Java, uno statuto per OpenJDK

Oracle e IBM pubblicano quella che dovrebbe essere la nuova "carta fondativa" della rinnovata collaborazione tra i due colossi del software. In gioco c'è il destino del codice sorgente di Java.

Roma – Dopo l’annuncio dell’accordo per la gestione coordinata dello sviluppo di OpenJDK , Oracle e IBM presentano il primo frutto di quell’intesa: la community di OpenJDK ha ora uno statuto tutto suo , o perlomeno una bozza che attende correzioni.

Presentata dal Chief Architect del Java Platform Group presso Oracle Mark Reinhold, la bozza dello statuto della community di OpenJDK intende essere “un punto di avvio” per un processo di revisione aperto a tutti gli sviluppatori Java.

Tra i compiti attualmente assolti dallo statuto c’è l’istituzione di una “Governing Board” per OpenJDK , con il compito preciso di “sovrintendere alla struttura, al funzionamento e allo stato di salute complessivo della Community”. La Governing Board “sostiene e mantiene questo Statuto, risolve le dispute procedurali, e fa sì che sia disponibile un’infrastruttura sufficiente ai membri della Community”.

Tra i poteri visibilmente esclusi dalla capacità operative della Governing Board c’è una “autorità diretta sulle decisioni tecniche o di distribuzione delle versioni” delle specifiche di OpenJDK, un ambito decisionale che Oracle intende evidentemente tenere tutto per sé nonostante il posto di primo piano assegnato al rappresentante IBM – vicepresidente della Governing Board appena istituita.

Istituito un organo di controllo per OpenJDK, a Oracle, IBM e alla “Community” toccherà ora mettere mano al codice di Java e ai troppi problemi che si trascinano da anni o addirittura decenni – inclusi un baco nel parsing di certi numeri in virgola mobile capace di bloccare il funzionamento di un server (bug noto da 10 anni) e una vulnerabilità nella gestione delle finestre di dialogo in grado di abilitare la modifica del file system locale da parte di applet non firmate (comunicato a Sun già due anni fa).

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • ruppolo scrive:
    Post da eliminare
    ....-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 10 febbraio 2011 07.53-----------------------------------------------------------
  • Difensore scrive:
    DELLa merd?
    Laptp trattato benissimo, carica batterie esausto in meno di 1 annoBatteria in 1,5 anni. Batteria nuova 130 euro, ma scherziamo!!!!!!Tocco il centro dell oschermo (la plastica sotto lo schermo) ed e' flessibile vergogna.Il mi oprossimo portabile:- Metallo- Batteria minimo 8 ore sulla carta ( anche se 4 effettive sempre meglio di 1.5 di DELL)DELL, DEL(L)etati
    • ruppolo scrive:
      Re: DELLa merd?
      Ma la batteria è rimovibile, mica fissa come quella Apple, di che ti lamenti? E poi la CPU è più potente, la scheda video più nuova, e non ha il case in alluminio fresato ad acqua per fighetti.
      • lordream non loggato scrive:
        Re: DELLa merd?
        - Scritto da: ruppolo
        Ma la batteria è rimovibile, mica fissa come
        quella Apple, di che ti lamenti? E poi la CPU è
        più potente, la scheda video più nuova, e non ha
        il case in alluminio fresato ad acqua per
        fighetti.allo stesso prezzo mi prendo un g73
  • 1xor1 scrive:
    preferivo prima
    La mia esperienza con Dell è stata fino a poco tempo fa estremamente positiva; macchine ottime, supporto tecnico e commerciale telefonici notevoli.Unico cruccio i software in dotazione; inutilmente mastodontici e spesso problematici (ma si può evitare di installarli).Purtroppo da un po' di tempo a questa parte il servizio commerciale per le piccole aziende non è più fornito da ragazzi preparati (li sentivo spesso con accento sardo) ma da signorine con accento francese tanto gentili quanto assolutamente inutili. E visto che non ci devo uscire a cena ma devo farmi aiutare a scegliere computer, rimpiango i ragazzi italiani di prima.Speriamo che non finiscano per sostituire anche le tabelle delle caratteristiche tecniche con le immagini esauste di soggetti sorridenti e con la camicia appena stirata (che oo).-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 09 febbraio 2011 21.55----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 09 febbraio 2011 21.56-----------------------------------------------------------
    • nooo scrive:
      Re: preferivo prima
      dell nel 2010 ha fatto una serie di XXXXXXX inaudite, da quando hanno spostato i magazzini(o gli stabilimenti) europei ho notato un picco verso il basso della qualita' dell'assistenza e dei tempi di consegna.sono estremamente deluso
    • blablabla scrive:
      Re: preferivo prima
      - Scritto da: 1xor1
      La mia esperienza con Dell è stata fino a poco
      tempo fa estremamente positiva; macchine ottime,
      supporto tecnico e commerciale telefonici
      notevoli.


      Purtroppo da un po' di tempo a questa parte il
      servizio commerciale per le piccole aziende non è
      più fornito da ragazzi preparati (li sentivo
      spesso con accento sardo) ma da signorine con
      accento francese tanto gentili quanto
      assolutamente inutili. E visto che non ci devo
      uscire a cena ma devo farmi aiutare a scegliere
      computer, rimpiango i ragazzi italiani di
      prima.
      Quoto particolarmente la parte sui commerciali, i commerciali sardi erano veramente un valore aggiunto; quello che seguiva la mia azienda in particolar modo era preparato, disponibile e si faceva in quattro per venirmi incontro. Certo, mi faceva un po' girare gli zebedei quando chiudevamo la telefonata a fine del suo turno e mi diceva "ora vado in spiaggia"...grazie ancora di tutto Marco P.La mia sensazione e' pero' che anche la qualita' generale del prodotto sia diminuita nel corso degli anni, ad esclusione delle linee provessionali (sempre da applausi la linea precision).Sempre ottima ed irraggiungibile da altri produttori l'assistenza, a parer mio.
      • Giacomo scrive:
        Re: preferivo prima
        quoto sull'assistenza, i sardi erano veramente gentili e preparati... ma non ci sono più? (non so perché è dal 2008 che non più fatto ordini, ho ancora l'ottimo xps 1330 con W7 che non mi da motivo di essere cambiato)
Chiudi i commenti