Laptop da 140 dollari? L'India dice no

La popolosa democrazia asiatica si tira fuori dal progetto One Laptop Per Child di Nicholas Negroponte. Il Ministero dell'Istruzione: prima insegnanti e scuole, poi strumenti tecnologici alla moda
La popolosa democrazia asiatica si tira fuori dal progetto One Laptop Per Child di Nicholas Negroponte. Il Ministero dell'Istruzione: prima insegnanti e scuole, poi strumenti tecnologici alla moda

New Delhi – L’India esce dalla lista dei futuri acquirenti del laptop a 140 dollari nato da un’ idea di Nicholas Negroponte. Sudeep Banerjee, sottosegretario del Ministero dell’Istruzione di New Delhi, sospetta che il progetto One Laptop Per Child non abbia una valenza pedagogica abbastanza promettente.

“Prima di tutto abbiamo bisogno di insegnanti in carne ed ossa, così come di scuole”, ha dichiarato Banerjee alla stampa locale. “L’idea del Prof. Negroponte non si è ancora realizzata”, ha aggiunto, “ed attualmente non può essere presa in considerazione da un paese di primo piano, in quanto si tratta di un progetto allo stato embrionale”.

I benefici dovuti all’uso scolastico di un computer, stando alle esternazioni degli esperti del governo di New Delhi, “sono ancora da indagare”. Questo perché, come ha sottolineato Banerjee, “dare un computer a ciascun alunno potrebbe indebolirne il pensiero critico, analitico e creativo”: Negroponte, che offre un PC dotato di software open-source , è convinto esattamente del contrario.

L’ entusiasmo della Nigeria, che ha ordinato un milione di laptop a basso costo, sarebbe un caso del tutto isolato: “Questi laptop a basso costo”, ha concluso Banerjee, “sono stati accolti con freddezza un po’ ovunque, persino in America”. L’offerta di computer a basso costo ha comunque interessato anche il colosso statunitense del software, Microsoft , che ha immediatamente risposto al laptop di Negroponte con un PC a scheda ricaricabile .

La differenza sostanziale tra il prodotto Microsoft e quello sviluppato dal team di ricercatori guidati da Negroponte, al di là delle specifiche hardware, è che la vendita dei laptop da 140 dollari si rivolge unicamente ai governi dei paesi in via di sviluppo. Negli ultimi tempi, il progetto One Laptop Per Child ha ottenuto il supporto delle Nazioni Unite ed ha suscitato grande interesse in moltissimi stati.

La produzione dei computer è già stata avviata: Quanta , l’azienda incaricata, prevede di sfornare i primi modelli di laptop a basso costo già agli inizi del 2007.

Tommaso Lombardi

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

27 07 2006
Link copiato negli appunti