Liguria, prof e studenti divisi su Facebook

Una scuola media di Albisola Superiore ha diramato una circolare che vieta a tutti gli insegnanti di "fare amicizia" con gli studenti. Questione di privacy o di autorevolezza?

Roma – La notizia ha fatto subito il giro del web: i vertici della scuola media di Albisola Superiore – borgo ligure sulla Riviera di Ponente – hanno diramato una circolare che vieta a tutti i professori di stringere amicizie virtuali con i propri alunni . Con particolare riferimento al gigantesco social network Facebook.

“I professori non possono dare l’amicizia su Facebook ai loro studenti”. Così si legge nella sbrigativa circolare diramata dall’istituto ligure. La decisione ha prontamente scatenato una girandola di polemiche e varie riflessioni sul delicato rapporto tra insegnanti e allievi.

Da un lato, i docenti non potrebbero perdere la propria presa autoritaria sui ragazzi. Chi giudica e snocciola voti non dovrebbe rimanere invischiato nelle vicende personali degli alunni . Sarebbe anche una questione di privacy per tutti i soggetti coinvolti. Dall’altro, gli studenti temono di finire dentro un regime di controllo a mezzo elettronico.

Il piccolo borgo di Albisola superiore ha seguito a ruota il grande stato statunitense del Missouri, dove la scorsa estate è stata approvata una legge che appunto vieta simili relazioni sulle principali piattaforme social . Ma c’è chi le vede come un potente mezzo di comunicazione: si cita il caso di un preside torinese che avrebbe quasi mille amici tra i suoi studenti.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Buoni ma pochi scrive:
    ODIO IL FORUM NUOVO
    Potete lasciare il forum "vecchio" come default?Perchè questo cambiamento è ancora peggio di quando avevate cambiato lo stile della home page anni fa. : Redazione, I'm disappoint.
  • attonito scrive:
    questa me la stampo
    come da oggetto
    • pietro scrive:
      Re: questa me la stampo
      - Scritto da: attonito
      come da oggettomale proprio male, ma che razza di digitale sei? Stampare ?- ROBA DA ANALOGICI - al massimo si conserva il link in un db
      • uno qualsiasi scrive:
        Re: questa me la stampo
        Così se modificano o cancellano l'articolo non potrai più leggerlo. Complimenti!
        • sentinel scrive:
          Re: questa me la stampo
          C'è sempre www.archive.org
          • tucumcari scrive:
            Re: questa me la stampo
            - Scritto da: sentinel
            C'è sempre www.archive.orgC'è sempre il "save as" che ti consente di dipendere solo dalla tua volontà invece che da archive.orgCazzarola!Il server di posta ce lo ha pluto il dns paperino per comunicare con qualcuno tweetate e fessbukate... Ma una cosa che sia una la volete tenere sotto il vostro controllo o dovete per forza regalare sempre il c..lo a qualcuno in cambio di una ipotetica "semplicità" e conservare gelosamente l'ignoranza (invece che il vostro c..lo)?
          • doc allegato velenoso scrive:
            Re: questa me la stampo

            Cazzarola!
            Il server di posta ce lo ha pluto il dns paperino
            per comunicare con qualcuno tweetate e
            fessbukate...


            Ma una cosa che sia una la volete tenere sotto il
            vostro controllo o dovete per forza regalare
            sempre il c..lo a qualcuno in cambio di una
            ipotetica "semplicità" e conservare gelosamente
            l'ignoranza (invece che il vostro
            c..lo)?Quotone!Ma purtroppo si sà che a moltissimi piace l'anal passivo.
          • sentinel scrive:
            Re: questa me la stampo
            - Scritto da: tucumcari
            - Scritto da: sentinel

            C'è sempre www.archive.org
            C'è sempre il "save as" che ti consente di
            dipendere solo dalla tua volontà invece che da
            archive.orgOvviamente non puoi salvarti tutto il Web (conla w maiuscola!) sul tuo disco.E comunque se consideri che i siti li fanno anche gliutonti che non sanno cosa sia il backup...
  • Ill Informer scrive:
    .. cappello ..
    Al di là del gesto di speranza, mi sembra che Lei, Calamari, abbia analizzato la cosa da un punto di vista troppo elitario, in fondo gli intelligenti e gli idioti ci sono sempre stati sia tra i nativi che tra i primitivi.Il 70% dei nativi, 5 lustri fa, passava la maggior parte del proprio tempo a chattare con IRC, oggi chatta su Facebook, certo lo strumento è più chiuso ma la logica è la stessa.Conosco gente che prima del web passava la maggior parte del tempo a scaricare le foto XXXXX dai siti via ftp in linea di comando, mentre qualche primitivo magari leggeva Shakespeare o acquistava riviste scientifiche ... altro che "elite" !La riflessione che secondo manca in questo ragionamento è La Terra Di Gitale, benchè abbia confini strutturali sempre più ampi non ha confini nella fantasia e nelle possibilità (vedi Tohr, Wikileaks, quello che sta succedendo in Islanda ...), quindi la battaglia dei Re e Militari è sempre stata persa in partenza, o meglio probabilmente all'inizio proprio non esisteva e dopo è stato troppo tardi.Quindi, se vogliamo sbiancare ulteriormente il drappo, potremmo considerare che quando i mercanti non si interessavano di ciò che era stato fatto dai costruttori e militari, i nativi scaltri erano così pochi e così male organizzati da essere una specie di setta satanica, vivente a Zion e dedita perennemente a guardare strani caratteri che scorrevano rapidamente sui fosfori verdi.Dopo che i mercanti per i loro comodi incominciarono a sviluppare il meccanismo della comunicazione globale molti nativi e primitivi furono messi in contatto, e incominciarono ad usufruire della stessa nuova rete potenziata ai fini commerciali e ad imparare gli uni dagli altri.Sempre come diceva quell'antico generale dall'altra parte dell'oceano, il modo migliore di vincere una guerra è sfruttare lo smisurato potere del nemico contro se stesso.Oggi benchè sia evidente il tentativo di depistaggio svolto mediante strumenti molto poco utili e networks molto poco social, coadiuvati da una quantità massiccia di viral marketing della stampa internazionale, le percentuali di aderenza sono semplicemente fisiologiche anche se purtroppo maggioritarie (forse è per questo che la democrazia non funziona ...).Per contro, il potere e la capacità organizzativa di coloro che delle regole se ne fregano, degli spiriti critici o se preferiamo, degli "hakers" sta diventando immenso. Fino ad un paio di decenni fa infatti Assange e altri come lui se mai fossero riusciti ad ottenere certi documenti, sarebbero semplicemente "spariti" nel silenzio, oggi sono personaggi di fama mondiale protetti dalla volontà generale che non è sempre facilmente strumentalizzabile.Se poi coloro che possono fare qualcosa non sanno trovare gli strumenti per farlo, è un problema loro, oggi gli strumenti per farlo ci sono, vent'anni fa quando i nativi disassemblavano codice 8086 a mente e si facevano mandare via mail l'elenco dei files dai motori di ricerca, non li avevano.
    • tucumcari scrive:
      Re: .. cappello ..
      - Scritto da: Ill Informer
      vent'anni fa quando i nativi disassemblavano
      codice 8086 a mente e si facevano mandare via
      mail l'elenco dei files dai motori di ricerca,
      non li
      avevano.I nativi non hanno mai disassemblato codice 8086 tantomeno a mente.Forse non hai presente la data che porta il primo RFC L'8086 non stava ancora ne nella mente di dio ne in quella più prosaica di Intel.Quanto al resto... il 50% di cose vere e il 50% di razzate danno come risultato un mare di razzate!Dai una ripassata alla storia.Magari aiuta!
      • Ill Informer scrive:
        Re: .. cappello ..


        I nativi non hanno mai disassemblato codice 8086
        tantomeno a
        mente.
        Forse non hai presente la data che porta il primo
        RFC L'8086 non stava ancora ne nella mente di dio
        ne in quella più prosaica di
        Intel.

        Quanto al resto... il 50% di cose vere e il 50%
        di razzate danno come risultato un mare di
        razzate!

        Dai una ripassata alla storia.

        Magari aiuta!Se invece di trovare modi originali per rispondere in modo ardito, ti fossi preso la briga di leggere il commento, senza voler strafare, avresti capito che il periodo a cui mi riferivo erano gli anni precedenti alla diffusione commerciale di Internet e non c'entrano una beata fava con le prime Request For Comments. Ho anche datato il periodo come 5 lustri fa che sarebbero esattamente 25 anni e siccome siamo nel 2011 si parla del 1986, anno in cui gironzolavano in Italia i primi PC IBM BASE XT e il precedente semisconosciuto BASE con 8088 a 4.7 Mhz, proXXXXXre ad architettura mistas 8/16 bit e sistema operativo DOS 1.0.Dopo alcuni anni, quando Internet da queste parti si stava diffondendo commercialmente grazie al primo grande provider nazionale Video On Line era già nato M24 che montava proXXXXXre 8086 full 16 bit.Mi esimo dal proseguire in quanto come avrai capito io non ho bisogno di imparare la storia, perché ho vissuto quei momenti e conosciuti quelli che lavoravano nelle università, ma a questo proposito, visto che un paio di commenti più in su hai espresso il tuo parere sul fatto che Calamari c'era ma forse guardava da un'altra parte, mi viene il dubbio che nemmeno tu ci sia stato ai bei tempi, o quanto meno se c'eri dormivi.
  • tucumcari scrive:
    capisco lo stile
    Cala,Capisco lo stile volutamente "epico" sono anche d'accordo che questa di Global Leaks è una cosa importante... maMolto sommessamente... i "nativi" (costruttori) o come li vuoi chiamare hanno sempre usato uno stile molto dimesso e poco epico e le cose si sono limitati a farle e secondo me per ottimi motivi.Tu non c'eri all'epoca vero?Cioè ... c'eri (anagraficamente parlando) ma chissà perché ho il sospetto che tu guardassi da un altra parte.Intendiamoci è cosa molto comune (anzi normale) niente di "strano".Però non è necessario usare il tono epico credimi.
    • lol scrive:
      Re: capisco lo stile
      Ti va di andare in dettaglio su quello che hai detto? Mi interesserebbe saperne di più :o
      • tucumcari scrive:
        Re: capisco lo stile
        - Scritto da: lol
        Ti va di andare in dettaglio su quello che hai
        detto? Mi interesserebbe saperne di più
        :oNo la faccenda è troppo complessa (e seria) dovresti tener presente che si tratta di 40 anni di storia niente affatto banale e anche a volere essere buoni per capirci qualcosa ne dovresti prendere in considerazione come minimo 30.... per svilupparla su un forum mi ci vorrebbe davvero troppo tempo e forse non interessa a molti.
        • tucumcari scrive:
          Re: capisco lo stile
          - Scritto da: tucumcari
          - Scritto da: lol

          Ti va di andare in dettaglio su quello che
          hai

          detto? Mi interesserebbe saperne di più

          :o
          No la faccenda è troppo complessa (e seria)
          dovresti tener presente che si tratta di 40 anni
          di storia niente affatto banale e anche a volere
          essere buoni per capirci qualcosa ne dovresti
          prendere in considerazione come minimo 30.... per
          svilupparla su un forum mi ci vorrebbe davvero
          troppo tempo e forse non interessa a
          molti.Mi spiace non volevo essere scortese eh...Comunque se proprio hai tempo da perdere googla seguendo questi tre nomi:postel cerf kahnSopratutto il primoAuguri.
          • lol scrive:
            Re: capisco lo stile
            Grazie!
          • nEiqPUcNwan zW scrive:
            Re: capisco lo stile
            Magnificent site. Lots of ufsuel information here. I?m sending it to several friends ans also sharing in delicious. And certainly, thanks for your effort!
          • NJDOmdwpGze cu scrive:
            Re: capisco lo stile
            W8TRXQ , [url=http://ovwlckhddlhg.com/]ovwlckhddlhg[/url], [link=http://limqgpufhavu.com/]limqgpufhavu[/link], http://jtyluvsuuikl.com/
          • HVMzJAExIZE ocdOVk scrive:
            Re: capisco lo stile
            jsvJGI , [url=http://wtjbcpvyxahy.com/]wtjbcpvyxahy[/url], [link=http://ojunmjisviad.com/]ojunmjisviad[/link], http://gqrldwnowjet.com/
          • bDzuPVZQy scrive:
            Re: capisco lo stile
            Heck of a job there, it asbloutely helps me out.
          • QHhNlKiCdJE Ur scrive:
            Re: capisco lo stile
            Questa coannze spaccante spacca e ne aprofitto per dire salutiamoci e salutate lino il parrucchiere di Via Nizza sv ricordate ogni giorno se no vi arriva una denuncia per maleducazione
    • calamarim scrive:
      Re: capisco lo stile
      - Scritto da: tucumcari
      Cala,...
      Tu non c'eri all'epoca vero?
      Cioè ... c'eri (anagraficamente parlando) ma
      chissà perché ho il sospetto che tu guardassi da
      un altra parte.Mah, l'ho gia scritto un paio di volte su CC; nel '78 facewo il moonlighter programando un Apple ][e ed usando un accoppiatore acustico per connettermi ad Itapac. Nell'86 in Olivetti ho avuto l'acXXXXX a NFSNet, e allora c'erano soloa USENET, FTP e WAIS. Puoi chiedere referenze anche agli avvocati di Zimmermann. Era questa la direzione in cui dovevo guardare?Marco Calamari
  • krane scrive:
    la realtà..
    ..è che a voi sinostrorsi piace il concetto di privacy, ma solo se si applica a voi.
    • tucumcari scrive:
      Re: la realtà..
      - Scritto da: krane
      ..è che a voi sinostrorsi piace il concetto di
      privacy, ma solo se si applica a
      voi.La realtà è che non hai capito nulla.E comunque la realtà che ti piaccia o non ti piaccia la privacy è che sulla rete ti TOCCA GIOCOFORZA di accettarla che questo ti piaccia o non ti piaccia è ininfluente così come è ininfluente ogni sforzo "del re" per legiferare al contrario il giorno dopo che è uscita la legge la rete è identica a prima perchè nessun "re" ha un impero abbastanza grande e qualunque re è incapace di mettersi d'accordo con TUTTI gli altri re.Fine della favola! :D
      • krane scrive:
        Re: la realtà..
        - Scritto da: tucumcari
        - Scritto da: krane

        ..è che a voi sinostrorsi piace il concetto
        di

        privacy, ma solo se si applica a

        voi.
        La realtà è che non hai capito nulla.
        E comunque la realtà che ti piaccia o non ti
        piaccia la privacy è che sulla rete ti TOCCA
        GIOCOFORZA di accettarla che questo ti piaccia o
        non ti piaccia è ininfluente così come è
        ininfluente ogni sforzo "del re" per legiferare
        al contrario il giorno dopo che è uscita la legge
        la rete è identica a prima perchè nessun "re" ha
        un impero abbastanza grande e qualunque re è
        incapace di mettersi d'accordo con TUTTI gli
        altri
        re.
        Fine della favola!
        :Dcome osi abboccare ad un esca del vero krane (io) per panda rotta?? chi sei tu pesciolino e come ti permetti?
        • tucumcari scrive:
          Re: la realtà..
          - Scritto da: krane
          - Scritto da: tucumcari

          - Scritto da: krane


          ..è che a voi sinostrorsi piace il
          concetto

          di


          privacy, ma solo se si applica a


          voi.

          La realtà è che non hai capito nulla.

          E comunque la realtà che ti piaccia o non ti

          piaccia la privacy è che sulla rete ti TOCCA

          GIOCOFORZA di accettarla che questo ti
          piaccia
          o

          non ti piaccia è ininfluente così come è

          ininfluente ogni sforzo "del re" per
          legiferare

          al contrario il giorno dopo che è uscita la
          legge

          la rete è identica a prima perchè nessun
          "re"
          ha

          un impero abbastanza grande e qualunque re è

          incapace di mettersi d'accordo con TUTTI gli

          altri

          re.

          Fine della favola!

          :D

          come osi abboccare ad un esca del vero krane (io)
          per panda rotta?? chi sei tu pesciolino e come ti
          permetti?Hai scritto la XXXXXXX.e una XXXXXXX è una XXXXXXX!EOF
          • panda rossa scrive:
            Re: la realtà..
            - Scritto da: tucumcari
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: tucumcari


            - Scritto da: krane



            ..è che a voi sinostrorsi piace il

            concetto


            di



            privacy, ma solo se si applica a



            voi.


            La realtà è che non hai capito nulla.


            E comunque la realtà che ti piaccia o
            non
            ti


            piaccia la privacy è che sulla rete ti
            TOCCA


            GIOCOFORZA di accettarla che questo ti

            piaccia

            o


            non ti piaccia è ininfluente così come è


            ininfluente ogni sforzo "del re" per

            legiferare


            al contrario il giorno dopo che è
            uscita
            la

            legge


            la rete è identica a prima perchè nessun

            "re"

            ha


            un impero abbastanza grande e qualunque
            re
            è


            incapace di mettersi d'accordo con
            TUTTI
            gli


            altri


            re.


            Fine della favola!


            :D



            come osi abboccare ad un esca del vero krane
            (io)

            per panda rotta?? chi sei tu pesciolino e
            come
            ti

            permetti?
            Hai scritto la XXXXXXX.
            e una XXXXXXX è una XXXXXXX!

            EOFvergognati, dovevo essere io ad abboccare non tu per due volte
    • eeeeeep scrive:
      Re: la realtà..
      ...è che la privacy non può essere usata per coprire tutto, men che meno ciò che è *pubblico*,o di pubblica rilevanza.Non credo che GlobaLeaks verrà usato per spettegolare sul vicino di casa, considerato quanto effort ci vuole per rendere operativa una piattaforma di whistleblowing.
      • tucumcari scrive:
        Re: la realtà..
        - Scritto da: eeeeeep
        ...è che la privacy non può essere usata per
        coprire tutto, men che meno ciò che è
        *pubblico*,o di pubblica
        rilevanza.

        Non credo che GlobaLeaks verrà usato per
        spettegolare sul vicino di casa, considerato
        quanto effort ci vuole per rendere operativa una
        piattaforma di
        whistleblowing.aho e parla come magni!
        • Funz scrive:
          Re: la realtà..
          - Scritto da: tucumcari

          piattaforma di

          whistleblowing.
          aho e parla come magni!Ci vorrebbe una parola italiana per esprimere il concetto, ma non c'è, perché l'italiano di natura è servile verso il potere e tollerante verso gli abusi.
      • QIHXzJfabZm scrive:
        Re: la realtà..
        "Yes, Microsoft bguoht "live.com" and made stuff on this and has a whole herd of 13 year old using MSN and writing blogs there, but if this is what you would call "win the web", then Skyblog is just the same." BEST. ARGUMENT. EVER. Made me laugh a li'l bit.
      • uWFSgOGkaap auOV scrive:
        Re: la realtà..
        Superb information here, ol'e chap; keep burning the mdingiht oil.
    • beebox scrive:
      Re: la realtà..
      - Scritto da: krane
      ..è che a voi sinostrorsi piace il concetto di
      privacy, ma solo se si applica a
      voi.Tutto ciò che può essere trasposto in bit non può più essere fermato. Fattene una ragione, tu e tutti quelli che la pensano come te.
    • Funz scrive:
      Re: la realtà..
      - Scritto da: krane
      ..è che a voi sinostrorsi piace il concetto di
      privacy, ma solo se si applica a
      voi.Se andare in giro nudi e prenderla nel cu*o è di destra, allora io sono di sinistra (qualunque cosa possano voler dire quelle due parole) :p
Chiudi i commenti