La Svezia avrà poliziotti per il copyright

Nel Nordeuropa nasce un nuovo corpo dedito alla caccia dei temibili pirati del file sharing. Potrà agire sia a livello locale che nazionale e vi farà capo un investigatore già esperto

Roma – Dopo aver dato i natali, in passato, al fenomeno The Pirate Bay e al Partito Pirata originale , la Svezia è da tempo impegnata a invertire la rotta e a trasformare l’ex “paradiso” dei pirati del file sharing in un inferno fatto di vigilantes, IP tracking e denunce all’autorità giudiziaria. Ultima iniziativa in ordine di tempo sulla via della blindatura del copyright è la formazione di una squadra di Bad Boys telematici, con il compito esclusivo di stanare i condivisori e interrompere le violazioni del diritto d’autore.

A un team esperto di violazione del copyright sta pensando anche il Regno Unito , ma gli Intoccabili svedesi dovrebbero essere i primi del loro genere. Saranno operativi entro la prossima estate e includeranno 9 investigatori appositamente istruiti a gestire la difficile pratica della caccia al condivisore pirata sulle reti di P2P. Gli investigatori verranno divisi in tre gruppi distinti con competenze per le città di Stoccolma, Goteborg e Malmo.

A capo dell’intera operazione ci sarà Paul Pinter, già collaboratore della polizia di Stoccolma come investigatore in materia di crimini informatici. Pinter dice che i tre gruppi lavoreranno sia sul territorio a cui sono stati assegnati che a livello nazionale, una complementarietà che si giustifica con il fatto che “è difficile sapere dove un crimine finirà per ricadere ed è possibile che si estenda troppo sottilmente su troppi posti diversi”.

Per quanto riguarda l’attività pratica dei nuovi poliziotti del copyright, i mezzi di comunicazione svedesi già preconizzano una radicale diminuzione della condivisione in rete come conseguenza della nuova iniziativa di enforcement – a cui si affiancheranno anche due pubblici ministeri già attivi in passato nei raid contro utenti del network Direct Connect .

E proprio Direct Connect dovrebbe rappresentare il bersaglio privilegiato degli investigatori, dicono gli esperti, in virtù della difficoltà di ottenere prove sufficienti per accusare un qualsiasi utente BitTorrent di infrazione del copyright su una grande quantità di contenuti digitali.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Pepito il breve scrive:
    In UK non capiscono nulla
    Anche qui, giustamente, la censura online trionferà
    • L Arcangelo di Nicola scrive:
      Re: In UK non capiscono nulla
      - Scritto da: Pepito il breve
      Anche qui, giustamente, la censura online
      trionferàqui su PI trionfa già da un pezzo...
  • Sgabbio scrive:
    Per max e TPB prono con bambini.
    Non so perchè la redazione ha bloccato le risposte.Allora io non so se su TpB ci siano torrent con XXXXX con minorenni (anni inferiori a 18 o bambini ?) anche perchè ho i miei dubbi che ci sia della pedoXXXXXgrafia. Anzi è da un pò di giorni che meni questo torrone con "the pirate bay ha torrent con minorenni" ma ne hai prese alcune mentre cercavi un XXXXX da li ? No perchè sinceramente dubito la presenza di certe cose, però non avendo cercato....Comunque vorrei farti notare che in italia SOLO DUE TIPOLOGIE DI SITI vengono oscurati, quelli pedoXXXXXgrafici (che non è il caso di TBP) e quello di scommesse e gioco d'azzardo che non pagano il pizzo dell'AAMS (che non è il caso di TBP).La chiesta di oscuramento non è prevista dal nostro ordinamento è mi stupisce pure che in cassazione abbia permesso ciò.Se poi vogliamo parlare di come in italia abbiano oscurato per mesi un serve d'imageshack per pedoXXXXXgrafia è un'altro conto :D
  • aw4y scrive:
    e thepiratebay?
    qual'è la differenza?
    • minkione scrive:
      Re: e thepiratebay?
      la differenza sta che tpb era un tracker e per tanto indicizzava i file.....piuttosto il paragone va fatto con megaupload,rapidshare e tutti quei forum che attraverso una serie di link si appoggiano a questo tipo di servizi per scaricare materiale coperto da copiright.....
      • Valeren scrive:
        Re: e thepiratebay?
        Nemmeno: megaupload e rapidshare ospitano fisicamente i files.Qui si parla di siti che possono avere link ed2k o VERSO megaupload e rapidshare.
        • LuNa scrive:
          Re: e thepiratebay?
          quindi, giustamente, TPB non è più tracker, ergo contiene solo link (i torrent sono link) quindi non possono fare niente. questo sarebbe il ragionamento corretto. il blocco (tutto italiano) è quindi completamente fuori legge. chi sono i pirati ?
          • Sgabbio scrive:
            Re: e thepiratebay?
            In italia tra l'altro non c'è nessuno legge che permette l'oscuramento verso l'italia di un sito al di fuori della pedoXXXXXgrafia e del gioco d'azzardo che non paga il pizzo alla AAMS,
          • MeX scrive:
            Re: e thepiratebay?
            non c'é materiale pedoXXXXX su TPB?
          • Sgabbio scrive:
            Re: e thepiratebay?
            Che io sappia no. Non cerco nemmeno sto materiale sinceramente :DNon mi vorrai dire che TBP è un posto pieno di pedofili, adesso...
          • MeX scrive:
            Re: e thepiratebay?
            non vorrai escludere che ci sono contenuti pedoXXXXXgrafici, filmati amatoriali con minorenni o filmati/foto di persone che non hanno acconsentito alla diffusione di tale materiale?
          • Valeren scrive:
            Re: e thepiratebay?
            Hanno cercato ogni mezzo per attaccarlo.Figurati se si sarebbero fatti scappare un'opportunità simile se avessero trovato del materiale!
          • MeX scrive:
            Re: e thepiratebay?
            quindi non c'é nemmeno XXXXX con minorenni su TPB?
          • LuNa scrive:
            Re: e thepiratebay?
            si ma NON è chiuso per il pedoXXXXX
          • MeX scrive:
            Re: e thepiratebay?
            vero, si contestava l'utilizzo di apparecchiature e leggi per la pedoXXXXXgrafia, facevo solo notare che non penso the TPB non abbia torrent pedoXXXXX...Che poi, non é che la legge dice che questi sistemi si possano usare solo in caso di pedoXXXXXgrafia, o lo dicono? non lo so
          • werwolf scrive:
            Re: e thepiratebay?
            teoricamente non ha più nemmeno i torrent, stanno passando (o sono passati, non posso saperlo perché non lo visitavo da molto e lo hanno censurato...) ai magnet link, e quindi non sono più un tracker. una cosa del genere in italia significherebbe che tpb diventerebbe legale, e aprire nuove "raccolte di collegamenti" sarebbe legale... mah, staremo a vedere
          • Valeren scrive:
            Re: e thepiratebay?
            Legale è una parola grossa.Alla fine è un giudice che spesso non sa nemmeno accendere un PC che deve stabilire se tutto è in regola.Allo stato attuale, è già tanto non vedere i togati correre con torce e forconi verso le colocations.
          • LuNa scrive:
            Re: e thepiratebay?
            no, hanno i torrent, non hanno il tracker, e hanno i magnet.
Chiudi i commenti