Mac Mini, piccolo ma grande

Piccoli ma grandi, semplici ma interessanti, essenziali ma potenti: i Mac Mini 2020 sono disponibili su Amazon da poche ore con chip M1.
Piccoli ma grandi, semplici ma interessanti, essenziali ma potenti: i Mac Mini 2020 sono disponibili su Amazon da poche ore con chip M1.
Guarda 6 foto Guarda 6 foto

La forma è quella classica, la vocazione è quella solita, il nome è quello di sempre: Mac Mini. La novità sta nel cuore che pulsa al centro del progetto, quel chip M1 con CPI 8-core e GPU 7-core che rappresenta un vero e proprio nuovo inizio per Cupertino dopo l’era Intel.

Mac Mini, il piccolo grande computer

Da poche ore i Mac Mini di nuova generazione sono disponibili su Amazon in doppia versione:

Computer grande? No, grande computer

Interessanti? A parlare è la storia stessa del Mini. Quando vennero lanciati, infatti, l’effetto “wow” fu immediato, ma non lo fu altrettanto il successo, né l’hype successivo. Complice l’emergere progressivo del mobile ed il successo dell’area Macbook, i Mini son spesso rimasti una realtà di nicchia, confinati tra utilità casalinghe e isolate utilità d’ufficio. Apple non li ha spinti con la stessa verve delle altre famiglie di prodotto, ma sono ancora qui a confermare la propria utilità all’interno dell’ecosistema di Cupertino. E saranno in molti a felicitarsene.

Con l’arrivo dei nuovi chip ecco arrivare i nuovi Mac Mini in tutta la loro eterea semplicità.

Mac Mini 2020

Il nostro computer desktop più versatile si lancia in una nuova dimensione. Mac mini ora ha il rivoluzionario chip Apple M1, CPU fino a 3 volte più rapida, grafica fino a 6 volte più scattante e il Neural Engine più evoluto, che assicura performance fino a 15 volte migliori per il machine learning. Preparati a lavorare, giocare e creare con una velocità e una potenza che prima d’ora non avresti mai immaginato

“Mini” solo nel formato, insomma, perché in quanto a performance non si è scesi a compromessi. Con il nuovo Mini, Apple vuol ricreare la dimensione desktop e cavalcare l’importanza di questa realtà in un momento come questo, nel quale la pandemia ha cambiato le esigenze ed ha portato più persone a lavorare su postazioni fisse.

L’uscita HDMI posteriore è l’interfaccia ideale verso monitor o tv, portando così il mondo Mac su qualsiasi display si desideri. La versatilità sta in questo, nelle sue piccole dimensioni e nell’essenzialità del progetto. Chi ha conosciuto ed apprezzato i Mac Mini in passato, non potrà che tornare ad apprezzarne il rilancio nella nuova veste M1, estendendo così il percorso di un progetto che risponde ad esigenze specifiche e peculiari. Il tutto a partire da 819 euro.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

18 11 2020
Link copiato negli appunti