La musica fluisce gratis con Spotify

Cade il vincolo di 10 ore mensili per lo streaming su computer. Merito delle casse piene, ma anche dell'imminente avvento di un contendente importante come Beats Music

Roma – Addio limiti di ascolto per gli utenti registrati alla versione free di Spotify: il servizio, con una nota sul suo network, ha diramato un annuncio che torna a far gioire la stragrande maggioranza degli iscritti. Si tratta di un passo in avanti rilevante, infatti, poiché dopo la totale libertà dei primi sei mesi, gli abbonamenti gratuiti prevedevano un limite di ascolto pari a dieci ore mensili. Cioè 2,5 ore alla settimana, un intervallo irrisorio per chi ama ascoltare brani durante la giornata in ufficio, a casa o in qualunque altro luogo e contesto.

Una novità che vale per la versione desktop e riguarda più di venti milioni sui circa 26 milioni di iscritti alla piattaforma per l’ascolto di musica in streaming, che a sua volta salvaguarda gli abbonati paganti. Coloro che pagano dieci dollari ogni mese continueranno a godersi le tracce preferite come sempre fatto, mentre chi ascolta senza pagare dovrà sorbirsi spot pubblicitari tra un brano e l’altro. Proprio la pubblicità è la discriminante che consente a Spotify di muoversi diversamente e prima dei competitor (Rdio e Deezer su tutti), poiché gli introiti sono in continua crescita, sia grazie alla fiducia accordata dagli inserzionisti, sia a quella dimostrata dai finanziatori, che lo scorso novembre hanno rimpinguato le casse di Spotify con 250 milioni di dollari.

Importante e non casuale la mossa di Spotify, che strilla ai quattro venti la propria diversità alla vigilia dell’arrivo di Beats Music , designato come l’avversario più ostico per la società svedese. Preceduta da una campagna marketing poderosa (che include pure un passaggio pubblicitario durante il Superbowl, ossia la finale del campionato di football NFL che è l’evento sportivo più visto negli States), Beats promette di rivoluzionare il campo, peraltro molto folto negli USA dove operano giganti come Pandora.
Nonostante le analogie, si tratta di due visioni ben distanti, poiché mentre Spotify aumenta la soglia dell’ascolto gratuito, Beats Music debutterà negli Stati Uniti il 21 gennaio offrendo una sola settimana di ascolto free e alcuni piani promozionali in partnership con AT&T, cui seguirà il classico abbonamento mensile da 10 dollari. L’aspetto su cui punta Beats è l’attenzione al cliente, cullato con suggerimenti utili per scoprire artisti che altrimenti rimarrebbero sconosciuti. Spotify fa lo stesso con la funzione Discover ma a quanto pare sembra nulla al confronto del sistema approntato da Beats Music, che sta attirando grande interesse anche e soprattutto per la squadra che ha sviluppato il progetto: Dr.Dre, Jimmy Iovine e Young Iovine, Ellen DeGeneris e l’ispiratore Trent Reznor dei Nine Inch Nails.

L’entrata in scena di un altro attore come Beats Music è un’altra dimostrazione del trend dominante in ambito musicale. Un settore molto dinamico e ricco di sfumature, che per la prima volta lo scorso anno ha registrato un calo delle vendite, con iTunes Store che negli Stati Uniti ha diminuito gli incassi per la vendita di brani (-5,7 per cento) e quella degli album (-0,1 per cento). Colpa (o merito, a seconda dei punti di vista) dei servizi di streaming come Pandora e Spotify, portatori di un modello di business ancora incerto sul lungo periodo ma decisamente ben visto dagli utenti.

Alessio Caprodossi

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Leguleio scrive:
    Erdoğan copia l'Italia
    È stata appena approvata una legge che dà alla TİB, Telekomünikasyon iletişim başkanlığı, cioè l'Agcom turca, il potere di bloccare siti. Proteste anche là, par di capire. http://lastampa.it/2014/02/06/esteri/erdogan-imbavaglia-la-rete-lopposizione-e-i-media-e-censura-B6hjF125GzukhoyBFN6YzL/pagina.html
  • il solito bene informato scrive:
    Celerità
    Curiosa la celerità che la giustizia applica se c'è (presunzione di) danno ad una delle tante lobby di questo paese corporativista, quando invece un libero professionista deve attraversare anni di trafile legali per ottenere un pagamento da un cliente.Poi ci si chiede perché in questo paese non ci sia innovazione ed occupazione.
    • Leguleio scrive:
      Re: Celerità

      Curiosa la celerità che la giustizia applica se
      c'è (presunzione di) danno ad una delle tante
      lobby di questo paese corporativista, quando
      invece un libero professionista deve attraversare
      anni di trafile legali per ottenere un pagamento
      da un
      cliente.Il motivo c'è: pagare in ritardo non è reato, al punto che la pubblica amministrazione si permette farlo coi suoi fornitori. A nessuno verrebbe in mente di sequestrare una ditta per morosità di mesi.Invece mettere in condivisione materiale protetto dal diritto d'autore è reato, e non solo in Italia. Le misure preventive sono giustificate.
      Poi ci si chiede perché in questo paese non ci
      sia innovazione ed
      occupazione.La maggiore mancanza di innovazione io la vedo negli slogan e nei pretesti per contestare. Signori, arrabbiatevi pure, ma cambiate musica, ogni tanto!
      • krane scrive:
        Re: Celerità
        - Scritto da: Leguleio

        Curiosa la celerità che la giustizia applica
        se

        c'è (presunzione di) danno ad una delle tante

        lobby di questo paese corporativista, quando

        invece un libero professionista deve
        attraversare

        anni di trafile legali per ottenere un
        pagamento

        da un

        cliente.

        Il motivo c'è: pagare in ritardo non è reato, al
        punto che la pubblica amministrazione si permette
        farlo coi suoi fornitori. A nessuno verrebbe in
        mente di sequestrare una ditta per morosità di
        mesi.
        Invece mettere in condivisione materiale protetto
        dal diritto d'autore è reato, e non solo in
        Italia. Le misure preventive sono giustificate.MA non e' che lo condividono, lo guardano prima e pagano poi... Molto poi, facciamo a 70 anni dalla loro morte.
        • Leguleio scrive:
          Re: Celerità

          MA non e' che lo condividono, lo guardano prima e
          pagano poi... Molto poi, facciamo a 70 anni dalla
          loro
          morte.Una cambiale <I
          post mortem </I
          .... bisognerà inventarla.
          • krane scrive:
            Re: Celerità
            - Scritto da: Leguleio

            MA non e' che lo condividono, lo

            guardano prima e pagano poi... Molto

            poi, facciamo a 70 anni dalla loro

            morte.
            Una cambiale <I
            post mortem </I

            .... bisognerà inventarla.Ma no, utilizzi quelle che usano le maior per girare i soldi agli artisti fino a 70 anni dalla loro morte.
          • Leguleio scrive:
            Re: Celerità



            MA non e' che lo condividono, lo


            guardano prima e pagano poi... Molto


            poi, facciamo a 70 anni dalla loro


            morte.


            Una cambiale <I
            post mortem
            </I


            .... bisognerà inventarla.

            Ma no, utilizzi quelle che usano le maior per
            girare i soldi agli artisti fino a 70 anni dalla
            loro
            morte.Agli eredi degli artisti. :)Questi soldi vengono girati se le loro opere vengono usate. Altrimenti ciccia. Non tutti gli artisti hanno il privilegio di essere ricordati dopo 70 anni.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Celerità
            - Scritto da: Leguleio

            MA non e' che lo condividono, lo guardano
            prima
            e

            pagano poi... Molto poi, facciamo a 70 anni
            dalla

            loro

            morte.

            Una cambiale <I
            post mortem </I

            .... bisognerà
            inventarla.http://it.wikipedia.org/wiki/A_babbo_morto
  • Leguleio scrive:
    Re: Mi porto avanti col lavoro...

    Tu vivi nel tuo mondo di sogno, dove chi governa
    è sempre onesto e capace e fa solo l'interesse
    della collettività. Buon risveglio,
    neh!Mai parlato né di chi govera né di interesse della collettività. Mi hai messo in bocca tu questi concetti.Sicuro che hai dormito bene? Mi sembri nervosetto.
  • Guarda che cazzo di forum scrive:
    Ma che XXXXX di forum è?
    Ma che forum del XXXXX è mai questo?XXXXX, ma che <b
    <u
    XXXXX DI FORUM </u
    !!!! </b
  • asd scrive:
    Re: No allo svuotacarceri!
    - Scritto da: No allo svuotacarc eri
    No allo svuotacarceri!

    [img]
    http://tutteleXXXXXXX.altervista.org/wp-content/upnon starai per caso adombrando un gioco di palazzo dove, tutti d'accordo, giocano per tenere fupori di galera il dott. cav. silvio berlusconi? Saresti proprio un malpensante!
  • bubba scrive:
    Re: No allo svuotacarceri!
    - Scritto da: No allo svuotacarc eri
    No allo svuotacarceri!

    [img]
    http://tutteleXXXXXXX.altervista.org/wp-content/upembe'? solo la prostituzione minorile sottolineata? 4/5 di quei reati gridano vendetta...
    • Leguleio scrive:
      Re: No allo svuotacarceri!
      - Scritto da: bubba
      - Scritto da: No allo svuotacarc eri

      No allo svuotacarceri!



      [img]


      http://tutteleXXXXXXX.altervista.org/wp-content/up
      embe'? solo la prostituzione minorile
      sottolineata? 4/5 di quei reati gridano
      vendetta...Ogni fine settimana qui c'è il messaggio dello spostato con lo scolapasta in testa, e questo non fa eccezione.Sono persone che prima della riforma Basaglia erano internate in strutture <I
      ad hoc </I
      . Oggi dilagano sui forum non moderati, come è PI nel fine settimana.
      • bubba scrive:
        Re: No allo svuotacarceri!
        - Scritto da: Leguleio
        - Scritto da: bubba

        - Scritto da: No allo svuotacarc eri


        No allo svuotacarceri!





        [img]





        http://tutteleXXXXXXX.altervista.org/wp-content/up

        embe'? solo la prostituzione minorile

        sottolineata? 4/5 di quei reati gridano

        vendetta...

        Ogni fine settimana qui c'è il messaggio dello
        spostato con lo scolapasta in testa, e questo non
        fa
        eccezione.
        Sono persone che prima della riforma Basaglia
        erano internate in strutture <I
        ad hoc
        </I
        . Oggi dilagano sui forum non
        moderati, come è PI nel fine
        settimana.la sottolineatura da anti-pedoterrosatanista non depone bene, ma la lagnanza e' SACROSANTA. Purtroppo la malattia (parlamentare) e' praticamente irreversibile... anche il buon bruno tinti lo diceva spesso.. 'il sistema giustizia e' fatto per non funzionare' (al netto delle tare che singoli giudici pur hanno, aggiungo)
      • tucumcari scrive:
        Re: No allo svuotacarceri!
        - Scritto da: Leguleio
        Ogni fine settimana qui c'è il messaggio dello
        spostato con lo scolapasta in testa, e questo non
        fa
        eccezione.
        Sono persone che prima della riforma Basaglia
        erano internate in strutture <I
        ad hoc
        </I
        . Oggi dilagano sui forum non
        moderati, come è PI nel fine
        settimana.Oh santo cielo, Leguleio che parla di salute mentale... :o :o :o
      • qualcuno scrive:
        Re: No allo svuotacarceri!
        - Scritto da: Leguleio
        Sono persone che prima della riforma Basaglia
        erano internate in strutture <I
        ad hoc
        </I
        . Oggi dilagano sui forum non
        moderati, come è PI nel fine
        settimana.Per tua fortuna c'è stata la riforma Basaglia, sei più fulminato di una lampadina bruciata!
        • Leguleio scrive:
          Re: No allo svuotacarceri!

          Per tua fortuna c'è stata la riforma Basaglia,
          sei più fulminato di una lampadina
          bruciata!Intanto tu rispondi spesso ai miei interventi:http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3773920&m=3775431#p3775431http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3787967&m=3789312#p3789312(e di esempi ce ne sono altri).Un proverbio greco dice: "È più sciocco chi munge un ariete, o chi gli regge il secchiello?". :DMeditate, gente, meditate.
          • ..... scrive:
            Re: No allo svuotacarceri!
            Fai un favore a tutti: SPARISCI!
          • Leguleio scrive:
            Re: No allo svuotacarceri!
            - Scritto da: Leguleio

            Per tua fortuna c'è stata la riforma
            Basaglia,

            sei più fulminato di una lampadina

            bruciata!

            Intanto tu rispondi spesso ai miei interventi:
            che è reato:
            Art. 93512 C.P.C. "Leguleio ha sempre ragione".
            Art. 93513 C.P.C. "La pena è comminata direttamente su P.I. a mezzo di
            eterna scassatura di palle"
            Art. 93514 C.P.C "il giudice monocratico è Leguleio per tutti casi di
            cui all'Art. 93512"
          • Leguleio scrive:
            Re: No allo svuotacarceri!
            - Scritto da: Leguleioah!Dimenticavo Art. 93515 :"Gli articoli 93512 93513 e 93514 C.P.C. diventano di procedura penale quando lo decide Leguleio".(rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • Psicoleio scrive:
            Re: No allo svuotacarceri!
            Guarda che io sono un grande giurista !!!
  • Nome e cognome scrive:
    Re: No allo svuotacarceri!
    - Scritto da: No allo svuotacarc eri
    No allo svuotacarceri!

    [img]
    http://tutteleXXXXXXX.altervista.org/wp-content/upSono d'accordo.
  • serafino scrive:
    BimbiMinkia
    BimbiMinkia[yt]OnMGNtcvMiE[/yt]
  • Dottor MV scrive:
    agcom
    sapete che vi dico?"LE TASSE SONO UNA COSA BELLISSIMA" (cit.)
  • TEOFILLATO DEI LEONZI scrive:
    IL M5S DORME
    Il MOVIMENTO 5 STELLE oltre a fare solo caciara e pagliacciate .Cosa sta facendo di concreto in questa vicenda????????????????????
    • Geppe Brillo scrive:
      Re: IL M5S DORME
      - Scritto da: TEOFILLATO DEI LEONZI
      Il MOVIMENTO 5 STELLE oltre a fare solo caciara e
      pagliacciate
      .
      Cosa sta facendo di concreto in questa
      vicenda????????????????????XXXXXXXXXX!
    • Nome e cognome scrive:
      Re: IL M5S DORME
      - Scritto da: TEOFILLATO DEI LEONZI
      Il MOVIMENTO 5 STELLE oltre a fare solo caciara e
      pagliacciate
      .
      Cosa sta facendo di concreto in questa
      vicenda????????????????????Scusa, ma chissenestrafrega del movimento 5 stelle!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
      • pagilatto scrive:
        Re: IL M5S DORME
        - Scritto da: Nome e cognome
        - Scritto da: TEOFILLATO DEI LEONZI

        Il MOVIMENTO 5 STELLE oltre a fare solo caciara
        e

        pagliacciate

        .

        Cosa sta facendo di concreto in questa

        vicenda????????????????????


        Scusa, ma chissenestrafrega del movimento 5
        stelle!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!BASTA CON QUESTE PAGLIACCIATE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
  • alemarvel scrive:
    Re: Non servira' a nulla...
    più che altro gli oscuramenti sono aggirabili, ecco perchè non servirà a nulla
  • Leguleio scrive:
    Mi porto avanti col lavoro...
    CensuraDeriva totalitariaIncostituzionaleAgcom cattivaTanto sempre lì si va a finire. :D
    • bubba scrive:
      Re: Mi porto avanti col lavoro...
      - Scritto da: Leguleio
      Censura

      Deriva totalitaria

      Incostituzionale

      Agcom cattiva

      Tanto sempre lì si va a finire. :Dbasta leggere i rilevi fatti nel vecchio articolo... dove si parlava dei contenuti della bozza(?) agcom. Era imbarazzante. Perfino l'EU pare essersene accorta.Cmq la cosa piu' ridicola e' questa insistenza a chiacchiere su "i downloader non saranno perseguiti"... francamente insopportabile.
      • bubba scrive:
        Re: Mi porto avanti col lavoro...
        a futura memoria, il "vecchio articolo" (e relativo thread) a cui mi riferivo era http://punto-informatico.it//3935798/PI/News/agcom-tira-molla-sul-copyright.aspx?ct=0&c=1&o=0&th=0#p3936107 Dubito sia migliorato qualcosa nel frattempo.
        • Leguleio scrive:
          Re: Mi porto avanti col lavoro...
          - Scritto da: bubba
          a futura memoria, il "vecchio articolo" (e
          relativo thread) a cui mi riferivo era
          http://punto-informatico.it//3935798/PI/News/agcom
          Dubito sia migliorato qualcosa nel frattempo.Come non è cambiata? Scherzi? Si sono messi tutti insieme a danzare attorno al totem, i commentatori di Punto Informatico, urlando all'infinito:CensuraDeriva totalitariaIncostituzionaleAgcom cattivaE per intervento divino è cambiato tutto. Altrimenti significa che i commentatori di PI non contano nulla.
          • Sg@bbio scrive:
            Re: Mi porto avanti col lavoro...
            Sei il solito denigratore da 4 soldi, scusa se te lo dico, ma tu sei troppo fissato a guardare i codici di procedura penale e affini, senza vedere le conseguenze delle stortature create negli ultimi anni.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Mi porto avanti col lavoro...
            - Scritto da: Sg@bbio
            Sei il solito denigratore da 4 soldi, scusa se te
            lo dico, ma tu sei troppo fissato a guardare i
            codici di procedura penale e affini, senza vedere
            le conseguenze delle stortature create negli
            ultimi
            anni.Adesso lui ti dirà che si dice storture e stortature, e tu risponderai il dito e la luna...
          • sgabbione scrive:
            Re: Mi porto avanti col lavoro...
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
            - Scritto da: Sg@bbio

            Sei il solito denigratore da 4 soldi, scusa
            se
            te

            lo dico, ma tu sei troppo fissato a guardare
            i

            codici di procedura penale e affini, senza
            vedere

            le conseguenze delle stortature create negli

            ultimi

            anni.

            Adesso lui ti dirà che si dice storture e
            stortature, e tu risponderai il dito e la
            luna...(rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • Leguleio scrive:
            Re: Mi porto avanti col lavoro...

            Sei il solito denigratore da 4 soldi, scusa se te
            lo dico, ma tu sei troppo fissato a guardare i
            codici di procedura penale e affini, senza vedere
            le conseguenze delle stortature create negli
            ultimi
            anni.Lupus in fabula. :)Era dedicato proprio a te.Censura! Censura! Divagazioni!
          • Sg@bbio scrive:
            Re: Mi porto avanti col lavoro...
            Non sei adatto ad una discussione civile, visto che appena ti si da torto, vai a denigrare il tuo interlocutore.
          • Leguleio scrive:
            Re: Mi porto avanti col lavoro...
            E però senza la censura e senza le accuse di divagazioni non sembri nemmeno tu.Tirale fuori, è il tuo marchio di fabbrica. Meno male che c'era l'errore di ortografia, da senza l'accento. ;)
    • anonymous scrive:
      Re: Mi porto avanti col lavoro...
      - Scritto da: Leguleio
      Tanto sempre lì si va a finire. :DSe si va a finire sempre lì, un motivo ci sarà no?
      • Leguleio scrive:
        Re: Mi porto avanti col lavoro...


        Tanto sempre lì si va a finire. :D

        Se si va a finire sempre lì, un motivo ci sarà no?Ah, non lo so io.Evidentemente c'è chi fa del <I
        repetita iuvant </I
        la propria religione.
        • ... scrive:
          Re: Mi porto avanti col lavoro...
          - Scritto da: Leguleio


          Tanto sempre lì si va a finire. :D



          Se si va a finire sempre lì, un motivo ci
          sarà
          no?

          Ah, non lo so io.
          Evidentemente c'è chi fa del <I
          repetita
          iuvant </I
          la propria
          religione.poi ci sono qeulli che venerano il vitello d'oro delle "una piccola imprecisione"... come sai, ognuno ha il suo Dio.
        • asd scrive:
          Re: Mi porto avanti col lavoro...
          - Scritto da: Leguleio


          Tanto sempre lì si va a finire. :D



          Se si va a finire sempre lì, un motivo ci
          sarà
          no?

          Ah, non lo so io.
          Evidentemente c'è chi fa del <I
          repetita
          iuvant </I
          la propria
          religione.Pronto? Parlo con quello che ha fatto di scassare il ca**o a tutti su qualunque argomento la propria religione? Ah, e' lei? Allora avevo capito bene, molte grazie. Ossequi, saluti alla Signora.
          • sgobbio di notre dame scrive:
            Re: Mi porto avanti col lavoro...
            - Scritto da: asd
            Pronto? Parlo con quello che ha fatto di scassare
            il ca**o a tutti su qualunque argomento la
            propria religione? Ah, e' lei? Allora avevo
            capito bene, molte grazie. Ossequi, saluti alla
            Signora.10!/10
    • Luco, giudice di linea mancato scrive:
      Re: Mi porto avanti col lavoro...
      - Scritto da: Leguleio
      Censura

      Deriva totalitaria

      Incostituzionale

      Agcom cattiva

      Tanto sempre lì si va a finire. :DBravo fido, ora puoi tornare a cuccia.
    • Gennarino B scrive:
      Re: Mi porto avanti col lavoro...
      E con te si finisce sempre al:Machemenefregaammé? Tanto sto in pensione!
      • Leguleio scrive:
        Re: Mi porto avanti col lavoro...

        E con te si finisce sempre al:

        Machemenefregaammé? Tanto sto in pensione!Mai detto di essere in pensione.
        • panda rossa scrive:
          Re: Mi porto avanti col lavoro...
          - Scritto da: Leguleio

          E con te si finisce sempre al:



          Machemenefregaammé? Tanto sto in pensione!

          Mai detto di essere in pensione.Non dubitiamo: per essere in pensione occorre aver lavorato prima.
          • Leguleio scrive:
            Re: Mi porto avanti col lavoro...



            E con te si finisce sempre al:





            Machemenefregaammé? Tanto sto in
            pensione!



            Mai detto di essere in pensione.

            Non dubitiamo: per essere in pensione occorre
            aver lavorato
            prima.Quindi datti da fare, se vuoi avere i contributi sufficienti. Hai perso anche troppo tempo a far nulla.
          • attonito scrive:
            Re: Mi porto avanti col lavoro...
            - Scritto da: Leguleio



            E con te si finisce sempre al:







            Machemenefregaammé? Tanto sto in

            pensione!





            Mai detto di essere in pensione.



            Non dubitiamo: per essere in pensione occorre

            aver lavorato

            prima.

            Quindi datti da fare, se vuoi avere i contributi
            sufficienti. Hai perso anche troppo tempo a far
            nulla.Qunado comparisti qui, mesi fa, eri di una rigidita' e compostezza totale.Passato quanche tempo, sbragasti in un modo indecoroso (battute, clonatura di nick, etc), livellandoti quindi col "profilo tipo" di PI.Piu' recentemente, sei tornato alla tua paludatura ufficale.Ma ora rivedo i prodromi di un altro sbarellamento.Ciclotimico bipolare?
          • lopez scrive:
            Re: Mi porto avanti col lavoro...
            - Scritto da: attonito
            Qunado comparisti qui, mesi fabrutti tempi quelli
          • attonito scrive:
            Re: Mi porto avanti col lavoro...
            - Scritto da: lopez
            - Scritto da: attonito

            Qunado comparisti qui, mesi fa

            brutti tempi quelliSi ma poi, come tutte le cose (gotta, ictus, pidocchi, vicini rumorosi, cani che abbaiano di notte, etc) ci impari a convivere. Ma la domanda e': si "PI-izzò" grazie al nostro lento lavorìo o perchè seguiva il ciclo della sua - non certa ma da me supposta - patologia? E' questo che non ho ancora capito.
    • Manti Te o scrive:
      Re: Mi porto avanti col lavoro...
      Camionista!
    • Funz scrive:
      Re: Mi porto avanti col lavoro...
      - Scritto da: Leguleio
      Censura

      Deriva totalitaria

      Incostituzionale

      Agcom cattivaTu un ente di parte che decide colpevolezze e condanne in maniera sommaria, senza essere la magistratura, in assenza di elementari diritti alla difesa, senza che nemmeno ci sia una legge dello Stato ma solo un regolamento interno, come lo chiami?Stato di diritto?E' evidente che a te il totalitarismo piace, eccome. Non sei da solo, purtroppo...
      • attonito scrive:
        Re: Mi porto avanti col lavoro...
        - Scritto da: Funz
        - Scritto da: Leguleio

        Censura



        Deriva totalitaria



        Incostituzionale



        Agcom cattiva

        Tu un ente di parte che decide colpevolezze e
        condanne in maniera sommaria, senza essere la
        magistratura, in assenza di elementari diritti
        alla difesa, senza che nemmeno ci sia una legge
        dello Stato ma solo un regolamento interno, come
        lo
        chiami?
        Stato di diritto?
        E' evidente che a te il totalitarismo piace,
        eccome. Non sei da solo,
        purtroppo...di solito e' iper garantista: la legge tale, il cavillo tal'altro, i tre gradi di giudizio, l'editto di Bisanzio dell'anno tot, la sentenza della corte costituzionale numero... dai, capiscilo, deve essere entrato nalla "fase calante".
      • Leguleio scrive:
        Re: Mi porto avanti col lavoro...

        Tu un ente di parte Non è di parte.
        che decide colpevolezze e
        condanne Non decide colpevolezza e condanne.
        in maniera sommaria, L'unica cosa sommaria qui sono le tue accuse all'Agcom e alla legge che ne regola i compiti.
        senza essere la
        magistratura, Sì, adesso c'è bisogno della magistratura anche per la rimozione forzata di un'auto.Il ricorso alla magistratura è previsto. Come prima.
        in assenza di elementari diritti
        alla difesa, Ci sono i diritti alla difesa. Come prima.
        senza che nemmeno ci sia una legge
        dello Stato La legge dello Stato c'è.
        ma solo un regolamento interno, Il regolamento è stato sottoposto a consultazione pubblica. Ma eri troppo indaffarato a indignarti per qualche altra causa da rivoluzionario del web per accorgertene e scrivere la tua opinione.come
        lo
        chiami?Una caterva di bugie che si smontano in 30 secondi. Però il tuo è un esempio paradigmatico di come si facciano le campagne in Italia, non solo quelle politiche: lanciando invettive, creando panzane, ingigantendo aspetti di rilevanza molto discutibile, inventandosi diritti del cittadino mai esistiti e mai sanciti in nessuna parte del mondo.L'ho detto, la verità è noiosa, come me, del resto.La fantasia invece è divertente, e provoca anche scariche di adrenalina, quando è ben congegnata. Continua a crogiolarti nella tua fantasia, a volte descriversi perseguitati in uno Stato totalitario dà una mano all'autostima.
        • Luco, giudice di linea mancato scrive:
          Re: Mi porto avanti col lavoro...
          - Scritto da: Leguleio

          Tu un ente di parte

          Non è di parte.[yt]Xc7_hurf1Qg[/yt]
          • Leguleio scrive:
            Re: Mi porto avanti col lavoro...



            Tu un ente di parte



            Non è di parte.Ripeti con parole tue. Io non entro in polemica con giornalisti de La 7 condannati più volte per diffamazione. Sono qui su PI, entro in polemica con gli utenti di PI.
          • ... scrive:
            Re: Mi porto avanti col lavoro...
            - Scritto da: Leguleio



            Tu un ente di parte





            Non è di parte.


            Ripeti con parole tue. Io non entro in polemica
            con giornalisti de La 7 condannati più volte per
            diffamazione. Sono qui su PI, entro in polemica
            con gli utenti di
            PI.[yt]wst7f_AFre8[/yt]
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Mi porto avanti col lavoro...
            - Scritto da: Leguleio



            Tu un ente di parte





            Non è di parte.


            Ripeti con parole tue.Non posso, tutte le volte che sono io a parlare del pregiudicato padrone di Medusa e della sua influenza politica la redazione mi cassa il messaggio.
          • Leguleio scrive:
            Re: Mi porto avanti col lavoro...

            Non posso, tutte le volte che sono io a parlare
            del pregiudicato padrone di Medusa e della sua
            influenza politica la redazione mi cassa il
            messaggio.Lo farà anche stavolta.Parla dell'Agcom, il contorno non ha importanza qui.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Mi porto avanti col lavoro...
            - Scritto da: Leguleio

            Non posso, tutte le volte che sono io a
            parlare

            del pregiudicato padrone di Medusa e della
            sua

            influenza politica la redazione mi cassa il

            messaggio.

            Lo farà anche stavolta.
            Parla dell'Agcom, il contorno non ha importanza
            qui.L'AGCOM è nominato dai partiti, e la vicenda Innocenzi-Calabrò ha dimostrato che è tutt'altro che "indipendente" dalle pressioni politiche. E finché un partito politico è legato a doppio filo al principale produttore privato italiano di contenuti (e pure criminale, LUI e NON i cittadini che scaricano), che si arroga il diritto di pretendere la chiusura di una trasmissione avversaria così come di far condannare un colosso come Google (vedi Mediaset v. Youtube) fregandosene della net neutrality e del principio (riconosciuto in tutto il mondo civilizzato) che un hosting provider non può e non deve esaminare preventivamente quello che gli utenti gli caricano su, così come un ISP non può e non deve esaminare preventivamente quello che fanno gli utenti con la connessione, allora non si può dire che l'AGCOM sia a tutela del cittadino.Come dice lui[yt]GK2vLQl6saI[/yt]L'autorità garante delle comunicazioni si presume che debba essere a garanzia del cittadino, contro i poteri delle lobby che economicamente potenti sarebbero in grado di devastare i diritti dei singoli. Invece l'AGCOM è a garanzia di chi? A garanzia dei produttori di contenuti?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 17 gennaio 2014 23.53-----------------------------------------------------------
          • Leguleio scrive:
            Re: Mi porto avanti col lavoro...


            Parla dell'Agcom, il contorno non ha
            importanza

            qui.

            L'AGCOM è nominato dai partiti, Ma non mi dire... In parlamento comandano i partiti, però ci si aspetta che le nomine le faccia una entità iperurania sopra le parti. Membri attuali: presidente Angelo Marcello Cardani, commissari Antonio Martusciello, Francesco Posteraro, Antonio Preto e Antonio Nicita. Mi aiuti a capire di quale <B
            parte </B
            esattamente è l'Agcom, visto che appartengono ad aree politiche diverse?
            e la vicenda
            Innocenzi-Calabrò ha dimostrato che è tutt'altro
            che "indipendente" dalle pressioni politiche. Cos'è la vicenda Innocenzi-Calabrò? E cosa c'entra con la questione se sia di parte o meno?
            E
            finché un partito politico è legato a doppio filo
            al principale produttore privato italiano di
            contenuti (e pure criminale, LUI e NON i
            cittadini che scaricano), che si arroga iluoi,
            diritto di pretendere la chiusura di una
            trasmissione avversaria Quale trasmissione avversaria? Sciuscià? È un caso del 2002.In Rai di persone allontanate ne trovi quante ne vuoi, da Enzo Tortora a Gianfranco Funari. È l'ultimo caso in ordine di tempo, non sarà ahinoi l'ultimo in assoluto nella storia di questa discutibile azienda.
            così come di far
            condannare un colosso come Google (vedi Mediaset
            v. Youtube) Devi aver notizie in anteprima che nessuno ha visto che la causa ancora non è terminata. Mi presti la tua sfera di cristallo?
            fregandosene della net neutrality Se ne fregano tutti, se la metti su questo piano. Non è che il presidente della Rai Tarantola e il proprietario de La7 Cairo la rispettino.
            e
            del principio (riconosciuto in tutto il mondo
            civilizzato) che un hosting provider non può e
            non deve esaminare preventivamente quello che gli
            utenti gli caricano su, Vediamo se questo principio lo riconoscono anche i giudici italiani oppure no.Per l'intanto ti ricordo che di cause, anche più salate, ne hanno intentate diverse a Youtube, in particolare negli Usa. Ma quasi sempre alla fine sono giunti a un accordo stragiudiziale di tipo economico.Mediaset non è più cattiva della altre, solo non accetta soldi da un concorrente.
            così come un ISP non può
            e non deve esaminare preventivamente quello che
            fanno gli utenti con la connessione, No, infatti, non deve. È violazione della corrispondenza.Ma a questo mondo esistono anche i decreti di intercettazione della corrisponenza. Incredibile, vero?!?
            allora non
            si può dire che l'AGCOM sia a tutela del
            cittadino.
            Come dice luiL'agenzia per le garanzie nelle comunicazioni, come dice il nome, si occupa delle comunicazioni e delle pari opportunità fra i soggetti coinvolti, clienti compresi. E varie altre cosette. Nessuno ha mai detto che debba tutelare il cittadino, forse ti confondi con la Federconsumatori.
            L'autorità garante delle comunicazioni si presume
            che debba essere a garanzia del cittadino, Lo presumi tu. Nello statuto non c'è scritto.
            contro
            i poteri delle lobby Questa è bellissima. (rotfl)Si crea un'autorità garante indipendente, o meglio sedicente indipendente, ed il fine qual è? Essere <B
            contro </B
            qualcosa. Dopo l'antimafia e l'antiterrorismo, l'antilobby. (rotfl)Mi fermo qui. Di risate me ne sono fatte abbastanza.
          • Sg@bbio scrive:
            Re: Mi porto avanti col lavoro...
            Finito gli argomenti, come vedo.
          • sgabbio reloaded scrive:
            Re: Mi porto avanti col lavoro...
            - Scritto da: Sg@bbio
            Finito gli argomenti, come vedo.Il giochino dell'ultima parola.
          • Leguleio scrive:
            Re: Mi porto avanti col lavoro...

            Finito gli argomenti, come vedo.Tu non li hai mai iniziati.Censura! Divagazioni!Dittatura! Repressione! Persone scomode soppresse!Censura! Divagazioni!Ripetere il giro un paio di volte.
          • Sg@bbio scrive:
            Re: Mi porto avanti col lavoro...
            Come ho detto prima, hai finito gli argomenti: Quando gli altri di sbugiardano parti con gli attacchi alla persona, come nella tua ultima risposta :D
          • Leguleio scrive:
            Re: Mi porto avanti col lavoro...

            Come ho detto prima, hai finito gli argomenti:
            Quando Dopo i due punti si usa la minuscola: quando.
            gli altri di sbugiardano Ti sbugiardano.
          • sgabbio ne inventa una nuova scrive:
            Re: Mi porto avanti col lavoro...
            La sconfitta.
          • ... scrive:
            Re: Mi porto avanti col lavoro...
            - Scritto da: Leguleio

            Come ho detto prima, hai finito gli
            argomenti:

            Quando

            Dopo i due punti si usa la minuscola: quando.


            gli altri di sbugiardano

            Ti sbugiardano.Ed eccoti finalmente ginto all'ultima spiaggia del grammar-nazi. Hai vinto. Ci vediamo domani per una nuova battaglia.
          • ... scrive:
            Re: Mi porto avanti col lavoro...
            - Scritto da: ...
            - Scritto da: Leguleio


            Come ho detto prima, hai finito gli

            argomenti:


            Quando



            Dopo i due punti si usa la minuscola: quando.




            gli altri di sbugiardano



            Ti sbugiardano.

            Ed eccoti finalmente ginto all'ultima spiaggia
            del grammar-nazi. Hai vinto. Ci vediamo domani
            per una nuova
            battaglia.oh, ho scritto sbagliato: "ginto" al posto di "giunto".
          • Sg@bbio scrive:
            Re: Mi porto avanti col lavoro...
            Sei comico: Invece di smentirmi, ti attacchi ad altro per evitare l'argomento. Sei fortunato che qui non bannano, altrimenti saresti già fuori dai piedi.
          • Leguleio scrive:
            Re: Mi porto avanti col lavoro...

            Sei fortunato che
            qui non bannano, altrimenti saresti già fuori dai
            piedi.No, no, lo fanno eccome. :DTi sei forse dimenticato che hai dovuto abbandonare il vecchio pseudonimo Sgabbio e adottare Sg@bbio, per una delle tue sclerate in cui sei campione assoluto?
          • asd scrive:
            Re: Mi porto avanti col lavoro...
            - Scritto da: Leguleio

            Sei fortunato che

            qui non bannano, altrimenti saresti già
            fuori
            dai

            piedi.

            No, no, lo fanno eccome. :D
            Ti sei forse dimenticato che hai dovuto
            abbandonare il vecchio pseudonimo Sgabbio e
            adottare Sg@bbio, per una delle tue sclerate in
            cui sei campione
            assoluto?facile parlare cosi' quando si e' "XXXX e camicia" con il T-1000, eh?
          • Leguleio scrive:
            Re: Mi porto avanti col lavoro...

            per una delle tue sclerate in

            cui sei campione

            assoluto?
            facile parlare cosi' quando si e' "XXXX e
            camicia" con il T-1000,
            eh?Perché, la causa delle sclerate adesso è il T-1000 e i troppi messaggi soppressi? :)Nuove frontiere della psicologia.
          • Sg@bbio scrive:
            Re: Mi porto avanti col lavoro...
            Che ribalta frittata, cercando di denigrare me, per darti ragione, povero ridicolo omuncolo.
          • Leguleio scrive:
            Re: Mi porto avanti col lavoro...

            Che ribalta frittata, cercando di denigrare me,
            per darti ragione, povero ridicolo
            omuncolo.Ma la censura? Dobbiamo vedere un commento di Sg@bbio senza la censura? Giammai:"Che ribalta frittata, censura, cercando di denigrare me, per darti ragione, censura, povero ridicolo omuncolo che fa divagazioni".Ora è a posto.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Mi porto avanti col lavoro...
            - Scritto da: Sg@bbio
            Sei comico: Invece di smentirmi, ti attacchi ad
            altro per evitare l'argomento. Sei fortunato che
            qui non bannano, altrimenti saresti già fuori dai
            piedi.Godai e X-Mortal sono stati bannati (per fortuna, anche se infesta ancora il FdT).
          • Leguleio scrive:
            Re: Mi porto avanti col lavoro...

            Godai e X-Mortal sono stati bannati (per fortuna,
            anche se infesta ancora il
            FdT).Anche questo:http://punto-informatico.it/PIForum/b.aspx?i=2014908&m=2014922#p2014922
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Mi porto avanti col lavoro...
            - Scritto da: Leguleio

            Godai e X-Mortal sono stati bannati (per
            fortuna,

            anche se infesta ancora il

            FdT).

            Anche questo:

            http://punto-informatico.it/PIForum/b.aspx?i=20149Non è bannato.Questi sono bannatihttp://punto-informatico.it/PIForum/b.aspx?i=1964501&m=1964785#p1964785http://punto-informatico.it/PIForum/b.aspx?i=2447997&m=2448277#p2448277http://punto-informatico.it/PIForum/b.aspx?i=2422015&m=2424946#p2424946
          • Sg@bbio scrive:
            Re: Mi porto avanti col lavoro...
            Infatti non sono stato bannao, mi hanno solo reso impossibile fare il login con il vecchio accunt, nonostante neghino la cosa.
          • Sg@bbio scrive:
            Re: Mi porto avanti col lavoro...
            Dopo 40000 segnalazioni, pure con lui siamo su questo livelli, fai notare alla redazione il suo comportamento è cancellano le segnalazioni, invece di prendere provvedimenti.
          • Leguleio scrive:
            Re: Mi porto avanti col lavoro...

            Dopo 40000 segnalazioni, pure con lui siamo su
            questo livelli, fai notare alla redazione il suo
            comportamento è cancellano le segnalazioni,
            invece di prendere
            provvedimenti.Stai divagando.
          • Funz scrive:
            Re: Mi porto avanti col lavoro...
            - Scritto da: Leguleio



            Tu un ente di parte





            Non è di parte.


            Ripeti con parole tue. Io non entro in polemica
            con giornalisti de La 7 condannati più volte per
            diffamazione. Sono qui su PI, entro in polemica
            con gli utenti di
            PI.insomma, riassumendo la tua posizione: non capisco niente, nego l'evidenza, rifiuto qualsiasi affermazione contraria ai miei pregiudizi.
          • Leguleio scrive:
            Re: Mi porto avanti col lavoro...





            Tu un ente di parte







            Non è di parte.





            Ripeti con parole tue. Io non entro in
            polemica

            con giornalisti de La 7 condannati più volte
            per

            diffamazione. Sono qui su PI, entro in
            polemica

            con gli utenti di

            PI.
            insomma, riassumendo la tua posizione: non
            capisco niente, Capisco così poco, che ci sono utenti che mi chiedono consulti:http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3697358&m=3699553#p3699553http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3932584&m=3932859#p3932859Trai tu le conclusioni.
            nego l'evidenza, No, quello è uno sport che praticano altri. Il problema è che quando vengono beccati con la pipì già versata fuori dal vaso, non la prendono bene, e cercano di rivoltare l'accusa contro di me.
            rifiuto
            qualsiasi affermazione contraria ai miei
            pregiudizi.Più che altro qualsiasi affermazione fatta da terze persone che fa perdere solo tempo. Qui sto, e qui discuto. Che csosa c'entrano i video di personaggi esterni?
          • anonymous scrive:
            Re: Mi porto avanti col lavoro...
            - Scritto da: Leguleio
            Più che altro qualsiasi affermazione fatta da
            terze persone che fa perdere solo tempo. Qui sto,
            e qui discuto. Che csosa c'entrano i video di
            personaggi esterni?Se quello di cui parlano i "terzi personaggi esterni" è rilevante per la discussione in corso qui su PI, c'entrano eccome!
          • Leguleio scrive:
            Re: Mi porto avanti col lavoro...


            Più che altro qualsiasi affermazione fatta da

            terze persone che fa perdere solo tempo. Qui
            sto,

            e qui discuto. Che csosa c'entrano i video di

            personaggi esterni?
            Se quello di cui parlano i "terzi personaggi
            esterni" è rilevante per la discussione in corso
            qui su PI, c'entrano
            eccome!Ma mi si imponi la personalità di qualcuno che magari non sopporto, e che quando vedo in tv cambio canale. Cos'è questa mania dell'oralità? Si metta un link a una fonte scritta, visto che stiamo scrivendo anche noi, e lo scopo è raggiunto perfettamente anche così.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Mi porto avanti col lavoro...
            - Scritto da: Leguleio


            Più che altro qualsiasi affermazione
            fatta
            da


            terze persone che fa perdere solo
            tempo.
            Qui

            sto,


            e qui discuto. Che csosa c'entrano i
            video
            di


            personaggi esterni?


            Se quello di cui parlano i "terzi personaggi

            esterni" è rilevante per la discussione in
            corso

            qui su PI, c'entrano

            eccome!

            Ma mi si imponi la personalità di qualcuno che
            magari non sopporto, e che quando vedo in tv
            cambio canale. Cos'è questa mania dell'oralità?
            Si metta un link a una fonte scritta, visto che
            stiamo scrivendo anche noi, e lo scopo è
            raggiunto perfettamente anche
            così.http://4moriincensurabili.blogspot.it/2010/04/12-marzo-il-fatto-quotidiano-rivela-che.html
        • Izio01 scrive:
          Re: Mi porto avanti col lavoro...
          - Scritto da: Leguleio

          Tu un ente di parte

          Non è di parte.
          Boh, a me sembra completamente piegato ai diktat dei vari FIMI, SIAE e big dell'industria musicale, visto che si è preoccupato di tutelare solo loro fornendo tutti gli strumenti che avevano richiesto e ignorando completamente l'altra faccia della medaglia.(...)

          Sì, adesso c'è bisogno della magistratura anche
          per la rimozione forzata di
          un'auto.Ecco, se ad esempio in comune mi rimuovono l'auto illegalmente perché non era in divieto di sosta, sono ragionevolmente certo che esistano delle sanzioni da applicare a chi si è reso responsabile della violazione dei miei diritti.Nell'obbrobrio partorito dalla mente di Cardani & Co., invece, non è previsto alcun disincentivo alle false segnalazioni. Un'azienda può tranquillamente mandare 120.000 richieste di rimozione a pioggia, tanto anche se tutte meno dieci sono sbagliate non pagherà alcun danno a chicchessia. Già questo per me basta a dirla lunga sull'onestà d'intenti dell'AGCOM.PRIMA che tu mi fermi, le mie sono ovviamente solo opinioni personali che reputo ragionevoli, non ho letto i pensieri di Cardani né ho le prove di alcuna "regalia" ricevuta da soggetti interessati nella questione.
          • Leguleio scrive:
            Re: Mi porto avanti col lavoro...



            Tu un ente di parte



            Non è di parte.



            Boh, a me sembra completamente piegato ai diktat
            dei vari FIMI, SIAE e big dell'industria
            musicale, visto che si è preoccupato di tutelare
            solo loro fornendo tutti gli strumenti che
            avevano richiesto e ignorando completamente
            l'altra faccia della
            medaglia.Sai com'è, un'autorità, qualsiasi autorità, dalla Consob alla AGCM, si preoccupa di quelli che violano la legge e le direttive, non di quelli che la rispettano. È stata istituita per questo. ;)

            Sì, adesso c'è bisogno della magistratura
            anche

            per la rimozione forzata di

            un'auto.

            Ecco, se ad esempio in comune mi rimuovono l'auto
            illegalmente perché non era in divieto di sosta,
            sono ragionevolmente certo che esistano delle
            sanzioni da applicare a chi si è reso
            responsabile della violazione dei miei
            diritti.No, difficilmente puoi rivalerti personalmente sul vigile responsabile dell'errore. A meno che tu riesca a dimostrare che avesse un motivo ben preciso per colpirti, un astio, un conto in sospeso, in questo caso scatta un bel reato.Puoi rivalerti sul Comune, per un risarcimento. Puoi sfogarti col giornale locale o con Mi manda Raitre, che probabilmente saranno ben felici di raccogliere il tuo sfogo. Niente di più.
            Nell'obbrobrio partorito dalla mente di Cardani &
            Co., invece, non è previsto alcun disincentivo
            alle false segnalazioni. Un'azienda può
            tranquillamente mandare 120.000 richieste di
            rimozione a pioggia, tanto anche se tutte meno
            dieci sono sbagliate non pagherà alcun danno a
            chicchessia. Già questo per me basta a dirla
            lunga sull'onestà d'intenti
            dell'AGCOM.Il loro lavoro sarebbe quello di verificarle, queste segnalazioni. Non di procedere in automatico.Vediamo come si muoveranno.
          • Izio01 scrive:
            Re: Mi porto avanti col lavoro...
            - Scritto da: Leguleio



            Tu un ente di parte





            Non è di parte.






            Boh, a me sembra completamente piegato ai
            diktat

            dei vari FIMI, SIAE e big dell'industria

            musicale, visto che si è preoccupato di
            tutelare

            solo loro fornendo tutti gli strumenti che

            avevano richiesto e ignorando completamente

            l'altra faccia della

            medaglia.

            Sai com'è, un'autorità, qualsiasi autorità, dalla
            Consob alla AGCM, si preoccupa di quelli che
            violano la legge e le direttive, non di quelli
            che la rispettano.
            Ecco, un'altra cosa che mi sta parecchio sulle palle è il fatto che vogliano costituire un organo governativo all'esplicito servizio delle major, per fare i loro comodi.E' illegale il download di materiale protetto dal diritto d'autore? Sì, come è illegale un sacco di altra roba. Eppure, come tu stesso suggerisci, chi è vittima d'illegalità in pratica può aspirare solo a rivolgersi a Mi manda raitre.Un esempio piccino picciò: La maggior parte dei venditori online italiani non rispetta la legge, violandola tipicamente per quanto riguarda il diritto di reXXXXX e le condizioni di garanzia. Altroconsumo ha verificato queste condizioni per tutta una serie di siti e li ha denunciati all'Antitrust (non so perché se ne occupi l'Antitrust, ma così è). Bè, quei siti sono tutti ancora lì, non c'è un'autorità che si occupi di tutelare i piccoli utenti nel giro di tre giorni come fa l'AGCOM per le major.E le compagnie telefoniche e le nmila truffe dei servizi mai richiesti addebitati agli utenti? Anche la class action è stata resa praticamente inutilizzabile, così queste continuano impunemente a danneggiare gli utenti.Di esempi cos' ce ne sarebbero tanti, ma hanno tutti in comune il fatto che non venga creata un'autorità volta alla difesa dei danneggiati, invece per questi signori sì. E così un ragazzino che scarica una canzone rischia molto più di un negoziante che truffa i clienti, con buona pace della proporzionalità della pena (perché lo slogan "non ce la prenderemo con i singoli downloader" è una chiacchiera da bar: conta ciò che c'è scritto, e i fatti sono che chiunque scarichi da p2p è anche uploader e di conseguenza finisca nel campo di applicazione delle pene più pesanti, come FIMI - o forse era SIAE - ha ribadito soddisfatta subito dopo aver letto il testo del provvedimento).Siamo in uno stato dove i cittadini sono tutelati in maniera quasi perfetta? Allora può aver senso tutelare anche le major allo stesso modo. Se invece siamo in uno stato dove il cittadino è abbandonato a se stesso per la maggior parte dei torti che subisce, arrivando anche a cifre molto rilevanti per un singolo, allora spendere miliardi per regalare un cane poliziotto su misura a una stretta minoranza che piange miseria ma se la passa tutt'altro che male è una vera schifezza. O almeno, io la vedo così.
          • Leguleio scrive:
            Re: Mi porto avanti col lavoro...



            Boh, a me sembra completamente piegato
            ai

            diktat


            dei vari FIMI, SIAE e big dell'industria


            musicale, visto che si è preoccupato di

            tutelare


            solo loro fornendo tutti gli strumenti
            che


            avevano richiesto e ignorando
            completamente


            l'altra faccia della


            medaglia.

            Sai com'è, un'autorità, qualsiasi autorità,
            dalla

            Consob alla AGCM, si preoccupa di quelli che

            violano la legge e le direttive, non di
            quelli

            che la rispettano.


            Ecco, un'altra cosa che mi sta parecchio sulle
            palle è il fatto che vogliano costituire un
            organo governativo all'esplicito servizio delle
            major, per fare i loro
            comodi."Costituire"? L'Agcom è stata istituita dal 1997. Da quest'anno avrà questa funzione in più, ma operava da un decennio abbondante. :)Non so se sarà solo al servizio delle case discografiche e cinematografiche, perché se sei un romanziere che ha pubblicato eBook in proprio, e se vedi il tuo libro in condivisione su qualche sito, avverti l'Agcom. Come chiunque.
            E' illegale il download di materiale protetto dal
            diritto d'autore? Sì, come è illegale un sacco di
            altra roba. Eppure, come tu stesso suggerisci,
            chi è vittima d'illegalità in pratica può
            aspirare solo a rivolgersi a Mi manda
            raitre.Un automobilista a cui rimuovono l'auto senza ragione è vittima di un errore delle forze dell'ordine, fino a prova contraria. Certo è possibile che sia un errore voluto, qualcuno all'interno delle forze dell'ordine sa che quella macchina è sua, e fa i dispetti. Se riesce a dimostrarlo allora sì, può fargli passare un brutto momento, querelandolo. Ma non è facile dimostrarlo.
            Un esempio piccino picciò: La maggior parte dei
            venditori online italiani non rispetta la legge,
            violandola tipicamente per quanto riguarda il
            diritto di reXXXXX e le condizioni di garanzia.
            Altroconsumo ha verificato queste condizioni per
            tutta una serie di siti e li ha denunciati
            all'Antitrust (non so perché se ne occupi
            l'Antitrust, ma così è). Non esiste l'antitrust, se non negli Usa. È autocolonialismo culturale.Si chiama Autorità garante della concorrenza e del mercato (AGCM), e ha anche quella funzione, fra le altre.
            Bè, quei siti sono tutti
            ancora lì, non c'è un'autorità che si occupi di
            tutelare i piccoli utenti nel giro di tre giorni
            come fa l'AGCOM per le
            major.L'AGCM non ha il potere di chiudere i siti, per di più sulla base solo di condizioni non rispettate come il diritto di reXXXXX.L'AGCM può convocare i soggetti interessati e multarli. Non conoscendo i dettagli del caso, non posso sapere se è avvenuto.
            E le compagnie telefoniche e le nmila truffe dei
            servizi mai richiesti addebitati agli utenti?Ci sono state sanzioni:http://www.tomshw.it/cont/news/l-antitrust-multa-tim-vodafone-3-e-wind-per-870mila-euro/36616/1.html
            Anche la class action è stata resa praticamente
            inutilizzabile, così queste continuano
            impunemente a danneggiare gli
            utenti.Perché l'azione di classe è praticamente inutilizzabile?http://www.codacons.it/articoli/salute_codacons_vinta_class_action_contro_falso_kit_influenza_a___261900.htmlForse ti aspettavi le adesioni con un modulo online, e poi va tutto avanti in automatico, al posto dell'avvocato mandiamo in tribunale il sito web con la "petizione"?
            Di esempi cos' ce ne sarebbero tanti, ma hanno
            tutti in comune il fatto che non venga creata
            un'autorità volta alla difesa dei danneggiati,
            invece per questi signori sì. L'autorità per la difesa dei consumatori c'è (almeno per alcuni ambiti, come le compagnie telefoniche). Se poi non funziona, sarebbe un atteggiamento più propositivo fare pressioni sul parlamento perché la rinforzi, anziché prendersela con un'autorità che si occupa di altre questioni, non ti pare?
            E così un ragazzino
            che scarica una canzone rischia molto più di un
            negoziante che truffa i clienti, No.La truffa è un reato che ha una pena fino a tre anni di carcere.Scaricare materiale musicale protetto ancora non è chiaro se sia illecito oppure no in Italia. La norma è ambigua, e non ci sono precedenti. In ogni caso, si parla di multe, non di carcere.
            con buona pace
            della proporzionalità della pena (perché lo
            slogan "non ce la prenderemo con i singoli
            downloader" è una chiacchiera da bar: conta ciò
            che c'è scritto, e i fatti sono che chiunque
            scarichi da p2p è anche uploader Ah ecco. Raccontala giusta! 8)Ci sono dei mezzi per evitare che col P2P si diventi contemporaneamente caricatori, oltreché scaricatori, ma non li adotta nessuno. Coi cyberlocker invece è più facile, lì o si scarica, o si mette in condivisione, non le due cose contemporaneamente.Quindi, diciamo le cose come stanno: il ragazzino rischia perché ha messo in condivisione una canzone, non perché l'ha scaricata.
            e di conseguenza
            finisca nel campo di applicazione delle pene più
            pesanti, come FIMI - o forse era SIAE - ha
            ribadito soddisfatta subito dopo aver letto il
            testo del
            provvedimento).Non ho capito se ti dà fastidio la nuova norma, oppure se ti dà fastidio che alla FIMI abbiano un sorriso a 32 denti, in questo momento. :D
            Siamo in uno stato dove i cittadini sono tutelati
            in maniera quasi perfetta? Allora può aver senso
            tutelare anche le major allo stesso modo. Se
            invece siamo in uno stato dove il cittadino è
            abbandonato a se stesso per la maggior parte dei
            torti che subisce, arrivando anche a cifre molto
            rilevanti per un singolo, allora spendere
            miliardi per regalare un cane poliziotto su
            misura Ma quale cane poliziotto su misura, sono anni che i giudici oscurano siti a destra e a manca, su segnalazione delle case discografiche e cinematografiche. L'Agcom si occuperà di questo aspetto, ora, lasciando alla magistratura ulteriori indagini, sempreché di indagini si parli: di base sono siti all'estero, il compito delle autorità finisce lì.
            a una stretta minoranza che piange miseria
            ma se la passa tutt'altro che male è una vera
            schifezza. O almeno, io la vedo
            così.L'ho scritto ad altri utenti, le autorità sono nate per tutelare le leggi e le direttive, non per tutelare chi commette reati, o comunque azioni non esattamente edificanti.
          • bubba scrive:
            Re: Mi porto avanti col lavoro...
            - Scritto da: Leguleio
            Scaricare materiale musicale protetto ancora non
            è chiaro se sia illecito oppure no in Italia. La
            norma è ambigua, e non ci sono precedenti. In
            ogni caso, si parla di multe, non di
            carcere.


            che c'è scritto, e i fatti sono che chiunque

            scarichi da p2p è anche uploader

            Ah ecco. Raccontala giusta! 8)
            Ci sono dei mezzi per evitare che col P2P si
            diventi contemporaneamente caricatori, oltreché
            scaricatori, ma non li adotta nessuno. Coi
            cyberlocker invece è più facile, lì o si scarica,
            o si mette in condivisione, non le due cose
            contemporaneamente.
            Quindi, diciamo le cose come stanno: il ragazzino
            rischia perché ha messo in condivisione una
            canzone, non perché l'ha
            scaricata.E dire che ti avevo anche dato il link della vecchia discussione.. sempre sti argomenti farlocchi vai ri-ri-ricitando? che noia!CUTtiamo un paio di pezzi del vecchio thread..- - - -
            Gli utenti sono esclusi dalle sanzioni, non dalle
            conseguenze dei blocchi. Almeno, io quel
            paragrafo l'ho inteso
            così.nella narrazione... nelle leggi ovviamente si parla di "chiunque commetta". Penso che sia il solo art.171ter, che con " È punito, se il fatto è commesso per uso non personale", fa pensare vagamente ad escludere l'utente... qualunque cosa voglia dire 'personale'... probabilmente legato al 'diritto alla copia personale' aka dumparsi il proprio dvd... se no non avrebbe alcun senso. Il 99% della gente copia per uso personale.. la contraffazione e' tutt'altra bestia... E tra l'altro l'utente/downloader tecnicamente nei citcuiti p2p e' anche uploader, ecc. ecc.

            mah... nel bittorrent il seeding lo fai...

            A me risulta che si possa inibire dall'inizio, ad
            esempio con
            questo:
            http://torrentfreak.com/bitthief-downloads-torrent (2007)E IL RESTO DELLA FRASE? 'ammesso anche che riesci a taroccare TU, ci saranno sempre i tuoi omologhi che ti UPLOADANO :) (e non il povero forum)' ... cmq 'ni'.. nel senso che puoi sempre TENTARE di creare client tarocchi che disturbano lo swarm, che mentono ecc. Ovviamente ci sono contromosse nei tracker e nei client (e cmq di riffa o raffa dialoghi sempre)
          • Leguleio scrive:
            Re: Mi porto avanti col lavoro...

            E dire che ti avevo anche dato il link della
            vecchia discussione.. sempre sti argomenti
            farlocchi vai ri-ri-ricitando? che
            noia!Certo che devi aver del buon tempo per leggerti una discussione fra me e Izio01, che deve apparire noiosissima dall'esterno.
            cmq 'ni'.. nel senso che puoi sempre TENTARE di
            creare client tarocchi che disturbano lo swarm,
            che mentono ecc. Ovviamente ci sono contromosse
            nei tracker e nei client (e cmq di riffa o raffa
            dialoghi
            sempre)No so, bubba, quell'articolo che ho citato prendeva le mosse da un studio svolta da ingegneri informatci e da personale di Google, pubblicato su uno dei siti del Politecnico federale di Zurigo (ETH):http://dcg.ethz.ch/Insomma, non proprio gli ultimi arrivati.Il PDF si può leggere qui:http://dcg.ethz.ch/publications/hotnets06.pdfAnche se non entrano nel dettaglio se sia davvero possibile fare solo download, inibendo totalmente l'upload, perché la ricerca aveva altri scopi, mi pare che come peso accademico abbia un impatto maggiore delle tue affermazioni su PI, no?!?A meno che tu abbia un articolo recente, quello citato risale al 2006, che mostra che BitThief si può aggirare.
          • bubba scrive:
            Re: Mi porto avanti col lavoro...
            - Scritto da: Leguleio

            E dire che ti avevo anche dato il link della

            vecchia discussione.. sempre sti argomenti

            farlocchi vai ri-ri-ricitando? che

            noia!

            Certo che devi aver del buon tempo per leggerti
            una discussione fra me e Izio01, che deve
            apparire noiosissima
            dall'esterno.Al contrario di te, evidentemente, che continui a citare senza leggere una ricerca del 2006(!) e a ignorare il resto delle implicazioni e questioni che dicevo :)Cmq no, ti sopravvaluti... in realta' adotto un metodo credo comune agli informatici (e non) che chiamiamo scanning... scorsa rapida tentando di cogliere marker,keyword che ci interessano senza leggere veramente tutto il resto :)


            cmq 'ni'.. nel senso che puoi sempre TENTARE
            di

            creare client tarocchi che disturbano lo
            swarm,

            che mentono ecc. Ovviamente ci sono
            contromosse

            nei tracker e nei client (e cmq di riffa o
            raffa

            dialoghi

            sempre)

            No so, bubba, quell'articolo che ho citato
            prendeva le mosse da un studio svolta da
            ingegneri informatci e da personale di Google,
            pubblicato su uno dei siti del Politecnico
            federale di Zurigo
            (ETH):

            http://dcg.ethz.ch/

            Insomma, non proprio gli ultimi arrivati.
            Il PDF si può leggere qui:

            http://dcg.ethz.ch/publications/hotnets06.pdf

            Anche se non entrano nel dettaglio se sia davvero
            possibile fare solo download, inibendo totalmente
            l'upload, perché la ricerca aveva altri scopi, mi
            pare che come peso accademico abbia un impatto
            maggiore delle tue affermazioni su PI,
            no?!?
            A meno che tu abbia un articolo recente, quello
            citato risale al 2006, che mostra che BitThief si
            può
            aggirare.per quanto ozioso strumentale e quindi fondamentealmente inutile, mi accingero' a dar una replica...intanto non capisco perche sconosciuti ingegneri svizzeri dovrebbero aver piu' valore di un ingegner bubbesco italiano... :) Cmq... riprendiamo dall'affermazione ignorata

            cmq 'ni'.. nel senso che puoi sempre TENTARE
            di

            creare client tarocchi che disturbano lo
            swarm,

            che mentono ecc. qui NON c'e' scritto che "e' impossibile blabla". "abusi al protocollo" (in general non solo su BT) se ne escogitano centinana per ogni singolo giorno.. quindi puoi (ed e' stato fatto) sempre tentare un abuso, il problema e' semmai quanto cio' sia proficuo. il che ci riporta al :
            Ovviamente ci sono contromosse nei tracker e nei clientcome nel classico abusa-e-limita/patcha che vedi ogni giorno...lorsignori si avvantagiavano, abusando, di una caratteristica intrinseca del BT, il choking (o meglio del optimistic chocking) e se il loro peer veniva unchoked, invece di prendere il chunk piu raro, ne prendevano uno a caso disponibile... Mhh.. no mi son reso conto che e' troppppo lungo da spiegare. Cmq diciamo che- il loro client deve sparar su molte connessioni (a volte ammazza il router)- funziona peggio dei client normali (del tempo), in parecchie occasioni.- abusano sia del seeder che dei leecher (i tizi che hanno pochi chunk e che prendono, pero' occasionalmente danno: l'optimistic choke appunto). vs il seeder spesso e' poco conveniente, verso i peer, "introitata" la mossa, puo' essere contrastata in alcuni modi = perdendo performanceIn sintesi, bel PoC (sw MAI pubblicato), che funziava su java 1.5 (preistorico ..oh magari va ancora bene sulla jm attuale MAH) e neanche l'unico... che abusa di caratteristiche non eliminabili (perche si chiama SHARING protocol!) il cui massimo risultato e' prelevare come gli altri client in alcune non facilmente determinabili condizioni... il tutto per evitare l'upload... che e' un NON-problema.Spiego... - la gente usa tipicamente il p2p per CONDIVIDERE la roba... chiaro che un minimo incentivo protocollare e' utile per ridurre gli abusi, MA... possiamo scaravoltare la questione... ammettiamo che le caratteristiche che proponevano in bittheft sia ottimali e vada anche meglio del client ufficiale... PERCHE' non viene adottato da tutti? cioe leechi piu veloce e non sprechi banda in upload, e non lo fai? Semplice... "don't care"! Molta gente usa il p2p per CONDIVIDERE la roba, e della invenzione legale del d/loader vs u/loader non frega niente a nessuno praticamente (per vari motivi... "ignoranza tecnica", comodita', "tutto vietato=niente vietato" ecc) MA anche perche' ,pure da noi, e' NARRAZIONE legale e scelta POLITICA (non partitica eh!) concentrarsi di piu verso un segmento che un altro.Spiego meglio... dimenticandoci le chiacchiere del omino agcom, cio che fa fede e' l'osceno coacervo di norme del 633/41... dove il d/ler e' tranquillamente punibile in un sacco di casi... come praticamente chiunque altro faccia qualsiasi cosa con materiale non licenziato inferiore ai 150 anni. Il perche' cio' non avviene (se non in misura molto ridotta e randomica) e' uno dei GRANDI MALI del sistema. "Tutto illegale, siete sotto giogo continuo. normalmente vi ignoro, ma se una mattima mi alzo storto siete punibili". (PS: per il tizio qualunque gia' il proXXXXX e' una punizione)A cio ovviamente si unisce cio che e' una scelta politica/ottimizzante (dal pdv dell'azzeccagarbugli)... si cerca di colpire il piu' grosso (in modo brutale, anche fosse incolpevole o con molti distinguo) perche e' piu efficiente (dal loro pdv). Roba abberrante... ma tant'e'...Con tutta questa caterva di norme accatastate, pletore di giuristi e portaborse delle Major focalizzati, poi, non riescono nemmeno a decidere se la musica radiodiffusa suonata da uno studio dentistico, sia in violazione di licenza o no... : Leggevo di un caso con corsi e ricorsi sin in europa... tipo 6 anni...
          • Leguleio scrive:
            Re: Mi porto avanti col lavoro...

            Cmq no, ti sopravvaluti... in realta' adotto un
            metodo credo comune agli informatici (e non) che
            chiamiamo scanning... scorsa rapida tentando di
            cogliere marker,keyword che ci interessano senza
            leggere veramente tutto il resto
            :)Ecco perché le tue risposte sono così fuori bersaglio....

            No so, bubba, quell'articolo che ho citato

            prendeva le mosse da un studio svolta da

            ingegneri informatci e da personale di Google,

            pubblicato su uno dei siti del Politecnico

            federale di Zurigo

            (ETH):



            http://dcg.ethz.ch/



            Insomma, non proprio gli ultimi arrivati.

            Il PDF si può leggere qui:



            http://dcg.ethz.ch/publications/hotnets06.pdf



            Anche se non entrano nel dettaglio se sia
            davvero

            possibile fare solo download, inibendo
            totalmente

            l'upload, perché la ricerca aveva altri scopi,
            mi

            pare che come peso accademico abbia un impatto

            maggiore delle tue affermazioni su PI,

            no?!?[...]
            intanto non capisco perche sconosciuti ingegneri
            svizzeri dovrebbero aver piu' valore di un
            ingegner bubbesco italiano... :) Sempre modesto, eh?!
            Cmq...
            riprendiamo dall'affermazione
            ignorata



            cmq 'ni'.. nel senso che puoi sempre
            TENTARE

            di


            creare client tarocchi che disturbano lo

            swarm,


            che mentono ecc.
            qui NON c'e' scritto che "e' impossibile blabla".
            "abusi al protocollo" (in general non solo su BT)
            se ne escogitano centinana per ogni singolo
            giorno.. quindi puoi (ed e' stato fatto) sempre
            tentare un abuso, il problema e' semmai quanto
            cio' sia proficuo. Be', quando si parla di metodi per fare il download senza mettere in condivisione, la questione è di tipo pratico, sintetizzata in: come scroccare senza dare?La questione etica rimane in secondo piano.
            lorsignori si avvantagiavano, abusando, di una
            caratteristica intrinseca del BT, il choking (o
            meglio del optimistic chocking) e se il loro peer
            veniva unchoked, invece di prendere il chunk piu
            raro, ne prendevano uno a caso disponibile...
            Mhh.. no mi son reso conto che e' troppppo lungo
            da spiegare. Cmq diciamo
            che
            - il loro client deve sparar su molte connessioni
            (a volte ammazza il
            router)
            - funziona peggio dei client normali (del tempo),
            in parecchie
            occasioni.
            - abusano sia del seeder che dei leecher (i tizi
            che hanno pochi chunk e che prendono, pero'
            occasionalmente danno: l'optimistic choke
            appunto). vs il seeder spesso e' poco
            conveniente, verso i peer, "introitata" la mossa,
            puo' essere contrastata in alcuni modi = perdendo
            performanceMa sai, quando la preoccupazione è quella di non essere accusati un giorno di mettere in condivisione, magari perché si ha già una condanna sul gobbo, si accettano anche compromessi sulla velocità e l'efficienza.L'importante e avere il film, o l'album musicale desiderato. Pazienza se ci vuol tempo.
            In sintesi, bel PoC (sw MAI pubblicato), che
            funziava su java 1.5 (preistorico ..oh magari va
            ancora bene sulla jm attuale MAH) e neanche
            l'unico... che abusa di caratteristiche non
            eliminabili (perche si chiama SHARING protocol!)
            il cui massimo risultato e' prelevare come gli
            altri client in alcune non facilmente
            determinabili condizioni... il tutto per evitare
            l'upload... che e' un
            NON-problema.Per la legge lo è. La discussione è partita da lì, mica dall'abilità hacker di far fare qualcosa a bittorrent che bittorrent non prevede.
            Spiego...
            - la gente usa tipicamente il p2p per CONDIVIDERE
            la roba... chiaro che un minimo incentivo
            protocollare e' utile per ridurre gli abusi,
            MA... possiamo scaravoltare la questione... Scaravoltare, sì:Io scaravoltoTu scaravoltiEgli scaravolta.
            ammettiamo che le caratteristiche che proponevano
            in bittheft sia ottimali e vada anche meglio del
            client ufficiale... PERCHE' non viene adottato da
            tutti? Tu che ne sai quanti lo usano? :)Mica ci sono le statistiche ufficiali.
            cioe leechi piu veloce e non sprechi banda
            in upload, e non lo fai? Semplice... "don't
            care"! Molta gente usa il p2p per CONDIVIDERE la
            roba, e della invenzione legale del d/loader vs
            u/loader non frega niente a nessuno praticamenteA quelli che vogliono evitare una condanna per condivisione di materiale protetto invece interessa.
            Spiego meglio... dimenticandoci le chiacchiere
            del omino agcom, Dopo l'omino Michelin, c'è l'omino Agcom? (newbie)
            cio che fa fede e' l'osceno
            coacervo di norme del 633/41... dove il d/ler e'
            tranquillamente punibile in un sacco di casi... Intanto premunirsi.Poi, se il caso va in tribunale, rendere pubbliche le carte per lasciar studiare il caso. Così gli altri in futuro si regolano.L'atteggiamento del "tanto mi fregano lo stesso, è tutto inutile" è da perdente.
            come praticamente chiunque altro faccia qualsiasi
            cosa con materiale non licenziato inferiore ai
            150 anni. No, 70 anni dopo la morte dell'autore.
            Il perche' cio' non avviene (se non in
            misura molto ridotta e randomica) e' uno dei
            GRANDI MALI del sistema. "Tutto illegale, siete
            sotto giogo continuo. normalmente vi ignoro, ma
            se una mattima mi alzo storto siete punibili".Il sistema delle tasse in Italia è così.Quello del diritto d'autore secondo me no. Ma bisogna studiarselo. E pochi lo fanno.
            Con tutta questa caterva di norme accatastate,
            pletore di giuristi e portaborse delle Major
            focalizzati, Un'organizzazione degna del miglior film catastrofista di Hollywood. Eppure per ora nemmeno riescono a far aumentare le tariffe sull'equo compenso. :DConfrontati con la realtà, bubba. Partendo dalle proprie fantasie si dimostra tutto e il contrario di tutto.
          • Leguleio scrive:
            Re: Mi porto avanti col lavoro...
            Proprio non capisco perché la mia replica sia stata cancellata, e anche i commenti seguenti. Non c'era nulla, ma proprio nulla contro la policy.Riassumo brevemente. L'articolo che avevo citato:http://torrentfreak.com/bitthief-downloads-torrents-without-uploading/Era basato su uno studio compiuto nel 2007 dal Politecnico federale di Zurigo (ETH), <I
            Free Riding in BitTorrent is Cheap </I
            :http://dcg.ethz.ch/publications/hotnets06.pdfE fra gli autori ci sono ingegneri informatici e impiegati di Google. Insomma, non mi par proprio siano gli ultimi arrivati.Se poi dopo il 2007 sono comparsi antidoti a questo programma per inibire l'upload non lo so, è possibile. Basta mostrarlo.
          • Izio01 scrive:
            Re: Mi porto avanti col lavoro...
            - Scritto da: Leguleio

            L'ho scritto ad altri utenti, le autorità sono
            nate per tutelare le leggi e le direttive, non
            per tutelare chi commette reati, o comunque
            azioni non esattamente edificanti.Bè, a me dà fastidio che le schifezze dei grossi restino praticamente impunite mentre i piccoli vengono schiacciati. La mulata hce hai riportato, inflitta alle telco, è in proporzione una miseria rispetto a quella inflitta al ragazzino. Le norme sulla class action sono fatte per favorire le aziende truffaldine: se perdi, devi pagare le loro spese legali (dovrei andare a cercare il vecchio numero di AC dove spiegavano bene tutto quello che non funzionava). Di recente il giudice ha rifiutato la class action dei pendolari contro i continui disservizi delle ferrovie perché non erano tutti sullo stesso treno lo stesso giorno per un singolo caso. E di casi di ordinaria ingiustizia impunita ce ne sono centinaia.Per le major no: loro hanno la loro bella authority al guinzaglio, fatta per difendere i loro interessi, nonostante siano una minoranza infima nel paese. Chi osa utilizzare il P2P rischia una multa in grado di stendere una famiglia, chi smaltisce illegalmente rifiuti tossici causando la morte di decine di persone, la passa liscia per decorrenza dei termini (fine annunciata del proXXXXX Marlane).Le autorità saranno anche lì per agire contro chi viola la legge e mi starebbe bene; purtroppo la realtà è che sono lì per agire chi disturba gli amici degli amici, ai comuni cittadini fai pure quello che vuoi.
          • Leguleio scrive:
            Re: Mi porto avanti col lavoro...


            L'ho scritto ad altri utenti, le autorità
            sono

            nate per tutelare le leggi e le direttive,
            non

            per tutelare chi commette reati, o comunque

            azioni non esattamente edificanti.
            Bè, a me dà fastidio che le schifezze dei grossi
            restino praticamente impunite mentre i piccoli
            vengono schiacciati. La condanna inflitta a Calisto Tanzi non mi sembra un fulgido esempio di impunità:http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2011-12-20/nuova-condanna-tanzi-anni-181210.shtml?uuid=Aa9tP6VEhttp://www.corriere.it/cronache/12_luglio_17/tanzi-negati-domiciliari_d13ae9ee-cfea-11e1-85ae-0ea2d62d9e6c.shtmlE nemmeno Vittorio Cecchi Gori:http://www.reuters.com/article/2013/10/07/oittp-cecchi-gori-finmavi-condanna-idITMIE99602520131007Erano dei piccoli?
            La mulata hce hai riportato,
            inflitta alle telco, è in proporzione una miseria
            rispetto a quella inflitta al ragazzino. L'Agcom non può infliggere multe superiori a 258 230 .Può sospendere d'autorità un servizio (tv, telefonia) per un certo tempo, anche se non mi pare che abbia mai adottato questa decisione.
            Le norme
            sulla class action sono fatte per favorire le
            aziende truffaldine: se perdi, devi pagare le
            loro spese legali (dovrei andare a cercare il
            vecchio numero di AC dove spiegavano bene tutto
            quello che non funzionava).Almeno si faranno cause solo nella certezza di vincere.L'idea non è malvagia.
            Di recente il giudice
            ha rifiutato la class action dei pendolari contro
            i continui disservizi delle ferrovie perché non
            erano tutti sullo stesso treno lo stesso giorno
            per un singolo caso. Giusto. Una causa per volta. Non mi piacerebbe una norma che permette un'azione collettiva contro la RAI perché fa programmi brutti, senza specificare né la rete, né il programma preciso oggetto della lamentela.Non mi piacerebbe una causa collettiva contro lo Stato italiano, perché non fa abbastanza per il settore turistico.
            E di casi di ordinaria
            ingiustizia impunita ce ne sono
            centinaia.A migliaia. La prescrizione passa un colpo di spugna su tutto.
            Per le major no: loro hanno la loro bella
            authority al guinzaglio, fatta per difendere i
            loro interessi, nonostante siano una minoranza
            infima nel paese. Mah, difendere i loro interessi... Bloccano un sito estero, e cinque minuti dopo tutti hanno aggirato quel blocco. Sai che soddisfazione.Diciamo che gli danno il contentino, l'espressione è più adeguata. :)
            Chi osa utilizzare il P2P
            rischia una multa in grado di stendere una
            famiglia, Non usi il P2P, se ha questo timore.Ci sono anche i cyberlocker.
            chi smaltisce illegalmente rifiuti
            tossici causando la morte di decine di persone,
            la passa liscia per decorrenza dei termini (fine
            annunciata del proXXXXX
            Marlane).Visto? Il jolly della prescrizione si può giocare sempre.
            Le autorità saranno anche lì per agire contro chi
            viola la legge e mi starebbe bene; purtroppo la
            realtà è che sono lì per agire chi disturba gli
            amici degli amici, ai comuni cittadini fai pure
            quello che
            vuoi.Oggi sei in vena di proclami autocommiserativi.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Mi porto avanti col lavoro...
            - Scritto da: Leguleio
            L'ho scritto ad altri utenti, le autorità sono
            nate per tutelare le leggi e le direttive, non
            per tutelare chi commette reati, o comunque
            azioni non esattamente edificanti.Questa sta tutelando chi è stato condannato in Cassazione.E poi chi è che decide quali sono le "azioni non esattamente edificanti"?Il 99% della popolazione italiana scarica e guarda/ascolta in streaming senza farsi problemi, quindi evidentemente ritiene l'azione in questione edificante, o comunque non la ritiene negativa.Invece chi è che commette azioni non edificanti, in accordo con l'ambasciata americana?http://www.report.rai.it/dl/Report/puntata/ContentItem-52fcc1de-37ce-4f9c-961c-a67408c02ee0.html
          • Leguleio scrive:
            Re: Mi porto avanti col lavoro...


            L'ho scritto ad altri utenti, le autorità
            sono

            nate per tutelare le leggi e le direttive,
            non

            per tutelare chi commette reati, o comunque

            azioni non esattamente edificanti.

            Questa sta tutelando chi è stato condannato in
            Cassazione.No. Medusa film è una società.
            E poi chi è che decide quali sono le "azioni non
            esattamente
            edificanti"?La legge.La prostituzione in Italia non è reato. Ma quando alcuni anni fa un redattore delle Iene ha cercato di registrarsi con partita Iva, così da poter pagare le tasse, per provocazione, tutti, e sottolineao tutti, gli hanno detto che non era possibile. Esistono delle "zone grige" da cui non si può prescindere, se si desidera fare ragionamenti corretti.
            Il 99% della popolazione italiana scarica e
            guarda/ascolta in streaming senza farsi problemi,
            quindi evidentemente ritiene l'azione in
            questione edificante, o comunque non la ritiene
            negativa.Buon per loro.
            Invece chi è che commette azioni non edificanti,
            in accordo con l'ambasciata
            americana?
            http://www.report.rai.it/dl/Report/puntata/ContentHai deciso che io mi debba sorbire filmati di oltre un'ora per rispondere a te.Ripeto, scrivilo con parole tue. Perché mai dovrei dialogare a distanza con Milena Gabanelli, che nemmeno legge questo forum?
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Mi porto avanti col lavoro...
            - Scritto da: Leguleio


            L'ho scritto ad altri utenti, le
            autorità

            sono


            nate per tutelare le leggi e le
            direttive,

            non


            per tutelare chi commette reati, o
            comunque


            azioni non esattamente edificanti.



            Questa sta tutelando chi è stato condannato
            in

            Cassazione.

            No. Medusa film è una società.


            E poi chi è che decide quali sono le "azioni
            non

            esattamente

            edificanti"?

            La legge.
            La prostituzione in Italia non è reato. Ma quando
            alcuni anni fa un redattore delle Iene ha cercato
            di registrarsi con partita Iva, così da poter
            pagare le tasse, per provocazione, tutti, e
            sottolineao tutti, gli hanno detto che non era
            possibile. Esistono delle "zone grige" da cui non
            si può prescindere, se si desidera fare
            ragionamenti corretti.




            Il 99% della popolazione italiana scarica e

            guarda/ascolta in streaming senza farsi
            problemi,

            quindi evidentemente ritiene l'azione in

            questione edificante, o comunque non la
            ritiene

            negativa.

            Buon per loro.


            Invece chi è che commette azioni non
            edificanti,

            in accordo con l'ambasciata

            americana?


            http://www.report.rai.it/dl/Report/puntata/Content


            Hai deciso che io mi debba sorbire filmati di
            oltre un'ora per rispondere a
            te.
            Ripeto, scrivilo con parole tue. Perché mai
            dovrei dialogare a distanza con Milena Gabanelli,
            che nemmeno legge questo
            forum?Basterebbe cercare "ambasciata americana" nel testo, visto che è presente nel link. Tu non hai manco fatto lo sforzo di provare.
          • Leguleio scrive:
            Re: Mi porto avanti col lavoro...

            Basterebbe cercare "ambasciata americana" nel
            testo, visto che è presente nel link. Tu non hai
            manco fatto lo sforzo di
            provare.Quando vedo dei video come sostituto di discussione, divento molto pigro.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Mi porto avanti col lavoro...
            - Scritto da: Leguleio

            Basterebbe cercare "ambasciata americana" nel

            testo, visto che è presente nel link. Tu non
            hai

            manco fatto lo sforzo di

            provare.

            Quando vedo dei video come sostituto di
            discussione, divento molto
            pigro.Quale parte della parola "testo" non hai capito?
          • Leguleio scrive:
            Re: Mi porto avanti col lavoro...
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
            - Scritto da: Leguleio


            Basterebbe cercare "ambasciata
            americana"
            nel


            testo, visto che è presente nel link.
            Tu
            non

            hai


            manco fatto lo sforzo di


            provare.



            Quando vedo dei video come sostituto di

            discussione, divento molto

            pigro.

            Quale parte della parola "testo" non hai capito?Io nel link vedo innanzitutto un video.Sotto c'è anche il testo, ma, come dire, non è possibile citare solo la parte che ci interessa, di tutta quella pappardella?!? No eh?!? Cose tipo: dalla frase XX alla frase YY.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Mi porto avanti col lavoro...
            - Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato

            - Scritto da: Leguleio



            Basterebbe cercare "ambasciata

            americana"

            nel



            testo, visto che è presente nel
            link.

            Tu

            non


            hai



            manco fatto lo sforzo di



            provare.





            Quando vedo dei video come sostituto di


            discussione, divento molto


            pigro.



            Quale parte della parola "testo" non hai
            capito?

            Io nel link vedo innanzitutto un video.
            Sotto c'è anche il testo, ma, come dire, non è
            possibile citare solo la parte che ci interessa,
            di tutta quella pappardella?!? No eh?!? Cose
            tipo: dalla frase XX alla frase
            YY.Che lAGCOM sia un tribunale dei partiti labbiamo sempre detto, ma dai nastri di Trani, emerge qualcosa di peggio: commissari indipendenti trattati come camerieri del premier che ha giurato fedeltà alla Costituzione; senza contare che le autorità avrebbero pure la firma del capo dello stato.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Mi porto avanti col lavoro...
            - Scritto da: Izio01
            - Scritto da: Leguleio


            Tu un ente di parte



            Non è di parte.



            Boh, a me sembra completamente piegato ai diktat
            dei vari FIMI, SIAE e big dell'industria
            musicale, visto che si è preoccupato di tutelare
            solo loro fornendo tutti gli strumenti che
            avevano richiesto e ignorando completamente
            l'altra faccia della
            medaglia.

            (...)




            Sì, adesso c'è bisogno della magistratura
            anche

            per la rimozione forzata di

            un'auto.

            Ecco, se ad esempio in comune mi rimuovono l'auto
            illegalmente perché non era in divieto di sosta,
            sono ragionevolmente certo che esistano delle
            sanzioni da applicare a chi si è reso
            responsabile della violazione dei miei
            diritti.
            Nell'obbrobrio partorito dalla mente di Cardani &
            Co., invece, non è previsto alcun disincentivo
            alle false segnalazioni. Un'azienda può
            tranquillamente mandare 120.000 richieste di
            rimozione a pioggia, tanto anche se tutte meno
            dieci sono sbagliate non pagherà alcun danno a
            chicchessia. Già questo per me basta a dirla
            lunga sull'onestà d'intenti
            dell'AGCOM.
            PRIMA che tu mi fermi, le mie sono ovviamente
            solo opinioni personali che reputo ragionevoli,
            non ho letto i pensieri di Cardani né ho le prove
            di alcuna "regalia" ricevuta da soggetti
            interessati nella
            questione.Basterebbe applicare questo:http://forum.tntvillage.scambioetico.org/index.php?showtopic=250096Ogni segnalazione di contenuti che non siano di proprietà del segnalante, comporta automaticamente una notevole riduzione del tempo passato il quale i contenuti di proprietà di quel segnalante diventano di pubblico dominio (e pertanto condivisibili liberamente su internet senza autorizzazione di chicchessia).-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 17 gennaio 2014 23.45-----------------------------------------------------------
        • Funz scrive:
          Re: Mi porto avanti col lavoro...
          - Scritto da: Leguleio

          Tu un ente di parte

          Non è di parte.ah no? (rotfl)Definisci "imparziale"

          che decide colpevolezze e

          condanne

          Non decide colpevolezza e condanne.ah no? (rotfl)Però commina chiusure di siti arbitrariamente.

          in maniera sommaria,

          L'unica cosa sommaria qui sono le tue accuse
          all'Agcom e alla legge che ne regola i
          compiti.la legge permette di dotarsi di un regolamento che limita le altrui libertà?

          senza essere la

          magistratura,

          Sì, adesso c'è bisogno della magistratura anche
          per la rimozione forzata di
          un'auto.ma ci va un pubblico ufficiale (vigile). Quelli dell'AGCOm come si qualificano?
          Il ricorso alla magistratura è previsto. Come
          prima.Bello, tra dieci anni ti danno ragione intanto ti hanno zittito e ammazzato il business. Bella giustizia!


          in assenza di elementari diritti

          alla difesa,

          Ci sono i diritti alla difesa. Come prima.Che diritto hai di opporti alla chiusura per una mera segnalazione degli aventi diritto ?

          senza che nemmeno ci sia una legge

          dello Stato

          La legge dello Stato c'è.


          ma solo un regolamento interno,

          Il regolamento è stato sottoposto a consultazione
          pubblica. Ma eri troppo indaffarato a indignartima quale consultazione pubblica? Ti rendi conto della stupidaggine?Nonostante tutti i parero negativi degli esperti, sono andati avanti imperterriti. Alla faccia della "consultazione" qui siamo al "io so' io".
          per qualche altra causa da rivoluzionario del web
          per accorgertene e scrivere la tua
          opinione.come al solito insulti a vanvera. Io non ti ho mica dato dell'avvocato del diavolo, anche se lo sei :p

          come

          lo

          chiami?


          Una caterva di bugie che si smontano in 30
          secondi.non hai smontato un bel nulla. Manco un comma mi hai citato, sei proprio scaduto... :p
          Però il tuo è un esempio paradigmatico di come si
          facciano le campagne in Italia, non solo quelle
          politiche: lanciando invettive, creando panzane,
          ingigantendo aspetti di rilevanza molto
          discutibile, inventandosi diritti del cittadino
          mai esistiti e mai sanciti in nessuna parte del
          mondo.sai, la gente guarda al principio, alle idee, non solo alla lettera di leggi scritte da lobby interessate.
          L'ho detto, la verità è noiosa, come me, del
          resto.l'unica cosa giusta che tu abbia mai detto :p
          scariche di adrenalina, quando è ben congegnata.
          Continua a crogiolarti nella tua fantasia, a
          volte descriversi perseguitati in uno Stato
          totalitario dà una mano
          all'autostima.non siamo ancora lì, ma quella è la direzione. Purtroppo agli italiani i fascismi sono sempre piaciuti, basta che i treni arrivino in orario...
          • Leguleio scrive:
            Re: Mi porto avanti col lavoro...



            Tu un ente di parte



            Non è di parte.

            ah no? (rotfl)
            Definisci "imparziale"Per la verità questo ente non è nemmeno imparziale. Eccola:"Di persona che nel giudicare e nel trattare si mostra obiettiva e spassionata, seguendo unicamente un criterio di giustizia, senza favorire per interesse o per simpatia più gli uni che gli altri".Ma per essere di parte, dovrebbe avere una caratteristica che l'Agcom attuale non ha: che i suoi membri siano tutti della stessa area politica, oppure che siano tutti portatori di interessi particolari relativi alle telecomunicazioni.


            che decide colpevolezze e


            condanne



            Non decide colpevolezza e condanne.
            ah no? (rotfl)
            Però commina chiusure di siti arbitrariamente.Una chiusura non si commina, caso ma la legge commina una pena.Una chiusura di sito si esegue. Come un qualsiasi sequestro di un oggetto, o come un qualsiasi sigillo apposto ad un immobile, colpevolezza e condanna non c'entrano nulla.


            in maniera sommaria,



            L'unica cosa sommaria qui sono le tue accuse

            all'Agcom e alla legge che ne regola i

            compiti.

            la legge permette di dotarsi di un regolamento
            che limita le altrui
            libertà?"Limitare l'altrui libertà" è una parola grossa, in particolare quando a essere colpito è un sito estero. Comunque qualcuno che non è magistratura lo fa già:http://www.odg.it/content/sospensione-di-2-mesi-claudio-brachinoPer 2 mesi in signor Brachino non ha potuto legalmente lavorare come giornalista. Senza che sia intervenuto un giudice.

            Sì, adesso c'è bisogno della magistratura
            anche

            per la rimozione forzata di

            un'auto.

            ma ci va un pubblico ufficiale (vigile). Quelli
            dell'AGCOm come si
            qualificano?Autorità. Vuoi la definizione anche di questo?

            Il ricorso alla magistratura è previsto. Come

            prima.

            Bello, tra dieci anni ti danno ragione intanto ti
            hanno zittito e ammazzato il business. Bella
            giustizia!In Italia è così da sempre. Lo scopri adesso che l'Agcom ti tocca i tuoi siti preferiti?


            in assenza di elementari diritti


            alla difesa,



            Ci sono i diritti alla difesa. Come prima.

            Che diritto hai di opporti alla chiusura per una
            mera segnalazione degli aventi diritto
            ?Dicendo banalmente: "Il sito non ospita contenuti protetti". E il sito ricompare:http://www.webnews.it/2013/05/29/annullato-il-sequestro-a-rapidgator/Incredibile, vero?Se invece il sito ospita davvero contenuti protetti, vedo molto più difficile opporsi alla chiusura. ;)


            senza che nemmeno ci sia una legge


            dello Stato



            La legge dello Stato c'è.




            ma solo un regolamento interno,



            Il regolamento è stato sottoposto a
            consultazione

            pubblica. Ma eri troppo indaffarato a
            indignarti

            ma quale consultazione pubblica? Ti rendi conto
            della
            stupidaggine?Ecco qua:http://www.agcom.it/default.aspx?DocID=11563Dal 25 luglio fino a dicembre (non ho reperito la data esatta) si potevano inviare le proprie osservazioni.
            Nonostante tutti i parero negativi degli esperti,
            sono andati avanti imperterriti. In democrazia una testa vale un voto. Non è che l'esperto vale dieci teste.Evidentemente di segnalazioni contrarie, perlomeno segnalazioni motivate, non credo che gli insulti contino, non ne hanno ricevute molte.
            Alla faccia
            della "consultazione" qui siamo al "io so'
            io".La democrazia non è perfetta. Ma è preferibile alle folle che pensano di aver capito tutto e massacrano per strada il personaggio antipatico di turno.

            per qualche altra causa da rivoluzionario
            del
            web

            per accorgertene e scrivere la tua

            opinione.

            come al solito insulti a vanvera. Io non ti ho
            mica dato dell'avvocato del diavolo, anche se lo
            sei
            :pPerché, rivoluzionario del web è un insulto, adesso?Tolto che ho scritto "causa da rivoluzionario del web", sottintendendo che sono il tipo di cause che più ti piacciono, senza ulteriori considerazioni personali.

            come


            lo


            chiami?





            Una caterva di bugie che si smontano in 30

            secondi.

            non hai smontato un bel nulla. Manco un comma mi
            hai citato, sei proprio scaduto...
            :pSe vuoi lo faccio. :) Ma non era necessario.I concetti semplici e immediati si esprimono con parole semplici, inutile entrare nei dettagli. Se tu dici che una cosa è bianca quando invece è nera, non credo che il problema sia citare il codice Pantone, sai? Ci si capisce al volo anche così.

            Però il tuo è un esempio paradigmatico di
            come
            si

            facciano le campagne in Italia, non solo
            quelle

            politiche: lanciando invettive, creando
            panzane,

            ingigantendo aspetti di rilevanza molto

            discutibile, inventandosi diritti del
            cittadino

            mai esistiti e mai sanciti in nessuna parte
            del

            mondo.

            sai, la gente guarda al principio, alle idee, non
            solo alla lettera di leggi scritte da lobby
            interessate.Le lobby nei discorsi da un tre anni a questa parte non mancano mai, è davvero lo zeitgeist italiano. :DBei tempi quelli in cui si dava la colpa alla P2, al CAF o a Gladio...

            scariche di adrenalina, quando è ben
            congegnata.

            Continua a crogiolarti nella tua fantasia, a

            volte descriversi perseguitati in uno Stato

            totalitario dà una mano

            all'autostima.

            non siamo ancora lì, ma quella è la direzione.Appunto. Come volevasi dimostrare.Hai già imparato a memoria la formula con cui dichiararsi prigioniero politico? Ti potrebbe tornare utile.
            Purtroppo agli italiani i fascismi sono sempre
            piaciuti, basta che i treni arrivino in
            orario...I treni non arrivavano in orario durante il fascismo. Però è vero che non si poteva scrivere dei ritardi sui giornali, alla fine quel che conta è l'effetto.
          • Funz scrive:
            Re: Mi porto avanti col lavoro...
            - Scritto da: Leguleio

            Definisci "imparziale"

            Per la verità questo ente non è nemmeno
            imparziale.
            Eccola:

            "Di persona che nel giudicare e nel trattare si
            mostra obiettiva e spassionata, seguendo
            unicamente un criterio di giustizia, senza
            favorire per interesse o per simpatia più gli uni
            che gli
            altri".

            Ma per essere di parte, dovrebbe avere una
            caratteristica che l'Agcom attuale non ha: che i
            suoi membri siano tutti della stessa area
            politica, oppure che siano tutti portatori di
            interessi particolari relativi alle
            telecomunicazioni.quindi non è imparziale ma nemmeno di parte.(rotfl)Comunque si è ampiamente dimostrata pendere verso gli interessi dei detentori dei diritti e contro quelli dei cittadini.
            Una chiusura non si commina, caso ma la legge
            commina una
            pena.
            Una chiusura di sito si esegue. Come un qualsiasi
            sequestro di un oggetto, o come un qualsiasi
            sigillo apposto ad un immobile, colpevolezza e
            condanna non c'entrano
            nulla.precisazione inutile e fastidiosa, il discorso è chiaro.

            "Limitare l'altrui libertà" è una parola grossa,
            in particolare quando a essere colpito è un sito
            estero.libertà di impresa, libertà di parola. Tutte cose infinitamente più importanti del diritto di sfruttamento commerciale di qualche canzone.
            Comunque qualcuno che non è magistratura lo fa
            già:

            http://www.odg.it/content/sospensione-di-2-mesi-cl

            Per 2 mesi in signor Brachino non ha potuto
            legalmente lavorare come giornalista. Senza che
            sia intervenuto un giudice.bello schifo di abuso, concordo.Ma non è che due torti facciano una ragione.
            Autorità.
            Vuoi la definizione anche di questo?ma magari, si, grazie :p


            Il ricorso alla magistratura è
            previsto.
            Come


            prima.



            Bello, tra dieci anni ti danno ragione
            intanto
            ti

            hanno zittito e ammazzato il business. Bella

            giustizia!

            In Italia è così da sempre. Lo scopri adesso che
            l'Agcom ti tocca i tuoi siti preferiti?e a te sta benissimo così com'è, immagino.
            Dicendo banalmente: "Il sito non ospita contenuti
            protetti". E il sito
            ricompare:

            http://www.webnews.it/2013/05/29/annullato-il-sequ

            Incredibile, vero?
            Se invece il sito ospita davvero contenuti
            protetti, vedo molto più difficile opporsi alla
            chiusura.
            ;)un caso estemporaneo. Quando saranno cento o mille, le chiusure, vedremo quanto saranno solerti a riaprire e quante scuse opporranno.

            ma quale consultazione pubblica? Ti rendi
            conto

            della

            stupidaggine?

            Ecco qua:

            http://www.agcom.it/default.aspx?DocID=11563

            Dal 25 luglio fino a dicembre (non ho reperito la
            data esatta) si potevano inviare le proprie
            osservazioni.infatti si è visto cosa ne hanno fatto delle osservazioni, stampate su carta doppio velo (rotfl)

            Nonostante tutti i parero negativi degli
            esperti,

            sono andati avanti imperterriti.

            In democrazia una testa vale un voto. Non è che
            l'esperto vale dieci
            teste.
            Evidentemente di segnalazioni contrarie,
            perlomeno segnalazioni motivate, non credo che
            gli insulti contino, non ne hanno ricevute
            molte.te vivi proprio nel tuo mondo fantastico, eh?E' evidente che hanno agito solo ed esclusivamente nell'interesse di una delle parti.


            Alla faccia

            della "consultazione" qui siamo al "io so'

            io".

            La democrazia non è perfetta. Ma è preferibile
            alle folle che pensano di aver capito tutto e
            massacrano per strada il personaggio antipatico
            di
            turno.Finché non tiri troppo la corda, e dalla democrazia passi a qualcos'altro, giù giù fino alle rivolte di piazza.
            Perché, rivoluzionario del web è un insulto,
            adesso?
            Tolto che ho scritto "causa da rivoluzionario del
            web", sottintendendo che sono il tipo di cause
            che più ti piacciono, senza ulteriori
            considerazioni
            personali.un tantino denigratorio lo è, un po' sotto "attivista da clic"

            non hai smontato un bel nulla. Manco un
            comma
            mi

            hai citato, sei proprio scaduto...

            :p

            Se vuoi lo faccio. :) Ma non era necessario.
            I concetti semplici e immediati si esprimono con
            parole semplici, inutile entrare nei dettagli.

            Se tu dici che una cosa è bianca quando invece è
            nera, non credo che il problema sia citare il
            codice Pantone, sai? Ci si capisce al volo anche
            così.capisco benissimo che ti arrampichi sugli specchi :D

            sai, la gente guarda al principio, alle
            idee,
            non

            solo alla lettera di leggi scritte da lobby

            interessate.

            Le lobby nei discorsi da un tre anni a questa
            parte non mancano mai, è davvero lo zeitgeist
            italiano.
            :Dadesso le lobby non esistono, non c'è l'intreccio tra politica, mafia gruppi industriali... tutto chiaro e pulito, nel tuo mondo di fantasia, neh?
            Bei tempi quelli in cui si dava la colpa alla P2,
            al CAF o a
            Gladio...tutte cose realmente esistite, sai? O vorresti negare pure quello?Magari se ti informassi un po' sulla storia recente, vedresti quanta influenza hanno avuto in questo Paese e chissà quante cose non sappiamo ancora.

            Purtroppo agli italiani i fascismi sono
            sempre

            piaciuti, basta che i treni arrivino in

            orario...

            I treni non arrivavano in orario durante il
            fascismo. Però è vero che non si poteva scrivere
            dei ritardi sui giornali, alla fine quel che
            conta è
            l'effettoda lì è nato il modo di dire. Che non va preso alla lettera, ma questo hai ampiamente dimostrato di non essere capace di farlo.Ma che parlo a fare.Per te se nella DDR incarceravano i dissidenti, finché lo facevano a norma di legge, era giusto...
          • Leguleio scrive:
            Re: Mi porto avanti col lavoro...


            Ma per essere di parte, dovrebbe avere una

            caratteristica che l'Agcom attuale non ha:
            che
            i

            suoi membri siano tutti della stessa area

            politica, oppure che siano tutti portatori di

            interessi particolari relativi alle

            telecomunicazioni.

            quindi non è imparziale ma nemmeno di
            parte.(rotfl)Esatto.Il termine giusto è lottizzata. Come è lottizzata la Rai, e una serie di società gestite dallo Stato. Da sempre.Però capisco che quando si parte lancia in resta contro un obiettivo, queste distinzioni non servano, anzi, diano fastidio. O esiste il bianco, o esiste il nero. Avanti o popolo del web.
            Comunque si è ampiamente dimostrata pendere verso
            gli interessi dei detentori dei diritti e contro
            quelli dei
            cittadini.No. L'autorità sta dalla parte della legge, è nata per quello.I cittadini che scaricano contenuti protetti non sono invece portatori di diritti.

            "Limitare l'altrui libertà" è una parola
            grossa,

            in particolare quando a essere colpito è un
            sito

            estero.

            libertà di impresa, libertà di parola. Tutte cose
            infinitamente più importanti del diritto di
            sfruttamento commerciale di qualche
            canzone.La gerarchia delle cose importanti non la decidi tu, Funz.E francamente la storiella dell'attentato alla libertà di parola per un sito che aveva solo link oppure film da scaricare è un po' logora. Non solo non ci crede nessuno, non ci ha mai creduto nessuno, ma ha pure stufato.

            Per 2 mesi in signor Brachino non ha potuto

            legalmente lavorare come giornalista. Senza
            che

            sia intervenuto un giudice.

            bello schifo di abuso, concordo.
            Ma non è che due torti facciano una ragione.Due torti, se ti piace chiamarli così, aiutano a capire come gira il mondo.Per chi vuole capirlo, si intende. A volte la comprensione fa male agli scopi e alla pratica della rivoluzione da tastiera. Meglio pronunciare all'infinito solo slogan da due righe: quelli rafforzano l'appartenenza.

            Autorità.

            Vuoi la definizione anche di questo?

            ma magari, si, grazie :pAutorità: Complesso di organi pubblici investiti di legittimo potere.Devo insegnarti proprio tutto.
            e a te sta benissimo così com'è, immagino.No, ho stigmatizzato più volte la lentezza dei processi italiani.Però non è che adesso si velocizzano per i siti oscurati, eh?!? Non pretendere tanto.

            Se invece il sito ospita davvero contenuti

            protetti, vedo molto più difficile opporsi
            alla

            chiusura.

            ;)

            un caso estemporaneo.
            Quando saranno cento o mille, le chiusure,
            vedremo quanto saranno solerti a riaprire e
            quante scuse
            opporranno.Son d'accordo che sia estemporaneo, ma per il semplice fatto che gli altri siti non sono affatto innocenti come dicono.Va poi detto che il 99 % dei casi riguarda siti esteri, e nemmeno stanno a contestare un blocco che riguarda solo una piccola parte del loro pubblico, quella italiana. Nemmeno nominano un avvocato in Italia, chi se ne importa.
            te vivi proprio nel tuo mondo fantastico, eh?Non accusare gli altri delle distorsioni cognitive di cui soffri. Non curi le tue distorsioni cognitive, e non ci fai una bella figura.
            E' evidente che hanno agito solo ed
            esclusivamente nell'interesse di una delle
            parti.È tutto evidente. È tutto chiaro fin dall'inizio. Sempre. :)Se lo scopo è fare la rivoluzione sul web domani mattina, perché fermarsi a ragionare, perché esaminare la situazione? Preparate i kalashnikov... ma per i videogiochi. :D
            Finché non tiri troppo la corda, e dalla
            democrazia passi a qualcos'altro, giù giù fino
            alle rivolte di
            piazza.Ecco, appunto. Le rivolte di piazza in Italia non hanno mai portato a nulla di buono. Anche fascismo e lotta armata sono nati come rivolte di piazza. La gente infuriata si scaglia sempre contro l'obiettivo sbagliato.
            un tantino denigratorio lo è, un po' sotto
            "attivista da
            clic"Altre definizioni non mi vengono. Non hanno ancora inventato il politicamente corretto per quelli come te.
            capisco benissimo che ti arrampichi sugli specchi
            :DInsomma, non ho citato i commi, e quindi mi arrampico sugli specchi. Non fa una grinza. (rotfl)

            Le lobby nei discorsi da un tre anni a questa

            parte non mancano mai, è davvero lo zeitgeist

            italiano.

            :D

            adesso le lobby non esistono, non c'è l'intreccio
            tra politica, mafia gruppi industriali... tutto
            chiaro e pulito, nel tuo mondo di fantasia,
            neh?Parla per te, quanto a mondo di fantasia ti battono in pochi, qua dentro.Le lobby non sono, e non saranno mai, vietate. Tu puoi costituire una lobby, se credi di diventare tanto influente. Cosa cambia dire che il tal provvedimento è stato preso per la pressione delle lobby, oppure perché i fedeli hanno pregato tanto, io non lo so. Capisco però che come espediente consolatorio funziona sempre. È come dire: quello ha vinto la gara di corsa perché ha le gambe più lunghe.

            Bei tempi quelli in cui si dava la colpa
            alla
            P2,

            al CAF o a

            Gladio...

            tutte cose realmente esistite, sai? O vorresti
            negare pure
            quello?Certo che no, non era quello il senso.Il senso è: per giustificare il propri fallimenti personali, o del gruppo politico o movimento di pensiero a cui si appartiene, non c'è altro metodo che invocare il CAF, Gladio, la P2 o, questa è la moda del momento, le lobby.In futuro si darà la colpa, chissà, alla NSA e all'obamismo.Sono esclusi dal concorso i "poteri forti", entità che va bene in qualsiasi discussione, ma un po' troppo vaga nel caso del diritto d'autore.Ammettere piuttosto che si è incapaci, oppure che si è in pochi, per cambiare le cose, è insopportabile. Bisogna sempre aggiustarsi la realtà alla meglio, per riuscire a conviverci.
            Magari se ti informassi un po' sulla storia
            recente, vedresti quanta influenza hanno avuto in
            questo Paese e chissà quante cose non sappiamo
            ancora.La storia la conosco, grazie.E stavo parlando di mode linguistiche, non di attualità. Approfondire i casi CAF, Gladio e P2 porterebbe troppo lontano, ora.
            Ma che parlo a fare.
            Per te se nella DDR incarceravano i dissidenti,
            finché lo facevano a norma di legge, era
            giusto...Lascia perdere quello che vale per me, e guarda la realtà così com'è. Tra l'altro senso della misura zero: è mai stata data, anche solo come ipotesi, la notizie che l'Agcom incarcererà qualcuno?
          • Leguleio scrive:
            Re: Mi porto avanti col lavoro...


            Il termine giusto è lottizzata. Come è
            lottizzata

            la Rai, e una serie di società gestite dallo

            Stato. Da

            sempre.

            lottizzato = che fa gli interessi della parte /
            delle parti a cui è stata assegnata. Ergo, non di
            parte.Delle parti.Ma la somma di parti opposte, come è il caso dell'Agcom attuale, è zero.A modo suo anche la Corte Suprema americana, uno degli organi più invidiati nei Paesi poco democratici, è lottizzata. Il presidente nomina i giudici in base alla vicinanza alle posizioni del suo partito. Una volta nominati, nessuno, né il presidente né il Congresso, può rimuoverli da lì, rimangono vita naturale durante. Esattamente come i membri dell'Agcom, solo che durano in carica solo 7 anni.

            No. L'autorità sta dalla parte della legge, è

            nata per

            quello.

            E la legge chi la scrive? I politici foraggiati
            dalle major.
            CVD.Se parti con queste idee nemmeno capisco a che pro inizi a commentare su un articolo del genere. Di' fin da subito che non riconosci alcuna legge e alcuna autorità dello Stato, e il discorso più o meno si arena lì, non vedo che cosa aggiungere.
            il diritto di parola di un cittadino sopravanza
            di un milione di volte qualsiasi "diritto
            d'autore" codificato in mille leggi.Il diritto di parola forse sì.Il diritto di accompagnare la parola a contenuti protetti assolutamente no. Separare i due siti, e l'Agcom si occuperà solo di uno. Indovina quale. ;)

            La gerarchia delle cose importanti non la
            decidi

            tu,

            Funz.

            La decide il buon senso e il senso civico della
            collettività.
            E la legge si adegua, o resta lettera morta.Per ora questo adeguamento ad un presunto buon senso non lo vedo proprio. L'iter per dare all'Agcom questo potere è stata un po' travagliato, ma alla fine si è giunti ad un regolamento definitivo.Cosa vuoi che ti dica? Non c'è più il buon senso di un tempo.

            Per chi vuole capirlo, si intende. A volte la

            comprensione fa male agli scopi e alla
            pratica

            della rivoluzione da tastiera. Meglio
            pronunciare

            all'infinito solo slogan da due righe: quelli

            rafforzano

            l'appartenenza.
            sei te che ripeti come un mantra 'sta cacchiata
            dell'attivismo da tastiera. Vero.Dimostrami che mi sbaglio. A me pare che ad ogni commento tu rincari la dose.
            Ma quando le leggi sono sbagliate e palesemente
            dannose per i diritti dei cittadini, l'Autorità
            perde qualsiasi autorità
            morale.Evidentemente l'Agcom non l'ha persa, se si accinge ad operare dal 31 marzo in poi. :)
            se si velocizzano solo le sentenze ingiuste ma a
            norma di legge, ben venga il far west
            :pNon si velocizzeranno né quelle giuste, né quelle ingiuste. La riforma della giustizia costa, costa tanti soldi per l'assunzione di nuovi giudici e di nuovi cancellieri, e di soldi non ce n'è. Almeno per ora.
            tu non hai capito che non gliene frega niente,
            perché manco se ne accorgono. Chi vuole andare su
            quei siti esteri, ci va con un minimo
            sbattimento...Lo so bene.E di nuovo, mi chiedo il senso di interventi veementi come questo. Se i blocchi a tutti gli utenti web fanno un baffo, perché accusare l'Agcom di azioni liberticide?Faresti tanto chiasso se un poliziotto ti mettesse arbitrariamente delle manette, ma manette di cioccolato al latte, e pure di qualità? Io non credo.

            Se lo scopo è fare la rivoluzione sul web
            domani

            mattina, perché fermarsi a ragionare, perché

            esaminare la situazione? Preparate i

            kalashnikov... ma per i videogiochi.

            :D

            ma piantala con 'sta rivoluzione. Che quando ci
            sarà, non porterà certo benessere a
            nessuno.Non ci sarà, finché le argomentazioni e la posta in gioco sarà quella che proponi tu qui, e finché il tutto si svolgerá su uno spazio web.
            Perfettamente d'accordo
            Quindi meglio non tirare troppo la corda con le
            ruberie, i clientelismi, le lobby, le
            mafie.Ah, non dirlo a me. Mica le ho create io le leggi sul diritto d'autore e il regolamento Agcom.Però puoi benissimo girare queste tue parole a loro. Vediamo se qualcuno trema come una foglia a sentire di questi pericoli, e cambia marcia.
            Vedo un sacco di opinioni personali dalle
            fondamenta molto traballanti spacciate per Leggi
            Universali
            :pChiamale come preferisci. Io so ciò che scrivo, al punto da non sentire il bisogno di citare le leggi di riferimento, e non vedo confutazioni qui da parte tua.La musica costante è "non mi sta bene... è uno schifo... le lobby... l'Agcom". Capirai.
            ma quando i governanti fanno solo ed
            esclusivamente l'interesse di questa o quella
            lobby, e mai quello dei cittadini comuni, allora
            capisci benissimo perché la gente si inca**a e
            alla fine butta giù tutto.Non esistono gli interessi dei cittadini comuni. Solo limitandoci all'Italia, ci sono 60 milioni di cittadini, e ognuno ha idee, opinioni, e interessi diversi, non sempre confessabili in pubblico (uno stupratore seriale andrebbe mai a chiedere al parlamentare del suo collegio di depenalizzare la violenza sessuale?).I gruppi organizzati sanno essere interlocutori più stabili e pratici rispetto a migliaia di individui in ordine sparso e senza le idee chiare. E quindi le loro proposte hanno più possibilità di essere approvate.Più possibilità non significa che le accolgano sempre: guarda cosa è accaduto al presidente della SIAE, Gino Paoli:http://punto-informatico.it/3973353/PI/News/equo-compenso-governo-fredda-siae.aspx
            ma chi ha mai incolpato quelli in particolare?
            Sei tu che li hai tirati
            fuori!
            Parliamo piuttosto di grandi gruppi industriali
            che fatturano miliardi di Euro e foraggiano
            politici di tutti gli schieramenti, di clientele
            ben note, di mafie, massonerie, chiese, sette.
            Tutte concentrazioni di potere
            REALE.Come sopra: se per te i gruppi industriali e i gruppi di interesse non devono avere voce in capitolo nelle leggi italiane, proprio non vedo cosa tu sia venuto a fare qui, su questa notizia in particolare.Il forum di "A - Rivista anarchica" è da un'altra parte.
            e comunque non credo che gli scontenti siano
            tanto pochi, sai? Aspetta che la situazione
            degradi un altro po', che venga una nuova
            crisi, e vedremo tutto il tuo ottimismo
            che fine farà. Gli scontenti ci sono eccome, e nella crisi l'Italia ci è dentro fino ai capelli, altro che "nuova crisi"!Ma la gente è scontenta perché lo stipendio non basta per arrivare a fine mese oppure perché lo stipendio non esiste proprio, cosa vuoi che gliene freghi se non può più scaricare gratis i film e gli album in .mp3?
          • Funz scrive:
            Re: Mi porto avanti col lavoro...


            lottizzato = che fa gli interessi della
            parte
            /

            delle parti a cui è stata assegnata. Ergo,
            non
            di

            parte.

            Delle parti.
            Ma la somma di parti opposte, come è il caso
            dell'Agcom attuale, è
            zero.Nel tuo mondo di sogno...
            A modo suo anche la Corte Suprema americana, uno
            degli organi più invidiati nei Paesi poco
            democratici, è lottizzata. Il presidente nomina i
            giudici in base alla vicinanza alle posizioni del
            suo partito. Una volta nominati, nessuno, né il
            presidente né il Congresso, può rimuoverli da lì,
            rimangono vita naturale durante. Esattamente come
            i membri dell'Agcom, solo che durano in carica
            solo 7
            anni.che c'entra la Corte suprema degli USA? Che ha funzioni e statura non assolutamente paragonabili.

            E la legge chi la scrive? I politici
            foraggiati

            dalle major.

            CVD.

            Se parti con queste idee nemmeno capisco a che
            pro inizi a commentare su un articolo del genere.
            Di' fin da subito che non riconosci alcuna legge
            e alcuna autorità dello Stato, e il discorso più
            o meno si arena lì, non vedo che cosa
            aggiungere.no. QUESTA legge fatta da QUESTO governo. Piantala di usare lo straw man.
            Il diritto di parola forse sì.
            Il diritto di accompagnare la parola a contenuti
            protetti assolutamente no. Separare i due siti, e
            l'Agcom si occuperà solo di uno. Indovina quale.nel tuo mondo di sogno.Nella realtà, aspettiamoci pure qualsiasi genere di abuso.

            Per ora questo adeguamento ad un presunto buon
            senso non lo vedo proprio. L'iter per dare
            all'Agcom questo potere è stata un po'
            travagliato, ma alla fine si è giunti ad un
            regolamento
            definitivo.
            Cosa vuoi che ti dica? Non c'è più il buon senso
            di un tempo.Tu non vuoi capire che una legge parziale, ingiusta, inapplicabile e inapplicata non è solo inutile, è dannosa per un sistema democratico in quanto dimostra la parzialità e l'impotenza dei governanti.

            Ma quando le leggi sono sbagliate e
            palesemente

            dannose per i diritti dei cittadini,
            l'Autorità

            perde qualsiasi autorità

            morale.

            Evidentemente l'Agcom non l'ha persa, se si
            accinge ad operare dal 31 marzo in poi.
            :)vedremo dopo le prime vittime più o meno ilustri.
            Non si velocizzeranno né quelle giuste, né quelle
            ingiuste. La riforma della giustizia costa, costa
            tanti soldi per l'assunzione di nuovi giudici e
            di nuovi cancellieri, e di soldi non ce n'è.
            Almeno per
            ora.se per te quella è la via, direi che non hai capito niente dell'argomento.
            Lo so bene.
            E di nuovo, mi chiedo il senso di interventi
            veementi come questo. Se i blocchi a tutti gli
            utenti web fanno un baffo, perché accusare
            l'Agcom di azioni
            liberticide?Per una questione di principio.Perché alla fine ne colpiranno uno per (non) educarne cento, ovvero il contrario di quello che dovrebbe essere la Giustizia.
            Faresti tanto chiasso se un poliziotto ti
            mettesse arbitrariamente delle manette, ma
            manette di cioccolato al latte, e pure di
            qualità? Io non
            credo.frase senza senso.Qui gente rischia di ritrovarsi l'attività chiusa per l'arbitrio di qualcuno che si rivolge all'AGCOM la quale prima chiude, poi si vedrà...
            Non esistono gli interessi dei cittadini comuni.
            Solo limitandoci all'Italia, ci sono 60 milioni
            di cittadini, e ognuno ha idee, opinioni, e
            interessi diversi, non sempre confessabili in
            pubblico (uno stupratore seriale andrebbe mai a
            chiedere al parlamentare del suo collegio di
            depenalizzare la violenza
            sessuale?).bravo, paragoni chi scarica a uno stupratore?Io mica paragono te e quelli delle major a dei serial killer...
            I gruppi organizzati sanno essere interlocutori
            più stabili e pratici rispetto a migliaia di
            individui in ordine sparso e senza le idee
            chiare. E quindi le loro proposte hanno più
            possibilità di essere
            approvate.e la chiami democrazia?
            Più possibilità non significa che le accolgano
            sempre: guarda cosa è accaduto al presidente
            della SIAE, Gino
            Paoli:

            http://punto-informatico.it/3973353/PI/News/equo-cevidentemente, anche allo schifo c'è un limite :p

            ma chi ha mai incolpato quelli in
            particolare?

            Sei tu che li hai tirati

            fuori!

            Parliamo piuttosto di grandi gruppi
            industriali

            che fatturano miliardi di Euro e foraggiano

            politici di tutti gli schieramenti, di
            clientele

            ben note, di mafie, massonerie, chiese,
            sette.

            Tutte concentrazioni di potere

            REALE.

            Come sopra: se per te i gruppi industriali e i
            gruppi di interesse non devono avere voce in
            capitolo nelle leggi italiane, continui a mettermi in bocca cose mai dette.Dico che non dovrebbero essere l'UNICA voce in capitolo, e i loro interessi gli unici a essere tutelati.tu o fai finta di non capire, o proprio non ci arrivi.
            Il forum di "A - Rivista anarchica" è da un'altra
            parte.bravo, vai a raddrizzare le banane anche laggiù, allora :p
          • Leguleio scrive:
            Re: Mi porto avanti col lavoro...


            Delle parti.

            Ma la somma di parti opposte, come è il caso

            dell'Agcom attuale, è

            zero.

            Nel tuo mondo di sogno...Sempre. È quasi matematica applicata alla politica.Diversamente la RAI sarebbe costantemente dalla stessa parte, da quando è nata, essendo lottizzata. Invece i tre canali e i tre Tg annullano a vicenda le loro faziosità congenite.
            che c'entra la Corte suprema degli USA? Che ha
            funzioni e statura non assolutamente
            paragonabili.Che la Corte Suprema Usa e l'Agenzia per le garanzie delle comunicazioni italiana abbiano funzioni e importanza assolutamente non comparabili mi pareva sottinteso.Essendo però entrambi organi di controllo, nel loro ambito, ci si è posto il problema della loro composizione, perché a nessuno interessa un organo di controllo espressione di questa o di quella parte. Quindi si è scelto:- di nominare i membri (nell'Agcom metà da Camera e metà dal Senato, e il suo presidente dal Presidente del consiglio, nella Corte Suprema dal presidente Usa in carica, dopo approvazione del Senato)- di non prevedere requisiti particolari per l'acXXXXX alla carica (nella storia dell'Agcom ci sono state persone dalle esperienze più varie, nella Corte suprema non è prescritto che un candidato sia stato giudice in precedenza, anche se quasi sempre sono stati nominati giudici)- di rendere "blindata" la loro permanenza nell'ufficio, nessuno può revocarli da quella funzione (nella Corte suprema è possibile la destituzione da parte del Congresso, ma è un fatto rarissimo)- di prevedere una continuità nell'ufficio (nell'Agcom i membri durano in carica 7 anni, nella corte Suprema Usa sono a vita, malgrado siano frequenti i casi di ritiro volontario).Le affinità fra i due meccanismi sono maggiori delle differenze.Rassegnati: anche la Corte suprema Usa è "di parte", secondo i tuoi personali criteri.

            Se parti con queste idee nemmeno capisco a
            che

            pro inizi a commentare su un articolo del
            genere.

            Di' fin da subito che non riconosci alcuna
            legge

            e alcuna autorità dello Stato, e il discorso
            più

            o meno si arena lì, non vedo che cosa

            aggiungere.
            no. QUESTA legge fatta da QUESTO governo.
            Piantala di usare lo straw
            man.Questo governo?!?!Il governo attuale ha messo solo il sigillo e stabilito i tempi di attuazione dopo un proXXXXX di trasferimento delle competenze che era in atto da tre anni. La prima proposta a consultazione pubblica risale al 22 dicembre 2010:http://www.agcom.it/default.aspx?DocID=5413Questa proposta non è venuta fuori per capriccio: deriva da una serie di leggi e di estensioni alle competenze dell'Agcom, in particolare l'art. 182 bis della Legge sulla protezione del diritto d'autore:" <I
            1. All'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni ed alla Società italiana degli autori ed editori (SIAE) è attribuita, nell'àmbito delle rispettive competenze previste dalla legge, al fine di prevenire ed accertare le violazioni della presente legge, la vigilanza:... </I
            (segue) http://www.interlex.it/testi/l41_633.htm#182-bisQuesto articolo, che prima ovviamente non c'era, è stato introdotto dalla legge 18 agosto 2000, n° 248. Presidente della Repubblica Ciampi; presidente del consiglio Amato; ministro per i beni e le attività culturali Melandri.Che rabbia, non avere un motivo per attaccare QUESTO governo, vero?!?

            Il diritto di parola forse sì.

            Il diritto di accompagnare la parola a
            contenuti

            protetti assolutamente no. Separare i due
            siti,
            e

            l'Agcom si occuperà solo di uno. Indovina
            quale.

            nel tuo mondo di sogno.Grande abilità dialettica, vedo.La seconda volta in poche righe che lo scrivi.
            Tu non vuoi capire che una legge parziale,
            ingiusta, inapplicabile e inapplicata non è solo
            inutile, è dannosa per un sistema democratico in
            quanto dimostra la parzialità e l'impotenza dei
            governanti.Una questione di buon governo che è evidentemente in cima alle tue preoccupazioni.
            se per te quella è la via, direi che non hai
            capito niente
            dell'argomento.Illuminami tu, o sommo conoscitore dei problemi gravanti sull'italica giustizia. Qual è la via per ridurre i tempi dei processi? E soprattutto, quanto costa?

            Lo so bene.

            E di nuovo, mi chiedo il senso di interventi

            veementi come questo. Se i blocchi a tutti
            gli

            utenti web fanno un baffo, perché accusare

            l'Agcom di azioni

            liberticide?

            Per una questione di principio.Ah, ecco, il principio. Però il principio astratto, mi raccomando. Qui tutti lasciano tonnellate di byte in commenti, ma solo per difendere il principio, interventi assolutamente disinteressati.Come no. O)
            Perché alla fine ne colpiranno uno per (non)
            educarne cento, E per completezza diciamo che quell'uno potresti essere tu, così è anche più chiaro ai lettori il motivo dell'insistenza sempre sullo stesso punto, e il tono usato.
            ovvero il contrario di quello che
            dovrebbe essere la
            Giustizia.Hai un'idea della giustizia appresa forse nei fumetti di Nonna Abelarda.La giustizia umana colpisce sempre un numero inferiore rispetto ai colpevoli effettivi, per <B
            tutti </B
            i reati. Poi non so se il rapporto di "educati" è uno a cento, o di più, credo che qualsiasi addetto ai lavori, o giudice o avvocato o PM te lo possa dire meglio di me.

            Faresti tanto chiasso se un poliziotto ti

            mettesse arbitrariamente delle manette, ma

            manette di cioccolato al latte, e pure di

            qualità? Io non

            credo.

            frase senza senso.Vabbuono, quando ricominci a capire il senso delle mie parole torna. Non sono qui a perdere tempo, e francamente questo gioco della battutina scema ad ogni mia affermazione ha stufato.
          • Funz scrive:
            Re: Mi porto avanti col lavoro...
            vabbè facciamola finita. Tu vivi nel tuo mondo di sogno, dove chi governa è sempre onesto e capace e fa solo l'interesse della collettività. Buon risveglio, neh!
Chiudi i commenti