Londra si sveglia: carcere per i DDoS

Approvata nel Regno Unito una legge che cerca di contrastare il cybercrimine punendolo con pene più severe, cercando di delineare con più chiarezza gli atti incriminabili. Ma le ambiguità rimangono: a rischio anche attività innocue

Roma – In principio era il Computer Misuse Act . Formulato nel 1990, in epoca pre-World Wide Web, offriva una tutela lasca e molte scappatoie per i cracker. Il Regno Unito si è ora dotato di alcuni articoli, contenuti nel Police and Justice Bill 2006 , che mirano a punire con severità le azioni criminose a mezzo Internet che, dal 1990, hanno assunto forme e caratteristiche variegate.

Il Denial of Service (DoS) è uno dei crimini nel mirino del Police and Justice Bill. Fin qui l’intasamento criminoso dei server web o mail è stato oggetto di interminabili trafile tra processi e ricorsi .

La legge del 1990 intravedeva un reato imputabile a chi “con intento criminale”, facesse qualcosa che provocasse “modifiche non autorizzate di un computer”. Contorni sfocati, falle a non finire, tant’è che un giovane era stato prima assolto poi condannato , nel maggio di quest’anno, per aver bombardato di email le caselle di posta dell’azienda che lo aveva licenziato, causando il crash del server.

Il Computer Misuse Act del 1990, dicono i criminologi, era impreciso e anacronistico , doveva essere di volta in volta piegato e declinato a seconda del reato che avrebbe dovuto individuare. Gli articoli del nuovo “Act” sono stati redatti, sostengono alcuni esperti, con un lessico più attuale e specialistico , che dovrebbe evitare di aggrapparsi ad evoluzioni lessicali per punire crimini quali il DoS.

Gli articoli della nuova legge puniscono coloro che compiono, su computer altrui, atti non autorizzati, “con intenzionalità e consapevolezza”. Punisce infatti chi “altera il funzionamento di un computer”, chi “impedisce o ostacola l’accesso ad un programma o ad una serie di dati custoditi in un computer”, “chi altera l’operare di qualsiasi programma o di dati su un computer”.

Il tutto si traduce in pene che possono raggiungere i dieci anni di carcere per i cracker , il doppio di quanto previsto dalla legislazione precedente. Inoltre, dato che non mancano gli episodi di affitto di botnet , ossia reti di computer zombie ammaestrati a dovere per attacchi Distributed Denial of Service (DDoS), gli articoli del Police and Justice Act 2006 prevedono il carcere sia per il “locatore” sia per l'”affittuario”.

Èaltresì suscettibile di condanna chi fornisce gli strumenti per approntare un attacco: questione che solleva non poche perplessità, in quanto diversi strumenti perfettamente legali potrebbero essere usati come “armi improprie”, e incastrare coloro che li hanno sviluppati in buona fede.

Le critiche all’atto si sono moltiplicate già dal momento in cui era solo una proposta.

Il Police And Justice Act, riguardo al cybercrime, secondo molti pecca di imprecisione: una trascuratezza nel lessico che potrebbe nuovamente lasciare spazio a interpretazioni permissive, o eccessivamente restrittive. Si teme che gli articoli dell’Act possano finire per colpire anche i procedimenti di backup , per effettuare i quali si potrebbe “alterare senza autorizzazione il funzionamento” dei sistemi di protezione anticopia.

Si sottolinea, inoltre, il fatto che una legislazione contro il cybercrime dovrebbe meritare un codice a sè, e non perdersi in una regolazione chilometrica, che comprende altre decine di ambiti.

Gaia Bottà

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • gainni pilus scrive:
    Re: Reato?
    il commento piu intelligente
  • Anonimo scrive:
    Qui qualcosa non va
    Il 90% di voi mi sembra alquanto sospetto.Dagli interventi si evince che avete gli HD e vari supporti pieni zeppi di questa roba; difendete degli insani principi in nome della libertà individuale ed altre amenità. Spero che vi abbiano tutti loggato e facciano una visitina nelle vostre dimore uno di questi giorni....
    • Anonimo scrive:
      Re: Qui qualcosa non va
      Qui qualcosa non va, tu
    • Anonimo scrive:
      Re: Qui qualcosa non va
      - Scritto da:
      Il 90% di voi mi sembra alquanto sospetto.Questo probabilmente perche' sei una persona talmente povera dentro che non e' in grado di affrontare discussioni o ipotesi riguardanti argomenti filosofici a meno che non ci abbia sbattuto il naso prima.Sono in tanti nelle tue condizioni sai ?
      Dagli interventi si evince che avete gli HD e
      vari supporti pieni zeppi di questa roba;
      difendete degli insani principi in nome della
      libertà individuale ed altre amenità.
      Spero che vi abbiano tutti loggato e facciano
      una visitina nelle vostre dimore uno di questi
      giorni....Grazie altrettanto, tanto tu non avrai sicuramente niente da nascondere.
    • Wakko Warner scrive:
      Re: Qui qualcosa non va
      - Scritto da:
      Il 90% di voi mi sembra alquanto sospetto.
      Dagli interventi si evince che avete gli HD e
      vari supporti pieni zeppi di questa roba;
      difendete degli insani principi in nome della
      libertà individuale ed altre amenità.

      Spero che vi abbiano tutti loggato e facciano una
      visitina nelle vostre dimore uno di questi
      giorni....Non c'è problema.Chiederò poi i danni, soldi che usciranno anche dalle tue tasche.
  • Anonimo scrive:
    Re: Reato?
    non ho capito come siamo potuti arrivare ad una legge che punisce con pene sproporzionate chi solo visiona delle immagini statiche
    • Anonimo scrive:
      Re: Reato?
      - Scritto da:
      non ho capito come siamo potuti arrivare ad una
      legge che punisce con pene sproporzionate chi
      solo visiona delle immagini
      staticheCredo che si chiami : "caccia alle streghe".
    • Wakko Warner scrive:
      Re: Reato?
      - Scritto da:
      non ho capito come siamo potuti arrivare ad una
      legge che punisce con pene sproporzionate chi
      solo visiona delle immagini
      staticheIo una mezza idea ce l'ho http://www.slimmit.com/go.asp?5MJ
  • Anonimo scrive:
    Re: ATTENZIONE, TRUCCO.
    troppo complicatoi governanti, politici, la riaa, la mafianon ha certo bisogno di usare questi mezzucci per fare le leggi che voglionoè così da sempre
  • Anonimo scrive:
    Legge contro natura e contro ragione
    La legge considera bambini i minori di anni 18. Come tutti sanno il fiore è bello ANCHE appena sbocciato, un individuo matura sessualmente ed è sessualmente molto attraente molto prima dei 18 anni. Chi non riconosce questo è completamente ipocrita o mentalmente contorto. E' assolutamente normale che un individuo SANO DI MENTE provi piacere nella contemplazione di un corpo giovane e bello. Perché mai dovrebbe preferire un corpo con le rughe o caratteri sessuali dilatati? Detto sempliceemente, le fotografie di nudo ritraenti minori di anni 18 non dovrebbero essere considerate illegali. Invece lo sono o meglio un magistrato può decidere che lo sono e spesso la parola pornografia si utilizza proprio in modo terroristico per parlare alla fine di normalissimo nudo, davanti a cui solo i bigotti e i traumatizzati da una folle educazione possono inorridire e gridare al mostro contro chi le possiede. Spero che siate tutti d'accordo. :(
    • Anonimo scrive:
      Re: Legge contro natura e contro ragione
      - Scritto da:
      La legge considera bambini i minori di anni 18.
      Come tutti sanno il fiore è bello ANCHE appena
      sbocciato, un individuo matura sessualmente ed è
      sessualmente molto attraente molto prima dei 18
      anni. Chi non riconosce questo è completamente
      ipocrita o mentalmente contorto. E' assolutamente
      normale che un individuo SANO DI MENTE provi
      piacere nella contemplazione di un corpo giovane
      e bello. Perché mai dovrebbe preferire un corpo
      con le rughe o caratteri sessuali dilatati? Detto
      sempliceemente, le fotografie di nudo ritraenti
      minori di anni 18 non dovrebbero essere
      considerate illegali. Invece lo sono o meglio un
      magistrato può decidere che lo sono e spesso la
      parola pornografia si utilizza proprio in modo
      terroristico per parlare alla fine di
      normalissimo nudo, davanti a cui solo i bigotti e
      i traumatizzati da una folle educazione possono
      inorridire e gridare al mostro contro chi le
      possiede. Spero che siate tutti d'accordo.
      :(
      Tu sei da sbattere in galera con un folto gruppetto di centro-africani superdotati e buttare via la chiave, ti passerebbe la voglia di fare certe affermazioni; come mai un palese incitamento ad un tale reato non è stato censurato da PI?
      • Anonimo scrive:
        Re: Legge contro natura e contro ragione
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        La legge considera bambini i minori di anni 18.

        Come tutti sanno il fiore è bello ANCHE appena

        sbocciato, un individuo matura sessualmente ed è

        sessualmente molto attraente molto prima dei 18

        anni. Chi non riconosce questo è completamente

        ipocrita o mentalmente contorto. E'
        assolutamente

        normale che un individuo SANO DI MENTE provi

        piacere nella contemplazione di un corpo giovane

        e bello. Perché mai dovrebbe preferire un corpo

        con le rughe o caratteri sessuali dilatati?
        Detto

        sempliceemente, le fotografie di nudo ritraenti

        minori di anni 18 non dovrebbero essere

        considerate illegali. Invece lo sono o meglio un

        magistrato può decidere che lo sono e spesso la

        parola pornografia si utilizza proprio in modo

        terroristico per parlare alla fine di

        normalissimo nudo, davanti a cui solo i bigotti
        e

        i traumatizzati da una folle educazione possono

        inorridire e gridare al mostro contro chi le

        possiede. Spero che siate tutti d'accordo.

        :(


        Tu sei da sbattere in galera con un folto
        gruppetto di centro-africani superdotati e
        buttare via la chiave, ti passerebbe la voglia di
        fare certe affermazioni; come mai un palese
        incitamento ad un tale reato non è stato
        censurato da
        PI?Come è misera la vita negli abusi di potere. O)
  • Anonimo scrive:
    Re: ATTENZIONE, TRUCCO.
    E' sospetto che queste sentenze garantiste facciano sempre notizia (sembra proprio per suscitare scandalo) mentre quelle giustizialiste nessuno se le fila. Sembra davvero che i giornalisti siano servi del potere, che ha bisogno di nemici e di problemi per creare consenso
  • Anonimo scrive:
    Re: ATTENZIONE, TRUCCO.
    - Scritto da:

    Dacci oggi la nostra para quotidiana.


    Non c'è dunque limite al peggio?il solo fatto che io possa averlo pensato lo rende semplicemente possibile per menti più raffinate e più avvezze ai giochi di potere della mia.per quanto riguarda poi la storia e i fatti di cronaca, non serve stare tanto a cercare col lumicino.
  • Anonimo scrive:
    Re: ATTENZIONE, TRUCCO.
    Non mi rifersico a te per quell oche sto per scrivere, si tratta solo di una considerazione casuale..
    A me i pedofili veri fanno schifo e non mi
    esprimo sulle pene auspicabili.Chissa' perche' quando sento una definizione del genere mi viene sempre da pensare; io conosco la storia per forza maggiore e mi rendo conto che abbiamo vissuto per 5000 anni documentati in cui la vita era era cosi', 5000 anni documentati in cui l'umanita si e' evoluta sino ad arrivare all ostato attuale; poi negli anni 90 d'improvviso tutto e' esploso e dopo l'11 settembre su questo argomento tutto il mondo sembra impazzito....
  • Anonimo scrive:
    Persino i file cancellati
    Ho sentito che per dimostrare il possesso consapevole cercano anche i file cancellati.Figurati dove stanno arrivando con la follia.
    • Anonimo scrive:
      Re: Persino i file cancellati
      - Scritto da:
      Ho sentito che per dimostrare il possesso
      consapevole cercano anche i file
      cancellati.
      Figurati dove stanno arrivando con la follia.ho sentito che una volta le bibbabol erano fatte col grasso dei rattima poi il coccodrillo delle fogne di newsyorkz li ha mangiati tutti mentre l'alieno dell'area di sosta vietata 51 diceva "allegriaaaaaaaa"
      • Wakko Warner scrive:
        Re: Persino i file cancellati
        - Scritto da:
        .......No, ha ragione... questo mi ricorda un evento (vero) che nella sua tragicità ha del divertente:PP = tizio polizia postaleR19 = ragazzo di 19 anniR19: ma non ho niente sul PC!!!PP: Tanto anche se hai cancellato i file noi li troviamo... abbiamo programmi fatti apposta solo per noi!R19: Undelete?PP: Si O_O come fai a saperlo?R19: -.- (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl) Edit: ho rimosso la parte trollosa prima che mi censurino-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 13 novembre 2006 15.19-----------------------------------------------------------
  • Anonimo scrive:
    Re: Con le prostitute si finanzia schiav
    - Scritto da:
    Come mai non si condanna chi va con le prostitute?Fatto 100 che il sesso è il movente del 50% delle azioni e delle risorse umane, è ovvio che, se si condannasse la prosituzione si avrebbe un forte aumento delle violenze (ovviamente non significa che chi va con le prostitute è un violentatore, ma che alcuni di quelli che ci vanno, se non lo potessero fare, lo diverrebbero).Preso atto di ciò, si potrebbe far un passo ulteriore, ma mi pare un filino azzardato per i nostri tempi.
    • Anonimo scrive:
      Re: Con le prostitute si finanzia schiav
      - Scritto da:
      - Scritto da:


      Come mai non si condanna chi va con le
      prostitute?

      Fatto 100 che il sesso è il movente del 50% delle
      azioni e delle risorse umane, è ovvio che, se si
      condannasse la prosituzione si avrebbe un forte
      aumento delle violenze (ovviamente non significa
      che chi va con le prostitute è un violentatore,
      ma che alcuni di quelli che ci vanno, se non lo
      potessero fare, lo
      diverrebbero).E infatti la prostituzione è tollerata ma mal vista e c'è violenza. La pedofilia è totalmente vietata e la violenza è quindi ancora superiore.La violenza va in parallelo al divieto. Più una cosa è violenta e più si tende a vietarla e reciprocamente, più una cosa è vietata (e le pene sono severe) e più il colpevole non avendo più nulla da perdere diventa violento.È per quello che si parla mantenere la proporzionalità tra la pena e il reato.Ma per quanto riguarda la pedofilia la proporzionalità sembra non esistere, qualunque sia il reato la reazione sembra sempre la stessa "punizione massima" e "rinchiudetelo e gettate la chiave", ...Inutile dire che questo alimenta il traffico clandestino (la mafia ci mangia sui divieti) e la violenza dei casi.
      Preso atto di ciò, si potrebbe far un passo
      ulteriore, ma mi pare un filino azzardato per i
      nostri
      tempi.Purtroppo, finché non ci si renderà conto che il sesso è una cosa naturale e che si accetteranno le prostitute per quello che sono "donne che compiono un lavoro onesto" non si potrà parlare di liberalizzare la sessualità e di conseguenza anche della pedofilia.Perchè "donne che compiono un lavoro onesto"? semplicemente perchè non mi sembra che le prostitute rubino il denaro o maltrattino le persone. Semplicemente compiono un lavoro e ricevono un compenso per quello che fanno. Semplicemente che il loro lavoro è mal visto.
      • ldsboy scrive:
        Re: Con le prostitute si finanzia schiav

        Perchè "donne che compiono un lavoro onesto"?
        semplicemente perchè non mi sembra che le
        prostitute rubino il denaro o maltrattino le
        persone. Semplicemente compiono un lavoro e
        ricevono un compenso per quello che fanno.
        Semplicemente che il loro lavoro è mal
        visto.Benvisto o malvisto che sia il loro lavoro non è onesto prima di tutto verso loro stesse.Vendere il proprio corpo è una delle cose più degradanti che una persona (donna o uomo) possa fare, forse pari a usare violenza a qualcuno o subirne. Certo, ognuno è libero di fare quel che gli pare, ma se sceglie tali occupazioni non fa altro che autoconsegnarsi ad un futuro di assoluta disperazione, a meno che non cambi totalmente vita.La gente che dice "semplicemente compiono un lavoro" sarebbe contenta se l'idea di compiere tale lavoro venisse ai propri familiari o persone a lui care?La quasi totalità delle persone sane di mente credo che non sarebbe affatto contenta.Se io penso che un certo lavoro sia deleterio per un mio parente, lo penso anche per un assoluto estraneo, se voglio essere onesto con me stesso.
        più una cosa è vietata (e le pene sono severe) e più il colpevole non avendo più nulla da perdere diventa violentoil colpevole può diventare violento per una infinità di motivi, tutti capricci suoi, le leggi e le punizioni (proporzionate, certo) sono necessarie per proteggere le persone più deboli, e mi sembra assurdo che si possano basare (o non fare) sulla base dei capricci dei criminali.Seguendo il tuo ragionamento allora aboliamo il codice penale e non vietiamo più niente, OK, così si potranno compiere furti, rapine e così via ma con calma, senza bisogno di diventare violenti tanto non è vietato, ti sta bene?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 10 maggio 2007 09.42-----------------------------------------------------------
  • lorenzot scrive:
    Alimenti il mercato cmq...
    Mi sto concentrando sul tratto di fondo del tuo ragionamento, secondo cui finche' non girano soldi, non c'e' nulla di male.Francamente non so se sia realmente cosi'...Che interesse possono avere certi personaggi che creano tali materiali a condividerli gratuitamente? Rischiano grosso (quando presi), perché dovrebbero farlo gratis?Non pensi che dalla condivisione gratis su P2P poi si passi all'acquisto effettivo di materiale (nessuno te lo regalerebbe, credo)? Oppure allo scambio con persone direttamente coinvolte in questi reati (materialmente commessi)?In fin dei conti è il principio del P2P che, almeno per me, vale per film e musica. Scarico e se mi piace compro, altrimenti cestino (e mi faccio bastare lo spazio su HD :-) ).Poi sono d'accordo con te sul fatto che si ingiusto perseguire chi incappa in certe sorprese, ovviamente!Ciao.
    • xWolverinex scrive:
      Re: Alimenti il mercato cmq...
      No fondamentalmente dice che il responsabile e' c hi commette materialmente il fatto, non chi lo vidiona. Effettivamente... e' chi va' con le prostitute e non chi le vede passando in macchina che e' a rischio di reato, e' chi compie un furto e non chi vede compierlo a rischio di reato, e' chi violenta e non chi vede violentare. Il discorso fila anche nel caso della pedofilia anche se e' un reato ben piu' odioso degli altri.. Ragionando in termini attuali. Prendiamo quelle teste di cazzo (scusatemi ma avrei dovuto dire di peggio) che picchiavano quel disabile e hanno messo il video su google sotto "video divertenti". Ragionando nei termini del pedoporno sarebbero responsabili anche tutte quelle persone che trovandolo sotto "video dipendenti" lo hanno visto. Responsabili quanto chi picchiava e offendeva quel povero ragazzo. E questo personalmente trovo non stia ne in cielo ne in terra.E poi, parlando in termini sociologici (se non antropologici), la "pedofilia" era ritenuta pratica "normali" in societa' che reputiamo "classiche" per non dire "esemplari" (es. la greca) .. cosi' come l'omosessualita'. Ancora oggi ci sono popoli in cui e' prassi rormale sposare delle bambne da parte di maschi adulti...
      • lorenzot scrive:
        Re: Alimenti il mercato cmq...
        - Scritto da: xWolverinex
        No fondamentalmente dice che il responsabile e' c
        hi commette materialmente il fatto, non chi lo
        vidiona.
        Secondo te acquisire materiale non significa venire anche in contatto con chi questo materiale lo sfrutta? Non credo che esistano enti di beneficenza che distribuiscono materiali così particolari (e rischiosi) per il solo piacere di farlo.Il confronto con il video del disabile secondo me, per come la metti tu, è fuori luogo. Oltretutto: tantissimi click su quel video, ma in tutto questo tempo quanti hanno denunciato quanto visto alle autorità? Quanti click avrà avuto quel filmato? E' questa la cosa che, forse, mi scandalizza maggiormente.
        • Enjoy with Us scrive:
          Re: Alimenti il mercato cmq...
          Io non so come certo materiale possa circolare gratuitamente in rete, ma è un dato di fatto e mi sembra una teoria strana supporre che il solo visionamento/scaricamento di tale materiale possa in qualche modo nuocere a dei bambini, se poi dopo aver visionato il materiale in rete cerco di contattare siti/organizzazioni dedite alla pedopornografia e li pago per del materiale allora il discorso cambia, ma allora ci saranno delle transazioni finanziarie che specie se compiute sul web lasciano per forza di cose traccia (es. numero della carta di credito, cc da cui è partito il bonifico, numero di carta prepagata usata ecc..)
      • ldsboy scrive:
        Re: Alimenti il mercato cmq...

        E poi, parlando in termini sociologici (se non
        antropologici), la "pedofilia" era ritenuta
        pratica "normali" in societa' che reputiamo
        "classiche" per non dire "esemplari" (es. la greca) ..Vorresti dire che l'antropologia e la sociologia giustificano la pedofilia?Il fatto che "...in societa' che reputiamo classiche la pedofilia era ritenuta pratica normali..." la giustifica minimamente secondo te?Quanto al fatto di ritenere la società greca "esemplare", parla per te, infatti io non la ritengo affatto esemplare, anche per questi motivi.Ancora: se la società greca fosse stata esemplare non avrebbe certo ucciso Socrate.Se la maggior parte degli studiosi ritiene esemplare la società greca dovrebbe essere invitato a riflettere un po di più.E' sempre stato per il fatto di aver rinunciato ai giusti principi (universali) che le società del passato sono andate (e quelle del presente vanno) allo sfascio.Se una società legalizza comportamenti perversi ne dovrà sopportare le conseguenze... anche in termini di criminalità e di danni ai più deboli.Romani da 2:5 a 2:11 http://www.evangelico.it/chiave_libro.php?input=Romani&traduzione=nuova_riveduta"
    • Anonimo scrive:
      Re: Alimenti il mercato cmq...

      In fin dei conti è il principio del P2P che,
      almeno per me, vale per film e musica. Scarico e
      se mi piace compro, altrimenti cestino (e mi
      faccio bastare lo spazio su HD :-)
      ).A me piace di più il mio principio:Scarico e se mi piace scarico il doppio, se finisce lo spazio su HD ne compro un'altro.Se non mi piace?Scarico lo stesso tanto per occupare banda.Ricordate: il modem non deve MAI riposare!
  • Hiei3600 scrive:
    Non Diciamo Idiozie!
    Volete dirmi che se uno clicca su un link che l'amico gli ha dato(Per fargli uno scherzo),che porta ad un immagine illegale di un minore,questo si deve preoccupare di andare a cancellare in tutta fretta la cache del Browser(Anche se a quanto pare il reato è già bel che fatto),ammesso che sappia che il proprio Browser salva sul Hard Disk le immagini che uno ha caricato.E deve farlo in fretta,perché entro 5 minuti la porta di casa sua sarà sfondata da un poliziotto in divisa nera in pelle,seguito da dei tizi con tanto di giacca e cravatta nera,camicia bianca,e occhiali neri,che senza alcun tatto smonteranno il computer ancora acceso del malcapitato,che intanto sarà messo contro il muro ed ammanettato.Poi troveranno l'immagine nel suo Hard Disk,e sarà fregato a vita.Ma non diciamo idiozie...andate ad arrestare chi c'è dietro a queste immagini,non allo sfigato di turno che per sbaglio le carica,che magari non ha mai sfiorato un bambino neanche con il pensiero.(Non mi sto riferendo allo"Sfigato",della notiza che un pò se le è cercata)
    • Anonimo scrive:
      Re: Non Diciamo Idiozie!
      - Scritto da: Hiei3600
      Volete dirmi che se uno clicca su un link che
      l'amico gli ha dato(Per fargli uno scherzo),che
      porta ad un immagine illegale di un minore,questo
      si deve preoccupare di andare a cancellare in
      tutta fretta la cache del Browser(Anche sedall'articolo: "Diodoro aveva anche confessato di aver visitato i siti web con lo scopo esplicito di accedere a quelle immagini"
      • Hiei3600 scrive:
        Re: Non Diciamo Idiozie!
        - Scritto da:

        - Scritto da: Hiei3600

        Volete dirmi che se uno clicca su un link che

        l'amico gli ha dato(Per fargli uno scherzo),che

        porta ad un immagine illegale di un
        minore,questo

        si deve preoccupare di andare a cancellare in

        tutta fretta la cache del Browser(Anche se

        dall'articolo:

        "Diodoro aveva anche confessato di aver
        visitato i siti web con lo scopo esplicito di
        accedere a quelle
        immagini" Leggi le ultime due righe del mio commento:"(Non mi sto riferendo allo"Sfigato",della notiza che un pò se le è cercata)"
    • Anonimo scrive:
      Re: Non Diciamo Idiozie!

      si deve preoccupare di andare a cancellare in
      tutta fretta la cache del Browser(Anche se a
      quanto pare il reato è già bel che fatto),ammesso
      che sappia che il proprio Browser salva sul Hard
      Disk le immagini che uno ha
      caricato.
      E deve farlo in fretta,perché entro 5 minuti la
      porta di casa sua sarà sfondata da un poliziottoNon 5 minuti dopo, ma dopo due anni circa... perchè alle ore xx.xx l'indirizzo IP .... assegnato a .... si collegava con il sito avente indirizzo ip....... che conteneva link al sito avente indirizzo ip ........"
      • Hiei3600 scrive:
        Re: Non Diciamo Idiozie!
        - Scritto da:


        si deve preoccupare di andare a cancellare in

        tutta fretta la cache del Browser(Anche se a

        quanto pare il reato è già bel che
        fatto),ammesso

        che sappia che il proprio Browser salva sul Hard

        Disk le immagini che uno ha

        caricato.

        E deve farlo in fretta,perché entro 5 minuti la

        porta di casa sua sarà sfondata da un poliziotto


        Non 5 minuti dopo, ma dopo due anni circa


        ... perchè alle ore xx.xx l'indirizzo IP ....
        assegnato a .... si collegava con il sito avente
        indirizzo ip....... che conteneva link al sito
        avente indirizzo ip
        ........"Si lo so,dicevo per dire :D
    • Anonimo scrive:
      come... no?
      perchè non dobbiamo dirle?diciamole!
    • Anonimo scrive:
      Re: Non Diciamo Idiozie!
      In italia la polizia postale ha creato siti spia per pedofili per beccare gente che anche solo ci ha cliccato una volta.C'e' da dire, però, che non sono siti "comuni" rintracciabili su google e dotati pure di nome utente e password (almeno così lessi su un articolo tempo fa).
      • Wakko Warner scrive:
        Re: Non Diciamo Idiozie!
        - Scritto da:
        In italia la polizia postale ha creato siti spia
        per pedofili per beccare gente che anche solo ci
        ha cliccato una
        volta.

        C'e' da dire, però, che non sono siti "comuni"
        rintracciabili su google e dotati pure di nome
        utente e password (almeno così lessi su un
        articolo tempo
        fa).In altre parole contribuiscono a diffondere quello che vogliono impedire si diffonda.
        • Hiei3600 scrive:
          Re: Non Diciamo Idiozie!
          - Scritto da: Wakko Warner

          - Scritto da:

          In italia la polizia postale ha creato siti spia

          per pedofili per beccare gente che anche solo ci

          ha cliccato una

          volta.



          C'e' da dire, però, che non sono siti "comuni"

          rintracciabili su google e dotati pure di nome

          utente e password (almeno così lessi su un

          articolo tempo

          fa).

          In altre parole contribuiscono a diffondere
          quello che vogliono impedire si
          diffonda.Veramente un bel lavoro quello della polizia...cosa diranno ai loro figli quando tornano a casa? :(
          • Wakko Warner scrive:
            Re: Non Diciamo Idiozie!
            - Scritto da: Hiei3600
            Veramente un bel lavoro quello della
            polizia...cosa diranno ai loro figli quando
            tornano a casa?
            :(Credo più o meno "abbiamo difeso i bambini come te online dai mostri e dall'uomo nero".
        • ldsboy scrive:
          Re: Non Diciamo Idiozie!

          In altre parole contribuiscono a diffondere
          quello che vogliono impedire si
          diffonda.Spero proprio che in questi siti "trappola" ci siano solo chat per attirare queste bestie, certo se ci fossero anche immagini sul tema sarebbe gravissimo e vi darei ragione, altrimenti non capisco perchè criticate le forze dell'ordine: le persone che vengono condannate per questi reati sono quelle che volontariamente navigano in questi siti e magari nel PC hanno migliaia di immagini di questo tipo, non certo il tipo che clicca su un link pedo a sua insaputa e chiude immediatamente il browser appena se ne è accorto.
  • xWolverinex scrive:
    NON E' UNA LACUNA
    Non e' affatto una lacuna del sistema giudiziaro. Anzi. Per fortuna che e' cosi'. Mi spiego.E' strano che l'imputato sia stato dichiarato innocente pur avendo visitato consapevolmente certi siti. Per quello e' strano. Non per il fatto che non sia considerato "possesso" la presenza di certe immagini sulla cache dei browser.Ricordiamo il principio dei "precedenti" americano. Il problema e' che navigando o utilizzando certi motiri di ricerca e' "possibile" finire cu certi siti (ad esempio cerchi dragonball e da li a finire su un sito porno di hentai il passo e' breve). Se qualcuno di questi siti fosse indicizzato sui motori di ricerca (come probabilmente e', anche se non con chiavi "pedoporno") la possibilita' di "saltarci dentro" da qualche motore c'e'. Quindi se avessero creato un precedente del genere (presenza di un certo tipo di immagini in cache) si sarebbe potuto applicare anche in altri casi "inconsapevoli". Poi nel caso di questo tizio che ha ammesso la "consapevolezza" di cio' che faceva.... la stranezza comunque rimane.
    • Anonimo scrive:
      infatti. quindi?
      appunto, la stranezza di questo fatto ti faccia pensare: e allora perchè, dopo che aveva praticamente un piede nella fossa, lo hanno tirato fuori? perchè fa comodo che la legge relativa alla cache venga cambiata.e per far questo ormai rimane solo la pedofilia come scusa "orrenda".sul terrorismo ormai sappiamo che ci hanno raccontato balle e poi ci hanno riso in faccia quando li abbiamo sgamatiil sesso ormai almeno in buona parte degli usa non è un grosso problema (ma ricordo che ci sono pene gravissime relative al sesso anale!) ...la religione è abbastanza liberache possono fare per poter abusare del loro potere senza chiedere tanto "per favore"?questi trucchetti.con roba del genere si scatena anche la guerra, raga, non caschiamoci
    • Anonimo scrive:
      Re: NON E' UNA LACUNA
      da quel che ho capito la non consapevolezza era di avere delle copie delle immagini viste registrate nella cache.
    • NSA scrive:
      Re: NON E' UNA LACUNA
      - Scritto da: xWolverinex
      Non e' affatto una lacuna del sistema giudiziaro.
      Anzi. Per fortuna che e' cosi'. Mi
      spiego.
      E' strano che l'imputato sia stato dichiarato
      innocente pur avendo visitato consapevolmente
      certi siti. Per quello e' strano. Non per il
      fatto che non sia considerato "possesso" la
      presenza di certe immagini sulla cache dei
      browser.
      Ricordiamo il principio dei "precedenti"
      americano.

      Il problema e' che navigando o utilizzando certi
      motiri di ricerca e' "possibile" finire cu certi
      siti (ad esempio cerchi dragonball e da li a
      finire su un sito porno di hentai il passo e'
      breve). Se qualcuno di questi siti fosse
      indicizzato sui motori di ricerca (come
      probabilmente e', anche se non con chiavi
      "pedoporno") la possibilita' di "saltarci dentro"
      da qualche motore c'e'. Quindi se avessero creato
      un precedente del genere (presenza di un certo
      tipo di immagini in cache) si sarebbe potuto
      applicare anche in altri casi "inconsapevoli".

      Poi nel caso di questo tizio che ha ammesso la
      "consapevolezza" di cio' che faceva.... la
      stranezza comunque
      rimane.Quelle che dovrebbero essere banalità, bisogna star li a specificarle...che vadano affa
  • Anonimo scrive:
    Re: Con le prostitute si finanzia schiav
    Bisogna che si mettano d'accordo i cacciatori di pirati e i cacciatori di pedofili: o il libero scambio è la tomba del mercato o è il concime.Non è vero che la prostituzione (e i clienti) alimentano lo schiavismo. E' lo schiavismo che sfrutta la prostituzione. I clienti alimentano la prostituzione non lo schiavismo. E la prostituzione è un lavoro che le prostitute fanno. La riduzione delle ragazze in schiavitù è sfruttamento di un lavoro pericoloso ma comunque sfruttamento del lavoro. Anzi, lo sfruttamento della prostituzione è possibile solo perché il sesso è demonizzato e non può essere considerato anche un lavoro che qualcuno sceglie liberamente di fare. Il lavoro è un diritto....
    • Anonimo scrive:
      Re: Con le prostitute si finanzia schiav
      condivido.ma per restare in argomento a questo punto comincio a preoccuparmi. infatti mi capita spesso, tornando a casa dal lavoro di passare accanto a ragazzine chiaramente minorenni che battono il marciapiede, e mi pare proprio di avere notato, durante l'estate, degli strani segni sullo loro braccia. ora come tutti sanno le sevizie sono la norma per cui mi ritrovo per certo impressa nella memoria una serie di immagine assolutamente pedopornografiche, c'e' il minore, c'e' la sevizia, c'e' il sesso piu' o meno sottinteso.a parte andarmi a sciogliere nell'acido cosa potrei fare per rimediare a quanto ho cosi colpevolmente visto?
  • Anonimo scrive:
    Re: Con le prostitute si finanzia schiav
    Quoto
  • Anonimo scrive:
    Colpevoli fino a prova contraria
    sono coloro che subiscono una perquisizione e un sequestro motivati da un download (volontario o involontario). Già solo questo permette di giudicare che livello di conoscenza (o di rispetto) del diritto abbiano i magistrati che ordinano tali perquisizioni, assecondati dal terrorismo emotivo dei giornali e dei telegiornali. Che pena infinita!
    • Anonimo scrive:
      Re: Colpevoli fino a prova contraria
      - Scritto da:
      sono coloro che subiscono una perquisizione e un
      sequestro motivati da un download (volontario o
      involontario). Già solo questo permette di
      giudicare che livello di conoscenza (o di
      rispetto) del diritto abbiano i magistrati che
      ordinano tali perquisizioni, assecondati dal
      terrorismo emotivo dei giornali e dei
      telegiornali. Che pena
      infinita!
      dall'articolo: "Diodoro aveva anche confessato di aver visitato i siti web con lo scopo esplicito di accedere a quelle immagini"
      • Anonimo scrive:
        Re: Colpevoli fino a prova contraria
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        sono coloro che subiscono una perquisizione e un

        sequestro motivati da un download (volontario o

        involontario). Già solo questo permette di

        giudicare che livello di conoscenza (o di

        rispetto) del diritto abbiano i magistrati che

        ordinano tali perquisizioni, assecondati dal

        terrorismo emotivo dei giornali e dei

        telegiornali. Che pena

        infinita!



        dall'articolo:

        "Diodoro aveva anche confessato di aver
        visitato i siti web con lo scopo esplicito di
        accedere a quelle
        immagini" E allora, cosa cambia?
    • NSA scrive:
      Re: Colpevoli fino a prova contraria
      - Scritto da:
      sono coloro che subiscono una perquisizione e un
      sequestro motivati da un download (volontario o
      involontario). Già solo questo permette di
      giudicare che livello di conoscenza (o di
      rispetto) del diritto abbiano i magistrati che
      ordinano tali perquisizioni, assecondati dal
      terrorismo emotivo dei giornali e dei
      telegiornali. Che pena
      infinita!
      Incastrare qualcuno diventa un giochetto.
  • Anonimo scrive:
    Vietate perché piacciono a troppi?
    Se si posseggono delle immagini di un assassinio, si commette reato?No.Se si posseggono delle immagini di una minorenne (anche 17enne che compie i 18 fra 2 giorni!) violentata (ma allo stesso modo anche consenziente!) che fa sesso, si commette reato?Sì.Perché questa evidente discriminazione?Perché nel primo caso chi cerca guarda e possiede non si "diverte", non si eccita (qualcuno pobabilmente sì ma credo troppo pochi per destare le ire dei benpensanti).Nel secondo caso chi cerca guarda e possiede si "diverte", si eccita.Secondo me l'unica differenza per cui la il populismo condanna il secondo caso è che c'è dietro del piacere, dell'erotismo.Se a nessuno piacessero quelle foto a nessuno sarebbe venuto in mente di vietarle.Allora perché vietarle? Paura o disprezzo o invidia o condanna o sdegno o censura dell'eccitazione altrui?Qualcosa di strano c'è sotto se l'unico possesso di immagini che ritraggono reati condannato è quello che riguarda il sesso con minori e non le altre centinaia e centinaia di reati esistenti nel codice penale.
    • lorenzot scrive:
      Fotografare...

      Infatti...
      Se un esibizionista si masturba nella pubblica
      piazza commette reato (giustamente la legge lo
      vieta) ma se io lo fotografo non commetto reato
      (giustamente la legge non mi vieta di
      farlo).Lo potrai fotografare, ma non puoi rendere pubblica legalmente quell'immagine, quantomeno senza consenso dell'interessato.Aggiungo: chi ha messo in rete il filmato sequestrato del ragazzino picchiato dai suoi compagni di classe, secondo te va perseguito?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 13 novembre 2006 12.33-----------------------------------------------------------
      • Anonimo scrive:
        Re: Fotografare...

        Aggiungo: chi ha messo in rete il filmato
        sequestrato del ragazzino picchiato dai suoi
        compagni di classe, secondo te va
        perseguito?Attenzione, una cosa è diffondere, una cosa è possedere.E' reato possedere il filmato del ragazzo down picchiato?No!Ecco la discriminazione con il possesso di foto pedopornografiche.
  • Anonimo scrive:
    Bene, ma con riserva
    Fa piacere sapere che una giuria non ha condannato uno per il solo fatto di avere del materiale illegale nella cache... se no si dovrebbero denunciare i programmatori perchè creano software che ne danno la possibilità...quindi sarebe un rincorrersi e scaricare barili in continuazione....una cavolata!Ma la cosa che non quadra è il fatto che, nonostante l'imputato abbia detto di essere stato consapevole nella scelta dei siti incriminati, i giudici abbiano deciso che ancora non era una condizione sufficiente.Forse questo lascia un pò con l'amaro in bocca perchè a questo punto non si riesce a capire quale può essere il limite delle proprie azioni.Comunque sia in Italia materiale nella cache fa ancora "condanna" quindi meglio non dare troppo peso a queste sentenze extraeuropee.
    • Wakko Warner scrive:
      Re: Bene, ma con riserva
      - Scritto da:
      Comunque sia in Italia materiale nella cache fa
      ancora "condanna" quindi meglio non dare troppo
      peso a queste sentenze
      extraeuropee.Vero, almeno per il momento su questo non c'è nulla di certo. L'unica è crittare tutto in modo preventivo... o almeno disabilitare la cache su disco del browser.
      • Anonimo scrive:
        Re: Bene, ma con riserva

        - Scritto da:

        Comunque sia in Italia materiale nella cache fa

        ancora "condanna" quindi meglio non dare troppo

        peso a queste sentenze

        extraeuropee.Non so chi abbia ragione, ma l'articolo conclude così:In Italia [...] Al pari della legislazione della Pennsylvania, la semplice presenza di contenuti a carattere pedo-pornografico nella cache del browser non costituisce una prova evidente di un reato, per via del funzionamento stesso del web: un sito del tutto legittimo potrebbe contenere link a materiale illecito, e la cache in certi casi può non essere sufficiente come prova per l'incriminazione.
        • Wakko Warner scrive:
          Re: Bene, ma con riserva
          - Scritto da:

          - Scritto da:


          Comunque sia in Italia materiale nella cache
          fa


          ancora "condanna" quindi meglio non dare
          troppo


          peso a queste sentenze


          extraeuropee.

          Non so chi abbia ragione, ma l'articolo conclude
          così:

          In Italia [...] Al pari della legislazione della
          Pennsylvania, la semplice presenza di contenuti a
          carattere pedo-pornografico nella cache del
          browser non costituisce una prova evidente di un
          reato, per via del funzionamento stesso del web:
          un sito del tutto legittimo potrebbe contenere
          link a materiale illecito, e la cache in certi
          casi può non essere sufficiente come prova per
          l'incriminazione.Come dicevo altrove (non ricordo dove) questa è una cosa piuttosto recente e, da quello che so, ancora non messa in pratica (cioè "dovrebbe" essere così ma non se ne è certi). Se ciò è vero (come immagino che sia) è una buona notizia per una persona che conosco... ma come dicevo questo lo scoprirò più avanti.
    • soulista scrive:
      Re: Bene, ma con riserva
      - Scritto da:
      Ma la cosa che non quadra è il fatto che,
      nonostante l'imputato abbia detto di essere stato
      consapevole nella scelta dei siti incriminati, i
      giudici abbiano deciso che ancora non era una
      condizione
      sufficiente.

      Forse questo lascia un pò con l'amaro in bocca
      perchè a questo punto non si riesce a capire
      quale può essere il limite delle proprie
      azioni.Sai di quanti megalomani é pieno in giro? gente che dichiara di aver commesso omicidi quando in realtà l'hanno fatto nella loro fantasia... Magari questo tizio fa parte di una associazione per la caccia alle streghe e si é "immolato" in nome della sua causa. Se fosse stato condannato si sarebbe creato un precedente importante.
      • lorenzot scrive:
        La sentenza fa il gioco dei cacciatori..

        Magari questo tizio fa parte di una associazione
        per la caccia alle streghe e si é "immolato" in
        nome della sua causa. Se fosse stato condannato
        si sarebbe creato un precedente
        importante.Infatti: io credo che la sentenza faccia alla fine della fiera il gioco dei cacciatori di streghe e della loro azione, troppo spesso nell'oscurità e nel silenzio mediatico (almeno riguardo ai mondi, non parlo del giudice che diventa la star del momento per indagini del genere). Il precedente che poteva crearsi con una condanna avrebbe, forse, tolto un po' di veli da questo ambito investigativo.Ciao.
      • Anonimo scrive:
        Re: Bene, ma con riserva
        - Scritto da: soulista

        - Scritto da:


        Ma la cosa che non quadra è il fatto che,

        nonostante l'imputato abbia detto di essere
        stato

        consapevole nella scelta dei siti incriminati, i

        giudici abbiano deciso che ancora non era una

        condizione

        sufficiente.



        Forse questo lascia un pò con l'amaro in bocca

        perchè a questo punto non si riesce a capire

        quale può essere il limite delle proprie

        azioni.

        Sai di quanti megalomani é pieno in giro? gente
        che dichiara di aver commesso omicidi quando in
        realtà l'hanno fatto nella loro fantasia...
        Magari questo tizio fa parte di una associazione
        per la caccia alle streghe e si é "immolato" in
        nome della sua causa. Se fosse stato condannato
        si sarebbe creato un precedente
        importante.Ok, mi può star bene che questo sia un caso di megalomania, ma non credi che forse se ne sarebbe parlato nell'articolo? Forse l'avvocato non sarebbe intervenuto per convincere il giudiche che non era vero quello che il suo cliente affermava?Certo, la notizia può essere benissimo incompleta e forse sarebbe meglio leggere la sentenza e gli atti del processo...ma messa com'e' stata messa la notizia c'e' qualcosa che non quadra.
        • soulista scrive:
          Re: Bene, ma con riserva
          - Scritto da:

          - Scritto da: soulista



          - Scritto da:




          Ma la cosa che non quadra è il fatto che,


          nonostante l'imputato abbia detto di essere

          stato


          consapevole nella scelta dei siti
          incriminati,
          i


          giudici abbiano deciso che ancora non era una


          condizione


          sufficiente.





          Forse questo lascia un pò con l'amaro in bocca


          perchè a questo punto non si riesce a capire


          quale può essere il limite delle proprie


          azioni.



          Sai di quanti megalomani é pieno in giro? gente

          che dichiara di aver commesso omicidi quando in

          realtà l'hanno fatto nella loro fantasia...

          Magari questo tizio fa parte di una associazione

          per la caccia alle streghe e si é "immolato" in

          nome della sua causa. Se fosse stato condannato

          si sarebbe creato un precedente

          importante.

          Ok, mi può star bene che questo sia un caso di
          megalomania, ma non credi che forse se ne sarebbe
          parlato nell'articolo? Forse l'avvocato non
          sarebbe intervenuto per convincere il giudiche
          che non era vero quello che il suo cliente
          affermava?
          Certo, la notizia può essere benissimo incompleta
          e forse sarebbe meglio leggere la sentenza e gli
          atti del processo...ma messa com'e' stata messa
          la notizia c'e' qualcosa che non
          quadra.ti posso consigliare il film "the story of david gale" con kevin spacey? ;-)Comunque hai ragione: la notizia é incompleta... ma mi ha "puzzato" anche come l'imputato si sia dichiarato "colpevole" e "consapevole di colpevolezza"! Sembra uno di quei senza tetto che cercano solo un posto dove stare e decidono di andare in galera...
          • Anonimo scrive:
            Re: Bene, ma con riserva
            Kevin Spacey è tanto bravo ma proprio non lo sopporto...tiene sempre la stessa faccia, lo stesso sguardo, la stessa smorfia in ogni film...quasi peggio dello sguardo da vittima di Russell Crowe. ;)
        • Anonimo scrive:
          Re: Bene, ma con riserva
          - Scritto da:

          - Scritto da: soulista



          - Scritto da:




          Ma la cosa che non quadra è il fatto che,


          nonostante l'imputato abbia detto di essere

          stato


          consapevole nella scelta dei siti
          incriminati,
          i


          giudici abbiano deciso che ancora non era una


          condizione


          sufficiente.





          Forse questo lascia un pò con l'amaro in bocca


          perchè a questo punto non si riesce a capire


          quale può essere il limite delle proprie


          azioni.



          Sai di quanti megalomani é pieno in giro? gente

          che dichiara di aver commesso omicidi quando in

          realtà l'hanno fatto nella loro fantasia...

          Magari questo tizio fa parte di una associazione

          per la caccia alle streghe e si é "immolato" in

          nome della sua causa. Se fosse stato condannato

          si sarebbe creato un precedente

          importante.

          Ok, mi può star bene che questo sia un caso di
          megalomania, ma non credi che forse se ne sarebbe
          parlato nell'articolo? Forse l'avvocato non
          sarebbe intervenuto per convincere il giudiche
          che non era vero quello che il suo cliente
          affermava?
          Certo, la notizia può essere benissimo incompleta
          e forse sarebbe meglio leggere la sentenza e gli
          atti del processo...ma messa com'e' stata messa
          la notizia c'e' qualcosa che non
          quadra.Siete troppo avanti voi di PI!!!
  • Anonimo scrive:
    Giusto
    Chiudete i siti. Sbattete dentro chi ha fatto le foto. Ma non si può punire il primo sfigato che clicca sul link sbagliato.
    • Anonimo scrive:
      Re: Giusto
      - Scritto da:
      Chiudete i siti. Sbattete dentro chi ha fatto le
      foto. Ma non si può punire il primo sfigato che
      clicca sul link
      sbagliato.sono d'accordo con te
    • Anonimo scrive:
      Re: Giusto
      - Scritto da:
      Chiudete i siti. Sbattete dentro chi ha fatto le
      foto. Ma non si può punire il primo sfigato che
      clicca sul link
      sbagliato.A parte che il tizio il link l'ha cliccato sapendo dove portava.Aggiungo che secondo me non si puo' incriminare uno neanche se c'e' andato volutamente; magari c'e' andato solo per curiosita', oppure e' uno studioso del settore che cerca materiale o, ancora, fa parte di un'associazione che ricerca siti pedoporno per denunciarli alle autorita' (fa un po' caccia alle streghe, in effetti...).Invece mi dico del tutto contrario a controllare tutto e tutti con la scusa/spauracchio del pedoporno o del terrorismo o (qual'era l'altro?).Tra un po' saremo costretti ad indossare un apparecchio che registrera' la nostre conversazioni e videoregistrera' bigliettini e gesti e ammiccamenti?Dove stanno spostando il confine tra lecito e illecito?Dove stanno spostando il confine della liberta'?k1
    • Anonimo scrive:
      Re: Giusto
      - Scritto da:
      Chiudete i siti. Sbattete dentro chi ha fatto le
      foto. Ma non si può punire il primo sfigato che
      clicca sul link
      sbagliato.Questo "sfigato" è un po' duro di comprendonio; sbagliare 370 volte cliccando su links pedo-porno è quasi un miracolo altro che guiness dei primati....
      • Anonimo scrive:
        Re: Giusto
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Chiudete i siti. Sbattete dentro chi ha fatto le

        foto. Ma non si può punire il primo sfigato che

        clicca sul link

        sbagliato.

        Questo "sfigato" è un po' duro di comprendonio;
        sbagliare 370 volte cliccando su links pedo-porno
        è quasi un miracolo altro che guiness dei
        primati....Ha forse fatto male a qualcuno? Chi sei tu per giudicare i motivi di una ricerca su internet?
        • Anonimo scrive:
          Re: Giusto
          - Scritto da:

          - Scritto da:



          - Scritto da:


          Chiudete i siti. Sbattete dentro chi ha fatto
          le


          foto. Ma non si può punire il primo sfigato
          che


          clicca sul link


          sbagliato.



          Questo "sfigato" è un po' duro di comprendonio;

          sbagliare 370 volte cliccando su links
          pedo-porno

          è quasi un miracolo altro che guiness dei

          primati....


          Ha forse fatto male a qualcuno? Chi sei tu per
          giudicare i motivi di una ricerca su
          internet?

          Ti rispondo solo ora perchè avevo da lavorare; ti sembra una normale ricerca questa, bambini violentati, ripresi in pose oscene o che altro; se fossero i tuoi figli saresti lieto che un depravato faccia questa innocente "ricerca" come la chiami tu; chi sono io per giudicare? uno dei tanti che pensa, giudica e contribuisce a formare la coscienza del genere umano come avviene da svariati secoli; non ritengo che impedire l'accesso a siti pedo-porno sia una grave limitazione della libertà o del pensiero.Pensaci bene prima di sparare c.....e
          • Anonimo scrive:
            Re: Giusto
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:





            - Scritto da:



            Chiudete i siti. Sbattete dentro chi ha
            fatto

            le



            foto. Ma non si può punire il primo sfigato

            che



            clicca sul link



            sbagliato.





            Questo "sfigato" è un po' duro di
            comprendonio;


            sbagliare 370 volte cliccando su links

            pedo-porno


            è quasi un miracolo altro che guiness dei


            primati....





            Ha forse fatto male a qualcuno? Chi sei tu per

            giudicare i motivi di una ricerca su

            internet?




            Ti rispondo solo ora perchè avevo da lavorare; ti
            sembra una normale ricerca questa, bambini
            violentati, ripresi in pose oscene o che altro;
            se fossero i tuoi figli saresti lieto che un
            depravato faccia questa innocente "ricerca" come
            la chiami tu; chi sono io per giudicare? uno dei
            tanti che pensa, giudica e contribuisce a formare
            la coscienza del genere umano come avviene da
            svariati secoli; non ritengo che impedire
            l'accesso a siti pedo-porno sia una grave
            limitazione della libertà o del
            pensiero.
            Pensaci bene prima di sparare c.....eDovrebbe essere ovvio che non è possibile per nessuno giudicare sbagliato il comportamento di un altro sulla base delle sole intenzioni, nemmeno a te. Scusami, ma il tuo contributo alla formazione della coscienza del genere umano stavolta è un contributo al contrario. L'hai deformata, giustificando l'abominevole pratica del pregiudizio. Solo per il fatto di potersi rendere conto di che cosa si parla e giudicare autonomamente uno dev'essere libero di accedere a qualunque tipo di informazione. Poi dovresti capire che una qualunque parola chiave in una ricerca può indirizzare ovunque. Infine dovresti capire che come del materiale illegale può essere trovato su siti legali, direttamente o da link, allo stesso modo del materiale legale che uno cerca può trovarsi su siti illegali e il download fatto da siti illegali può essere un download di materiale legale. Posto il caso di qualcuno che intenzionalmente cerca materiale illegale per vederlo, di nuovo non puoi giudicare. Potrebbe essere Di Noto che si guarda delle immagini per ricaricarsi di odio verso i colpevoli ed avere maggiore motivazione per salvare il genere umano...
          • Anonimo scrive:
            Re: Giusto
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:





            - Scritto da:







            - Scritto da:




            Chiudete i siti. Sbattete dentro chi ha

            fatto


            le




            foto. Ma non si può punire il primo
            sfigato


            che




            clicca sul link




            sbagliato.







            Questo "sfigato" è un po' duro di

            comprendonio;



            sbagliare 370 volte cliccando su links


            pedo-porno



            è quasi un miracolo altro che guiness dei



            primati....








            Ha forse fatto male a qualcuno? Chi sei tu per


            giudicare i motivi di una ricerca su


            internet?







            Ti rispondo solo ora perchè avevo da lavorare;
            ti

            sembra una normale ricerca questa, bambini

            violentati, ripresi in pose oscene o che altro;

            se fossero i tuoi figli saresti lieto che un

            depravato faccia questa innocente "ricerca" come

            la chiami tu; chi sono io per giudicare? uno dei

            tanti che pensa, giudica e contribuisce a
            formare

            la coscienza del genere umano come avviene da

            svariati secoli; non ritengo che impedire

            l'accesso a siti pedo-porno sia una grave

            limitazione della libertà o del

            pensiero.

            Pensaci bene prima di sparare c.....e

            Dovrebbe essere ovvio che non è possibile per
            nessuno giudicare sbagliato il comportamento di
            un altro sulla base delle sole intenzioni,
            nemmeno a te. Scusami, ma il tuo contributo alla
            formazione della coscienza del genere umano
            stavolta è un contributo al contrario. L'hai
            deformata, giustificando l'abominevole pratica
            del pregiudizio. Solo per il fatto di potersi
            rendere conto di che cosa si parla e giudicare
            autonomamente uno dev'essere libero di accedere a
            qualunque tipo di informazione. Poi dovresti
            capire che una qualunque parola chiave in una
            ricerca può indirizzare ovunque. Infine dovresti
            capire che come del materiale illegale può essere
            trovato su siti legali, direttamente o da link,
            allo stesso modo del materiale legale che uno
            cerca può trovarsi su siti illegali e il download
            fatto da siti illegali può essere un download di
            materiale legale.


            Posto il caso di qualcuno che intenzionalmente
            cerca materiale illegale per vederlo, di nuovo
            non puoi giudicare. Potrebbe essere Di Noto che
            si guarda delle immagini per ricaricarsi di odio
            verso i colpevoli ed avere maggiore motivazione
            per salvare il genere
            umano...Q
    • Anonimo scrive:
      Re: Giusto
      - Scritto da:
      Chiudete i siti. Sbattete dentro chi ha fatto le
      foto. Ma non si può punire il primo sfigato che
      clicca sul link
      sbagliato.mi sembri un po' ingenuo.e anche in malafede, perchè c'è scritto che lui c'è ANDATO CONSAPEVOLMENTEper me è un trucchetto per scandalizzare l'opinione pubblica e fare in modo che la considerazione legale verso la copia cache sia differente, e questo non per la pedofilia ma per rendere semplice il lavoro di cia, nsa, fbi e pula varia in una svariata serie di casi dei più differenti tipise gli cambiano la legge, saranno (loro) più liberi
    • Anonimo scrive:
      Re: Giusto
      - Scritto da:
      Chiudete i siti. Sbattete dentro chi ha fatto le
      foto. Ma non si può punire il primo sfigato che
      clicca sul link
      sbagliato.dall'articolo: "Diodoro aveva anche confessato di aver visitato i siti web con lo scopo esplicito di accedere a quelle immagini"
      • Anonimo scrive:
        Re: Giusto

        "Diodoro aveva anche confessato di aver
        visitato i siti web con lo scopo esplicito di
        accedere a quelle
        immagini" finche' non paga per accedervi secondo me e' una cazzata di poco conto.
  • MIX scrive:
    tre giudici esemplari
    I tre giudici graziarono il malcapitato ipotetico visitatore di pedopornositiweb:Intanto il loro sorriso di approvazione era mitigato dalla bava del simpatico ciondolo a forma di ciuccio che pendeva dalla loro giacche.(troll) 1009 (troll)
    • Anonimo scrive:
      Re: tre giudici esemplari
      - Scritto da: MIX
      I tre giudici graziarono il malcapitato ipotetico
      visitatore di
      pedopornositiweb:

      Intanto il loro sorriso di approvazione era
      mitigato dalla bava del simpatico ciondolo a
      forma di ciuccio che pendeva dalla loro
      giacche.

      (troll) 1009 (troll)il 1009 è il numero delle trollate oppure è qualcos'altro?
    • Anonimo scrive:
      Re: tre giudici esemplari
      - Scritto da: MIX
      I tre giudici graziarono il malcapitato ipotetico
      visitatore di
      pedopornositiweb:

      Intanto il loro sorriso di approvazione era
      mitigato dalla bava del simpatico ciondolo a
      forma di ciuccio che pendeva dalla loro
      giacche.

      (troll) 1009 (troll)COGLIONE
  • Wakko Warner scrive:
    Ottimo
    Un piccolo ma importante passo verso la fine di questa sciocca e dannosa caccia alle streghe.
    • The Animal scrive:
      Re: Ottimo
      - Scritto da: Wakko Warner
      Un piccolo ma importante passo verso la fine di
      questa sciocca e dannosa caccia alle
      streghe.Preparati ad essere linciato per quello che hai scritto.
      • Wakko Warner scrive:
        Re: Ottimo
        - Scritto da: The Animal

        - Scritto da: Wakko Warner

        Un piccolo ma importante passo verso la fine di

        questa sciocca e dannosa caccia alle

        streghe.

        Preparati ad essere linciato per quello che hai
        scritto.Affronterò il mio destino a testa alta... grazie per l'avvertimento. 8)
        • Anonimo scrive:
          Re: Ottimo
          - Scritto da: Wakko Warner

          - Scritto da: The Animal



          - Scritto da: Wakko Warner


          Un piccolo ma importante passo verso la fine
          di


          questa sciocca e dannosa caccia alle


          streghe.



          Preparati ad essere linciato per quello che hai

          scritto.

          Affronterò il mio destino a testa alta... grazie
          per l'avvertimento. 8)Tanto usi TOR, hai l'hd crittato, sei in una botte di ferro (geek)
          • Anonimo scrive:
            Re: Ottimo
            -
            Tanto usi TOR, hai l'hd crittato, sei in una
            botte di ferro
            (geek)crittare l'Hd è reato negli USA
          • Anonimo scrive:
            Re: Ottimo
            Creare un file crittato no
          • Anonimo scrive:
            Re: Ottimo

            crittare l'Hd è reato negli USAda quando?Che ne e' stato della causa contro il pgp, non avevano perso?
          • Wakko Warner scrive:
            Re: Ottimo
            - Scritto da:

            -

            Tanto usi TOR, hai l'hd crittato, sei in una

            botte di ferro

            (geek)

            crittare l'Hd è reato negli USA
            Non che io sappia.Illegale, negli UK, è non fornire la password di decodifica... ma prima di tutto devono dimostrare che trattasi di un file crittato e se hai usato per esempio truecrypt non c'è alcun sistema matematico che ti dica che quello _è_ un file crittato.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ottimo
      - Scritto da: Wakko Warner
      Un piccolo ma importante passo verso la fine di
      questa sciocca e dannosa caccia alle
      streghe.[img]http://www.wumingfoundation.com/images/lasciate.jpg[/img]
      • Wakko Warner scrive:
        Re: Ottimo
        - Scritto da:

        - Scritto da: Wakko Warner

        Un piccolo ma importante passo verso la fine di

        questa sciocca e dannosa caccia alle

        streghe.

        [img]http://www.wumingfoundation.com/images/lasciaNon l'ho _ancora_ letto.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ottimo
          lo letto anchio....il punto e' che non c'e' il contradittorio....la voce avversa con delle controprove...e diventa propaganda(pedofila..?)e non cultura.....comunque e' interessante...
          • Wakko Warner scrive:
            Re: Ottimo
            - Scritto da:
            lo letto anchio....
            il punto e' che non c'e' il contradittorio....la
            voce avversa con delle controprove...e diventa
            propaganda(pedofila..?)e non
            cultura...
            ..comunque e' interessante...Certo, quando NON si permette di presentare i fatti è ovvio che la ragione sta sempre con chi può parlare.
          • soulista scrive:
            Re: Ottimo
            - Scritto da:
            lo letto anchio....
            il punto e' che non c'e' il contradittorio....la
            voce avversa con delle controprove...e diventa
            propaganda(pedofila..?)e non
            cultura...
            ..comunque e' interessante...Ma comunque sottolinea l'ipocrisia di fondo delle istituzioni nei confronti dei bambini. Le violenze che subiscono non sono solo quelle fisiche di quei rari squilibrati che li stuprano, ma della stragrande maggioranza dei genitori, dei politici e delle industrie che non fa che sfruttarli e plagiarli moralmente. Quali diritti per loro?Bart: "non potete trattarci così... abbiamo dei diritti!"Marge: "Già! il diritto... DI STARE IN SILENZIO!"
          • Anonimo scrive:
            Re: Ottimo

            Bart: "non potete trattarci così... abbiamo dei
            diritti!"
            Marge: "Già! il diritto... DI STARE IN SILENZIO!"e di mangiare la merendina geneticamente modificata che ti trasformera' in un perfetto schiavo.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ottimo
          - Scritto da: Wakko Warner

          - Scritto da:



          - Scritto da: Wakko Warner


          Un piccolo ma importante passo verso la fine
          di


          questa sciocca e dannosa caccia alle


          streghe.




          [img]http://www.wumingfoundation.com/images/lascia

          Non l'ho _ancora_ letto.s'era capito
    • Anonimo scrive:
      Re: Ottimo
      - Scritto da: Wakko Warner
      Un piccolo ma importante passo verso la fine di
      questa sciocca e dannosa caccia alle
      streghe.Seee, sogna. E' solo una falla nella legislatura, una sistemativa e via, si ricomincia piu' pimpanti che mai.k1
      • Wakko Warner scrive:
        Re: Ottimo
        - Scritto da:

        - Scritto da: Wakko Warner

        Un piccolo ma importante passo verso la fine di

        questa sciocca e dannosa caccia alle

        streghe.

        Seee, sogna. E' solo una falla nella legislatura,
        una sistemativa e via, si ricomincia piu'
        pimpanti che
        mai.

        k1Sognerò, ma in genere le cacce alle streghe durano quel che durano e quando vengono smascherate (e verrà smascherata prima o poi) chi vi ha partecipato sarà chiamato "crociato" e giudicato dalle future generazioni.Non credo però che questo avverrà in breve anche se ci sono Paesi che in questo senso sono avanti di una 20ina di anni rispetto a noi.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ottimo
          - Scritto da: Wakko Warner

          - Scritto da:



          - Scritto da: Wakko Warner


          Un piccolo ma importante passo verso la fine
          di


          questa sciocca e dannosa caccia alle


          streghe.



          Seee, sogna. E' solo una falla nella
          legislatura,

          una sistemativa e via, si ricomincia piu'

          pimpanti che

          mai.



          k1

          Sognerò, ma in genere le cacce alle streghe
          durano quel che durano e quando vengono
          smascherate (e verrà smascherata prima o poi) chi
          vi ha partecipato sarà chiamato "crociato" e
          giudicato dalle future
          generazioni.
          Non credo però che questo avverrà in breve anche
          se ci sono Paesi che in questo senso sono avanti
          di una 20ina di anni rispetto a
          noi.Operazione "Game Over" - 1146 indagati quasi tutti archiviatimms://video.jumpy.it/iene/C_11_video_1591_videoadsl.wmvmms://video.jumpy.it/iene/C_11_video_1592_videoadsl.wmvmms://video.jumpy.it/iene/C_11_video_1593_videoadsl.wmv368 c.p. a occhio e croce
          • Anonimo scrive:
            Re: Ottimo

            Operazione "Game Over" - 1146 indagati quasi
            tutti
            archiviati

            mms://video.jumpy.it/iene/C_11_video_1591_videoads
            mms://video.jumpy.it/iene/C_11_video_1592_videoads
            mms://video.jumpy.it/iene/C_11_video_1593_videoads


            368 c.p. a occhio e crocehttp://www.sikurezza.org/lex/06_06/msg00009.html
          • Anonimo scrive:
            Re: Ottimo
            però in fondo hai ragione...coloro che guardano GRATUITAMENTE il pedoporno sono quasi ai livelli di coloro che guardano siti tipo ogrish o rotten...dobbiamo condannare questi ultimi per omicidio tortura o mutilazioni?P.S: non guardo ogrish o rotten, al massimo qualche film orror...
    • Anonimo scrive:
      Re: Ottimo ma insufficiente


      mi fai schifoPerché, la verità ti fa schifo quando non è identica ai tuoi pregiuduzi?
      • Anonimo scrive:
        Re: Ottimo ma insufficiente
        - Scritto da:




        mi fai schifo

        Perché, la verità ti fa schifo quando non è
        identica ai tuoi
        pregiuduzi?a me fanno schifo i pedofili e chi li difende, indipendentemente dalle opinioni esposte in questo forum dagli utenti...
    • Wakko Warner scrive:
      Re: Ottimo ma insufficiente
      - Scritto da:
      QUel Trollazzo infame? (rotfl)Bé, bisogna vedere _se_ è un trollazzo. È presumibile che una persona che è stata violentata da piccolo si comporti in questo modo quando, a suo parere, qualcuno vuole giustificare la _violenza_ che ha subito o che mette in discussione il dolore che ha provato.Essere usati non è piacevole per nessuno, tantomeno per un bambino/ragazzino che magari nell'adulto in questione riponeva la sua fiducia.La realtà però non è sempre bianca o nera, non c'è "il male" e "il bene" e anzi spessissimo le due cose sono tanto ingarbugliate una nell'altra che è veramente difficile riuscire a stabilire dove finisce uno e incomincia l'altro.Se questo è il caso del tizio non posso fare altro che dargli la mia completa solidarietà, so che le argomentazioni che porto non le capirà mai e mi spiace, ma come lui ha subito violenza da qualcuno vorrei ricordargli che questo non lo autorizza a perpetrare violenza contro qualcun'altro... ed è quello che sto cercando di evitare io.In nessuno dei miei post ho mai giustificato la violenza, l'ho ripetuto fino allo sfinimento... quello che dico io è che ci sono dei limiti, che a me paiono ovvi ma che evidentemente non sono così ovvi per gli altri, circa quello che si può considerare violenza. Ultimamente poi si sta cercando di far passare il concetto sesso = violenza dimenticandosi che il sesso fa parte integrante della vita di ognuno, dal neonato fino all'anziano, dimenticandosi che il sesso è semplicemente un altro modo per stare assieme ad una persona a cui si vuole bene e che non necessariamente implica violenza alcuna.Se al sesso si ridà il suo valore originale credo che tutto ciò che dico diventi immediatamente ovvio... non mi aspetto però che una persona che ha subito violenza a causa di qualche maniaco possa capire questa sottile differenza e cerco di non infierire più di tanto quando vedo argomentazioni dettate da puro e semplice odio e da pura e semplice fobia proprio perché so che, qualunque cosa dica, ai loro occhi, risulterà un insulto.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 13 novembre 2006 17.10-----------------------------------------------------------
      • Anonimo scrive:
        Re: Ottimo ma insufficiente
        ................
        Se al sesso si ridà il suo valore originale credo
        che tutto ciò che dico diventi immediatamente
        ovvio... non mi aspetto però che una persona che
        ha subito violenza a causa di qualche maniaco
        possa capire questa sottile differenza e cerco di
        non infierire più di tanto quando vedo
        argomentazioni dettate da puro e semplice odio e
        da pura e semplice fobia proprio perché so che,
        qualunque cosa dica, ai loro occhi, risulterà un
        insulto.
        Secondo te una donna stuprata pensa che tutti gli uomini che fanno sesso siano stupratori? No. Se lo pensasse sarebbe comunque perché qualcuno gli ha messo in testa l'idea che il sesso è male. Al massimo potrebbe pensare che il sesso non gli piace, ma se pensa che il sesso è male è perché "qualcuno" (non perché è stato violentato ma per altri motivi) diffonde quest'idea in cui molti poi si identificano. Quindi è una identificazione in un'idea, non è il risultato di un'esperienza soggettiva come qualcuno vuol far credere. I traumi non creano cultura. L'anti-cultura (una delle possibili forme dello Stato) sfrutta le esperienze traumatiche e le debolezze delle persone per diffondersi e contribuisce a rendere le persone deboli e traumatizzabili. (Le stesse persone che poi si trasformano in Troll. In fondo il Troll è uno che veste i panni delle proprie debolezze per divertirsi anche se poi li dismette. Chi non lo fa è un Troll a tempo pieno.)
    • Wakko Warner scrive:
      Re: Ottimo ma insufficiente
      Edit: Era OT... ghio schifoso can... :@-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 13 novembre 2006 20.05-----------------------------------------------------------
      • Anonimo scrive:
        Re: Ottimo ma insufficiente
        come al solito si trollazza...si sprecano fiumi di bit per dire cose sensate e gran coglionate...a me sembra che questo tizio riferito alla notizia,si sia salvato perlopiu' per un cavillo..non perche qualcuno abbia detto che visitare siti pedopornografici sia accettato e sara' proposto per vie legali....cerchiamo di stare al punto sulla notizia...
    • ldsboy scrive:
      Re: Ottimo
      - Scritto da: Wakko Warner
      Un piccolo ma importante passo verso la fine di
      questa sciocca e dannosa caccia alle
      streghe.Caccia alle streghe sarebbe se condannassero, per esempio, una persona che fa clik involontario casualmente su un link pedo, non sapendo ciò che è collegato al link, magari perchè ha trovato il link su spam nella sua mail, ma le persone che vanno consapevolmente e intenzionalmemte a cercarsi questi materiali non sono forse nient'altro che dei criminali?Certo c'è un enorme differenza tra chi produce questi materiali e chi li visiona soltanto, ma ciò secondo me non vuol dire assolutamente che chi li visiona (anche solo gratuitamente) debba essere considerato innocente.Non vedo perchè dovrebbe esserlo. Anche chi ha subito queste violenze nella sua infanzia certamente può capire la differenza tra questi due comportamenti, quello che non potrà fare mai (a ragione) è accettare che la sola visione sia una cosa innocente.Ho letto i vostri commenti e sono rimasto sbigottito: il tizio della notizia ha ammesso di aver volontariamente cercato e visionato queste immagini, ne ha 370 sul PC (non 1 scaricata involontariamente, no, 370) e siete contenti se lo hanno scagionato, per causa di un cavillo?Non voglio insultare nessuno, non sono il tipo, penso solo: poveri voi per la vostra insensibilità e aridità di pensiero e giudizio.
  • Anonimo scrive:
    Perchè? Qualcuno dice che è reato?
    Sarebbe come dire che andare a comprare bistecche da un macellaro mafioso di esserne comlpice.Forse qui in Italia potrebbero farlo passare come reato, tanto lo farebbero tutti ugualmente fregandosene.(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • Anonimo scrive:
      Re: Perchè? Qualcuno dice che è reato?
      Si, in Italia è reato esser troppo "curiosi" non lo sapevi? E' il comma più discutibile della legge che riguarda il reato di produzione e commercio di foto pornografiche con soggetti minorenni.
      • Wakko Warner scrive:
        Re: Perchè? Qualcuno dice che è reato?
        - Scritto da:
        Si, in Italia è reato esser troppo "curiosi" non
        lo sapevi? E' il comma più discutibile della
        legge che riguarda il reato di produzione e
        commercio di foto pornografiche con soggetti
        minorenni.A dire il vero *sembra* e dico *sembra* che anche qui in Italia ci si stia incominciando a rendere conto della sciocchezza di considerare prova il contenuto della cache.Comunque immagino che ne saprò di più fra qualche mese.
        • Anonimo scrive:
          Re: Perchè? Qualcuno dice che è reato?
          - Scritto da: Wakko Warner
          Comunque immagino che ne saprò di più fra qualche
          mese.Ti hanno beccato!? (rotfl)Comunque sia, non solo la cache ma praticamente tutte le cartelle di un sistema operativo (escludendo quelle del sistema vero e proprio), potrebbero considerarsi *temporanee*, perchè possono essere eliminate con la stessa facilità con cui le si crea, il fatto che uno si salvi le cose, non vuol dire che sia intenzionato a tenerle, anche un CD alla fine è una soluzione di appoggio che può essere facilmente distrutta.
          • Wakko Warner scrive:
            Re: Perchè? Qualcuno dice che è reato?
            - Scritto da:
            Ti hanno beccato!? (rotfl)No.
            Comunque sia, non solo la cache ma praticamente
            tutte le cartelle di un sistema operativo
            (escludendo quelle del sistema vero e proprio),
            potrebbero considerarsi *temporanee*, perchè
            possono essere eliminate con la stessa facilità
            con cui le si crea, il fatto che uno si salvi le
            cose, non vuol dire che sia intenzionato a
            tenerle, anche un CD alla fine è una soluzione di
            appoggio che può essere facilmente
            distrutta.Esattamente.Il mio suggerimento, in ogni caso, rimane quello di crittare l'intero disco, è l'unica opzione sicura... non si sa mai... un giorno si potrebbe finire nelle grinfie di qualche magistrato con tanta voglia di finire sui giornali come salvatore dell'umanità.
          • Anonimo scrive:
            Re: Perchè? Qualcuno dice che è reato?

            Il mio suggerimento, in ogni caso, rimane quello
            di crittare l'intero disco, è l'unica opzione
            sicura... non si sa mai... un giorno si potrebbe
            finire nelle grinfie di qualche magistrato con
            tanta voglia di finire sui giornali come
            salvatore
            dell'umanità.E' un brutto suggerimento, credimi... se ostacoli le indagini (crittando il disco e magari rifiutandoti di dare la password) la tua posizione si aggrava a livello penale.In ogni caso, pedofilia a parte, in Italia praticamente TUTTO e' reato.Il punto e' che al 90% pure chi dovrebbe vigilare commette reato (corruzzione e cosi' via) quindi l'unica spiaggia sicura e' essere un politico, un ammanicato oppure avere tanti, tanti soldini (per corrompere chi di dovere).La gente "normale" puo' solo sperare che gli vada bene, nessuno la tutela, nemmeno se si e' scaricata un paio di mp3 da ascoltare in famiglia.
          • Anonimo scrive:
            Re: Perchè? Qualcuno dice che è reato?
            - Scritto da:
            E' un brutto suggerimento, credimi... se
            ostacoli le indagini (crittando il disco e
            magari rifiutandoti di dare la password) la
            tua posizione si aggrava a livello penale.Visto che- il giorno del sequestro ti svegliano nel cuore della notte alle 5 di mattina e a quell'ora normalmente un essere umano ricorda poco e niente- ammesso che non te la chiedano allora, passeranno mesi se non ANNI prima che te la chiedano nuovamente, ed è pacifico che, senza digitarla quotidianamente, si tenda a non ricordarlaNon è reato *non ricordarsi* una password. E anche se si ricorda, non è nemmeno reato rifiutarsi di fornirla (non è scritto su nessun articolo del codice penale che rifiutarsi di fornire un codice d'accesso è reato).
          • Wakko Warner scrive:
            Re: Perchè? Qualcuno dice che è reato?
            - Scritto da:
            E' un brutto suggerimento, credimi... se ostacoli
            le indagini (crittando il disco e magari
            rifiutandoti di dare la password) la tua
            posizione si aggrava a livello
            penale.Falso.Per diverse ragioni:1) Non esiste nessun modo, proprio nessuno, per dimostrare che un file crittato con Truecrypt è effettivamente un file crittato e non un file contenente dati random2) Puoi sempre dire che non ricordi la password, non c'è nessuna legge che ti obblighi a ricordare qualcosa che non ricordi3) Quando ti sequestrano la roba, a meno che tu non abbia scritto sul CD (immaginiamo che il supporto sia un CD) "salve, sono un disco crittato" tale supporto ti viene semplicemente sequestrato assieme agli altri, senza domande e senza visionarne preventivamente il contenuto. Una volta sequestrato sarà passato ad un perito che, non sapendo che file è o comunque non riuscendo ad aprirlo, scriverà semplicemente "contenuto sconosciuto"4) Ci sono mille modi per nascondere un file crittato con Truecrypt e farlo assomigliare ad un file qualsiasi (chessò... un file di dati dentro il CDROM di un gioco per esempio... basta usare l'immaginazione)... in questo caso manco si accorgeranno di lui5) Io non collaboro con ciò che considero una pura e semplice caccia alle streghe, in nessun modo e a nessun costo... anche se questo significa galera
            In ogni caso, pedofilia a parte, in Italia
            praticamente TUTTO e'
            reato.
            Il punto e' che al 90% pure chi dovrebbe vigilare
            commette reato (corruzzione e cosi' via) quindi
            l'unica spiaggia sicura e' essere un politico, un
            ammanicato oppure avere tanti, tanti soldini (per
            corrompere chi di
            dovere).Si, su questo hai ragione, anzi, un altro suggerimento, in caso di sequestro, è quello di recuperare sin da subito un avvocato e fare subito pressioni affinché la roba venga restituita e non mollarli un giorno... se vedono che non combatti è molto, molto peggio per te... vedendo che non fai nulla si aspetteranno che tu non faccia nemmeno nulla per dimostrare la tua innocenza nell'eventuale processo che segue (a volte dopo ANNI) il sequestro
            La gente "normale" puo' solo sperare che gli vada
            bene, nessuno la tutela, nemmeno se si e'
            scaricata un paio di mp3 da ascoltare in
            famiglia.Vero. Potenzialmente un sequestro per detenzione di materiale pedopornografico, in mancanza di materiale pedopornografico sul PC, può facilmente essere trasformato in detenzione di MP3 a scopo di "profitto" e quant'altro. Mi ricorda un recente caso in cui un ragazzo finito fra le mani di questi schifosi macellai e a cui hanno trovato unicamente un paio di thumbnail nella cache del browser in cui _forse_ (non lo sanno nemmeno loro) trattasi di minorenne [avete mai visitato siti porno i cui protagonisti pur essendo maggiorenni sembrano molto giovani? Ecco, è questo il caso], non trovando altro per avallare le loro tesi o a cui attaccarsi, si sono rifatti con un video trovato sul suo PC in cui aveva filmato, a fine anno, l'esplosione di uno di quei fuochi d'artificio "poco legali".Tutto pur di far credere di essere i salvatori del mondo e non permettere al ragazzo in questione di chiedere i danni per i problemi causatigli dalla loro sciocca inchiesta.Fosse per me, a questi crociati che si dicono "tutori della legge", dovrebbero essere chiesti i danni direttamente dalle loro tasche... non vedo perché gli italiani debbano pagare per gli errori madornali di questi signori e per le loro fobie irrazionali.
          • Anonimo scrive:
            Re: Perchè? Qualcuno dice che è reato?

            Fosse per me, a questi crociati che si dicono
            "tutori della legge", dovrebbero essere chiesti i
            danni direttamente dalle loro tasche... non vedo
            perché gli italiani debbano pagare per gli errori
            madornali di questi signori e per le loro fobie
            irrazionali.Fammi capire, queste persone sbagliano SEMPRE? Su che basi fanno partire una indagine?Io non so per qunto riguarda la pedofilia, però mi sembra che le tecniche siano molto migliorate rispetto al passato, adesso fanno le copie dei dati e non sequestrano più nulla (a meno che contenga materiale vietato quindi a scopo preventivo)
          • Wakko Warner scrive:
            Re: Perchè? Qualcuno dice che è reato?
            - Scritto da:
            Fammi capire, queste persone sbagliano SEMPRE? Su
            che basi fanno partire una
            indagine?Non sempre, ma *spesso*. Le indagini partono anche semplicemente per qualcosa detta su un forum o per esserti incontrato con qualcuno che era sotto indagine a sua volta.
            Io non so per qunto riguarda la pedofilia, però
            mi sembra che le tecniche siano molto migliorate
            rispetto al passato, adesso fanno le copie dei
            dati e non sequestrano più nulla (a meno che
            contenga materiale vietato quindi a scopo
            preventivo)E dove l'hai letta questa sciocchezza? Posso _garantirti_ che a tutt'oggi ti sequestrano tutto... secondo te come fanno a stabilire se il disco contiene materiale vietato senza sequestrartelo? Pensi che un perito venga ad abitare da te per un paio di giorni?
          • Anonimo scrive:
            Re: Perchè? Qualcuno dice che è reato?

            E' un brutto suggerimento, credimi... se ostacoli
            le indagini (crittando il disco e magari
            rifiutandoti di dare la password) la tua
            posizione si aggrava a livello
            penale.Da ANNI esiste truecrypt ed il sistema Hidden Container, SVEGLIA!
            La gente "normale" puo' solo sperare che gli vada
            bene, nessuno la tutela, nemmeno se si e'
            scaricata un paio di mp3 da ascoltare in
            famiglia.Come sopra.
          • Anonimo scrive:
            Re: Perchè? Qualcuno dice che è reato?
            - Scritto da:

            Il mio suggerimento, in ogni caso, rimane quello

            di crittare l'intero disco, è l'unica opzione

            sicura... non si sa mai... un giorno si potrebbe

            finire nelle grinfie di qualche magistrato con

            tanta voglia di finire sui giornali come

            salvatore

            dell'umanità.


            E' un brutto suggerimento, credimi... se ostacoli
            le indagini (crittando il disco e magari
            rifiutandoti di dare la password) la tua
            posizione si aggrava a livello
            penale.Il disco è mio, e quindi io me lo critto, se ho voglia lo metto nel frigorifero, lo apro, lo uso come catarifrangente oppure come spaventapasseri.Forse a certi legislatori sfugge il significato di proprietà privata.Ha dimenticavo: è anche ottimo da usare per il tiro al piattello.
            In ogni caso, pedofilia a parte, in Italia
            praticamente TUTTO e'
            reato.
            Il punto e' che al 90% pure chi dovrebbe vigilare
            commette reato (corruzzione e cosi' via) quindi
            l'unica spiaggia sicura e' essere un politico, un
            ammanicato oppure avere tanti, tanti soldini (per
            corrompere chi di
            dovere).

            La gente "normale" puo' solo sperare che gli vada
            bene, nessuno la tutela, nemmeno se si e'
            scaricata un paio di mp3 da ascoltare in
            famiglia.
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Perchè? Qualcuno dice che è reato?
            Ho letto su Pc Professionale di settembre o ottobre 2006 di un programmino di crittazione di interi HD o anche solo di cartelle che può essere impostato in modo da rendere disponibili file civetta se viene utilizzata una password specifica, con contemporanea alterazione dello spazio libero del volume per rendere il tutto verosimile.Quindi il malcapitato potrebbe avere due password, quella giusta per accedere ai file "veri" e una fasulla da dare ai "curiosi"Interessante vero?
          • Wakko Warner scrive:
            Re: Perchè? Qualcuno dice che è reato?
            - Scritto da: Enjoy with Us
            Ho letto su Pc Professionale di settembre o
            ottobre 2006 di un programmino di crittazione di
            interi HD o anche solo di cartelle che può essere
            impostato in modo da rendere disponibili file
            civetta se viene utilizzata una password
            specifica, con contemporanea alterazione dello
            spazio libero del volume per rendere il tutto
            verosimile.
            Quindi il malcapitato potrebbe avere due
            password, quella giusta per accedere ai file
            "veri" e una fasulla da dare ai
            "curiosi"
            Interessante vero?Parli di truecrypt?http://www.truecrypt.orgÈ ottimo, ma usate i keyfile per sicurezza oltre che la password.
          • Anonimo scrive:
            Re: Perchè? Qualcuno dice che è reato?

            Esattamente.
            Il mio suggerimento, in ogni caso, rimane quello
            di crittare l'intero disco, è l'unica opzione
            sicura... non si sa mai... un giorno si potrebbe
            finire nelle grinfie di qualche magistrato con
            tanta voglia di finire sui giornali come
            salvatore
            dell'umanità.Ma fatemi un po' capire, ma che c...o avete negli HD che dovete criptare, mettere pw, etc.?Forse dovrebbero fare un salto nelle vostre case a dare un'occhiata....
          • Anonimo scrive:
            Re: Perchè? Qualcuno dice che è reato?
            - Scritto da:

            Esattamente.

            Il mio suggerimento, in ogni caso, rimane

            quello di crittare l'intero disco, è

            l'unica opzione sicura... non si sa mai...

            un giorno si potrebbe finire nelle grinfie

            di qualche magistrato con tanta voglia di

            finire sui giornali come salvatore

            dell'umanità.
            Ma fatemi un po' capire, ma che c...o avete
            negli HD che dovete criptare, mettere pw,
            etc.?
            Forse dovrebbero fare un salto nelle vostre case
            a dare un'occhiata....Inutile : e' tutto criptato...
      • Anonimo scrive:
        Re: Perchè? Qualcuno dice che è reato?
        - Scritto da:
        Si, in Italia è reato esser troppo "curiosi" non
        lo sapevi? E' il comma più discutibile della
        legge che riguarda il reato di produzione e
        commercio di foto pornografiche con soggetti
        minorenni.Sono contento che tu non sia d'accordo cos' potremo spiare tua moglie/fidanzata in bagno o camera da letto, tanto basta non toccarla, che male si fa?
        • Anonimo scrive:
          Re: Perchè? Qualcuno dice che è reato?
          - Scritto da:

          - Scritto da:

          Si, in Italia è reato esser troppo "curiosi" non

          lo sapevi? E' il comma più discutibile della

          legge che riguarda il reato di produzione e

          commercio di foto pornografiche con soggetti

          minorenni.

          Sono contento che tu non sia d'accordo cos'
          potremo spiare tua moglie/fidanzata in bagno o
          camera da letto, tanto basta non toccarla, che
          male si
          fa?Se tu avessi visto la sua moglie/fidanzata, ti assicuro che non vorresti spiarle in bagno e tantomeno in camera da letto ! :|brrrrrr !!!..... :
          • Anonimo scrive:
            Re: Perchè? Qualcuno dice che è reato?
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:


            Si, in Italia è reato esser troppo "curiosi"
            non


            lo sapevi? E' il comma più discutibile della


            legge che riguarda il reato di produzione e


            commercio di foto pornografiche con soggetti


            minorenni.



            Sono contento che tu non sia d'accordo cos'

            potremo spiare tua moglie/fidanzata in bagno o

            camera da letto, tanto basta non toccarla, che

            male si

            fa?

            Se tu avessi visto la sua moglie/fidanzata, ti
            assicuro che non vorresti spiarle in bagno e
            tantomeno in camera da letto !
            :|

            brrrrrr !!!..... :Gasp!!!! Come non detto, meglio una sana pagina di Playboy.
Chiudi i commenti