La Finanziaria censura la navigazione degli italiani

Il provvedimento economico in elaborazione in questi giorni rinnova le misure di censura pensate per impedire agli italiani di partecipare alle scommesse web non autorizzate. Ieri il Governo ha reintrodotto le sanzioni per i provider

Roma – Chi sperava che con la nuova legge finanziaria sarebbero stati superati gli ostacoli frapposti alla navigazione Internet degli italiani può ora rassegnarsi: nella bozza della Finanziaria 2007 in discussione in queste settimane ancora una volta si parla di censura e si prevede la possibilità di bloccare il traffico Internet degli italiani quando fossero interessati ad accedere a siti di bookmaker esteri non autorizzati dai Monopoli di Stato .

La cosa sta allarmando gli esperti che in questi giorni stanno chiedendo un intervento urgente al Governo affinché queste misure siano immediatamente rimosse dal testo conclusivo del provvedimento. Viene preso di mira, in particolare, il Capo III (Disposizioni in materia di accertamento e contrasto all’evasione e all’elusione fiscale) laddove (art. 29 comma 5) si fa espresso riferimento ai provvedimenti di censura già adottati in passato :

“In coerenza ai principi recati dall’articolo 38 del decreto-legge 4 luglio 2006, n. 223, convertito, con modificazioni, dalla legge 4 agosto 2006, n. 248, ed al fine di contrastare la diffusione del gioco irregolare ed illegale, l’evasione e l’elusione fiscale nel settore del gioco, nonche´ di assicurare l’ordine pubblico e la tutela del giocatore, con uno o più provvedimenti del Ministero dell’economia e delle finanze – Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato – sono stabilite le modalità per procedere alla rimozione dell’offerta, attraverso le reti telematiche o di telecomunicazione, di giochi, scommesse o concorsi pronostici con vincite in denaro in difetto di concessione, autorizzazione, licenza od altro titolo autorizzatorio o abilitativo o, comunque, in violazione delle norme di legge o di regolamento o delle prescrizioni definite dalla stessa Amministrazione. I provvedimenti di cui al presente comma sono adottati nel rispetto degli obblighi comunitari”.

Sebbene non si parli espressamente di filtri alla navigazione Internet, si parla di “rimozione dell’offerta” sulle reti telematiche, una rimozione che fin qui è stata espressa con l’obbligo per i provider italiani di dotarsi di filtri capaci di impedire che utenti del Bel paese finiscano su uno dei numerosissimi siti messi al bando ed elencati dagli stessi Monopoli di Stato in un documento da 5 megabyte. L’unica novità è che i provvedimenti sono adottati in rispondenza della normative comunitarie : una dicitura con cui si spera di evitare che Bruxelles avvii una procedura di infrazione già ventilata in passato.

Per verificare empiricamente l’attuale sussistenza dei filtri basta cercare di recarsi su uno dei siti messi al bando come, ad esempio, www.astrabet.com mentre per verificarne la scarsa efficacia, anch’essa già denunciata dagli esperti, è sufficiente togliere il www . Va da sé che il provvedimento, pur tecnicamente inefficace, agli occhi degli esperti risulta grave perché non si limita a vietare agli italiani di giocare su siti non autorizzati dai Monopoli, ma vieta loro persino l’accesso a quelle pagine, anche alle parti dei siti non dedicate alle scommesse.

La ragione di tutto ciò va letta nelle leggi che ispirano queste censure e che parlano di tutela degli utenti da quegli operatori che non hanno ottenuto licenza dai Monopoli. A latere, naturalmente, c’è il problema per l’Erario di incassare le imposte sulle vincite , cosa che sarebbe garantita proprio attraverso un accordo dedicato dei singoli operatori con i Monopoli. In molti, secondo le segnalazioni che giungono a Punto Informatico dagli operatori, fanno riferimento a quanto già dichiarato da ISOC – Società Internet , che da mesi condanna questa pratica per una lunga serie di ragioni, come si può leggere nel PDF reso disponibile da ISOC già dallo scorso marzo.

Nel documento, in realtà, non solo si enunciano i molti motivi per cui i filtri sono destinati ad essere inefficaci e per i quali il provvedimento di censura attualmente in vigore non tiene conto della realtà tecnica di Internet, ma si attacca anche l’atteggiamento della classe politica rispetto a questo genere di problematiche:

“La cronaca degli interventi di Legge nella XIII e XIV Legislatura rivela un costante deficit istituzionale: è stato riscontrato insufficiente lo studio politico e latitante il coordinamento governativo sull’ondata di emergenze di breve respiro, con conseguenza di interventi tipicamente proibizionisti e con ciò stesso destinati ad obsolescenza in quanto afferenti a tecnologie in rapida evoluzione; da aggiungere anche che, data la transnazionalità di Internet, si è dimostrato che sono destinate a fallimento iniziative che abbiano una visuale solo nazionale”.

Per questa ragione, per la grande necessità di avere un Parlamento aggiornato sul profilo tecnico e capace di dialogare con esperti, aziende ed utenti, ISOC proponeva di istituire un “opportunissimo strumento parlamentare (quale potrebbe essere ad esempio una Commissione Bicamerale di Informazione) che, attraverso periodiche audizioni, rappresenti le informazioni di sistema e le istanze della Rete”. In questo modo sarebbe più facile coinvolgere chi ogni giorno ha a che fare con la rete, chi materialmente mette servizi a disposizione dell’utenza e chi gestisce l’accesso ad Internet, anche nella fase “delicata e cruciale” che precede una proposta di legge.

Che l’appello degli esperti sia però destinato a cadere nel vuoto sembra dimostrarlo il fatto che proprio ieri il Governo ha presentato un emendamento per inserire anche nella Finanziaria 2007 le sanzioni per i provider che non applicassero i filtri. Previste dalla Finanziaria 2006, queste sembravano essere cadute con la nuova formulazione: così non è, e gli ISP che sgarrano rischieranno multe nell’ordine delle decine di migliaia di euro.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Soundblaster scrive:
    i fumatori stanno passando cose peggiori
    come da titolo.
    • Anonimo scrive:
      Re: i fumatori stanno passando cose pegg
      fai come me smetti che hai tutto di guadagnato.Sono due anni ormai e non tornerei piu' indietro neanche se mi pagassero.
      • Soundblaster scrive:
        Re: i fumatori stanno passando cose pegg
        - Scritto da:
        fai come me smetti che hai tutto di
        guadagnato.Sono due anni ormai e non tornerei
        piu' indietro neanche se mi
        pagassero.
        pensi che i gay accetterebero di essere gay?
  • Wakko Warner scrive:
    Discriminazione
    basata sul nulla.http://www.vortex.is/festival/video/sigur_ros-vidrar-video.asf
    • Anonimo scrive:
      Cael
      7d1d5f2de936d045214288474c3620d3 macchinaperimballaggio http://15.eguerrieri.info/venditavideocameraprofessionalemilano/ agenziamatrimonialibolognalazio missculetto http://2.ilgiglio.info/defonsecafriuli/ unitalcolica mappacroazia http://18.ampiesale.info/maicholsat/ immaginiavrillavigne santandreas http://20.beigiardini.info/suzukivitarausata/ cislscuolatorino incontrodruento http://14.ampiesale.info/asiagosci/ buoncompleannoviasmsdisegno andreadelogu http://10.auncastone.info/attrezzaturaperstampaggio/ testinicolaarigliano itinerariopescalazio http://5.secretastanza.info/lastoriadimaometto/ hotelbambinitrentino apprendistatoluganoch http://16.ognipossanza.info/concorsocorpoforestalestato/ programmascolastici 6982c177a7c3531825330d49c70aaf96
  • Anonimo scrive:
    Ecco la mia opinione
    Penso che sia importante cercare di andare d'accordo con tutti e in caso di conflitto cercare di fare pace.Forse l'imprenditore della società erà già stressato di suo a causa di uno dei 1000 o più problemi che possono succedere durante la vita (salute, amore, famiglia, scarso reddito etc..) Fossi io l'imprenditore della società americana a questo punto la butterei sul far divertire o almeno cercare di divertire e metterei qualche scritta o foto gaya sul sito aziendale in modo da far pace con tutti (oramai suppongo che il sito riceva molte visite...).Con un pò di buon senso queste situazioni potrebbero essere risolte...Un vecchio detto afferma che sbagliare è umano, perseverare è diabolico...
    • Wakko Warner scrive:
      Re: Ecco la mia opinione
      - Scritto da:
      Penso che sia importante cercare di andare
      d'accordo con tutti e in caso di conflitto
      cercare di fare
      pace.

      Forse l'imprenditore della società erà già
      stressato di suo a causa di uno dei 1000 o più
      problemi che possono succedere durante la vita
      (salute, amore, famiglia, scarso reddito etc..)

      Fossi io l'imprenditore della società americana a
      questo punto la butterei sul far divertire o
      almeno cercare di divertire e metterei qualche
      scritta o foto gaya sul sito aziendale in modo da
      far pace con tutti (oramai suppongo che il sito
      riceva molte
      visite...).

      Con un pò di buon senso queste situazioni
      potrebbero essere
      risolte...

      Un vecchio detto afferma che sbagliare è umano,
      perseverare è
      diabolico...No, non è stato fatto per "sbaglio" o preso da un momento di follia... è proprio una scelta ben precisa.Se visiti il sito, a questa pagina http://www.garden-guy.com/about.html vedrai che si tratta di fondamentalisti religiosi che si battono per impedire che gli omosessuali abbiano gli stessi diritti degli altri, in pratica, per scelta, si battono per avere il diritto di continuare con la discriminazione che hanno sempre perpetuato.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ecco la mia opinione
        Se i religiosi sbagliano è giusto fargli capire in maniera civile il loro errore.Nella vita tutti noi possiamo sbagliare...
        • Wakko Warner scrive:
          Re: Ecco la mia opinione
          - Scritto da:
          Se i religiosi sbagliano è giusto fargli capire
          in maniera civile il loro
          errore.

          Nella vita tutti noi possiamo sbagliare...Ok, provaci.
  • Anonimo scrive:
    Non so...
    ...se hanno diritto o meno a fare discriminazioni di questo genere.Pero' spero vivamente che falliscano e vengano sbranati dagli strozzini, se lo meritano.
  • Anonimo scrive:
    Ma come l'hanno saputo?
    Ok, ma come facevano a sapere che il cliente era omosessuale? (newbie)
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma come l'hanno saputo?
      - Scritto da:
      Ok, ma come facevano a sapere che il cliente era
      omosessuale?
      (newbie)La mail era rosa
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma come l'hanno saputo?
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Ok, ma come facevano a sapere che il cliente era

        omosessuale?

        (newbie)

        La mail era rosaalla risposta mancano questi(troll)(troll4)(troll3)(troll2)(troll1)(troll)(troll)bhuauauhuahuha
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma come l'hanno saputo?
      - Scritto da:
      Ok, ma come facevano a sapere che il cliente era
      omosessuale?
      (newbie)Dagli header della mail hanno visto che usava un mac. O) :p(troll2)
  • Wakko Warner scrive:
    In questo negozio
    gli ebrei non possono entrare. Sarebbe accettabile?Un'azienda qualsiasi può scrivere quanto ho detto sopra la sua porta?Cioè... mettiamo che apro un negozio di abbigliamento... e fuori scrivo "In questo negozio gli ebrei non possono entrare"... sarebbe legittimo farlo? E se è legittimo farlo... non è altrettanto legittimo che questo causi indignazione nei passanti che lo leggono?Naturalmente le minacce di morte sono esagerate, ma l'indignazione... quella no.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 10 novembre 2006 15.18-----------------------------------------------------------
    • Anonimo scrive:
      Re: In questo negozio
      se hai un locale pubblico, non puoi vietare uno ad entrare perchè è gay o altri motivi discriminanti.come le discoteche, loro fanno selezione all'ingresso, ma x legge non possono farlo, puoi tranquillamente chiamare i carabinieri.però forse puoi rifiutarti di commerciare.
    • Anonimo scrive:
      Re: In questo negozio
      Chi ha venduto le armi a Saddam Hussein oggi vuole la sua morte. Anche questo mi indigna
  • Anonimo scrive:
    Garden Guy
    Sono omofobi perchè hanno un'esclusiva per rifornire di fiori le finestrelle della casa Vatikana della Kardinalessa Ratzingaya.E poi, nella repubblica islamica del Texas, fino a tre/quattro anni fa, l'omosessualità era punita con la galera... Niente di nuovo sotto il sole! :-o
    • Anonimo scrive:
      Re: Garden Guy
      - Scritto da:
      Sono omofobi perchè hanno un'esclusiva per
      rifornire di fiori le finestrelle della casa
      Vatikana della Kardinalessa
      Ratzingaya.

      E poi, nella repubblica islamica del Texas, fino
      a tre/quattro anni fa, l'omosessualità era punita
      con la galera... Niente di nuovo sotto il sole!
      :-oBello il tuo discorso.Anche tu finocchio col culo di un altro, eh?
  • Anonimo scrive:
    Domanda da un miliardo...
    Ehmm.. confesso di non avere letto l'articolo sul LA Times perche sono allergico alle registrazioni obbligatorie (mi sembra una prepotenza). :@Comunque, la grande domanda su questa vicenda e la cosa di gran lunga più preoccupante è questa: come cavolo fa la ditta Garden-Gay (pardon, volevo dire Garden-Guy) a conoscere le tendenze sessuali dei suoi potenziali clienti?Forse devi rispondere a un questionario dettagliato sotto giuramento prima di comprargli un annaffiatoio o peggio ancora, non esisterà un qualche schedatura sessuale di massa di tutti i cittadini ?Laggiù in Bushilandia tutto è possibile... :| :| :|
    • Anonimo scrive:
      Re: Domanda da un miliardo...
      - Scritto da:

      Ehmm.. confesso di non avere letto l'articolo sul
      LA Times perche sono allergico alle registrazioni
      obbligatorie (mi sembra una prepotenza).
      :@non ti piacciono le registrazioni sui siti? nessuno ti obbliga a registrarti. vai a legegre da un altra parte.non ti piace un'azienda (perche' e' razzista, perche' non vende i prodotti che preferisci, perche' vende solo prodotti ecosostenibili, perche perche perche)? compra da un altra parte.non ti piace una nazione dove per entrare ci vuole il visto? vai in vacanza da un'altra parte.di discriminazioni ce n'e' a bizzeffe, a molte delle quali siamo ormai sodomizzati e nessuno protesta.dobbiamo farlo ora, per una azienda privata libera di fare le proprie politiche di mercato?pretendere che una azienda faccia quello che NOI riteniamo sia giusto per il bene della collettivita' non e' forse antidemocratico e dittatoriale?non assomiglia forse alla mentalita' dei regimi oligarchici coministi?
  • Anonimo scrive:
    I sodomiti nella Geenna!
    Lo dice pure S.Paolo. O)
  • Anonimo scrive:
    Ecco la prova che...
    Ecco la prova che il nostro SIGNORE DIO condanna l'omosessualità maschile e femminile!!!!! VERGOGNATEVI E PENTITEVI!!!Romani 1:24-27"Perciò Dio li ha abbandonati all`impurità secondo i desideri del loro cuore, sì da disonorare fra di loro i propri corpi, poiché essi hanno cambiato la verità di Dio con la menzogna e hanno venerato e adorato la creatura al posto del creatore, che è benedetto nei secoli. Amen. Per questo Dio li ha abbandonati a passioni infami; le loro donne hanno cambiato i rapporti naturali in rapporti contro natura. Egualmente a nche gli uomini, lasciando il rapporto naturale con la donna, si sono accesi di passione gli uni per gli altri, commettendo atti ignominiosi uomini con uomini , ricevendo così in se stessi la punizione che s`addiceva al loro traviamento."
    • Anonimo scrive:
      Re: Ecco la prova che...
      - Scritto da:
      Ecco la prova che il nostro SIGNORE DIO condanna
      l'omosessualità maschile e femminile!!!!!
      VERGOGNATEVI E
      PENTITEVI!!!

      Romani 1:24-27

      "Perciò Dio li ha abbandonati all`impurità
      secondo i desideri del loro cuore, sì da
      disonorare fra di loro i propri corpi, poiché
      essi hanno cambiato la verità di Dio con la
      menzogna e hanno venerato e adorato la creatura
      al posto del creatore, che è benedetto nei
      secoli. Amen. Per questo Dio li ha abbandonati a
      passioni infami; le loro donne hanno cambiato
      i rapporti naturali in rapporti contro
      natura. Egualmente a nche gli uomini,
      lasciando il rapporto naturale con la donna, si
      sono accesi di passione gli uni per gli altri,
      commettendo atti ignominiosi uomini con
      uomini , ricevendo così in se stessi la
      punizione che s`addiceva al loro
      traviamento."ma scusa, che cosa ti hanno fatto di male i froci? :|
      • Anonimo scrive:
        Re: Ecco la prova che...
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Ecco la prova che il nostro SIGNORE DIO condanna

        l'omosessualità maschile e femminile!!!!!

        VERGOGNATEVI E

        PENTITEVI!!!



        Romani 1:24-27



        "Perciò Dio li ha abbandonati all`impurità

        secondo i desideri del loro cuore, sì da

        disonorare fra di loro i propri corpi, poiché

        essi hanno cambiato la verità di Dio con la

        menzogna e hanno venerato e adorato la creatura

        al posto del creatore, che è benedetto nei

        secoli. Amen. Per questo Dio li ha abbandonati
        a

        passioni infami; le loro donne hanno cambiato

        i rapporti naturali in rapporti contro

        natura. Egualmente a nche gli uomini,

        lasciando il rapporto naturale con la donna, si

        sono accesi di passione gli uni per gli altri,

        commettendo atti ignominiosi uomini con

        uomini , ricevendo così in se stessi la

        punizione che s`addiceva al loro

        traviamento."

        ma scusa, che cosa ti hanno fatto di male i
        froci?
        :|i froci non mi hanno fatto nulla, ma sono contro il VOLERE DI DIO PADRE NOSTRO SIGNORE, quindi devono cessare SUBITO quelle pratiche demoniache e curarsi da quella malattia!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Ecco la prova che...
      Dio ha anche creato Ellen DeGeneres a Portia De Rossi, STFU!
      • Anonimo scrive:
        Re: Ecco la prova che...
        O) eh meno male ! PS:ha creato anche Freddy Mercury e Leonardo da Vinci ecc.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ecco la prova che...
          - Scritto da:
          O) eh meno male !

          PS:
          ha creato anche Freddy Mercury e Leonardo da
          Vinci
          ecc.Dio li ha creati normali, sono loro che si sono lasciati contagiare dalla malattia del satanasso ed hanno ABBANDONATO la RETTA via...
      • Anonimo scrive:
        Re: Ecco la prova che...
        - Scritto da:
        Dio ha anche creato Ellen DeGeneres a Portia De
        Rossi,
        STFU!Dio li ha creati normali, sono loro che hanno deviato, divenendo figlie del satanasso
    • Anonimo scrive:
      Re: Ecco la prova che...
      - Scritto da:
      Ecco la prova che il nostro SIGNORE DIO condanna...[SNIP]Nostro? Veramente io sono ateo...
      • Anonimo scrive:
        Re: Ecco la prova che...
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Ecco la prova che il nostro SIGNORE DIO
        condanna...

        [SNIP]

        Nostro? Veramente io sono ateo...Dio esiste e tu sei suo. Il fatto che Lui nella sua Grande Magnanimità ti permetta di non credere in Lui, non vuol dire che tu sia davvero libero. Siamo tutti schiavi del Signore Iddio, se non seguiamo le Sue norme pagheremo cara la ribellione.PENTITI E CONVERTITI, sei ancora in tempo.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ecco la prova che...
          spero tu stia scherzando, altrimenti sei davvero uno da rispedire nel medioevo... e di corsa...Spero per il bene dell'umanità che gente con idee come quelle da te sopra espresse si estingua quanto prima!!
          • Anonimo scrive:
            Almeno nel medio-evo
            non esistevano i pedofili e gli omosessuali, quelli erano bei tempi, nei quali si adorava il Nostro Signore- Scritto da:
            spero tu stia scherzando, altrimenti sei davvero
            uno da rispedire nel medioevo... e di
            corsa...
            Spero per il bene dell'umanità che gente con idee
            come quelle da te sopra espresse si estingua
            quanto
            prima!!
          • Wakko Warner scrive:
            Re: Almeno nel medio-evo
            - Scritto da:
            non esistevano i pedofili e gli omosessuali,
            quelli erano bei tempi, nei quali si adorava il
            Nostro
            SignoreNon è che non esistevano... non esisteva Studio Aperto. 8)
          • Anonimo scrive:
            Re: Almeno nel medio-evo
            - Scritto da: Wakko Warner

            - Scritto da:

            non esistevano i pedofili e gli omosessuali,

            quelli erano bei tempi, nei quali si adorava il

            Nostro

            Signore

            Non è che non esistevano... non esisteva Studio
            Aperto. 8)

            o allora pagavano le loro colpe ignominose nel modo più giusto
        • Anonimo scrive:
          Re: Ecco la prova che...

          Siamo tutti schiavi del Signore Iddio, se non
          seguiamo le Sue norme pagheremo cara la
          ribellione.
          Dimostramelo inequivocabilmente o taci
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecco la prova che...
            - Scritto da:


            Siamo tutti schiavi del Signore Iddio, se non

            seguiamo le Sue norme pagheremo cara la

            ribellione.



            Dimostramelo inequivocabilmente o tacile fiamme dell'inferno aspettano tutti i peccatori incalliti. Se ti penti delle tue azioni, la tua anima sarà salvata...non lo dico io, lo dice il Nostro Signore
    • Wakko Warner scrive:
      Re: Ecco la prova che...
      Ecco la prova che gli alieni esistono: http://www.startrek.com 8) Senti maaaaa se non mi pento... è grave? (newbie)
      • Anonimo scrive:
        Re: Ecco la prova che...
        - Scritto da: Wakko Warner
        Ecco la prova che gli alieni esistono:
        http://www.startrek.com 8)


        Senti maaaaa se non mi pento... è grave? (newbie)
        Tutti coloro che blasfemano la Parola del Signore bruceranno nel luogo di fuoco e zolfo, come dice bene l'Apocalisse.Tu DEVI PENTIRTI, smetti di difendere omosessuali, pervertiti e pedofili, torna al Signore e la tua anima sarà salva.PENTITI!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Ecco la prova che...
        - Scritto da: Wakko Warner
        Ecco la prova che gli alieni esistono:
        http://www.startrek.com 8)


        Senti maaaaa se non mi pento... è grave? (newbie)
        non capisco perchè sia stato censurato e bollato come troll, comunque ti rispondo di nuovo: sei ancora in tempo a pentirti, altrimenti il Nostro Signore Iddio ti condannerà all'inferno...
        • Wakko Warner scrive:
          Re: Ecco la prova che...
          - Scritto da:
          non capisco perchè sia stato censurato e bollato
          come troll,Io un hint ce l'ho anche: forse è perché lo sei. 8)
          comunque ti rispondo di nuovo: sei
          ancora in tempo a pentirti, altrimenti il Nostro
          Signore Iddio ti condannerà
          all'inferno...Tanto in paradiso ci si annoia... me lo spieghi dove sta il divertimento a passare l'eternità ad osannare una super-creatura luminosa e barbuta?Meglio stare assieme a quelli della mia stessa specie no?
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecco la prova che...

            Meglio stare assieme a quelli della mia stessa
            specie
            no? :| :| :|
          • Wakko Warner scrive:
            Re: Ecco la prova che...
            - Scritto da:

            Meglio stare assieme a quelli della mia stessa

            specie

            no?

            :| :| :|Perché quella faccia? Mi piaceva da vivo... perché dovrebbe dispiacermi da morto?
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecco la prova che...
            - Scritto da: Wakko Warner
            - Scritto da:

            non capisco perchè sia stato censurato e bollato

            come troll,

            Io un hint ce l'ho anche: forse è perché lo sei.
            8)
            nemo propheta in patria


            comunque ti rispondo di nuovo: sei

            ancora in tempo a pentirti, altrimenti il Nostro

            Signore Iddio ti condannerà

            all'inferno...

            Tanto in paradiso ci si annoia... me lo spieghi
            dove sta il divertimento a passare l'eternità ad
            osannare una super-creatura luminosa e
            barbuta?
            Meglio stare assieme a quelli della mia stessa
            specie
            no?la blasfemia raggiunge livelli inenarrabili
    • Anonimo scrive:
      Re: Ecco la prova che...

      Ecco la prova che il nostro SIGNORE DIO Nostro?Il tuo signore, bimbo, il tuo signore...(il mio è bisex)
    • Sirio63 scrive:
      Re: Ecco la prova che...
      Bene, se questo è quello in cui tu credi, va benissimo. Però devi anche sapere che se Dio ci ha dato la coscienza e la mente, è perchè ognuno abbia le proprie idee. Disapprovo profondamente quello che ha fatto quell'azienda americana, ma non è illegale e quindi va tollerato. Però non puoi tu pretendere che si sia tutti uguali. Quindi io rispetto te, ma tu devi rispettare me.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ecco la prova che...
        - Scritto da: Sirio63
        Bene, se questo è quello in cui tu credi, va
        benissimo.

        Però devi anche sapere che se Dio ci ha dato la
        coscienza e la mente, è perchè ognuno abbia le
        proprie idee. Disapprovo profondamente quello che
        ha fatto quell'azienda americana, ma non è
        illegale e quindi va tollerato. Però non puoi tu
        pretendere che si sia tutti uguali.

        Quindi io rispetto te, ma tu devi rispettare me.sei omosessuale?
        • Sirio63 scrive:
          Re: Ecco la prova che...
          Assolutamente no, non sono neanche credente e però mi ritengo molto più vicina ai precetti cristiani di moltissime persone che si professano credenti: quante persone conosci che hanno privilegiato la cura di due genitori anziani e malati alla propria carriera professionale e in gran parte anche alla propria vita sociale? Beh, io l'ho fatto. Mia madre è stata malata per 8 anni, completamente dipendente dagli altri - l'abbiamo curata io e mio padre in casa. Adesso mio padre, già reduce da gravi malattie nella mia infanzia, è di nuovo gravemente malato, e tu cosa pensi? Ho perso il lavoro e sono io ad occuparmi di lui, da sola (il volontariato, tanto incensato, non esiste per questo tipo di persone). Queste esperienze mi hanno insegnato ad essere molto tollerante, non nel senso di accettare tutto (detesto chi non paga le tasse, l'arroganza di chi parcheggia dovunque, le raccomandazioni), ma di sapere cosa vuol dire soffrire e soffrire sul serio. Il rispetto degli altri evita moltissime sofferenze, e se fosse più diffuso farebbe di noi tutti persone migliori.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ecco la prova che...
      ma per favore quella non e' mica la bibbia o il vangelo, si tratta di una lettera di Paolo ai romani, parlava a titolo personale, non la puoi spacciare per "Parala di Dio"
      • Anonimo scrive:
        Re: Ecco la prova che...

        Dio li ha creati normali, sono loro che si
        sono lasciati contagiare dalla malattia del
        satanasso ed hanno ABBANDONATO la RETTA via...La RETTAL via, prego :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Ecco la prova che...
      - Scritto da:
      Ecco la prova che il nostro SIGNORE DIO condannaNOSTRO?Il TUO signore condannerà chi gli pare !Il MIO condanna gli imbecilli e gli intolleranti!Vedi un po te!
  • Anonimo scrive:
    Dadi e bulloni
    C'è una cosa che non ho mai capito: se uno dice che i bulloni si avvitano sui dadi e che avvitare due dadi o due bulloni insieme non ha senso, è "razzista". Perché quello che conta non è la biologia, ma gli affetti che uno prova.Se però uno chiede di legalizzare il matrimonio a triangolo, un uomo e due donne, o due uomini ed una donna, viene guardato come mentalmente squilibrato. E nessuno si sogna di mettere in discussione l'articolo di legge che vieta la poligamia. Eppure esistono musulmani italiani che vorrebbero emergere, e consentire alla seconda moglie gli stessi diritti della prima, ad esempio in termini di eredità della casa in cui vivono o di decisioni sanitarie in caso di coma. Invece solo la prima moglie ha decisione in merito. La seconda legalmente non conta nulla.Se contano solo gli affetti, e la biologia è irrilevante, io voglio la legalizzazione della poligamia. Voglio la pensione di reversibilità per la mia seconda moglie. E voglio non essere discriminato per questa scelta affettiva, ad esempio potendo prendere la licenza matrimoniale solo per la prima moglie, quando un divorziato che si risposa una seconda volta la può avere.
    • Anonimo scrive:
      Re: Dadi e bulloni
      Ti dò ragione al 100%, le nostre leggi miopi finiscono per discriminare sia i conviventi che le seconde mogli delle famiglie poligame.E' un inevitabile e negativo effetto collaterale che nasce quando si fanno le leggi avendo come presupposto, non il bene della gente, ma una presunta e indimostrata superiorità dei propri modelli culturali rispetto ad altri.
      • Anonimo scrive:
        Re: Dadi e bulloni
        se ti trasferisci in un paese mussulmano puoi farti l'harem e nessuno ti dice nulla...parlo per me solo: il mio consiglio è vai pure!
        • Anonimo scrive:
          Re: Dadi e bulloni
          - Scritto da:
          se ti trasferisci in un paese mussulmano puoi
          farti l'harem e nessuno ti dice nulla...parlo per
          me solo: il mio consiglio è vai
          pure!None, molto meglio tenerci le leggi buone che abbiamo e IN PIU' introdurre la poligamia.
    • Anonimo scrive:
      Re: Dadi e bulloni
      - Scritto da:
      Se contano solo gli affetti, e la biologia è
      irrilevante, io voglio la legalizzazione della poligamia. Perchè, la poligamia è contro natura? Non puoi avere figli se hai due mogli?La risposta è ovviamente no: PUOI avere figli da due mogli, quindi la poligamia con la "bilogia" non c'azzecca nulla.Ergo stiamo parlando di un'altra cosa.Nella nostra società sono regolati a livello legislativo le unioni di coppie. Ed è giusto che queste coppie possano essere etero oppure omosessuali.La poligamia è tutta un'altra questione.
      • Anonimo scrive:
        Re: Dadi e bulloni
        - Scritto da:

        - Scritto da:


        Se contano solo gli affetti, e la biologia è

        irrilevante, io voglio la legalizzazione della
        poligamia.


        Perchè, la poligamia è contro natura? Non puoi
        avere figli se hai due
        mogli?

        La risposta è ovviamente no: PUOI avere figli da
        due mogli ...si ma una moglie per volta, nel nostro paese possiamo sposarci con una sola persona alla volta, dunque se vogliamo avere un secondo cogniuge dobbiamo PRIMA disinstallare quello vecchio, lo dice anche la micro$oft..(rotfl)(troll)
        • Anonimo scrive:
          Re: Dadi e bulloni
          - Scritto da:

          si ma una moglie per volta, nel nostro paese
          possiamo sposarci con una sola persona alla
          volta, dunque se vogliamo avere un secondo
          cogniuge dobbiamo PRIMA disinstallare quello
          vecchio, lo dice anche la
          micro$oft..(rotfl)(troll)Io ho tre sistemi operativi sul mio pc, a volte carico quelli che non hanno bisogno d'installazione (alcune versioni di linux), e con virtul pc (o simili), ne metto quanti ne voglio a volontà facendo, appunto, installazioni "virtuali".E visto che non mi basta, a volte, invece di usare il pc faccio tutto ... "a mano".
          • Anonimo scrive:
            Re: Dadi e bulloni
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            si ma una moglie per volta, nel nostro paese

            possiamo sposarci con una sola persona alla

            volta, dunque se vogliamo avere un secondo

            cogniuge dobbiamo PRIMA disinstallare quello

            vecchio, lo dice anche la

            micro$oft..(rotfl)(troll)


            Io ho tre sistemi operativi sul mio pc, a volte
            carico quelli che non hanno bisogno
            d'installazione (alcune versioni di linux), e con
            virtul pc (o simili), ne metto quanti ne voglio a
            volontà facendo, appunto, installazioni
            "virtuali".
            E visto che non mi basta, a volte, invece di
            usare il pc faccio tutto ... "a
            mano".qualcuno usa anche i piedi(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • Anonimo scrive:
      Re: Dadi e bulloni
      Personalmente mi vedi perfettamente d'accordo.Olmo
    • Wakko Warner scrive:
      Re: Dadi e bulloni
      - Scritto da:
      C'è una cosa che non ho mai capito: se uno dice
      che i bulloni si avvitano sui dadi e che avvitare
      due dadi o due bulloni insieme non ha senso, è
      "razzista". Perché quello che conta non è la
      biologia, ma gli affetti che uno
      prova.Esattamente, ciò che conta sono gli affetti. La biologia è del tutto irrilevante visto che è da un pezzo che non viviamo più secondo le "regole" della natura (fra l'altro si è dimostrata l'esistenza dell'omosessualità anche in natura).
      Se però uno chiede di legalizzare il matrimonio a
      triangolo, un uomo e due donne, o due uomini ed
      una donna, viene guardato come mentalmente
      squilibrato.Non certo dal sottoscritto, mi pare invece una proposta del tutto sensata.
      E nessuno si sogna di mettere in
      discussione l'articolo di legge che vieta la
      poligamia.Perché no? Mettiamolo in discussione invece.
      Eppure esistono musulmani italiani che
      vorrebbero emergere, e consentire alla seconda
      moglie gli stessi diritti della prima, ad esempio
      in termini di eredità della casa in cui vivono o
      di decisioni sanitarie in caso di coma. InveceMi sembra più che giusto.
      solo la prima moglie ha decisione in merito. La
      seconda legalmente non conta
      nulla.Questa è discriminazione legalizzata.
      Se contano solo gli affetti, e la biologia è
      irrilevante, io voglio la legalizzazione della
      poligamia.Bene, voterò certamente a favore.
      Voglio la pensione di reversibilità
      per la mia seconda moglie.Non c'è problema, naturalmente le due mogli si divideranno la pensione in parti uguali. Di certo la tua pensione non aumenta perché hai due mogli (o tre o quattro ....)
      E voglio non essere
      discriminato per questa scelta affettiva, ad
      esempio potendo prendere la licenza matrimoniale
      solo per la prima moglie, quando un divorziato
      che si risposa una seconda volta la può
      avere.Di certo non sarai discriminato dal sottoscritto.
      • Anonimo scrive:
        Re: Dadi e bulloni
        Ma state scherzando o cosa? La poligamia??La poligamia significa porre le donne in una condizione di inferiorità rispetto all'uomo.La poligamia significa che se hai molti soldi puoi avere molte mogli, se ne hai pochi no (i musulmani con una sola moglie non sono infrequenti, anzi!)La poligamia è stata introdotta per permettere ai sultani di farsi tute le cortigiane che volevano senza avere problemi di illegalità.
        • Wakko Warner scrive:
          Re: Dadi e bulloni
          - Scritto da:
          Ma state scherzando o cosa? No.
          La poligamia??Si.
          La poligamia significa porre le donne in una
          condizione di inferiorità rispetto
          all'uomo.No. Significa dare a una persona il diritto di condividere la propria vita con le persone a cui vuole bene.Nessuno poi ha parlato di rendere legale la poligamia solo per i maschi e non per le femmine.
          La poligamia significa che se hai molti soldi
          puoi avere molte mogli, se ne hai pochi no (i
          musulmani con una sola moglie non sono
          infrequenti,
          anzi!)Quindi?Ah, fra l'altro, questo è falso... anzi... permetterebbe di creare famiglie che possono finalmente arrivare a fine mese in pace visto che _tutti_ potrebbero lavorare e contribuire alla ricchezza della famiglia.
          La poligamia è stata introdotta per permettere ai
          sultani di farsi tute le cortigiane che volevano
          senza avere problemi di
          illegalità.Dunque?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 12 novembre 2006 10.10-----------------------------------------------------------
  • Anonimo scrive:
    La vostra sensibilità a due marce.
    Quando su PI qualcuno si permette di pretendere che anche i siti privati consentano ai disabili di accedere, c'è sempre qualche pseudo liberista che invoca il diritto di qualunque azienda di svolgere il suo business come meglio crede. Quindi, aggiunge, se una azienda non vuole rendere accessibile il suo sito nessuno ha il diritto di obbligarla. Che l'handicappato di turno se ne cerchi un'altra di azienda. Dopodichè segue tutta una sfilza di "hai ragione", "ma questi vogliono sempre la pappa pronta", eccetera.Adessso salta fuori che una zienda non vuole fare affari con gli omosessuali e... SORPRESA, c'è chi invoca persino l'ONU, la carta dei diritti dell'uomo, l'insosteniboile discriminazione e via discorrendo.Cosa c'è di male in tutto questo? Niente, ma almeno prendere atto che il comune sentire non è affatto basato su norme di diritto. La sensibilità comune è solo il frutto di emozioni pilotate dalle mode e dalle ideologie.Morale: gli omosessuali hanno sicuramente saputo vendere il loro prodotto meglio dei disabili.
    • Anonimo scrive:
      Re: La vostra sensibilità a due marce.
      - Scritto da:
      Quando su PI qualcuno si permette di pretendere
      che anche i siti privati consentano ai disabili
      di accedere, c'è sempre qualche pseudo liberista
      che invoca il diritto di qualunque azienda di
      svolgere il suo business come meglio crede.
      Quindi, aggiunge, se una azienda non vuole
      rendere accessibile il suo sito nessuno ha il
      diritto di obbligarla. Che l'handicappato di
      turno se ne cerchi un'altra di azienda. Dopodichè
      segue tutta una sfilza di "hai ragione", "ma
      questi vogliono sempre la pappa pronta",
      eccetera.
      Adessso salta fuori che una zienda non vuole fare
      affari con gli omosessuali e... SORPRESA, c'è chi
      invoca persino l'ONU, la carta dei diritti
      dell'uomo, l'insosteniboile discriminazione e via
      discorrendo.
      Cosa c'è di male in tutto questo? Niente, ma
      almeno prendere atto che il comune sentire non è
      affatto basato su norme di diritto. La
      sensibilità comune è solo il frutto di emozioni
      pilotate dalle mode e dalle
      ideologie.
      Morale: gli omosessuali hanno sicuramente saputo
      vendere il loro prodotto meglio dei
      disabili.Ti quoto!MX
    • Anonimo scrive:
      Re: La vostra sensibilità a due marce.

      Morale: gli omosessuali hanno sicuramente saputo
      vendere il loro prodotto meglio dei
      disabili.Per forza, gli omosessuali hanno Samantha Fox e Portia De Rossi...
      • Anonimo scrive:
        Re: La vostra sensibilità a due marce.

        Per forza, gli omosessuali hanno Samantha FoxMinchia, m'è caduto un mito, non lo sapevo... :'(
      • Alessandrox scrive:
        Re: La vostra sensibilità a due marce.
        - Scritto da:

        Morale: gli omosessuali hanno sicuramente saputo

        vendere il loro prodotto meglio dei

        disabili.

        Per forza, gli omosessuali hanno Samantha Fox e
        Portia De
        Rossi...ma perche' questa De Rossi, al secolo Amanda Lee Rogers, si e' data un nome ed un cognome Italiani???? Bah... valli a capire sti divi....
    • Anonimo scrive:
      Re: La vostra sensibilità a due marce.

      Morale: Te la suoni e te la canti da solo, visto che1) ci sono quelli che fanno gli ultra-liberisti anche in sto caso2) ci sono quelli che protestano anche nel caso dei disabiliinsomma, hai preso solo quello che ti faceva comodo
      • Anonimo scrive:
        Re: La vostra sensibilità a due marce.
        Esattamente mon amì (il francese non lo so). Era proprio questo il punto. Ognuno sui diritti altrui se la canta e se la suona a seconda della sua sensibilità e dell'umore del momento. Io ho volutamente fatto lo stesso nel messaggio originale. Il problema è che anche i governi, sempre in affanno, legiferano ormai in base agli unmori popolari.Chi da individuo spera di vedere riconosciuti i suoi diritti sanciti sulla carta, vive di speranze ed è destinato a morire disperato.Solo le lobby oggi possono raggiungere il peso sufficiente a piegare l'opinione pubblica. Con buona pace dei diritti di carta.
    • Anonimo scrive:
      Re: La vostra sensibilità a due marce.
      Nel caso dei disabili servono accorgimenti per rendere il sito accessibile. Qui invece non si vuole vendere. Avresti dovuto fare l'esempio con un negozio che si rifiuta di vendere ai disabili. Quindi la tua disquisizione è fallata alla fonte.
      • Anonimo scrive:
        Re: La vostra sensibilità a due marce.
        - Scritto da:
        Nel caso dei disabili servono accorgimenti per
        rendere il sito accessibile. Qui invece non si
        vuole vendere. Avresti dovuto fare l'esempio con
        un negozio che si rifiuta di vendere ai disabili.
        Quindi la tua disquisizione è fallata alla
        fonte.In un caso siamo in presenza di cattiva volontà nell'adeguarsi, nell'altro di cattiva volontà di comprendere. In entrambi i casi il risultato è il medesimo. Il mio discorso regge.
        • Anonimo scrive:
          Re: La vostra sensibilità a due marce.
          - Scritto da:

          - Scritto da:

          Nel caso dei disabili servono accorgimenti per

          rendere il sito accessibile. Qui invece non si

          vuole vendere. Avresti dovuto fare l'esempio con

          un negozio che si rifiuta di vendere ai
          disabili.

          Quindi la tua disquisizione è fallata alla

          fonte.

          In un caso siamo in presenza di cattiva volontà
          nell'adeguarsi, nell'altro di cattiva volontà di
          comprendere. In entrambi i casi il risultato è il
          medesimo. Il mio discorso
          regge.No, non regge. Da una parte adeguarsi richiede tempo, mezzi e risorse finanziarie. Dall'altra invece no, è solo un atto di discriminazione senza nessuna giustificazione di tipo economico. La differenza sta proprio lì: nel caso del sito inaccessibile, è una discriminazione per motivi principalmente economici (costa rendere il sito accessibile, a volte il ritorno economico è inferiore all'investimento), dall'altro la discriminazione è proprio sulla persona, di tipo morale. Ripeto: ne riparliamo quando troverai un negozio che non vende ai disabili.
    • Anonimo scrive:
      Re: La vostra sensibilità a due marce.
      - Scritto da:
      Quando su PI qualcuno si permette di pretendere
      che anche i siti privati consentano ai disabili
      di accedere, c'è sempre qualche pseudo liberista
      che invoca il diritto di qualunque azienda di
      svolgere il suo business come meglio crede.
      Quindi, aggiunge, se una azienda non vuole
      rendere accessibile il suo sito nessuno ha il
      diritto di obbligarla. Che l'handicappato di
      turno se ne cerchi un'altra di azienda. Dopodichè
      segue tutta una sfilza di "hai ragione", "ma
      questi vogliono sempre la pappa pronta",
      eccetera.
      Adessso salta fuori che una zienda non vuole fare
      affari con gli omosessuali e... SORPRESA, c'è chi
      invoca persino l'ONU, la carta dei diritti
      dell'uomo, l'insosteniboile discriminazione e via
      discorrendo.
      Cosa c'è di male in tutto questo? Niente, ma
      almeno prendere atto che il comune sentire non è
      affatto basato su norme di diritto. La
      sensibilità comune è solo il frutto di emozioni
      pilotate dalle mode e dalle
      ideologie.
      Morale: gli omosessuali hanno sicuramente saputo
      vendere il loro prodotto meglio dei
      disabili.Forse perché, tra attori, cantanti, registi, scrittori ecc ecc, sono molto più ricchi e bravi a pubblicizzarsi?Sono una lobby, come i produttori di armi.
    • Wakko Warner scrive:
      Re: La vostra sensibilità a due marce.
      Due cose:1) Il signore in questione poteva tranquillamente rivolgersi altrove per i suoi acquisti... certo è che se qualcuno mi discriminasse perché gay sicuramente me la prenderei a male e come minimo farei conoscere la situazione agli altri. Il signore in questione ha fatto solo questo... come è diritto di un qualsiasi altro cliente che si è visto discriminato per quello che è.2) Seppur io sia un forte sostenitore di accessibilità e usabilità dei siti devo dire che l'inaccessibilità di un sito non è detto che sia voluta. Molti clienti, così come molti sviluppatori, semplicemente non sanno che stanno creando qualcosa di inaccessibile. Cosa che è ben diversa dal scrivere sulla porta "tu non puoi entrare perché sei sulla sedia a rotelle"... e che _sicuramente_ causerebbe la stessa indignazione di questo caso.Ora, sull'inaccessibilità... spesso il cliente (ossia colui che ti commissiona il lavoro) non si pone nemmeno il problema, quello che vuole è qualcosa di carino (graficamente parlando) anche a discapito della funzionalità... dopotutto non è il suo lavoro. Spetta all'implementatore far presente queste problematiche al cliente... purtroppo però creare un sito accessibile e usabile è in genere più costoso di un sito "normale", questo per via della maggiore attenzione che si deve porre (niente tabelle per il layout, alternative sulle immagini significative e alternative vuoto su quelle non significative, menu skippabili o addirittura messi in fondo alla pagina, ecc...), quindi il cliente alla fine si farà i suoi due conti, penserà "ma tanto i clienti che alla fine ne vengono influenzati sono una minoranza e comunque sceglierà un sito non accessibile (costa meno).Ci sono poi i siti "ma tanto questi siti non servono ai ciechi perché....." (per esempio un sito di sole foto)... anche questo ragionamento è sbagliato... come fa il non vedente a sapere che quel sito non gli interessa se non vi può accedere? Un po' come se vi dicessero "tu non puoi entrare in questo negozio perché tanto quello che vendono a te non serve".... anzi... non ve lo dicessero nemmeno... lo scoprireste voi quando spingendo la porta rimarreste bloccati fuori.Come dicevo però, in gran parte dei casi, non è una scelta volontaria. Molti creano siti inaccessibili perché semplicemente non sanno che così facendo stanno impedendo ad una categoria di persone di entrare. Se questo certo non li scusa per la loro ignoranza, per lo meno gli da l'alibi del "non sapevo".Il caso però del signore e della ditta in oggetto è diverso dal "non sapevo"... perché la ditta ha _di proposito_ scelto di discriminare, e non per ragioni... chessò... di costo... ma per pure ragioni ideologiche. Quindi sinceramente a me fa più rabbia di qualcuno che discrimina senza sapere di farlo.
      • Anonimo scrive:
        Re: La vostra sensibilità a due marce.
        - Scritto da: Wakko Warner
        Due cose:
        1) Il signore in questione poteva tranquillamente
        rivolgersi altrove per i suoi acquisti...
        (omissis)Discorso ragionevole e condivisibile.Ammetto che con il mex originale ho un po' giocato sul paradosso, ma solo per sottolineare la diversa risposta epidermica che, a parità di diritti negati (l'impossibilità di comprare in un certo luogo), genera nelle persone a seconda del soggetto discriminato. Con ciò ammetto che ci sono sostanziali differenze nei due casi, ma rivendico il mio ragionamento secondo cui la capacità di indignarsi dell'opinione pubblica non è legata al radicarsi nella stessa dei principi alla base dei diritti civili. Essa è più pilotata dai mezzi di comunicazione di massa e quindi, in ultima analisi, dalle lobby.Non basta oggi che un diritto sia sancito da una legge, o dalla Costituzione. Oggi è necessario creare un gruppo di persone che convinca la gente dell'importanza del riconoscere quel diritto. Altrimenti CICCIA.Io sono un fervente individualista e tutto ciò mi mette tristezza.
        • Anonimo scrive:
          Re: La vostra sensibilità a due marce.
          - Scritto da:

          - Scritto da: Wakko Warner

          Due cose:

          1) Il signore in questione poteva
          tranquillamente

          rivolgersi altrove per i suoi acquisti...

          (omissis)

          Discorso ragionevole e condivisibile.
          Ammetto che con il mex originale ho un po'
          giocato sul paradosso, ma solo per sottolineare
          la diversa risposta epidermica che, a parità di
          diritti negati (l'impossibilità di comprare in un
          certo luogo), genera nelle persone a seconda del
          soggetto discriminato.E' una tesi del tutto falsa, smentita in passato da articoli sui giornali che hanno fatto indignare le persone. Casi in cui a disabili veniva impedito l'accesso ad alcuni locali (principalmente discoteche) oppure in cui veniva fatta distinzione volontaria tra i clienti.Se parti da presupposti sbagliati (la discriminazione volontaria e l'accessibilità sono la stessa cosa) ottieni conclusioni errate.
          • Wakko Warner scrive:
            Re: La vostra sensibilità a due marce.
            - Scritto da:
            E' una tesi del tutto falsa, smentita in passato
            da articoli sui giornali che hanno fatto
            indignare le persone. Casi in cui a disabili
            veniva impedito l'accesso ad alcuni locali
            (principalmente discoteche) oppure in cui veniva
            fatta distinzione volontaria tra i
            clienti.Scusa ma questo da ragione a lui... anche in questo caso come vedi è il mezzo di informazione e la possibilità di accedervi a fare la differenza.
          • Anonimo scrive:
            Re: La vostra sensibilità a due marce.
            - Scritto da: Wakko Warner

            - Scritto da:

            E' una tesi del tutto falsa, smentita in passato

            da articoli sui giornali che hanno fatto

            indignare le persone. Casi in cui a disabili

            veniva impedito l'accesso ad alcuni locali

            (principalmente discoteche) oppure in cui veniva

            fatta distinzione volontaria tra i

            clienti.

            Scusa ma questo da ragione a lui... anche in
            questo caso come vedi è il mezzo di informazione
            e la possibilità di accedervi a fare la
            differenza.
            Si, e quindi? Ho detto che quando c'è stata discriminazione perché handicappati (e non perché costa adeguarsi) si è sollevata indignazione. Quante persone si indignano per la presenza di barriere architettoniche nei negozi? Quasi nessuna. Quante persona si indignerebbero se un negozio non volesse vendere ad un disabile in quanto disabile? Quasi tutte, credo. Questo confronto è la perfetta trasposizione nel mondo reale dell'accessibilità vs non vendo a chi non mi aggrada.Quindi non è vero che ci sono due pesi e due misure nel caso dei disabili e dei gay.
        • Wakko Warner scrive:
          Re: La vostra sensibilità a due marce.
          - Scritto da:

          - Scritto da: Wakko Warner

          Due cose:

          1) Il signore in questione poteva
          tranquillamente

          rivolgersi altrove per i suoi acquisti...

          (omissis)

          Discorso ragionevole e condivisibile.
          Ammetto che con il mex originale ho un po'
          giocato sul paradosso, ma solo per sottolineare
          la diversa risposta epidermica che, a parità di
          diritti negati (l'impossibilità di comprare in un
          certo luogo), genera nelle persone a seconda del
          soggetto discriminato. Con ciò ammetto che ci
          sono sostanziali differenze nei due casi, ma
          rivendico il mio ragionamento secondo cui la
          capacità di indignarsi dell'opinione pubblica non
          è legata al radicarsi nella stessa dei principi
          alla base dei diritti civili. Essa è più pilotata
          dai mezzi di comunicazione di massa e quindi, in
          ultima analisi, dalle
          lobby.
          Non basta oggi che un diritto sia sancito da una
          legge, o dalla Costituzione. Oggi è necessario
          creare un gruppo di persone che convinca la gente
          dell'importanza del riconoscere quel diritto.
          Altrimenti
          CICCIA.
          Io sono un fervente individualista e tutto ciò mi
          mette
          tristezza.Si, hai ragione... oggi funziona così.O hai delle potenti lobby, magari con accesso ai mezzi di informazione, oppure i tuoi diritti sono calpestati in tutti i modi possibili e nessuno se ne cura... anzi... a volte capita che la tua condizione di "diverso" sia usata contro di te _proprio_ da coloro che hanno accesso ai mezzi di comunicazione che possono, in questo modo, far conoscere il loro punto di vista mentre impediscono a te di far conoscere il tuo.Guarda per esempio la campagna d'odio anti-gay della chiesa... per fortuna per lo meno oggi i gay hanno un minimo di voce in capitolo... oppure si continuerebbe come 100 anni fa, con menzogne di ogni tipo e carcere e castrazione per gli omosessuali.Ancora oggi nella nostra società i disabili sono trattati come appestati, come un peso... e non come persone come le altre... e questo probabilmente proprio perché trattasi di una categoria di persone che bene o male ha poco o nullo accesso ai mezzi di informazione.Se la gente "normale" capisse quanto brutto è non poter fare o dire qualcosa per quello che si è forse le cose sarebbero diverse... ma in genere ci si rende conto di questo solo quando si scopre di essere, in qualche modo, diversi.
          • Anonimo scrive:
            Re: La vostra sensibilità a due marce.
            - Scritto da: Wakko Warner
            O hai delle potenti lobby, magari con accesso ai
            mezzi di informazione, oppure i tuoi diritti sono
            calpestati in tutti i modi possibili e nessuno se
            ne cura... Mi sa che la fai più drammatica di quanto è in realtà. Vero che c'è una mentalità diffusa di menefreghismo, ma quando la discriminazione è plateale (es. non mi hanno voluto vendere il gelato perché sono paraplegico) basta una telefonata al quotidiano locale e vedi come pubblicano subito la notizia con relativo sputtanamento pubblico.
          • Wakko Warner scrive:
            Re: La vostra sensibilità a due marce.
            - Scritto da:
            basta una
            telefonata al quotidiano locale e vedi come
            pubblicano subito la notizia con relativo
            sputtanamento
            pubblico.Fosse così semplice...E dimmi... quando invece la discriminazione è così diffusa da, non solo essere accettata, ma persino essere considerata normale e sacrosanta?Pensi che scrivendo al tuo giornale preferito pubblicherebbero la tua lettera?
          • Anonimo scrive:
            Re: La vostra sensibilità a due marce.

            Mi sa che la fai più drammatica di quanto è in
            realtà. Vero che c'è una mentalità diffusa di
            menefreghismo, ma quando la discriminazione è
            plateale (es. non mi hanno voluto vendere il
            gelato perché sono paraplegico) basta una
            telefonata al quotidiano locale e vedi come
            pubblicano subito la notizia con relativo
            sputtanamento
            pubblico.Ti faccio un esempio pratico.Io ed altri, a livello nazionale, ci battiamo da anni per un problema in apparenza risolvibilissimo. Ogni anno scolastico migliaia di bambini ciechi ed ipovedenti iniziano la scuola senza libri di testo perchè il ministero non obbliga le case editrici, fornitori delle scuole e sovvenzionate a loro volta dallo Stato, a fornire i file dei testi stessi. Questo obbliga alcune strutture a loro volta inefficienti a scannerizzare i libri , passarli ad un OCR e rielaborare i testi. Pensa che queste strutture non dialogano neanche tra di loro per cui se due bambini, uno a Roma e l'altro a Bologna hanno bisohno dello stesso libro, il lavoro viene fatto due volte.Ebbene, malgrado il nostro impegno, il fatto che tra di noi ci siano dei grossi nomi della ricerca pedagogica e rappresentanti di grandi enti pubblici, l'attenzione che abbiao ricevuto su questo tema da parte degli organi di informazione è pari quasi allo zero.Bada bene, le leggi ci sono già. Noi chiediamo solo che vengano applicate. Ma siccome non abbiamo "peso mediatico" le strutture che hanno questa responsabilità si sentono in diritto di ignorarci.Hai voglia a scrivere al gazzettino.
          • Wakko Warner scrive:
            Re: La vostra sensibilità a due marce.
            - Scritto da:


            Mi sa che la fai più drammatica di quanto è in

            realtà. Vero che c'è una mentalità diffusa di

            menefreghismo, ma quando la discriminazione è

            plateale (es. non mi hanno voluto vendere il

            gelato perché sono paraplegico) basta una

            telefonata al quotidiano locale e vedi come

            pubblicano subito la notizia con relativo

            sputtanamento

            pubblico.

            Ti faccio un esempio pratico.
            Io ed altri, a livello nazionale, ci battiamo da
            anni per un problema in apparenza
            risolvibilissimo. Ogni anno scolastico migliaia
            di bambini ciechi ed ipovedenti iniziano la
            scuola senza libri di testo perchè il ministero
            non obbliga le case editrici, fornitori delle
            scuole e sovvenzionate a loro volta dallo Stato,
            a fornire i file dei testi stessi. Questo obbliga
            alcune strutture a loro volta inefficienti a
            scannerizzare i libri , passarli ad un OCR e
            rielaborare i testi. Pensa che queste strutture
            non dialogano neanche tra di loro per cui se due
            bambini, uno a Roma e l'altro a Bologna hanno
            bisohno dello stesso libro, il lavoro viene fatto
            due
            volte.
            Ebbene, malgrado il nostro impegno, il fatto che
            tra di noi ci siano dei grossi nomi della ricerca
            pedagogica e rappresentanti di grandi enti
            pubblici, l'attenzione che abbiao ricevuto su
            questo tema da parte degli organi di informazione
            è pari quasi allo
            zero.
            Bada bene, le leggi ci sono già. Noi chiediamo
            solo che vengano applicate. Ma siccome non
            abbiamo "peso mediatico" le strutture che hanno
            questa responsabilità si sentono in diritto di
            ignorarci.
            Hai voglia a scrivere al gazzettino.Hai perfettamente ragione... ma... a quel punto... perché non provate ad aprire un sito web da cui i genitori dei bimbi disabili possano scaricare i testi e permettere a volontari di contribuire scannerizzando i testi che vi mancano e inviandoveli via email?
          • Anonimo scrive:
            Re: La vostra sensibilità a due marce.
            - Scritto da: Wakko Warner
            Hai perfettamente ragione... ma... a quel
            punto... perché non provate ad aprire un sito web
            da cui i genitori dei bimbi disabili possano
            scaricare i testi e permettere a volontari di
            contribuire scannerizzando i testi che vi mancano
            e inviandoveli via
            email?Perchè questo violerebbe le leggi sul diritto d'autore. Abbiamo già provato a farlo. Le strutture che svolgono questo lavoro sono direttamente convenzionate con l'AIE (Associazione Italiana Editori). Altri soggetti non possono farlo. Che poi ci sia comunque un'attività underground è ovvio. Ma la cosa deve essere risolta alla luce del sole. Agire come la carboneria in un caso simile è parossistico.
          • Wakko Warner scrive:
            Re: La vostra sensibilità a due marce.
            - Scritto da:

            - Scritto da: Wakko Warner

            Hai perfettamente ragione... ma... a quel

            punto... perché non provate ad aprire un sito
            web

            da cui i genitori dei bimbi disabili possano

            scaricare i testi e permettere a volontari di

            contribuire scannerizzando i testi che vi
            mancano

            e inviandoveli via

            email?

            Perchè questo violerebbe le leggi sul diritto
            d'autore. Abbiamo già provato a farlo. Le
            strutture che svolgono questo lavoro sono
            direttamente convenzionate con l'AIE
            (Associazione Italiana Editori). Altri soggetti
            non possono farlo. Che poi ci sia comunque
            un'attività underground è ovvio. Ma la cosa deve
            essere risolta alla luce del sole. Agire come la
            carboneria in un caso simile è
            parossistico.Aspetta aspetta... fammi capire...Vuoi dire che c'è veramente gente tanto stronza da fare causa a un gruppo di genitori di bambini ciechi perché scannerizzano i libri per i loro figli?Cioè... voglio dire... immagino che non l'abbiano fatto... ma che pubblicità ne riceverebbero se lo facessero?Anzi, sai cosa? Un evento del genere sarebbe probabilmente auspicabile... finirebbe sulle prime pagine dei giornali e di Internet in tempo zero e probabilmente finalmente il vostro problema sarebbe discusso anche dai media.
          • Anonimo scrive:
            Re: La vostra sensibilità a due marce.
            - Scritto da: Wakko Warner
            Aspetta aspetta... fammi capire...
            Vuoi dire che c'è veramente gente tanto
            stronza da fare causa a un gruppo di
            genitori di bambini ciechi perché scannerizzano i
            libri per i loro
            figli?

            Cioè... voglio dire... immagino che non l'abbiano
            fatto... ma che pubblicità ne riceverebbero se lo
            facessero?
            Anzi, sai cosa? Un evento del genere sarebbe
            probabilmente auspicabile... finirebbe sulle
            prime pagine dei giornali e di Internet in tempo
            zero e probabilmente finalmente il vostro
            problema sarebbe discusso anche dai
            media.All'inizio dello scorso anno scolastico alcuni proposero proprio quello che dici tu. Mettere su un sito le scansioni di tutti i testi scolasticci che ci capitavano per far scoppiare "il caso". Ma la maggioranza non seguì l'idea. Io li capisco. Per molti quello dei libri è sì un peoblema, ma solo uno dei tanti e neanche il più grande. L'idea di affrontare un'azione legale non li ha certo incoraggiati.Considera soprattutto che ufficialmente il problema non esiste perchè, sempre ufficialmente, questi centri del libro dovrebbero aver già risolto il problema.
          • Wakko Warner scrive:
            Re: La vostra sensibilità a due marce.
            - Scritto da:

            - Scritto da: Wakko Warner

            Aspetta aspetta... fammi capire...

            Vuoi dire che c'è veramente gente tanto

            stronza da fare causa a un gruppo di

            genitori di bambini ciechi perché scannerizzano
            i

            libri per i loro

            figli?



            Cioè... voglio dire... immagino che non
            l'abbiano

            fatto... ma che pubblicità ne riceverebbero se
            lo

            facessero?

            Anzi, sai cosa? Un evento del genere sarebbe

            probabilmente auspicabile... finirebbe sulle

            prime pagine dei giornali e di Internet in tempo

            zero e probabilmente finalmente il vostro

            problema sarebbe discusso anche dai

            media.

            All'inizio dello scorso anno scolastico alcuni
            proposero proprio quello che dici tu. Mettere su
            un sito le scansioni di tutti i testi scolasticci
            che ci capitavano per far scoppiare "il caso". Ma
            la maggioranza non seguì l'idea. Io li capisco.
            Per molti quello dei libri è sì un peoblema, ma
            solo uno dei tanti e neanche il più grande.
            L'idea di affrontare un'azione legale non li ha
            certo
            incoraggiati.
            Considera soprattutto che ufficialmente il
            problema non esiste perchè, sempre ufficialmente,
            questi centri del libro dovrebbero aver già
            risolto il
            problema.Bé, mi spiace, su questo non posso proprio aiutarti :(Cmq, non so se ti può interessare, non c'entra quasi nulla con tutto questo, ma proprio qualche mese fa stavo pensando a un progettino per realizzare un lettore braille portatile a basso costo... ora... io non me ne intendo affatto di meccanica e robe simili... ma ho buttato giù due disegnetti circa un moduletto (carattere) braille a "memoria meccanica". Non ho idea se funziona perché non ho assolutamente i mezzi per realizzarlo, ma se vuoi ti mando una scansione via email... realizzare i moduletti, essendo quasi completamente di plastica, dovrebbe costare molto poco, basta poi una sola "testina" magnetoelettrica per attivare i vari moduletti a memoria meccanica... insomma... c'è ancora un sacco da lavorarci su, fare le prove ecc... ma penso che alla fine possa essere fattibile.Purtroppo non conosco nessuno che sappia se quello che sto facendo ha un senso oppure no... non ho idea di cosa possa servire a un non vedente. Ma immagino che un apparecchietto portatile per potersi leggere libri al parco possa essere utile a molti ragazzini e probabilmente anche a molti adulti.
    • Anonimo scrive:
      Re: La vostra sensibilità a due marce.

      Morale: gli omosessuali hanno sicuramente saputo
      vendere il loro prodotto meglio dei
      disabili.Che prodotto vendono i pederasti?
      • Wakko Warner scrive:
        Re: La vostra sensibilità a due marce.
        - Scritto da:
        Che prodotto vendono i pederasti?Che domanda sciocca... caramelle è ovvio. 8)
  • Anonimo scrive:
    LIBERTA'
    loro sono liberi di essere gay io devo essere libero di non esserloloro sono liberi di urlare gayio devo essere libero di urlare mi fanno schifo i gayloro sono liberi di fare quel che vogliono e controllare i mediaio devo essere libero di pensare con la mia testachi minaccia di morte una persona che dice quel che pensa liberamente senza censure deve venire punito----freedomfighters
    • Anonimo scrive:
      Re: LIBERTA'
      e io sono libero di dirti: FASCISTA! :@
      • Anonimo scrive:
        Re: LIBERTA'

        e io sono libero di dirti:
        FASCISTA! :@Si', pero' dillo con una bella sciarpina pitonata, adagiata su tutina rosa.
      • Anonimo scrive:
        Re: LIBERTA'
        Per mia informazione: mi sai dare la tua definizione di "fascista"? ad esempio è fascista chi discrimina qualcuno per le sue idee? se qualcuno non la pensa come te, di solito ci si discute, al limite si fa in modo che non possa nuocere ad altri con le sue idee, ma non lo emargini o cerchi di ridurlo al silenzio, soprattutto non devi sentirti superiore.4 tizi che vanno ad una manifestazione con il braccio destro alzato, per quanto propugnatori di idee umanamente inaccettabili, hanno il diritto di farlo, cosa diversa è se questi stessi 4 tizi usano le spranghe per realizzare le loro idee.allora, chi è fascista? chi esprime posizioni non condivisibili o chi impredisce l'espressione?
        • Anonimo scrive:
          Re: LIBERTA'

          4 tizi che vanno ad una manifestazione con il
          braccio destro alzato, per quanto propugnatori di
          idee umanamente inaccettabili, hanno il diritto
          di farlo, cosa diversa è se questi stessi 4 tizi
          usano le spranghe per realizzare le loro
          idee.Da Wikipedia (http://it.wikipedia.org/wiki/Apologia_del_fascismo)L'apologia del fascismo è un reato previsto dalla legge 20 giugno 1952, n. 645 (contenente "Norme di attuazione della XII disposizione transitoria e finale (comma primo) della Costituzione"), anche detta "legge Scelba", che all'art. 4 sancisce il reato commesso da chiunque "fa propaganda per la costituzione di una associazione, di un movimento o di un gruppo avente le caratteristiche e perseguente le finalità" di riorganizzazione del disciolto partito fascista, oppure da chiunque "pubblicamente esalta esponenti, princìpi, fatti o metodi del fascismo, oppure le sue finalità antidemocratiche".È vero che la destra chiama la costituzione "cartastraccia" e che la polizia (di destra) non fa rispettare la legge, ma la legge c'è.
      • Anonimo scrive:
        Re: LIBERTA'
        - Scritto da:
        e io sono libero di dirti:
        FASCISTA! :@Non ci credo... è finito il secolo scorso che ci ha evidentemente dimostrato come qualsiasi forma di totalitarismo (sì, compreso quello comunista) sia per sua natura intollerante ed antiumano, e siamo ancora qui ad usare queste categorie trite e ritrite?Considerato che anche tutti i regimi comunisti si sono comportati in maniera fascista alla fine corriamo il rischio di incartarci in maniera irrimediabile.Inoltre, teniamo conto che le due grosse ideologie del'800/'900 (nazista/fascista e comunista) hanno avuto la stessa radice.
    • Anonimo scrive:
      Re: LIBERTA'
      freedomfightersgiustissimoio non sono gay, ma sono pro-gaytuttavia non capisco che ci sia di male nel lasciare agli altri la libertà di discriminare.La chiesa non concede i matrimoni ai gay? perkè i gay continuano a sostenere la chiesa allora?l'azienda tal de tali non vuole lavorare con te? dai i tuoi soldi ad un'altra azienda!solo gli le cose statali e i monopoli dovrebbero essere non discriminanti.Per il resto quando c'è concorrenza ci può essere discrimnazione. Deve essere l'utente a saper scegliere chi lo valorizza.
      • Anonimo scrive:
        Re: LIBERTA'

        La chiesa non concede i matrimoni ai gay? perkè i
        gay continuano a sostenere la chiesa
        allora?Magari a molti gay della Chiesa non gliene frega assolutamente nulla, ed anche se concedesse l'autorizzazione ai matrimoni gay comunque non lo utilizzerebbero.
    • Anonimo scrive:
      Re: LIBERTA'

      loro sono liberi di essere gaylo pensi davvero?
      io devo essere libero di non esserloe chi te lo ha mai vietato?
      loro sono liberi di urlare gayesatto, in quanto parlano di loro e non disprezzano gli altri
      io devo essere libero di urlare mi fanno schifo i gaye perché non "sporco negro" o "rabbini di m...a"? Certamente sei libero di farlo, ma non ti farebbe molto onore... Un razzistello senza testa come tanti altri.
      chi minaccia di morte una persona che dice quel che pensa
      liberamente senza censure deve venire punitoche ci siano gli esagitati questo si è sempre saputo. si è sentito parlare di minacce di morte per mooolto meno. va tutto bene finché restano minacce di teste calde.
      • Anonimo scrive:
        Re: LIBERTA'
        Beh, secondo il tuo ragionamento un maglietta con scritto "White Power" è una cosa assolutamente legittima, in fondo non dice nulla contro i neri (o negri), esattamente come Girl Power.Se sfilo in corteo dicendo "sono orgoglioso di essere un italiano dalla pelle bianca" faccio la stessa cosa di un gay che sfila al gay pride, ma a me si da del fascista, a lui si dice ancora bravo!(preciso che non sfilo in corteo gridando alcuno degli slogan citati)
    • Anonimo scrive:
      Re: LIBERTA'
      - Scritto da:
      loro sono liberi di essere gay
      io devo essere libero di non esserlo

      loro sono liberi di urlare gay
      io devo essere libero di urlare mi fanno schifo i
      gay

      loro sono liberi di fare quel che vogliono e
      controllare i
      media
      io devo essere libero di pensare con la mia testa

      chi minaccia di morte una persona che dice quel
      che pensa liberamente senza censure deve poterlo fare in paceEcco, ora sei coerente al 100%
    • Anonimo scrive:
      Re: LIBERTA'
      Gli insulti che ti hanno scritto dimostrano quanto tu abbia ragione.Si può essere liberali solo se ci si adegua al pensiero comune...
    • Anonimo scrive:
      Re: LIBERTA'
      freedomfighters
      • Anonimo scrive:
        Re: LIBERTA'
        - Scritto da:
        Il problema non è la libertà di pensiero o di
        espressione ma gli atti
        discriminatori.

        Tu sei libero di pensare che i gay, i negri o chi
        ti pare sono subumani ma non ti devi permettere
        mettere in atto le discriminazioni.Quoto e condivido.D'altra parte è chiaro che non per questo è lecito in risposta minacciare di morte.Certo che se uno comincia a far pipì controvento, prima o poi qualche schizzo in faccia... :)
  • Anonimo scrive:
    ma i soliti disclaimer chilometrici...
    leggendo "Ma, come ha fatto notare il direttore esecutivo dell'Electronic Privacy Information Center, Marc Rotenberg, credere che un'email business sia destinata a rimanere confidenziale come quelle tra un avvocato e i propri clienti, o tra un medico e i propri pazienti, è ingenuo." mi viene da pensare ai soliti straminchia di disclaimer che arrivano, probabilmente in conseguenza di una applicazione di DPS e roba simile... ma allora se non servono a niente , perchè non la smettiamo di allungare le mail con tutta quella pappa?Oppure quelli di garden coso non la avevano e quindi non hanno potuto recriminare...
    • teddybear scrive:
      Re: ma i soliti disclaimer chilometrici.
      - Scritto da:
      viene da pensare ai soliti straminchia di
      disclaimer che arrivano, probabilmente in
      conseguenza di una applicazione di DPS e roba
      simile...Non hanno alcun valore legale; in Italia (ed in moltissimi altri paesi), il destinatario di una email o di una lettera è il legale proprietario della stessa e può farne quello che vuole.In caso contrario serve una dichiarazione firmata che si accetta la clausola di segretezza. Cosa che non è ovviamente applicabile ad una email non richiesta, come quella del caso in oggetto.Ovviamente si sta parlando di email private su casella di cui si è proprietari. Il tutto non si applica a email aziendali. Qui, la mailbox e la mail è proprietà dell'azienda (anche se arrivano messaggi privati, sono da considerarsi DELL'AZIENDA e non della persona) e bisogna attenersi alle regole di segretezza imposte dall'azienda stessa nel momento in cui si firma la liberatoria/richiesta per l'uso di questo strumento aziendale (anche se molte aziende non fanno firmae alcunchè).L'azienda è autorizzata ad utilizzare il nome e cognome del dipendente, per intestare una mailbox, ma non è autorizzata ad inviare a nome suo. Nel momento della dimissione dell'utente, sempre secondo gli accordi (liberatoria/richiesta) firmata, l'azienda ha il diritto di tenere valida la mailbox per ricevere alcune email ancora "in giro", avvertendo gli eventuali mittenti, per bervi periodi e solo dietro giustificati motivi, avvisando sia l'utente dimissionario (è sufficiente la liberatoria firmata alla richiesta) che l'ufficio legale e l'ufficio del personale.
      • Anonimo scrive:
        Re: ma i soliti disclaimer chilometrici.
        - Scritto da: teddybear
        - Scritto da:


        viene da pensare ai soliti straminchia di

        disclaimer che arrivano, probabilmente in

        conseguenza di una applicazione di DPS e roba

        simile...

        Non hanno alcun valore legale; in Italia (ed in
        moltissimi altri paesi), il destinatario di una
        email o di una lettera è il legale proprietario
        della stessa e può farne quello che
        vuole.

        In caso contrario serve una dichiarazione firmata
        che si accetta la clausola di segretezza. Cosa
        che non è ovviamente applicabile ad una email non
        richiesta, come quella del caso in
        oggetto.

        Ovviamente si sta parlando di email private su
        casella di cui si è proprietari. Il tutto non si
        applica a email aziendali. Qui, la mailbox e la
        mail è proprietà dell'azienda (anche se arrivano
        messaggi privati, sono da considerarsi
        DELL'AZIENDA e non della persona) e bisogna
        attenersi alle regole di segretezza imposte
        dall'azienda stessa nel momento in cui si firma
        la liberatoria/richiesta per l'uso di questo
        strumento aziendale (anche se molte aziende non
        fanno firmae
        alcunchè).

        L'azienda è autorizzata ad utilizzare il nome e
        cognome del dipendente, per intestare una
        mailbox, ma non è autorizzata ad inviare a nome
        suo. Nel momento della dimissione dell'utente,
        sempre secondo gli accordi
        (liberatoria/richiesta) firmata, l'azienda ha il
        diritto di tenere valida la mailbox per ricevere
        alcune email ancora "in giro", avvertendo gli
        eventuali mittenti, per bervi periodi e solo
        dietro giustificati motivi, avvisando sia
        l'utente dimissionario (è sufficiente la
        liberatoria firmata alla richiesta) che l'ufficio
        legale e l'ufficio del
        personale.Il messaggio in chiaro deve avere scritta la clausola, poi in allegato mail cifrata con la password "scrivendolapassword accettolaclausoladisegretezza"
        • Anonimo scrive:
          Re: ma i soliti disclaimer chilometrici.

          Il messaggio in chiaro deve avere scritta la
          clausola, poi in allegato mail cifrata con la
          password "scrivendolapassword
          accettolaclausoladisegretezza"Quota! Serviva riportare l'intero post per aggiungere 2 righe di commento?
  • Anonimo scrive:
    Pero', minacciare di morte...
    L'email ricevuta e' sgradevole e discriminante.Pero', chi li ha minacciati di morte, non si pone in una posizione migliore. Non vanno certo ammazzati per le loro idee, e nemmeno minacciati.
    • shevathas scrive:
      Re: Pero', minacciare di morte...
      - Scritto da:
      L'email ricevuta e' sgradevole e discriminante.
      Pero', chi li ha minacciati di morte, non si pone
      in una posizione migliore. Non vanno certo
      ammazzati per le loro idee, e nemmeno
      minacciati.E' stupido e porta automaticamente dalla parte del torto.Basta lo "sputtanamento" con conseguente perdita di quote di mercato per punirli abbastanza.
      • Anonimo scrive:
        Re: Pero', minacciare di morte...
        - Scritto da: shevathas

        - Scritto da:

        L'email ricevuta e' sgradevole e discriminante.

        Pero', chi li ha minacciati di morte, non si
        pone

        in una posizione migliore. Non vanno certo

        ammazzati per le loro idee, e nemmeno

        minacciati.

        E' stupido e porta automaticamente dalla parte
        del
        torto.
        Basta lo "sputtanamento" con conseguente perdita
        di quote di mercato per punirli
        abbastanza.Classici discorsi di chi fa il finocchio col culo degli altri....
        • Anonimo scrive:
          Re: Pero', minacciare di morte...
          - Scritto da:

          - Scritto da: shevathas



          - Scritto da:


          L'email ricevuta e' sgradevole e
          discriminante.


          Pero', chi li ha minacciati di morte, non si

          pone


          in una posizione migliore. Non vanno certo


          ammazzati per le loro idee, e nemmeno


          minacciati.



          E' stupido e porta automaticamente dalla parte

          del

          torto.

          Basta lo "sputtanamento" con conseguente perdita

          di quote di mercato per punirli

          abbastanza.

          Classici discorsi di chi fa il finocchio col culo
          degli
          altri....Spiegaci, allora minacciare di morte e' fare il finocchio con il proprio culo?Oppure ti piaceva la battuta e l'hai scritta qui?
        • Anonimo scrive:
          Re: Pero', minacciare di morte...

          Classici discorsi di chi fa il finocchio col culo
          degli
          altri.... Io sono contrario alla pena di morte, per me quelli favorevoli andrebbero giustiziati. Groucho in Dylan Dog
        • Anonimo scrive:
          Re: Pero', minacciare di morte...

          Classici discorsi di chi fa il finocchio col culo
          degli
          altri....Chi odia gli omosessuali é frocio, perché vuol dire che non gli piacciono le lesbiche.La migliore cura per l'omofobia é un bel lesbo-porno.
      • Anonimo scrive:
        Re: Pero', minacciare di morte...

        Basta lo "sputtanamento" con conseguente perdita
        di quote di mercato per punirli
        abbastanza.Andrebbero premiati, non puniti
        • Anonimo scrive:
          Re: Pero', minacciare di morte...

          Andrebbero premiati, non punitiAttacchiamo i cartelli "Vietato l'ingresso ai gay e ai cani" davanti ai negozi?Già che dobbiamo rispettare la Bibbia, perché non condanniamo a morte chi raccoglie legna di sabato?
    • Anonimo scrive:
      Re: Pero', minacciare di morte...
      - Scritto da:
      L'email ricevuta e' sgradevole e discriminante.
      Pero', chi li ha minacciati di morte, non si pone
      in una posizione migliore. Non vanno certo
      ammazzati per le loro idee, e nemmeno
      minacciati.infatti credo che l'intento informativo di PI sia stato questo.ovvero ricordare che si, ok, quelli non erano gran simpatici... ma che ogni estremismo e ogni tipo di aggressività è male
    • bowlingbpsl scrive:
      Re: Pero', minacciare di morte...
      - Scritto da:
      L'email ricevuta e' sgradevole e discriminante.
      Pero', chi li ha minacciati di morte, non si pone
      in una posizione migliore. Non vanno certo
      ammazzati per le loro idee, e nemmeno
      minacciati.Sono d'accordo.Due torti non fanno una ragione.Ma a che livello si puo' arrivare, per una frase, per quanto infelice?
    • Wakko Warner scrive:
      Re: Pero', minacciare di morte...
      - Scritto da:
      L'email ricevuta e' sgradevole e discriminante.
      Pero', chi li ha minacciati di morte, non si pone
      in una posizione migliore. Non vanno certo
      ammazzati per le loro idee, e nemmeno
      minacciati.In genere chi arriva a minacciarti lo fa per una ragione.Questo certo non li scusa, ma devi capire che ci sono persone che ne hanno dovute passare di cotte e di crude... persone che, per esempio, da ragazzini sono stati sottoposti a qualsiasi genere di umiliazione che ti possa venire in mente, spesso anche per volere dei propri genitori per essere "curati". Azioni che spesso li hanno allontanati dalla persona che amavano e che li hanno relegati, magari per anni, in un vero e proprio incubo.Queste persone ora hanno un livello di tolleranza su una scala da 0 a 10 pari a più o meno -5, ricordano come fosse ieri le umiliazioni subite, le separazioni a cui hanno dovuto volenti o nolenti sottostare, le botte prese, le violenze subite e ogni volta che qualcuno glie le ricorda in qualche modo vanno su tutte le furie.In pratica sentono un forte bisogno di vendetta e se la prendono col primo sfigato che in qualche modo gli ricorda quello che hanno dovuto patire... non possono prendersela con coloro che gli hanno fatto del male e allora si vendicano come possono per scaricare, almeno in parte, il dolore che provano e che, probabilmente, proveranno per sempre.In genere però le minacce rimangono tali, solo parole, spesso basta questo... poter insultare e minacciare... poi passa. A volte però, immagino nei casi più gravi in cui l'equilibrio della persona è stato fortemente compromesso, le minacce non bastano e si passa ai fatti.E allora anche gente che sembra del tutto calma e ragionevole si trasforma in un essere che ha ben poche caratteristiche da condividere con il resto della civiltà.Se tu guardi alcuni dei miei post passati vedrai che ci sono degli sfortunati simili che se la sono presa, in modo anche molto violento, con me per le mie idee e per il fatto che non me ne sto zitto. Probabilmente queste persone nella loro vita hanno dovuto passarne di cotte e di crude e vedono in me un facile mezzo per scaricarsi. È possibile che alcuni di loro, se potessero farlo, non si limiterebbero agli insulti e alle minacce... ma queste persone vanno compatite e perdonate, non è colpa loro se oggi sono così come sono, chissà cosa hanno dovuto attraversare nella loro vita...
      • Anonimo scrive:
        Re: Pero', minacciare di morte...
        - Scritto da: Wakko Warner
        - Scritto da:

        L'email ricevuta e' sgradevole e discriminante.

        Pero', chi li ha minacciati di morte, non si
        pone

        in una posizione migliore. Non vanno certo

        ammazzati per le loro idee, e nemmeno

        minacciati.

        In genere chi arriva a minacciarti lo fa per una
        ragione.
        Questo certo non li scusa, ma devi capire che ci
        sono persone che ne hanno dovute passare di cotte
        e di crude... Quindi le minacce di morte a RushDIE sono fatte per qualche ragione e da comprendere? E le minacce di morte ai gay, anche quelle sono da capire?
        • Wakko Warner scrive:
          Re: Pero', minacciare di morte...
          - Scritto da:

          - Scritto da: Wakko Warner

          - Scritto da:


          L'email ricevuta e' sgradevole e
          discriminante.


          Pero', chi li ha minacciati di morte, non si

          pone


          in una posizione migliore. Non vanno certo


          ammazzati per le loro idee, e nemmeno


          minacciati.



          In genere chi arriva a minacciarti lo fa per una

          ragione.

          Questo certo non li scusa, ma devi capire che ci

          sono persone che ne hanno dovute passare di
          cotte

          e di crude...

          Quindi le minacce di morte a RushDIE sono fatte
          per qualche ragione e da comprendere? E le
          minacce di morte ai gay, anche quelle sono da
          capire?Note che io ho cominciato la frase con "In genere"...
    • danieleMM scrive:
      [ot] Re: Pero', minacciare di morte...

      L'email ricevuta e' sgradevole e discriminante.
      Pero', chi li ha minacciati di morte, non si pone
      in una posizione migliore. Non vanno certo
      ammazzati per le loro idee, e nemmeno
      minacciati.sempre meglio che ammazzare VERAMENTE per una spada magica persa in un gioco :D-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 11 novembre 2006 00.42-----------------------------------------------------------
      • Wakko Warner scrive:
        Re: [ot] Re: Pero', minacciare di morte.
        - Scritto da: danieleMM
        sempre meglio che ammazzare VERAMENTE per una
        spada magica persa in un gioco
        :DIo guarda... se mi rubano la mia spada magica ghio schifoso can... :@ :@ :@
  • Anonimo scrive:
    Discriminare un'uomo perche' e' gay e'..
    ...molto molto stupido.Anzi, io li incoraggio !In quanto appartenente al genere maschile, sono ben lieto se il mondo si affolla di uomini gay, perche' non solo la cosa non mi tange minimamente, ma cosi' ci sono pure piu' donne libere per me ! :DEvviva l'harem !!! 8) (atari)
    • Anonimo scrive:
      prendi l'omosessualità in senso lato xò
      - Scritto da:
      ...molto molto stupido.

      Anzi, io li incoraggio !

      In quanto appartenente al genere maschile, sono
      ben lieto se il mondo si affolla di uomini gay,
      perche' non solo la cosa non mi tange
      minimamente, ma cosi' ci sono pure piu' donne
      libere per me !
      :D

      Evviva l'harem !!! 8) (atari)he he , bravo furbello, riparliamone quando tu, bello infoiato e "lancia in resta" ti appresterai ad attaccare bottone con il tuo "target" , una bella gnoccolona, e ti accorgerai che ha una fantastica FIDANZATA e che gli fanno SCHIFO i maschietti :)hi hi hi :-D
      • Anonimo scrive:
        Re: prendi l'omosessualità in senso lato
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        ...molto molto stupido.



        Anzi, io li incoraggio !



        In quanto appartenente al genere maschile, sono

        ben lieto se il mondo si affolla di uomini gay,

        perche' non solo la cosa non mi tange

        minimamente, ma cosi' ci sono pure piu' donne

        libere per me !

        :D



        Evviva l'harem !!! 8) (atari)

        he he , bravo furbello, riparliamone quando tu,
        bello infoiato e "lancia in resta" ti appresterai
        ad attaccare bottone con il tuo "target" , una
        bella gnoccolona, e ti accorgerai che ha una
        fantastica FIDANZATA e che gli fanno SCHIFO i
        maschietti
        :)

        hi hi hi :-Ddovresti allora conoscere una bisex... ;)esperienza divertente
      • Anonimo scrive:
        Re: prendi l'omosessualità in senso lato

        he he , bravo furbello, riparliamone quando tu,
        bello infoiato e "lancia in resta" ti appresterai
        ad attaccare bottone con il tuo "target" , una
        bella gnoccolona, e ti accorgerai che ha una
        fantastica FIDANZATA e che gli fanno SCHIFO i
        maschietti
        :)Qual'é il problema? Le presto la telecamera...
      • Anonimo scrive:
        Re: prendi l'omosessualità in senso lato
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        ...molto molto stupido.



        Anzi, io li incoraggio !



        In quanto appartenente al genere maschile, sono

        ben lieto se il mondo si affolla di uomini gay,

        perche' non solo la cosa non mi tange

        minimamente, ma cosi' ci sono pure piu' donne

        libere per me !

        :D



        Evviva l'harem !!! 8) (atari)

        he he , bravo furbello, riparliamone quando tu,
        bello infoiato e "lancia in resta" ti appresterai
        ad attaccare bottone con il tuo "target" , una
        bella gnoccolona, e ti accorgerai che ha una
        fantastica FIDANZATA e che gli fanno SCHIFO i
        maschietti
        :)

        hi hi hi :-DIo incoraggio solo l'omosessualità maschile degli altri e quella femminile se racchie. L'omosessualità femminile delle gnocche è peccato mortale e da reprimere a tutti i costi.
    • teddybear scrive:
      Re: Discriminare un'uomo perche' e' gay
      - Scritto da:
      In quanto appartenente al genere maschile, sono
      ben lieto se il mondo si affolla di uomini gay,
      perche' non solo la cosa non mi tange
      minimamente, ma cosi' ci sono pure piu' donne
      libere per me !
      :DStatisticamente (1) e biologicamente è assai più facile trovare una donna omosessuale di un uomo. In realtà si dovrebbe parlare di bisessaulita, per le donne, in quanto è la (permettetemi il termine ERRATO) deviazione sessuale più diffusa.Nella cultura occidentale una donna omosessuale è molto più "sopportata" e talvolta addirittura apprezzata, del corrispettivo uomo omosessuale.Sia perchè, inspiegabilmente, alcuni uomini vengono attratti da donne omosex e fantasticano a riguardo, sia perchè alle volte gli uomini omosessuali, ostentano la propria sessualità in modo volgare, cosa che generalmente non capita nell'universo femminile.
      • Anonimo scrive:
        Re: Discriminare un'uomo perche' e' gay
        - Scritto da: teddybear
        - Scritto da:


        In quanto appartenente al genere maschile, sono

        ben lieto se il mondo si affolla di uomini gay,

        perche' non solo la cosa non mi tange

        minimamente, ma cosi' ci sono pure piu' donne

        libere per me !

        :D

        Statisticamente (1) e biologicamente è assai più
        facile trovare una donna omosessuale di un uomo.
        In realtà si dovrebbe parlare di bisessaulita,
        per le donne, in quanto è la (permettetemi il
        termine ERRATO) deviazione sessuale più
        diffusa.

        Nella cultura occidentale una donna omosessuale è
        molto più "sopportata" e talvolta addirittura
        apprezzata, del corrispettivo uomo
        omosessuale.
        Sia perchè, inspiegabilmente, alcuni uomini
        vengono attratti da donne omosex e fantasticano a
        riguardo, sia perchè alle volte gli uomini
        omosessuali, ostentano la propria sessualità in
        modo volgare, cosa che generalmente non capita
        nell'universo
        femminile.
        Bibbia alla mano (come si dice) anche gli integralisti non troveranno un solo passo dove si condanna l'omosessualità delle donne. Manca addirittura il conceto di omosessualità. C'è solo una condanna del rapporto anale tra uomini ma non tra uomo e donna.
        • Anonimo scrive:
          Re: Discriminare un'uomo perche' e' gay

          Bibbia alla mano (come si dice) anche gli
          integralisti non troveranno un solo passo dove si
          condanna l'omosessualità delle donne.Le lesbiche piacciono a tutti, integralisti compresi.
      • bowlingbpsl scrive:
        Re: Discriminare un'uomo perche' e' gay
        - Scritto da: teddybear
        Statisticamente (1) e biologicamente è assai più
        facile trovare una donna omosessuale di un uomo.Manca la nota a pie' di pagina. Scusa se sono curioso. :-)
    • Anonimo scrive:
      Dì la verità..
      ..a frocioneeeeeeeeeeeeeeeeee!!!!
    • Wakko Warner scrive:
      Re: Discriminare un'uomo perche' e' gay
      - Scritto da:
      ...molto molto stupido.È vero, pensa che persino qui su PI lo hanno capito... infatti mi maltrattano esattamente come tutti gli altri... senza discriminazioni di sorta :D
      • Anonimo scrive:
        Re: Discriminare un'uomo perche' e' gay
        - Scritto da: Wakko Warner
        - Scritto da:

        ...molto molto stupido.

        È vero, pensa che persino qui su PI lo hanno
        capito... infatti mi maltrattano esattamente come
        tutti gli altri... senza discriminazioni di sorta
        :D

        Wakko tu sei il RE Dei Troll qui su P.I.L'azienda ormai ti ha adottato come mascotte ufficiale, altro che maltrattamenti ! :D(quanto ti danno al mese ?... sai..sono in cerca di un impiego redditizio 8) ) ;)
  • Anonimo scrive:
    fanno retromarcia e cambiano nome
    garden gay
    • Anonimo scrive:
      Re: fanno retromarcia e cambiano nome
      - Scritto da:
      garden gay(rotfl)(rotfl)(rotfl)Avevo anch'io pensato a qualcosa disimile...magari anche il gay col polliceverde (e il buso marrone) aveva frainteso! :D :D :D
  • teddybear scrive:
    Situazione da capovolgere.
    Siamo molto spiacenti per il dolore che causerà, non intendiamo fomentare odio. Sentiamo che sia nostro diritto come clienti fare acquisti con chi decidiamo noi Beh? Hanno preso una decisione. Liberi di farlo. Anche noi, come clienti abbiamo diritto di NON comprare da loro.Se loro hanno avuto il diritto di sapere che il cliente è Gay, noi abbiamo il diritto di comunicare tra di noi (etero e gay) di non acquistare prodotti da una azienda che fa discrimniazioni.Oggi gli omosessuali (1), domani quelli di origine ebrea, dopodomani quelli di origine musulmana, poi gli italiani, gli irlandesi, i giapponesi, i cinesi, gli indiani, i messicani, i sudamericani... Fra un po' bisogna essere ariani per poter avere l'onore di essere un cliente?Che poi, è risaputo, l'omofobia è dovuta ad una sessualità repressa.Come dire... chi ha preso quella decisione non sc**a come vorrebbe.
    • Anonimo scrive:
      Re: Situazione da capovolgere.
      - Scritto da: teddybear
      Siamo molto spiacenti per il dolore che
      causerà, non intendiamo fomentare odio. Sentiamo
      che sia nostro diritto come clienti fare acquisti
      con chi decidiamo
      noi

      Beh? Hanno preso una decisione. Liberi di farlo.
      Anche noi, come clienti abbiamo diritto di NON
      comprare da
      loro.

      Se loro hanno avuto il diritto di sapere che il
      cliente è Gay, noi abbiamo il diritto di
      comunicare tra di noi (etero e gay) di non
      acquistare prodotti da una azienda che fa
      discrimniazioni.

      Oggi gli omosessuali (1), domani quelli di
      origine ebrea, dopodomani quelli di origine
      musulmana, poi gli italiani, gli irlandesi, i
      giapponesi, i cinesi, gli indiani, i messicani, i
      sudamericani...


      Fra un po' bisogna essere ariani per poter avere
      l'onore di essere un
      cliente?

      Che poi, è risaputo, l'omofobia è dovuta ad una
      sessualità
      repressa.
      Come dire... chi ha preso quella decisione non
      sc**a come
      vorrebbe.beh io non scopo come vorrei... ma questo non mi rende nemico degli omosessuali.resta da vedere se il "come vorrei" è tecnicamente possibile! :)per esempio la hunziker mica me la da ... ma la mia ragazza si! :)
      • Anonimo scrive:
        Re: Situazione da capovolgere.
        - Scritto da:

        - Scritto da: teddybear

        Siamo molto spiacenti per il dolore che

        causerà, non intendiamo fomentare odio. Sentiamo

        che sia nostro diritto come clienti fare
        acquisti

        con chi decidiamo

        noi



        Beh? Hanno preso una decisione. Liberi di farlo.

        Anche noi, come clienti abbiamo diritto di NON

        comprare da

        loro.



        Se loro hanno avuto il diritto di sapere che il

        cliente è Gay, noi abbiamo il diritto di

        comunicare tra di noi (etero e gay) di non

        acquistare prodotti da una azienda che fa

        discrimniazioni.



        Oggi gli omosessuali (1), domani quelli di

        origine ebrea, dopodomani quelli di origine

        musulmana, poi gli italiani, gli irlandesi, i

        giapponesi, i cinesi, gli indiani, i messicani,
        i

        sudamericani...





        Fra un po' bisogna essere ariani per poter avere

        l'onore di essere un

        cliente?



        Che poi, è risaputo, l'omofobia è dovuta ad una

        sessualità

        repressa.

        Come dire... chi ha preso quella decisione non

        sc**a come

        vorrebbe.

        beh io non scopo come vorrei... ma questo non mi
        rende nemico degli
        omosessuali.


        resta da vedere se il "come vorrei" è
        tecnicamente possibile!
        :)

        per esempio la hunziker mica me la da ... ma la
        mia ragazza si!
        :)Sono la tua (ex) ragazza. Ti ho riconosciuto, porco :@ :@
      • teddybear scrive:
        Re: Situazione da capovolgere.
        - Scritto da:
        beh io non scopo come vorrei... ma questo non mi
        rende nemico degli
        omosessuali.Nemico degli omosessuali != omofobiaomofobico == sessualità repressa (non scopi come vuoi)sessualità repressa (non scopi come vuoi) != omofobicoNon giriamo le frasi, per favore. Non ho detto quello.
        resta da vedere se il "come vorrei" è
        tecnicamente possibile!Tutto è possibile, basta volerlo.
        per esempio la hunziker mica me la da ... ma la
        mia ragazza si!La Hunziker non è una tecnica ma una persona.Se stai con la tua ragazza ma sogni di scoparti la Hunziker hai una sessualità repressa, dato che scopi con qualcuno giusto perchè "ti accontenti" non potendo scopare con chi vorresti.Mi chiedo perchè la tua ragazza ancora sta con te.
        • Anonimo scrive:
          Re: Situazione da capovolgere.
          - Scritto da: teddybear

          Mi chiedo perchè la tua ragazza ancora sta con te.Perché non é ancora riuscita a farsi la Hunziker.(cylon)
          • Anonimo scrive:
            Re: Situazione da capovolgere.
            - Scritto da:

            - Scritto da: teddybear



            Mi chiedo perchè la tua ragazza ancora sta con
            te.

            Perché non é ancora riuscita a farsi la Hunziker.
            (cylon) :D :D :D
      • Kirisuto scrive:
        Re: Situazione da capovolgere.
        - Scritto da:

        - Scritto da: teddybear[...]

        Che poi, è risaputo, l'omofobia è dovuta ad una

        sessualità

        repressa.

        Come dire... chi ha preso quella decisione non

        sc**a come

        vorrebbe.

        beh io non scopo come vorrei... ma questo non mi
        rende nemico degli
        omosessuali.


        resta da vedere se il "come vorrei" è
        tecnicamente possibile!
        :)

        per esempio la hunziker mica me la da ... ma la
        mia ragazza si!
        :)Ecco, commetti lo stesso errore che ho fatto spesso io, pentendomi poi, considerare una troppo irraggiungibile e scoprire che non lo era quando ormai sta con un altro, magari sfigatissimo.La Hunziker in particolare, non mi sembra che faccia discriminazioni fra partner, non hai letto una o due estati fa del putiferio scatenato quando stava con un tipo, la "maga" madre del tipo e un ex-fidanzato della "maga", tutti insieme appassionatamente?
        • Anonimo scrive:
          Re: Situazione da capovolgere.
          - Scritto da: Kirisuto

          - Scritto da:



          - Scritto da: teddybear
          [...]


          Che poi, è risaputo, l'omofobia è dovuta ad
          una


          sessualità


          repressa.


          Come dire... chi ha preso quella decisione non


          sc**a come


          vorrebbe.



          beh io non scopo come vorrei... ma questo non mi

          rende nemico degli

          omosessuali.





          resta da vedere se il "come vorrei" è

          tecnicamente possibile!

          :)



          per esempio la hunziker mica me la da ... ma la

          mia ragazza si!

          :)
          Ecco, commetti lo stesso errore che ho fatto
          spesso io, pentendomi poi, considerare una troppo
          irraggiungibile e scoprire che non lo era quando
          ormai sta con un altro, magari
          sfigatissimo.
          La Hunziker in particolare, non mi sembra che
          faccia discriminazioni fra partner, non hai letto
          una o due estati fa del putiferio scatenato
          quando stava con un tipo, la "maga" madre del
          tipo e un ex-fidanzato della "maga", tutti
          insieme
          appassionatamente?Ok, questa sera le telefono e domani vi so dire.
      • Anonimo scrive:
        Re: Situazione da capovolgere.

        beh io non scopo come vorrei... ma questo non mi
        rende nemico degli
        omosessuali.
        Sì.. ma la moglie del tipo, guardando la foto di famiglia, probabilmente recita i Salmi durante l'orgasmo. Ci credo che il tipo è frustrato!
    • Anonimo scrive:
      Re: Situazione da capovolgere.

      Che poi, è risaputo, l'omofobia è dovuta ad una
      sessualità
      repressa.
      Come dire... chi ha preso quella decisione non
      sc**a come
      vorrebbe.A parte la dotta glossa, "e' risaputo" da chi, di grazia ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Situazione da capovolgere.
      - Scritto da: teddybear
      Siamo molto spiacenti per il dolore che
      causerà, non intendiamo fomentare odio. Sentiamo
      che sia nostro diritto come clienti fare acquisti
      con chi decidiamo
      noi Come cliente sei libero di fare discriminazioni, come venditore no. Questo è chiaro.
      Fra un po' bisogna essere ariani per poter avere
      l'onore di essere un
      cliente?

      Che poi, è risaputo, l'omofobia è dovuta ad una
      sessualità
      repressa.
      Come dire... chi ha preso quella decisione non
      sc**a come
      vorrebbe.Ogni fobia è dovuta ad una repressione rimossa e ad una proiezione inconscia
      • Anonimo scrive:
        Re: Situazione da capovolgere.
        - Scritto da:

        Ogni fobia è dovuta ad una repressione rimossa e
        ad una proiezione
        inconscia
        Ma anche no. Non è che qualsiasi minchiata psicanalitica sia vera. A maggior ragione visto che le fobie con la psicanalisi hai voglia a curarle, mentre con altre apporcci (e quindi partendo da altre ipotesi di partenza) sono facilmente risolvibili. Se ci aggiungiamo il fatto che ai tempi che furono sono riusciti a rendere fobici dei bambini con metodi direi meccanici seguendo teorie comportamentiste, forse tutte queste minchiate sulla repressione e proiezione inconscia lasciano il tempo che trovano.
    • Anonimo scrive:
      Re: fobia

      Che poi, è risaputo, l'omofobia è dovuta ad una
      sessualità
      repressa.Non solo l'omofobia...
      Come dire... chi ha preso quella decisione non
      sc**a come
      vorrebbe.Non è proprio questo, è il fatto che non si sostiene il "peso" di quel desiderioNelle fobie si verifica lo stesso processo che nelle isterie d'angoscia: la libido inutilizzabile viene trasformata ininterrottamente in un'angoscia apparentemente reale, introducendo al posto delle esigenze della libido un pericolo esterno. La fobia segue e ha lo scopo di evitare langoscia. (Langoscia è una tensione senza oggetto, vale a dire una paura che ha perduto il suo motivo, e diventa così fluttuante: si ha paura, ma non si sa più di cosa.)Allinizio del processo, la scomparsa della rappresentazione paurosa è dovuta alla rimozione, il cui obiettivo era di sottrarre alla coscienza non solo la rappresentazione, ma anche laffetto di paura che le era legato. Nel caso della nevrosi fobica, assistiamo a un parziale fallimento della rimozione, che riesce a trattenere la rappresentazione ma non laffetto. Questultimo si fa strada nella coscienza e viene avvertito come angoscia, avendo perduto il suo motivo originario. Un tale risultato naturalmente non è soddisfacente per lIo che intende riportare la tensione interna a un livello accettabile. La soluzione è legare langoscia a un oggetto che sia associativamente legato alla rappresentazione originaria, in modo che langoscia si ritrasformi in paura, ma questa volta di qualcosa di preciso e soprattutto evitabile attivamente. Il nuovo oggetto, per innocuo che sia, farà incomprensibilmente molta paura: ma sarà sempre lantica paura che si ripresenta, col vantaggio che ora la si potrà evitare più facilmente grazie a questo falso nesso.
  • Anonimo scrive:
    Sputtanati in tutto il pianeta
    L'altra faccia della tecnologiaQuesti problemi non c'erano quando si usava il postino
    • Anonimo scrive:
      Re: Sputtanati in tutto il pianeta
      - Scritto da:
      L'altra faccia della tecnologia
      Questi problemi non c'erano quando si usava il
      postinoGuarda che i gay c'erano anche prima,almeno dal tempo di Giulio Cesare.
      • Anonimo scrive:
        Re: Sputtanati in tutto il pianeta
        La sua era una risposta ironica, la tua una risposta inutile. Non si riferiva ai gay, ma al mondo delle comunicazioni.
        • Anonimo scrive:
          Re: Sputtanati in tutto il pianeta
          - Scritto da:
          La sua era una risposta ironicaMah, appena appena....
          la tua una
          risposta inutile.A me sembra piu' divertente ed ironica del primo commento.
      • Anonimo scrive:
        Re: Sputtanati in tutto il pianeta
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        L'altra faccia della tecnologia

        Questi problemi non c'erano quando si usava il

        postino

        Guarda che i gay c'erano anche prima,almeno dal
        tempo di Giulio
        Cesare.Be', i Romani non avevano scoperto la cura, fortuna che Cristiani e Musulmani hanno risolto il problema in maniera ugualmente efficace con la tostatura o la lapidazione :D(troll2)
      • Sirio63 scrive:
        Re: Sputtanati in tutto il pianeta
        Altro che Giulio Cesare; i Greci antichi erano omosessuali anche più che etero, la prostituzione era legalissima (e molte prostitute, donne coltissime e molto intelligenti, erano altamente considerate nella società) e si praticava anche la pedofilia.............Sono i nostri parametri che sono cambiati, ma l'omosessualità esiste fin dai tempi più antichi.
    • Anonimo scrive:
      Re: Sputtanati in tutto il pianeta
      - Scritto da:
      L'altra faccia della tecnologia
      Questi problemi non c'erano quando si usava il
      postinosalvo finire sul quotidiano nazionale, magari
  • shevathas scrive:
    Mai
    scrivere su un messaggio o una mail qualcosa che non vorresti venisse letto al telegiornale della sera.
    • Anonimo scrive:
      Re: Mai
      - Scritto da: shevathas
      scrivere su un messaggio o una mail qualcosa che
      non vorresti venisse letto al telegiornale della
      sera.bravo, non terrei più una corrispondenza
      • Anonimo scrive:
        Re: Mai
        - Scritto da:

        - Scritto da: shevathas

        scrivere su un messaggio o una mail qualcosa che

        non vorresti venisse letto al telegiornale della

        sera.

        bravo, non terrei più una corrispondenza pero' ha ragione lui, tutta la tua corrispondenza se non criptata puo' circolare ovunque senza problemi.
  • Anonimo scrive:
    già già
    (anonimo) " L'email che abbiamo inviato era intesa per il cliente, non volevamo farne uno statement politico rivolto al Mondo. Siamo molto spiacenti per il dolore che ha causato, non intendevamo fomentare odio" (anonimo)già già, come tutti sanno le discriminazioni non portano odio (troll1)
    • Anonimo scrive:
      Re: già già
      - Scritto da:
      (anonimo) " L'email che abbiamo inviato era
      intesa per il cliente, non volevamo farne uno
      statement politico rivolto al Mondo. Siamo molto
      spiacenti per il dolore che ha causato, non
      intendevamo fomentare odio"
      (anonimo)

      già già, come tutti sanno le discriminazioni non
      portano odio
      (troll1)per la serie "Porgi l'altra chiappa" :D
      • Anonimo scrive:
        Re: già già
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        (anonimo) " L'email che abbiamo inviato era

        intesa per il cliente, non volevamo farne uno

        statement politico rivolto al Mondo. Siamo molto

        spiacenti per il dolore che ha causato, non

        intendevamo fomentare odio"

        (anonimo)



        già già, come tutti sanno le discriminazioni non

        portano odio

        (troll1)

        per la serie "Porgi l'altra chiappa" :Do direttamente il bco)*(
Chiudi i commenti