Le domande di Report, le risposte di Immuni

Report ha pubblicato una inchiesta su Immuni, ma non ha riportato alcune risposte: ecco tutti i riferimenti per seguire l'approfondimento a tutto tondo.
Report ha pubblicato una inchiesta su Immuni, ma non ha riportato alcune risposte: ecco tutti i riferimenti per seguire l'approfondimento a tutto tondo.

Abbiamo appreso con rammarico che durante la trasmissione di oggi Report non riferirà le nostre risposte alle domande che aveva posto su Immuni“. Con questo tweet il Dipartimento per la Trasformazione Digitale racconta un retroscena che toglie merito ad un approfondimento che di merito ne avrebbe eccome, perché far chiarezza sull’app Immuni sarebbe qualcosa di utile per i cittadini, per il Paese e per il clima di fiducia che tanto serve a tutti in questo momento di incertezze.

Aggiornamento del 11/11

Ci è doveroso segnalare come, grazie alla precisazione ricevuta dalla redazione di Report, veniamo a conoscenza del fatto che le risposte del Ministero non siano state incluse nello speciale su Immuni in quanto tardive, giunte fuori tempo massimo rispetto alla registrazione della puntata. A testimonianza di ciò la redazione ci ha inviato debita documentazione che certifica la discrepanza nelle tempistiche, tale per cui Report non ha avuto materialmente il tempo di provvedere all’inclusione delle risposte all’interno dello speciale andato in onda. Report ha tuttavia incluso ex-post le risposte del ministero sul proprio sito web, a completezza dell’informazione fornita.

Le domande di Report

Le domande che la trasmissione si è posta sono riassunte nell’introduzione alla puntata:

Tra notifiche mancate, chiavi mai inserite nei server e lunghe attese telefoniche per capire che fare dopo l’arrivo dell’alert, a oggi soltanto poco più di duemila utenti hanno deciso di sbloccare il meccanismo. All’estero, nonostante i download siano stati maggiori, come in Germania, l’app è stata più utile? E perché Google e Apple stanno lavorando in autonomia affinché non servano più le interfacce nazionali e possano gestire da soli il sistema di notifiche di esposizione? Quali sono i veri dati che servirebbero ai nostri medici ed epidemiologi per bloccare sul nascere un focolaio e predire, con maggiore precisione, l’insorgere del virus in una determinata zona?

Chiedersi cosa si sarebbe potuto fare di meglio è fondamentale, non solo per capire se ci siano effettivamente delle colpe o degli errori nel concept iniziale, ma anche eventualmente per correggere in corsa il progetto e poterlo rendere utile alla causa (unico vero obiettivo che bisognerebbe porsi tutti assieme). Ma le domande non erano soltanto queste.

L’inchiesta di Report è qui.

Le risposte a Report

E poi ci sono domande alle quali il Ministero per l’Innovazione tecnologica e la Digitalizzazione, guidato da Paola Pisano, non ha invece potuto rispondere. O meglio: le risposte non sono state incluse nello speciale televisivo (vedi i motivi), facendo pertanto passare un messaggio parziale dal quale sono escluse le argomentazioni che potevano disinnescare l’effetto “indignazione”.

Per completezza di informazione, il Ministero ha pertanto pubblicato integralmente domande e risposte, così che chiunque – qualora interessato ad approfondire realmente –  possa avere completezza di informazione. In particolare sono spiegati la questione dei dati gestiti da Google ed Apple, il reale impatto di una potenziale vulnerabilità ed il perimetro della privacy degli utenti che partecipano al progetto. Inclusa nelle risposte v’è anche una non-risposta: il ministero elude la stima relativa ai reali utilizzatori dell’app, spiegando come “La gestione dell’app Immuni, in funzione dal primo giugno, non è affidata agli uffici della Ministra per l’Innovazione tecnologica e la Digitalizzazione che ne hanno curato una parte degli aspetti normativi e ne hanno curato e ne curano gli aspetti tecnologici“.

Tutte le risposte sono qui.

Articolo modificato il 11/11 con integrazione della rettifica della redazione di Report

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

10 11 2020
Link copiato negli appunti