LG, i display flessibili e trasparenti del futuro

Il colosso sudcoreano presenta il risultato del lavoro fatto sugli schermi flessibili e trasparenti, con progressi che presto permetteranno all'azienda di sviluppare giga-televisori OLED avveniristici

Roma – I risultati del lavoro di ricerca e sviluppo svolto da LG nell’ ambito dei display flessibili si è ora concretizzato in due nuovi schermi OLED da 18 pollici, uno capace di piegarsi quasi come un foglio di carta senza perdere le proprie funzionalità e l’altro trasparente, perfetto da appendere alla parete di casa.

OLED LG

Il nuovo OLED flessibile realizzato della corporation coreana è ancora un prototipo, nondimeno si tratta di uno schermo dotato di risoluzione HD (1200×810 e quasi 1 milione di pixel) in grado di sopportare piegature e arrotolamenti (fino a un raggio di 3 cm) pur mantenendo la propria integrità strutturale e la propria capacità di display digitale.

Si tratta, è bene ribadirlo, di un prototipo non ancora pronto per il mercato, diversamente dai display sin qui adoperati sugli smartphone curvi sul modello G Flex . Anche lo schermo OLED trasparente è un prototipo, ed è dotato di un indice di trasmittanza del 30 per cento contro il 10 per cento degli attuali pannelli LCD trasparenti.

Sia come sia, LG ha fiducia nelle proprie capacità di trasformare i due prototipi in un prodotto commerciale completo e finito entro il 2017, anno in cui – sempre a detta della corporation – dovrebbe terminale lo sviluppo di un display OLED Ultra HD da 60″ e più, con indice di trasmittanza del 40 per cento e un raggio di curvatura di 100R.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti