Le DDR accelerano e superano le SDRAM

Le più veloci memorie DDR dominano ormai il mercato di massa e, lo scorso mese, la loro produzione mondiale ha per la prima volta superato, in termini di quantità, quella delle SDRAM


Taipei (Taiwan) – Le memorie DDR hanno ufficialmente sorpassato le memorie SDRAM sia in termini di quantità prodotte che di quota di mercato. Ad affermarlo è l’osservatorio del mercato di DRAMeXchange , secondo cui nel mese di settembre sono state prodotte nel mondo circa 172 milioni di memorie DDR contro i 159 milioni di memorie SDRAM.

Le DDR sorpassano definitivamente le SDRAM anche in termini di share, guadagnando una quota di mercato pari al 49.8%, quattro punti percentuali in più rispetto alle SDRAM.

Il sorpasso, ormai fisiologico, è stato accelerato dalla transizione di un certo numero di produttori asiatici di DRAM verso le memorie DDR nel corso dell’estate.

Il rapporto aggiunge che l’incremento totale di produzione di memorie DRAM a settembre è cresciuto soltanto dell’1% rispetto ad agosto: secondo DRAMeXchange, ciò va imputato alla scarsa velocità con cui alcuni produttori hanno aggiornato i loro impianti per la produzione di memorie DDR.

Secondo PriceWatch.com , i prezzi delle memorie si conservano stabili e non sono previste brusche oscillazioni nel breve termine: con riferimento al mercato USA, un modulo DDR PC2700 da 256 MB costa al momento 54$, due dollari meno di un modulo della stessa dimensione PC2600; un modulo SDRAM PC133 o PC100 da 256 MB costa invece 21$. Più cari i moduli RDRAM che, sempre con capacità di 256 MB, nella versione da 800 MHz costano 81$ e nella versione da 1066 MHz costano 108$. Tutti i prezzi sono su strada.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Civilization
    Con questo gioco io ho rischiato di brutto, ho quasi perso un amore e un lavoroOdio Sid Meyer che lo ha inventato
  • Anonimo scrive:
    RIDICOLO!!!!!!
    Tutto ciò è semplicemente RIDICOLO++++++
    • Anonimo scrive:
      Q3 Excessive maniac
      Ben detto! E' uno dei grandi piaceri della vita, subito dopo il sesso e prima delle droghe e del rock 'n roll!The Assassin(Q3 Excessive maniac)- Scritto da: blackdog
      Tutto ciò è semplicemente RIDICOLO++++++
  • Anonimo scrive:
    Io ho avuto un problema di dipendenza
    da Championship Manager 2001Ho chiuso la sessione di gioco svariate volte alle 8 di mattinadopo 12 ore di gioco consecutive.Comunque ora ne sono uscito perchè sinceramentedopo 2 scudetti vinti col Genoa (dopo anni e anni di ristrutturazione societaria), 4 col Milanconsecutivi, 5 coppe campioni, 4 titoli di miglior allenatore italiano e vicecampione olimpico col Brasile,Mi sento appagato.Formazione Genoa Nigmatullin, Sartor,Padalino,Cannavaro(37anni),MalagoGallardo,DeVezze,A.Conte,CastromanRonaldinho,L.SahaState l'ontani da Ambrosini (ginocchia morbide).Cazz ,mi sta tornando la scimmia...
  • Anonimo scrive:
    piccola fondamentale differenza:
    per "finire" un videopoker bastano le saccocce piene di grana, per finire Civ II al massimo della difficoltà bisogna avere una capa tanta, i videogames danno fastidio perchè al contrario della tv non riducono il cervello e la capacità di ragionare in minestrina insipida.E che vogliamo, una generazione che ragioni su quello che gli viene detto o una generazione che buona buona fa e compra quello che gli dice la tele? Non sia maiPer inteso la mia tv ha i contatti ossidati ormai...
  • Anonimo scrive:
    W i casinò
    Paragonare i videopoker a videogiochi è una ca..ta spaventosa. Inizino a chiudere i casinò, tra l'altro Conegliano è proprio vicino al casinò di Cà Noghera (Venezia)
  • Anonimo scrive:
    Può esserci un fondo di verità ...
    Mi rendo conto che la maggior parte delle persone che amano i videogiochi siano sorprese da queste affermazioni.A parte che si può vivere benissimo anche senza playstation, anche navigando in internet o guardando un dvd per esempio.Il fatto che uno non voglia uscire di casa non è certo da imputare ai videogames.Però vi voglio raccontare di una "coincidenza" ...mio fratello gioca con la PS da parecchi anni, quando è a casa uno spazio per giocare lo trova sempre.Un paio di mesi fa si è ammalato di epilessia.Il figlio di 7 anni che è praticamente fissato con la PS, ha un carattere molto nervoso e a volte anche un po' violento ...Saranno coincidenze però è la verità.Era giusto per dire la mia ...ciaoLinux
    • Anonimo scrive:
      Re: Può esserci un fondo di verità ...

      Mi rendo conto che la maggior parte delle
      persone che amano i videogiochi siano
      sorprese da queste affermazioni.
      A parte che si può vivere benissimo anche
      senza playstation, anche navigando in
      internet o guardando un dvd per esempio.
      Il fatto che uno non voglia uscire di casa
      non è certo da imputare ai videogames.
      Però vi voglio raccontare di una
      "coincidenza" ...
      mio fratello gioca con la PS da parecchi
      anni, quando è a casa uno spazio per giocare
      lo trova sempre.
      Un paio di mesi fa si è ammalato di
      epilessia.
      Il figlio di 7 anni che è praticamente
      fissato con la PS, ha un carattere molto
      nervoso e a volte anche un po' violento ...
      Saranno coincidenze però è la verità.
      Era giusto per dire la mia ...
      ciao
      Linuxdetta cosi' non e' molto credibile...non e' che uno si ammala di epilessia, epilettici lo si e' o on lo si e'..non si puo' contrarre l'epilessia, essendo causata da danni alla corteccia cerebrale.poi magari puo' essere causata da qualche altro tipo di trauma, ma la probabilita' che la PS CAUSI l'epilessia (non accentui o metta in evidenza, ma che sia proprio la causa scatenante) e' pari a quella di causare un uragano in amazzonia ruttando a roma...ciao
  • Anonimo scrive:
    in che senso gli LCD sopno più sicuri?
    in che senso gli LCD sopno più sicuri?lo sento strombazzare in tutte le salse: sono più sicuri per la vista, affaticano meno la vista e ora sarebbero più sicuri contro attacchi di epilessia dovuti alla qualità delle immagini...ma chi le scrive queste cose, dei ciechi?sono stato operato agli occhi e ho la cornea ancora abbastanza delicata e il risultato è che mi trovo assolutamente bene davanti a schermi tradizionali con refresh superiore agli 80, ma mi trovo malissimo davanti anche ai migliori tft!Di solito poi il refresh dei tft è più basso di quelli tradizionali (a casa lavoro a 120 su un crt) ma anche in quelli in cui leggendo le caratteristiche tecniche veniva riportato un refresh alto mi danno fastidio, anche se sono grandi, anche se c'è la possibilità di regolare l'immagine.possibile che io sia un caso unico?Non è che tutte ste storie le fanno per promuovere la vendita di schermi lcd che costano il triplo di quelli professionali?
  • Anonimo scrive:
    Videogames e videopoker
    "Videogiochi, più rischi per adulti e bambini?..."Mi sarei aspettato di sentir pronunciare una notizia del genere da un giornalista incompetente della Tv o della Radio, ma non da parte della redazione di Punto Informatico che sicuramente conosce bene la differenza tra Videogames e Videopoker.A questo punto non posso non pensare che abbiate utilizzato volutamente la parola "videogames" nel titolo della vostra news per attirare un maggior numero di lettori sul suo contenuto; cosi' facendo però avete anche contribuito ad alimentare la confusione tra le due forme di intrattenimento elettronico.
    • Anonimo scrive:
      Re: Videogames e videopoker
      Ciao Carlola confusione la stai facendo tu :)Sono proprio i videogiochi il punto chiave. Il fatto che ci sia una coppia che ha un problema con i videopoker e' incidentale.CiaoLamberto
  • Anonimo scrive:
    Re: Complimenti vivissimi
    Io mi meraviglio come puo' la redazione pubblicare un articolo cosi' tendenzioso e ridicolo.....Quelli sono tutti scimmiati da videopoker, e forse l'unica cosa che hanno in comune i vp con i vg e' che dentro c'e' un pc.....Finitela dai...SIete davvero ridicoli......
  • Anonimo scrive:
    Certo!
    e i cartoni animati giapponesi coi robot fanno male ai bambini!...e cosi' mi hanno tolto i miei robottoni preferiti soppiantondoli con sbiasciate storie amorose :-(Mi sa che i sociologi e gli psicologi che lavorano per queste fantomatiche organizzazioni hanno avuto qualche problema loro da bambini e cercano di rifarsi ora su quello che loro non hanno avuto
  • Anonimo scrive:
    Re: Complimenti vivissimi
    - Scritto da: Specular
    se uno passa 5 ore ad un videopoker va in
    bancarotta, se uno passa 5 ore su ut non da'
    fastidio a nessuno!!!!A me invece dà più fastidio chi gioca a UT perchè durante i lan party sbraitano sempre e quando vengono fraggati bestemmiano, si incazzano e disturbano chi stà dietro =)
  • Anonimo scrive:
    Io ho un amico...
    ... che non appena sente odore di figa non capisce più un cazzo.Batte la testa contro il muro, ribalta le macchine in sosta, ruba i palloni ai bambini,...Anche lui è andato al SERT e gli hanno detto che la colpa è delle donne.Allora l'hanno curato e adesso che è guarito è diventato un videogiocodipendente.E' tornato al SERT a lamentarsi dicendo che voleva tornare come prima perchè adesso gli costava di più.
  • Anonimo scrive:
    Lucciole per lanterne
    Qualcuno può spiegare al SERT la differenza tra dipendenza da gioco d'azzardo (che esiste da secoli) e la dipendenza da videogame (che ancora si deve dimostrare se esiste)?
    • Anonimo scrive:
      Re: Lucciole per lanterne
      Mah .... se consideri che al sert ( altro bel carrozzone....) non hanno ancora capito realmente che cos'è un tossico.....Figurati se capiscono la differenza fra un bel videogioco ed un videopoker.Come minimo, dopo questa notizia, arriverà un prode politico, possibilmente di centrodestra, che si scaglierà contro i giochi dicendo che distruggono la famiglia.Ma mai che se la prendano con la TV. Chissa perchè ....Saluti
  • Anonimo scrive:
    ULTIMA VOLTA
    Un videogioco è un'avventura,porta anche a fare scelte di vata, come nel mio caso, a studiare programmazione e lavorare per una nota ditta di software.non skambiamo i videogiochi con i vedeopoker.quelli sono fatti per mangiare soldi.i videogiochi donano emozioni,giocate a Mario,a GT3 o altri giochi definiti "completi".non ne rimarrete drogati,bensi felici di aver provato.E vi ricordo che l'epilessia è una malattia che non viene trasmessa da nessun virus,si manifesta solo in determinate condizioni.la tv non manda virus,ma può scatenare reazioni dure a soggetti indicati.ma portate gli stessi soggetti ad un concerto;luci che si accendono e si spengono.E le discoteche?Pure quelli sono posti a rischio per i epilettici.non diventate tutti razzisti.pensate e scrivete cose sensate.
  • Anonimo scrive:
    E BASTAAAAAAAAAAAA CON STE MENATE SUI VIDEOGIOCHI.
    Ci avete gonfiato le scatole!!!....Se uno è skizzato, rimane skizzato con o senza videogico!!!........
  • Anonimo scrive:
    percentuali
    La Lega italiana contro l'epilessia (LICE) stima che siano attribuibili ai videogame il 3 per cento di tutti i casi di epilessia e il 10 per cento di quei casi che riguardano soggetti tra i 7 e i 19 anni....Se il 10% dei soggetti fra i 7 e i 19 anni sono attivi videogiocatori vuol dire che il 90% non lo sono.Quindi fa male o bene giocare con i videogames?Un po come il 30% dei cancri ai polmoni sono causati dal fumo... allora chi non fuma rischia di piu', visto che sono la restante maggioranza?
    • Anonimo scrive:
      Re: percentuali
      Non so se hai detto una cifra a caso ma per l'esattezza è 85% l'esatta percentuale dei tumori ai polmoni dovuti al fumo
      • Anonimo scrive:
        Re: percentuali
        mi riferivo a notizie tipo questa:Un morto di cancro su tre è fumatorehttp://it.news.yahoo.com/020919/180/1yeav.htmlquindi la maggioranza e cioè 2 morti su 3 non fumavano. Sono daccordo anche io sul fatto che fumare è stupido e fa anche male però certe indagini mi fanno pensare.
Chiudi i commenti