L'età media dei social network

Uno studio USA misura l'affluenza nelle varie piattaforme social e stabilisce che gli utenti scelgono dal mazzo in base all'età

Roma – Bebo è la tana dei giovanissimi, Twitter attira un’audience più matura mentre LinkedIn è pieno di ultraquarantenni ansiosi di mostrare il proprio curriculum. L’ecosistema dei social network, stando a un’analisi sull’età degli utenti effettuata da Pingdom, si presenta a grandi linee così: dimmi la tua età e ti dirò quale social network fa per te.

Per ognuna delle 19 piattaforme prese in esame , da StumbleUpon a Facebook passando per Slashdot, vi sarebbe un bacino di utenza particolare determinato da vari fattori quali la popolarità del social network in questione, l’affinità con le tematiche trattate e l’appartenenza alla stessa fascia di età degli altri utenti. Difficile dunque che un adolescente possa decidere di crearsi un account su Classmates , il social network statunitense che propone di ristabilire i contatti con i propri ex compagni del liceo: oltre ad attirare un utenza con un età media di quasi 45 anni, Classmates è anche il social network più cliccato dagli over65.

Come già spiegato, Bebo si aggiudica la palma per il social network preferito dagli adolescenti mentre Facebook attira in maniera uniforme utenti di quasi tutte le fasce d’età tranne quella compresa tra 18 e 24 anni, in cui viene surclassato da Xanga, FriendFeed e Reddit solo per citarne alcuni.

Allargando il discorso all’intero campione preso in esame da Pingdom emerge che il 25 per cento degli utenti dei 19 social network monitorati ha tra i 35 e i 44 anni, l’età di chi probabilmente 15 anni or sono creava pagine su Geocities a suon di HTML e che circa due anni fa era stata indicata da Faceparty, piattaforma britannica, come l’età ideale dei sex offender , come a dire “sei troppo vecchio per stare in Internet, quindi gatta ci cova”.

Lo studio di Pingdom dipinge quindi quello dei social network come un ambiente caratterizzato da varie sfaccettature che si confanno, almeno in teoria, a ogni tipologia di utente, sia esso un adolescente, uno smanettone con i capelli brizzolati o un giornalista della BBC appena iniziato alla socialità online.

Giorgio Pontico

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • JosaFat scrive:
    La neolingua avanza
    Se c'è una cosa che mi dà fastidio è questa: aggiungere dei significati alle parole, quando non modificarli del tutto, per rendere penalmente rilevanti, o comunque negativi, dei comportamenti normali.La neoparola di questi tempi è "contraffazione". Che nella sua accezione corretta è produrre o immettere sul mercato una merce (possibilmente di scarso valore) falsificandolo in modo da farlo passare per una merce di valore. Ma i nostri legislatori e i mass media al loro soldo ora intendono per contraffazione il semplice scambio di merce che non avvenga secondo i Sacri Crismi dei Grandi Marchi. Ossia, lo scambio di materiale coperto da copyright (che potrà essere reato o meno, ma di certo non è contraffazione, il software/film/libro/canzone quello è), oppure la libera vendita dell'usato (vedi cosa è sucXXXXX in Francia con eBay e i marchi di moda).Questa è pura e semplice eliminazione dei diritti del consumatore. Non è un caso che ACTA venga concepita al buio.
  • freeeak scrive:
    perche non discutere alla luce del sole?
    perche non discutere alla luce del sole? non capisco tutta questa riservatezza...
    • Guybrush scrive:
      Re: perche non discutere alla luce del sole?
      - Scritto da: freeeak
      perche non discutere alla luce del sole? non
      capisco tutta questa
      riservatezza......ovvio: per dare risalto e attirare l'attenzione del pubblico.
    • Pepito il breve scrive:
      Re: perche non discutere alla luce del sole?
      - Scritto da: freeeak
      perche non discutere alla luce del sole? non
      capisco tutta questa
      riservatezza...I cattivi non agiscono mai alla luce del sole
  • Pepito il breve scrive:
    MI REGISTRO !
    Eccomi !
  • Ingenuo 2001 scrive:
    ipotetico controllo di.,...?
    Mumble mumble, quanto vale una smentita ufficiale? Mah!"ipotetico controllo ... di apparecchiature mobile come gli iPod"... quindi ci hanno pensato? E se ci hanno pensato ci hanno poi rinunciato? E perché? Perché non è ragionevolmente possibile? Hanno usato ragionevolezza? Ma avrebbero voluto? O vorrebbero? Gli piacerebbe, vero? Certo che sì!Mmmm non so se mi sono espresso in maniera comprensibile, ad ogni modo, secondo me c'è comunque da preoccuparsi.SalutiIngenuo 2001
    • Peito il breve scrive:
      Re: ipotetico controllo di.,...?
      Guarda che comunque l'intero traffico a livello backbone e' gia' loggato.Queste iniziative in realta' sono per monitorare e schedare i cittadini, non per difenderli.
      • Ingenuo 2001 scrive:
        Re: ipotetico controllo di.,...?

        Queste iniziative in realta' sono per monitorare
        e schedare i cittadini, non per
        difenderli.Questo è evidente...
        • Pepito il breve scrive:
          Re: ipotetico controllo di.,...?
          Non direi, stan tutti qui a guardare il dito anziche' la luna mi sembra...
          • Pepito il breve scrive:
            Re: ipotetico controllo di.,...?
            - Scritto da: Pepito il breve
            Non direi, stan tutti qui a guardare il dito
            anziche' la luna mi
            sembra...Se osservi il mio alazto ora è quello medio
          • Algidone scrive:
            Re: ipotetico controllo di.,...?
            Se non hanno nulla da temere, perché nascondono?
      • The Real Gordon scrive:
        Re: ipotetico controllo di.,...?
        - Scritto da: Peito il breve
        Guarda che comunque l'intero traffico a livello
        backbone e' gia'
        loggato.Ma perchè non ti occupi di fotografia piuttosto? Hai la più VAGA idea di cosa hai scritto?
      • Pepito il breve scrive:
        Re: ipotetico controllo di.,...?
        - Scritto da: Peito il breve
        Guarda che comunque l'intero traffico a livello
        backbone e' gia'
        loggato.

        Queste iniziative in realta' sono per monitorare
        e schedare i cittadini, non per
        difenderli.Sulla tua di scheda c'è scritto AB-Normal
  • Peito il breve scrive:
    E' una farsa !
    Non fatevi mettere il prosciutto sugli occhi da queste iniziative burocratiche.L'unico modo per debellare il male sono le leggi razziali contro la pirateria.
    • Valeren scrive:
      Re: E' una farsa !
      Ma il T1000 capacissimo di moderare (senza dirti COSA ha moderato) non è proprio capace di filtrare i troll ed i fake?Andiamo, questo è addirittura il fake di un troll!
Chiudi i commenti