Lo schermo LCD che si nutre di luce

I ricercatori dell'UCLA lavorano ad un innovativo display che utilizza la luce solare e quella della retroilluminazione per ricaricare la batteria
I ricercatori dell'UCLA lavorano ad un innovativo display che utilizza la luce solare e quella della retroilluminazione per ricaricare la batteria

Tablet, smartphone e dispositivi mobile in generale potrebbero risolvere tutti i loro problemi di autonomia, adottando lo speciale schermo LCD progettato dagli ingegneri dell’UCLA (University of California, Los Angeles) che sfrutta la luce del Sole per ricaricare la batteria.

Il polarizzatore organico fotovoltaico progettato dall’equipe del professor Yang Yang non si limita a lavorare con la luce che proviene dall’esterno, come un normale pannello solare, ma può anche raccogliere e ritrasformare in elettricità il 75 per cento dei fotoni “sprecati” dalla retroilluminazione del display.

Gli schermi che funzionano con i cristalli liquidi imprigionati nei fogli polarizzati gestiscono la luce dello sfondo per rendere visibili soltanto determinati pixel. Ma tutta la luce che non viene assorbita dai polarizzatori, la parte “trasparente” dello sfondo, resta effettivamente inutilizzata.

L’obiettivo del team UCLA è quello di aumentare ulteriormente l’efficienza del sistema per poi proporre questa tecnologia LCD a risparmio energetico all’industria dell’elettronica di consumo. La ricerca, pubblicata sulla rivista Advanced Materials, è stata condotta con i finanziamenti di Intel e del laboratorio di ricerca in ambito navale degli Stati Uniti.

Roberto Pulito

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

17 08 2011
Link copiato negli appunti