Jeff Moss, un hacker alla corte di ICANN

Il veterano degli esperti di sicurezza statunitensi nominato fra gli alti papaveri dell'organismo di controllo dei DNS. Avrà il compito di difendere la rete e i suoi utenti dalle minacce presenti e future

Roma – Jeff Moss, nome ben noto alle cronache sulla (in)sicurezza informatica degli ultimi anni, è entrato a far parte della dirigenza di ICANN con la nomina di vicepresidente e Chief Security Officer . Nelle parole del CEO di ICANN Rod Beckstrom, Moss è la scelta migliore per un ruolo fondamentale nella lotta al cyber-crimine e ai nuovi attacchi telematici.

L’hacker che nella sua lunga carriera ha fondato le conferenze Defcon e Blackhat “ha la conoscenza approfondita da insider che può venire solo dalla lotta in trincea nella perdurante guerra contro le cyber-minacce”, ha detto ancora Beckstrom commentando l’approdo di Moss a ICANN.

Moss, dal canto suo, dichiara di “non vedere l’ora” di assumere il suo nuovo ruolo – e di lavoro pare ce ne sarà da fare un bel po’ : Beckstrom dice che l’ex-hacker convertitosi a tecnocontrollore del sistema di domini dovrà “coordinare il sistema globale di indirizzamento di Internet”, divenendo “leader nell’identificazione e nel trattamento delle minacce telematiche al Domain Name System che potrebbero impattare sulla vita dei due miliardi di utenti Internet mondiali”.

L’assunzione a ruolo di CSO per ICANN è l’ultima carica “politica” assegnata a Moss dopo una serie di incontri fortunati tra l’hacker e i palazzi del potere di Capitol Hill: l’hacker è attualmente membro del Consiglio Consultivo del Departement of Homeland Security (DHS) e membro del Council on Foreign Relations .

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Francesco scrive:
    E' troppo presto
    Il mondo non è ancora pronto per un sistema operativo come ChromeOS; le applicazioni che girano su browser sono tante, ma non ancora abbastanza per coprire tutte le esigenze dell'utente medio (multimedia e games anzitutto)ChromeOS lo vedrei mooolto bene come SO secondario abbinato a Windows, un po' come ha fatto Acer su alcuni modelli di netbook Aspire con Android+Win7Starter.La gente era pronta ad iOS/Android perchè alla fine sono "naturali" evoluzioni di Symbian, ma ChromeOS è una rivoluzione rispetto a Win/Mac/linux, troppo diverso, troppo avanti... semplicemente "oltre".Ci vuole tempo per convincere le persone che l'unica cosa di cui davvero hanno bisogno nel 2011 è un buon browser.Tutto ovviamente IMHO, e, per quanto mi riguarda, in google I trust :-D
    • io... scrive:
      Re: E' troppo presto
      mmm...secondo me la maggior parte della gente usa (a casa) un pc per qualche piccola ricerca su internet,mandare qualche email,giocare a pochi giochini poco impegnativi (solitario ecc...),guardare video,leggere notiziee al più scrivere qualche documento di testo e salvare le foto del mare.queste cose le puoi fare tutte tramite un browser.
  • benkj scrive:
    perche'?
    Rimango molto perplesso sul perche' google debba mantenere due SO. A che serve poi un SO che puo' solo aprire chrome quando lo posso aprire anche con qualsiasi altro sistema operativo? Non sarebbe stato meglio unire gli sforzi e creare una versione android lightweight?
    • deactive scrive:
      Re: perche'?
      ancora piu' light di android? su cosa gira poi su game & watch nintendo ?Sinceramente non riesco a capire nemmeno io la cosa, ma google si sa, e' lungimirante, quindi staremo a vedere ..
      • miao scrive:
        Re: perche'?
        lungimirante come con il progetto wave o buzz?
        • deactive scrive:
          Re: perche'?
          beh non ho mica detto che quel che fa google e' oro.E' un'azienda con una buona visione d'insieme, ma questo non significa che sia infallibile. ( hai dimenticato google video alla lista dei flop)
          • Our Money scrive:
            Re: perche'?
            - Scritto da: deactive
            beh non ho mica detto che quel che fa google e'
            oro.
            E' un'azienda con una buona visione d'insieme, ma
            questo non significa che sia infallibile. ( hai
            dimenticato google video alla lista dei
            flop)Ce ne sono molti altri, sconosciuti.Orkut ad esempio.
      • benkj scrive:
        Re: perche'?
        - Scritto da: deactive
        ancora piu' light di android? su cosa gira poi su
        game & watch nintendo
        ?La versione di android che andra' a "competere" con ChromeOS e' la 3, che non e' proprio light, almeno per ora. Potevano prendere gli spunti di chromeos e fare un android 3 migliore.Comunque certo, staremo a vedere
Chiudi i commenti