L'inflazione non si ferma: come combatterla con i pagamenti a rate

L'inflazione non si ferma: come combatterla con i pagamenti a rate

I pagamenti a rate sono uno strumento per difendersi dall'inflazione e alleggerire le spese nei mesi in cui si registrano più uscite
I pagamenti a rate sono uno strumento per difendersi dall'inflazione e alleggerire le spese nei mesi in cui si registrano più uscite

L’inflazione comporta un inevitabile aumento delle spese per le famiglie. L’ultimo dato, relativo allo scorso mese di settembre, evidenzia una crescita su base annua del +8,9%. In questo contesto, diventa fondamentale gestire i pagamenti per prodotti e servizi nel modo più comodo possibile. Tra i trend principali del settore c’è quello rappresentato dalla crescita dei pagamenti a rate che possono rappresentare un sostegno importante per le famiglie.

Poter contare su di uno strumento di pagamento che consenta di rateizzare facilmente le spese permette di affrontare senza problemi i periodi dell’anno in cui si concentrano scadenze, pagamenti periodici e, purtroppo, imprevisti. Una soluzione da sfruttare al volo è Pagoflex, il servizio di rateizzazione fino a 10 rate mensili messo a disposizione da ING ai clienti che attivano Conto Corrente Arancio, uno dei migliori conti online del mercato bancario.

Con l’inflazione in crescita, i pagamenti a rate sono una risorsa per le famiglie

L’inflazione è in crescita del +8,9% in Italia e, al momento, non accenna a diminuire. La crisi energetica condiziona il futuro dell’economia italiana e per le famiglie c’è da mettere in conto un sostanziale aumento delle spese.

Per affrontare il momento difficile, è possibile affidarsi ai pagamenti a rate che consentono di alleggerire la spesa complessiva nei mesi in cui si concentrano più pagamenti, dilazionandola in un periodo di tempo più lungo.

Come evidenziato da Flavio Salvischiani, condirettore generale di Agos, al Corriere della Sera: “I trend storici ci dicono che la rateizzazione in generale aiuta le famiglie a sostenere i consumi, soprattutto nei periodi di maggiori difficoltà“. Poter dilazionare le spese in modo semplice, diventa un’arma fondamentale in questo periodo.

Con Pagoflex di ING è possibile rateizzare le spese fino a 10 mesi

A disposizione degli utenti ci sono tanti sistemi per poter rateizzare le spese. In questo periodo, ad esempio, molti provider propongono i pagamenti in 3 rate con la prima rata da saldare subito. Si tratta di un’alternativa utile ma anche limitante in quanto l’importo complessivo andrà saldato in appena 2 mesi.

Per poter dilazionare le spese in un periodo di tempo più lungo è possibile affidarsi a Pagoflex, il servizio esclusivo che ING mette a disposizione dei suoi clienti. Con tale servizio è possibile dilazionare le spese per uno o più acquisti e scegliere di pagare in 3, 6, 9 o 12 mesi con un importo minimo di 200 euro. All’importo rateizzato viene applicato un tasso di interesse. Il cliente può, però, saldare effettuare il rimborso anticipato senza alcun costo extra.

Per accedere a Pagoflex è necessario essere clienti ING. L’opzione giusta è rappresentata dal Conto Corrente Arancio. Si tratta di un conto corrente a zero spese (il canone di 2 euro è azzerato accreditando lo stipendio o registrando entrate di almeno 1.000 euro mensili) con carta di debito inclusa e prelievi gratis in Italia e in Europa. Il conto permette di accedere ad un tasso di interesse del 2,5% sulle somme vincolate per incrementare il valore dei propri risparmi e contrastare l’inflazione.

Richiedendo la Carta di Credito Mastercard Gold sarà possibile accedere a Pagoflex e dilazionare le spese fino a 12 mesi. Attivando Pagoflex, inoltre, il canone mensile della carta di credito (pari a 2 euro) è azzerato con un risparmio ulteriore. Tutte le carte di ING sono compatibili con Google Pay e Apple Pay.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione. Le offerte potrebbero subire variazioni di prezzo dopo la pubblicazione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 17 ott 2022
Link copiato negli appunti