La musica passa per Bluetooth

Nokia ha iniziato a testare nella capitale finlandese un servizio di streaming audio compatibile con i terminali dotati di tecnologia Bluetooth; EMI collabora al progetto fornendo una ricca scelta di tracce audio


Helsinki – Nokia è convinta che il sistema di trasmissione Bluetooth possa diventare un mezzo funzionale per lo streaming di musica digitale. In collaborazione con la casa discografica EMI ha dato il via alla sperimentazione di un nuovo servizio che permetterà in alcune caffetterie della capitale finlandese di ascoltare musica tramite il cellulare: contenuti audio che saranno forniti ai clienti via wireless Bluetooth. Per ora il progetto pilota sarà inaugurato in almeno tre caffetterie della catena Robert’s Coffee e in tre negozi musicali della catena FreeRecordShop .

I clienti potranno scegliere le tracce all’interno di una selezione discografica EMI: non mancheranno quindi le ultime produzioni di Robbie Williams, Goldfrapp e Gorillaz. Il servizio sarà compatibile con tutti terminali mobili basati su piattaforma Nokia Serie 60 Symbian (presente su Nokia N90 , Siemens SX1, Nokia E60 etc.) e Nokia Serie 40 (presente su Nokia 6060 , 8800 , etc.). Ovviamente tutti i cellulari dovranno disporre del supporto Bluetooth e, per accedere allo streaming, scaricare una piccola applicazione denominata CoolZone, un’appendice della piattaforma di content delivery.

bFree, così si chiama il servizio, sarà totalmente gratuito ma, come ha ricordato Nokia, in futuro sarà possibile per la versione commerciale un sistema di pagamento per le tracce audio desiderate. Non è escluso, inoltre, che nel periodo di test l’offerta venga completata con suonerie, wallpaper, videoclip e voucher.

La soluzione Nokia in qualche modo sembra proporsi come una valida alternativa o ulteriore completamento dell’offerta in campo mobile musicale. Basta ricordare, infatti, i nuovi smartphone Motorola e Nokia dotati di ampie memorie per la gestione dei file MP3 e le nuove piattaforme per l’acquisto on-network mobile.

Il raggio di copertura del Bluetooth, purtroppo, è ancora l’unico limite per questo genere di servizi: sebbene si tratti una trasmissione/ricezione ad area di diffusione – e non lineare come con l’IRDA – l’operatività è pienamente certificata per un massimo di dieci metri.

La presentazione ufficiale di “bFree” avverrà durante la Nokia Mobility Conference 2005 , programmata per oggi e domani a Barcellona.

Dario d’Elia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Provate in Italia
    Se qualche banda di rumeni non si porta via l'itera macchinettaE poi: c'è qualcuno a cui frega un cazzo di aver lasciato a casa il cellulare quando va a un concerto?
  • Anonimo scrive:
    Voglio vedere...
    che cosa succede se la mettono a Napoli :p bye
  • Anonimo scrive:
    Io troverei comodo..
    Ma nessuno ha mai pensato di installare dei lettori di SIM nelle cabine telefoniche? Così uno potrebbe continuare ad usare il suo numero, la sua rubrica, potrebbe farsi chiamare in caso di mancanza di credito e non aver mai problemi con la batteria.. inoltre le cabine tornerebbero ad essere utili.
    • avvelenato scrive:
      Re: Io troverei comodo..
      - Scritto da: Anonimo
      Ma nessuno ha mai pensato di installare dei
      lettori di SIM nelle cabine telefoniche? Così uno
      potrebbe continuare ad usare il suo numero, la
      sua rubrica, potrebbe farsi chiamare in caso di
      mancanza di credito e non aver mai problemi con
      la batteria.. inoltre le cabine tornerebbero ad
      essere utili.geniale!ti quoto assolutamente.
    • Anonimo scrive:
      Re: Io troverei comodo..
      E che fai? Occupi la cabina per 3 ore in attesa che qualcuno ti chiami? E se si blocca la sim nella cabina? E la tariffa? Come quella del cellulare? Ma con 30 centesimi chiami in tutta italia per quanto vuoi... non ce la metto la sim!Inutile come applicazione...bye
      • Anonimo scrive:
        Re: Io troverei comodo..
        - Scritto da: Anonimo
        E che fai? Occupi la cabina per 3 ore in attesa
        che qualcuno ti chiami? E se si blocca la sim
        nella cabina? E la tariffa? Come quella del
        cellulare? Ma con 30 centesimi chiami in tutta
        italia per quanto vuoi... non ce la metto la sim!

        Inutile come applicazione...

        byeQuesto uomo è un genio! Ed anche fortunato visto che riesce a chiamare i cellulari con 30 centesimi per quanto vuole!
      • partygiano scrive:
        Re: Io troverei comodo..
        - Scritto da: Anonimo
        E che fai? Occupi la cabina per 3 ore in attesa
        che qualcuno ti chiami?certo, poi pianto anche la tenda.... ma che genio che sei, in cabina di solito vai per chiamare e nn per farti chiamare.
        E se si blocca la sim nella cabina?gli dai un pugno e te la sputa
        E la tariffa? Come quella del cellulare?il piano telefonico che hai prescelto con quella determinata sim, ma sai come funziona una sim? mi sembrano le domande di un bambino di seconda elementare.
  • avvelenato scrive:
    mi sembra una follia
    ma quante persone sarebbero disposte a spendere 30sterline (45 euro o più) se dimenticano il cellulare a casa? 1 su mille forse (tipo il manager che non può assolutamente permettersi di perdere una chiamata costi quel che costi)?E qual è la probabilità che uno di questi individui dimentichi il cellulare a casa?Secondo me è già tanto se venderanno un cellulare, magari mi sbaglio ma imho non c'è mercato.
    • Anonimo scrive:
      Re: mi sembra una follia
      credo che questa del distributore automatico abbia solamente la giustificazione fittizzia di venderlo a chi l'ha dimenticato a casa, in pratica la mira del Gestore potrebbe essere quella di saltare il Rivenditore/Attivatore e conseguentemente il suo costo. C'e' al mondo gente strapagata per studi di questo genere e sicuramente Vodafone prima di imbarcarsi in questa politica commerciale avrà fatto i suoi studi... vedremo come la massa si comporterà.
    • Anonimo scrive:
      Re: mi sembra una follia
      Ma infatti serve per chiamare l'amante !!
      • enne30 scrive:
        Re: mi sembra una follia
        - Scritto da: Anonimo
        Ma infatti serve per chiamare l'amante !!Oltre a clandestini (quindi anche malavita, come si dice nell'articolo) un possibile target è il turista distratto che ha sì dimenticato il cell a casa, ma la cui casa si trova a 1000 km di distanza... o sull'aereo o in pulmann e via dicendo...Per il resto mi chiedo anch'io il tempo che intercorrerà tra l'installazione di queste macchinette e il momento in cui saranno saccheggiate... :(
        • Anonimo scrive:
          Re: mi sembra una follia
          - Scritto da: enne30er il resto mi chiedo anch'io il tempo che
          intercorrerà tra l'installazione di queste
          macchinette e il momento in cui saranno
          saccheggiate... :(A Napoli, un nanosecondo, piu' o meno. Anonimo Veneziano
        • markoer scrive:
          Re: mi sembra una follia
          - Scritto da: enne30
          - Scritto da: Anonimo

          Ma infatti serve per chiamare l'amante !!

          Oltre a clandestini (quindi anche malavita, come
          si dice nell'articolo)Complimenti per questa eguaglianza (degna dei giornalisti da strapazzo che sono cosi' prolifici in Italia) tra "clandestino" e "malavitoso"...Caro/a 30enne, c'e' un bel po' di rispetto e tolleranza da imparare qua...Cordiali saluti.
          un possibile target è il
          turista distratto che ha sì dimenticato il cell a
          casa, ma la cui casa si trova a 1000 km di
          distanza... o sull'aereo o in pulmann e via
          dicendo...Oppure un turista che non vuole pagare il roaming col proprio cellulare?Cordiali saluti.
          • frog scrive:
            Re: mi sembra una follia


            Oltre a clandestini (quindi anche malavita, come

            si dice nell'articolo)

            Complimenti per questa eguaglianza (degna dei
            giornalisti da strapazzo che sono cosi' prolifici
            in Italia) tra "clandestino" e "malavitoso"...Con "quindi anche malavita" credo che intendesse quella che si occupa del traffico di clandestini.Ti ricordo che essere clandestini in Italia e' un reato. "Delinquenti" ti piace di piu'?
            Caro/a 30enne, c'e' un bel po' di rispetto e
            tolleranza da imparare qua...Ma un po' di rispetto bisogna averlo anche per i propri interlocutori........Magari la frase non e' chiarissima, ma come vedi puo' essere interpretata come ti ho ipotizzato sopra.E se la frase non e' chiarissima, prima di voler insegnare qualcosa, sarebbe bello essere sicuri di cio' che l' interlocutore voleva esprimere.Saluti
    • shezan74 scrive:
      Re: mi sembra una follia
      - Scritto da: avvelenato
      ma quante persone sarebbero disposte a spendere
      30sterline (45 euro o più) se dimenticano il
      cellulare a casa? 1 su mille forse (tipo il
      manager che non può assolutamente permettersi di
      perdere una chiamata costi quel che costi)?La perdi comunque la chiamata, perchè il tuo cellulare è a casa e chi ti deve chiamare non ha il numero del cellulare nuovo...e tu probabilmente non hai il suo numero perchè ce l'hai... nella rubrica del tuo cellulare... :|
      • Anonimo scrive:
        Re: mi sembra una follia
        Invece di distribuire cellulari...perchè nn distribuiscono batterie per i nostri cellulari......tanto più grossa di così non si può fare...
Chiudi i commenti