Kindle Fire, concorrente per iPad o per Android?

Amazon si permette un lusso impensabile per altri contendenti. Perde sui device per guadagnare nella vendita dei contenuti. E spiazzare così la concorrenza Android

Roma – Con un prezzo altamente competitivo associato con i ricchi e vari contenuti a sua disposizione, Amazon può sparigliare il mercato dei tablet: se riuscirà a tenere i ritmi di produzione della domanda (e di Apple) e se gli atri produttori Android non troveranno le contromisure adatte.

Secondo le stime dell’analista Gene Munster di Piper Jaffray, per arrivare sul mercato a certe cifre Amazon ha per il momento rinunciato ai suoi introiti: per ogni Kindle Fire venduto a 199 dollari, addirittura, perderebbe 50 dollari a differenza di Apple che ha un margine lordo del 30 per cento su ogni iPad.

Amazon, insomma, ha puntato a rappresentare un’alternativa ad iPad offrendo un dispositivo innanzitutto ad un prezzo altamente competitivo: per farlo ha naturalmente dovuto cedere sul lato delle specifiche tecniche, e così ha deciso per uno schermo di 7 pollici invece dei 10 di iPad, una capacità di 8GB (la metà del modello base del tablet con la Mela) e senza fotocamera (né frontalmente, né posteriormente) o opzione 3G.

Il paragone sarebbe più giusto farlo con il Nook Color di Barnes&Noble e non con iPad: a favore di Kindle Fire vi sono la capacità distributiva e i contenuti a disposizione di Amazon, nonché il browsing. E proprio sulle capacità di navigazione, e di distribuzione dei vari contenuti a sua disposizione, Amazon conta di competere con il tablet che per il momento domina incontrastato il settore.

Dalla sua, d’altronde, sia i contenuti editoriali (libri e riviste) già consolidati con la piattaforma di Kindle, sia quelli televisivi e video disponibili nei servizi cloud: per quanto riguarda giornali e riviste, peraltro, con i nuovi dispositivi Kindle ha esordito una nuova edicola di Amazon, che raccoglierà tutte le offerte di abbonamento a disposizione.

Anche la strategia adottata da Amazon con i media ha giocato su questo livello di equilibrio tra il tablet di fascia alta di Apple e un prodotto più di base come Nook Color: le prime indiscrezioni hanno creato attesa e cercato, al contempo, di abbassare le aspettative sul prodotto finale, il nome Kindle Fire ha ulteriormente acceso la curiosità e il prodotto poi presentato, le sue performance, la velocità di caricamento, l’interazione con i cloud di Amazon e soprattutto il prezzo hanno stupito positivamente gli osservatori ed il mercato .

Accanto al prodotto di punto è poi apparso anche Kindle Touch, ereader con touchscreen che arriva sugli scaffali a 99 dollari con advertising o 139 senza.

Gli analisti per il 2012 prevedono che il market share di iPad passi dal 90 per cento di oggi al 60 e che i dispositivi Android salgano dal 10 al 30 per cento: in questo trend Kindle Fire potrebbe insomma ritagliarsi un ruolo importante, anche se monta una versione di Android pensata per smatphone e non per tablet (come d’altronde Nook Color), e sempre che le capacità produttive di Amazon riescano a sostenere la domanda soprattutto nel periodo delle festività .

Se riuscirà in questo, allora, Kindle Fire potrebbe rappresentare un’asticella di riferimento per gli altri dispositivi androidi che potrebbero di conseguenza essere costretti a rivedere sia le performance sia il prezzo. Il primo che sarà costretto a ripensare la sua strategia sarà d’altronde Barnes&Noble: al momento il suo Nook Color costa 50 dollari in più di Kindle Fire, e il Nook con e-paper 60 dollari in più del modello base (con advertising) di Kindle.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Ego scrive:
    la cosa che mi fa strano
    visto che la botnet kelihos era di mac infettati col macdefender, (ecco perchè era cosi piccola)come mai ha dovuto pensarci microsoft a sgominarla e non ci ha pensato apple? non ne ha le capacità?
    • Fiber scrive:
      Re: la cosa che mi fa strano
      - Scritto da: Ego
      visto che la botnet kelihos era di mac infettati
      col macdefender, (ecco perchè era cosi
      piccola) <b
      come mai ha dovuto pensarci microsoft a
      sgominarla e non ci ha pensato apple? non ne ha
      le
      capacità? </b
      no, Apple in sicurezza informatica sta ai primordi ..e' leader solo a markettare ..figuriamoci a sgominare BotNet sul suo sistema Osx come questahttp://www.melablog.it/post/8482/la-prima-botnet-di-mac-zombie-e-attivalascia perdere-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 29 settembre 2011 16.32-----------------------------------------------------------
    • ruppolo scrive:
      Re: la cosa che mi fa strano
      - Scritto da: Ego
      visto che la botnet kelihos era di mac infettati
      col macdefender,E questo te l'ha detto Babbo Natale?O forse leggendo le parole "macdefender" e "kelihos" nello stesso articolo hai desunto che la botnet fosse fatta di Mac infetti da macdefender?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 30 settembre 2011 10.26-----------------------------------------------------------
    • logicamente non loggato scrive:
      Re: la cosa che mi fa strano
      - Scritto da: Ego
      visto che la botnet kelihos era di mac infettati
      col macdefender, Da premessa sbagliata si può trarre qualunque conclusione.Kelihos è (era) composta da PC infetti, come al solito.Ecco come la censisce MS: http://www.microsoft.com/security/portal/threat/Encyclopedia/Entry.aspx?Name=Backdoor%3AWin32%2FKelihos.A
      (ecco perchè era cosi
      piccola)come mai ha dovuto pensarci microsoft a
      sgominarla e non ci ha pensato apple? non ne ha
      le
      capacità?Non ne ha bisogno?
      • Fiber scrive:
        Re: la cosa che mi fa strano
        - Scritto da: logicamente non loggato
        Non ne ha bisogno?queste ad esempio e come queste altre su Osx anche a causa del Macdefender compreso che ha impestato circa 400000 sistema Osx in 3 mesi dalla sua uscita questa primavera , chi le sgominerebbe ?http://www.melablog.it/post/8482/la-prima-botnet-di-mac-zombie-e-attivataci-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 04 ottobre 2011 14.38-----------------------------------------------------------
        • sicuro scrive:
          Re: la cosa che mi fa strano
          "La prima botnet di Mac zombie è attiva?pubblicato: lunedì 20 aprile 2009"la notizia che hai linkato è vecchia di 2 anni e mezzohai qualcosa di più recente o anche se mi linki la botnet precedente a questa del 2009oppure devo pensare che queste botnet per Mac nascono ad ogni morte di papanel frattempo quante botnet per Windows sono nate, sfruttate e morte?
          • Fiber scrive:
            Re: la cosa che mi fa strano
            - Scritto da: sicuro
            "La prima botnet di Mac zombie è attiva?
            pubblicato: lunedì 20 aprile 2009"

            la notizia che hai linkato è vecchia di 2 anni e
            mezzo

            hai qualcosa di più recente o anche se mi linki
            la botnet precedente a questa del
            2009

            oppure devo pensare che queste botnet per Mac
            nascono ad ogni morte di
            papa

            nel frattempo quante botnet per Windows sono
            nate, sfruttate e
            morte?e allora se è vecchia? vuol dire che per Osx non esistono? non mi pare proprio cosa cambia?quella botnet su Osx e' stata sgominata per chi scarica ed installa i programmi crakkati dal p2p su Osx che hanno il package installer dentro al .dmg impestato col trojan = quando il niubbo installa il programma crak su Osx lanciando il package installer ed inserendo la password amministratore ( dato moltissimi programmi Profesionali devono piazzare le loro library custom nella cartella library di OSx altrimenti non funzionano ) installa assieme anche uno di questi malware della lista?http://macscan.securemac.com/spyware-list+ su Osx non usando nessuno l'antimalware nemmeno saprannno di avere il computer col trojan o lo spyware a bordo e silente in autoboot all'accensione col computer cosa ne sai tu che non sai niente?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 04 ottobre 2011 15.12-----------------------------------------------------------
          • sicuro scrive:
            Re: la cosa che mi fa strano
            "oppure devo pensare che queste botnet per Mac nascono ad ogni morte di papanel frattempo quante botnet per Windows sono nate, sfruttate e morte?"vuol dire che nascono ogni morte di papa al contrario di....
          • Fiber scrive:
            Re: la cosa che mi fa strano
            - Scritto da: sicuro
            "oppure devo pensare che queste botnet per Mac
            nascono ad ogni morte di
            papa

            nel frattempo quante botnet per Windows sono
            nate, sfruttate e
            morte?"

            vuol dire che nascono ogni morte di papa al
            contrario
            di....come soprahttp://punto-informatico.it/b.aspx?i=3285747&m=3291165#p3291165
          • sicuro scrive:
            Re: la cosa che mi fa strano
            quella botnet per il mondo Mac è stata la prima e l'unica e per installarsi ci si doveva martellare i maroni
          • bah scrive:
            Re: la cosa che mi fa strano
            - Scritto da: sicuro
            quella botnet per il mondo Mac è stata la prima e
            l'unica


            e per installarsi ci si doveva martellare i maronitipo il virus albanese ?
          • Fiber scrive:
            Re: la cosa che mi fa strano
            - Scritto da: bah
            - Scritto da: sicuro

            quella botnet per il mondo Mac è stata la
            prima
            e

            l'unica





            e per installarsi ci si doveva martellare i
            maroni

            tipo il virus albanese ?come soprahttp://punto-informatico.it/b.aspx?i=3285747&m=3291165#p3291165
          • sicuro scrive:
            Re: la cosa che mi fa strano
            il virus albanese?cos'è
          • bah scrive:
            Re: la cosa che mi fa strano
            Albanese glielo dici tu? cos'è il virus albanese
          • Albanese scrive:
            Re: la cosa che mi fa strano
            - Scritto da: bah
            Albanese glielo dici tu? cos'è il virus albaneseOk, ma versione un po' vecchia...In questo momento voi ha ricevuto il "virus albanese"Siccome noi di Albania non ha esperienza di software e programmazione,questo virus albanese funziona su principio di fiducia e cooperazione.Allora noi prega voi adesso cancella tutti i file di vostro ard disc espedisce questo virus a tutti amici di vostra rubrica.Grazie per fiducia e cooperazione.E Buono 2000due!
          • Fiber scrive:
            Re: la cosa che mi fa strano
            - Scritto da: sicuro
            quella botnet per il mondo Mac è stata la prima e
            l'unica


            e per installarsi ci si doveva martellare i maronicome soprahttp://punto-informatico.it/b.aspx?i=3285747&m=3291165#p3291165
          • sicuro scrive:
            Re: la cosa che mi fa strano
            "+ su Osx non usando nessuno l'antimalware nemmeno saprannno di avere il computer col trojan o lo spyware a bordo e silente in autoboot all'accensione col computer"e come hanno fatto a sapere che esisteva quella botnet forse qualche ente di sicurezza esterno l'ha individuata e ha contato anche quanti pc erano infettimi domando come mai dal 2009 ad oggi niente di nuovosono 2 anni e mezzo una eternità in informatica
          • bah scrive:
            Re: la cosa che mi fa strano
            in 2 anni e mezzo nel mondo windows sono usciti migliaia di virus
  • panda rossa scrive:
    La fiat combatte i crimini autostradali?
    Cioe' fatemi capire.Con quale titolo la fiat si permette di combattere eventuali crimini commessi nelle autostrade italiane da gente che guida veicoli fiat?O sono la magistratura e la polizia che hanno chiesto alla fiat una collaborazione per combatterere i crimini in autostrada?Mi pare di ricordare che fosse cosa nota che la serratura della fiat uno fosse piu' bucabile di qualunque windows e le uno in circolazione erano piu' quelle rubate che quelle regolari, ma io non ricordo mica di una azione della fiat atta a scongiurare tutti questi furti, e le rapine che poi venivano fatte usando i veicoli rubati.Che cosa mi sfugge?
    • Fiber scrive:
      Re: La fiat combatte i crimini autostradali?
      - Scritto da: panda rossa
      Cioe' fatemi capire.
      Con quale titolo la fiat si permette di
      combattere eventuali crimini commessi nelle
      autostrade italiane da gente che guida veicoli
      fiat?

      O sono la magistratura e la polizia che hanno
      chiesto alla fiat una collaborazione per
      combatterere i crimini in
      autostrada?

      Mi pare di ricordare che fosse cosa nota che la
      serratura della fiat uno fosse piu' bucabile di
      qualunque windows e le uno in circolazione erano
      piu' quelle rubate che quelle regolari, ma io non
      ricordo mica di una azione della fiat atta a
      scongiurare tutti questi furti, e le rapine che
      poi venivano fatte usando i veicoli
      rubati.

      Che cosa mi sfugge?ma cosa devi capire tu che non capisci mai niente purtroppo?essendo il 92% del mercato Os desktop in mano a Microsoft si prende lei la briga di <b
      individuare e segnalare </b
      assieme ai MAPP partners i ccriminali e poi far muovere i rispettivi organi di competenza per acchiappare il beota responsabile di quella BotNet dato che gira sul sistema di Microsoft per ovvi motivi di 92% di share e quindi interesse per questotrovi queste stesse percentuali anche sulle marche di auto? no
      • krane scrive:
        Re: La fiat combatte i crimini autostradali?
        - Scritto da: Fiber
        - Scritto da: panda rossa

        Cioe' fatemi capire.

        Con quale titolo la fiat si permette di

        combattere eventuali crimini commessi nelle

        autostrade italiane da gente che guida
        veicoli

        fiat?



        O sono la magistratura e la polizia che hanno

        chiesto alla fiat una collaborazione per

        combatterere i crimini in

        autostrada?



        Mi pare di ricordare che fosse cosa nota che
        la

        serratura della fiat uno fosse piu' bucabile
        di

        qualunque windows e le uno in circolazione
        erano

        piu' quelle rubate che quelle regolari, ma
        io
        non

        ricordo mica di una azione della fiat atta a

        scongiurare tutti questi furti, e le rapine
        che

        poi venivano fatte usando i veicoli

        rubati.



        Che cosa mi sfugge?

        ma cosa devi capire tu che non capisci mai niente
        purtroppo?

        essendo il 92% del mercato Os desktop in mano a
        Microsoft si prende lei la briga di <b

        individuare e segnalare </b
        assieme ai
        MAPP partners i ccriminali e poi far muovere i
        rispettivi organi di competenza per acchiappare
        il beota responsabile di quella BotNet dato
        che gira sul sistema di Microsoft per ovvi
        motivi di 92% di share e quindi interesse per
        questo



        trovi queste stesse percentuali anche sulle
        marche di auto?
        noQuando c'era telecom in italia era monopolista al 96% e non aveva nessun obbligo del genere.Le reti autostradali italiane sono state monopolizzate per lungo tempocon percentuali simili senza obblighi del genere.Stessa cosa con le agenzie elettriche ed i gestori dei gastotto o degli oleodotti.
        • Fiber scrive:
          Re: La fiat combatte i crimini autostradali?
          - Scritto da: krane
          Quando c'era telecom in italia era monopolista al
          96% e non aveva nessun obbligo del
          genere.

          Le reti autostradali italiane sono state
          monopolizzate per lungo tempocon percentuali
          simili senza obblighi del
          genere.

          Stessa cosa con le agenzie elettriche ed i
          gestori dei gastotto o degli
          oleodotti.ma che azz te ne fotte a te di chi si muove adesso?la notizia è positiva e solo voi piccoli fanciucci LinuS per menare il solito can per l'aia riuscite a vedere anche adesso il negativo.... anche quando vengono sgominati i criminali informaticifatevi vedere da uno bravo
          • Ego scrive:
            Re: La fiat combatte i crimini autostradali?
            - Scritto da: Fiber
            - Scritto da: krane

            Quando c'era telecom in italia era
            monopolista
            al

            96% e non aveva nessun obbligo del

            genere.



            Le reti autostradali italiane sono state

            monopolizzate per lungo tempocon percentuali

            simili senza obblighi del

            genere.



            Stessa cosa con le agenzie elettriche ed i

            gestori dei gastotto o degli

            oleodotti.


            ma che azz te ne fotte a te di chi si muove
            adesso?

            la notizia è positiva e solo voi piccoli
            fanciucci LinuS per menare il solito can per
            l'aia riuscite a vedere anche adesso il
            negativo.... anche quando vengono sgominati i
            criminali
            informatici

            fatevi vedere da uno bravose chi mi fa mettere in galera è una azienda e non un pubblico ministero mi inXXXXX eccome, non puoi essere cosi cieco e prono ai voleri di microsoft per non accorgerti del problema ben più grave dello sgominare una botnet
          • Fiber scrive:
            Re: La fiat combatte i crimini autostradali?
            - Scritto da: Ego
            se chi mi fa mettere in galera è una azienda e
            non un pubblico ministero mi inXXXXX eccome, non
            puoi essere cosi cieco e prono ai voleri di
            microsoft per non accorgerti del problema ben più
            grave dello sgominare una
            botnetdietro c'è poi il pubblico ministero che sentenzia su referenze e prove fornite da Microsoft ovvio
          • panda rossa scrive:
            Re: La fiat combatte i crimini autostradali?
            - Scritto da: Fiber
            - Scritto da: Ego

            se chi mi fa mettere in galera è una azienda
            e

            non un pubblico ministero mi inXXXXX eccome,
            non

            puoi essere cosi cieco e prono ai voleri di

            microsoft per non accorgerti del problema
            ben
            più

            grave dello sgominare una

            botnet


            dietro c'è poi il pubblico ministero che
            sentenzia su referenze e prove fornite da
            MicrosoftM$ non ha nessuna autorita' ad effettuare indagini.Quello che fa e' spionaggio, violazione della privacy, e pure violazione di segreti industriali, se si mette a sniffare il traffico che esce da pc di una azienda, magari concorrente.
          • Fiber scrive:
            Re: La fiat combatte i crimini autostradali?
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Fiber

            - Scritto da: Ego


            se chi mi fa mettere in galera è una
            azienda

            e


            non un pubblico ministero mi inXXXXX
            eccome,

            non


            puoi essere cosi cieco e prono ai
            voleri
            di


            microsoft per non accorgerti del
            problema

            ben

            più


            grave dello sgominare una


            botnet





            dietro c'è poi il pubblico ministero che

            sentenzia su referenze e prove fornite da

            Microsoft

            M$ non ha nessuna autorita' ad effettuare
            indagini.

            Quello che fa e' spionaggio, violazione della
            privacy, e pure violazione di segreti
            industriali, se si mette a sniffare il traffico
            che esce da pc di una azienda, magari
            concorrente.tu hai dei problemi esistenziali personali con Seattlema smettila e pensa ad una bella donna(rotfl)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 29 settembre 2011 17.56-----------------------------------------------------------
          • krane scrive:
            Re: La fiat combatte i crimini autostradali?
            - Scritto da: Fiber
            - Scritto da: krane

            Quando c'era telecom in italia era
            monopolista
            al

            96% e non aveva nessun obbligo del

            genere.



            Le reti autostradali italiane sono state

            monopolizzate per lungo tempocon percentuali

            simili senza obblighi del

            genere.



            Stessa cosa con le agenzie elettriche ed i

            gestori dei gastotto o degli

            oleodotti.


            ma che azz te ne fotte a te di chi si muove
            adesso?
            la notizia è positiva e solo voi piccoli
            fanciucci LinuS per menare il solito can per
            l'aia riuscite a vedere anche adesso il
            negativo.... anche quando vengono sgominati i
            criminali informatici
            fatevi vedere da uno bravoHa scusa, il Fiber che ha risposto a panda evidentemente era un'altra tua personalita' non compatibile con l'attuale.
      • ruppolo scrive:
        Re: La fiat combatte i crimini autostradali?
        - Scritto da: Fiber
        essendo il 92% del mercato Os desktop in mano a
        MicrosoftEh si, il mercato mobile può scordarselo (rotfl)
    • Trollone scrive:
      Re: La fiat combatte i crimini autostradali?

      Che cosa mi sfugge?Che hai sbagliato analogia? Anzi hai costruito un'analogia ad uso e consumo della tua opinione.
      • krane scrive:
        Re: La fiat combatte i crimini autostradali?
        - Scritto da: Trollone

        Che cosa mi sfugge?

        Che hai sbagliato analogia? Anzi hai costruito
        un'analogia ad uso e consumo della tua
        opinione.Tu come l'avresti fatta l'analogia ? Che altri casi simili conosci ?
        • Trollone scrive:
          Re: La fiat combatte i crimini autostradali?

          Tu come l'avresti fatta l'analogia ? Che altri
          casi simili conosci
          ?Io evito in partenza di parlare per analogie perchè puoi spiegare una cosa ed il suo esatto contrario con la stessa presunta valenza.Mai visto battaglie di analogie? Una più strampalata dell'altra in cerca di attirare il consenso spesso tramite l'ironia.Se hai un'opinione spiega come sei giunto a quel pensiero, mica ci sei arrivato per sillogismi? Altrimenti se non riesci a spiegare il tuo percorso perchè la tua è una "verità rivelata", perdonami, ma mi è lecito dissentire dalla tua "Fede".Ad ogni modo, tornando all'origine del discorso, è normale e frequente che un'azienda intervenga anche per vie legali quando ravvede un danno di immagine a causa di attività illecite di terzi.Ti porto dunque un caso, un caso "limite inferiore" matematicamente parlando:Il marchio Lacoste ha chiesto di intervenire affichè il massacratore di Oslo non apparisse in continuazione con abiti firmati col noto coccodrillo. Se questi si sentono di chiamare la polizia per una maglietta, non vedi una ragione in più a chi chiede di intevenire per bloccare un crimine o la causa di un danno che è anche riconosciuto dalla legge?
          • panda rossa scrive:
            Re: La fiat combatte i crimini autostradali?
            - Scritto da: Trollone
            Ti porto dunque un caso, un caso "limite
            inferiore" matematicamente
            parlando:

            Il marchio Lacoste ha chiesto di intervenire
            affichè il massacratore di Oslo non apparisse in
            continuazione con abiti firmati col noto
            coccodrillo. Ha chiesto di intervenire, non e' intervenuto.La capisci la leggerissima sfumatura di differenza?Un conto e' avvalersi dei mezzi che ti mette a disposizione uno stato di diritto, un conto e' mandare un emergumeno di due metri e 4 ante di spalle a strappargli di dosso la maglietta a favore di telecamere.Mi spieghi sulla base di quale diritto un soggetto privato puo' permettersi di violare le proprieta' private di qualcuno che fino ad emissione di sentenza deve essere considerato innocente?
            Se questi si sentono di chiamare la
            polizia per una maglietta, non vedi una ragione
            in più a chi chiede di intevenire per bloccare un
            crimine o la causa di un danno che è anche
            riconosciuto dalla
            legge?M$ non ha chiamato nessuna polizia.M$ ha utilizzato i suoi strumenti di controllo remoto e di sniffing delle reti, per spiare in casa di persone fino ad identificare qualcuno.Puo' farlo?E che cos'altro puo' fare nella piu' completa immunita'?E in un paese straniero per giunta?
          • Trollone scrive:
            Re: La fiat combatte i crimini autostradali?

            M$ non ha chiamato nessuna polizia.
            M$ ha utilizzato i suoi strumenti di controllo
            remoto e di sniffing delle reti, per spiare in
            casa di persone fino ad identificare
            qualcuno.
            Puo' farlo?
            E che cos'altro puo' fare nella piu' completa
            immunita'?
            E in un paese straniero per giunta?Quanto affermi constrasta col fatto che:1. Esistono gli investigatori privati2. Microsoft è una multinazionale con sede anche nella repubblica Cecahttp://www.microsoft.com/cze/presspass/foto/galerie.mspxquindi nel paese dove opera qualche diritto ce l'ha3. Prima di discutere su cosa si può fare o meno liberamente bisognerebbe conoscere il sistema legale della Repubblica Ceca.4. Non ho sentito di fucilazioni al muro: ci sararanno proXXXXX, giudici, avvocati ecc...5. Non mi straccerò le vesti come un ipocrita per uno Spammatore in meno.
          • roberto napolitano scrive:
            Re: La fiat combatte i crimini autostradali?
            - Scritto da: Trollone

            M$ non ha chiamato nessuna polizia.

            M$ ha utilizzato i suoi strumenti di
            controllo

            remoto e di sniffing delle reti, per spiare
            in

            casa di persone fino ad identificare

            qualcuno.

            Puo' farlo?

            E che cos'altro puo' fare nella piu' completa

            immunita'?

            E in un paese straniero per giunta?

            Quanto affermi constrasta col fatto che:

            1. Esistono gli investigatori privati
            2. Microsoft è una multinazionale con sede anche
            nella repubblica
            Ceca
            http://www.microsoft.com/cze/presspass/foto/galeri
            quindi nel paese dove opera qualche diritto ce
            l'ha
            3. Prima di discutere su cosa si può fare o meno
            liberamente bisognerebbe conoscere il sistema
            legale della Repubblica
            Ceca.
            4. Non ho sentito di fucilazioni al muro: ci
            sararanno proXXXXX, giudici, avvocati
            ecc...
            5. Non mi straccerò le vesti come un ipocrita per
            uno Spammatore in
            meno.dont feed the troll ;)
  • FridayChild scrive:
    Chi ha fatto che?
    Cito dalla fonte originale della notizia: "Microsoft said that on Sept. 26 it had served a man living in the Czech Republic, Dominique Alexander Piatti, with a restraining order, on the belief that he had operated the Kelihos botnet, along with the Czech-incoporated company he controlled, dotFREE Group SRO. The suit, filed in federal court in Virginia, also names 22 anonymous "John Doe" defendants."Cioe' la Microsoft ha EMESSO un'ordinanza restrittiva? Quindi la Microsoft e' titolare del potere giudiziario?E i magistrati che ci stanno a fare in tutto questo?
  • giacche scrive:
    Dominique Alexander Piatti
    Un Ceco con un nome Italo Franco Tedesco, non male!
Chiudi i commenti