Lo IAB approverà i totalbanner

I nuovi formati delle pubblicità online, compresi quelli che occupano l'intera pagina, saranno con ogni probabilità inseriti nelle nuove linee guida dell'Internet Advertising Bureau. La nascita del banner totale
I nuovi formati delle pubblicità online, compresi quelli che occupano l'intera pagina, saranno con ogni probabilità inseriti nelle nuove linee guida dell'Internet Advertising Bureau. La nascita del banner totale


Roma – Chi frequenta Cnet se n’è accorto ormai da qualche tempo: i testi delle notizie “girano” attorno a grandi banneroni quadrati centrali. Sono questi, e altre presenze pubblicitarie di nuove dimensioni e funzionamento, i total banner che verranno inseriti con ogni probabilità nelle nuove linee guida della pubblicità online dello IAB (Internet Advertising Bureau).

Lo IAB, che di recente aveva sostenuto in uno studio l’importanza dei banner tradizionali per le imprese desiderose di affermare il proprio marchio (branding), sembra ora intenzionato a porre la propria “bolla di approvazione” anche sulle più innovative formule dell’advertising, persino per quelle più “intrusive”.

Nel caso di Cnet, per esempio, che è solo uno dei siti di informazione che ha scelto i nuovi formati, il total banner, se cliccato, non porta l’utente ad un’altra pagina Web ma gli consente di navigare “all’interno del banner”. Le implicazioni per l’advertising sono tante, a partire dalla possibilità di tracciare il modo in cui il singolo utente interagisce con il total banner.

Se lo IAB, come si ritiene, “approverà” le novità, quel tipo di banner e le altre formule di advertising “pervasivo” si diffonderanno rapidamente sulla Rete…

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

22 02 2001
Link copiato negli appunti