Lanciata la nuova pelle virus generator

Aveva detto che non avrebbe creato un update al Vbs Worm Generator ma non ha mantenuto la promessa. K, noto anche come Kalamar, ha rilasciato una seconda edizione del suo tool crea-virus, per creare worm questa volta pericolosi
Aveva detto che non avrebbe creato un update al Vbs Worm Generator ma non ha mantenuto la promessa. K, noto anche come Kalamar, ha rilasciato una seconda edizione del suo tool crea-virus, per creare worm questa volta pericolosi


Web – In una recente intervista aveva dichiarato che non lo avrebbe fatto ma, a quanto pare, Kalamar ha deciso di tornare sui propri passi e produrre una versione aggiornata del suo celebre tool crea-Worm.

Il VBS Worm Generator, sfruttato da terzi per creare Anna.worm ed altri virus, è giunto così alla seconda versione . Oltre alla versione 2 del VBS Worm Generator, Kalamar, che oggi si fa chiamare K, mette a disposizione anche un pacchetto di aggiornamento che risolve alcuni bug nel tool crea-virus.

L’annuncio della nuova versione ha riportato immediatamente K sulla stampa americana secondo cui, però, proprio l’attenzione che gli è stata dedicata ha indotto il giovane argentino a realizzare il nuovo tool.

A quanto pare la nuova versione del Generator è in grado di assistere nella realizzazione di worm codificati con due forme di cifratura, una funzione anti-cancellazione e la capacità di compiere azioni con un file eseguibile. E il software, com’è ovvio, non è solo disponibile sui siti di K ma si è già diffuso su diversi siti “dedicati”.

Secondo gli esperti di Finjan Software, la nuova versione del tool è effettivamente in grado di realizzare virus ben più pericolosi dei precedenti e più difficili da individuare.


Kalamar spiega a chiunque voglia scaricare il Generator: “Ti assumi tutta la responsabilità di qualsiasi danno causato dai file creati con questo programma. I file creati con questo programma possono diffondersi rapidamente via email in tutto il mondo e potrebbero mandare in tilt qualche server di posta. I worm non sono solo tool per apprendere ma anche per diffondere”.

E insiste in un disclaimer ad hoc: “Questo programma e i file creati con esso sono realizzati a scopo esclusivamente educativo. Devi essere d’accordo che K non è responsabile per alcuno dei danni causati dai file che realizzerai”.

Poi, tutto maiuscolo, si legge: “La creazione, il possesso o la trasmissione di virus può essere illegale nel tuo paese, stai attento a quel che fai”.

Basterà questo avviso a frenare i bassi istinti dei virus writers di primo pelo? A questo punto sono in molti ad augurarselo…

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

13 03 2001
Link copiato negli appunti