nota
            di simpatia!L'hai letto il libro che ti ho indicato dove viene dimostrato ?Se non l'hai fatto puoi anche stare muto eh, se abiti in germania posso anche indicarti qualche biblioteca nazionale in cui puoi andare a cercare dei riferimenti.
          • Leguleio scrive:
            Re: Triade capitalista

            L'hai letto il libro che ti ho indicato dove
            viene dimostrato
            ?Scusa?Ma chi credi di essere?Io sto discutendo con iRoby, e queste intromissioni a suo favore non le considero nemmeno.Continua a frequentare i suoi gruppi di discussione, se ti piacciono tanto le sue idee, ma non pretendere di trascinarmi nel gorgo delle vostre assurdità.
          • Storia scrive:
            Re: Triade capitalista
            - Scritto da: Leguleio

            L'hai letto il libro che ti ho indicato

            dove viene dimostrato ?
            Scusa?
            Ma chi credi di essere?Una persona appassionata di storia che posta su un forum pubblico.
            Io sto discutendo con iRoby, e queste
            intromissioni a suo favore non le
            considero nemmeno.Cioè se fossero a tuo favore le considereresti ?Ma cosa sei un bambino di 5 anni ?
            Continua a frequentare i suoi gruppi di
            discussione, se ti piacciono tanto le sue
            idee, ma non pretendere di trascinarmi nel
            gorgo delle vostre assurdità.Ragazzo, la storia è storia anche se tu pesti i piedi e frigni.
          • Passante scrive:
            Re: Triade capitalista
            - Scritto da: Storia
            - Scritto da: Leguleio


            L'hai letto il libro che ti ho indicato


            dove viene dimostrato ?


            Scusa?

            Ma chi credi di essere?

            Una persona appassionata di storia che posta su
            un forum
            pubblico.


            Io sto discutendo con iRoby, e queste

            intromissioni a suo favore non le

            considero nemmeno.

            Cioè se fossero a tuo favore le considereresti ?
            Ma cosa sei un bambino di 5 anni ?


            Continua a frequentare i suoi gruppi di

            discussione, se ti piacciono tanto le sue

            idee, ma non pretendere di trascinarmi nel

            gorgo delle vostre assurdità.

            Ragazzo, la storia è storia anche se tu pesti i
            piedi e
            frigni.[img]http://us.cdn2.123rf.com/168nwm/yayayoy/yayayoy1204/yayayoy120400009/13172924-emoticon-applausi.jpg[/img]
          • Leguleio scrive:
            Re: Triade capitalista



            L'economista di Hitler era un ebreo, si


            chiamava Hjalmar Schacht,


            Questa poi... (rotfl)

            Fra poco ci racconterai che era ebreo pure

            Alessandro Magno.

            Perchè, hai evidenze che Schacht non lo fosse ?Eccone un altro!La dimostrazione di qualcosa che non c'è, o che non è mai avvenuto. La prima fallacia epistemologica che si insegna in qualsiasi corso di scienze: si cercano le dimostrazioni di ciò che c'è. Va' a studiare, va'.
          • Storia scrive:
            Re: Triade capitalista
            - Scritto da: Leguleio



            L'economista di Hitler era un
            ebreo,
            si



            chiamava Hjalmar Schacht,




            Questa poi... (rotfl)


            Fra poco ci racconterai che era ebreo
            pure


            Alessandro Magno.



            Perchè, hai evidenze che Schacht non lo
            fosse
            ?

            Eccone un altro!
            La dimostrazione di qualcosa che non c'è, o che
            non è mai avvenuto. La prima fallacia
            epistemologica che si insegna in qualsiasi corso
            di scienze: si cercano le dimostrazioni di ciò
            che c'è.

            Va' a studiare, va'.Vacci tu ignorante, leggiti questo và:Hitler et la franc-maçonnerie, edizioni RacineE poi vergognati della tua ignoranza e spocchia.
          • Storia scrive:
            Re: Triade capitalista
            - Scritto da: Leguleio



            L'economista di Hitler era un
            ebreo,
            si



            chiamava Hjalmar Schacht,




            Questa poi... (rotfl)


            Fra poco ci racconterai che era ebreo
            pure


            Alessandro Magno.



            Perchè, hai evidenze che Schacht non lo
            fosse
            ?

            Eccone un altro!
            La dimostrazione di qualcosa che non c'è, o che
            non è mai avvenuto. La prima fallacia
            epistemologica che si insegna in qualsiasi corso
            di scienze: si cercano le dimostrazioni di ciò
            che c'è.

            Va' a studiare, va'.Ti avevo scritto il titolo di un libro francese in cui veniva spiegato, com'e' che hai fatto sparire il post ?
          • Leguleio scrive:
            Re: Triade capitalista

            Ti avevo scritto il titolo di un libro francese
            in cui veniva spiegato, com'e' che hai fatto
            sparire il post
            ?Non l'ho fatto sparire io, ma se vuoi, se proprio ci tieni, faccio sparire quello a cui sto rispondendo ora. Dalla policy di PI: "il commento sia sempre attinente all'argomento di cui si sta parlando (in topic)".
          • Storia scrive:
            Re: Triade capitalista
            - Scritto da: Leguleio

            Ti avevo scritto il titolo di un

            libro francese in cui veniva

            spiegato, com'e' che hai fatto

            sparire il post ?
            Non l'ho fatto sparire io, ma se vuoi, se
            proprio ci tieni, faccio sparire quello a
            cui sto rispondendo ora. Vuoi dimostrare a tutti i costi la tua maleducazione e l'ignorare la policy ?
            Dalla policy di PI: "il commento sia sempre
            attinente all'argomento di cui si sta parlando
            (in topic)".Infatti sono in topic, anche se tu quotando capziosamente tenti di far apparire ingenuamente il contrario.
          • Leguleio scrive:
            Re: Triade capitalista

            Infatti sono in topic, anche se tu quotando
            capziosamente tenti di far apparire ingenuamente
            il
            contrario.Non lo è: la moderazione dei commenti è cosa demandata al T-1000, non rivolgere a me simili lamentele.
          • Storia scrive:
            Re: Triade capitalista
            - Scritto da: Leguleio

            Infatti sono in topic, anche se tu quotando

            capziosamente tenti di far apparire
            ingenuamente

            il

            contrario.

            Non lo è: la moderazione dei commenti è cosa
            demandata al T-1000, non rivolgere a me
            simili lamentele.Il padrone del foro dice il contrario: http://punto-informatico.it/b.aspx?i=4193362&m=4193505#p4193505Anche su quello vuoi saperne di più tu ?
        • caron scrive:
          Re: Triade capitalista
          ma davvero pretendi che uno come leguleio possa capire qualcosa di quello che hai scritto? è piddino... nn è in grado di respirare e pensare allo stesso tempo, immagina se deve anche imparare qualcosa...
        • pfh scrive:
          Re: Triade capitalista

          Per esempio Samir Amin spiega che l'85% della popolazione mondiale vive
          di agricoltura. Se il capitalismo gli espropria la terra e la
          meccanizza, con 10 uomini e qualche trattore produce con efficienza
          maggiore di migliaia di uomini che così finiscono cacciati nelle
          bidonville intorno alle metropoli a ravanare tra i rifiuti.Disse colui che sosteneva l open source e causava lo stesso identico problema ai programmatori.
          • Passante scrive:
            Re: Triade capitalista
            - Scritto da: pfh

            Per esempio Samir Amin spiega che l'85% della

            popolazione mondiale vive di agricoltura. Se

            il capitalismo gli espropria la terra e la

            meccanizza, con 10 uomini e qualche trattore

            produce con efficienza maggiore di migliaia

            di uomini che così finiscono cacciati

            nelle bidonville intorno alle metropoli a

            ravanare tra i rifiuti.
            Disse colui che sosteneva l open source e
            causava lo stesso identico problema ai
            programmatori.Ma va ? Diceva così ? Dove ?
  • prova123 scrive:
    Questi ci sono o ci fanno?
    unione europea: signor google lei deve scorporare il search!Signor Google : Altrimenti?Questo è un problema "universale", quando qualcuno pretende qualcosa ma non ha alternative l'unica cosa che può fare è fare silenzio altrimenti alla fine fa la figura del cioccolataio ed indebolisce la propria posizione ... vabbè stiamo parlando dell'europa ...
    • iRoby scrive:
      Re: Questi ci sono o ci fanno?
      La soluzione è solo portare il motore di ricerca in un paese neutrale, pompargli un po' di denaro a fondo perduto e pubblicizzarlo attivamente vantandone le doti di neutralità.Così distruggi il gratis americano pompato coi soldi FED per XXXXXXX il resto del mondo.Non vinci contro il gratis foraggiato da uno Stato che stampa soldi dal nulla e li da a fondo perduto perché gli interessa quel settore.In EU bisogna chiedere soldi alle banche per mettere su datacenter da poter fare concorrenza a Google, e quei soldi li dovrai restituire con gli interessi.In USA se al governo interessa un settore lo finanzia quanto vuole e finché vuole.È un discorso monetario, geopolitico, macro-economico.Un tempo se Cisco non metteva le backdoor veniva punita, negandogli fidi bancari. Ma se si faceva prestare da banche estere raggirava il ricatto del governo del suo paese. Oggi se le mette è obbligata dal Patriot Act che la obbliga non solo a metterle ma a non dirlo.
  • Fogin Lailed scrive:
    Bizzarrie UE
    Chissa cosa pensano di ottenere obbligando Google a dividere le sue sedi in EuropaA mio parere se volessero realmente evitare un monopolio dovrebbero pensare ad investire seriamente fondi nel realizzarne uno proprio invece di limitarsi a perseguire aziende estere con bizzarre idee
  • panda rossa scrive:
    Questione ridicola
    Per piu' di 20 anni le multinazionali dell'informatica hanno fatto il bello e il cattivo tempo in europa, evidentemente facendo un buon uso del lubrificante per far girare bene gli ingranaggi.Google che non ha alcun bisogno di ungere le ruote, viene subito presa di mira.Perche' invece di questi inutili tentativi di procedere per via legale, l'europa non fa una bella campagna di educazione per spiegare alla gente quali sono i problemi legati alla profilazione dei dati e quali sono i rischi di subordinare il proprio business al cloud o alle tecnologie proprietarie?
    • bannazione scrive:
      Re: Questione ridicola
      - Scritto da: panda rossa

      Perche' invece di questi inutili tentativi di
      procedere per via legale, l'europa non fa una
      bella campagna di educazione per spiegare alla
      gente quali sono i problemi legati alla
      profilazione dei dati e quali sono i rischi di
      subordinare il proprio business al cloud o alle
      tecnologie
      proprietarie?La gente è sorda sotto questo aspetto.Questo documentario è dell'epoca pre-datage e guarda cosa succedeva già:http://youtu.be/YKktxk8JcnE?t=54m14s metto il link così anzichè embedded perchè parte al minuto dove inizia la parte interessante.
    • Izio01 scrive:
      Re: Questione ridicola
      - Scritto da: panda rossa

      Perche' invece di questi inutili tentativi di
      procedere per via legale, l'europa non fa una
      bella campagna di educazione per spiegare alla
      gente quali sono i problemi legati alla
      profilazione dei dati e quali sono i rischi di
      subordinare il proprio business al cloud o alle
      tecnologie proprietarie?Come non quotarti?Risposte possibili alla tua domanda: sono incompetenti, qualcuno continua ad ungere le ruote, preferiscono incassare la Google Tax anziché risolvere i problemi, ecc.
  • playmobil precisino della fungia scrive:
    sì, ma come?
    Come fa l'europa a scorporare un'azienda USA?Se lo fa solo con le sedi EU, Come fa ad impedire che internamente le versioni europee di Google dialoghino con la versione USA per ottenere gli stessi dati che in EU non deve ottenere?
    • Leguleio scrive:
      Re: sì, ma come?

      Come fa l'europa a scorporare un'azienda USA?
      Se lo fa solo con le sedi EU, Come fa ad impedire
      che internamente le versioni europee di Google
      dialoghino con la versione USA per ottenere gli
      stessi dati che in EU non deve
      ottenere?Non può.Va sottolineato che qui stiamo commentando voci di corridoio: " <I
      Secondo quanto si legge nella bozza (che non nomina direttamente Google)... </I
      "E ho detto tutto.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 24 novembre 2014 13.28-----------------------------------------------------------
      • panda rossa scrive:
        Re: sì, ma come?
        - Scritto da: Leguleio

        Non può.
        Va sottolineato che qui stiamo commentando voci
        di corridoio:No, qui stiamo commentando il titolo dell'articolo.
        • Leguleio scrive:
          Re: sì, ma come?


          Va sottolineato che qui stiamo commentando
          voci

          di corridoio:

          No, qui stiamo commentando il titolo
          dell'articolo.È la stessa cosa.
        • cicciobello scrive:
          Re: sì, ma come?


          No, qui stiamo commentando il titolo
          dell'articolo.Il titolo, in realtà, non è altro che un pezzo di un vecchissimo indovinello (unito per dividere...)Se non ricordo male, l'indovinello era qualcosa del tipo:"Io sono una, eppure siamo due.Ho gli occhi ai piedi, e le dita agli occhiquando unisco, divido.Chi sono?"La risposta è facile...
          • furbone scrive:
            Re: sì, ma come?
            - Scritto da: cicciobello



            No, qui stiamo commentando il titolo

            dell'articolo.

            Il titolo, in realtà, non è altro che un pezzo di
            un vecchissimo indovinello (unito per
            dividere...)

            Se non ricordo male, l'indovinello era qualcosa
            del
            tipo:
            "Io sono una, eppure siamo due.
            Ho gli occhi ai piedi, e le dita agli occhi
            quando unisco, divido.
            Chi sono?"

            La risposta è facile...Come sarebbe la risposta è facile? La risposta è forbice, non facile!
          • cicciobello scrive:
            Re: sì, ma come?
            Eri uno di quelli che giocava a ICAP, per caso?
  • Esprit scrive:
    Europa ?
    ma esiste ancora ?
  • Luppolo scrive:
    Carina l'idea
    Un motore di ricerca autarchico che invece di Youtube mandi solo i video dell'Istituto Luce.
    • bradipao scrive:
      Re: Carina l'idea
      - Scritto da: Luppolo
      Un motore di ricerca autarchico che invece di
      Youtube mandi solo i video dell'Istituto Luce.Sarà un caso se questa iniziativa è partita dai tedeschi?
    • collione scrive:
      Re: Carina l'idea
      - Scritto da: Luppolo
      Un motore di ricerca autarchico che invece di
      Youtube mandi solo i video dell'Istituto
      <s
      Luce </s
      Renzi.FIXED 8)
  • ogekury scrive:
    La prima mossa...
    ...potrebbe avere un certo senso, anche se la vedo dura per Google scorporare due attivita' cosi' interconnesse fra loro (advertising e ricerca). Mentre l'idea di avere sedi separate con ricerche indipendenti mi sembra roba anacronistica da burocrati incalliti (quali sono a Bruxelles). Una mossa del genere paleserebbe la completa ignoranza del web da parte dei legislatori.
Chiudi i commenti