L'iPhone del decennale in diretta su Telefonino.net

Lo storico portale di telefonia di Edizioni Master seguirà in diretta l'attesissimo keynote Apple per mostrarci in anteprima le novità che verranno presentate sul palco dello Steve Jobs Theater. Siete tutti invitati al live blog

Roma – Ancora una volta gli amici di Telefonino.net, punto di riferimento online per gli appassionati del settore mobile , ospiteranno l’evento più atteso dell’anno. Sul palco dello Steve Jobs Theater, dalla nuova fantastica sede dell’Apple Park, assisteremo alla presentazione dei nuovi iPhone e delle funzioni più innovative di iOS 11 (preinstallato sui nuovi smarphone di Cupertino) di cui alcuni succosi dettagli sono trapelati nei giorni scorsi .

Il keynote più importante di Apple, che coincide con il decennale dello smartphone che ha dettato nuovi trend in termini di design e tecnologia, convoglierà l’attenzione di addetti ai lavori e appassionati di tutto il mondo. Telefonino.net diffonderà l’evento con un live blog disponibile a partire dalle ore 19 al link http://www.telefonino.net/Apple/Notizie/n49344/Keynote-presentazione-iPhone.html ), cui faranno seguito, nei giorni successivi, video, foto ed approfondimenti, per fornire un’informazione aggiornata e puntuale, a completo servizio dell’utenza.

Non perdetelo, ci vediamo su Telefonino.net !

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • xx tt scrive:
    Le solite menate
    Appena cominceranno ad esserci troppe Tesla, si comincerà a fare i conti con i costi delle infrastrutture che dovranno essere adeguate e si scoprirà che così com'è la Tesla va bene SOLO quando ce ne sono poche, così da avere qualche picco di consumo e basta.Senza contare poi le tasse...perché lo Stato non crederete che la farà passa liscia a chi fa il pieno di corrente invece che di benzina, vero?L'unica soluzione possibile è il battery switch:-compri l'auto SENZA batteria-affitti il servizio di noleggio batterie e te ne montano una in affitto, carica, sotto la macchina-quando l'hai scaricata vai al benzinaio che con meccanismo apposito ti toglie quella scarica e la sostituisce con una carica-il classico camion prende le batterie scariche dal benzinaio e le porta nell'apposita centrale elettrica molto green, per fare contenti tuttiNiente cavi mostruosi per trasmettere energia. Niente adeguamento della rete elettrica. E l'auto, senza batteria, costa meno sia come acquisto che come manutenzione.Per capirci:http://www.popsci.com/cars/article/2010-04/battery-operated-taxis-debut-japan"Electric Taxis With Switchable Batteries Debut in Japan"
    • xx tt scrive:
      Re: Le solite menate
      ...e come tempi di ricarica direi che ci siamo:"It takes less time to switch the batteries than it does to fill a conventional vehicle with gasoline."
    • Mago scrive:
      Re: Le solite menate
      e' gia'stato sperimentato ed ha fallito
    • ... scrive:
      Re: Le solite menate
      - Scritto da: xx tt
      Senza contare poi le tasse...perché lo Stato non
      crederete che la farà passa liscia a chi fa il
      pieno di corrente invece che di benzina,
      vero?Guarda che le accise sulla corrente elettrica ci stanno già...
      • ... scrive:
        Re: Le solite menate
        - Scritto da: ...
        Guarda che le accise sulla corrente elettrica ci
        stanno già...Guarda quelle sulla benzina e paragona
    • ZLoneW scrive:
      Re: Le solite menate
      - Scritto da: xx tt
      L'unica soluzione possibile è il battery switch:
      -compri l'auto SENZA batteria
      -affitti il servizio di noleggio batterie e te ne
      montano una in affitto, carica, sotto la macchina
      -quando l'hai scaricata vai al benzinaio che con
      meccanismo apposito ti toglie quella scarica e la
      sostituisce con una carica
      -il classico camion prende le batterie scariche
      dal benzinaio e le porta nell'apposita centrale
      elettrica molto green, per fare contenti
      tuttiIl discorso fila, in teoria, ma regge applicandolo ad una situazione realistica?Facciamola semplice, e immaginiamo che tutte le auto siano elettriche, ed abbiano l'autonomia della Tesla, ossia 400 Km circa. Che è circa la metà delle autonomie fornite dalla gran parte delle auto attualmente in circolazione.Proviamo a pensare ad un distributore qualsiasi su un'autostrada, e a quante vetture vi si riforniscono in 24 ore, oggi. Poi raddoppiamolo - metà autonomia, il doppio dei rifornimenti, sempre a spanne.I distributori dovranno garantire ogni giorno un numero di sostituzioni di batterie pari al doppio dei pieni che garantiscono oggi. Quante batterie ci vogliono? Quanta riserva devono tenere, quanti viaggi devono fare i camion per mantenerla, quanta energia deve fornire all'ora la "centrale superecologica"?E a proposito di Tesla: per la ricarica domestica le specifiche tecniche prevedono una potenza di 16KW. Evidentemente ad Amsterdam non è un problema, vista la diffusione di Model S. In Italia il contratto standard è 3KW, già 6KW costa parecchio, se vuoi raddoppiare serve la trifase, e solo dopo sopralluogo con esito favorevole - evidentemente, i conduttori dell'infrastruttura di trasporto non reggono "alte" correnti.L'attuale tecnologia elettrica funziona solo per piccoli spostamenti - due miei colleghi hanno la Peugeot elettrica, ci percorrono i pochi chilometri da casa all'ufficio e viceversa, e dal pomeriggio alla mattina dopo l'auto si ricarica a sufficienza, se poi resta attaccata alla corrente per l'intero weekend. Ovviamente, hanno un'altra auto tradizionale, altrimenti non andrebbero da nessuna parte.Per me sarebbe perfetta una Twizi, 10KM al giorno da casa in stazione e viceversa, nei giorni di lavoro, e ricarica di notte.Più una seconda auto per i viaggi, naturalmente.Riparliamone quando le auto elettriche saranno alimentate attraverso pile a combustibile, magari dall'acqua... :)
      Niente cavi mostruosi per trasmettere energia.
      Niente adeguamento della rete elettrica. E
      l'auto, senza batteria, costa meno sia come
      acquisto che come manutenzione.L'auto senza batteria richiede un contratto di noleggio per le pile, e la somma è maggiore rispetto al prezzo di un'auto con la batteria: l'esempio è proprio la Twizi, che quando sono andato io dal concessionario era disponibile con entrambi i tipi di contratto. In capo ad un paio d'anni, i costi (acquisti secco contro acquisto più noleggio pile) erano belli che equivalenti, dopodiché la seconda formula non conveniva più. Ovviamente, manutenzione e costi di ricarica erano assolutamente identici.Il resto, temo, sono voli pindarici... :/
      • 55840658928 scrive:
        Re: Le solite menate


        Il resto, temo, sono voli pindarici... :/Ora abbiamo piú di 30 milioni di auto private in Italia e credi davvero che il dover avere una seconda auto sia un problema?Anche cambiando solo una parte di quelle auto con auto elettriche in un paese dove ci sono tre auto a famiglia non avra impatto determinante sull'usabilità. Pero potrebbe portare volumi di vendita ed economie di scala sufficienti ad aprire la strada a nuove soluzioni..
        • ZLoneW scrive:
          Re: Le solite menate
          - Scritto da: 55840658928
          credi davvero che il dover avere una seconda auto sia un
          problema?Evidentemente no.Credo che l'aspetto logistico della soluzione prospettata, quella delle batterie sostituibili, sia pesantemente sottovalutato.Ma gli argomenti potrebbero essere tanti e disparati: la sicurezza informatica, i costi reali, la privacy e via discorrendo.
          Anche cambiando solo una parte di quelle auto con
          auto elettriche in un paese dove ci sono tre auto
          a famiglia non avra impatto determinante
          sull'usabilità. Pero potrebbe portare volumi di
          vendita ed economie di scala sufficienti ad
          aprire la strada a nuove soluzioni..E' uno stallo: finché l'auto elettrica non sarà una soluzione a 360 gradi, la sua diffusione sarà molto limitata - altro che economie di scala...En passant, gli investimenti sull'auto elettrica e sulla guida automatica sono talmente elevati da far tremare le vene dei polsi.C'è da chiedersi seriamente perché quegli avvoltoi dei capitalisti di ventura ci si sono buttati a pesce.
      • xx tt scrive:
        Re: Le solite menate
        "I distributori dovranno garantire ogni giorno un numero di sostituzioni di batterie pari al doppio dei pieni che garantiscono oggi. Quante batterie ci vogliono? Quanta riserva devono tenere, quanti viaggi devono fare i camion per mantenerla, quanta energia deve fornire all'ora la "centrale superecologica"?"Non è neanche detto: si potrebbe pensare ad una soluzione di batteria a flussi ottimizzata, perciò dal benzinaio sostituisco i fluidi scarichi con altri carichi e alla fine porto alla centrale solo i flussi da "caricare".Sono soluzion costose e da sviluppare, ma se c'è aria di business non è un problema.La centrale, io la farei geotermoelettrica, nella posizione migliore di ogni città (dove la crosta terrestre è più sottile) con 1 trivellata iniziale per servire le prime macchine.Man mano che il mercato cresce, con gli introiti faccio sempre più buchi in modo da avere il vapore (e quindi l'energia) che mi serve.Una cosa scalabile e green, insomma. Costa farla? Certo. Ma proviamo a paragonare col rifare la rete in alta tensione. E la corrente delle Tesla da qualche parte arriva comunque, quindi anche le centrali normali dovranno essere spremute.
      • xx tt scrive:
        Re: Le solite menate
        "L'auto senza batteria richiede un contratto di noleggio per le pile, e la somma è maggiore rispetto al prezzo di un'auto con la batteria: l'esempio è proprio la Twizi, che quando sono andato io dal concessionario era disponibile con entrambi i tipi di contratto. In capo ad un paio d'anni, i costi (acquisti secco contro acquisto più noleggio pile) erano belli che equivalenti, dopodiché la seconda formula non conveniva più. Ovviamente, manutenzione e costi di ricarica erano assolutamente identici."Eh ma stiamo parlando di economie di scala, altro che le Twizi.Non c'è comunque alternativa al noleggio, perché non puoi certo pensare di lasciare una tua batteria ad un distributore dove hai fatto la gita domenicale.
        • ZLoneW scrive:
          Re: Le solite menate
          Ribadisco che i costi di un'auto senza batteria + pile a noleggio supererà comunque e abbastanza rapidamente i costi di un'auto dotata di batteria.Ed ho anche fatto un esempio di due casi in cui la batteria a noleggio non avrebbe senso.Senza una soluzione pratica e realistica per i rifornimenti durante i viaggi le economie di scala temo resteranno un'utopia. E comunque le economie di scala seguono gli investimenti iniziali: prima si realizza un prodotto, poi arrivano gli early adopter, la produzione aumenta, i clienti anche, e alla fine è possibile fare economie di scala. Non viceversa.
  • Mago scrive:
    la triste realta'
    le auto elettriche oggi [img]http://media.autoblog.it/a/aut/autoscontricina.jpg[/img]
  • Testata giornalist ica quotidiana sarda scrive:
    Mezz'ora
    Va da sè che se le auto elettriche prendessero piede questa roba DEVE essere installata in modo molto più massiccio dei distributori di benzina, perché immaginate di dover stare in coda a un "distributore" in cui ogni cliente impiega mezz'ora per il rifornimento...
    • rennex scrive:
      Re: Mezz'ora
      Giusto, quello che blocca la diffusione delle auto elettriche è proprio il tempo necessario per la ricarica.Bisogna cambiare la direzione dello sviluppo tecnico: non maggiore autonomia, 100 km bastano, ma ricarica in 5 minuti.Pensate a quelli con la spia arancione sempre accesa e che mettono benzina a 10 alla volta: più di 100 km non fanno...
      • punto gialla scrive:
        Re: Mezz'ora
        - Scritto da: rennex
        Bisogna cambiare la direzione dello sviluppo
        tecnico: non maggiore autonomia, 100 km bastano,
        ma ricarica in 5
        minuti.Che per un viaggio di 600 km significa fermarsi almeno una dozzina di volte. Pratico.
        Pensate a quelli con la spia arancione sempre
        accesa e che mettono benzina a 10 alla volta:
        più di 100 km non
        fanno...Il fatto che in tanti lo facciano, non significa che sia sensato progettare auto che seguano questa logica.
        • ... scrive:
          Re: Mezz'ora
          Anzi, direi che è proprio la bassa autonomia il problema. Se richiedessero un'ora di ricarica ogni 1500 km sarebbe certamente accettabile, visto che pochissima gente fa 1500km di fila. Ma mezz'ora di ricarica ogni 400 km è una roba insopportabile, per un viaggio da Milano a Reggio Calabria ci si deve fermare almeno tre volte per un totale di un'ora e mezza (e questo se si è MOLTO fortunati). Assurdo.
          • ... scrive:
            Re: Mezz'ora
            - Scritto da: ...
            Anzi, direi che è proprio la bassa autonomia il
            problema. Se richiedessero un'ora di ricarica
            ogni 1500 km sarebbe certamente accettabile,
            visto che pochissima gente fa 1500km di filaMa anche due ore di ricarica eh. Il punto è che intraprendere un viaggio lungo, e quindi di almeno 1000km, con la prospettiva di fermarsi almeno 3 volte per un rifornimento che dura minimo mezz'ora è una follia.
          • punto gialla scrive:
            Re: Mezz'ora
            - Scritto da: ...
            - Scritto da: ...

            Anzi, direi che è proprio la bassa autonomia il

            problema. Se richiedessero un'ora di ricarica

            ogni 1500 km sarebbe certamente accettabile,

            visto che pochissima gente fa 1500km di fila

            Ma anche due ore di ricarica eh. Il punto è che
            intraprendere un viaggio lungo, e quindi di
            almeno 1000km, con la prospettiva di fermarsi
            almeno 3 volte per un rifornimento che dura
            minimo mezz'ora è una
            follia.Posto che per un viaggio di 1000 km io mi fermo almeno 4 volte, però lo faccio quando serve a me o eventualmente ai miei compagni di viaggio (caffè, toilette, spuntino... anche sonnellino se è il caso).Il punto è che con le tecnologie attuali quelle tre volte necessarie alla ricarica non sono di mezzora l'una, ma almeno di un paio di ore per ciascuna sosta.
          • ... scrive:
            Re: Mezz'ora
            - Scritto da: punto gialla
            - Scritto da: ...

            - Scritto da: ...


            Anzi, direi che è proprio la bassa
            autonomia
            il


            problema. Se richiedessero un'ora di
            ricarica


            ogni 1500 km sarebbe certamente
            accettabile,


            visto che pochissima gente fa 1500km di
            fila



            Ma anche due ore di ricarica eh. Il punto è
            che

            intraprendere un viaggio lungo, e quindi di

            almeno 1000km, con la prospettiva di fermarsi

            almeno 3 volte per un rifornimento che dura

            minimo mezz'ora è una

            follia.

            Posto che per un viaggio di 1000 km io mi fermo
            almeno 4 volte, però lo faccio quando serve a me
            o eventualmente ai miei compagni di viaggio
            (caffè, toilette, spuntino... anche sonnellino se
            è il
            caso)Caffè, toilette richiedono, stando larghi, 5 minuti. Spuntino forse un quarto d'ora. Se vuoi pranzare puoi anche fermarti mezz'ora, ma lo fai una volta, non pranzi tre volte su un viaggio di 1000 km. Fare il pieno richiede forse un minuto, 5 se proprio c'è tanta gente.Qui si sta parlando di buttare MINIMO un'ora e mezza per far rifornimento quando con un'auto tradizionale ci metti al massimo un paio minuti. Se includi il pranzo e la toilette ci stai dentro tranquillamente in 40 minuti. Il resto è tempo buttato. Sai che bello.
          • Funz scrive:
            Re: Mezz'ora
            - Scritto da: ...
            - Scritto da: ...

            Anzi, direi che è proprio la bassa autonomia il

            problema. Se richiedessero un'ora di ricarica

            ogni 1500 km sarebbe certamente accettabile,

            visto che pochissima gente fa 1500km di fila

            Ma anche due ore di ricarica eh. Il punto è che
            intraprendere un viaggio lungo, e quindi di
            almeno 1000km, con la prospettiva di fermarsi
            almeno 3 volte per un rifornimento che dura
            minimo mezz'ora è una
            follia.*non* fermarsi mezz'ora ogni tanto in un viaggio lungo è follia, elettrica o no.
          • ... scrive:
            Re: Mezz'ora
            Sì certo, uno si ferma per un'ora e mezza su un viaggio di dieci ore. Ma per favore.
          • Funz scrive:
            Re: Mezz'ora
            - Scritto da: ...
            Sì certo, uno si ferma per un'ora e mezza su un
            viaggio di dieci ore. Ma per
            favore.se tu non ti fermi mai a riposare in un viaggio di dieci ore sei un pazzo pericoloso, e saresti da bastonare altro che darti ragione...Purtroppo di gente così che mette in pericolo se stessa e gli sventurati che incrocia, ce n'è un'infinità... :(
        • . . . scrive:
          Re: Mezz'ora
          - Scritto da: punto gialla
          Che per un viaggio di 600 km significa fermarsi
          almeno una dozzina di volte.
          Pratico.Per distanze simili, o comunque superiori ai 100/200km, l'auto è eccessivamente svantaggiosa. Vuoi per il traffico, vuoi per lo stress della guida, etc.A quel punto è molto più conveniente, anche dal punto di vista economico, andare in treno/aereo. Arrivi prima a destinazione, con meno stress, e probabilmente spendendo meno.
          • ... scrive:
            Re: Mezz'ora
            - Scritto da: . . .
            Per distanze simili, o comunque superiori ai
            100/200km, l'auto è eccessivamente svantaggiosa.
            Vuoi per il traffico, vuoi per lo stress della
            guida, etc.Ma che stai a dire, l'auto per distanze superiori ai 3km allo stato attuale è vantaggiosa nel 70/80% dei casi (non tutti i posti sono serviti decentemente con i mezzi pubblici) e per distanze superiori ai 50 lo è al 100%
            A quel punto è molto più conveniente, anche dal
            punto di vista economico, andare in treno/aereo.
            Arrivi prima a destinazione, con meno stress, e
            probabilmente spendendo meno.Questa è la dimostrazione che tu non viaggi mai. Certo l'aereo è più comodo ed economico se prendi il biglietto l'anno prima, ma prendilo due gioni prima e ne riparliamo. Il treno in Italia è dissanguante, proa a fare due conti per 2/3 persone e vediamo, non mettendo nel computo ritardi, scioperi, sopressioni ecc.
          • punto gialla scrive:
            Re: Mezz'ora
            - Scritto da: ...
            - Scritto da: . . .

            Per distanze simili, o comunque superiori ai

            100/200km, l'auto è eccessivamente
            svantaggiosa.

            Vuoi per il traffico, vuoi per lo stress
            della

            guida, etc.
            Ma che stai a dire, l'auto per distanze superiori
            ai 3km allo stato attuale è vantaggiosa nel
            70/80% dei casi (non tutti i posti sono serviti
            decentemente con i mezzi pubblici) e per distanze
            superiori ai 50 lo è al
            100%

            A quel punto è molto più conveniente, anche
            dal

            punto di vista economico, andare in
            treno/aereo.

            Arrivi prima a destinazione, con meno
            stress,
            e

            probabilmente spendendo meno.
            Questa è la dimostrazione che tu non viaggi mai.
            Certo l'aereo è più comodo ed economico se prendi
            il biglietto l'anno prima, ma prendilo due gioni
            prima e ne riparliamo. Il treno in Italia è
            dissanguante, proa a fare due conti per 2/3
            persone e vediamo, non mettendo nel computo
            ritardi, scioperi, sopressioni
            ecc.Oppure prova a doverti portare qualcosa di più di un paio di jeans e una felpa.
          • ... scrive:
            Re: Mezz'ora
            - Scritto da: punto gialla
            Oppure prova a doverti portare qualcosa di più di
            un paio di jeans e una felpa.Questo è un valore aggiunto al fatto che A me lo dici, per questo ritengo aereo e treno poco interessanti, almeno in Ita
          • ... scrive:
            Re: Mezz'ora
            - Scritto da: ...
            Questa è la dimostrazione che tu non viaggi mai.
            Certo l'aereo è più comodo ed economico se prendi
            il biglietto l'anno prima, ma prendilo due gioni
            prima e ne riparliamo. Il treno in Italia è
            dissanguante, proa a fare due conti per 2/3
            persone e vediamo, non mettendo nel computo
            ritardi, scioperi, sopressioni
            ecc.E il treno certo non arriva ovunque, arriva solo in centri di una certa dimenzione. Se un vuole andare in vacanza in montagna ci va col treno? Cosa fa, arriva alla stazione più vicina, a 20-30km, e poi prende il taxi? E questo sarebbe più economico? E se vuole andare a fare delle escursioni che partono da un posto a qualche chilometro di distanza cosa fa, chiama il taxi ogni volta? Ma per favore. Il treno oltre ai problemi citati sopra va bene solo in ALCUNE occasioni, di certo non sostituisce l'auto in ogni occasione.
    • 54aaa2a8552 scrive:
      Re: Mezz'ora
      Queste colonnine sono adatte per casi particolari. In futuro ci saranno tante punti di ricarica economici a bassa potenza nei posti dove si parcheggia per lunghi periodi come i parcheggi degli uffici. Conta che la ricarica elettrica non ha i problemi di sicurezza dei distributori di benzina, si puo installare dovunque.
      • Mago scrive:
        Re: Mezz'ora

        benzina, si puo installare
        dovunque.installati 12kw trifase nel garage e poi vediamo quanto ti viene a costare se ne possiedi uno, chi parcheggia in strada si arrangia (mezza Milano per intenderci)
        • 1d5c0fb0e36 scrive:
          Re: Mezz'ora
          - Scritto da: Mago

          benzina, si puo installare

          dovunque.

          installati 12kw trifase nel garage e poi vediamo
          quanto ti viene a costare se ne possiedi uno, chi
          parcheggia in strada si arrangia (mezza Milano
          per intenderci)E perchè mai doveri installarmi 12kw? Con 2 le batterie si caricano lentamente, ma si caricano.E' una trollata talmente scarsa che baste ripetere la frase scritta sopra:tanti punti di ricarica economici a bassa potenza nei posti dove si parcheggia per lunghi periodi come i parcheggi degli uffici.
          • punto gialla scrive:
            Re: Mezz'ora
            - Scritto da: 1d5c0fb0e36
            - Scritto da: Mago


            benzina, si puo installare


            dovunque.



            installati 12kw trifase nel garage e poi vediamo

            quanto ti viene a costare se ne possiedi uno,
            chi

            parcheggia in strada si arrangia (mezza Milano

            per intenderci)

            E perchè mai doveri installarmi 12kw? Con 2 le
            batterie si caricano lentamente, ma si
            caricano.

            E' una trollata talmente scarsa che baste
            ripetere la frase scritta
            sopra:

            tanti punti di ricarica economici a bassa potenza
            nei posti dove si parcheggia per lunghi periodi
            come i parcheggi degli
            uffici.tanti punti di ricarica da 2 kW l'uno fanno tante decine di kW
          • Mago scrive:
            Re: Mezz'ora

            tanti punti di ricarica da 2 kW l'uno fanno tante
            decine di
            kWcon 2Kw ci metti circa 2 giorni a ricaricarla
          • Mago scrive:
            Re: Mezz'ora

            tanti punti di ricarica economici a bassa potenza
            nei posti dove si parcheggia per lunghi periodi
            come i parcheggi degli
            uffici.la fisica non e' un'opinionea bassa potenza significa appunto 12kw (4kw per fase) per una batteria di 90kwhr con un tempo stimato di ricarica di 8 ore
          • 453f36c3ec5 scrive:
            Re: Mezz'ora


            la fisica non e' un'opinioneNeanche i numeri truccati che scrivi tu.

            a bassa potenza significa appunto 12kw (4kw per
            fase) per una batteria di 90kwhr con un tempo
            stimato di ricarica di 8
            oreNissan Leaf vecchio modello batteria da 24 kwh per una autonomia di 175 km. Nuovo modello batteria da 30 kwh.
          • Mago scrive:
            Re: Mezz'ora
            - Scritto da: 453f36c3ec5



            la fisica non e' un'opinione

            Neanche i numeri truccati che scrivi tu.



            a bassa potenza significa appunto 12kw (4kw
            per

            fase) per una batteria di 90kwhr con un tempo

            stimato di ricarica di 8

            ore

            Nissan Leaf vecchio modello batteria da 24 kwh
            per una autonomia di 175 km. Nuovo modello
            batteria da 30
            kwh.senza traffico, in leggera discesa, con il condizionatore spento,a 50 km/hr la tesla ha una batteria da 90 kwhrinfo point1 batteria da 1 kwhr e' in grado di fornire un 1kw per la durata di un oraquindi andando ad escludere le perdite per caricarla devi fornire al caricatore la potenza di 1 Kw per un'oralo stesso devi farlo per le batterie delle automobiliPer caricare una batteria da 30KWhr della nissan devi fornire al caricatore 3 kw per 10 ore oppure 2 kw per 15 ore la fisica non e' una opinione
          • 7b33b5512ab scrive:
            Re: Mezz'ora




            Nissan Leaf vecchio modello batteria da 24 kwh

            per una autonomia di 175 km. Nuovo modello

            batteria da 30

            kwh.

            senza traffico, in leggera discesa, con il
            condizionatore spento,a 50 km/hr


            la tesla ha una batteria da 90 kwhr
            Per fare 430 km. La maggior parte delle persone normali non percorre 430 km tutti i giorni, se uno deve guidare tanto la sua tesla se ne va alla colonnina della tesla.

            info point

            1 batteria da 1 kwhr e' in grado di fornire un
            1kw per la durata di un
            ora

            quindi andando ad escludere le perdite per
            caricarla devi fornire al caricatore la potenza
            di 1 Kw per
            un'ora

            lo stesso devi farlo per le batterie delle
            automobili
            Bravo, hai vinto il mongolino d'oro.
            Per caricare una batteria da 30KWhr della nissan
            devi fornire al caricatore 3 kw per 10 ore oppure
            2 kw per 15 ore
            Se devi ricaricare totalmente batterie completamente scariche usi la presa di casa e poi continui a caricare quando vai in ufficio dove tra lavoro e pausa pranzo devi passare 9 ore.Per l'uso di tutti i giorni se hai il garage e ricarichi tutte le notti energia suffuciente per fare un centinaio di chilometri basta, se serve di più sono giorni eccezionali in cui si puo anche andare alla colonnina ad alta potenza.

            la fisica non e' una opinioneIl problema non è la fisica, il problema è l'ottusità.
          • ... scrive:
            Re: Mezz'ora
            - Scritto da: 7b33b5512ab
            Per fare 430 km. La maggior parte delle persone
            normali non percorre 430 km tutti i giorni, se
            uno deve guidare tanto la sua tesla se ne va alla
            colonnina della tesla.E si mette incoda ad aspettare che passino le ore (persone in coda prima di lui) per effettuare la ricarica
            Bravo, hai vinto il mongolino d'oro.Tipica risposta di chi non ha argomenti e si arrampica sugli specchi
            Se devi ricaricare totalmente batterie
            completamente scariche usi la presa di casa e poi
            continui a caricare quando vai in ufficio dove
            tra lavoro e pausa pranzo devi passare 9 ore.Ovviamente tutto a tuo desideri, gli altri non hanno diritto a ricaricare. Solu tu ...
            Per l'uso di tutti i giorni se hai il garage e
            ricarichi tutte le notti energia suffuciente perTi hanno risposto più su sul discorso garage, ma a quanto sembra continui a dormire fisica non e' una opinione
            Il problema non è la fisica, il problema è
            l'ottusità.Tua ovviamente, perché t è stato spiegato chiaramente tutto ma tu non vuoi capire
          • ... scrive:
            Re: Mezz'ora
            - Scritto da: 1d5c0fb0e36
            E perchè mai doveri installarmi 12kw? Con 2 le
            batterie si caricano lentamente, ma si caricano.E già, i oposso aspettare 15 gg che si ricarichi per poi usarla per 2 ore e rimetterla in ricarica. Ma sei certo che prima di sparare razziate ti sei svegliato?
            tanti punti di ricarica economici a bassa potenza
            nei posti dove si parcheggia per lunghi periodi
            come i parcheggi degli uffici.1) nei parcheggi degli uffici? quali, la maggior parte degli impiegati parcheggia in strada
        • ... scrive:
          Re: Mezz'ora
          - Scritto da: Mago
          chi parcheggia in strada si arrangia
          (mezza Milano per intenderci)E sarebbe anche ora che la smettessero di parcheggiare in strada, che ingombrano e basta. Si prendano i mezzi pubblici piuttosto.
        • Funz scrive:
          Re: Mezz'ora
          - Scritto da: Mago

          benzina, si puo installare

          dovunque.

          installati 12kw trifase nel garage e poi vediamo
          quanto ti viene a costare se ne possiedi uno, chiovvio che l'Enel si deve organizzare e adeguare l'offerta alla nuova domanda.
          parcheggia in strada si arrangia (mezza Milano
          per
          intenderci)stai in una grande città, hai un'auto e non hai un posto auto? Tu vuoi vivere male, elettrica o meno.
          • ... scrive:
            Re: Mezz'ora
            - Scritto da: Funz
            - Scritto da: Mago


            benzina, si puo installare


            dovunque.



            installati 12kw trifase nel garage e poi
            vediamo

            quanto ti viene a costare se ne possiedi
            uno,
            chi

            ovvio che l'Enel si deve organizzare e adeguare
            l'offerta alla nuova
            domanda.


            parcheggia in strada si arrangia (mezza
            Milano

            per

            intenderci)

            stai in una grande città, hai un'auto e non hai
            un posto auto? Tu vuoi vivere male, elettrica o
            menoNon esistono solo le grandi città, fesso. Nella stragrande maggioranza dei centri urbani oltre i 40mila abitanti c'è pieno di gente che "parcheggia in strada", sia quando va al lavoro, sia quando va a casa.
          • Funz scrive:
            Re: Mezz'ora
            - Scritto da: ...

            stai in una grande città, hai un'auto e non
            hai

            un posto auto? Tu vuoi vivere male,
            elettrica
            o

            meno

            Non esistono solo le grandi città, fesso. Nella
            stragrande maggioranza dei centri urbani oltre i
            40mila abitanti c'è pieno di gente che
            "parcheggia in strada", sia quando va al lavoro,
            sia quando va a
            casa.sarebbe ora di dire due verità incontrovertibili: ci sono troppe macchine, e possedere una macchina non è un diritto umano inalienabile.Specie se vivi e lavori in città, se non hai dove parcheggiare vivi male,e sono tutti ca**i tuoi e ti arrangi. Ho vissuto in città lavorando in provincia. Avevo il posto auto dietro casa e il pullman aziendale per andare al lavoro. Così si vive. Avessi dovuto prendere l'auto tutti i giorni per andare a lavorare, col traffico e senza parcheggi, penso che avrei mollato quel posto molto prima. e comunque fesso lo dici a tuo padre
      • punto gialla scrive:
        Re: Mezz'ora
        - Scritto da: 54aaa2a8552
        Queste colonnine sono adatte per casi
        particolari. In futuro ci saranno tante punti di
        ricarica economici a bassa potenza nei posti dove
        si parcheggia per lunghi periodi come i parcheggi
        degli uffici. Conta che la ricarica elettrica non
        ha i problemi di sicurezza dei distributori di
        benzina, si puo installare
        dovunque.Qui non c'è spazio per le auto dei dipendenti (infatti la mia la lascio a tre fermate di metropolitana da qui), figuriamoci per piazzarci le colonnine con le auto ferme per ore.Per non parlare di quanto deve essere grossa la cabina di trasformazione necessaria a portare diverse decine di kW a dette colonnine.
      • ... scrive:
        Re: Mezz'ora
        - Scritto da: 54aaa2a8552
        ha i problemi di sicurezza dei distributori di
        benzina, si puo installare dovunque.Certo perché tu abiti nel deserto e spazio non ti manca. Se invece mi parli di garage condominiali (rotfl) beh pensa all'aasorbimento di corrente (con tutti i rischi connessi) che c'è in quel condominio mettendo sotto carica ogni notte 20 o più macchine elettricheCerchiamo di non sparare XXXXXXX, la macchina elettrica, allo stato attuale, è un bene per pochi e di sicuro non per l'Italia
        • punto gialla scrive:
          Re: Mezz'ora
          - Scritto da: ...
          Cerchiamo di non sparare XXXXXXX, la macchina
          elettrica, allo stato attuale, è un bene per
          pochi e di sicuro non per
          l'ItaliaNon lo è per la maggior parte delle città europee, che sono ben diverse da quelle nordamericane.A Monaco di Baviera mica li ho visti tutti questi spazi perché ogni ufficio possa avere le colonnine di ricarica, manco ci sono i posteggi normali.Parigi mi è sembrata messa peggio di Milano.Ad Amsterdam hanno problemi persino per le troppe biciclette (confermato da una amica che ha un negozio a due passi dalla stazione).A Londra ero contento di non avere con me l'auto.Si continua a dire che l'auto elettrica con la sua autonomia ridicola di poco più di 100 km è perfetta per l'uso cittadino.Peccato che l'uso in città dell'auto è proprio ciò di cui ci si dovrebbe liberare, a favore di mezzi pubblici più efficenti.
          • ... scrive:
            Re: Mezz'ora
            - Scritto da: punto gialla
            Si continua a dire che l'auto elettrica con la
            sua autonomia ridicola di poco più di 100 km è
            perfetta per l'uso
            cittadino.
            Peccato che l'uso in città dell'auto è proprio
            ciò di cui ci si dovrebbe liberare, a favore di
            mezzi pubblici più
            efficentiEsattamente. L'auto elettrica allo stato attuale va bene SOLO per spostamenti relativamente brevi in aree extraurbane. Basta. Non si può certo dire che sia inutile, ma CERTAMENTE non è completamente sostitutiva di un'auto tradizionale e rispetto a queste presenta delle lacune ENORMI in fatto di praticità.
  • Qualcuno scrive:
    Gas
    Il gas, GPL o metano, continua a risultare il più conveniente...
Chiudi i commenti