Lo slate di HP senza più segreti

Un po' di materiale PR uscito troppo presto mette in evidenza vantaggi e svantaggi del tablet con Windows rispetto a quello di Cupertino. Mentre Microsoft si prepara a presentare Pink Phone
Un po' di materiale PR uscito troppo presto mette in evidenza vantaggi e svantaggi del tablet con Windows rispetto a quello di Cupertino. Mentre Microsoft si prepara a presentare Pink Phone

Il weekend di Pasqua ha visto l’esordio dell’atteso iPad, il prodotto della Mela che ha di fatto (re)inaugurato il mercato dei tablet: ma i concorrenti non stanno a guardare, e sull’onda dell’hype intorno alla tavoletta di Apple arriva un nuovo spot e nuove indiscrezioni su Slate, il tablet prodotto da HP con sistema operativo Windows. Sarebbe proprio un documento interno trapelato (un’anticipazione di una presentazione) di HP a descrivere le caratteristiche di Slate e a evidenziare i suoi pro e i suoi contro rispetto a iPad.

Il tablet HP, che sembra avere un design simile a quello di Cupertino, dovrebbe avere un display da 8,9 pollici (1024×600), un processore Intel Atom Z530 da 1,6 GHx, storage flash a partire da 32 GB, 1GB di RAM, lettore SDHC, una batteria con una durata massima di 5 ore, una fotocamera frontale VGA e una posteriore da 3 megapixel, e sarebbe dotato di porta USB.

Le indiscrezioni già parlavano, poi, di una disponibilità sul mercato per giugno di quest’anno (tempistica che lo accosterebbe sufficientemente a iPad) con un prezzo di circa 540 dollari: tale cifra viene ora confermata dal documento che fa partire il prodotto da 549 verdoni (ovviamente tasse escluse). E proprio il prezzo sarebbe considerato da HP un punto debole rispetto a Apple , il cui tablet parte da 499 dollari (anche se comparando entrambi i modelli da 32 GB, Slate costerebbe 50 dollari in meno, e sono sempre tutti prezzi senza tasse).

Ulteriori minacce per lo Slate sarebbero: la durata della batteria (10 ore massimo per iPad contro 5), i sistemi di connettività (WiFi solo G) e la risoluzione dello schermo.

Fra i vantaggi di Slate, invece, la fotocamera, la porta USB, il lettore per schede SD e il processore.

Nel nuovo spot lanciato da HP sono proprio la porta USB e la possibilità di espandere la memoria con schede SD a spiccare, in una sorta di tentativo di sfruttare l’hype creato da iPad per mostrarsi come un prodotto direttamente paragonabile senza alcune mancanza: così come veniva fatto in un precedente video in cui si sottolineava il supporto, da parte di Slate, di Flash.

Oltretutto nel nuovo video si vede di sfuggita iTunes e che alla USB viene collegato un cavo che dovrebbe appartenere a un iPod, rafforzando il sottotesto dello spot che vuole lo Slate come il tablet adatto a superare le mancanze del prodotto Apple .

Intanto Microsoft si sta muovendo sul fronte mobile. Redmond ha infatti invitato gli osservatori statunitensi ad assistere ad una presentazione al motto di “è tempo di condividere”: si terrà il 12 aprile e, forse mutuando qualcosa dal mistero che circonda le presentazioni Apple fino all’ultimo, non viene specificato altro. Tuttavia sembrerebbe che il tutto sarà incentrato sui Pink, ipotizzato smartphone su cui da qualche tempo si stanno diffondendo anticipazioni .

Per quanto riguarda Windows Phone 7 Series , invece, cambia il nome e ci perde per strada il “Series”, accogliendo le critiche venute da più parti che sottolineavano la ridondanza.

Claudio Tamburrino

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti