Kinect apre agli sviluppatori

Microsoft rilascia il tool di sviluppo gratuito che permette di utilizzare su Windows il controller Xbox. La versione commerciale arriverà più avanti

Roma – Dopo il successo della periferica Xbox 360 in ambito prettamente ludico, il colosso di Redmond si decide ad esplorare nuove frontiere. Da questo momento sarà possibile sfruttare i sensori di Kinect anche su PC, utilizzando un Developer Kit con certificazione Microsoft e un “manuale di istruzioni” ufficiale che documenta tutte le API.

Per il momento, il software SDK Kinect è stato rilasciato sotto forma di pacchetto gratuito dedicato agli amatori/ricercatori che vogliono sperimentare il concetto d’interfaccia utente “naturale” con software dedicato ai computer. Più avanti arriverà anche una versione commerciale per gli sviluppatori indipendenti che puntano a monetizzare. Per creare si potranno utilizzare i linguaggi C++, C# o Visual Basic.

Il tool di sviluppo che gira su Windows 7 fornisce l’accesso diretto alla programmazione dei sensori di profondità, di rilevamento dei movimenti del corpo, di riconoscimento vocale e di oggetti. Lo meta finale, già inseguita ufficiosamente dagli appassionati di tecnologia, è quella di trasformare l’utente in un controller e mandare in pensione mouse e tastiera.

Per celebrare il lancio della suite, Microsoft ha anche messo in piedi una maratona di 24 ore chiamata “Code Camp”, trasmessa in streaming su Channel 9 . Durante l’evento un manipolo di sviluppatori selezionati mostrerà le potenzialità del movimentato controller, creando applicazioni che spazieranno tra produttività e svago.

Roberto Pulito

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Tekkaman scrive:
    L'articolo più banale su questo sito
    Ma dai..davvero vieni qui a ricordarci che Internet è fatta di persone? Ed io che vi credevo tutti dei chatbots..
  • Tekkaman scrive:
    L'articolo più banale su questo sito
    Ma dai..davvero vieni qui a ricordarci che Internet è fatta di persone?
  • Pinco Pallino scrive:
    ROTFL
    I miei complimenti al trollone dovella che si riduce a GRIDARE e a bloccare le risposte per avere l'ìultima parola :)A.
    • dont feed the troll/dovella scrive:
      Re: ROTFL
      - Scritto da: Pinco Pallino
      I miei complimenti al trollone dovella che si
      riduce a GRIDARE e a bloccare le risposte per
      avere l'ìultima parola
      :)

      A.Punto1) non sono dovella, sono la sua nemesipunto2) non ho la possibilità di bloccare alcunché, magari potessi, come ingegnere wannabe saresti stato bannato.Punto3) le grida le hai viste solo tu, ma fanno parte della strategia della vittima, lo abbiamo capito.
      • Pinco Pallino scrive:
        Re: ROTFL
        - Scritto da: dont feed the troll/dovella
        punto2) non ho la possibilità di bloccare
        alcunché, magari potessi, come ingegnere wannabe
        saresti stato
        bannato.Chiunque sia stato in fondo ha fatto bene, avevo dimenticato un insegnamento: "Contra verbosos noli contendere verbi: Sermo datur cunctis, animi sapientia paucis.".Ultimo mio post su questo articolo e ultima mia risposta a te su qualsiasi argomento, credo che i fatti siano abbastanza chiari.Ciao,A.
        • dont feed the troll/dovella scrive:
          Re: ROTFL
          - Scritto da: Pinco Pallino
          - Scritto da: dont feed the troll/dovella

          punto2) non ho la possibilità di bloccare

          alcunché, magari potessi, come ingegnere wannabe

          saresti stato

          bannato.

          Chiunque sia stato in fondo ha fatto bene, avevo
          dimenticato un insegnamento: "Contra verbosos
          noli contendere verbi: Sermo datur cunctis, animi
          sapientia
          paucis.".

          Ultimo mio post su questo articolo e ultima mia
          risposta a te su qualsiasi argomento, credo che i
          fatti siano abbastanza
          chiari.

          Ciao,

          A.Chiarissimi: sai solo insultare.
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: ROTFL
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            "Contra verbosos

            noli contendere verbi: Sermo datur cunctis,
            animi

            sapientia

            paucis.".Ps.per amore di precisione: "noli contendere verbi s : etc.."
  • prima che lo cancellino scrive:
    guardate e ascoltate
    http://www.youtube.com/watch?v=qqQ0IqHrzII
    • Burp scrive:
      Re: guardate e ascoltate
      E io che pensavo che in questa repubblica delle banane, dove perfino i rifiuti tossici finiscono in mano alla mafia e si costruisce con la sabbia grazie ad una tangente e una firmetta, dovevamo preoccuparci di farli giocare con le scorie e la costruzione di centrali nucleari... Questi invece giocano d'anticipo, complimenti! Poi non so quanto sia affidabile il giornalista freelance Gianni Lannes, ma il solo fatto che quello che racconta sia più che possibile qui in Italia, la dice lunga.
  • goldbuster scrive:
    mah
    puo essere http://goo.gl/zIDsa
  • Steve Robinson Hakkabee scrive:
    Scusate l'OT
    Premetto che l'articolo lo condivido in pieno, facebook & c. sono dei fogli di carta bianca, le parole dobbiamo mettercele sempre noi.Ma andiamo OT: nr. di commenti dei soliti 4 apple fan su un'argomento tutto sommato importante?
  • Paolo Holzl scrive:
    Il popolo della rete?
    Riporto un mio articolo che ho scritto su Free Software in Free World a inizio 2008.In pratica confermo l'esistenza del 'popolo della rete' ma lo stacco completamente da ogni ideologia.Per cui chi dice il tale politico rappresenta il 'popolo della rete' fa suo qualcosa che per sua natura non può essere di nessuno.Vale anche per i referendum.---Il popolo della rete esiste?A mio parere sì,Considero popolo della rete quel sottoinsieme della società civile che usa quotidianamente su web, usa abitualmente email, chatta, (si dice in maggioranza maschi, purtroppo), legge e scrive i blog e tutto il resto. Insomma coloro che vivono la rete.Insomma un bravo statistico potrebbe dire da cosa è composto il popolo della rete, ovvero la maggioranza di coloro che utilizzano internet, sono statistiche che si trovano facilmente.Passato lassunto che il popolo della rete esiste, come è schierato politicamente?E qui che a mio parere le cose non stanno come i politici vorrebbero far credere, in rete le idee sono ci chi è più influente? Di chi fa più rumore? Di chi è più organizzato? Di chi è in rete da più tempo? Di chi è più autorevole? Di chi è più estremista? Di chi è qualunquista? Di chi è più tecnologico ? Di chi sostiene le idee di Grillo? altro ?Il mio giudizio è che in rete si trovano ne più ne meno le idee del target di società civile che utilizza la rete, con lunica differenza che queste idee sono più facilmente leggibili, confutabili ecc.Quindi chi cerca di voler rappresentare il popolo della rete semplicemente strumentalizza.Il popolo della rete non è un partito si rappresenta da solo con i suoi scritti.
  • aristide scrive:
    e soprattutto via e-mail
    io ho partecipato per mesi e mesi; di persona ho visto solo quattro o cinque colleghi del lavoro: a questi l'ho detto di persona. Questi l'hanno detto (a voce, no internet) ai loro amici. Alcuni di questi colleghi hanno fatto dei manifestini e volantini (personalmente) molto semplici, solo testuali e li hanno appiccicati in giro.Il resto del materiale e dell'organizzazione dei comitati promotori (per l'acqua, essenzialmente) si è mosso pressoché totalmente via E-MAIL. Se poi volete considerarlo un "social media" , fate voi. Ma è stato fatto quasi tutto via mail: passati documenti, spiegazioni, esortazioni, motivazioni, ma tutto via e-mail.Io poi ogni tanto ho schiaffato qualche twit e non ho toccato FB neanche di striscio.Nella mia esperienza, l'uso di internet è stato: blog (per i documenti di riferimento) ed e-mail , per "la campagna". E per il resto molto poco internet e molto normale impegno e dialogo personale face to face, anche con "dai, vai a votare, non fare il co...." :)
  • pippo75 scrive:
    Referendum 1987
    Ho letto i testi da wikipedia dei referendum, mi spiegate dove viene chiesto se siamo pro o contro le centrali nucleari ?Si parla di - Divieto partecipazione dell'ENEL a impianti nucleari all'estero- Contributi enti locali- Localizzazione centrali nucleari
    • aristide scrive:
      Re: Referendum 1987
      - Scritto da: pippo75
      Ho letto i testi da wikipedia dei referendum, mi
      spiegate dove viene chiesto se siamo pro o contro
      le centrali nucleari
      ?

      Si parla di
      - Divieto partecipazione dell'ENEL a impianti
      nucleari
      all'estero
      - Contributi enti locali
      - Localizzazione centrali nucleari se non dai il permesso in nessun luogo...Comunque invece di wikipedia (con tutto il rispetto), cerca di leggere il testo del vecchio referendum
      • pippo75 scrive:
        Re: Referendum 1987


        se non dai il permesso in nessun luogo...
        Comunque invece di wikipedia (con tutto il
        rispetto), cerca di leggere il testo del vecchio
        referendumse non do il permesso non si può costruire, ma se un comune da il permesso?
        • dont feed the troll/dovella scrive:
          Re: Referendum 1987
          - Scritto da: pippo75



          se non dai il permesso in nessun luogo...

          Comunque invece di wikipedia (con tutto il

          rispetto), cerca di leggere il testo del vecchio

          referendum


          se non do il permesso non si può costruire, ma se
          un comune da il
          permesso?E perchè dovrebbe darlo se il refernudm 2 vieta contirbuti ai comuni che ospitano una centrale?
    • ciccio quanta ciccia scrive:
      Re: Referendum 1987
      DA NESSUNISSIMA PARTE, è la solita presa per il Q come il 99,9% dei referendum in questo paese.
  • Redazione pierferdin andocasini .it scrive:
    pubblicato!
    Gran bel post, pubblicato in rassegna:http://www.pierferdinandoXXXXXX.it/2011/06/18/rassegna-stampa-18-giugno-2011/
    • contrario scrive:
      Re: pubblicato!
      - Scritto da: Redazione pierferdin andoXXXXXX .it
      Gran bel post, pubblicato in rassegna:
      http://www.pierferdinandoXXXXXX.it/2011/06/18/rassSegnalato come spam
  • pippo75 scrive:
    Nucleare SI opuure NO è uguale
    ci siete cascati come poveretti.Già nel 1987 aveva vinto il no contro il nucleare, ma continuiamo a comperarlo dell'estero. E continuiamo a costruire centrali dopo le alpi.L'unica differenza rispetto al 1987 è che si stanno diffondendo anche le alternative, tra qui il solare e l'eolico.Per tutte le sostanze nocive, ma secondo voi fino ad oggi dove si sono mandate, i paesi ricchi hanno sempre approfittato dei poveri.Fortuna che ci sono i prodotto eco come le lampadine ecologiche con dentro il mercurio oppure i pannelli fotovoltaici con il Cadmio.
    • bbo scrive:
      Re: Nucleare SI opuure NO è uguale
      - Scritto da: pippo75
      Già nel 1987 aveva vinto il no contro il
      nucleare, ma continuiamo a comperarlo
      dell'estero.è come dire: abbiamo la coscienza a posto, pur tenendoci tutti i vantaggi del nucleare (e anche i rischi, ad essere sinceri).
      E continuiamo a costruire centrali dopo le alpi.

      L'unica differenza rispetto al 1987 è che si
      stanno diffondendo anche le alternative, tra qui
      il solare e
      l'eolico.

      Per tutte le sostanze nocive, ma secondo voi fino
      ad oggi dove si sono mandate, i paesi ricchi
      hanno sempre approfittato dei
      poveri.magari diventeremo poveri anche noi, se non ci svegliamo!L'est europa è più furbo di noi, non sono poveri, prima o poi ci sorpasseranno. Senza contare la cina, ovviamente....
      Fortuna che ci sono i prodotto eco come le
      lampadine ecologiche con dentro il mercurio
      oppure i pannelli fotovoltaici con il
      Cadmio.La soluzione?Ormai per la gente la parola nucleare = il male assoluto.Credo sia necessario trovare un nuovo nome ecologico per le centrali nucleari. Lo si fa per la benzina "verde" ... lo si fa per il gas "naturale" ... il giorno che le centrali nucleari saranno chiamate "centrali ad energia naturale della materia", allora non gliene fregerà più niente a nessuno e finalmente saremo anche noi al passo con il resto dell'europa :-)sono strategie di marketing ... ma è così che funziona il mondo :-)
      • Sgabbio scrive:
        Re: Nucleare SI opuure NO è uguale
        qualunquismo.
      • Picchiatell o scrive:
        Re: Nucleare SI opuure NO è uguale
        - Scritto da: bbo
        La soluzione?
        Ormai per la gente la parola nucleare = il male
        assoluto.
        veramente hanno capito che a costruire le centrali nel nostro paese erano gli amici degli amici li stessi magari che per fare il calcestruzzo ci mettono dentro la sabbia di mare ...
        • bbo scrive:
          Re: Nucleare SI opuure NO è uguale
          - Scritto da: Picchiatell o
          veramente hanno capito che a costruire le
          centrali nel nostro paese erano gli amici degli
          amici li stessi magari che per fare il
          calcestruzzo ci mettono dentro la sabbia di mare
          ...invece a costruire tutto il resto sono le persone oneste?
          • panda rossa scrive:
            Re: Nucleare SI opuure NO è uguale
            - Scritto da: bbo
            - Scritto da: Picchiatell o


            veramente hanno capito che a costruire le

            centrali nel nostro paese erano gli amici degli

            amici li stessi magari che per fare il

            calcestruzzo ci mettono dentro la sabbia di mare

            ...

            invece a costruire tutto il resto sono le persone
            oneste?No, sono sempre gli stessi.Ma almeno quando crolla, ci vanno di mezzo solo gli sfigati che hanno avuto la sfortuna di essere li' sotto al momento del crollo, e non tutti quanti nel raggio di 30Km.
          • paolodito scrive:
            Re: Nucleare SI opuure NO è uguale
            Beh, è però innegabile che in pochi secondi morirono migliaia di persone e che il "costo ecologico" per la costruzione di una diga non è irrilevante.Ho sentito molti parlare di rischi legati ai terremoti per quanto riguarda il nucleare, ma se uno di questi terremoti colpisse uno dei tanti invasi idrici artificiali presente sul territorio italiano che succederebbe?
          • panda rossa scrive:
            Re: Nucleare SI opuure NO è uguale
            - Scritto da: paolodito
            Beh, è però innegabile che in pochi secondi
            morirono migliaia di persone e che il "costo
            ecologico" per la costruzione di una diga non è
            irrilevante.Torniamo al discorso dell'aereo che cade.Si parla di incidenti rilevanti solo perche' tante persone muoiono tutte assieme.Cade un aereo una volta, muoiono 100 persone tutte insieme, ne parla tutto il mondo per settimane.Ogni giorno muoiono migliaia di persone in auto, ma siccome sono isolate, niente... al massimo se ne parla quando e' coinvolto un pullman con piu' di 10 passeggeri.Stessa cosa per la diga. Muoiono in tanti tutti assieme.Invece Chernobil, che la gente CONTINUA A MORIRE ancora oggi, e pagano le conseguenze di quella contaminazione anche bambini CHE NON ERANO ANCORA NATI al tempo dell'incidente, niente...Gli incidenti ci sono.L'importante e' poter dire "la vita continua", cosa che non si puo' fare in caso di incidente nucleare.
            Ho sentito molti parlare di rischi legati ai
            terremoti per quanto riguarda il nucleare, ma se
            uno di questi terremoti colpisse uno dei tanti
            invasi idrici artificiali presente sul territorio
            italiano che succederebbe?Succederebbe che il giorno dopo l'incidente, la vita continua.
          • paolodito scrive:
            Re: Nucleare SI opuure NO è uguale
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: paolodito

            Beh, è però innegabile che in pochi secondi

            morirono migliaia di persone e che il "costo

            ecologico" per la costruzione di una diga non è

            irrilevante.

            Torniamo al discorso dell'aereo che cade.
            Si parla di incidenti rilevanti solo perche'
            tante persone muoiono tutte
            assieme.

            Cade un aereo una volta, muoiono 100 persone
            tutte insieme, ne parla tutto il mondo per
            settimane.

            Ogni giorno muoiono migliaia di persone in auto,
            ma siccome sono isolate, niente... al massimo se
            ne parla quando e' coinvolto un pullman con piu'
            di 10
            passeggeri.

            Stessa cosa per la diga. Muoiono in tanti tutti
            assieme.
            Invece Chernobil, che la gente CONTINUA A MORIRE
            ancora oggi, e pagano le conseguenze di quella
            contaminazione anche bambini CHE NON ERANO ANCORA
            NATI al tempo dell'incidente,
            niente...Tu hai idea quindi di quanti morti per Kwh prodotto genera il nucleare in rapporto, ad esempio, al carbone o al petrolio? Se non esiste una statistica del genere, difficilmente si possono fare paragoni...Tieniamo anche conto che Cernobyl era sostanzialmente una centrale nucleare per la produzione di plutonio a fini militari, niente a che vedere con le centrali nucleari moderne.Insomma, dopo decenni di centrali nucleari non sicure e non controllate (i militari si fanno qualche problemino in meno in merito alla sicurezza) gli unici "disastri" che ci sono stati sono Cernobyl e Fukushima? (altra centrale vecchia e in via di dismissione).

            Gli incidenti ci sono.
            L'importante e' poter dire "la vita continua",
            cosa che non si puo' fare in caso di incidente
            nucleare.


            Ho sentito molti parlare di rischi legati ai

            terremoti per quanto riguarda il nucleare, ma se

            uno di questi terremoti colpisse uno dei tanti

            invasi idrici artificiali presente sul
            territorio

            italiano che succederebbe?

            Succederebbe che il giorno dopo l'incidente, la
            vita
            continua.Si, tranne per chi è morto.
          • panda rossa scrive:
            Re: Nucleare SI opuure NO è uguale
            - Scritto da: paolodito

            Succederebbe che il giorno dopo l'incidente, la

            vita

            continua.

            Si, tranne per chi è morto.Chi e' morto sarebbe morto comunque.La gente e' morta di terremoto e di tsunami in giappone.Se non ci fosse stata la centrale nucleare di mezzo, adesso avrebbero gia' cominciato a ricostruire e a riprendere possesso del territorio.E lo avrebbero potuto fare anche se ci fosse stata una diga, o una centrale a carbone, o pale eloiche o pannelli solari...E invece chiediti perche' quel territorio adesso e' perso per secoli.
          • krane scrive:
            Re: Nucleare SI opuure NO è uguale
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: paolodito



            Succederebbe che il giorno dopo l'incidente,
            la


            vita


            continua.



            Si, tranne per chi è morto.

            Chi e' morto sarebbe morto comunque.
            La gente e' morta di terremoto e di tsunami in
            giappone.
            Se non ci fosse stata la centrale nucleare di
            mezzo, adesso avrebbero gia' cominciato a
            ricostruire e a riprendere possesso del
            territorio.

            E lo avrebbero potuto fare anche se ci fosse
            stata una diga, o una centrale a carbone, o pale
            eloiche o pannelli
            solari...

            E invece chiediti perche' quel territorio adesso
            e' perso per secoli.http://www.mainfatti.it/nucleare/Nucleare-1000-cadaveri-radioattivi-abbandonati-a-Fukushima_035580033.htm
          • paolodito scrive:
            Re: Nucleare SI opuure NO è uguale

            E invece chiediti perche' quel territorio adesso
            e' perso per
            secoli.Me lo chiedo, sai? E' da anni che investo in energie naturali per arrivare a consumare ciò che produco; ovviamente, investo soldi che non ho ancora... Purtroppo, devo constatare che alla gente, che in massa è andata a votare si, di investire due euro nelle energie alternative per contribuire a fare, invece che pensare ad abrogare, frega ben poco.Ma cerco di essere neutrale nel pensiero. Dopo decenni di energia nucleare (controllata più o meno bene, come ho scritto prima) i peggiori disastri sono due piccole aree geografiche diventate "off limits" e una non meglio precisata quantità di morti. Però è innegabile che il Giappone è il Giappone anche grazie all'energia che quelle centrali hanno prodotto. Se fosse stato tecnologicamente meno avanzato, probabilmente, la quantità di danni/morti prodotta da un evento naturale come il terremoto sarebbe stata esponenzialmente più elevata...E' una bilancia, da qualsiasi parte ti giri ci sono rischi/svantaggi. Spero si sia intrapresa la strada giusta, e che i miei due figli non debbano continuare a respirare idrocarburi combusti perchè qualcuno ha scambiato argomenti scientifici con argomenti politici...
          • Pinco Pallino scrive:
            Re: Nucleare SI opuure NO è uguale
            Quoto a sottoscrivo al 101%.A.
          • Pinco Pallino scrive:
            Re: Nucleare SI opuure NO è uguale
            - Scritto da: panda rossa
            Torniamo al discorso dell'aereo che cade.
            Si parla di incidenti rilevanti solo perche'
            tante persone muoiono tutte
            assieme.

            Cade un aereo una volta, muoiono 100 persone
            tutte insieme, ne parla tutto il mondo per
            settimane.

            Ogni giorno muoiono migliaia di persone in auto,
            ma siccome sono isolate, niente... al massimo se
            ne parla quando e' coinvolto un pullman con piu'
            di 10
            passeggeri.
            Ho detto, l'esempio e' perfetto.Ma l'aereo non e' il mezzo di trasporto piu' sicuro perche' se ne parla o non se ne parla, lo e' perche' lo dicono i dati e i fatti.Nell'ordine delle fotni energentiche che ammazzano piu' persone per Kw prodotto abbiamo per prima l'energia idroelettrica, dopo il geotermico profondo, poi il carbone, poi il GPL, poi il metano e dopo il nucleare, ultime (cioe' migliori da questo punto di vista) il solare e il geotermico di superficie. Peccato che da sole non bastino al fabbisogno energetico.Ergo nel tuo esempio:Combustibili fossili = Auto (tutti la usano sereni anche se e' la piu' pericolosa)Nucleare = Aereo (Anche a me tremano un po' le mani al decollo, poi vince la ragione)Per il resto quadra tutto :)A.
          • gomez scrive:
            Re: Nucleare SI opuure NO è uguale
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: paolodito
            Invece Chernobil, che la gente CONTINUA A MORIRE
            ancora oggi, e pagano le conseguenze di quella
            contaminazione anche bambini CHE NON ERANO ANCORA
            NATI al tempo dell'incidente,mah... in un dibattito televisivo recente sentivoche i megamorti di Chernobil si riducono ai 60-70contaminati "duri" (quasi tutti pompieri e altro personale di intervento morti dopo poco tempo) e a meno di 200 altri casi ACCERTATI di morte a seguito contaminazione, piu' circa 4000 "possibili" in un arco di 80 anni dal disastroche Chernobil faccia paura, e che NESSUNO sappia quanti sono veramente stati contagiati, e' un fatto,ma le migliaia di morti di cui tutti parlano non hanno alcun riscontro reale ("conteggiato") quindiprenderli a riferimento e' fuorviantealtro discorso e' l'inabitabilita', 350.000evacuati, ma se Superphoenix esplode domani e c'e' vento da Ovest (come per 280 giorni all'anno...) possiamo dire addio alla Valle Padana dalle Alpi sino a Padova, con MILIONI di evacuati, quindi sentirsi tranquilli perche' abbiamo spento Trino e non faremonostre centrali non e' che abbia molto sensoMauro
          • Pinco Pallino scrive:
            Re: Nucleare SI opuure NO è uguale
            - Scritto da: gomezmah... in un dibattito televisivo recente sentivo
            che i megamorti di Chernobil si riducono ai 60-70
            contaminati "duri" (quasi tutti pompieri e altro
            personale di intervento morti dopo poco tempo) e
            a

            meno di 200 altri casi ACCERTATI di morte a
            seguito

            contaminazione, piu' circa 4000 "possibili" in un
            arco di 80 anni dal disastro

            che Chernobil faccia paura, e che NESSUNO sappia
            quanti sono veramente stati contagiati, e' un
            fatto,
            ma le migliaia di morti di cui tutti parlano non
            hanno alcun riscontro reale ("conteggiato") quindi
            prenderli a riferimento e' fuorvianteConfermo questo dato.Ammettiamo l'ipotesi piu' pessimista: diciamo che Chernobyl ha causato 5000 morti e che Fugushima ne causera' altrettanti. Diecimila.Al mondo si produce piu' o meno la stessa quantita' di energia con il nucleare che con l'idroelettrico, fonte:http://www.foundation.org.uk/events/pdf/20060308_mather.pdfL'idroelettrico con la sola diga del Banqiao in cina ha fatto in una botta 171000 morti, undici milioni di sfollati, quasi sei milioni di case rase al suolo; invece la diga di Belo Monte in Amazzonia alcune migliaia di morti li ha gia' fatti prima ancora di essere costruita.Altro referendum per vietare l'idroelettrico ?A.
          • Pinco Pallino scrive:
            Re: Nucleare SI opuure NO è uguale
            Ecco qualche dato in piu' sul fantastico idrelettrico:␣Disastro di Puentes (Spagna), 1802 680 vittime ␣Disastro di Johnstown (Pennsylvania), 1889 4000 vittime ␣Disastro di Bouzey (Francia), 1895 86 vittime ␣Disastro di Austin (USA), 1911 -
            100 vittime ␣Disastro del Gleno (Italia), 1923 500 vittime ␣Disastro di Saint Francis (Califonia), 1928 -
            500 vittime ␣Disastro di Molare (Italia), 1935 - 111 vittime ␣Disastro di Vega de Tera (Spagna), 1959 400 vittime ␣Disastro di Malpasset (Francia), 1959 423 vittime ␣Disastro del Vajont (Italia), 1963 2000 vittime ␣Disastro di Banqiao (Cina), 1975 170.000 vittime ␣Disastro di Morvi (India), 1979 15.000 vittimeA.
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Nucleare SI opuure NO è uguale
            - Scritto da: Pinco Pallino
            - Scritto da: gomez
            mah... in un dibattito televisivo recente sentivo

            che i megamorti di Chernobil si riducono ai
            60-70

            contaminati "duri" (quasi tutti pompieri e
            altro


            personale di intervento morti dopo poco tempo) e

            a



            meno di 200 altri casi ACCERTATI di morte a

            seguito



            contaminazione, piu' circa 4000 "possibili" in
            un


            arco di 80 anni dal disastro



            che Chernobil faccia paura, e che NESSUNO
            sappia


            quanti sono veramente stati contagiati, e' un

            fatto,

            ma le migliaia di morti di cui tutti parlano
            non


            hanno alcun riscontro reale ("conteggiato")
            quindi

            prenderli a riferimento e' fuorviante

            Confermo questo dato.

            Ammettiamo l'ipotesi piu' pessimista: diciamo che
            Chernobyl ha causato 5000 morti e che Fugushima
            ne causera' altrettanti.
            Diecimila.La stima "TORCH" parla di 30/60mila (SI MILA) vittime.GrennPeace ne ha stimate oltre 6milioni. Esatto, MILIONI.Queste sono le stime + pessimistiche.E tu saresti quello che parla di dati e numeri?Tu o sei ignorante o sei un mistificatore.
          • Pinco Pallino scrive:
            Re: Nucleare SI opuure NO è uguale
            Scusa, io non discuto con ci insulta.A.(PS: I dati di GreenPeace hanno la credibilita' scientifica dei tarocchi).
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Nucleare SI opuure NO è uguale
            - Scritto da: Pinco Pallino
            Scusa, io non discuto con ci insulta.
            Tu scappi. E fai bene, non hai speranza di spuntarla con le tue mistificazioni.
            A.

            (PS: I dati di GreenPeace hanno la credibilita'
            scientifica dei
            tarocchi).Certo sono creidbili solo i dati dle prof. Battaglia.(ps. non sai manco cos'è il rapporto TORCH, vero?)
          • Pinco Pallino scrive:
            Re: Nucleare SI opuure NO è uguale
            Rapporto TORCH:Relazione preparata su commissione (= pagata) da due PhD privi di qualsiasi "scientific record", non pubblicata (ovvero non stampata su una rivista scientifica accreditata) e non soggetta a peer review.Nel mondo scientifico la frase "non soggetta a peer review" si traduce in "con la stessa credibilita' di uno speciale su Topolino".I dati che ho citato sono pubblicati su Nature, Cell, Science. Cioe' sulle tre maggiori riviste scientifiche del mondo, con dei processi di review che, per dirla con un francesismo "ti fanno un XXXX a paiolo prima di accettare un lavoro" (ne so qualcosa).Se hai deciso di smettere di insultare e vuoi discutere costruttivamente fammi un favore: cerca qualche tuo amico di cui ti fidi e che lavora in una universita' e ha scritto almeno una volta UN lavoro scientifico (se e' un percario meglio... cosi' ti convinci che non e' filo-Berlusconiano:) ) e chiedigli: "Onestamente, tra una ricerca scitta da due che non hanno mai pubblicato niente e hanno scritto un report su commissione e un articolo pubblicato su Nature cosa e' piu' credibile? e perche?".Davvero, se in te c'e' una briciola di "voler capire" prova a farlo, e poi vienimi a raccontare che ti viene risposto....A.PS: http://www.nature.com/nature/journal/v440/n7087/full/440982a.html
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Nucleare SI opuure NO è uguale
            - Scritto da: Pinco Pallino
            Rapporto TORCH:Molto bene vedo che almeno ti sie fatto un giro sul web.Peccato che, naturalmente, hai raccolto un po' di informazioni superficiali.

            Relazione preparata su commissione (= pagata) da
            due PhD privi di qualsiasi "scientific record",
            non pubblicata (ovvero non stampata su una
            rivista scientifica accreditata) e non soggetta a
            peer
            review.In realtà dei due libri in cui consta l'intero TORCH, uno non è stato "review"-ato, e l'altro sì.Il grande difetto del TORCH, certo a leggerlo è tutta un'altra cosa che reperire qualche informazioncina su wikipedia, è che si fonda sostanzialmente su molta proiezioni di pochi dati, cosa purtroppo inevitabile quando i dati vengono, per motivi politici, (all'epoca c'era ancora l'URSS) e per motivi di sicurezza sistematicamente occultati.Cio' non di meno l'approccio critico e ad ampio respiro è il suo + grande pregio, fa considerazioni che altri rapporti + blasonati, valutando effetti secondari e confrontando incidenze tumorali nel tempo che altri rapporti non fanno.E' inoltre non dissonante dai rapporti che all'epoca furono prodotte dalle autorità ucraine dell'epoca e opportunamente silenziate dal politjburo, insomma ci si può fare una cultura su tutte le cose scritte sull'incidente di Chernobyl e dopo essersela fatta no nsi può non concludere che se ci sono rapporti destituiti di ogni fondamento di veridicità sono proprio quelli "ufficiali", evidentemente troppo ottimistici.Vedi, la cosa che ti frega è che io di queste cose ne ho lette un po', e tu invece no.
            Se hai deciso di smettere di insultareFinora hai insultato solo tu: hai dipinto gli antinuclearisti come ignorantoni terrorizzati che si sono fatti abbindolare, mentre tu, nelle tue parole, sei l'unico informato e sufficientemente colto per comprendere la materia.Il fatto è che la tua è una generalizzazione non solo ridicola, ma anche offensiva.Il fatto è che io, e non ho motivo di credere che non sia così anche per gli altri, sono sufficientemente informato e sufficientemente acculturato per comprendere le conseguenze delle mie scelte.Sono sicuro di saperne + di te, in merito. e vuoi
            discutere costruttivamente fammi un favore: cerca
            qualche tuo amico di cui ti fidi e che lavora in
            una universita'Ci lavoro io in università.Pubblicazioni e ricerca sono il mio pane.Sei fregato, piccolo.
          • Pinco Pallino scrive:
            Re: Nucleare SI opuure NO è uguale
            Perdonami ma mi sa che tu non sai cosa si intende per "peer review".Mi fornisci che so.. il PubMED ID del rapporto in questione ?A.
          • Pinco Pallino scrive:
            Re: Nucleare SI opuure NO è uguale
            PS: Ovviamente il papiro in questione non l'ho letto.Mi limito a rilevare che se cerchi lepubblicazioni sceintifiche soggette a peer review dei due autori non lo trovi:http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed?term=David%20Sumner%20%5Bau%5Dhttp://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed?term=Ian%20Fairlie%20%5Bau%5DPotrei anche aggiungere che l'impact factor totale di cio' che e' stato scritto da questi due nella loro carriera e' inferiore a quello degli articoli scientifici (peer reviewed) che ho pubblicato nell'ultimo anno; se davvero lavori in una universita' dovresti capire che cosa sto dicendoti.A.
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Nucleare SI opuure NO è uguale
            - Scritto da: Pinco Pallino
            Perdonami ma mi sa che tu non sai Ok hai deciso di insultare e di fare il superiore.Cercateli i dati, sono di dominio pubblico.
          • Pinco Pallino scrive:
            Re: Nucleare SI opuure NO è uguale
            Hai un concetto strano:Mi hai dato dell'ignorante, del fazioso, di quello che fa figurine, del maleducato, del berlusconiano (che immagino per te sia un insulto, per me invero e' solo "uno che ha una opinion diversa dalla mia"), del vittimista, di quello che non legge, chiudo con un "Sei fregato piccolo" (again: e' una partita di calcio ?) e non ritieni che questi siano insulti.Io ti dico "Scusa ma se confondi con forse non sai cosa vuol dire " e io insulto ?Mah.Buona giornata a te,A.
          • Pinco Pallino scrive:
            Re: Nucleare SI opuure NO è uguale
            O forse ti sei arreso davanti al fatto che il report in questione non e' mai stato sottoposto a peer review ?Se domani mattina mio "cuggino" scrive un report e lo fa "revieware" a "quell'altro mio cuggino"... quel report ha meno credibilita' del manuale delle giovani marmotte.Ciao ciao,A.
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Nucleare SI opuure NO è uguale
            - Scritto da: Pinco Pallino
            O forse ti sei arreso davanti al fatto che il
            report in questione non e' mai stato sottoposto a
            peer review
            ?
            Ripeto i dati sono pubblici, chiunque ne abbia curiosità può cercare e capire chi è il buffone tra noi due.Questo è parlare per fatti.Certo la ricerca deve essere un po' + elaborata della lettura delle prime 3 righe di Wikipedia, ma questo fa la differenza tra uno che si vuole informare e un ingegnere nucleare wannabe da forum che si atteggia a "so tutto io" e da degli ignoranti ascientifici a tutti quelli che non la pensano come lui.Resta il fatto che il tuo "citare numeri" assurgendoli a "fatti" ha dimostrato la tua mancanza di onestà intellettuale.
          • Pinco Pallino scrive:
            Re: Nucleare SI opuure NO è uguale
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            Ripeto i dati sono pubblici, chiunque ne abbia
            curiosità può cercare e capire chi è il buffone
            tra noi
            due.Ripeto questo e' parlare per chiacchere e insultare.Lo studio che citi non e' stato soggetto a peer review, quindi conta zero.Ti ho citato un solo articolo su Nature che basta a smontare qualsiasi dato superiore a quello che ho assunto come "pessimista", sono stati pubblicati CENTINAIA di studi su questo argomento.Ritengo che l'unica cosa faziosa sia sostenere che due ricercatori sconosciuti e falliti che hanno scritto un report su commissione di un partito politico, senza che lo stesso sia stato accettato da nessuna rivista scientifica siano piu' credibili delle centinaia di scenziati che hanno onestamente e correttamente mandato i loro lavori a riviste accreditate, le quali li hanno fatti verificare anonimamente a altri ricercatori indipendenti prima di accettarli (questo e' il proXXXXX di "peer review", cosi' adesso lo sai).Scusa ma francamente dubito che tu sappia alcunche' di come funziona il mondo della ricerca.Bye bye,A.
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Nucleare SI opuure NO è uguale
            - Scritto da: Pinco Pallino
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella

            Ripeto i dati sono pubblici, chiunque ne abbia

            curiosità può cercare e capire chi è il buffone

            tra noi

            due.

            Ripeto questo e' parlare per chiacchere e
            insultare.
            No questo è parlare per fatti.Io non chiedo di credermi, io chiedo di informarsi.Chi emette verdetti sei tu: L'articolo non è stato peer-reviwed, i ricercatori che dicono cose che non mi piacciono sono dei falliti, gli articoli che cito io sono veritieri per forza.Cioè chiacchiere.Tra l'altro la review non stabilisce che l'articolo dica il vero o falso (sarebbe d'altronde sbagliato da un punto di vista logico) dice solo se il metodo di indagine sia stato corretto, che non è propriamente la stessa cosa.
            Lo studio che citi non e' stato soggetto a peer
            review,FALSO
            quindi conta
            zero.
            ANCORA + FALSO.
            Ti ho citato un solo articolo su Nature che basta
            a smontare FALSO, non basta affatto.

            Ritengo Quello che ritieni tu è irrilevante.

            Scusa ma francamente dubito Cioè che credi tu, è del tutto irrilevante.
          • krane scrive:
            Re: Nucleare SI opuure NO è uguale
            - Scritto da: Pinco Pallino
            Scusa, io non discuto con ci insulta.
            A.
            (PS: I dati di GreenPeace hanno la credibilita'
            scientifica dei tarocchi).Di questo filmato che dici ?http://www.youtube.com/watch?v=eMCyD8sPXR4&feature=related-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 21 giugno 2011 09.20-----------------------------------------------------------
          • bbo scrive:
            Re: Nucleare SI opuure NO è uguale
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            GrennPeace ne ha stimate oltre 6milioni. Esatto,
            MILIONI.sarebbe interessante capire come sono arrivati a stimare 6 milioni di morti. Sono dati che non hanno senso!Ma da una multinazionale come Greenpeace non c'è da stupirsi, anzi mi stupisco che non parlino di 60 milioni, tanto da una società a scopo di lucro ci si può aspettare qualsiasi cosa!Non è perché hanno la parola green e la parola peace nel nome che automaticamente possono vantarsi di essere dei buoni, ma la gente non ci arriva. Si tratta di una multinazionale che ha scoperto come lucrare sulle paure della gente, ed i suoi attivisti sono pagati per rompere le scatole alla gente.
          • ciccio quanta ciccia scrive:
            Re: Nucleare SI opuure NO è uguale
            Che anche l'idroelettrico abbia dei contro è palese così come lo è il fatto che è ecologico fino a un certo punto. La tragedia del Vajont è successa per incompetenze, ruberie e soliti intrallazzi e pochi scrupoli, non per la pericolosità in sé dell'idroelettrico e non è zona dichiarata off limits, ci puoi andare quando vuoi anche ogni giorno... guarda ora cosa succede con la alluvioni in Nebraska dove ci sono le centrali nucleari....Tutto ha dei rischi e dei lati negativi così come dei vantaggi e dei lati positivi, la bilancia per il nucleare non pende verso questi ultimi.
          • Pinco Pallino scrive:
            Re: Nucleare SI opuure NO è uguale
            - Scritto da: panda rossa
            E pure l'aereo e' il mezzo di trasporto piu'
            sicuro, e l'automobile quello meno
            sicuro.
            Pero' quando c'e' un incidente aereo, tutto il
            mondo ne parla, mentre delle migliaia di morti
            per incidente
            d'auto?Hai fatto il paragone piu' calzante del mondo.Il nucleare, come l'aereo, e' molto piu' sicuro (in "morti per terawatt prodotto") dei combustibili fossili, ma di Chernobyl e Fugushima si e' parlato un sacco e "alla gente fa paura".Dei milioni di morti per tumore ai polmoni causati dai combustibili fossili se ne parla poco, e alla gente non fanno paura. Cosi' come c'e' chi ha paura di salire sull'aereo e poi si schianta in macchina.Poi su questo si inserisce una barzelletta "bastano le alternative", peccato che con il solare si fa ben poca strada, con l'idroelettrico si fanno ancora piu' morti per kilowatt, con il geotermico (ad alta entalpia) si inquina piu' che con il peggior carbone (con quello a bassa entalpia si fa ancora meno strada che con il solare).Il punto e' che l'unico vero obiettivo comune dovrebbe essere imparare tutti a consumare meno e a fare meno figli; vendendo l'illusione delle energia alternative si offre una buona scusa per non consumare di meno, e la predica sulle "fonti di energia dannose" e' arrivata proprio dal pulpito piu' responsabile della sovrappolpolazione nel terzo mondo: quelli che vanno a distribuire bibbie invece che preservativi (aggiungendo che quetsi ultimi sono peccato).Nel frattempo toccherebbe ragionare al di la di bande/squadre e populismo su qual'e' il "male minore" per i 50 anni che ci separano da quando l'umanita' avra' imparato che questo pianeta puo' sostenere un paio di miliardi di persone che consumano 2 kw a testa, non dieci miliardi che consumano 10 kw a testa.A.
          • panda rossa scrive:
            Re: Nucleare SI opuure NO è uguale
            - Scritto da: Pinco Pallino
            Poi su questo si inserisce una barzelletta
            "bastano le alternative", peccato che con il
            solare si fa ben poca strada, Se ne fa parecchia di strada con il solare, invece.
            con l'idroelettrico
            si fanno ancora piu' morti per kilowatt, Tu la differenza tra un incidente che si conclude in fretta e che permette ai soccorritori di andare a scavare, e un incidente che non si conclude mai, e i soccorritori se vanno a scavare muoiono pure loro, non riesci proprio a caXXXXX, vero?
            con il
            geotermico (ad alta entalpia) si inquina piu' che
            con il peggior carbone (con quello a bassa
            entalpia si fa ancora meno strada che con il
            solare).Mettiamo ai voti il geotermico allora.Io voto per abrogare pure quello, sai.
            Il punto e' che l'unico vero obiettivo comune
            dovrebbe essere imparare tutti a consumare meno e
            a fare meno figli; Io la mia parte la faccio.
          • Pinco Pallino scrive:
            Re: Nucleare SI opuure NO è uguale
            - Scritto da: panda rossa
            Io la mia parte la faccio.Errato, non la fai, a conti fatti la tua sola "panda rossa" consuma piu' energia della quota che ti potresti permettere se usassimo le sole energie alternative.Questo non vuol dire che usare le energie alternative (alcune) sia un male, vuol dire che non basta: a meno che tutti non si faccia la propria parte per consumare meno molto piu' di quanto non stai facendo tu.Se poi avere votato a un referendum senza esserti informato prima sui fatti e dichiararti sostenitore delle energie alternative basta a mettere in pace la tua anima ecologista... auguri.A.
          • gomez scrive:
            Re: Nucleare SI opuure NO è uguale
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Pinco Pallino


            Poi su questo si inserisce una barzelletta

            "bastano le alternative", peccato che con il

            solare si fa ben poca strada,

            Se ne fa parecchia di strada con il solare,
            invece.eh, non molta... invito a leggere questa analisi: che chiarisce alcune idee su cosa ci si possa realmente aspettare dalle alternativeMauro
          • bbo scrive:
            Re: Nucleare SI opuure NO è uguale
            - Scritto da: panda rossa
            Tre anni dopo la frana, Longarone era gia'
            ricostruita e
            riabitata.ricostruita, riabitata... tutto uguale a prima, se si escludono gli abitanti defunti durante il piccolo problemino che c'è stato... ma niente di che, sarebbero morti comunque prima o poi, sono esseri umani anche loro...
            Chernobil invece?la città è vuota, gli abitanti sono quasi tutti al sicuro.sono più importanti alcuni chilometri quadrati di europa, o qualche migliaio di vite umane?
          • fabbrox scrive:
            Re: Nucleare SI opuure NO è uguale
            - Scritto da: panda rossa
            E pure l'aereo e' il mezzo di trasporto piu'
            sicuro, e l'automobile quello meno
            sicuro.
            Pero' quando c'e' un incidente aereo, tutto il
            mondo ne parla, mentre delle migliaia di morti
            per incidente
            d'auto?Con la stessa logica, ti posso rispondere che il nucleare è il mezzo per produrre energia elettrica meno inquinante e più sicuro statisticamente, però quando accade un incidente tutti ne parlano: le radiazioni possono essere misurate e valutate direttamente e causano effetti già nell'immediato, ma l'anidride solforose derivante dalla combustione di petrolio, gasolio e carbone (causa di piogge acide che fino a qualche anno fa distruggevano intere foreste in Europa e di cui ora nessuno parla più), oppure il benzene contenuto nella benzina "verde" che ha notevolmente aumentato l'incidenza di tumori tra i gestori delle stazioni di servizio (e guarda caso hanno introdotto le pistole a recupero di vapori e sono prolificati i self-service) sono difficili da valutare, hanno effetti a lungo termine e non sempre localizzati nella zona di produzione.La stessa discorso si può applicare ai rifiuti: una discarica tradizionale inquina molto di più di un inceneritore in termini di quantità di prodotti di scarto (gas, liquami,ecc), ma con una gestione oculata si possono ridurre gli effetti negativi delle prime e dei secondi. A torino l'amiat raccoglie i gas prodotti per produrre corrente elettrica con opportuni generatori (http://www.amiat.it/images/File/ComunicazioneEsterna/brochure_impianti08.pdf), e a Brescia il termovalorizzatore non si trova lontano dal centro cittadino e non mi risulta che stiano morendo come mosche (prima di bruciare i rifiuti cerchiamo di riutilizzarne la massima parte).Segnalo inoltre 2 progetti interessanti sul nucleare:FUSIONE A FREDDOhttp://www.criticamente.it/tecnologia/19708-fusione-nucleare-fredda-a-bologna-ci-sono-riuscitihttp://www.criticamente.it/tecnologia/19633-fusione-fredda-lo-stato-dellarte-a-dicembre-2010REATTORI a ZERO EMISSIONI:http://www.terrapower.com/home.aspx
        • . . . scrive:
          Re: Nucleare SI opuure NO è uguale
          - Scritto da: Picchiatell o
          - Scritto da: bbo


          La soluzione?

          Ormai per la gente la parola nucleare = il male

          assoluto.



          veramente hanno capito che a costruire le
          centrali nel nostro paese erano gli amici degli
          amici li stessi magari che per fare il
          calcestruzzo ci mettono dentro la sabbia di mare
          ...Più che la sabbia di mare, ci mettono più acqua.Il calcestruzzo diventa più pesante (cresta sul materiale) e più malleabile, ma molto meno resistente.Mi sembra che per alcuni ponti dell'alta velocità fosse saltata fuori questa storia, da parte di uno o più conducenti delle betoniere che si erano accorti di questa "usanza".Cosa poi completamente sparita dalle cronache (e anche i conducenti secondo me... tanto erano stranieri e forse extra-comunitari e quindi in nero e quindi sacrificabili). Mah !Pensare che le centrali possano essere costruite da questi signori, mi mette i brividi.Troppa mala gestione, mala affare ruota intorno all'edilizia in Italia.
          • shevathas scrive:
            Re: Nucleare SI opuure NO è uguale


            Pensare che le centrali possano essere costruite
            da questi signori, mi mette i
            brividi.
            Troppa mala gestione, mala affare ruota intorno
            all'edilizia in
            Italia.per coerenza ci sarebbe allora da diffidare di ponti e fabbriche costruiti dai questi tipi. Anche perché se un ponte crolla non ti causa i danni di una centrale ma non è un toccasana. Per non parlare di industrie chimiche, se una di quelle fa il botto son XXXXXX grossi per tutti. Eppure non si è sentita o se ne son sentite pochissime voci su questi rischi.
          • Pinco Pallino scrive:
            Re: Nucleare SI opuure NO è uguale
            - Scritto da: . . .
            Pensare che le centrali possano essere costruite
            da questi signori, mi mette i
            brividi.
            Troppa mala gestione, mala affare ruota intorno
            all'edilizia in
            Italia.Su questo mi e' difficile darti torto, anche se mi sorge un dubbio:Finiamo per comprare energia prodotta con il nucleare da Francia, Germania, Russia, Polonia....Sei davvero convinto che "il giardino del vicino sia piu' verde" ?A volte penso che se, indipendentemente da qualsiasi altra considerazione, l'Italia X anni fa avesse scelto il nucleare e avesse usato i soldi risparmiati per finanziare *gratis* la messa in sicurezza di un po' di centrali in ex-USSR... io dormirei piu' tranquillo (e forse Chernobyl non ci sarebbe stata).Tanto le nubi radioattive non hanno bisogno di passaporto.Just a thought,A.
          • panda rossa scrive:
            Re: Nucleare SI opuure NO è uguale
            - Scritto da: Pinco Pallino
            A volte penso che se, indipendentemente da
            qualsiasi altra considerazione, l'Italia X anni
            fa avesse scelto il nucleare e avesse usato i
            soldi risparmiati per finanziare *gratis* la
            messa in sicurezza di un po' di centrali in
            ex-USSR... io dormirei piu' tranquillo (e forse
            Chernobyl non ci sarebbe
            stata).E certe tasche che oggi sono piene, sarebbero ancora vuote.Tu non hai ancora capito che in italia il principale motivo per cui si fanno costose opere pubbliche di cui si potrebbe fare a meno e' quello di riempire determinate tasche?Finanziare qualcosa all'estero vorrebbe dire che queste tasche non si riempirebbero.
          • Pinco Pallino scrive:
            Re: Nucleare SI opuure NO è uguale
            Per questo non preoccuparti, non cambia nulla.Hai mica sentito una recente dichiarazione di qualcuno tipo "Prendiamo atto della scelta degli Italiani, adesso bisognera' investire sulle energie alternative".Ecco: http://www.centronline.it/rubriche/approfondimento/16007-quanta-energia-per-i-figli-di-papa.htmlStai ancora confondendo due piani che non centrano niente: quello politico e quello tecnico e scientifico.A.
    • osfor scrive:
      Re: Nucleare SI opuure NO è uguale
      - Scritto da: pippo75
      ci siete cascati come poveretti.

      Già nel 1987 aveva vinto il no contro il
      nucleare, ma continuiamo a comperarlo
      dell'estero.

      E continuiamo a costruire centrali dopo le alpi.Non è comunque la stessa cosa se l'incidente è a Torino o a Lione...Se devi evacuare una zona intorno di - per es - 100 km, magari resta di là dalle Alpi..probabilmente se agli italiani gli proponi di costruire centrali nucleari "a nostro servizio" in Albania, o meglio ancora in Romania (ammesso ce lo permettessero), avrebbero qualche titubanza a rifiutare. Perché non è la stessa cosa averle altrove: sono quelle sotto casa che fanno paura, e non ci vedo niente di strano in questo..Personalmente però (visto che inutile preoccuparsi più di tanto, di qualcosa bisogna morire, ed a volte succede cadendo dalle scale) dal punto di vista del rischio incidente avrei anche votato NO. Ho votato SI per due motivi che la maggior parte delle persone forse hanno valutato ma nella seconda lista:- le scorie: 25000 anni di durata.. (forse di più). Già lasciamo a figli e nipoti un debito pubblico da spavento, lasciamogli pure le scorie.. se viene fuori una tecnologia che risolve questo problema, sono a favore, dice che quelle a "torio"? (quella di Rubbia) sono senza scorie, ok, vediamo;- per sua natura, non puoi fare una centrale nucleare "piccola". L'investimento è per forza di cose grande, il che significa mettere in pochissime mani la gestione di una grande quantità di soldi, ed il potere di decidere la politica energetica di tutti noi. Preferisco pensare ad una molteplicità di soggetti e di impianti piccoli e medi, che utilizzano sole, acqua, vento ecc., diciamo una visione "repubblicana" della produzione energetica, invece di quella "monarchica" del nucleare... una produzione "localistica" opposta a quella "planetaria" delle multinazionali
      L'unica differenza rispetto al 1987 è che si
      stanno diffondendo anche le alternative, tra qui
      il solare e l'eolico.beh, hai detto niente!.. cioè, oggi abbiamo almeno una mezza alternativa, pur con tutti i limiti di queste tecnologie, che ho ben presenti (per ora io sul fotovoltaico sono abbastanza scettico, sulla base delle letture che mi sono fatto)
      Fortuna che ci sono i prodotto eco come le
      lampadine ecologiche con dentro il mercurio
      oppure i pannelli fotovoltaici con il Cadmio.sei sicuro o è una mezza leggenza metropolitana? secondo quello che ho sentito io, i pannelli più recenti codesto tipo di problemi non l'avrebbero. saluti
      • bbo scrive:
        Re: Nucleare SI opuure NO è uguale
        - Scritto da: osfor
        a rifiutare. Perché non è la stessa cosa averle
        altrove: sono quelle sotto casa che fanno paura,
        e non ci vedo niente di strano in
        questo..niente di strano naturalmente. Però a questo punto il nostro interesse non è più salvare il pianeta terra come si vuol far credere, ma è salvare noi stessi.
        - le scorie: 25000 anni di durata.. (forse di
        più). Già lasciamo a figli e nipoti un debito
        pubblico da spavento, lasciamogli pure le
        scorie.. se viene fuori una tecnologia che
        risolve questo problema, sono a favore, dice che
        quelle a "torio"? (quella di Rubbia) sono senza
        scorie, ok,
        vediamo;noi abbiamo avuto la possibilità di vivere con la corrente elettrica.perché non vogliamo lasciare ai nostri figli e ai nostri nipoti la possibilità di vivere bene come siamo vissuti noi?siamo vissuti su di una terra ricca... perché non vogliamo fare degli investimenti per il nostro futuro?
        - per sua natura, non puoi fare una centrale
        nucleare "piccola". L'investimento è per forza di
        cose grande, il che significa mettere in
        pochissime mani la gestione di una grande
        quantità di soldi, ed il potere di decidere la
        politica energetica di tutti noi. Preferisco
        pensare ad una molteplicità di soggetti e di
        impianti piccoli e medi, che utilizzano sole,
        acqua, vento ecc., diciamo una visione
        "repubblicana" della produzione energetica,
        invece di quella "monarchica" del nucleare... una
        produzione "localistica" opposta a quella
        "planetaria" delle
        multinazionalima sai... non è che i piccoli siano più buoni dei grandi!sono d'accordo che questo è un problema ed è da risolvere, ma grossi interessi economici ci sono d'appertutto, anche con le energie rinnovabili.non è che votando sì abbiamo sconfitto mafia, raccomandazioni, appalti truccati, e tutti i problemi dell'italia messi insieme... quelli sono da risolvere in altra sede!
      • Pinco Pallino scrive:
        Re: Nucleare SI opuure NO è uguale
        - Scritto da: osfor
        Non è comunque la stessa cosa se l'incidente è a
        Torino o a
        Lione...
        Se devi evacuare una zona intorno di - per es -
        100 km, magari resta di là dalle
        Alpi..E' vero, infatti mi ricordo anche io... la nube di Chernobyl arrivata alla frontiera con un barcone e' stata rimpatriata, anche se qualche pazzo le aveva dato il permesso di soggiorno il governo francese ha notato che non poteva dimostrare di potersi mantere... quindi e' dovuta tornare a casa.A.
      • pippo75 scrive:
        Re: Nucleare SI opuure NO è uguale

        Non è comunque la stessa cosa se l'incidente è a
        Torino o a
        Lione...
        Se devi evacuare una zona intorno di - per es -
        100 km, magari resta di là dalle
        Alpi..Se fosse il contrario cosa diresti, i francesi che costruiscono una loro centrale presso Torino?
        a rifiutare. Perché non è la stessa cosa averle
        altrove: sono quelle sotto casa che fanno paura,
        e non ci vedo niente di strano in
        questo..Quindi dici che scaricare rifiuti dai poveri sia giusto?
        - le scorie: 25000 anni di durata.. (forse di
        più). Già lasciamo a figli e nipoti un debito
        pubblico da spavento, lasciamogli pure le
        scorie.. Il numero di anni come si calcola?
        risolve questo problema, sono a favore, dice che
        quelle a "torio"? (quella di Rubbia) sono senza
        scorie, ok,anche senza scoria la risposta è "no", si rimane con il petrolio. ( gli sceicchi dicono grazie )
        acqua, vento ecc., diciamo una visione
        "repubblicana" della produzione energetica,
        invece di quella "monarchica" del nucleare... una
        produzione "localistica" opposta a quella
        "planetaria" delle multinazionalisperiamo si riesca.
        beh, hai detto niente!.. cioè, oggi abbiamo
        almeno una mezza alternativa, pur con tutti i
        limiti di queste tecnologie, che ho ben presenti
        (per ora io sul fotovoltaico sono abbastanza
        scettico, sulla base delle letture che mi sono
        fatto)piuttosto che niente.

        sei sicuro o è una mezza leggenza metropolitana?
        secondo quello che ho sentito io, i pannelli più
        recenti codesto tipo di problemi non l'avrebbero.
        salutisembra che non sia affatto una leggenda.( spero di sbagliare )
    • Sgabbio scrive:
      Re: Nucleare SI opuure NO è uguale
      - Scritto da: pippo75
      ci siete cascati come poveretti.

      Già nel 1987 aveva vinto il no contro il
      nucleare, ma continuiamo a comperarlo
      dell'estero.

      E continuiamo a costruire centrali dopo le alpi.Da quando un referendum italiano vale anche all'estero ? In italia si è detto no alla costruzione e l'utilizzo dell'energia nucleare direttamente nel territorio italiano.Ma nessuno vieta di prendere energia prodotta all'estero con le centrali nucleari, eh ? Perfavore, non mistifichiamo.....
      L'unica differenza rispetto al 1987 è che si
      stanno diffondendo anche le alternative, tra qui
      il solare e
      l'eolico.c'è anche il geotermico
      Per tutte le sostanze nocive, ma secondo voi fino
      ad oggi dove si sono mandate, i paesi ricchi
      hanno sempre approfittato dei
      poveri.Argomentazione al quanto debole. Avevano organizzato un sito comune negli usa per contenere le scorie.
      Fortuna che ci sono i prodotto eco come le
      lampadine ecologiche con dentro il mercurio
      oppure i pannelli fotovoltaici con il
      Cadmio.Argomento debole.
      • bbo scrive:
        Re: Nucleare SI opuure NO è uguale
        - Scritto da: Sgabbio
        Ma nessuno vieta di prendere energia prodotta
        all'estero con le centrali nucleari, eh ?
        Perfavore, non
        mistifichiamo.....nessuno lo vieta.ma che senso ha?
        • gerry scrive:
          Re: Nucleare SI opuure NO è uguale
          - Scritto da: bbo
          - Scritto da: Sgabbio


          Ma nessuno vieta di prendere energia prodotta

          all'estero con le centrali nucleari, eh ?

          Perfavore, non

          mistifichiamo.....

          nessuno lo vieta.
          ma che senso ha?Mah, io non lo riterrei una cosa così senza senso.Lasciamo che gli esperti facciano le cose in cui riescono meglio. Gli esperti del nucleare sono i francesi, preferisco che siano loro ad occuparsene.Pagheremo un po' di più? E' il giusto prezzo per non avere il disturbo.Quanto al fanalino di coda e alle tecnologie... Beh, ma non siamo nell'Europa unita? Per come la penso io noi e francesi ormai siamo sulla stessa barca, fare dei discorsi da ongun badi a se' ormai è anacronistico.
          • ciccio quanta ciccia scrive:
            Re: Nucleare SI opuure NO è uguale
            I francesi? Come stanno facendo in Finlandia? Meglio che facciano i XXXXX.
      • pippo75 scrive:
        Re: Nucleare SI opuure NO è uguale


        Già nel 1987 aveva vinto il no contro il

        nucleare, ma continuiamo a comperarlo

        dell'estero.



        E continuiamo a costruire centrali dopo le alpi.

        Da quando un referendum italiano vale anche
        all'estero ? In italia si è detto no alla
        costruzione e l'utilizzo dell'energia nucleare
        direttamente nel territorioREFERENDUM NUCLEARE 3 - Veniva chiesta l'abrogazione della possibilità per l'Enel di partecipare all'estero alla costruzione di centrali nucleari. I sì ottennero il 71,9%.Il referendum dice questo.
        • il solito bene informato scrive:
          Re: Nucleare SI opuure NO è uguale
          - Scritto da: pippo75


          Già nel 1987 aveva vinto il no contro il


          nucleare, ma continuiamo a comperarlo


          dell'estero.





          E continuiamo a costruire centrali dopo le
          alpi.



          Da quando un referendum italiano vale anche

          all'estero ? In italia si è detto no alla

          costruzione e l'utilizzo dell'energia nucleare

          direttamente nel territorio

          REFERENDUM NUCLEARE 3 - Veniva chiesta
          l'abrogazione della possibilità per l'Enel di
          partecipare all'estero alla costruzione di
          centrali nucleari. I sì ottennero il
          71,9%.

          Il referendum dice questo.la colpa è dei politici italiani che con i referendum ci si sono sempre puliti il... quorum ed è colpa degli italiani che pensano che la democrazia si fermi al voto.
    • Pinco Pallino scrive:
      Re: Nucleare SI opuure NO è uguale
      Shhhhttt Che fai ?Osi portare argomentazioni basate su logica, fatti e ragionevolezza ?Occhio che ti bollano come berlusconiano, ti additano come nuclearista e ti linciano sulla pubblica piazza perche' vorresti mettere una bomba atomica nella cappella sistina.Sta gente vuole continuare a morire felicemente di cancro ai polmoni, dopo essersi raccontata che le energie alternative risolveranno tutto e che "intanto" facciamo qualche piccola centrale a combustibili fossili giusto per tamponare il transtorio.Lasciali fare... la massa tende a ragionare come i Lemuri, puo' anche diventare aggressiva.A.
      • panda rossa scrive:
        Re: Nucleare SI opuure NO è uguale
        - Scritto da: Pinco Pallino
        Sta gente vuole continuare a morire felicementeSta gente ha vinto!Il 94,05% ha intimato l'abrogazione del nucleare.Non il 51%, il 94%.E tu ancora parli? Non hai proprio limite alla tua vergogna.
        • Pinco Pallino scrive:
          Re: Nucleare SI opuure NO è uguale
          Hai un concetto strano dei numeri, io non ho votato perché quello era il modo efficace di dire no, ma i no efficaci non li conti.Questo non sposta la scelta della maggioranza, te ne do atto. Questo non spOsta il fatto che la maggioranza possa sbagliare, anche in buona fede.Mi devo forse vergognare di non portare il cervello all'ammasso a basarmi sui fatti invece che sui miti ?
          • il solito bene informato scrive:
            Re: Nucleare SI opuure NO è uguale
            - Scritto da: Pinco Pallino
            Hai un concetto strano dei numeri, io non ho
            votato perché quello era il modo efficace di dire
            no, ma i no efficaci non li
            conti.Il modo efficace per dire NO era andare al seggio e votare NO.Se hai deciso di rinunciare ad utilizzare uno strumento di democrazia, affari tuoi... sei amalgamato agli ignoranti, agli inconsapevoli, ai fannulloni, agli irresponsabili, a quelli che ascoltano i consigli di chi chiede di rinunciare alla democrazia perché il Partito fa sempre ciò che è buono e giusto.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 20 giugno 2011 08.52-----------------------------------------------------------
          • panda rossa scrive:
            Re: Nucleare SI opuure NO è uguale
            - Scritto da: Pinco Pallino
            Hai un concetto strano dei numeri, io non ho
            votato perché quello era il modo efficace di dire
            no, ma i no efficaci non li
            conti.Quello era il modo ANTIDEMOCRATICO per dire no.Io conto i NO che hanno avuto il senso civico di esternarlo, non i meschini opportunisti.Non hai votato? Non conti niente!
            Questo non spOsta il fatto che la maggioranza
            possa sbagliare, anche in buona
            fede.Errare humanum est.
            Mi devo forse vergognare di non portare il
            cervello all'ammasso a basarmi sui fatti invece
            che sui miti ?Certo che no. Ma il capitolo adesso si e' chiuso.
          • Pinco Pallino scrive:
            Re: Nucleare SI opuure NO è uguale
            - Scritto da: panda rossa
            Certo che no. Ma il capitolo adesso si e' chiuso.E' chiuso in questo paese per una ventina di altri anni, purtroppo.Ovviamente questo non sposta la mia opinione e il fatto che continuero' esprimerla, che a te piaccia o meno (un discorso costruttivo fatto di dati e fatti potrebbe farmela cambiare, sempre ovviamente).Sempre che nel quesiti referendari non ci fosse anche l'abrogazione all'articolo 3 della costituzione :)A.
          • ciccio quanta ciccia scrive:
            Re: Nucleare SI opuure NO è uguale
            La costituzione ormai ha la stessa valenza dei rotoloni Regina...
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Nucleare SI opuure NO è uguale
            - Scritto da: Pinco Pallino
            Ovviamente questo non sposta la mia opinione e il
            fatto che continuero' esprimerla, che a te
            piaccia o meno (un discorso costruttivo fatto di
            dati e fatti potrebbe farmela cambiare, sempre
            ovviamente).

            Sempre che nel quesiti referendari non ci fosse
            anche l'abrogazione all'articolo 3 della
            costituzione
            :)
            Dire sciocchezze e fare recriminazioni puerili ed offensive, utilizzano pseudo argomenti deboli è sicuramente un tuo diritto.Questo non vuol dire che sia un tuo dovere, nè che sia educato.Poi se vuoi continuare a fare figurine, fa pure, ma sarebbe rispettoso verso gli altri non ammorbarli oltremodo
          • Pinco Pallino scrive:
            Re: Nucleare SI opuure NO è uguale
            Mi rendo conto,fatti e numeri sono "argomentazioni deboli", insulti e slogan catastrofisti sono ergomentazioni forti :)A.
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Nucleare SI opuure NO è uguale
            - Scritto da: Pinco Pallino
            Mi rendo conto,

            fatti e numeri sono "argomentazioni deboli",Fatti e numeri non ne hai prodotti.Nemmeno di poco convincenti.Ma illuditi pure di essere stato esaustivo, non costa niente, e per la tua autostima, fa solo bene.Certo la stima degli altri, invece, è + difficile conquistarla.
            insulti e slogan catastrofisti sono
            ergomentazioni forti
            :)
            Ma si facciamo pure un po' di vittimismo, a voi berlusconiani piace tanto.
          • Pinco Pallino scrive:
            Re: Nucleare SI opuure NO è uguale
            Ahahahahhaa Berlusconiano ecco, questa mancava.Mi sembra di avere sentito qualcuno tempo addietro dire "Chi non la pensa come me e' un comunista", complimenti, dal Berlusca hai imparato le argomentazioni pare :)Scusa, come ho detto non discuto con chi insulta, sei nella mia personale ignore list, ciao :)A.
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Nucleare SI opuure NO è uguale
            - Scritto da: Pinco Pallino
            Ahahahahhaa

            Berlusconiano ecco, questa mancava.
            sono convinto di no, invece.Ciao, buona fuga.
          • Pinco Pallino scrive:
            Re: Nucleare SI opuure NO è uguale
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            - Scritto da: Pinco Pallino

            Ahahahahhaa



            Berlusconiano ecco, questa mancava.




            sono convinto di no, invece.

            Ciao, buona fuga.Perdonami ma ti quoto in toto.Io credo esistano diversi livelli di "spegnimento del cervello".Un primo livello e' adeguarsi. Questo e' molto comune. "Io sono filo-X, X mi dice che il cielo e' color pistacchio, io penso che il cielo sia color pistacchio".Si puo' dire che e' stupido, ma in fondo e' umano.Il secondo e' l'attribuzione di stupidita'. E' un pochino piu' grave perche' comporta una attribuzione di valori a priori."Siccome tu pensi che il cielo sia color pistacchio e' inevitabile che tu segua il profeta X, quindi sei un cretino".Vedi, se qualcuno mi dice che le multinazionali cattive nascondono la possibilita' di fare auto a idrogeno io rispondo su un livello solo, basato sui fatti: "Ehi scusa, mi fai vedere un progetto di un'suto a idrogeno funzionante ? Parliamone!"Mi guardo bene dal rispondere "Chiunque creda ste XXXXXXXte e' NECESSARIAMENTE un seguance di quel XXXXXXXX di Grillo, quindi e' un cretino", questo sarebbe offensivo, come dire che chi non vota berlsuconi e' necessariamente un comunista, o chi pensa che con sto referendum sia stata una XXXXXXX e' necessariamente un "venduto berlusconiano".Tu come sei messo in proposito ?A.
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Nucleare SI opuure NO è uguale
            - Scritto da: Pinco Pallino
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella

            - Scritto da: Pinco Pallino


            Ahahahahhaa





            Berlusconiano ecco, questa mancava.








            sono convinto di no, invece.



            Ciao, buona fuga.

            Perdonami ma ti quoto in toto.

            Io credo esistano diversi livelli di "spegnimento
            del
            cervello".
            Il livello + patetico di "spegnimento di cervello" è quello secondo il quale si parte dal presupposto che si ha ragione e se ne deduce che tutti quelli che non concordano con noi sono + stupidi o + ignoranti di noi.La prova provata di questo assunto è proprio il fatto che non concordano con noi che abbiamo prodotto prove, secondo noi, assolutamente schiaccianti. Ma se noi abbiamo convinto noi stessi con i nostri argomenti, ed essendo noi stessi più in gamba degli altri, è impossibile non aver convinto anche gli altri che essendo meno in gamba di noi, sarebbero convincibili più facilmente, ergo chi non concorda è perchè non riconosce la potenza degli argomenti da noi stessi portati ergo è inferiore a noi stessi, proprio come avevamo premesso.Insomma tesi e ipotesi, di fatto, coincidono, ma il "portatore" di questo "ragionamento", esattamente al contrario di ciò che ritiene di sè stesso, non ha il sufficiente rigore logico/matematico per rendersene conto, e ne rimane ingannato: tutto pare dimostrare che abbia ragione, innanzitutto il fatto di pensarlo.In secundis: il ritenere di non appartenere ad una categoria non è prova di non appartenenza.Nessuno "cretino", ad esempio, si metterà nella categoria dei cretini, anzi, al contrario, tenderà a ritenere tali proprio quelli che non lo sono.Per assurdo, anche il vero intelligente, tenderà a non ritenersi tale, consapevole dei suoi umani limiti, sarà schiacciato dalla consapevolezza delle cose che non sa e non può capire, piuttosto che bearsi di quanto possiede.In politica poi la cosa ha del grottesco, è tipico degli "illiberali", ad esempio, ritenersi i veri servitori della libertà o è tipico degli antidemocratici ritenersi paladini della democrazia.I berlusconiani sono sostanzialmente di due grandi macro-aree: i consapevoli e gli inconsapevoli.Tra i consapevoli ci sono anche "gli ignoranti" cioè quelli che non capiscono cosa significihi "veramente" il berlusconismo ma sentono istintivamente di farne parte, come pulsione de panza. Sanno però di essere piccoli fan del piccolo statista. Naturlmanete ci sono anche i consapevoli "senzienti" quelli che capiscono cosa significa il berlusconismo ma per opportunismo decidono di aderirvi lo stesso, sono quelli in generale che ci guadagnano qualcosa.Ma la vera tragedia aleggia tra gli inconsapevoli. Ce n'è di tutti i tipi, da quelli che sbagliano banalmente a votare a quelli che non capendo i meccanismo della politica finiscono per fare il gioco dell'avversario. Tipici, ad esempio, gli elettori del PD. Loro percepiscono il berlusconismo come pericolo e disvalore, ma è radicata in loro una cultura uguale e speculare, vogliono solo un berlusconi diverso.Gli inconsapevoli + tristi di tutti sono i militanti "anti-pro" quelli che si ritengono gli unici e veri antiberlusconiani e tutti gli altri, di contro, sono pro. a sostegno delle loro tesi utlizzano argomenti deboli, frasi fatte, prevaricazioni e vittimismo, sono cioè il prototipo del berlusconismo pur odiandolo profondamente.Ecco tu sei uno di questi.
          • Pinco Pallino scrive:
            Re: Nucleare SI opuure NO è uguale
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            Ecco tu sei uno di questi.Al mondo esistono solo due categorie di persone: quelle che dividono gli altri in categorie e quelli che hanno l'umilta' di non farlo.A.
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Nucleare SI opuure NO è uguale
            - Scritto da: Pinco Pallino
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella

            Ecco tu sei uno di questi.

            Al mondo esistono solo due categorie di persone:
            quelle che dividono gli altri in categorie e
            quelli che hanno l'umilta' di non
            farlo.
            Quindi tu quell'umiltà non ce l'hai.Ps.Ti è mai capitato, anche per sbaglio, di rispondere nel merito a qualcosa?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 21 giugno 2011 16.32-----------------------------------------------------------
          • Pinco Pallino scrive:
            Re: Nucleare SI opuure NO è uguale
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            Quindi tu quell'umiltà non ce l'hai.Perdonami ma temo che tu nella foga di trollare non abbia letto con attenzione i messaggi.Le provi a farlo magari ti accorgi che dire "questa e' una cosa cretina" e dire "sei un cretino" sono due frasi dverse, non nella forma.. proprio nella sostanza; e ti accorgerai anche che tu non hai mai risposto nel merito a hai sistematicamente insultato mentre io ho risposto nel merito e non ho mai usato alcun aggettivo offensivo riferito all'interlocutore.Pero' sai a questo punto mi viene un dubbio: non hai nessuna voglia di discutere del merito o dei fatti, forse hai voglia di litigare e offendere e basta, o forse ne hai bisogno per una tua qualche frustrazione da superare e se e' cosi' me ne dispiace, o non so che altro.Ciao,A.
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Re: Nucleare SI opuure NO è uguale
            - Scritto da: Pinco Pallino
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella

            Pero' sai a questo punto mi viene un dubbio: non
            hai nessuna voglia di discutere del meritoInnanzitutto discuto del tuo metodo, che è antiscientifico per definizione mentre si spaccia per l'esatto opposto.Poi discuto del tuo atteggiamento ipocrita nel ritenere scontatamente errate le opinioni diverse dalla tua.Infine compatisco la tua incapacità di muoverti tra "discussione" e "meta-discussione", perché è evidente che non sei avvezzo a questa multiplanarità di confronto.Sei d'altronde abituato a darti ragione da solo ergo non hai bisogno del metodo: affermazione, discussione, conclusione.
            o dei
            fatti, forse hai voglia di litigare e offendere e
            basta, Certo fai pure del vittimismo, tranquillo.Così riuscirai sicuramente a dimostrare che hai il 60% dei consensi...ah no, pardon, che hai ragione.
    • aristide scrive:
      Re: Nucleare SI opuure NO è uguale
      - Scritto da: pippo75
      ci siete cascati come poveretti.

      Già nel 1987 aveva vinto il no contro il
      nucleare, ma continuiamo a comperarlo
      dell'estero.

      E continuiamo a costruire centrali dopo le alpi.

      L'unica differenza rispetto al 1987 è che si
      stanno diffondendo anche le alternative, tra qui
      il solare e
      l'eolico.che non sono efficienti.quindi sarà il caso di continuare a ricercare.
      Per tutte le sostanze nocive, ma secondo voi fino
      ad oggi dove si sono mandate, i paesi ricchi
      hanno sempre approfittato dei
      poveri.ecco perché essere contro il nucleare: finché non hanno risolto il problema delle scorie, tutto il resto è ininfluente
      Fortuna che ci sono i prodotto eco come le
      lampadine ecologiche con dentro il mercurio
      oppure i pannelli fotovoltaici con il
      Cadmio.io in effetti compro le lampadine normali e cerco di SPEGNERE quando non serve
      • gomez scrive:
        Re: Nucleare SI opuure NO è uguale
        - Scritto da: ciccio quanta ciccia
        Anche il termometro ha dentro il mercurio i termometri a mercurio sono fuori legge da DECENNI,prova a chiedere alla piu' vicina farmacia :-DMauro
    • il solito bene informato scrive:
      Re: Nucleare SI opuure NO è uguale
      - Scritto da: pippo75
      ci siete cascati come poveretti.

      Già nel 1987 aveva vinto il no contro il
      nucleare, ma continuiamo a comperarlo
      dell'estero.Se l'Italia non fosse un paese immobilista sulle politiche energetiche (come anche in tanti altri campi) dai tempi del fascismo, probabilmente saremmo noi a vendere l'elettricità all'Europa."L'Italia è un paese povero di risorse ma ricco di energie"Lo insegnavano ai nostri genitori a scuola...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 20 giugno 2011 13.44-----------------------------------------------------------
  • Grammmmm scrive:
    Chi ha votato ubunto?
    Mi sapete dire chi ha votato ubunto?
  • H5N1 scrive:
    Internet non esiste
    Internet non esiste.E non esiste la Rete.Non come le dipingono i mass media "tradizionali".Sono entità astratte ('virtuali') fatte di persone reali ('analogiche').I "Governanti del Mondo Industrializzato" (come li definì Barlow nella sua "Declaration of the Independence of Cyberspace") hanno paura delle persone, del libero pensiero, della circolazione delle idee ed ecco che, per non esprimere a chiare lettere questa paura, la dirottano impersonalmente verso Internet, la Rete.Miei cari voi non avete paura della Rete e la rete non è IL MALE.Voi avete paura della gente.
    • Mela avvelenata scrive:
      Re: Internet non esiste
      - Scritto da: H5N1
      Internet non esiste.
      E non esiste la Rete.
      Non come le dipingono i mass media "tradizionali".
      Sono entità astratte ('virtuali') fatte di
      persone reali
      ('analogiche').
      I "Governanti del Mondo Industrializzato" (come
      li definì Barlow nella sua "Declaration of the
      Independence of Cyberspace") hanno paura delle
      persone, del libero pensiero, della circolazione
      delle idee ed ecco che, per non esprimere a
      chiare lettere questa paura, la dirottano
      impersonalmente verso Internet, la
      Rete.
      Miei cari voi non avete paura della Rete e la
      rete non è IL
      MALE.
      Voi avete paura della gente.Ottima riflessione! Il web è solo il medium, il messaggio che viene veicolato proviene da noi, dalla nostra coscienza, dalla nostra esperienza. Qualcuno potrebbe (erroneamente) pensare che Internet è una sorta di (oscura) coscienza collettiva: ma non è così! Certo ci sono molte persone che sono facilmente manovrabili/suggestionabili (marketing docet), ma il web è fondamentalmente fatto di persone che si scambiano idee, opinioni e talvolta è anche un luogo di forti scontri (fortunatamente solo verbali), insomma una moderna aghorà...Per questo è osteggiata dai politici, che vorrebbero governare su un "popolo bue" che subisce le decisioni dall'alto, senza fiatare, come in una sorte di moderno stato feudale...
      • Burp scrive:
        Re: Internet non esiste
        Infatti Internet è solo un mezzo. La gente che lo usa è la stessa che va al bar, incontri per strada, al lavoro... non un'oscura entità indefinita, "virtuale", "cyberqualcosa" o un popolo a parte della rete.
  • marco cavicchiol i scrive:
    qualità dell'informazione
    l'informazione disorganizzata della rete, con UGC, è certamente diversa da quella tradizionale. completamente diversa. ma non è vero che non sia nè migliore nè peggiore, perchè l'unico modo per ottenere approfondimenti di elevata qualità è cmq quello di affidarsi a persone competenti, esattamente come per l'informazione tradizionale. la mia esperienza con SpeakAbout.it mi sta insegnando che l'informazione è sostanzialmente la stessa, ed i livelli qualitativi in realtà sono assolutamente paragonabili (con l'informazione professionale che è nettamente superiore a quella disorganizzata proveniente dal basso): è il mezzo di distribuzione che differisce totalmente. tale differenza incide anche sull'informazione stessa e sulla sua qualità, ma in modo totalmente differente rispetto alle aspettative. sarebbe troppo lungo spiegarvi cosa abbiamo scoperto nei mesi di test che abbiamo condotto: ci sarà tempo (ed altri luoghi) per approfondire.
    • Burp scrive:
      Re: qualità dell'informazione
      In rete vedo più che altro: il tam tam di blog che si citano e likano a vicenda, il passaparola, il bla bla dei forum e mailing list, tante opinioni, di cui molte tanto per aprire la bocca o usare la tastiera, dandosi arie di esperti, avendo letto nel migliore dei casi qui e là sempre in internet o qualche libro. Le foto idem, trovate magari su Google Images, che girano da un sito all'altro, sempre le stesse. Pochissimi che aggiungono realmente contenuti.
  • Giovanni M scrive:
    Ma va..
    Non diciamo stupidaggini. Ha vinto facebook, ha vinto chi ha saputo convincere la massa di pecoroni indecisi che sono sempre in bilico ad ogni elezione con slogan accattivanti e ironici. Punto.
    • Mela avvelenata scrive:
      Re: Ma va..
      - Scritto da: Giovanni M
      Non diciamo stupidaggini. Ha vinto facebook, ha
      vinto chi ha saputo convincere la massa di
      pecoroni indecisi che sono sempre in bilico ad
      ogni elezione con slogan accattivanti e ironici.
      Punto.Sì, forse è così...o forse la questione del nucleare e dell'acqua pubblica stavano a cuore a molte persone (vuoi per l'effetto emozionale del disastro giapponese, sulla scia della mai troppo dimenticata Chernobyl, vuoi per una rinnovata presa di coscienza del popolo, che si sta riappropriando del suo potere, dopo anni che ha dovuto subire decisioni dall'alto...)Personalmente sono rimasto sorpreso dall'alta affluenza, non solo dei giovani, ma anche delle persone più in là con l'età, che forse non utilizzano Facebook, ma la tv o i giornali li seguono, o male che vada vanno al mercato e scambiano quattro chiacchiere!Peccato che qua in Italia abbiamo solo i referendum abrogativi, altrimenti ne vedremmo delle belle!
      • panda rossa scrive:
        Re: Ma va..
        - Scritto da: Mela avvelenata

        Personalmente sono rimasto sorpreso dall'alta
        affluenza, non solo dei giovani, ma anche delle
        persone più in là con l'età, che forse non
        utilizzano Facebook, Loro non utilizzano Fessbuk, ma i loro nipoti si', e quando il nipote dice al nonno: vai a votare SI per me, che io non ho ancora 18 anni, il nonno ci va'.
        Peccato che qua in Italia abbiamo solo i
        referendum abrogativi, altrimenti ne vedremmo
        delle belle!Prima o poi ci arriveremo ad una bella democrazia compiuta, dove il popolo puo' agire in prima persona quando serve!
        • Burp scrive:
          Re: Ma va..
          - Scritto da: panda rossa
          Prima o poi ci arriveremo ad una bella democrazia
          compiuta, dove il popolo puo' agire in prima
          persona quando
          serve!Già li vedo due lupi e un agnello che votano cosa si mangia per cena.E le massaie che decidono cosa devono fare gli ingegneri. Ponti con limiti di 1000 Kg, numeri che fanno girare la testa!
    • aristide scrive:
      Re: Ma va..
      - Scritto da: Giovanni M
      Non diciamo stupidaggini. Ha vinto facebook, ha
      vinto chi [...]esatto, quel "CHI" non è facebook, ma le persone che lo hanno usato.Questo era il succo dell'articolo.Il punto è saper leggere.
      • gomez scrive:
        Re: Ma va..
        - Scritto da: aristide
        - Scritto da: Giovanni M

        Non diciamo stupidaggini. Ha vinto facebook, ha

        vinto chi [...]

        esatto, quel "CHI" non è facebook, ma le persone
        che lo hanno usato.beato te che ci vedi una differenza :-)Mauro
        • Burp scrive:
          Re: Ma va..
          - Scritto da: gomez
          - Scritto da: aristide

          - Scritto da: Giovanni M


          Non diciamo stupidaggini. Ha vinto facebook,
          ha


          vinto chi [...]



          esatto, quel "CHI" non è facebook, ma le persone

          che lo hanno usato.

          beato te che ci vedi una differenza :-)

          MauroIn effetti c'è una sottile differenza. Tu pensi che FB sia la gente che lo usa. Mr. Zuckerberg pensa che i dati degli utenti di FB sono suoi. :D
          • gomez scrive:
            Re: Ma va..
            - Scritto da: Burp
            - Scritto da: gomez

            - Scritto da: aristide


            - Scritto da: Giovanni M
            In effetti c'è una sottile differenza. Tu pensi
            che FB sia la gente che lo usa. Mr. Zuckerberg
            pensa che i dati degli utenti di FB sono suoi.
            :DThey 'trust me'. Dumb fucks. (Mark Zuckerberg) :-DMauro
  • hiddenside scrive:
    Tesi analoghe alle mie
    Da parte di analisti quali Diamanti e De Ritahttp://www.demos.it/a00599.php
  • gomez scrive:
    Se lo ripeti cinque volte e' vero
    Prima lo faceva la tv, ora lo fa Internet.Ma qui c'e' modo di ripeterlo all'infinito con tre righe di software che saprei scrivere anch'io.La novita' consiste solo nella maggior facilita' di manipolare l'opinione pubblica.Maurops prima che si scateni il solito trollflame, i due referendum sull'acqua li ho firmati nei primi giorni di raccolta firme, gli altri due erano XXXXXXX (non avremmo MAI avuto il nucleare - vedi ponte sullo Stretto - e l'altro decadeva comunque a Ottobre)
    • dont feed the troll/dovella scrive:
      Re: Se lo ripeti cinque volte e' vero
      - Scritto da: gomez
      Prima lo faceva la tv, ora lo fa Internet.

      Ma qui c'e' modo di ripeterlo all'infinito con
      tre righe di software che saprei scrivere anch'io.

      La novita' consiste solo nella maggior facilita'
      di manipolare l'opinione pubblica.
      LA differenza sostanziale è che quel codice così semplice lo puoi scrivere tanto tu quanto chiunque altro.Non c'è nessuno che sta su un piedistallo che parla e tutti gli altri ascoltano.In rete parlano tutti ed hanno tutti lo stesso megafono.Questo certamente innalza il rumore, ma garantisce anche la pluralità.
      Mauro

      ps prima che si scateni il solito trollflame, i
      due referendum sull'acqua li ho firmati nei
      primi giorni di raccolta firme, gli altri due
      erano XXXXXXX (non avremmo MAI avuto il
      nucleare
      - vedi ponte sullo Stretto - e l'altro
      decadeva

      comunque a Ottobre)Che il nucleare non l'avrebbero mai fatto è vero, ma esattamente come il Pinte ce lo avrebbero fatto pagare lo stesso.Il senso del referendum era quello.
    • Luca scrive:
      Re: Se lo ripeti cinque volte e' vero
      ot rispetto all'articolo: se (come possibile e probabile) il nucleare qui in italia non si sarebbe mai visto attivo, almeno così spero si sia evitata la dispersione di miliardi in fondi per tale progetto. Che poi, vista l'alta improbabilità realizzativa, a maggior ragione gli si è tolta una scusa per ungere dove a loro interessa (certo, ne trovano sempre uno nuovo, ma affrontiamo i problemi uno alla volta^^).beh l'altro non saprei, immagino che come decadesse si potesse anche rinnovare nuovamente :PComunque non mi è piaciuto il modo con cui è passato, perchè in effetti la pubblicità promulgata era assolutamente ignorante nella stragande maggioranza dei casi. Personalmente (ovvero lo penso io e voi potete pensarla pure diversamente eh^^) ho preferito di gran lunga che siano passati :) Spero però che prima o poi la popolazione in generale possa sentire il dovere di volersi informare e interessare sul serio, e porsi ragionando alle proposte...
      • bbo scrive:
        Re: Se lo ripeti cinque volte e' vero
        - Scritto da: Luca
        ot rispetto all'articolo:
        se (come possibile e probabile) il nucleare qui
        in italia non si sarebbe mai visto attivo, almeno
        così spero si sia evitata la dispersione di
        miliardi in fondi per tale progetto. Che poi,
        vista l'alta improbabilità realizzativa,
        ...perché sei così pessimista?non è che noi italiani siamo i più ignoranti della terra!le centrali ce le ha perfino il terzo mondo, probabilmente grazie anche a tanti ingegneri italiani costretti a lavorare all'estero, figurati se non riusciamo a farle qui da noi!i miliardi dispersi servono anche per la ricerca... si parla tanto di fuga di cervelli e adesso che avevamo la possibilità di investire in ricerca sul nostro paese, l'abbiamo lasciata sfumare!
        • Sgabbio scrive:
          Re: Se lo ripeti cinque volte e' vero
          guarda che nesusno vienta la ricerca sul nucleare. Qui in italia su grandi lavori pubblici, i tempi si dilatano come i costi perchè ci fanno speculazioni assurde.Questa è la realtà dei fatti purtroppo.Non cerchiamo di usare la scusa della ricerca per dar del torto chi è contrario al nucleare :D
          • bbo scrive:
            Re: Se lo ripeti cinque volte e' vero
            - Scritto da: Sgabbio
            guarda che nesusno vienta la ricerca sul
            nucleare. Qui in italia su grandi lavori
            pubblici, i tempi si dilatano come i costi perchè
            ci fanno speculazioni
            assurde.

            Questa è la realtà dei fatti purtroppo.questo è un problema. è un problema comune a tutti i grandi lavori pubblici.frana una strada. in giappone la ricostruiscono in una settimana. in italia in due anni. bisogna riflettere perché, ovviamente.ma nel frattempo, facciamo a meno di ricostruirla perché ci vuole troppo tempo?
          • panda rossa scrive:
            Re: Se lo ripeti cinque volte e' vero
            - Scritto da: bbo
            frana una strada. in giappone la ricostruiscono
            in una settimana. in italia in due anni. bisogna
            riflettere perché,
            ovviamente.Hai bisogno di riflettere?Non e' evidente il perche'?
            ma nel frattempo, facciamo a meno di ricostruirla
            perché ci vuole troppo tempo?Non hai capito niente. Non e' il tempo il problema...
        • Feet on the Ground scrive:
          Re: Se lo ripeti cinque volte e' vero
          - Scritto da: bbo
          i miliardi dispersi servono anche per la
          ricerca... si parla tanto di fuga di cervelli e
          adesso che avevamo la possibilità di investire in
          ricerca sul nostro paese, l'abbiamo lasciata
          sfumare!Invece é una grande opportunità per tagliare rami secchi. Siccome é inutile investire sulla ricerca nucleare in Italia poiché sarà vietato realizzare qualsiasi applicazione pratica, chiudiamo TUTTE le facoltà di fisica e ingegneria nucleare sul territorio.E devo confessarlo, l'idea di un ingegnere nucleare costretto a lavorare al MacDonald's mi fa sorridere. Faceva meglio a fare un po' di "ricerca" su quanto il mercato voleva invece di buttare soldi e tempo scommettendo su di un cavallo morto. ;)Prossima tappa: la cancellazione della ricerca spaziale e di tutti gli sprechi ad essa collegati. Quello che dovevamo sapere sullo spazio lo sappiamo già: non c'è niente là fuori che valga lo sforzo e, soprattutto, l'investimento. Chiudere.
    • next scrive:
      Re: Se lo ripeti cinque volte e' vero
      - Scritto da: gomez
      Prima lo faceva la tv, ora lo fa Internet.

      Ma qui c'e' modo di ripeterlo all'infinito con
      tre righe di software che saprei scrivere anch'io.

      La novita' consiste solo nella maggior facilita'
      di manipolare l'opinione pubblica.

      Mauro
      certo, peccato che con la tv non ho la possibilità di controbattere e capire cosa PENSANO (si oltre a te anche le altre persone sono capaci ha pensare non lo sapevi?) quelli che la guardano, ma con internet si.
      ps prima che si scateni il solito trollflame, i
      due referendum sull'acqua li ho firmati nei
      primi giorni di raccolta firme, gli altri due
      erano XXXXXXX (non avremmo MAI avuto il
      nucleare
      - vedi ponte sullo Stretto - e l'altro
      decadeva

      comunque a Ottobre)Già da come ti esprimi sul nucleare si vede quanto tu non abbia capito il senso di quel SI... te lo spiego?Se fosse passato il NO a quest'ora ci sarebbero alcune ditte raccomandate piene dei nostri soldi grazie alla scusa che devono fare una centrale nucleare. L'avrebbero costruita veramente? Peggio per noi. Non l'avrebbero costruita veramente? Peggio per noi.
      • bbo scrive:
        Re: Se lo ripeti cinque volte e' vero
        - Scritto da: next
        Se fosse passato il NO a quest'ora ci sarebbero
        alcune ditte raccomandate piene dei nostri soldi
        grazie alla scusa che devono fare una centrale
        nucleare. L'avrebbero costruita veramente? Peggio
        per noi. Non l'avrebbero costruita veramente?
        Peggio per
        noi.le raccomandazioni fanno parte della nostra cultura. Purtroppo.non è con un referendum che si risolve il problema :-)probabilmente non ci saranno più ditte raccomandate che si occuperanno di nucleare... sicuramente queste ditte raccomandate si inventeranno qualsiasi altra cosa...
        • Sgabbio scrive:
          Re: Se lo ripeti cinque volte e' vero
          - Scritto da: bbo

          le raccomandazioni fanno parte della nostra
          cultura.
          Purtroppo.
          non è con un referendum che si risolve il
          problema
          :-)Li perchè purtroppo nessuno vuole veramenre risolvere la piaga.Però per il momento si è levato via un mezzo speculativo in più.
          probabilmente non ci saranno più ditte
          raccomandate che si occuperanno di nucleare...
          sicuramente queste ditte raccomandate si
          inventeranno qualsiasi altra
          cosa...Molto probabile, ma almeno hanno una cosa in meno da speculare.
          • bbo scrive:
            Re: Se lo ripeti cinque volte e' vero
            - Scritto da: Sgabbio
            Molto probabile, ma almeno hanno una cosa in meno
            da
            speculare.Ma insomma!Si può discutere se il nucleare sia davvero la soluzione a tutti i problemi energetici, oppure se sia il male da debellare. Questo ha un senso.Ma se la discussione diventa: no al nucleare, perché nucleare = mafia ... uhm mi pare un'argomentazione molto debole ...
          • panda rossa scrive:
            Re: Se lo ripeti cinque volte e' vero
            - Scritto da: bbo
            - Scritto da: Sgabbio


            Molto probabile, ma almeno hanno una cosa in
            meno

            da

            speculare.

            Ma insomma!
            Si può discutere se il nucleare sia davvero la
            soluzione a tutti i problemi energetici, oppure
            se sia il male da debellare. Questo ha un
            senso.

            Ma se la discussione diventa: no al nucleare,
            perché nucleare = mafia ... uhm mi pare
            un'argomentazione molto debole
            ...La mafia introdurrebbe un ulteriore fattore moltiplicativo al rischio che gia c'e'.
          • bbo scrive:
            Re: Se lo ripeti cinque volte e' vero
            - Scritto da: panda rossa
            La mafia introdurrebbe un ulteriore fattore
            moltiplicativo al rischio che gia
            c'e'.stando così le cose.... in Italia non dovremmo costruire più nulla, perché qualsiasi cosa è pericolosa...strade, fabbriche, dighe, ponti, semafori, ferrovie, ospedali...invece non siamo un paese del terzo mondo, e la qualità dei nostri servizi non è certamente inferiore al resto dell'europa!
          • Max scrive:
            Re: Se lo ripeti cinque volte e' vero
            sul fatto che la qualita` dei nostri servizi non sia inferiore a quelli offerti dal resto dell'Europa non ne sarei molto sicuro...
        • panda rossa scrive:
          Re: Se lo ripeti cinque volte e' vero
          - Scritto da: bbo

          probabilmente non ci saranno più ditte
          raccomandate che si occuperanno di nucleare...
          sicuramente queste ditte raccomandate si
          inventeranno qualsiasi altra
          cosa...Si, il ponte sullo stretto.Ma in quel caso non sara' obbligatorio usarlo: uno puo' sempre arrivare a Reggio Calabria e poi prendere il traghetto per Messina, che ci sara' meno coda grazie al ponte, e non si correra' il rischio di essere sul ponte, quando crollera', perche' e' sicuro che crollera', se mai dovessero portarlo a compimento.
          • bbo scrive:
            Re: Se lo ripeti cinque volte e' vero
            - Scritto da: panda rossa
            Si, il ponte sullo stretto.
            Ma in quel caso non sara' obbligatorio usarlo:
            uno puo' sempre arrivare a Reggio Calabria e poi
            prendere il traghetto per Messina, che ci sara'
            meno coda grazie al ponte, e non si correra' il
            rischio di essere sul ponte, quando crollera',
            perche' e' sicuro che crollera', se mai dovessero
            portarlo a
            compimento.secondo me sarebbe un grosso traguardo scientifico, un traguardo che potrebbe esserci invidiato da tutto il resto del mondo!credo nel futuro, e voglio credere che sia un progetto fattibile (se non ci fosse la mafia, forse l'avremmo già realizzato!)in ogni caso, nel caso in cui il ponte dovesse crollare, spero che centri in pieno il tuo traghetto ;-)
    • aristide scrive:
      Re: Se lo ripeti cinque volte e' vero
      - Scritto da: gomez
      Prima lo faceva la tv, ora lo fa Internet.

      Ma qui c'e' modo di ripeterlo all'infinito con
      tre righe di software che saprei scrivere anch'io.io ho visto solo interventi diretti di singole persone che non hanno aperto account per l'occasione; gente di cui ero già follower su twitter che hanno fatto qualche piccola affermazione e stop, ma intanto c'era.E altre mailing list di gente che avevo conosciuto 5-6 anni PRIMA.Quindi il software che c'entra?
      La novita' consiste solo nella maggior facilita'
      di manipolare l'opinione pubblica.nel mio comune la società di servizi per il pubblico è PUBBLICA, pagata con le mie tasse, li conosco tutti personalmente e fino ad ora hanno fatto un lavoro encomiabile, visibile ogni giorno da anni.Dove sta questa manipolazione?Io ho servizio, il comune di fianco NO. Io ho votato anche perché quella società di servizi rimanesse pubblica: per loro le tasse le pago volentieri e pian piano anche il comune di fianco non riesce a fare a finta che non si possa riuscirci.La gestione non era solo dell'acqua (cosa che mi preme maggiormente) ma l'idea è quella del bene pubblico. Piano piano potremmo riconquistare quel senso del "ma questo qui è di tutti" per le cose che in effetti lo sono.E questo post l'ho scritto io, non uno script. Come forse è stato per il tuo.
      • gomez scrive:
        Re: Se lo ripeti cinque volte e' vero
        - Scritto da: aristide
        - Scritto da: gomez

        Prima lo faceva la tv, ora lo fa Internet.



        Ma qui c'e' modo di ripeterlo all'infinito con

        tre righe di software

        io ho visto solo interventi diretti di singole
        persone che non hanno aperto account per
        l'occasione; gente di cui ero già follower su
        twitter che hanno fatto qualche piccola
        affermazione e stop, ma intanto c'era.
        E altre mailing list di gente che avevo
        conosciuto 5-6 anni
        PRIMA.
        Quindi il software che c'entra?moltiplicazione degli accessi, "questo mexe' stato visto 66.999.888.777 volte", tantoper dire, per dare apparente autorevolezza all'aria fritta

        La novita' consiste solo nella maggior

        facilita' di manipolare l'opinione pubblica.

        nel mio comune la società di servizi per il
        pubblico è PUBBLICA, pagata con le mie tasselo sapevo che non avevi letto tutto il mio post,io ho partecipato alla raccolta firme per i referendum per l'acqua gia' nei primi giorni ecerto non per motivi politici ma perche' non miva che la mafia metta le mani sull'acqua conmiglirie zero e costi aumentati; gli altri due,cme gia' detto, erano tempo perso
        E questo post l'ho scritto io, non uno script.
        Come forse è stato per il tuo.ti assicuro che sono 0100110...ops umano :-DMauro
  • R3dw01f scrive:
    Senza internet saremmo andati al Mare...
    Internet va celebrato come mezzo,è lo strumento più democratico dei media a disposizione.Il bacino di utenza enorme garantisce un'informazione equilibrata,su internet le idiozie vengono smentite in 10 minuti con i vecchi mezzi cari ai nostri politicanti passavano per vangelo senza la minima possibilità di replica.Il referendum non l'ha vinto internet l'ha vinto il popolo di internet quello che ha capito che la vera libertà non te la regala nessuno,che i diritti devi difenderteli da solo,che delegare significa mettersi nelle mani di politicanti spietati che fanno solo da assist alla grande lobby per riempirsi la pancia!!!Chi ha predicato il non voto non voleva certo il bene del POPOLO!!!Questa è stata la settimana del delirio della politica tradizionale,che non è stata capace di far altro che accusare di superficialità chi ha avuto il coraggio di difendere le proprie idee in modo compatto,probabilmente spiazzata da un movimento trasversale come non se ne vedevano da tempo!"¡El pueblo unido, jamás será vencido!"
    • aristide scrive:
      Re: Senza internet saremmo andati al Mare...
      al mare ci siamo andati, ma poi siamo tornati e siamo andati a votare.io non ho visto citare gli SMS, ma io domenica ho smessaggiato peggio che a natale con "MA SEI ANDATO A VOTARE? SE NO: VACCI DOMANI!!!!":)
  • hiddenside scrive:
    E' stata la rivoluzione del citofono!
    MA quale Twitter! E' stata la rivoluzione del citofono.L'elettorato che ha segnato il cambiamento è quello (qualche milioni di voti) abituato a votare per il centro destra che, per una volta, non si è lasciato convincere dagli imbonitori televisivi.Non occorre essere dei geni della demoscopia per capire che, in gran parte, questo elettorato coincide con quel 40% di italiani che un pc non sa neanche come accederlo!La televendita non ha funzionato.Ma la controinformazione non è arrivata da uccellino blu (che poi cinguetta per qualche centinaio di migliaia di nerds che si credo opinion makers) e per i giornalisti del mainstream che parlano con eguale competenza della digital citizenship e dell'accoppiamento del beluga baltico.La controinformazione è arrivata dalla vicina attempata ed inXXXXXXX in grado di spiegare gli effetti della privatizzazione sulla bolletta dell'acqua.Dal pensionato che ha citofonato a tutti i conoscenti per mandarli a votare.Da quelli che hanno volantinato nei mercati rionali ed in metropolitana.Una sana vittoria della migliore politica 1.0.Ha vinto la politica 1.0,
    • Funz scrive:
      Re: E' stata la rivoluzione del citofono!
      - Scritto da: hiddenside
      MA quale Twitter! E' stata la rivoluzione del
      citofono.

      L'elettorato che ha segnato il cambiamento è
      quello (qualche milioni di voti) abituato a
      votare per il centro destra che, per una volta,
      non si è lasciato convincere dagli imbonitori
      televisivi.

      Non occorre essere dei geni della demoscopia per
      capire che, in gran parte, questo elettorato
      coincide con quel 40% di italiani che un pc non
      sa neanche come
      accederlo!

      La televendita non ha funzionato.
      Ma la controinformazione non è arrivata da
      uccellino blu (che poi cinguetta per qualche
      centinaio di migliaia di nerds che si credo
      opinion makers) e per i giornalisti del
      mainstream che parlano con eguale competenza
      della digital citizenship e dell'accoppiamento
      del beluga
      baltico.

      La controinformazione è arrivata dalla vicina
      attempata ed inXXXXXXX in grado di spiegare gli
      effetti della privatizzazione sulla bolletta
      dell'acqua.

      Dal pensionato che ha citofonato a tutti i
      conoscenti per mandarli a
      votare.
      Da quelli che hanno volantinato nei mercati
      rionali ed in
      metropolitana.
      Una sana vittoria della migliore politica 1.0.



      Ha vinto la politica 1.0,Un benvenuto al nuovo troll di PI, devo dire che promette bene! :p
    • deactive scrive:
      Re: E' stata la rivoluzione del citofono!
      tu la chiami la migliore politica?Questo referendum hanno tentato di sabotarlo, rendere illegale, hanno dato indicazioni errate sulle giornate del voto, hanno invitato a fare una giornata al parco invece che fare il proprio dovere.Questa non e' politica, e' creare confusione e disorientare volutamente.Si vede che avevano paura, ed evidentemente facevano bene.
      • Picchiatell o scrive:
        Re: E' stata la rivoluzione del citofono!
        - Scritto da: deactive
        Si vede che avevano paura, ed evidentemente
        facevano
        bene.semplicemente si sono accorti che l'italiano medio ha finito i soldi...
        • Legione scrive:
          Re: E' stata la rivoluzione del citofono!
          - Scritto da: Picchiatell o
          - Scritto da: deactive


          Si vede che avevano paura, ed evidentemente

          facevano

          bene.

          semplicemente si sono accorti che l'italiano
          medio ha finito i
          soldi...Ed ha acceso il cervello ... magari solo per poco, ma è stato utile
          • Picchiatell o scrive:
            Re: E' stata la rivoluzione del citofono!
            - Scritto da: Legione
            - Scritto da: Picchiatell o

            - Scritto da: deactive




            Si vede che avevano paura, ed evidentemente


            facevano


            bene.



            semplicemente si sono accorti che l'italiano

            medio ha finito i

            soldi...
            Ed ha acceso il cervello ... magari solo per
            poco, ma è stato
            utileno quella e' la pancia accesa...
    • aristide scrive:
      Re: E' stata la rivoluzione del citofono!
      - Scritto da: hiddenside[...]
      L'elettorato che ha segnato il cambiamento è
      quello (qualche milioni di voti) abituato a
      votare per il centro destra che, per una volta,
      non si è lasciato convincere dagli imbonitori
      televisivi.Io personalmente ho detto sempre a tutti (di persona o telematicamente) : "a me del referendum sul legittimo impedimento non interessa, altrimenti va a finire che invece che dell'ACQUA parliamo del Berluska: non mi interessa, non parliamone, ne parliamo tanto ma che ci piaccia o meno, che tu sia pro o contro lui è li. Quindi PARLIAMO DELL'ACQUA, OK?" e tutti sono stati molto seri e tranquilli, perché si parlava di una cosa, non di un partito, di un concetto finalmente non sXXXXXto troppo da una ideologia, anche se era comunque possibile
      Non occorre essere dei geni della demoscopia per
      capire che, in gran parte, questo elettorato
      coincide con quel 40% di italiani che un pc non
      sa neanche come
      accederlo!AMEN!!!!
      Ma la controinformazione non è arrivata da
      uccellino blu (che poi cinguetta per qualche
      centinaio di migliaia di nerds che si credo
      opinion makers)d'accordissimo, ma l'e-mail la sanno usare, invece, anche i destrini.
      La controinformazione è arrivata dalla vicina
      attempata ed inXXXXXXX in grado di spiegare gli
      effetti della privatizzazione sulla bolletta
      dell'acqua. SUPERDACCORDISSIMO senza dubbio. Quella è stata la cosa principale, ma io ho visto anche la sciura con foglietti stampati di evidente provenienza: una stampata di una mail... magari del suocero, ma era quello.
      Dal pensionato che ha citofonato a tutti i
      conoscenti per mandarli a
      votare.vero verissimo, ma alcune di queste persone, nella catena del passaparola hanno usato argomenti e mezzi digitali. TUTTO ha contribuito
      Da quelli che hanno volantinato nei mercati
      rionali ed in
      metropolitana.verissimo, ma alcuni lo hanno fatto con volantini ricevuti via mail belli e pronti
      Una sana vittoria della migliore politica 1.0.



      Ha vinto la politica 1.0,è vero, una cosa che dà un po' di speranza di vedere chi sa ancora farla, tra la popolazione, non stare zitto e finalmente dire "per questo devo almeno provarci"
      • hiddenside scrive:
        Re: E' stata la rivoluzione del citofono!
        - Scritto da: aristide
        d'accordissimo, ma l'e-mail la sanno usare,
        invece, anche i destrini.Ho seguito personalmente l'andamento delle attività in un municipio di Roma, tra l'altro lavorando proprio, tra le altre cose, agli aspetti web della campagna referendaria. Nel municipio le percentuali di voto sono state di oltre il 60%.La "mail" nei processi di coordinamento è stato l'unico strumento internet usato ed ha pesato veramente poco. Ovvero dopo oltre 15 anni che si usa internet la mail è una commodity come il cellulare e l'SMS.Parli di volantini arrivati per mail ... non funziona così!I volantini sono stati stampati a cura dei comitati e dei partiti, c'è qualcuno che si è fatto carico di andarli a ritirare, km in macchina, appuntamenti al telefono e via andare .... si è preoccupato di raccogliere i soldi per coprire le spese, niente paypall credimi a volte è stato assai complesso star dietro a questa povera contabilità.Nel corso della campagna referendaria non ho visto una sola decisione presa attraverso le mailing list.Ti dico di più, tutti i passaggi di coordinamento più importanti sono stati fatti attaccandosi al telefono perché è un dato di fatto che gli attivisti la mail la guardano con poca frequenza.Vuoi sapere quale è stato il picco di uso delle mailing list?Dopo il referendum per farsi i complimenti per il risultato ottenuto.Per quanto riguarda gli altri strumenti, blog, facebook, twitter sono stati del tutto irrilevanti.Poi c'è l'uso virale della mail. Su questo posso dire che il popolo del FW ha inciso veramente poco sulla campagna referendaria, come ha inciso poco il cambio delle iconcine su Facebook.A mio modesto parere questa "pseudo militanza" via web è controproducente.La gente si illude di fare .. mentre la politica si fa nelle riunioni dei comitati, nei circoli di partito, per strada volantinando, raccogliendo firme, manifestando.C'è un tipo che qui mi ha dato del troll ... vorrei sapere che ha fatto per la riuscita del referendum oltre a fare il taglia ed incolal di un paio di scontatissimi post o a cambiarsi l'icona su FB.Ciao e grazie per la risposta. Viva la politica 1.0 fatta di atomi e suole di scarpe!
  • nome e cognome scrive:
    tipico
    Chissà quanti voti sono stati raggranellati dagli strilloni sinistri che andavano di casa in casa approfittando di ampi giri di conoscenze a rastrellare e scarrozzare ai seggi persone anziane che altrimenti non avrebbero votato perchè non avevano idea di cosa si trattasse... ovviamente con frasi come "dai, vatti a prepare che ti porto a votare! mica dimenticarti che bisogna mettere NO eh!"Vi presento la vittoria del passaparola sinistri-style, gli stessi che dicono "cosa, una centrale nucleare ?? e se poi fa come in giappone ?" sembra di sentire padre maronno "e se poi te ne penti?" XD a chi mi obiettava così ho risposto fin dall'inizio "beh, se costruissimo centrali tecnologicamente indietro di decenni come l'unica delle 50 e più centrali giapponesi che hanno avuto un problema dopo un terremoto che avrebbe raso al suolo probabilmente mezza italia e uno tsunami che avrebbe trasformato la pianura padana in un laghetto, in effetti non sarebbe una granXXXXXta". molti hanno deciso per il si dopo aver sentito la mia risposta :D fortuna che non ci sono solo i talebani di travaglio al mondo.
    • panda rossa scrive:
      Re: tipico
      - Scritto da: nome e cognome
      Chissà quanti voti sono stati raggranellati dagli
      strilloni sinistri che andavano di casa in casa
      approfittando di ampi giri di conoscenze a
      rastrellare e scarrozzare ai seggi persone
      anziane che altrimenti non avrebbero votato
      perchè non avevano idea di cosa si trattasse...
      ovviamente con frasi come "dai, vatti a prepare
      che ti porto a votare! mica dimenticarti che
      bisogna mettere NO
      eh!"Sicuramente molti di piu' di quelli che non sono andati a votare perche' il TG non ne ha parlato, perche' lo spot elettorale del ministero degli interni non e' mai passato prima delle 23:00, che l'altro TG nel parlarne ha sbagliato le date, perche' nelle previsioni del tempo, con una perturbazione che attraversava l'italia, e' stato detto "domani ci sara' un bel sole, approfittatene per andare al mare!"E' gia'... qui si offende chi si e' attivato per far rispettare un diritto democratico e nulla si dice contro la vergognosa campagna di disinformazione messa in atto dal padrone del vapore.
      Vi presento la vittoria del passaparola
      sinistri-style, gli stessi che dicono "cosa, una
      centrale nucleare ?? e se poi fa come in giappone
      ?" sembra di sentire padre maronno "e se poi te
      ne penti?" XD a chi mi obiettava così ho risposto
      fin dall'inizio "beh, se costruissimo centrali
      tecnologicamente indietro di decenni come l'unica
      delle 50 e più centrali giapponesi che hanno
      avuto un problema dopo un terremoto che avrebbe
      raso al suolo probabilmente mezza italia e uno
      tsunami che avrebbe trasformato la pianura padana
      in un laghetto, in effetti non sarebbe una gran
      XXXXXta". molti hanno deciso per il si dopo aver
      sentito la mia risposta :D fortuna che non ci
      sono solo i talebani di travaglio al
      mondo.Sei liberissimo di trasferirti in giappone, se ti piace tanto.In questo periodo ci sono ottime offerte di viaggio, e anche gli immobili, nel raggio di 10 Km dalla ex centrale nucleare, costano pochissimo, un vero affare.
    • Rover scrive:
      Re: tipico
      Ognuno è libero di avere e manifestare le proprie opinioni.Poi però deve anche essere pronto a raccogliere eventuali opinioni sulle stesse.Opinione: un bel cumulo di falsità e di superficialità. E di arroganza: chi ha votato sì non sapeva per cosa votava. Ci facci il favoreComunque nel nord-est del Giappone un villino lo paghi poco; se invece hai paura dell'aereo ci sono delle case libere nei dintorni di Chernobyl.E poi in quei paesi non esiste il referendum abrogativo, e la Bilorussia è anche una grande democrazia europea!!!!!!!!
    • . . . scrive:
      Re: tipico
      - Scritto da: nome e cognome
      "beh, se costruissimo centrali
      tecnologicamente indietro di decenni come l'unica
      delle 50 e più centrali giapponesi che hanno
      avuto un problema dopo un terremoto che avrebbe
      raso al suolo probabilmente mezza italia e uno
      tsunami che avrebbe trasformato la pianura padana
      in un laghetto, in effetti non sarebbe una gran
      XXXXXta".Infatti. Le costruirebbero proprio cosi.Perciò oltre ad avere un laghetto (ex pianura padana + mezza Italia rasa al suolo) lo avremmo pure radioattivo !Lascia perdere va...
    • R3dw01f scrive:
      Re: tipico
      - Scritto da: nome e cognome
      Chissà quanti voti sono stati raggranellati dagli
      strilloni sinistri che andavano di casa in casa
      approfittando di ampi giri di conoscenze a
      rastrellare e scarrozzare ai seggi persone
      anziane che altrimenti non avrebbero votato
      perchè non avevano idea di cosa si trattasse...
      ovviamente con frasi come "dai, vatti a prepare
      che ti porto a votare! mica dimenticarti che
      bisogna mettere NO
      eh!"

      Vi presento la vittoria del passaparola
      sinistri-style, gli stessi che dicono "cosa, una
      centrale nucleare ?? e se poi fa come in giappone
      ?" sembra di sentire padre maronno "e se poi te
      ne penti?" XD a chi mi obiettava così ho risposto
      fin dall'inizio "beh, se costruissimo centrali
      tecnologicamente indietro di decenni come l'unica
      delle 50 e più centrali giapponesi che hanno
      avuto un problema dopo un terremoto che avrebbe
      raso al suolo probabilmente mezza italia e uno
      tsunami che avrebbe trasformato la pianura padana
      in un laghetto, in effetti non sarebbe una gran
      XXXXXta". molti hanno deciso per il si dopo aver
      sentito la mia risposta :D fortuna che non ci
      sono solo i talebani di travaglio al
      mondo.Probabilmente ti sfugge il fatto che una parte della destra abbia predicato soltanto l'inutilità dei referendum...Il loro "Non andate a votare tanto sono inutili" è stata la miglior campagna pubblicitaria pro-referendum!Quando sei convinto della tua idea la difendi con delle tesi non cerchi di ridicolizzare quelle opposte.
    • osfor scrive:
      Re: tipico
      - Scritto da: nome e cognome
      mica dimenticarti che bisogna mettere NO eh!"..
      molti hanno deciso per il si dopo aver
      sentito la mia risposta :D fortuna che non ci
      sono solo i talebani di travaglio al mondo.Non ho compreso tutto il tuo discorso, ho un dubbio: può essere che hai "invertito" SI con NO?
      Vi presento la vittoria del passaparola
      sinistri-style, gli stessi che dicono "cosa, una
      centrale nucleare ?? e se poi fa come in giappone
      ?" sembra di sentire padre maronno:-) padre maronno... da schiantare :-)
    • aristide scrive:
      Re: tipico
      - Scritto da: nome e cognome
      Chissà quanti voti sono stati raggranellati dagli
      strilloni sinistri che andavano di casa in casa
      approfittando di ampi giri di conoscenze a
      rastrellare e scarrozzare ai seggi persone
      anziane che altrimenti non avrebbero votato
      perchè non avevano idea di cosa si trattasse...
      ovviamente con frasi come "dai, vatti a prepare
      che ti porto a votare! mica dimenticarti che
      bisogna mettere NO
      eh!"se erano sinistri avranno detto che bisogna dire "SI" :)io l'ho fatto!ma le persone non sono mica così malleabili come dici tu eh? :) Se prendi un vecchiotto e gli dici così, lui ti chiede perché e il perché del perch, e poi dove sta scritto, eccetera.
      Vi presento la vittoria del passaparola
      sinistri-style, gli stessi che dicono "cosa, una
      centrale nucleare ?? e se poi fa come in giappone
      ?" sembra di sentire padre maronno "e se poi te
      ne penti?" XD a chi mi obiettava così ho risposto
      fin dall'inizio "beh, se costruissimo centrali
      tecnologicamente indietro di [...] molti hanno deciso per il si dopo aver
      sentito la mia risposta :D fortuna che non ci
      sono solo i talebani di travaglio al
      mondo.La tua argomentazione si ascolta, ma a me Fukushima ha fatto solo pensare "loro sono Giapponesi e di solito non sono noti per essere faciloni, sempliciotti e imprecisi... noi invece... "e poi soprattutto, per il nucleare, il punto è : fino ad ora la decisione sullo smaltimento delle scorie è stato: stoccaggio e "ci penseremo tra 100 anni".Quando sarà risolto questo, allora pensiamo pure a come produrne altre... o tu hai sentito come fare a:1) fermare una fissione fuori controllo2) risolvere il problema delle scorie radioattive?Se si, mi interessa.
  • Surak 2.0 scrive:
    Non sono stati vinti ma persi
    Il quorum è stato raggiunto soprattutto perché la parte che non era favorevole al passaggio del referendum ha iniziato a sbandare poiché dei temi in se se ne fregava...pure del legittimo impedimento ormai restava ben poco e nel gruppo "governativo" molti erano lì a farsi promozione per una successione a Berlusconi (non tanto al PDL ma in eventuali parti smembrate future)dopo l'effetto amministrative.Vedi Zaia, vedi Polverini, vedi Alemanno..insomma poi uno dice che la spazzatura abbonda solo a Napoli.Dall'altra parte invece l'idea della "spallata" si è accresciuta per quanto palesemente inesistente.Quindi alla fine, i filo-governativi sono andati al referendum in modo cialtronesco e confuso mentre dall'altra si è mobilitato qualunque risorsasoprattutto "disinformativa".In tv per rispettare le quote nei dibattiti invitavano la Santanchè che ovviamente porta solo a vederla, voti all'opposizione di qualunque tesi sostenga.Insieme a questo "humus" favorevole che difficilmente su altri temi o altri momenti si potrà ripresentare, ci va aggiunta l'assurda copertura mediatica sui fatti di Fukushima (non politica, ma tipicamente "esaltata" della stampa "moderna") e vai a spiegare che non è morto manco un gatto per radiazioni ad oggi (quasi 4 mesi) mentre sulla stampa era pieno di "mille mila" radiazioni.Praticamente nessun gruppo di potere ha avuto interesse a non far passare i referendum (pure il Papa 3 giorni prima ha fatto un discorso chiaramente strumentabilizzabile contro il nucleare)..non i poteri economici, che dalle rinnovabili hanno maggiori sussidi, non le imprese poiché il gas ad oggi è conveniente, non il clero che quando non sono in ballo temi etici reali diffonde populismo, non i sindacati...perché non esistono più.Internet è sicuramente stata un mezzo di rilievo nel raggiungimento del quorum, ma solo perché vi è stata una situazione favorevole (ignoranza diffusa sui temi, nessuna reale strategia di contrasto, ecc) che difficilmente si ripresenterà.
    • collione scrive:
      Re: Non sono stati vinti ma persi
      riguardo la disinformazione e Fukushima dovresti informarti un pò meglioi media occidentali, come al solito, hanno raccontato solo una piccola parte della verità http://www.abovetopsecret.com/forum/thread717317/pg1la zona di pericolo viene allargata di continuo e il livello delle radiazioni a Tokyo è da tumore certoper un disastro del genere non muori certo sul colpo ma sta sicuro che avremo impennate di tumori oltre ogni possibile previsionesi fa presto a parlare di disinformazione, ma penso che la vera disinformazione sia quella dei vari Veronesi e soci che continuano a sostenere che il nucleare è sicuro ( certo l'abbiamo visto a Fukushima quant'è sicuro )
      • Surak 2.0 scrive:
        Re: Non sono stati vinti ma persi
        - Scritto da: collione
        riguardo la disinformazione e Fukushima dovresti
        informarti un pò
        meglio

        i media occidentali, come al solito, hanno
        raccontato solo una piccola parte della verità
        http://www.abovetopsecret.com/forum/thread717317/p"abovetopsecret"? Sinceramente prefreisco "victoriasecretmodel" ;-)
        la zona di pericolo viene allargata di continuo e
        il livello delle radiazioni a Tokyo è da tumore
        certoYahwnnnn..."mille mila...numeri da far girare la testa"
        per un disastro del genere non muori certo sul
        colpo ma sta sicuro che avremo impennate di
        tumori oltre ogni possibile
        previsioneSulle conseguenze future, nessuno per ora può dire nulla di certo...checché ne dicano gli eco-Nostradamus.Il mio riferimento era alle notizie che giungevano durante la crisi maggiore che davano certi morti nel giro di ore..giorni... sono passati 4 mesi e non ci sono morti e non ho notizia neanche di malattie palesemente derivate da radioattività (cioè..gente in fin di vita).Su quest'ultima non metto la mano sul fuoco però non sembra essercene traccia (in compenso c'è un coniglio albino nato senza orecchie, come già avvenuto altrove, fatto passare come prova)
        si fa presto a parlare di disinformazione, ma
        penso che la vera disinformazione sia quella dei
        vari Veronesi e soci che continuano a sostenere
        che il nucleare è sicuro ( certo l'abbiamo visto
        a Fukushima quant'è sicuro
        )A parte che tu hai visto Veronesi in tv?A me non sembra d'averlo visto.Al massimo ho visto Battaglia... che purtroppo non ha il dono della "simpatia" invitato in trasmissioni palesemente "montate" dove non solo aveva contro la parte avversa ma pure la parte Governativa che oltre ai party non s'intende di nulla.La Hack che ha fatto un mezzo discorso a favore del nucleare è quasi stata linciata e quindi ha ovviamente ritrattato (unn'è mi'a bischera!), idem per quel fisico che sembra Diabolik che partito con tesi nucleariste all'inizio della crisi di Fukushima...ha capito che se voleva continuare a stare in tv..doveva cambiare "sponda" (ideologica).Ci fosse stato un reale comitato nuclearista ed informativo, credo che un ottimo rappresentate sarebbe stato Piero Angela o anche veri fisici..ed invece a difendere le tesi del nucleare c'era soprattutto la Santanché
        • Sgabbio scrive:
          Re: Non sono stati vinti ma persi
          le radiazioni nucleari non fanno venire il cancro ?Il nucleare non porta conseguenze in caso d'incidente ???? :D-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 17 giugno 2011 16.39-----------------------------------------------------------
          • panda rossa scrive:
            Re: Non sono stati vinti ma persi
            - Scritto da: Sgabbio
            le radiazioni nucleari non fanno venire il cancro
            ?Assolutamente no. Anzi, pare che lo facciano guarire.
            Il nucleare non porta conseguenze in caso
            d'incidente ????Si, ma solo in caso di incidente.
          • Surak 2.0 scrive:
            Re: Non sono stati vinti ma persi
            - Scritto da: Sgabbio
            le radiazioni nucleari non fanno venire il cancro
            ?Vivi in mezzo alle radiazioni nucleari..anzi le emetti pure ed a volte "curano"
            Il nucleare non porta conseguenze in caso
            d'incidente ????
            :DDipende!Di sicuro l'energia che costasse tot volte di più uccide molto di più poiché molti di più sarebbero i poveri e molta meno la ricerca scientifica possibile in un'economia povera.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Non sono stati vinti ma persi
            - Scritto da: Surak 2.0

            Vivi in mezzo alle radiazioni nucleari..anzi le
            emetti pure ed a volte
            "curano"Ma sono ad una quantità tollerata dell'organismo. Ogni cosa emette delle radiazioni, ma non in quantità spropositate, dell'uranio arricchito per una centrale.Vogliamo dire che le radiazioni nucleari non fanno male ?

            Dipende!No... Se un aria viene conteminata, ci vogliono minimo minimo 100 anni perima che queste spariscano del tutto, al meno che non hanno trovato il modo di eliminarle in tempi rapidi...
            Di sicuro l'energia che costasse tot volte di più
            uccide molto di più poiché molti di più sarebbero
            i poveri e molta meno la ricerca scientifica
            possibile in un'economia
            povera.Non hai risposto.
          • Ozymandias scrive:
            Re: Non sono stati vinti ma persi
            - Scritto da: Sgabbio
            - Scritto da: Surak 2.0




            Vivi in mezzo alle radiazioni nucleari..anzi le

            emetti pure ed a volte

            "curano"
            E' tutta una questione d'intensità: anche stare appoggiati ad una macchina non fa male, a meno che tu non sei fermo e la macchina va a 120 all'ora...
          • krane scrive:
            Re: Non sono stati vinti ma persi
            - Scritto da: Sgabbio
            - Scritto da: Surak 2.0




            Vivi in mezzo alle radiazioni nucleari..anzi le

            emetti pure ed a volte

            "curano"

            Ma sono ad una quantità tollerata dell'organismo.
            Ogni cosa emette delle radiazioni, ma non in
            quantità spropositate, dell'uranio arricchito per
            una
            centrale.

            Vogliamo dire che le radiazioni nucleari non
            fanno male
            ?





            Dipende!

            No... Se un aria viene conteminata, ci vogliono
            minimo minimo 100 anni perima che queste
            spariscano del tutto, al meno che non hanno
            trovato il modo di eliminarle in tempi
            rapidi...


            Di sicuro l'energia che costasse tot volte di
            più

            uccide molto di più poiché molti di più
            sarebbero

            i poveri e molta meno la ricerca scientifica

            possibile in un'economia

            povera.

            Non hai risposto.Ma questo l'hai visto ?[yt]qqQ0IqHrzII[/yt]e questo ?[yt]eMCyD8sPXR4&feature=related[/yt]-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 22 giugno 2011 15.49-----------------------------------------------------------
        • Rover scrive:
          Re: Non sono stati vinti ma persi
          Se l'unico scienziato che hanno trovato pro nucleare è la Santanchè significa che gli SCIENZIATI hanno perlomeno dei dubbi
          • Surak 2.0 scrive:
            Re: Non sono stati vinti ma persi
            - Scritto da: Rover
            Se l'unico scienziato che hanno trovato pro
            nucleare è la Santanchè significa che gli
            SCIENZIATI hanno perlomeno dei
            dubbiNon è che è "l'unico" che hanno trovato.E' che per aggirare le norme della par condicio sui referendum, invitano quelli della parte avversa alla tesi che gli autori vogliono sostenere meno "svegli".
          • cancellare scrive:
            Re: Non sono stati vinti ma persi
            - Scritto da: Surak 2.0
            - Scritto da: Rover

            Se l'unico scienziato che hanno trovato pro

            nucleare è la Santanchè significa che gli

            SCIENZIATI hanno perlomeno dei

            dubbi

            Non è che è "l'unico" che hanno trovato.
            E' che per aggirare le norme della par condicio
            sui referendum, invitano quelli della parte
            avversa alla tesi che gli autori vogliono
            sostenere meno
            "svegli"Fantasioso. Quindi secondo te c'era un complotto TELEVISIVO CONTRO IL GOVERNO? (rotfl)Ma dove arriva la mente umana... (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • panda rossa scrive:
            Re: Non sono stati vinti ma persi
            - Scritto da: cancellare
            Fantasioso. Quindi secondo te c'era un complotto
            TELEVISIVO CONTRO IL GOVERNO?
            (rotfl)Certo che e' cosi'.Non sai che in italia la stampa, le televisioni e i mezzi di informazione sono in mano ai comunisti, la magistratura e' tutta comunista, gli insegnanti sono tutti comunisti e insegnano il comunismo alle future generazioni?Poi c'e' pure internet che e' un covo di comunisti.Perfino il capo del governo e' amico intimo dell'ex capo del KGB.
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Non sono stati vinti ma persi
            - Scritto da: panda rossa
            Perfino il capo del governo e' amico intimo
            dell'ex capo del
            KGB.Questo è tragicamente vero.SB è il + staliniano tra gli anticomunisti di facciata.
        • ciccio quanta ciccia scrive:
          Re: Non sono stati vinti ma persi
          Domanda: se alla fin fine le conseguenze sono nulle o scarse come mai ci si danna da sempre tanto a tappare le fughe? Come mai mettono km di territorio off limits? Come mai le navi americane già da prima si sono allontanate? non gli piaceva la brezza della costa? Come mai i radiologi sono costantemente sotto controllo? Le colate di cemento le fanno perché sono in combutta coi cementifici? Quelli di Chernobyl e del Kursk sono morti e si sono ammalati perché facevano parte dell'Impero del Male altrimenti diventavano supereroi come Hulk o l'Uomo Ragno?
      • felixts scrive:
        Re: Non sono stati vinti ma persi
        XXXXXXXhttp://unico-lab.blogspot.com/2011/06/aggiornamento-emergenza-nucleare_06.html
      • fabbro scrive:
        Re: Non sono stati vinti ma persi
        A proposito di disinformazione:da http://www.petizionepubblica.it/?pi=P2011N10868DIECI MOTIVI PER DUBITARE DI QUANTO SI E DETTO IN QUESTI MESI 1) Ci si dice che il voto è per lacqua pubblica. Il referendum riguarda anche rifiuti e trasporti. Esaminando le leggi ci si accorge che nessuno ha mai negato che lacqua sia pubblica. La cui valenza di servizio universale, accessibile a tutti e garantito a tutti, non è, non è mai stata, in discussione. 2) Ci si dice che la gara è lanticamera della svendita al privato. Al contrario, la gara può essere il modo - per lazienda pubblica di mostrare le proprie virtù. Non si dice che gli enti locali hanno molte possibilità di mantenere la gestione pubblica se lo desiderano, ma sono obbligati a produrre evidenza della fondatezza di tale scelta, e a risponderne davanti ai cittadini. 3) Ci si dice che affidare la gestione a privati è sempre e comunque un male, enfatizzando oltremisura problemi e difficoltà che pure esistono; ma si tacciono i molti casi in cui è la gestione pubblica a funzionare come poltronificio e assumificio e non come custode del bene comune. 4) Ci si fa credere che: via i privati, via il profitto e lacqua tornerà a sgorgare gratis. Ma non si spiega che i soldi necessari ricadranno sotto forma di spesa pubblica e tasse. 5) Ci si chiede di votare contro il profitto contenuto nelle tariffe, ma non ci si dice in che modo i gestori o gli enti locali potrebbero procurarsi le risorse finanziarie necessarie per sostenere gli investimenti. Da notare che il decreto che ancor oggi disciplina le tariffe, fu firmato nel 1996 dal Ministro Antonio Di Pietro. 6) Ci si dice che lacqua non si vende, ma poi quando si chiedono come faremo a sostenere il costo di gestione (che comunque va pagato) si ricorre a improbabili soluzioni di finanza creativa, o vaghi risparmi in altri capitoli della spesa pubblica. 7) Si vagheggiano gestioni cooperative e solidali, ma non si riesce a proporre un esempio concreto in cui tale modello stia funzionando. Vi si assimilano erroneamente, gestioni pubbliche che funzionano bene, proprio perché hanno saputo creare aziende equilibrate che si finanziano con le tariffe. Olanda, Germania, Stati Uniti, Svezia, Finlandia, Austria (lelenco potrebbe continuare): realtà dove la gestione è pubblica, e non a caso le tariffe sono le più alte del mondo. 8) Anche chi promuove il privato punta alla demagogia. Delle gestioni pubbliche si fa un indistinto coacervo di carrozzoni in mano alla politica. Dalle gare o dalla regolazione indipendente ci si aspettano soluzioni taumaturgiche, dimenticando che la regolazione deve essere costruita prima e non dopo 9) Si favoleggia di una concorrenza che non può riguardare lacqua. Si prospettano gare al migliore offerente, che qui non possono funzionare. 10) Sui mezzi di comunicazione, gli opposti schieramenti si affrontano a colpi di slogan. A chi non accetta di essere collocato sotto alcuna bandiera del SI o del NO anche se per motivi razionali e dimostrabili - la cosiddetta par condicio impedisce lacXXXXX alle trasmissioni radio e tv. Se volete informarvi su cosa dicono le leggi abolite: http://www.camera.it/parlam/leggi/08133l.htm http://www.camera.it/parlam/leggi/09166l.htm http://www.camera.it/parlam/leggi/deleghe/06152dl2.htm#109 http://www.giurcost.org/decisioni/2010/0325s-10.html http://www.associazioneanea.it/documenti/approfondimenti/note-tecniche-sulla-regolazione/ANEA_NT_2_metodo.pdfUn'interpretazione del voto data da Focus:http://www.focus.it/Mondo/speciali/referendum-2011-servizi-pubblici-acqua-bollette-e-guadagno-d-impresa_04062011_2135_2.aspx
        • panda rossa scrive:
          Re: Non sono stati vinti ma persi
          - Scritto da: fabbro
          A proposito di disinformazione:

          da http://www.petizionepubblica.it/?pi=P2011N10868


          DIECI MOTIVI PER DUBITARE DI QUANTO SI E DETTO
          IN QUESTI MESIPer la serie "l'arte del saper perdere, questa sconosciuta"
          • fabbro scrive:
            Re: Non sono stati vinti ma persi
            Non è questione di non saper perdere, per fortuna non siamo tutti uguali e non pensiamo tutti allo stesso modo, per cui se la maggioranza decide in modo diverso dal mio, ne rispetto la scelta, mi adeguo e continuerò a difendere le mie opinioni fino a prova contraria ("Solo i morti e gli stupidi non cambiano mai opinione",James Russell Lowell).Curiosando sulla rete, dai post lasciati sembrerebbe che tante persone fossero convinte che il primo quesito riguardasse solo l'acqua e si volesse privatizzarne la proprietà, non la gestione (captazione, potabilizzazione, trasporto e depurazione), ma degli altri servizi non se ne parla (rifiuti, trasporti, energia,...): lamento la mancanza di onestà intellettuale, nessuno si è speso ad analizzare i vari commi da abrogare, a dare un quadro di come operano le realtà attuali, a descrivere gli scenari della vittoria del sì o del no in termini analitici e non demagogici, ad interpellare tecnici ed esperti.Sul nucleare, qualcuno sottolineato la notizia della probabile fusione nucleare a freddo realizzata a Bologna? (http://www.ecoblog.it/post/12411/fusione-a-freddo-gli-svedesi-confermano-e-una-reazione-nucleare, http://www.criticamente.it/tecnologia/19708-fusione-nucleare-fredda-a-bologna-ci-sono-riusciti, http://bologna.repubblica.it/cronaca/2011/01/14/news/fusione_nucleare_a_freddo_a_bologna_ci_siamo_riusciti-11237521/, http://punto-informatico.it/3076352/PI/News/fusione-fredda-strano-caso-dell-universita-bologna.aspx) ... il problema è che ora nessuno tipo di centrale nucleare può essere costruito in Italia e che anche i ricercatori bolognesi avranno i loro problemi a continuare la ricerca.Quello che chiedo è un'informazione imparziale, la più completa e chiara possibile, altrimenti presentare solo alcuni aspetti del problema è disinformazione: datemi acXXXXX alle informazioni e ai dati, le idee e le opinioni me le faccio da me.
          • Legione scrive:
            Re: Non sono stati vinti ma persi
            - Scritto da: fabbro
            Non è questione di non saper perdere, per fortuna
            non siamo tutti uguali e non pensiamo tutti allo
            stesso modo, per cui se la maggioranza decide in
            modo diverso dal mio, ne rispetto la scelta, mi
            adeguo e continuerò a difendere le mie opinioni
            fino a prova contraria
            Sul nucleare, qualcuno sottolineato la notizia
            della probabile fusione nucleare a freddo
            realizzata a Bologna?Non confuto la libertà di scelta, ma la fusione fredda pubblicizzata la lascerei stare, è una cavolata cosmica, pazienta e vedrai.
      • Pinco Pallino scrive:
        Re: Non sono stati vinti ma persi
        - Scritto da: collione
        si fa presto a parlare di disinformazione, ma
        penso che la vera disinformazione sia quella dei
        vari Veronesi e soci che continuano a sostenere
        che il nucleare è sicuro ( certo l'abbiamo visto
        a Fukushima quant'è sicuro
        )Fare 1000 km in macchina ai 200 all'ora e' sicuro ? No.Giocare quattro partite alla roulette russa e' sicuro ? No.Se a uno scienziato chiedi "Quale e' meglio delle due" quello onestamente deve risponderti "La prima e' meno peggio, hai il 10% di probabilita' di morire, con la seconda sei oltre il 95%".Nel nostro caso:Produrre un miliardo di terawatt con delle centrali nucleari e' sicuro ? No, probablisticamente ammazza X persone.Produrlo con le centrali a combustibili fossili e' sicuro ? No, ne ammazza circa QUINDICIMILA volte tanto.Quale e' meglio delle due ?Vedi tu. Se devi fare la campagna demagogica di turno parlando delle centrali nucleari, subito dopo che c'e' stato un incidente in Giappone, e' bene puntare sulla prima risposta e' piu' efficace prendersela con il nucleare: giochi sull'inconscio, su quello che la gente non vede, non razionalizza e non capisce (il fumo di una ciminiera, come l'ondata quando viene giu' una diga e' una paura "razionalizzabile", la vedi, la capisci, ti sembra che stando in casa con le finstre chiuse sei al sicuro).Se sei uno scienziato intellettualmente onesto allora guardi i fatti, non cedi alla facile tentazione di usare una cosa seria come questa come arma politica contro la sinistra (ti ricordo che Veronesi non era un ministro di Berlusconi..) e dici quel che pensi. A costo di venire attaccato da chi il giochino demagogico ha scelto di farlo.A."When everybody is thinking alike, someone isn't thinking".
        • panda rossa scrive:
          Re: Non sono stati vinti ma persi
          - Scritto da: Pinco Pallino
          Nel nostro caso:
          Produrre un miliardo di terawatt con delle
          centrali nucleari e' sicuro ? No,
          probablisticamente ammazza X
          persone.
          Produrlo con le centrali a combustibili fossili
          e' sicuro ? No, ne ammazza circa QUINDICIMILA
          volte tanto.NON E' QUESTO IL POSTO DOVE PUOI VENIRE A RACCONTARE CASTRONERIE!15.000 volte tanto lo puoi dire partendo dalla buffonata che in giappone sono morti solo in due a causa della centrale e a Chernobil in 50.Il danno che crea un incidente nucleare non lo si deve misurare in morti, ma in morti per tempo per area.L'area e' di un raggio di almeno 30 Km, il tempo un paio di centinaia d'anni.Rifai un po' i conti.E questo ipotizzando un incidente.Senza incidenti ci sono le scorie, che quelle della centrale di Caorso, disattivata nel 1986 dopo il primo referendum, sono ancora tutte da smaltire.E' stata operativa per neanche 5 anni e ha prodotto scorie che dopo un quarto di secolo sono ancora pericolossisime.
          • Pinco Pallino scrive:
            Re: Non sono stati vinti ma persi
            Ogni anno al mondo muoiono milioni di persone di tumore ai polmoni per l'inquinamento prodotto dai combustibili fossili (carbone, gpl, metano).Quest e' un fatto, non un'ipotesi catastrofista.Rifai I conti tu.A.
          • panda rossa scrive:
            Re: Non sono stati vinti ma persi
            - Scritto da: Pinco Pallino
            Ogni anno al mondo muoiono milioni di persone di
            tumore ai polmoni per l'inquinamento prodotto dai
            combustibili fossili (carbone, gpl,
            metano).Se preferisci morire per contaminazione da radiazioni, puoi sempre prendere il primo aereo per il giappone.
            Quest e' un fatto, non un'ipotesi catastrofista.Si sta lavorando per ridurre le emissioni.Hai mai sentito parlare di Protocollo di Kyoto?I combustibili fossili si usano da oltre un secolo, da molto prima che fossero chiare le loro cause inquinanti.Esistono da prima e si puo' solo lavorare per dismetterli.Il nuclerare si e' sempre saputo che fosse pericoloso, da Hiroshima in poi.Quindi tra il togliere cio' che e' dannoso e non iniziare del tutto cio' che e' ancora piu' dannoso c'e' una bella differenza.
            Rifai I conti tu.Li ho fatti i conti. E ho cambiato il mio stile di vita per contribuire al miglioramento delle cose.E invece te?
          • Pinco Pallino scrive:
            Re: Non sono stati vinti ma persi
            - Scritto da: panda rossa
            Li ho fatti i conti. E ho cambiato il mio stile
            di vita per contribuire al miglioramento delle
            cose.
            E invece te?Io consumo circa 3 kw, contro una media europea di sei, bastano poche cose serie (come andare in ufficio usando i mezzi pubblici, non certo le grillate come gli spazzolini con la testina intercambiabile....).La tua Panda Rossa quanti km fa in un anno ? E' Euro5 ?A.
          • panda rossa scrive:
            Re: Non sono stati vinti ma persi
            - Scritto da: Pinco Pallino
            - Scritto da: panda rossa

            Li ho fatti i conti. E ho cambiato il mio stile

            di vita per contribuire al miglioramento delle

            cose.

            E invece te?

            Io consumo circa 3 kw, contro una media europea
            di sei, bastano poche cose serie (come andare in
            ufficio usando i mezzi pubblici, non certo le
            grillate come gli spazzolini con la testina
            intercambiabile....).Pure io mi muovo coi mezzi pubblici o la bicicletta quando c'e' bel tempo.E non ho neppure il condizionatore in casa (altro spreco immenso).
            La tua Panda Rossa quanti km fa in un anno ? Meno di 10.000
            E' Euro5 ?No.
          • Pinco Pallino scrive:
            Re: Non sono stati vinti ma persi
            - Scritto da: panda rossa

            La tua Panda Rossa quanti km fa in un anno ?
            Meno di 10.00010 mila km in un anno.Diciamo 15 km con un litro ad andare bene, son 650 litri di benzina, o meglio 480 Kg, considerato il potere calorifico della benzina siamo a 22mila MJ, ovvero 6100 Kwh/anno. Consumi 0.7 Kw solo per la macchina, per fare funzionare la tua macchina ci vorrebbero circa 40 mq di pannelli fotovoltaici, con le'ergia che sua la tua macchina nel terzo mondo ci vivono dieci persone.Divertiti a fare le moltiplicazioni su cosa succederebbe se ogni abitante della terra avesse diritto ad avere una macchina come la tua: al mondo siamo sette-otto miliardi.Mi sa che no... con il solare di "strada" non se ne fa molta :)Ciao,A.
          • panda rossa scrive:
            Re: Non sono stati vinti ma persi
            - Scritto da: Pinco Pallino
            - Scritto da: panda rossa


            La tua Panda Rossa quanti km fa in un anno ?

            Meno di 10.000

            10 mila km in un anno.

            Diciamo 15 km con un litro ad andare bene, son
            650 litri di benzina, o meglio 480 Kg,Gia' sei in fallo. Vado a metano.
            considerato il potere calorifico della benzina
            siamo a 22mila MJ, ovvero 6100 Kwh/anno.

            Consumi 0.7 Kw solo per la macchina, per fare
            funzionare la tua macchina ci vorrebbero circa 40
            mq di pannelli fotovoltaici, con le'ergia che sua
            la tua macchina nel terzo mondo ci vivono dieci
            persone.Ecco, bravo, e adesso rifai i calcoli, mettendo in evidenza quanto poco consumo col mio stile di vita, rispetto a chi di km ne fa 100.000, tiene i termosifoni accesi con le finestre aperte, ha un condizionatore in ogni stanza, non usa lampade a basso consumo, etc...
            Divertiti a fare le moltiplicazioni su cosa
            succederebbe se ogni abitante della terra avesse
            diritto ad avere una macchina come la tua: al
            mondo siamo sette-otto
            miliardi.Divertiti tu a calcolare perche' bisogna usare l'auto quando si potrebbe benissimo lavorare da casa.
            Mi sa che no... con il solare di "strada" non se
            ne fa molta
            :)Oggi.10 anni fa il solare era ancora meno.20 anni fa neanche esisteva.I rendimenti aumentano, sai?
          • paolodito scrive:
            Re: Non sono stati vinti ma persi
            ....
            Ecco, bravo, e adesso rifai i calcoli, mettendo
            in evidenza quanto poco consumo col mio stile di
            vita, rispetto a chi di km ne fa 100.000, tiene i
            termosifoni accesi con le finestre aperte, ha un
            condizionatore in ogni stanza, non usa lampade a
            basso consumo,
            etc...Ecco, e qui sta il problema! Il 95% di quelli che hanno votato "SI" fa esattamente questo (piccola statistica personale). E quindi sei destinato a rimanere (siamo, mi ci metto pure io) delle mosche bianche.Il 95% delle persone continuerà a bruciare petrolio per mantenere i suoi sprechi, e tutti continueremo a respirare le conseguenze di queste abitudini. E' il motivo per cui, che avesse vinto il si o che avesse vinto il no, io già sapevo che non avrei avuto nessuna ragione per festeggiare...
    • panda rossa scrive:
      Re: Non sono stati vinti ma persi
      - Scritto da: Surak 2.0
      Il quorum è stato raggiunto soprattutto perché la
      parte che non era favorevole al passaggio del
      referendum ha iniziato a sbandare poiché dei temi
      in se se ne fregava...Il quorum e' stato raggiunto perche' e' doveroso che in una votazione democratica si raggiunga il quorum, ed e' invece vergognoso che ci sia gente che si attacca al quorum per poter sommare al proprio parere quello degli indecisi, dei menefreghisti e di quelli che per una serie di motivi sono impediti dall'andare a votare in quei giorni.Se non sei daccordo, vai a votare NO, e cosi' contiamo i NO.Altrimenti vergognati e taci.
      pure del legittimo
      impedimento ormai restava ben poco e nel gruppo
      "governativo" molti erano lì a farsi promozione
      per una successione a Berlusconi (non tanto al
      PDL ma in eventuali parti smembrate future)dopo
      l'effetto amministrative.Cavoli loro.Il legittimo impedimento e' una assurdita' anti democratica.Nessuno deve essere piu' uguale degli altri.Soprattutto chi governa.
      • felixts scrive:
        Re: Non sono stati vinti ma persi
        cosa per cui abbiamo votato un referendum sulla responsabilità civile dei giudici......finchè non si ritornerà ad un equilibrio tra poteri dello stato ci sarà sempre quel politico o quel pm che per scopi personali ( carriera, visibilità etc etc )farà la guerra all'altro potere. Il problema non e' il giusto impedimento ( in europa e nella nostra costituzione una qualche forma di chiamiamola immunità temporanea e'/era prevista ) e' il fatto che questi stan la a vita.
      • Surak 2.0 scrive:
        Re: Non sono stati vinti ma persi
        - Scritto da: panda rossa
        - Scritto da: Surak 2.0

        Il quorum è stato raggiunto soprattutto perché
        la

        parte che non era favorevole al passaggio del

        referendum ha iniziato a sbandare poiché dei
        temi

        in se se ne fregava...

        Il quorum e' stato raggiunto perche' e' doveroso
        che in una votazione democratica si raggiunga il
        quorum,E dove sta scritto?A casa mia conta il fatto che se sai che la maggior parte della gente è ignorante su un tema... e meglio che non decida (se non proprio costretta, ovviamente)
        ed e' invece vergognoso che ci sia gente
        che si attacca al quorum per poter sommare al
        proprio parere quello degli indecisi, dei
        menefreghisti e di quelli che per una serie di
        motivi sono impediti dall'andare a votare in quei
        giorni.Bimbo... la morale vai a farla agli irrazionali e chi li sfrutta!Sia chi ha invitato a raggiungere il quorum "a prescindere" sia chi puntava a non farlo passare con diverse motivazioni ma identico "trucco".Se poi aggiungi che molti andavano a votare per motivi "politici" (e lo dice uno più a sinistra di Chavez) allora gli astensioni perché interessati realmente al tema, hanno dimostrato ben più onore che non i terroristi mediatici e la chiamata alla compattezza di "partito"
        Se non sei daccordo, vai a votare NO, e cosi'
        contiamo i
        NO.
        Altrimenti vergognati e taci.Ok, ti perdono perché non sai di cosa parli...e purtroppo hai diritto di voto

        pure del legittimo

        impedimento ormai restava ben poco e nel gruppo

        "governativo" molti erano lì a farsi promozione

        per una successione a Berlusconi (non tanto al

        PDL ma in eventuali parti smembrate future)dopo

        l'effetto amministrative.

        Cavoli loro.Cavoli nostri... perché le decine di miliardi di risparmio mancato con il nucleare saranno da "rimediare" ..probabilmente con l'allungamento dell'età della pensione
        Il legittimo impedimento e' una assurdita' anti
        democratica.Son tutti sensibbbbilissimi alla democrazia quando gli fa comodo, vedo.Dove stavano questi democratici quando hanno imposto il sistema maggioritario o le soglie togliendo rappresentanza alle vere opinioni della gente? Prima pensa a quello, poi ciancia di democrazia
        Nessuno deve essere piu' uguale degli altri.
        Soprattutto chi governa.Eggià...per anticipare di 3 mesi la cosa, ci siamo condannati a lavorare di più (sempre che non vada tutto a catafascio) con poi effetti nulli visto che la prescrizione è troppo vicina.E poi uno si stupisce che chi ragiona sulle cose puntava all'astensione, neh!
        • panda rossa scrive:
          Re: Non sono stati vinti ma persi
          - Scritto da: Surak 2.0
          - Scritto da: panda rossa

          - Scritto da: Surak 2.0


          Il quorum è stato raggiunto soprattutto perché

          la


          parte che non era favorevole al passaggio del


          referendum ha iniziato a sbandare poiché dei

          temi


          in se se ne fregava...



          Il quorum e' stato raggiunto perche' e' doveroso

          che in una votazione democratica si raggiunga il

          quorum,

          E dove sta scritto?
          A casa mia conta il fatto che se sai che la
          maggior parte della gente è ignorante su un
          tema... e meglio che non decida (se non proprio
          costretta,
          ovviamente)Quindi devi lasciare che la gente indecisa, possa non decidere, senza per questo influenzare il voto.Invece attualmente quelli che non decidono, influenzano pesantemente il risultato.

          ed e' invece vergognoso che ci sia gente

          che si attacca al quorum per poter sommare al

          proprio parere quello degli indecisi, dei

          menefreghisti e di quelli che per una serie di

          motivi sono impediti dall'andare a votare in
          quei

          giorni.

          Bimbo... la morale vai a farla agli irrazionali e
          chi li sfrutta!
          Sia chi ha invitato a raggiungere il quorum "a
          prescindere" sia chi puntava a non farlo passare
          con diverse motivazioni ma identico
          "trucco".Io la morale la faccio a chi invitava all'astensione.Io stesso per un mese ho invitato la gente di questo forum ad andare a votare.
          Se poi aggiungi che molti andavano a votare per
          motivi "politici" (e lo dice uno più a sinistra
          di Chavez) allora gli astensioni perché
          interessati realmente al tema, hanno dimostrato
          ben più onore che non i terroristi mediatici e la
          chiamata alla compattezza di
          "partito"Se qualcuno e' andato a votare per motivi politici la colpa e' solo di qualcuno che ha voluto attribuire un significato politico al referendum, salvo poi negare tutto (come al solito) una volta visto il risultato.

          Se non sei daccordo, vai a votare NO, e cosi'

          contiamo i

          NO.

          Altrimenti vergognati e taci.

          Ok, ti perdono perché non sai di cosa parli...e
          purtroppo hai diritto di votoGia'. Il difetto della democrazia e' che contiamo tutti uno.Io, te e quelli come te.


          pure del legittimo


          impedimento ormai restava ben poco e nel
          gruppo


          "governativo" molti erano lì a farsi
          promozione


          per una successione a Berlusconi (non tanto al


          PDL ma in eventuali parti smembrate
          future)dopo


          l'effetto amministrative.



          Cavoli loro.

          Cavoli nostri... perché le decine di miliardi di
          risparmio mancato con il nucleare saranno da
          "rimediare" ..probabilmente con l'allungamento
          dell'età della pensioneStai percaso dicendo che il nucleare sarebbe servito per far morire prima meta' della popolazione, e risparmiare cosi' sulle pensioni?

          Il legittimo impedimento e' una assurdita' anti

          democratica.

          Son tutti sensibbbbilissimi alla democrazia
          quando gli fa comodo, vedo.Se ti fa cosi' schifo essere uguale agli altri, puoi sempre andare nel paese di Mubarak.
          Dove stavano questi democratici quando hanno
          imposto il sistema maggioritario o le soglie
          togliendo rappresentanza alle vere opinioni della
          gente? Prima pensa a quello, poi ciancia di
          democraziaIo la mia parte a suo tempo la feci, ma siccome io conto uno, proprio come te e quelli come te, ho dovuto mandar giu' controvoglia il risultato della maggioranza.Finche' ci sara' liberta' di espressione, io me ne avvarro' per diffondere il mio pensiero.A qualcosa servira', spero.

          Nessuno deve essere piu' uguale degli altri.

          Soprattutto chi governa.

          Eggià...per anticipare di 3 mesi la cosa, ci
          siamo condannati a lavorare di più (sempre che
          non vada tutto a catafascio) con poi effetti
          nulli visto che la prescrizione è troppo
          vicina.E allora, siccome tanto la sfanga, bisognava fare a meno di dirgli in faccia come la si pensava?Non funziona cosi'.
          E poi uno si stupisce che chi ragiona sulle cose
          puntava all'astensione,
          neh!A' bello! Questa e' la democrazia e devi fartene una c@zz° di ragione! (cit.)http://www.openpolis.it/dichiarazione/573007
          • felixts scrive:
            Re: Non sono stati vinti ma persi
            http://www.aduc.it/comunicato/acqua+senza+privati+prime+prove+azione+pubblica_19190.php
          • panda rossa scrive:
            Re: Non sono stati vinti ma persi
            - Scritto da: felixts
            http://www.aduc.it/comunicato/acqua+senza+privati+E quindi?La legge e' stata abrogata dal referendum.Dovevano pensarci prima, non adesso.
          • Surak 2.0 scrive:
            Re: Non sono stati vinti ma persi
            - Scritto da: panda rossa

            A casa mia conta il fatto che se sai che la

            maggior parte della gente è ignorante su un

            tema... e meglio che non decida (se non proprio

            costretta,

            ovviamente)

            Quindi devi lasciare che la gente indecisa, possa
            non decidere, senza per questo influenzare il
            voto.Ma che stai a di'?La democrazia non è formalismo, ma dovrebbe essere far decidere al popolo mettendone a frutto l'intelligenza collettiva, ma siccome c'è un instupidamento generale, ecco che chi ha capacità di ragionamento agisce nel modo più conveniente in generale.Purtroppo a volte vince lo stesso la massa
            Invece attualmente quelli che non decidono,
            influenzano pesantemente il
            risultato.In un tavolo di bari, è pieno diritto far saltare il tavolo


            ed e' invece vergognoso che ci sia gente


            che si attacca al quorum per poter sommare al


            proprio parere quello degli indecisi, dei


            menefreghisti e di quelli che per una serie di


            motivi sono impediti dall'andare a votare in

            quei


            giorni.



            Bimbo... la morale vai a farla agli irrazionali
            e

            chi li sfrutta!

            Sia chi ha invitato a raggiungere il quorum "a

            prescindere" sia chi puntava a non farlo
            passare


            con diverse motivazioni ma identico

            "trucco".

            Io la morale la faccio a chi invitava
            all'astensione.Appunto.."bimbo"
            Io stesso per un mese ho invitato la gente di
            questo forum ad andare a
            votare.Lo immagino..e pensa te che tu se stai in questo sito hai un briciolo d'interesse per le cose tecniche, figurati quelli per cui la danza classica o l'agopuntura vale quanto la ricerca scientifica
            Se qualcuno e' andato a votare per motivi
            politici la colpa e' solo di qualcuno che ha
            voluto attribuire un significato politico al
            referendum, salvo poi negare tutto (come al
            solito) una volta visto il
            risultato.No...no..il tizio lo ha subito lo spirito "politico"..infatti se n'è tirato fuori ben prima


            Se non sei daccordo, vai a votare NO, e cosi'


            contiamo i


            NO.


            Altrimenti vergognati e taci.



            Ok, ti perdono perché non sai di cosa parli...e

            purtroppo hai diritto di voto

            Gia'. Il difetto della democrazia e' che contiamo
            tutti
            uno.
            Io, te e quelli come te.Il guaio vero è che però sono più quelli come te che quelli come me



            pure del legittimo



            impedimento ormai restava ben poco e nel

            gruppo



            "governativo" molti erano lì a farsi

            promozione



            per una successione a Berlusconi (non tanto
            al



            PDL ma in eventuali parti smembrate

            future)dopo



            l'effetto amministrative.





            Cavoli loro.



            Cavoli nostri... perché le decine di miliardi di

            risparmio mancato con il nucleare saranno da

            "rimediare" ..probabilmente con l'allungamento

            dell'età della pensione

            Stai percaso dicendo che il nucleare sarebbe
            servito per far morire prima meta' della
            popolazione, e risparmiare cosi' sulle
            pensioni?Sì, proprio..guarda!E poi tu voti pure


            Il legittimo impedimento e' una assurdita'
            anti


            democratica.



            Son tutti sensibbbbilissimi alla democrazia

            quando gli fa comodo, vedo.

            Se ti fa cosi' schifo essere uguale agli altri,
            puoi sempre andare nel paese di
            Mubarak.Vedo che sei aggiornato, eh?

            Dove stavano questi democratici quando hanno

            imposto il sistema maggioritario o le soglie

            togliendo rappresentanza alle vere opinioni
            della

            gente? Prima pensa a quello, poi ciancia di

            democrazia

            Io la mia parte a suo tempo la feci, ma siccome
            io conto uno, proprio come te e quelli come te,
            ho dovuto mandar giu' controvoglia il risultato
            della
            maggioranza.

            Finche' ci sara' liberta' di espressione, io me
            ne avvarro' per diffondere il mio
            pensiero.Prima di diffonderlo dovresti migliorarlo
            A qualcosa servira', spero.A far danno, sembra


            Nessuno deve essere piu' uguale degli altri.


            Soprattutto chi governa.



            Eggià...per anticipare di 3 mesi la cosa, ci

            siamo condannati a lavorare di più (sempre che

            non vada tutto a catafascio) con poi effetti

            nulli visto che la prescrizione è troppo

            vicina.

            E allora, siccome tanto la sfanga, bisognava fare
            a meno di dirgli in faccia come la si
            pensava?
            Non funziona cosi'.Continui ad essere la prova vivente che la democrazia ha un grosso difetto di base

            E poi uno si stupisce che chi ragiona sulle cose

            puntava all'astensione,

            neh!

            A' bello! Questa e' la democrazia e devi fartene
            una c@zz° di ragione!
            (cit.)
            http://www.openpolis.it/dichiarazione/573007Ovvio che me la faccio...ma ciò non toglie che continuo a spiegare come va questo mondo e come stanno le cose.
          • panda rossa scrive:
            Re: Non sono stati vinti ma persi
            - Scritto da: Surak 2.0
            Ma che stai a di'?
            La democrazia non è formalismo, ma dovrebbe
            essere far decidere al popolo mettendone a frutto
            l'intelligenza collettiva, ma siccome c'è un
            instupidamento generale, ecco che chi ha capacità
            di ragionamento agisce nel modo più conveniente
            in generale.Non deve essere possibile questa forma di calcolo di convenienza.La democrazia prevede di contare favorevoli e contrari.La maggioranza decide.
            Purtroppo Per fortuna a volte vince lo stesso la massa democrazia .Fixed. 8)

            Invece attualmente quelli che non decidono,

            influenzano pesantemente il

            risultato.

            In un tavolo di bari, è pieno diritto far saltare
            il tavoloA questo tavolo i bari erano da una parte sola.



            ed e' invece vergognoso che ci sia gente



            che si attacca al quorum per poter sommare
            al



            proprio parere quello degli indecisi, dei



            menefreghisti e di quelli che per una serie
            di



            motivi sono impediti dall'andare a votare in


            quei



            giorni.





            Bimbo... la morale vai a farla agli
            irrazionali

            e


            chi li sfrutta!


            Sia chi ha invitato a raggiungere il quorum "a


            prescindere" sia chi puntava a non farlo

            passare




            con diverse motivazioni ma identico


            "trucco".



            Io la morale la faccio a chi invitava

            all'astensione.

            Appunto.."bimbo"La democrazia prevede che chi perde debba accettare il verdetto delle urne, senza rosicare.Altrimenti sei tu il "bimbo".

            Io stesso per un mese ho invitato la gente di

            questo forum ad andare a

            votare.

            Lo immagino..e pensa te che tu se stai in questo
            sito hai un briciolo d'interesse per le cose
            tecniche, figurati quelli per cui la danza
            classica o l'agopuntura vale quanto la ricerca
            scientificaE con questo?Dove sta scritto che deve decidere solo chi ha competenza, quando e' stato ampiamente dimostrato da intercettazioni, mazzette, e processi, che chi si riteneva avere competenza, ha magnato come e peggio di altri.

            Se qualcuno e' andato a votare per motivi

            politici la colpa e' solo di qualcuno che ha

            voluto attribuire un significato politico al

            referendum, salvo poi negare tutto (come al

            solito) una volta visto il

            risultato.

            No...no..il tizio lo ha subito lo spirito
            "politico"..infatti se n'è tirato fuori ben
            primaSi, giusto quel paio d'ore prima che iniziasse lo spoglio.
            Il guaio vero è che però sono più quelli come te
            che quelli come meNon e' un guaio. E' cosi'.Sei comunque libero di fare propaganda attiva o di andartene, e ringrazia se hai queste liberta', perche' altrove c'e' il confino, la galera, la morte, per chi non la pensa come gli altri.

            Stai percaso dicendo che il nucleare sarebbe

            servito per far morire prima meta' della

            popolazione, e risparmiare cosi' sulle

            pensioni?

            Sì, proprio..guarda!Quanto fai schifo!
            E poi tu voti pureAlmeno tu hai fatto bene a non votare.

            Finche' ci sara' liberta' di espressione, io me

            ne avvarro' per diffondere il mio

            pensiero.

            Prima di diffonderlo dovresti migliorarloVa gia' bene cosi'.Si puo' sempre migliorare comuque.

            A' bello! Questa e' la democrazia e devi fartene

            una c@zz° di ragione!

            (cit.)

            http://www.openpolis.it/dichiarazione/573007

            Ovvio che me la faccio...ma ciò non toglie che
            continuo a spiegare come va questo mondo e come
            stanno le cose.Le cose vanno che da una parte c'e' una politica corrotta e magnona e dall'altra ci sono i cittadini che stanno riprendendo consapevolezza della propra forza.
          • Surak 2.0 scrive:
            Re: Non sono stati vinti ma persi
            - Scritto da: panda rossa
            Non deve essere possibile questa forma di calcolo
            di
            convenienza.
            La democrazia prevede di contare favorevoli e
            contrari.
            La maggioranza decide.Certo..e il Papa è infallibile..tranne quando sbaglia

            Purtroppo Per fortuna a volte
            vince lo stesso la
            massa
            democrazia .

            Fixed. 8)



            Invece attualmente quelli che non decidono,


            influenzano pesantemente il


            risultato.



            In un tavolo di bari, è pieno diritto far
            saltare

            il tavolo

            A questo tavolo i bari erano da una parte sola.Non esagerare..qualcuno era pure tra chi non voleva il referendum (florentia style)

            Appunto.."bimbo"

            La democrazia prevede che chi perde debba
            accettare il verdetto delle urne, senza
            rosicare.
            Altrimenti sei tu il "bimbo".Infatti non rosico,...moccolo che è diverso


            Io stesso per un mese ho invitato la gente di


            questo forum ad andare a


            votare.



            Lo immagino..e pensa te che tu se stai in questo

            sito hai un briciolo d'interesse per le cose

            tecniche, figurati quelli per cui la danza

            classica o l'agopuntura vale quanto la ricerca

            scientifica

            E con questo?
            Dove sta scritto che deve decidere solo chi ha
            competenza,Sta scritto nel buon senso
            quando e' stato ampiamente dimostrato
            da intercettazioni, mazzette, e processi, che chi
            si riteneva avere competenza, ha magnato come e
            peggio di
            altri.Dimostrato chi? cosa? dove? quando?


            Se qualcuno e' andato a votare per motivi


            politici la colpa e' solo di qualcuno che ha


            voluto attribuire un significato politico al


            referendum, salvo poi negare tutto (come al


            solito) una volta visto il


            risultato.



            No...no..il tizio lo ha subito lo spirito

            "politico"..infatti se n'è tirato fuori ben

            prima

            Si, giusto quel paio d'ore prima che iniziasse lo
            spoglio.No, diversi giorni prima

            Il guaio vero è che però sono più quelli come te

            che quelli come me

            Non e' un guaio. E' cosi'.
            Sei comunque libero di fare propaganda attiva o
            di andartene, e ringrazia se hai queste liberta',
            perche' altrove c'e' il confino, la galera, la
            morte, per chi non la pensa come gli
            altri.Ah beh!


            Stai percaso dicendo che il nucleare sarebbe


            servito per far morire prima meta' della


            popolazione, e risparmiare cosi' sulle


            pensioni?



            Sì, proprio..guarda!

            Quanto fai schifo!Ma che stai a di'?

            E poi tu voti pure

            Almeno tu hai fatto bene a non votare.Lo so


            Finche' ci sara' liberta' di espressione, io
            me


            ne avvarro' per diffondere il mio


            pensiero.



            Prima di diffonderlo dovresti migliorarlo

            Va gia' bene cosi'.Mica tanto
            Si puo' sempre migliorare comuque.Per la serie "c'è sempre una speranza"


            A' bello! Questa e' la democrazia e devi
            fartene


            una c@zz° di ragione!


            (cit.)


            http://www.openpolis.it/dichiarazione/573007



            Ovvio che me la faccio...ma ciò non toglie che

            continuo a spiegare come va questo mondo e come

            stanno le cose.

            Le cose vanno che da una parte c'e' una politica
            corrotta e magnona e dall'altra ci sono i
            cittadini che stanno riprendendo consapevolezza
            della propra
            forza.E poi ci sono quelli come te
          • Legione scrive:
            Re: Non sono stati vinti ma persi
            - Scritto da: Surak 2.0
            E poi ci sono quelli come teSicuramente migliori di quelli come te
          • contrario scrive:
            Re: Non sono stati vinti ma persi
            - Scritto da: Legione
            - Scritto da: Surak 2.0

            E poi ci sono quelli come te
            Sicuramente migliori di quelli come teInvece no, siete peggiori. Di chiunque.
          • contrario scrive:
            Re: Non sono stati vinti ma persi
            - Scritto da: contrario
            - Scritto da: Legione

            - Scritto da: Surak 2.0


            E poi ci sono quelli come te

            Sicuramente migliori di quelli come te

            Invece no, siete peggiori. Di chiunque.Ops mi sa che ho sbagliato, pensavo che tu stessi dando ragione a Surak 2.0... pardon! : Il siete "peggiori di chiunque" si riferiva a lui e a gente simile, viste le stro**ate che ha scritto su questo forum.
          • contrario scrive:
            Re: Non sono stati vinti ma persi
            - Scritto da: Surak 2.0
            - Scritto da: panda rossa


            Non deve essere possibile questa forma di
            calcolo

            di

            convenienza.

            La democrazia prevede di contare favorevoli e

            contrari.

            La maggioranza decide.

            Certo..e il Papa è infallibile..tranne quando
            sbagliaMa cosa diamine c'entra!?! "Papa infallibile", "Mafia che incarta la cioccolata"... Ma sai tenere il filo di un discorso o parli per frasi fatte sperando di impressionare qualcuno? Guarda che fai impressione si', ma per la pochezza dei tuoi argomenti...
          • cancellare scrive:
            Re: Non sono stati vinti ma persi
            - Scritto da: Surak 2.0
            - Scritto da: panda rossa



            A casa mia conta il fatto che se sai che la


            maggior parte della gente è ignorante su un


            tema... e meglio che non decida (se non
            proprio


            costretta,


            ovviamente)



            Quindi devi lasciare che la gente indecisa,
            possa

            non decidere, senza per questo influenzare il

            voto.

            Ma che stai a di'?
            La democrazia non è formalismo, ma dovrebbe
            essere far decidere al popolo mettendone a frutto
            l'intelligenza collettiva, ma siccome c'è un
            instupidamento generaleMa tu ti credi intelligente? Guarda che leggendo quello che scrivi non appari AFFATTO intelligente. Mi spiace per te, ma la triste verita' dei fatti e' questa.
          • Surak 2.0 scrive:
            Re: Non sono stati vinti ma persi
            - Scritto da: cancellare
            Ma tu ti credi intelligente?Quello è "relativo"...di certo sono decisamente razionale
            Guarda che leggendo
            quello che scrivi non appari AFFATTO
            intelligente.Questa tua frase avrebbe potuto ferire profondamente la mia sensibilità.Per tua fortuna non ne ho una!
            Mi spiace per te, ma la triste
            verita' dei fatti e'
            questa.Davanti a prove così schiaccianti non posso che prenderne atto.Ma mi faccia il piacere!! (cit)
          • cancellare scrive:
            Re: Non sono stati vinti ma persi
            - Scritto da: Surak 2.0
            - Scritto da: cancellare


            Ma tu ti credi intelligente?

            Quello è "relativo"...di certo sono decisamente
            razionaleAh beh se te la canti e te la suoni da solo, bisogna davvero crederti, eh? (rotfl)

            Guarda che leggendo

            quello che scrivi non appari AFFATTO

            intelligente.

            Questa tua frase avrebbe potuto ferire
            profondamente la mia
            sensibilità.

            Per tua fortuna non ne ho una!


            Mi spiace per te, ma la triste

            verita' dei fatti e'

            questa.

            Davanti a prove così schiaccianti non posso che
            prenderne
            attoEh perche' tu invece hai portato prove schiaccianti del contrario? (rotfl)
            Ma mi faccia il piacere!! (cit)Ma fammelo tu. :-o
          • Surak 2.0 scrive:
            Re: Non sono stati vinti ma persi
            - Scritto da: cancellare
            - Scritto da: Surak 2.0

            - Scritto da: cancellare




            Ma tu ti credi intelligente?



            Quello è "relativo"...di certo sono decisamente

            razionale

            Ah beh se te la canti e te la suoni da solo,Sono un artista a tutto tondo..'mbè?
            bisogna davvero crederti, eh?
            (rotfl)Ci puoi scommettere..e se vinci facciamo a mezzo


            Guarda che leggendo


            quello che scrivi non appari AFFATTO


            intelligente.



            Questa tua frase avrebbe potuto ferire

            profondamente la mia

            sensibilità.



            Per tua fortuna non ne ho una!




            Mi spiace per te, ma la triste


            verita' dei fatti e'


            questa.



            Davanti a prove così schiaccianti non posso che

            prenderne

            atto

            Eh perche' tu invece hai portato prove
            schiaccianti del contrario?
            (rotfl)Di cosa? Di gente che prende posizione su cose che non sa?Tu come "prova" vai benissimo

            Ma mi faccia il piacere!! (cit)

            Ma fammelo tu. :-oMica sono D'annunzio..sono una persona seria (fiorentinamente parlando)
          • cancellare scrive:
            Re: Non sono stati vinti ma persi
            - Scritto da: Surak 2.0

            bisogna davvero crederti, eh?

            (rotfl)

            Ci puoi scommettere..e se vinci facciamo a mezzo

            Eh perche' tu invece hai portato prove

            schiaccianti del contrario?

            (rotfl)

            Di cosa?
            Di gente che prende posizione su cose che non sa?
            Tu come "prova" vai benissimoHo preso posizione? Dove, mi fai vedere il messaggio in cui dico che ho preso una determinata posizione in questo referendum?


            Ma mi faccia il piacere!! (cit)



            Ma fammelo tu. :-o

            Mica sono D'annunzio..sono una persona seria
            (fiorentinamente
            parlando)Ok, visto che insisti tanto, te la do io una bella presa di posizione.Ecco due esempi fantastici di opere di un governo "tecnologicamente avanzato" e soprattutto che assegna la realizzazione di opere alla gente giusta:Italia.itGioventu' RibelleOra facciamo loro costruire centrali nucleari.BUM. Hai perso. Ciao ciao.
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Non sono stati vinti ma persi
            - Scritto da: Surak 2.0
            - Scritto da: cancellare


            Ma tu ti credi intelligente?

            Quello è "relativo"...di certo sono decisamente
            razionale
            Rispetto a un sasso sicuramente sei + intelligente.Ma non di molto.

            Guarda che leggendo

            quello che scrivi non appari AFFATTO

            intelligente.

            Questa tua frase avrebbe potuto ferire
            profondamente la mia
            sensibilità.

            Per tua fortuna non ne ho una!
            Quindi ricapitalndo nè intelligenza, nè sensibilità.A cultura come siamo messi, ce l'hai la terza elementare?
        • dont feed the troll/dovella scrive:
          Re: Non sono stati vinti ma persi
          - Scritto da: Surak 2.0
          Cavoli nostri... perché le decine di miliardi di
          risparmio mancato con il nucleare Stupidaggini tutte da dimostrare.Non le avete dimostrate, è per questo che avete perso.Di certo le centrali sarebbero costate 3-4 miliardi di euro l'una (quindi in Italia una decina) e avrebbero prodotto tra 10 anni (quind in italia 30-40) non + del 5% dell'energia consumata, ergo il risparmio (ammesso che davvero l'energia nucleare costi di meno) sarebbe stato irrisorio. Ammesso e non conXXXXX che le avrebbero mai costruite, cosa che, fortunatamente, non sapremo mai.Arrivate tardi con le vostre recriminazioni, sono deboli oggi come i vostri argomenti prima del referendum.
          • panda rossa scrive:
            Re: Non sono stati vinti ma persi
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            Arrivate tardi con le vostre recriminazioni, sono
            deboli oggi come i vostri argomenti prima del
            referendum.Senza contare le scorie, che nessuno di loro ha mai chiaramente detto che le avrebbe volentieri stoccate nella propria cantina.
          • Pinco Pallino scrive:
            Re: Non sono stati vinti ma persi
            Vero!Meglio le scorie delle centrali a combustibile fossile, quelle le si spara in atmosfera e non ci si pensa più , poi tanto le respirano i nostri figli...,
          • panda rossa scrive:
            Re: Non sono stati vinti ma persi
            - Scritto da: Pinco Pallino
            Vero!

            Meglio le scorie delle centrali a combustibile
            fossile, quelle le si spara in atmosfera e non ci
            si pensa più , poi tanto le respirano i nostri
            figli...,Le scorie delle centrali a combustibile fossile hanno un ciclo di vita brevissimo.Se si spegnessero tutte le fonti inquinanti, nel giro di un anno l'atmosfera ritornerebbe cristallina.A differenza delle scorie da decadimento radioattivo, che anche se spegni le centrali, restano radioattive per MILLENNI.
          • Pinco Pallino scrive:
            Re: Non sono stati vinti ma persi
            Ho una notizia drammatica per te: il sottosuolo e' pieno di scorie radioattive, il materiale fissile che si estrae per fare funzionare le centrali nucleari e' gia' radioattivo di suo ed e' gia' li, non diventa PIU' radioattivo usandolo in una centrale.Iniziamo la bonifica dell'universo ?A.
          • panda rossa scrive:
            Re: Non sono stati vinti ma persi
            - Scritto da: Pinco Pallino
            Ho una notizia drammatica per te: il sottosuolo
            e' pieno di scorie radioattive, il materiale
            fissile che si estrae per fare funzionare le
            centrali nucleari e' gia' radioattivo di suo ed
            e' gia' li, non diventa PIU' radioattivo usandolo
            in una
            centrale.Ho una notizia per te: vicino a Chernobil si muore, vicino a Fukushima si muore, altrove non si muore di radiazioni.
            Iniziamo la bonifica dell'universo ?Comincia pure, non te lo impedisco io di sicuro.
          • Pinco Pallino scrive:
            Re: Non sono stati vinti ma persi
            Ho un'altra notizia per te:Sta morendo piu' gente in Italia per l'inquinamento dovuto alle centrali a combustibili fossili che in Giappone per Fugushima.Ciao,A.
          • panda rossa scrive:
            Re: Non sono stati vinti ma persi
            - Scritto da: Pinco Pallino
            Ho un'altra notizia per te:

            Sta morendo piu' gente in Italia per
            l'inquinamento dovuto alle centrali a
            combustibili fossili che in Giappone per
            Fugushima.Ho una notizia per te.L'italia e' comunque un paese abitabile e meta di turismo da tutto il mondo.Quanta gente vive intorno a Fukushima oggi? E quanta gente ci va in visita turistica?
          • smilzoboboz scrive:
            Re: Non sono stati vinti ma persi
            Il risparmio ci sarebbe stato, ma come dicevi tu sarebbe stato economicamente parlando 'irrisorio'.L'opzione nucleare da centrali ad Uranio non era tutto questo Dio come molti pensano, e a dire il vero è anche abbastanza accessibile una documentazione dettagliata in proposito.Dopo senti quelli che sparano a zero e dicono che con solare ed eolico si 'copre' il nucleare (il che non è vero, senza se e ma), ma come 'saggiamente' hanno notato dopo il referendum, in Italia c'è la possibilità di sfruttare l'energia GeoTermica che dovrebbe limitare l'uso di combustibili fossili (che sarà comunque necessario usare ancora per parecchi anni).I miracoli non li fa nessuno - certo, a meno che la scoperta/invenzione di Rossi non si riveli veramente senza trucchi -.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Non sono stati vinti ma persi
            non bisognerebbe basarsi su una sola fonte, ma più fonti combinate, come solare, eolico, e geotermico ad esempio.
          • Surak 2.0 scrive:
            Re: Non sono stati vinti ma persi
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            - Scritto da: Surak 2.0


            Cavoli nostri... perché le decine di miliardi di

            risparmio mancato con il nucleare

            Stupidaggini tutte da dimostrare.I conti li hanno fatti e non sono neanche troppo complicati se si hanno i dati..e al massimo si deve farli in maniera "prudenziale" cioè peggio di quanto magari nella realtà sono (tipo la vita di una centrale nucleare che può poi essere allungata)
            Non le avete dimostrate, è per questo che avete
            perso."non le avete dimostrate" chi? dove?Se abbiamo una stampa schierata e scientificamente "capra...capra...capra" i dati che passano sono solo quelli a tutela di una parte.In fondo pure qua si ostina a scrivere articoli gente che poi manco la differenza tra potenza e produzione capisce
            Di certo le centrali sarebbero costate 3-4
            miliardi di euro l'una (quindi in Italia una
            decina) e avrebbero prodotto tra 10 anni (quind
            in italia 30-40) non + del 5% dell'energiaYahwnnnnn! e poi c'era la Mafia che incartava il cioccolato.La produzione prevista era attorno al 15% (con 4 reattori da 1600 MW come sono gli EPR)...ma parlo con uno che ancora non sa la differenza tra centrale e reattore
            consumata, ergo il risparmio (ammesso che davvero
            l'energia nucleare costi di meno) sarebbe stato
            irrisorio.Già, basta aggiustarsi i conti e poi manco farli.Hai una vaga idea di quanti "dindi" sarebbero anche solo il 5% del fabbisogno elettrico italiano?
            Ammesso e non conXXXXX che le
            avrebbero mai costruite, cosa che,
            fortunatamente, non sapremo
            mai.

            Arrivate tardi con le vostre recriminazioni, sono
            deboli oggi come i vostri argomenti prima del
            referendum.Sinceramente mi sembri abbastanza titolato per emettere giudizi, anzi..vai a fare qualche ripasso che vedo ne hai bisogno
          • cancellare scrive:
            Re: Non sono stati vinti ma persi
            - Scritto da: Surak 2.0
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella

            - Scritto da: Surak 2.0




            Cavoli nostri... perché le decine di miliardi
            di


            risparmio mancato con il nucleare



            Stupidaggini tutte da dimostrare.

            I conti li hanno fatti e non sono neanche troppo
            complicati se si hanno i dati..e al massimo si
            deve farli in maniera
            "prudenziale"
            cioè peggio di quanto magari nella realtà sono
            (tipo la vita di una centrale nucleare che può
            poi essere
            allungata)


            Non le avete dimostrate, è per questo che avete

            perso.

            "non le avete dimostrate" chi? dove?
            Se abbiamo una stampa schierata e
            scientificamente "capra...capra...capra" La stampa italiana e' sicuramente schierata, certo... con questo governo. A parte le due classiche eccezioni (di certo non "neutrali", diciamo schierate dalla parte opposta) di Repubblica e Il Fatto Quotidiano.Secondo te la stampa italiana e' schierata contro il governo? (rotfl) Ma da dove esci? (rotfl) Ma leggiti i giornali esteri ogni tanto e guarda cosa dicono del governo, dell'economia italiana... E poi da uno che cita Sgarbi... (rotfl) Ma levati di mezzo dai, sei patetico.
          • Surak 2.0 scrive:
            Re: Non sono stati vinti ma persi
            - Scritto da: cancellare
            - Scritto da: Surak 2.0

            - Scritto da: dont feed the troll/dovella


            - Scritto da: Surak 2.0






            Cavoli nostri... perché le decine di
            miliardi

            di



            risparmio mancato con il nucleare





            Stupidaggini tutte da dimostrare.



            I conti li hanno fatti e non sono neanche troppo

            complicati se si hanno i dati..e al massimo si

            deve farli in maniera

            "prudenziale"

            cioè peggio di quanto magari nella realtà sono

            (tipo la vita di una centrale nucleare che può

            poi essere

            allungata)




            Non le avete dimostrate, è per questo che
            avete


            perso.



            "non le avete dimostrate" chi? dove?

            Se abbiamo una stampa schierata e

            scientificamente "capra...capra...capra"

            La stampa italiana e' sicuramente schierata,
            certo... con questo governo. A parte le due
            classiche eccezioni (di certo non "neutrali",
            diciamo schierate dalla parte opposta) di
            Repubblica e Il Fatto
            Quotidiano.Ti sei scordato la parte "capra..capra..capra"...pure sull'Ansa ho letto delle boiate tremende
            Secondo te la stampa italiana e' schierata contro
            il governo? (rotfl) Ma da dove esci? (rotfl)I giornali in se contano poco...e quelli di "destra" ancora meno.
            Ma
            leggiti i giornali esteri ogni tanto e guarda
            cosa dicono del governo, dell'economia
            italiana...Che c'entra l'economia?Gli economisti poi sono bravissimi a fare le previsioni di ieri (vale a prescindere dal discorso dell'Italia)

            E poi da uno che cita Sgarbi... (rotfl)il "capra...capra..capra" ormai è nel dizionario.
            Ma levati
            di mezzo dai, sei
            patetico.Vedo che comunque di sostanza 0
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Non sono stati vinti ma persi
            - Scritto da: Surak 2.0
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella

            - Scritto da: Surak 2.0




            Cavoli nostri... perché le decine di miliardi
            di


            risparmio mancato con il nucleare



            Stupidaggini tutte da dimostrare.

            I conti li hanno fatti e non sono neanche troppo
            complicati se si hanno i dati..e al massimo si
            deve farli in maniera
            "prudenziale"
            cioè peggio di quanto magari nella realtà sono
            (tipo la vita di una centrale nucleare che può
            poi essere
            allungata)Li hanno fatti e non ce li hanon mostrati, però, chissà come mai.Ah gia la "stampa e le televisioni comuniste" ce li hanno nascosti.Io di cifre ne ho lette tante, ma mancava sempre il calcolo del costo di qualcosa, primo fra tutti il costo di stoccaggio.Qualcun altro dimenticava il costo del personale, qualcuno invece quello del combustibile nucleare. (PS. lo sai che quello del nucleare è un mercato che a livello mondiale è detenuto da un solo gruppo eocnomico?).Di fisso mancava il costo del decomissionamento. A caorso sono 25 che smantellano e non hanno ancora finito.


            Non le avete dimostrate, è per questo che avete

            perso.

            "non le avete dimostrate" chi? dove?Nessuno, mai.Il problema è proprio quello.
            Se abbiamo una stampa schierataah ecco, il complotto comunista e gli scienziati del '68.Copione classico del burluscoide.Ripetitivo ma sempre rilevatore.
            In fondo pure qua si ostina a scrivere articoli
            gente che poi manco la differenza tra potenza e
            produzione
            capisce
            E certo, i veri geni sono tra i commentatori che "alludono" a conti inesistenti e che citano Sgarbi come dimostrazione di alta cultura.

            Di certo le centrali sarebbero costate 3-4

            miliardi di euro l'una (quindi in Italia una

            decina) e avrebbero prodotto tra 10 anni (quind

            in italia 30-40) non + del 5% dell'energia

            Yahwnnnnn! e poi c'era la Mafia che incartava il
            cioccolato.Beh la stessa che ancora aspetta gli appalti del famoso Ponte, quello che, insieme al nucleare, non si farà mai.MA intanto di pagare paghiamo.
            La produzione prevista era attorno al 15% (con 4
            reattori da 1600 MW come sono gli EPR)In puglia tra eolico, solare e risparmio nel 2009 si sono guadagnati giusto 1600 MW.Evidentemente c'è un modo + pulito per recuperare energia.Certo così, gli amici degli amici mangiano di meno.

            consumata, ergo il risparmio (ammesso che
            davvero

            l'energia nucleare costi di meno) sarebbe stato

            irrisorio.

            Già, basta aggiustarsi i conti e poi manco farli.Ciccio, quelli che ci volevano rifilare la fregatura eravate voi altri.I conti li dovevate fare voi e presentarceli.Niente di tutto questo.Tutti a straparlare di "risparmio" ma nessuno che avese detto "nel 20xx la bolletta sarà dell'Y% meno cara".Come venditori porta a porta di "monorotaie" non siete un granchè.
            Hai una vaga idea di quanti "dindi" sarebbero
            anche solo il 5% del fabbisogno elettrico
            italiano?
            Sono il 5% di risparmio a cittadino. Non so 10/20 euro all'anno per famiglia media?Il tutto al banalissimo costo di una bella ipoteca sul futuro e sulla salute.Che affarone.

            Ammesso e non conXXXXX che le

            avrebbero mai costruite, cosa che,

            fortunatamente, non sapremo

            mai.



            Arrivate tardi con le vostre recriminazioni,
            sono

            deboli oggi come i vostri argomenti prima del

            referendum.

            Sinceramente mi sembriNon me ne frega una beneamatissima di cosa sembro a un ragazzino wannabe che voleva fare l'ingegnerone nucleare ma non è stato capace di produrre nemmeno una cifra.
          • cancellare scrive:
            Re: Non sono stati vinti ma persi
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella

            Hai una vaga idea di quanti "dindi" sarebbero

            anche solo il 5% del fabbisogno elettrico

            italiano?



            Sono il 5% di risparmio a cittadino. Non so 10/20
            euro all'anno per famiglia
            media?Probabilmente anche 50 o 70 ma cambia ben poco: non sono assolutamente una cifra rilevante per il cittadino. Una famiglia povera rimane altrettanto povera, una famiglia media di certo non diventa ricca con una cinquantina di Euro all'anno in piu'.
          • AMEN scrive:
            Re: Non sono stati vinti ma persi
            - Scritto da: Surak 2.0

            "non le avete dimostrate" chi? dove?
            Se abbiamo una stampa schierata e
            scientificamente "capra...capra...capra" i dati
            che passano sono solo quelli a tutela di una
            parte.WOW, il complotto!!
    • Rover scrive:
      Re: Non sono stati vinti ma persi
      Ci sono case libere e a basso costo in Giappone o in BIelorussia.Inoltre dovresti avere un po' di rispetto per la MAGGIORANZA ASSOLUTA degli italiani che non la pensa come te. Quindi è evidente che internet ha avuto un ruolo, ma non determinante.Il comportamento di questi governanti che invece pensano esclusivamente ai fatti loro e offendono in atti e parole i cittadini sì.
      • Surak 2.0 scrive:
        Re: Non sono stati vinti ma persi
        - Scritto da: Rover
        Ci sono case libere e a basso costo in Giappone o
        in
        BIelorussia.
        Inoltre dovresti avere un po' di rispetto per la
        MAGGIORANZA ASSOLUTA degli italiani che non la
        pensa come te. Quindi è evidente che internet ha
        avuto un ruolo, ma non
        determinante.Io rispetto la realtà dei fatti e la logica..tutto il resto è noia
        Il comportamento di questi governanti che invece
        pensano esclusivamente ai fatti loro e offendono
        in atti e parole i cittadini
        sì.Eccone un altro che non ha capito lo scopo dei referendum
        • dont feed the troll/dovella scrive:
          Re: Non sono stati vinti ma persi
          - Scritto da: Surak 2.0
          Eccone un altro che non ha capito lo scopo dei
          referendumE' chiarissimo, ma dai dacci la tua versione.Facce ride.
        • Premiazione scrive:
          Re: Non sono stati vinti ma persi
          - Scritto da: Surak 2.0
          Io rispetto la realtà dei fatti e la
          logica..tutto il resto è
          noiaDotato di una logica tutta sua e vivendo in una realtà parallela, Surak 2.0 vince il prestigioso premio "Delirio del Giorno"! Complimenti!
        • Legione scrive:
          Re: Non sono stati vinti ma persi
          - Scritto da: Surak 2.0
          - Scritto da: Rover

          Ci sono case libere e a basso costo in Giappone
          o

          in

          BIelorussia.

          Inoltre dovresti avere un po' di rispetto per la

          MAGGIORANZA ASSOLUTA degli italiani che non la

          pensa come te. Quindi è evidente che internet ha

          avuto un ruolo, ma non

          determinante.

          Io rispetto la realtà dei fatti e la
          logica..tutto il resto è
          noia


          Il comportamento di questi governanti che invece

          pensano esclusivamente ai fatti loro e offendono

          in atti e parole i cittadini

          sì.

          Eccone un altro che non ha capito lo scopo dei
          referendumTu invece hai capito tutto vero? Già il solito genio italiota
        • contrario scrive:
          Re: Non sono stati vinti ma persi
          - Scritto da: Surak 2.0
          - Scritto da: Rover

          Ci sono case libere e a basso costo in Giappone
          o

          in

          BIelorussia.

          Inoltre dovresti avere un po' di rispetto per la

          MAGGIORANZA ASSOLUTA degli italiani che non la

          pensa come te. Quindi è evidente che internet ha

          avuto un ruolo, ma non

          determinante.

          Io rispetto la realtà dei fatti e la
          logica..tutto il resto è
          noia


          Il comportamento di questi governanti che invece

          pensano esclusivamente ai fatti loro e offendono

          in atti e parole i cittadini

          sì.

          Eccone un altro che non ha capito lo scopo dei
          referendumE allora perche' non lo spieghi? Paura di fare figuracce? Guarda che ne hai gia' fatte abbastanza... una piu' una meno cambia poco... uno che cita Sgarbi come esempio di alta cultura lo si inquadra in fretta...
          • Surak 2.0 scrive:
            Re: Non sono stati vinti ma persi
            Vabbuo', vedo che di argomenti ne avete 0 (quando non ci sono altro che interpretazioni assurde) quindi lasciamo perdere.Quel che avevo da dire l'ho detto..gli isterici non m'interessano.Il plurale ovviamente era a tutti coloro che hanno replicato (maldestramente) in tutta la discussione
          • panda rossa scrive:
            Re: Non sono stati vinti ma persi
            - Scritto da: Surak 2.0
            Vabbuo', vedo che di argomenti ne avete 0 (quando
            non ci sono altro che interpretazioni assurde)
            quindi lasciamo perdere.Lascia tu perdere, visto che hai perso.Se vuoi, argomenti ne devi portare tu!
            Quel che avevo da dire l'ho detto..gli isterici
            non m'interessano.E allora tornatene sul tuo bel forumnucleare a parlare con chicco testa...
            Il plurale ovviamente era a tutti coloro che
            hanno replicato (maldestramente) in tutta la
            discussioneMaldestramente? Tu sei forse il depositario dell'UNICA verita'?
          • Pinco Pallino scrive:
            Re: Non sono stati vinti ma persi
            - Scritto da: panda rossa
            Lascia tu perdere, visto che hai perso.AhhhhEra una partita di calcio!Scusa, non avevo capito, pensavo si cercasse di discutere su cosa e' meglio o peggio; invece no, si tratta solo di battere il "nemico".Scusa... Chi e' il nemico?
          • panda rossa scrive:
            Re: Non sono stati vinti ma persi
            - Scritto da: Pinco Pallino
            - Scritto da: panda rossa

            Lascia tu perdere, visto che hai perso.

            Ahhhh

            Era una partita di calcio!Definiscila un po' come vuoi.In ogni caso, la figura di quello che dopo aver perso 4-0 con 94% di possesso palla agli avversari, esce dal campo bestemmiando e dicendo venduto all'arbitro e incapaci agli avversari, la stai facendo tu.
            Scusa, non avevo capito, pensavo si cercasse di
            discutere su cosa e' meglio o peggio; invece no,
            si tratta solo di battere il "nemico".Si e' trattato di DECIDERE non di discutere.La discussione e' avvenuta priama.La decisione e' avvenuta col voto.Gli italiani si sono espressi chiaramente.Ma c'e' ancora qualcuno che a quanto pare non accetta un responso democratico.
            Scusa... Chi e' il nemico?Chi non riconosce e non accetta il risultato delle urne.
          • Pinco Pallino scrive:
            Re: Non sono stati vinti ma persi
            - Scritto da: panda rossa
            Si e' trattato di DECIDERE non di discutere.
            La discussione e' avvenuta priama.
            La decisione e' avvenuta col voto.
            Gli italiani si sono espressi chiaramente.
            Ma c'e' ancora qualcuno che a quanto pare non
            accetta un responso
            democratico.Conosci la differenza tra "accettare" e "condividere" ?Ho premesso che ti do atto che questa e' la volonta' espressa dalla maggioranza assoluta degli Italiani; che sia il 50.0001 o il 99.9999 non cambia alcunche'.Resta il fatto che se anche fossi l'unico al mondo a pensarla cosi' continuero' a pensare con la mia testa e a non portare il cervello all'ammasso.

            Scusa... Chi e' il nemico?
            Chi non riconosce e non accetta il risultato
            delle
            urne.Deve essere triste aver bisogno di nemici, perdonami, io non ne ho (nel senso che magari c'e' un sacco di gente che mi cosnider un nemico, io non considero nessuno un nemico).A.
          • panda rossa scrive:
            Re: Non sono stati vinti ma persi
            - Scritto da: Pinco Pallino
            - Scritto da: panda rossa

            Si e' trattato di DECIDERE non di discutere.

            La discussione e' avvenuta priama.

            La decisione e' avvenuta col voto.

            Gli italiani si sono espressi chiaramente.

            Ma c'e' ancora qualcuno che a quanto pare non

            accetta un responso

            democratico.

            Conosci la differenza tra "accettare" e
            "condividere" ?Se tutti dovessero mettersi a frignare perche' non condividono quello che sta bene alla maggioranza, saremmo sempre qui a prenderci a botte o peggio.Non condividi? Peggio per te. Ma adesso basta.
            Ho premesso che ti do atto che questa e' la
            volonta' espressa dalla maggioranza assoluta
            degli Italiani; che sia il 50.0001 o il 99.9999
            non cambia alcunche'.Cambia. Cambia parecchio invece.Se fosse stato il 51% ci sarebbe spazio per un ripensamento a breve.
            Resta il fatto che se anche fossi l'unico al
            mondo a pensarla cosi' continuero' a pensare con
            la mia testa e a non portare il cervello
            all'ammasso.Pensa pure.Nessuno ti dice di smettere di pensare, io in particolare.Quello che ti si chiede e' solo di smettere di tornare su una questione ampiamente decisa.Devi tornare a parlarne tra una generazione, oppure nel momento in cui la tecnologia offrira' la soluzione ai problemi che oggi sono irrisolti.


            Scusa... Chi e' il nemico?

            Chi non riconosce e non accetta il risultato

            delle

            urne.

            Deve essere triste aver bisogno di nemici,
            perdonami, io non ne ho (nel senso che magari
            c'e' un sacco di gente che mi cosnider un nemico,
            io non considero nessuno un
            nemico).Tu hai parlato di nemici.Preferisci chiamarli avversari, oppositori, rivali?Ci sono schieramenti contrapposti.
          • Pinco Pallino scrive:
            Re: Non sono stati vinti ma persi
            - Scritto da: panda rossa
            Pensa pure.
            Nessuno ti dice di smettere di pensare, io in
            particolare.
            Quello che ti si chiede e' solo di smettere di
            tornare su una questione ampiamente
            decisa.Dovresti dare lezioni di educazione civica creativa eh :)"Puoi pensare quello che vuoi ma ti chiedo di non esprimere la tua opinione". Fantastico, la liberta' Bulgara :)A.
    • AMEN scrive:
      Re: Non sono stati vinti ma persi
      - Scritto da: Surak 2.0
      ci va aggiunta l'assurda
      copertura mediatica sui fatti di Fukushima (non
      politica, ma tipicamente "esaltata" della stampa
      "moderna") I prezzi delle case in zona sono calatiPerchè non ti trasferisci là? L'aria salubre ti aiuterà....
  • egoismo scrive:
    Una questione di interesse
    I referendum hanno vinto perché trattavano di argomenti comprensibili per tutti:-pagare di più l'acqua se venivano privatizzate le società di gestione-Il rischio di avere una centrale nucleare vicino a casa, specie dopo quello che è sucXXXXX in giapponeAnche nel 2006 in tanti votarono per ragioni di egoismo, infatti in Lombardia vinse il no e chissà perché in meridione in tanti andarono a votare, mentre in genere l'affluenza è bassa.La gente si parla per strada, nei bar, dal parrucchiere. Non c'è bisogno di tirare in ballo facebook, twitter ecc...
    • Mighael scrive:
      Re: Una questione di interesse
      beh facebook e company moltiplicano di molto le voci... e ti consentono di approfondire l'argomento (sei già su internet basta fare una ricerca)
      • Sgabbio scrive:
        Re: Una questione di interesse
        Esattamente.Poi il referendum sulle cellule staminali è fallita perchè all'epoca non c'erano i mezzi di adesso, ma sopratutto quelli del "non voto" e alcuni politici, hanno fatto una confusione tale da far rinuciare in molti a votare....
      • egoismo scrive:
        Re: Una questione di interesse
        - Scritto da: Mighael
        beh facebook e company moltiplicano di molto le
        voci... e ti consentono di approfondire
        l'argomento (sei già su internet basta fare una
        ricerca)Sì però solo su una fascia di età e l'Italia è un paese con tanti anziani.Anche se il mio vicino di 89 anni ieri mi ha detto che usa molto facebook con cui ha ritrovato i suoi compagni di guerra.
    • aristide scrive:
      Re: Una questione di interesse
      - Scritto da: egoismo[...]
      La gente si parla per strada, nei bar, dal
      parrucchiere. Non c'è bisogno di tirare in ballo
      facebook, twitter
      ecc...vero, ma alcuni di questi anelli della catena hanno ricevuto la stessa parola anche via internet, via mail, via twitter, leggendo un blog ...
  • referendum scrive:
    Ma li hanno mai presi sul serio
    Ma i referendum li hanno mai presi sul serio?1987: Volete che venga abrogata la norma che consente allENEL (Ente Nazionale Energia Elettrica) di partecipare ad accordi internazionali per la costruzione e la gestione di centrali nucleari all'estero?Leggo dal sito enel: Con 11 reattori in servizio in Spagna e Slovacchia, per Enel il nucleare non è certo una novità. Enel è anzi uno dei maggiori operatori europei del settore, con competenze in tutte le principali tecnologie.Ma la Svizzera non ha una centrale nuclare che "scarica" nel Ticino?1993: Finanziamento pubblico ai partiti1995: Privatizzazione RAI
    • Jimmy scrive:
      Re: Ma li hanno mai presi sul serio
      In Svizzera ci sono 5 reattori nucleari, ma nessuno al sud delle Alpi (quindi non "scaricano" di certo nel Ticino).
    • Oppure scrive:
      Re: Ma li hanno mai presi sul serio
      - Scritto da: referendum
      Ma i referendum li hanno mai presi sul serio?

      1987: Volete che venga abrogata la norma che
      consente allENEL (Ente Nazionale Energia
      Elettrica) di partecipare ad accordi
      internazionali per la costruzione e la gestione
      di centrali nucleari
      all'estero?

      Leggo dal sito enel: Con 11 reattori in servizio
      in Spagna e Slovacchia, per Enel il nucleare non
      è certo una novità. Enel è anzi uno dei maggiori
      operatori europei del settore, con competenze in
      tutte le principali
      tecnologie.

      Ma la Svizzera non ha una centrale nuclare che
      "scarica" nel
      Ticino?

      1993: Finanziamento pubblico ai partiti
      1995: Privatizzazione RAIAggiungo: 1993 - Abrogazione del Ministero dell'Agricoltura,rinominato da allora in ministero delle risorse agricole.Già da sola questa cosa mi fa di un inc@zzare.....
    • Sgabbio scrive:
      Re: Ma li hanno mai presi sul serio
      forse il referendum sul nucleare vale per il territorio italiano ?
    • ciccio quanta ciccia scrive:
      Re: Ma li hanno mai presi sul serio
      Vogliamo parlare di quelli che dovevano abolire i ministeri dell'agricoltura e del turismo?Così come il fatto che né nell'87 né ora si è votato a favore o contro il nuclerare...E mi fermo qui
      • Sgabbio scrive:
        Re: Ma li hanno mai presi sul serio
        nel 87 non avevano votato contro il nucleare, facendo chiudere le centrali presenti ?Comunque onesatamente: Se volevano riaprire il dibattito del nucleare, dovevano fare un referendum PRIMA! Probabilmente, se non ci fosse stato il disastro di fukushimna, le cose sarebbero andate diversamente.
        • ciccio quanta ciccia scrive:
          Re: Ma li hanno mai presi sul serio
          No, non si è MAI votato contro o a favore del nuclerare. I questi dell'87 erano i seguenti:Volete che venga abrogata la norma che consente al Cipe (Comitato interministeriale per la programmazione economica) di decidere sulla localizzazione delle centrali nel caso in cui gli enti locali non decidono entro tempi stabiliti? (la norma a cui si riferisce la domanda è quella riguardante "la procedura per la localizzazione delle centrali elettronucleari, la determinazione delle aree suscettibili di insediamento", previste dal 13° comma dell'articolo unico legge 10/1/1983 n.8) Volete che venga abrogato il compenso ai comuni che ospitano centrali nucleari o a carbone? (la norma a cui si riferisce la domanda è quella riguardante "l'erogazione di contributi a favore dei comuni e delle regioni sedi di centrali alimentate con combustibili diversi dagli idrocarburi", previsti dai commi 1,2,3,4,5,6,7,8,9,10,11,12 della citata legge) Volete che venga abrogata la norma che consente allENEL (Ente Nazionale Energia Elettrica) di partecipare ad accordi internazionali per la costruzione e la gestione di centrali nucleari all'estero? (questa norma è contenuta in una legge molto più vecchia, e precisamente la N.856 del 1973, che modificava larticolo 1 della legge istitutiva dellENEL).
          • panda rossa scrive:
            Re: Ma li hanno mai presi sul serio
            - Scritto da: ciccio quanta ciccia
            No, non si è MAI votato contro o a favore del
            nuclerare. I questi dell'87 erano i
            seguenti:Di fatto dopo quel referendum, le centrali esistenti chiusero e non se ne fece mai piu' nulla fino a quando qualcuno non ha deciso che era tempo di magna magna e sono tornati a battere la grancassa con lo slogan "il nucleare e' bello e sicuro!"
          • ciccio quanta ciccia scrive:
            Re: Ma li hanno mai presi sul serio
            Sì, lo so benissimo ma era dovuto a vari fattori, tra cui il calo del prezzo del barile. Resta il fatto che NON era un referendum pro o contro il nucleare come NON lo è stato quello di quest'anno. NON esiste una norma stile "E' vietata la realizzazione di impianti di produzione di energia nucleare sul territorio dello Stato italiano.". Fino a quando non esisterà quindi, tutto il resto è FUFFA FUFFOSA.
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Ma li hanno mai presi sul serio
            - Scritto da: ciccio quanta ciccia
            Sì, lo so benissimo ma era dovuto a vari fattori,
            tra cui il calo del prezzo del barile. Resta il
            fatto che NON era un referendum pro o contro il
            nucleare come NON lo è stato quello di
            quest'anno. NON esiste una norma stile "E'
            vietata la realizzazione di impianti di
            produzione di energia nucleare sul territorio
            dello Stato italiano.". Fino a quando non
            esisterà quindi, tutto il resto è FUFFA
            FUFFOSA.Il fatto è che in diritto tutto ciò che non è vietato è lecito.Ora se io faccio una norma con su scritto "si può fare il nucleare" e un referendum la cassa, all'indomani dello stesso non ci sarebbe nessuna norma che lo vieta ergo sarebbe cmq legittimo.E' pero chiaro che se il referendum si è espresso in un certo modo significa che gli italiani il nucleare non lo vogliono.
    • aristide scrive:
      Re: Ma li hanno mai presi sul serio
      - Scritto da: referendum
      Ma i referendum li hanno mai presi sul serio?

      1987: Volete che venga abrogata la norma che
      consente allENEL (...)
      1993: Finanziamento pubblico ai partiti
      1995: Privatizzazione RAIe quello per eliminare il ministero dell'agricoltura, prontamente rinominato in qualcos'altro e sempre li? :)
  • Red Left scrive:
    Referendum Legge Elettorale
    Sarebbe bello se la gente spazzasse via anche l'attuale orrenda legge elettorale (detta porcellum ) che ruba ai cittadini, consegnandolo ai politici, il diritto di decidere chi siede in parlamento. Referendum Legge Elettoralehttp://www.referendumleggeelettorale.it
    • cippalippa scrive:
      Re: Referendum Legge Elettorale
      io ho già condiviso su fb.noto che però, purtroppo non lo stan facendo in molti
      • Guybrush scrive:
        Re: Referendum Legge Elettorale
        - Scritto da: cippalippa
        io ho già condiviso su fb.
        noto che però, purtroppo non lo stan facendo in
        moltiDammi il tempo di tornare a casa, che dall'ufficio non ho acXXXXX a tutti i siti che servirebbero.GT
    • Mighael scrive:
      Re: Referendum Legge Elettorale
      Questo referendum a mio avviso è più importante di quello dell'energia nucleare, perchè attualmente i parlamentari sono protetti dai partiti, se fanno una legge adminkiam gli basterà cambiare schieramento per tornare in parlamento, o basterà vendersi al partito più forte.Se i cittadini eleggono i singoli parlamentari, i politici devono metterci la faccia, e sopratutto chi avrebbe eletto dell'utri, o il ghedini?
  • . . . scrive:
    Grande verità
    Questo abbiamo fatto e l'abbiamo fatto noi, non Facebook, Twitter o Internet .
    • smilzoboboz scrive:
      Re: Grande verità
      Tutto vero tutto bello, ma se da un lato molta gente si è informata sulle parti da modificare nelle leggi, la stragrande maggioranza ha votato in base agli slogan. Io per esempio a due quesiti ho votato no, ma se ascoltavo solo le 'voci' probabilmente avrei votato segnato 4 si.In pratica è sucXXXXX esattamente quello che succede con i vecchi mezzi d'informazione.Certo, ho dovuto perdere del tempo per leggere e capire cosa veniva modificato, su cosa e le eventuali motivazioni/implicazioni.In queste cose il problema è far decidere tutta la popolazione su questioni troppo difficili: non si tratta infatti solo di politica, entrano in gioco interessi economici e sociali, ed alcuni sono di livello tale che non tutti gli analisti riescono a fare previsioni.Non dico questo per rendermi antipatico (almeno quella non è l'intenzione), ma il problema di internet rispetto ad altri mass-media è che ognuno sceglie liberamente quanto e su cosa essere informato, spiego, finché si cerca su internet informazione 'schierata', sarà come guardare il Tg4, ancora peggio se si ha poco tempo e si 'dà un occhio'.Quindi se uno ha buon senso (morale/civile) si informa a 360°, ma l'informazione via internet (che è la migliore in assoluto) dipende molto (guarda un po') da quello che sta fra sedia e monitor.La vera rivoluzione ci sarà con la trasparenza (vera) dei dati: ad esempio in questo caso, il governo che - in totale onestà - metta su internet le motivazioni dei provvedimenti e le loro immediate conseguenze socio-economiche.Ogni motivo spoglio di dati è totalmente inutile e devo dire che in questi referendum, più a destra che a sinistra, di spiegazioni demagogiche se ne sono viste davvero troppe.
      • spacevideo scrive:
        Re: Grande verità
        uno che usa la testa:vengono definiti vecchi e nuovi media, ma svolgono la stessa identica funzione, il referendum ne è stata la chiara dimostrazione, fra internet i giornali le tv non c'è differenza, la differenza VERA la fa chi legge / ascolta /pubblica ....
        • dont feed the troll/dovella scrive:
          Re: Grande verità
          Ma andrai mai a lavorarE?
          • Mighael scrive:
            Re: Grande verità
            ha un cliente a settimana servito dalle macchinette fuori il negozio :D
        • Alessandrox scrive:
          Re: Grande verità
          - Scritto da: spacevideo
          uno che usa la testa:

          vengono definiti vecchi e nuovi media, ma
          svolgono la stessa identica funzione, il
          referendum ne è stata la chiara dimostrazione,
          fra internet i giornali le tv non c'è differenza,
          la differenza VERA la fa chi legge / ascolta
          /pubblica
          ....ecco hai perso un occasione per non pubblicare in rete tutta la tua ignoranza:IN RETE sono state pubblicate nel dettaglio tutte le ragioni del SI e anche quelle del NO, basta una semplice ricerca per trovarlein TV, fino d 2 settimane prima SILENZIO ASSOLUTO e quando hanno cominciato a fare i dibattiti quasi sempre a sostenere le ragioni del SI c' erano politicanti che NULLA avevano a che fare con i comitati promotori, poche volte (tranne per quanto riguarda IDV che è stata promotrice di 2 dei 4 quesiti ) sono stati invitati i promotori dei quesiti sulla gestione del servizio idrico.Ora te ne esci che TV ed internet sono UGUALI... uno spettatore TV quindi secondo te avrebbe avuto la STESSA possibilità di informarsi su entrambi i canali.Lascio ai lettori con un minimo di cognizione di causa giudicare quanto hai scritto e che certamente rimarrà (perchè l' ho citato) impresso in questo forum. bene bravo.... studiato con il metodo Gelmini? Beata Ignoranza eh?
      • dont feed the troll/dovella scrive:
        Re: Grande verità
        Tipico di chi no nera d'accordo su una o su alcuni quesiti referendari: chi ha votato Sì, secondo questi epigoni della democrazia, si è fatto infinocchiare.Terribilmente tipico dell'italiota quadratico medio: se la maggioranza la pensa come me ha ragione, se io sono in disaccordo con la maggioranza, allora sono i molti a sbagliare.Ora sia chiaro, il numero non fa la ragione nè quando a vincere le elezioni sono le truppe cammellate televisive del cavaliere, nè quando a vincere è il referendum che boccia praticamente tutta la sua attività governativa degli ultimi anni.Una cosa è giusta o non lo è, indipendentemente da quanti sono a capirlo.Detto questo è però scandaloso che tutti quelli che non hanno visto prevalere le loro opinioni in queste ultime consultazioni diano ai vincitori degli "ignoranti disinformati".Io non sono nè ignorante nè disinformato, ho votato 4 sì convintamente per ognuno dei quesiti e non ho motivo di credere che gli altri abbiano fatto diversamente.Perchè vedi, per me sarebbe facile dire che i tuoi "no" siano stati dettati dalla tua profonda ignoranza, stupidità e disinformazione, ma sarei irrispettoso delle opinioni altrui e ingiusto. Oltre ad essere sufficientemente colto ed informato, sono anche educato, e non lo farò.Gradirei lo stesso rispetto nei miei confronti, però.Questo tipo di reazione fa riflettere profondamente sul fatto che gli italiani siano ancora immaturi per la democrazia anche dopo una, secondo me, grandiosa mobilitazione popolare contro l'abuso dei potenti che c'è stata il 12 e 13 giugno.Posso comprendere che ci sia tifoseria acritica da stadio durante le elezioni politiche, ma non sui referendum.
        • Ginoy PC scrive:
          Re: Grande verità

          Questo tipo di reazione fa riflettere
          profondamente sul fatto che gli italiani siano
          ancora immaturi per la democraziaQuindi, la revochiamo?
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Grande verità
            - Scritto da: Ginoy PC

            Questo tipo di reazione fa riflettere

            profondamente sul fatto che gli italiani siano

            ancora immaturi per la democrazia

            Quindi, la revochiamo?In Italia? Francamente sì.
          • Vortex scrive:
            Re: Grande verità
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            - Scritto da: Ginoy PC


            Questo tipo di reazione fa riflettere


            profondamente sul fatto che gli italiani siano


            ancora immaturi per la democrazia



            Quindi, la revochiamo?

            In Italia? Francamente sì.I Savoia concordano e verranno ad apprezzarvi di persona. Voi plebei siete ottimi zerbini.
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Grande verità
            - Scritto da: Vortex
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella

            - Scritto da: Ginoy PC



            Questo tipo di reazione fa riflettere



            profondamente sul fatto che gli italiani
            siano



            ancora immaturi per la democrazia





            Quindi, la revochiamo?



            In Italia? Francamente sì.

            I Savoia concordano La loro opinione vale quando la tua: niente.
          • panda rossa scrive:
            Re: Grande verità
            - Scritto da: Ginoy PC

            Questo tipo di reazione fa riflettere

            profondamente sul fatto che gli italiani siano

            ancora immaturi per la democrazia

            Quindi, la revochiamo?Revochiamo che cosa?Come si fa a revocare qualcosa che non c'e'?
          • pinco pallino scrive:
            Re: Grande verità
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Ginoy PC


            Questo tipo di reazione fa riflettere


            profondamente sul fatto che gli italiani siano


            ancora immaturi per la democrazia



            Quindi, la revochiamo?

            Revochiamo che cosa?
            Come si fa a revocare qualcosa che non c'e'?Come non c'è?? C'era un simbolino con un nome sopra e la maggioranza relativa degli italiani l'ha votato. Certo, chi non è d'accordo adesso dice che non c'è democrazia .... troppo comodo dire che non c'è democrazia quando vincono "gli altri".
          • Sgabbio scrive:
            Re: Grande verità
            negli ultimi anni dormivi ?
          • panda rossa scrive:
            Re: Grande verità
            - Scritto da: pinco pallino
            Come non c'è?? C'era un simbolino con un nome
            sopra e la maggioranza relativa degli italiani
            l'ha votato. Certo, chi non è d'accordo adesso
            dice che non c'è democrazia .... troppo comodo
            dire che non c'è democrazia quando vincono "gli
            altri".No, bello.La democrazia c'era quando fu eletto.Fu eletto democraticamente (un po' meno democraticamente sono stati eletti tutti gli altri, visto che la XXXXXta legge elettorale non prevede preferenze).Poi e' sucXXXXX che la democrazia e' piano piano diminuita, grazie a leggi mirate, al controllo totale dei media, a tutti gli ostacoli inseriti via via per sfuggire ai processi.La democrazia prevede di eleggere rappresentanti i quali dovrebbero appunto 'rappresentare' gli elettori e fungere da contrappeso per il governo.Quando invece i parlamentari sono stati collocati anziche' votati, la democrazia diminuisce, e la prova e' che tutta la maggioranza ha votato che quella la' era veramente la nipote di Mubarak.In tutta italia solo 300 persone ci credevano, e casualmente tutti i parlamentari della maggioranza.Dicevi della democrazia?
        • Sgabbio scrive:
          Re: Grande verità
          se per questo ho sentito di persone che davano delle capre a tutti quelli che hanno votato si sull'acqua e del nucleare, dicendo che nel primo non vienta la privatizzazione sull'acqua e dell'altra che l'italia stia tornando indietro.Che poi le motiviazioni delle "tifoseria" pro nucleare sono al quanto ridicole quando sciocche...hmm ridondanza!
        • smilzoboboz scrive:
          Re: Grande verità
          Forse non era chiaro (e mi scuso per questo), io ho votato quello che mi pareva giusto, ma non ho ragione, e nessuno ce l'ha.Non volevo dire che chi a votato in maniera diversa da me è una capra ignorante, assolutamente (anche perché almeno uno dei quesiti interessati è quasi totalmente soggettivo).Quello che volevo dire è che non vedo un grande cambiamento rispetto a elezioni/referendum passati nei votanti (o non).Inoltre non parlavo di disinformazione in senso stretto, bensì nella mancata capacità di un normale essere umano di valutare rischi e conseguenze di provvedimenti di grande portata. E di nuovo, con questo non voglio dire che allora siamo tutti capre ignoranti, ma se rendessero pubbliche le relazioni stilate (già in loro possesso) sui temi trattati si avrebbe la possibilità di vedere più o meno chiaramente un bilancio complessivo che altrimenti cosa ore di ricerche per averne una minima idea.Ultima cosa, non mi radico mai nelle mie idee e sono sempre pronto al dialogo (non bi-monologo). Perché con bug report e feature request ci si evolve rapidamente e bene.Se togliessero il quorum e alzassero il numero di firme per presentare un referendum saremmo tutti più contenti...Chiedo nuovamente scusa a chi si sia sentito offeso e alle capre (che nessuno studio scientifico ha all'oggi provato essere ignoranti)
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Grande verità
            - Scritto da: smilzoboboz

            Quello che volevo dire è che non vedo un grande
            cambiamento rispetto a elezioni/referendum
            passati nei votanti (o
            non).
            La grande differenza è che negli ultimi 16 anni (mi pare) i referendum non avevamo mai raggiunto il quorum, mentre questa volta è stata una partecipazione ampia nonostante avessero votato molti italiani 2 settimane prima e nonostante la truffa del voto all'estero.Significa che la gente, su quei temi, aveva veramente qualcosa da dire.Poi molti saranno stati superficiali nelle loro informazioni, altri non saranno stati in grado di capire, qualcuno si farà pure fatto infinocchiare, ma intanto quella apatia elettorale che è sempre + evidente (e pure giustificata) si è scossa un attimo.
            Se togliessero il quorum e alzassero il numero di
            firme per presentare un referendum saremmo tutti
            più
            contenti...
            Il meccanismo del quorum così come è ora è sbagliato proprio.soprattutto considerando che + del 30% del corpo elettorale non vota mai.
            Chiedo nuovamente scusaNon è necessario, l'importante è che si capisca che il rispetto lo dobbiamo a tutti, persino a chi crediamo non lo meriti.
      • Mighael scrive:
        Re: Grande verità
        Francamente penso che la maggior parte delle persone sapeva per cosa si votava, anche perché in tv sono passate le leggi che venivano modificate in modo piuttosto chiaro e molti hanno approfondito... anche su internet.Il passaparola è servito più che altro per il quorum, l'importante era andare a votare poi è la coscienza che ti fa scegliere in cabina sei solo.Io sono stato indeciso fino alla fine sopratutto sull'acqua nonostante ho letto moltissimo alla fine ho dato 4 si.L'affluenza al voto è stato un no netto a Berlusconi la gente si muore di fame e la sua preoccupazione principale è il legittimo impedimento? le toghe rosse? (dove erano le toghe rosse quando hanno dato ragione a RTI invece che a libero.it?).E un premier che si rende ricattabile perché va a letto con minorenni che possono ricattarlo come e quando vogliono non va più giù alla gente.
        • Sgabbio scrive:
          Re: Grande verità
          peccato che in tv del referendum hanno parlato il meno possibile, cercando pure di sabodarlo, dando delle date sbagliate.
      • ciccio quanta ciccia scrive:
        Re: Grande verità
        Infatti se uno avesse letto le leggi in questione avrebbe capito che non si votava per quello che si diceva si votasse.... come sempre del resto.
  • panda rossa scrive:
    chi dice "ha vinto internet" ?
    Chi e' che dice che ha vinto internet?Lo dice la TV.Lo dice la carta stampata.Lo dicono i media dello scorso millennio, quelli che sono ancorati alla loro vetusta realta', che sono destinati all'estizione, e che non sono stati capaci di guardare oltre la punta del loro naso.Internet e' il loro nemico, quello che gli toglie share, quello che gli toglie lettori, quello che gli toglie introiti, QUELLO CHE GLI TOGLIE CREDIBILITA'.I giornali e i telegiornali HANNO SEMPRE RACCONTATO DELLE GRAN BALLE, esaltando questo, nascondendo quello, e modificando quell'altro.Adesso il giochino e' venuto a galla.Per tutti.Anche per i fedeli ascoltatori del TG1 e TG4 e' venuto a galla, e gli ascolti sono calati.Sono loro, i vecchi media a parlare di internet in modo generico come qualcuno che indica un corpo estraneo da cui stare alla larga.Sono loro gli unici che stanno alla larga, perche' non lo sanno usare, non lo vogliono usare, e quando lo usano fanno solo danni.(Vedi Brunetta e la sua bella figuraccia coi precari)
    • Red Left scrive:
      Re: chi dice "ha vinto internet" ?

      Internet e' il loro nemico, quello che gli toglie
      share, quello che gli toglie lettori, quello che
      gli toglie introiti, QUELLO CHE GLI TOGLIE
      CREDIBILITA'.
      I giornali e i telegiornali HANNO SEMPRE
      RACCONTATO DELLE GRAN BALLE, esaltando questo,
      nascondendo quello, e modificando
      quell'altro.
      [...]
      (Vedi Brunetta e la sua bella figuraccia coi
      precari)Nel video da 02:02 a 02:06 " Non bevete quello che vedete " ovvero, anche di fronte alla realtà documentata, comunque non ci dovete credere...[yt]R3QfM1pmdyQ[/yt]Se qualcuno si fosse perso l'antefatto[yt]UMLB_v65HGM[/yt]
    • goldbuster scrive:
      Re: chi dice "ha vinto internet" ?
      - Scritto da: panda rossa
      Chi e' che dice che ha vinto internet?

      Lo dice la TV.
      Lo dice la carta stampata.
      Lo dicono i media dello scorso millennio, quelli
      che sono ancorati alla loro vetusta realta', che
      sono destinati all'estizione, e che non sono
      stati capaci di guardare oltre la punta del loro
      naso.

      Internet e' il loro nemico, quello che gli toglie
      share, quello che gli toglie lettori, quello che
      gli toglie introiti, QUELLO CHE GLI TOGLIE
      CREDIBILITA'.

      I giornali e i telegiornali HANNO SEMPRE
      RACCONTATO DELLE GRAN BALLE, esaltando questo,
      nascondendo quello, e modificando
      quell'altro.

      Adesso il giochino e' venuto a galla.
      Per tutti.
      Anche per i fedeli ascoltatori del TG1 e TG4 e'
      venuto a galla, e gli ascolti sono
      calati.Ti sei dimenticato di STUDIO GNOCCA APERTA
      Sono loro, i vecchi media a parlare di internet
      in modo generico come qualcuno che indica un
      corpo estraneo da cui stare alla
      larga.
      Sono loro gli unici che stanno alla larga,
      perche' non lo sanno usare, non lo vogliono
      usare, e quando lo usano fanno solo
      danni.

      (Vedi Brunetta e la sua bella figuraccia coi
      precari)e si un altro nano di XXXXX ...
    • aristide scrive:
      Re: chi dice "ha vinto internet" ?
      - Scritto da: panda rossa
      Chi e' che dice che ha vinto internet?

      Lo dice la TV.
      Lo dice la carta stampata.
      Lo dicono i media dello scorso millennio, quelli
      che sono ancorati alla loro vetusta realta', che
      sono destinati all'estizione, e che non sono
      stati capaci di guardare oltre la punta del loro
      naso.lo dice un sacco di gente e lo fa solo per incapacità di esprimersi correttamente.non mi agiterei più di tanto.
  • Red Left scrive:
    SI SI SI SI LEGITTIMO GODIMENTO
    SI SI SI SILEGITTIMOGODIMENTO
    • aristide scrive:
      Re: SI SI SI SI LEGITTIMO GODIMENTO
      - Scritto da: Red Left
      SI SI SI SI

      LEGITTIMO

      GODIMENTO l'unico motivo per cui se ne andrà lo fornirà la natura, di certo non noi cittadini.
Chiudi i commenti