LHC, fermo per un anno

Ma senza passare dalla prigione: nonostante il tentativo di una donna che prima ad una corte francese e poi ad una tedesca ha denunciato il CERN per attentato alla Terra

Roma – Non finiscono i problemi e i piccoli intoppi per il Large Hadron Collider (LHC) che dovrebbe chiudere per un anno, alla fine del 2011, per risolvere alcuni problemi tecnici.

Problemi che dovrebbero non permettere alla macchina di raggiungere il suo massimo potenziale per due anni. E che hanno già causato arresti e rinvii. Questa volta si tratta della guaina di rame dei tubi superconduttori nel tunnel che fanno parte di uno dei meccanismi di sicurezza.

Quindi la decisione di andare avanti con i lavori mantenendosi al limite dei 7 TeV di energia finora raggiunti (l’obiettivo è 14 TeV, che permetterebbe di ricreare le condizioni dei momenti successivi al Big Bang) e lo spegnimento della macchina tra 18-24 mesi costituisce una scelta precauzionale per evitare altri incidenti e per permettere agli scienziati di lavorare alla sicurezza del tunnel per un altro anno prima di riaccendere l’acceleratore.

Il lavoro a mezzo servizio permetterà comunque, affermano i dirigenti del CERN, di esplorare la natura della materia oscura , un altro mistero irrisolto dell’universo.

Più prosaici e concreti, invece, i guai di una donna tedesca che teme che il mondo finirà in un buco nero creato proprio dall’LHC.

La Corte di Karlsruhe, che si è vista presentare la denuncia della donna che chiedeva l’interruzione della ricerca portata avanti dal CERN, tuttavia, ha dovuto rigettare il caso, come aveva già fatto un Tribunale di Colonia, perché la donna non è stata in grado di dimostrare coerentemente in che modo fosse danneggiata dagli esperimenti svolti sotto Ginevra. E a dimostrare come essi possano condurre alla fine del mondo.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • mattia scrive:
    ma va la
    Dovellas...ci mettono tanto a patchare perchè non sono abituati come la tua mamma microsoft; non hanno ancora preso cosi tanta mano a fare partch xDNasconditi !!!
  • Dovellas scrive:
    Ancora senza patch.
    Ma questi norvegesi, sembrano un po lentini nel stuccare le FALLE del loro browserinohttp://secunia.com/advisories/38820/
    • Sgabbio scrive:
      Re: Ancora senza patch.
      Cosa centra questo con opera mini ?
    • giacche scrive:
      Re: Ancora senza patch.
      - Scritto da: Dovellas
      Ma questi norvegesi, sembrano un po lentini nel
      stuccare le FALLE del loro browserino
      http://secunia.com/advisories/38820/Opera Mini NON e' Opera Mobile
    • Sgabbio scrive:
      Re: Ancora senza patch.
      Ieri hanno rilasciato una snapshot con il fix di quel bug :D
      • Winuser scrive:
        Re: Ancora senza patch.
        L'ho torvatahttp://my.opera.com/desktopteam/blog/2010/03/11/10-51-snapshot-for-windowsPosso installarla, ho devo aspettare il riascio stabile?
        • Sgabbio scrive:
          Re: Ancora senza patch.
          Ops, non ho messo il link, qui :DGuarda te lo sconsiglio in quanto è una bulid di prova, tra l'altro se usi dei servizi di Yahoo il motore java sciprt crasha è scritto in quel post.Comunque considerando che hanno rilasciato anche gli equivalenti anche per OSX e Linux e unix, credo che fra non molto tempo arriverà la stabile.
          • Winuser scrive:
            Re: Ancora senza patch.
            Tra molto quanto? sono rimasto molto contento dalla 10.50, ma questo bug mi ha un po frenato nell'uso, che si sbrighino non c'è la faccio più ad attendere :)
          • Sgabbio scrive:
            Re: Ancora senza patch.
            bhe tagli il tempo di fare una relase stabile e di allineare le bulid in contemporanea come fanno da anni :D
Chiudi i commenti