L'instant messaging entra in MS Office

Con l'obiettivo di sfruttare il celebre marchio Office, Microsoft commercializzerà la propria imminente applicazione enterprise di instant messaging come componente della costellazione Office System


Redmond (USA) – La nuova piattaforma per la comunicazione in tempo reale di Microsoft, inizialmente nota con il nome in codice di Greenwich , entra a far parte della costellazione di applicazioni commercializzate con il marchio Office.

Il big di Redmond ha spiegato che il prodotto prenderà il nome di Office Real-Time Communications Server 2003 (ORTCS) e verrà rilasciato sul mercato questa estate, all’incirca nello stesso periodo del debutto di Office 2003 .

La mossa va interpretata, secondo alcuni analisti, come il tentativo di far leva sulla popolarità di Office per guadagnare rapidamente posizioni di mercato nel fertile settore della messaggistica istantanea aziendale, un ambito a cui già puntano colossi come IBM, Sun, AOL e Yahoo.

La piattaforma ORTCS 2003 includerà non soltanto le applicazioni per l’utente finale ma anche un corredo di strumenti dedicati agli sviluppatori che vogliano creare nuove soluzioni di IM e modificare le applicazioni già esistenti al fine di integrarvi diverse funzionalità per la messaggistica. Attraverso questa piattaforma sarà possibile, per le aziende, fornire servizi per la collaborazione basati su dati, voce, chat e video PC-to-PC.

ORTCS si basa su tecnologie standard, quali il Session Initiation Protocol (SIP) dello IETF, e integra funzionalità per l’archiviazione dei messaggi, la presenza, la riservatezza e la protezione delle proprietà intellettuali. La sicurezza è affidata a strumenti basati su tecnologie standard, quali la criptazione SSL e l’autenticazione NTLM/Kerberos, mentre l’amministrazione centralizzata poggia, ha spiegato Microsoft, su tool standard presenti in molte aziende. ORTCS è poi in grado di integrarsi con il servizio MSN Messenger Connect for Enterprises.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    4U???
    ancora fanno i case da 4 unita rack?ma se ormai la tendenza e' di farli a 1U???cioe' metto un server power4 dove ci metto 4 server hp-compaq?non e' che e' un errore?
  • Anonimo scrive:
    4U???
    ancora fanno i case da 4 unita rack?ma se ormai la tendenza e' di farli a 1U???cioe' metto un server power4 dove ci metto 4 server hp-compaq?non e' che e' un errore?
  • Anonimo scrive:
    5750$!!!!
    5750$ per il monoprocessore con 1GB di RAMsono ridicolmente cari oggigiorno!!!!
  • Anonimo scrive:
    5750$!!!!
    5750$ per il monoprocessore con 1GB di RAMsono ridicolmente cari oggigiorno!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: 5750$!!!!
      - Scritto da: Anonimo
      5750$ per il monoprocessore con 1GB di RAM
      sono ridicolmente cari oggigiorno!!!!..conosci un po' la struttura di quelle macchine?NON SONO PC ASSEMBLATI DEL CAVO....
    • Anonimo scrive:
      Re: 5750$!!!!
      - Scritto da: Anonimo
      5750$ per il monoprocessore con 1GB di RAM
      sono ridicolmente cari oggigiorno!!!!..conosci un po' la struttura di quelle macchine?NON SONO PC ASSEMBLATI DEL CAVO....
  • Anonimo scrive:
    Così si fa la concorrenza !
    Con nuovi prodotti sempre più performanti mica cause legali !E' vero: quando ci vuole anche il tribunale, ben venga, ma il "business core" deve essere l'innovazione, non la sterile difesa di mercati considerati oramai acquisiti....
  • Anonimo scrive:
    Così si fa la concorrenza !
    Con nuovi prodotti sempre più performanti mica cause legali !E' vero: quando ci vuole anche il tribunale, ben venga, ma il "business core" deve essere l'innovazione, non la sterile difesa di mercati considerati oramai acquisiti....
Chiudi i commenti